Kim Dotcom, il sequestro non è valido

Errore da parte delle autorità neozelandesi: la polizia ha eseguito un ordine di sequestro definito "nullo e invalido" dall'Alta Corte. Il founder di Megaupload potrebbe ora tornare in possesso dei suoi beni

Roma – Un imbarazzante errore procedurale , in quella che potrebbe rappresentare una svolta clamorosa nella saga legale del founder di Megaupload. L’Alta Corte neozelandese ha infatti definito “nullo e invalido” l’ordine di sequestro emesso dalle autorità locali per requisire tutti i beni appartenenti al boss del file hosting Kim Dotcom .

Auto di lusso, jet privati, opere d’arte. A gennaio, Dotcom era stato spogliato di tutti i suoi beni, compreso il congelamento di vari conti bancari. Operazione fondamentale per evitare che lo stesso founder potesse sfruttare i suoi averi – più di 25 milioni di dollari il valore complessivo – per sfuggire al processo d’estradizione in terra statunitense.

Ma il giudice Judith Potter ha ora sottolineato come la polizia neozelandese abbia eseguito un mandato sbagliato, ovvero un ordine restrittivo “estero” piuttosto che “ad interim”. In linea teorica, Dotcom dovrebbe riprendersi soldi e beni fisici , sequestrati dagli agenti locali per sbaglio.

Ammesso l’errore , le autorità neozelandesi sono subito corse ai ripari emanando il giusto mandato di perquisizione e sequestro. Ma il giudice Potter potrebbe comunque decidere di restituire tutti i beni a Dotcom. Nella prossima settimana è dunque prevista la decisione dell’Alta Corte, che potrebbe aprire nuovi scenari nella guerra al cyberlocker.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Surak 2.0 scrive:
    La figlia del dittatore del Qatar?
    Tesoro, sveglia...non "rifilare" la propaganda da quattro soldi che la ridicola categoria di pseudo giornalisti italiani cerca di far passare pure in Italia prendendo schiaffi dai suoi stessi lettori, leggiti i commenti dove non li bloccano per paura.Ovviamente a meno che non cerchi un posto alla Rai o a qualunque altra testata italiana (dal Il Giornale a Fatto quotidiano, che sul tema sono ridicolmente uguali) e spegni il cervello per non far notare la differenza con la media. Sulla rivolta di alcuni coraggiosi giornalisti di Al Jazeera (praticamente il mezzo di propaganda del dittatore qatariota) ho già scritto, ma qui vorrei sottolineare la ridicola versione per cui il foglio inglese fa sembrare la figlia del sanguinario dittatore qatariota come una persona sensibile* sebbene il padre sia dietro al massacro organizzato in Libia ed abbia mandato mercenari in Siria per tener su la rivolta e quindi aumentare lo spargimento di sangue.E' ridicola come la versione per cui gli uomini di Assad avrebebro massacrato donne e bambini per poi lasciarli in bella vista quando stava facendo di tutto per mostrare un'altra faccia (vedi il referendum), e quindi è ragionevole supporre che quelle povere vittime siano sulal coscienza di tutti coloro che stanno cercando di far andar via Assad con qualunque mezzo e loro scribacchini a costo di fare una carneficina da mostrare al mondo o a dargli spazio e quindi motivoTesoro, preferisci controllare le fonti ed usare la logica o avere le mani sporche di sangue innocente?* forse perchè il qatar ha molti investimenti in Europa, appositamente fatti per avere un occhio di riguardo, e la stampa è pronta a vendersi al miglior offerente
    • iome scrive:
      Re: La figlia del dittatore del Qatar?
      - Scritto da: Surak 2.0
      Tesoro, sveglia...non "rifilare" la propaganda da
      quattro soldi che la ridicola categoria di pseudo
      giornalisti italiani cerca di far passare pure in
      Italia prendendo schiaffi dai suoi stessi
      lettori, leggiti i commenti dove non li bloccano
      per
      paura.
      Ovviamente a meno che non cerchi un posto alla
      Rai o a qualunque altra testata italiana (dal Il
      Giornale a Fatto quotidiano, che sul tema sono
      ridicolmente uguali) e spegni il cervello per non
      far notare la differenza con la media. Sulla
      rivolta di alcuni coraggiosi giornalisti di Al
      Jazeera (praticamente il mezzo di propaganda del
      dittatore qatariota) ho già scritto, ma qui
      vorrei sottolineare la ridicola versione per cui
      il foglio inglese fa sembrare la figlia del
      sanguinario dittatore qatariota come una persona
      sensibile* sebbene il padre sia dietro al
      massacro organizzato in Libia ed abbia mandato
      mercenari in Siria per tener su la rivolta e
      quindi aumentare lo spargimento di
      sangue.
      E' ridicola come la versione per cui gli uomini
      di Assad avrebebro massacrato donne e bambini per
      poi lasciarli in bella vista quando stava facendo
      di tutto per mostrare un'altra faccia (vedi il
      referendum), e quindi è ragionevole supporre che
      quelle povere vittime siano sulal coscienza di
      tutti coloro che stanno cercando di far andar via
      Assad con qualunque mezzo e loro scribacchini a
      costo di fare una carneficina da mostrare al
      mondo o a dargli spazio e quindi
      motivo
      Tesoro, preferisci controllare le fonti ed usare
      la logica o avere le mani sporche di sangue
      innocente?


      * forse perchè il qatar ha molti investimenti in
      Europa, appositamente fatti per avere un occhio
      di riguardo, e la stampa è pronta a vendersi al
      miglior
      offerentemmmm sento lo sferragliare del t1000...
    • iome scrive:
      Re: La figlia del dittatore del Qatar?
      - Scritto da: Surak 2.0
      Tesoro, sveglia...non "rifilare" la propaganda da
      quattro soldi che la ridicola categoria di pseudo
      giornalisti italiani cerca di far passare pure in
      Italia prendendo schiaffi dai suoi stessi
      lettori, leggiti i commenti dove non li bloccano
      per paura.ma che, ti aspettavi la Gabanelli? questo e' PI, mica Report.
  • prova123 scrive:
    Download illegali su iTunes
    Qui ha toppato alla grande. Potrà anche avere fatto ammazzare donne e bambini, ma questo per un dittatore è routine. Ma per lo scarico illegale rischia l'estradizione negli U.S.A. A questa inaudita violazione dubito che Russia e Cina oppongano il veto ... c'è un limite a tutto! :D
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Download illegali su iTunes
      contenuto non disponibile
    • iome scrive:
      Re: Download illegali su iTunes
      illegale un cavolo! l'account era a New York e assad pagava con carta di credito American Express. chi gli ha dato l'american express al sanguinario dittatore?Ragazzi, si chiama trinagolazione! io non posso vendere ad A? Allora vendo a B che vende a C che poi vende ad A. e siamo tutti contenti. un po come quando gli americani triangolavano per rifornire ILLEGALMENTE paesi sudamericani in barba al Congresso....Per chi ha la memoria corta: https://it.wikipedia.org/wiki/Irangate
      • prova123 scrive:
        Re: Download illegali su iTunes
        Ma lo sai, quando ci sono di mezzo discorsi del mondo copyright tutto quello che è vero nell'ordinario non è detto che sia ancora vero nel mondo copyright ... bah ... io non sarei così fiducioso :D
      • bah scrive:
        Re: Download illegali su iTunes
        Sarà che stiamo vedendo il sito con un tablet (anche se non il sito mobile) ma nino trovo neanche 1 riferimento alle fonti... - Scritto da: iome
        illegale un cavolo! l'account era a New York e
        assad pagava con carta di credito American
        Express. chi gli ha dato l'american express al
        sanguinario
        dittatore?
        Ragazzi, si chiama trinagolazione! io non posso
        vendere ad A? Allora vendo a B che vende a C che
        poi vende ad A. e siamo tutti contenti. un po
        come quando gli americani triangolavano per
        rifornire ILLEGALMENTE paesi sudamericani in
        barba al
        Congresso....

        Per chi ha la memoria corta:
        https://it.wikipedia.org/wiki/Irangate
Chiudi i commenti