Kin, un sito alla memoria

Permette ai visitatori di accendere una candela in ricordo dei due socialfonini di Microsoft. Recentemente assassinati dopo 49 giorni in commercio e 500 presunti clienti

Roma – Poco più di 200mila fan su Facebook, quasi 5mila follower su Twitter, 500 clienti presunti . Sono alcuni dei numeri presentati all’interno di uno speciale spazio web, recentemente allestito per preservare la memoria di quelli che sono erano conosciuti come Turtle e Pure .

Fantasiosi nomi in codice, scelti da Microsoft per indicare alternativamente Kin One e Kin Two, la coppia di socialfonini recentemente assassinata dai vertici dell’azienda di Redmond. E, una volta raggiunto il sito kinrip.com , si può apprendere che la loro è stata una vita brevissima, in commercio per soli 49 giorni .

Gli sforzi di BigM andranno infatti interamente riversati nel progetto Windows Phone 7, unico possibile competitor di smartphone del calibro di iPhone e Android. Ai due Kin sembrano rimaste solo delle candele votive, offerte gentilmente dai vari visitatori di kinrip.com per onorare la memoria di due creaturine social forse mai nate.

“La vita di Kin è stata breve – ha spiegato il programmatore di Seattle Shmuel Tennenhaus, ideatore del sito – ma verrà ricordata a lungo. Così ho speso 10 dollari e 15 minuti del mio tempo per creare un luogo adatto, affinché le persone possano accendere un cero in memoria”. Macabro? Satirico? Non si dimentichi di alzare il volume: Michael Jackson canta Gone Too Soon .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pietro scrive:
    perfetto
    monitor perfetto per i nuovi videofonini..
    • Beeg Gik scrive:
      Re: perfetto
      - Scritto da: pietro
      monitor perfetto per i nuovi videofonini..Sicuramente l'iPhone5Gsx lo avrebbe adottato, ma adesso che non è più segreto... chissà :D
  • Pix scrive:
    Sala operatoria
    Dall'articolo su Newscientist:
    Quando si parla di sterilizzazione non ci si riferisce ai cinema, ma a sale operatorie: operating theaters.
    • OldDog scrive:
      Re: Sala operatoria
      - Scritto da: Pix
      Quando si parla di sterilizzazione non ci si
      riferisce ai cinema, ma a sale operatorie:
      operating theaters.Maledetto l'inglese! :DA discolpa della redazione, neanche a me sarebbe venuto in mente di piazzare un marchingegno del genere in una sala operatoria! Se nella mia doccia basta un po' di calcare per rovinare il getto, figurati che acqua demineralizzata dovranno usare qui, per non aver rovinata la proiezione!"ecco, questa cisti è da operare!""no dottò, lasci fare all'addetto alle pulizie, che basta una passata di Viakal sui getti dello schermo".
    • Gaia Bottà scrive:
      Re: Sala operatoria
      Hai perfettamente ragione: grazie per la segnalazione, abbiamo provveduto a correggere ;)
  • Francesco scrive:
    elettrodomestico
    domanda stupida e banalissima:ma di tutto questo ne abbiamo bisogno? abbiamo bisogna della tv 3D nelle nostre vite? dico, ne abbiamo proprio bisogno?a me la televisione sembra gia' un elettrodomestico che appartiene al passato, assurdo spenderci su altri soldi..
    • Ruppolo scrive:
      Re: elettrodomestico
      - Scritto da: Francesco
      domanda stupida e banalissima:

      ma di tutto questo ne abbiamo bisogno? abbiamo
      bisogna della tv 3D nelle nostre vite? dico, ne
      abbiamo proprio
      bisogno?Quotone... la tv la vedo piu come qualcosa per vedere il tg qualche serie, qualche film datato, magari in compagnia, al limite una partita se proprio ad uno interessa lo sport, quando voglio vedermi un film in 3d di certo non sto li a mettere gli occhialini collegarli alla tv comprarmi il bluray del film che voglio vedere (magari poi nemmeno mi piace!)tiro fuori i miei 10 euro e me lo vedo al cinema su uno schermo degno di questo nome !col costo di un 50 pollici 3d, piu lettore bluray, piu costo dei singoli bluray, quante volte si riesce ad andare al cinema prima che tutto il sistema di cui sopra diventi conveniente ?e quando anche si sarà eguagliata la spesa, quel sistema sarà ancora efficente o sarà gia da sostituire ?
    • dementor scrive:
      Re: elettrodomestico
      Mah.. più che tv/cinema lo vedrei bene in ambito progettuale o dove ti serve vedere qualcosa in 3d per studiarci sopra.
  • Star scrive:
    Una XXXXXXXta che fa acqua...
    ...da tutte le parti !Il mercato home sta facendo di tutto per ridurre le dimensioni dei display che diventano sempre più sottili... e questi saltano fuori con un sistema 3D che per avere un numero "accettabile" di livelli di profondità richiede una TV con una profondità da far inorridire persino le vecchie TV a tubo !...o forse pensano che 3 o 4 cascatelle ravvicinate possano veramente bastare per riprodurre gli stessi livelli di profondità offerti dall'attuale 3D stereoscopico ? O)
  • Pino scrive:
    LCD autostereoscopico
    Ho recentemente avuto la possibilità di ammirare un televisore lcd autostereoscopico della Philips: meraviglioso.Non servono occhialini, la visione è fantastica. Praticamente gli "occhialini" sono integrati direttamente sullo schermo del televisore.Perché non è diffuso? Non per gli 8000 euro di costo, ma solo perché serve un certo lavoro di postproduzione sui video prima che questi possano essere utilizzati con il televisore.Comunque il risultato lascia veramente a bocca aperta...
    • angros scrive:
      Re: LCD autostereoscopico
      Infatti, la tecnologia degli occhialini è un bidone, è fuffa che ha più di cento anni, ed è stata gettata via dai nostri padri e dai nostri nonni. Ogni tanto qualcuno va a rovistare nella spazzatura e la tira fuori, per riproporla a chi non l'ha ancora vista.Lo schermo autostereoscopico è innovativo; gli occhialini, no.
      • Star scrive:
        Re: LCD autostereoscopico
        Scommetto che neppure conosci la differenza fra occhialini anaglifi, occhialini a lenti polarizzate, occhialini attivi ed altri sistemi di visualizzazione basati sugli occhialini...Ad ogni modo per tua informazione gli occhialini, specialmente quelli attivi, sono ad oggi il miglior sistema per veicolare immagini diverse agli occhi dello spettatore.I display autostereoscopici non sono affatto una novità... le barriere di parallasse esistono da prima che inventassero gli occhialini attivi e se poi stiamo a vedere i fogli lenticolari (che sfruttano lo stesso principio) io li trovavo già 25 anni fa su certe figurine con cui giocavo...Peccato che i display autostereoscopici siano tutt'altro che ottimali per una visione in 3D da qualsiasi angolazione (devi trovarti esattamente al centro o al massimo in un numero limitato di posizioni) ed anche in questo caso difetti di ghosting/crosstalking (immagini doppie) sono notevolmente visibili soprattutto in presenza di oggetti molto vicini o molto distanti. Questo difetto è molto meno evidente con gli occhialini polarizzati e del tutto assente con quelli attivi...Ma natueralmente di questi tempi demonizzare un paio di comodi e leggeri occhiali da indossare durante la visione dei film va di moda quindi...Crucifige... Crucifige... Crucifige !
        • Talking Head scrive:
          Re: LCD autostereoscopico
          Guarda, concordo sui problemi tecnici (il livello di visione con occhiali e senza non ha confronto), ma sottovaluti secondo me l'impatto di dover tenere gli occhiali. Io al cinema porto gli occhiali da vista (sono leggermente miope, e al cinema guadagno in definizione), metterci sopra gli occhialini attivi è una scocciatura. Ho dei riflessi strani tutto il film, perdo in luminosità, i due occhiali sovrapposti danno una sensazione innaturale.Ora, ovviamente al cinema, vista la numerosità delle diverse posizioni di fruizione, non c'è alternativa agli occhiali. Ma devo dire che ad esempio per uno schermo di computer o un Nintendo 3DS, in cui la posizione è sempre esattamente centrata, non puoi sottovalutare il vantaggio del non avere occhiali.
        • angros scrive:
          Re: LCD autostereoscopico
          - Scritto da: Star
          Scommetto che neppure conosci la differenza fra
          occhialini anaglifi, occhialini a lenti
          polarizzate, occhialini attivi ed altri sistemi
          di visualizzazione basati sugli
          occhialini...La conosco perfettamente: anaglifi=lenti bicolore (in uso dal 1920), lenti polarizzate=permettono di vedere i film a colori (in uso dal 1950), occhiali attivi=otturatori LCD (in uso dagli anni 90)

          Ad ogni modo per tua informazione gli occhialini,
          specialmente quelli attivi, sono ad oggi il
          miglior sistema per veicolare immagini diverse
          agli occhi dello
          spettatore.Sciocchezza madornale. Gli occhialini, di qualsiasi tipo, presentano tutti lo stesso, insanabile difetto: devi indossare gli occhialini. Problematico per chi porta gli occhiali già prima, inutilizzabile per chi soffre di strabismo, e per giunta, se non li indossi non riesci a vedere il film nemmeno in 2d (ad esempio, chi passa davanti al televisore e si ferma per vedere una scena o due... se non hai gli occhiali addosso, vedi malissimo, e di certo non tieni gli occhiali addosso se stavi facendo altro)Per non parlare dei problemi igienici, al cinema (almeno gli anaglifi erano usa e getta, gli occhiali attivi no, e per quanto ne sai lo spettatore che li ha usati prima di te era pieno di pidocchi)
          I display autostereoscopici non sono affatto una
          novità... le barriere di parallasse esistono da
          prima che inventassero gli occhialini attivi e se
          poi stiamo a vedere i fogli lenticolari (che
          sfruttano lo stesso principio) io li trovavo già
          25 anni fa su certe figurine con cui
          giocavo...Almeno evitano tutti i problemi degli occhiali.
          Peccato che i display autostereoscopici siano
          tutt'altro che ottimali per una visione in 3D da
          qualsiasi angolazione (devi trovarti esattamente
          al centro o al massimo in un numero limitato di
          posizioni)Per un monitor di computer, è esattamente la situazione in cui si trova l'utente: esattamente di fronte.
          ed anche in questo caso difetti di
          ghosting/crosstalking (immagini doppie) sono
          notevolmente visibili soprattutto in presenza di
          oggetti molto vicini o molto distanti. Questo
          difetto è molto meno evidente con gli occhialini
          polarizzati e del tutto assente con quelli
          attivi...Dipende solo dal rendering usato.
          • Star scrive:
            Re: LCD autostereoscopico
            Io non porto occhiali quindi almeno dal mio punto di vista portarne un solo paio non è affatto fastidioso anche perché si tratta di indossarlo per 2 o 3 ore al massimo. Comprendo che possa essere più fastidioso per chi deve già portare gli occhiali ma c'è da dire che dai primissimi occhiali attivi XpanD molto pesanti si è passati ad occhiali sempre più leggeri ed in futuro saranno sempre più comfortevoli e leggeri.Riguardo al ghosting il rendering non c'entra niente. Tu puoi anche minimizzare la convergenza fra gli oggetti presenti sulla scena ma di fatto ne alteri la profondità. Nella realtà a seconda di cosa i tuoi occhi stanno focalizzando oggetti vicini o distanti divergono moltissimo rispetto a tutto il resto e così dev'essere anche nelle foto e nei filmati in 3D senza se e senza ma. Un difetto dovuto agli schermi stereoscopici non deve diventare il pretesto per "snaturalizzare" le immagini stereoscopiche.
          • angros scrive:
            Re: LCD autostereoscopico
            - Scritto da: Star
            Io non porto occhiali quindi almeno dal mio punto
            di vista portarne un solo paio non è affatto
            fastidioso anche perché si tratta di indossarlo
            per 2 o 3 ore al massimo. Comprendo che possa
            essere più fastidioso per chi deve già portare
            gli occhiali ma c'è da dire che dai primissimi
            occhiali attivi XpanD molto pesanti si è passati
            ad occhiali sempre più leggeri ed in futuro
            saranno sempre più comfortevoli e
            leggeri.Non se li metti su un altro paio di occhiali
      • Ozymandias scrive:
        Re: LCD autostereoscopico
        - Scritto da: angros
        Infatti, la tecnologia degli occhialini è un
        bidone, è fuffa che ha più di cento anni, ed è
        stata gettata via dai nostri padri e dai nostri
        nonni. Ogni tanto qualcuno va a rovistare nella
        spazzatura e la tira fuori, per riproporla a chi
        non l'ha ancora
        vista.

        Lo schermo autostereoscopico è innovativo; gli
        occhialini,
        no.Forse stai parlando degli anaglifi, non del 3D polarizzato...
        • angros scrive:
          Re: LCD autostereoscopico
          Gli occhiali attivi sono ancora diversi, anche dal 3d polarizzato (che esiste dagli anni 50).Ma i problemi sono gli stessi (anche peggiori, per gli occhiali ativi, perchè pesano di più e passano da uno spettatore all'altro, con tutti i problemi igienici del caso)
          • ... scrive:
            Re: LCD autostereoscopico
            veramente dove sono andato io passano da uno spettatore all'altro anche gli occhialini passivi di plastica
          • Star scrive:
            Re: LCD autostereoscopico
            Perché secondo te al ristorante o in pizzerie non mangi nel piatto o usi le posate con cui hanno mangiato migliaia di persone prima di te ?E lì il cibo lo metti pure in bocca !La risposta semplice è: basta disinfettarli dopo l'uso.Riguardo al peso gli occhialini attivi più recenti sono leggeri e comfotevoli... in futuro sono certo lo saranno anche di più, quindi non lo vedo come un grosso problema.
          • angros scrive:
            Re: LCD autostereoscopico

            La risposta semplice è: basta disinfettarli dopo
            l'uso.Bravo, disinfetta gli occhiali attivi a 80-100 gradi, vediamo se funzionano ancora.
          • Aleph72 scrive:
            Re: LCD autostereoscopico
            - Scritto da: angros

            La risposta semplice è: basta disinfettarli dopo

            l'uso.

            Bravo, disinfetta gli occhiali attivi a 80-100
            gradi, vediamo se funzionano
            ancora.Io fin ora ho visto un solo film in 3D (Furia di titani) qui in Spagna.Insieme agli occhiali (attivi) davano anche una salviettina per pulire le lenti e un'altra disinfettante.
  • Giocher scrive:
    Sta XXXXXXXta al cinema?
    Che senso ha? Cosa me ne faccio di ben 3 livelli di profondità? MOlto meglio la stereoscopia, che sarà un'illusione e non un 3D reale, ma almeno permette di vedere un continuum pressoché infinito di livelli di profondità.
    • ndr scrive:
      Re: Sta XXXXXXXta al cinema?
      Bah, stereoscopia o quel che sia io ho visto Avatar in 3D e mi dissocio dalla massa: le immagini rapide risultano confuse, la messa a fuoco si concentra sulla profondità perdendo il contesto (paesaggi e dettagli), i colori (dicano quel che vogliono i fanatici a tutti i costi) non rendono affatto.E per di più la profondità vera è limitata a qualche medusetta volante o a qualche ramo...Se questo è il 3D...beh, siamo tornati un passo indietro perdendo tuttii benefici dell'HD...
      • Gibbo scrive:
        Re: Sta XXXXXXXta al cinema?
        - Scritto da: ndr
        Bah, stereoscopia o quel che sia io ho visto
        Avatar in 3D e mi dissocio dalla massa: le
        immagini rapide risultano confuse, la messa a
        fuoco si concentra sulla profondità perdendo il
        contesto (paesaggi e dettagli), i colori (dicano
        quel che vogliono i fanatici a tutti i costi) non
        rendono
        affatto.
        E per di più la profondità vera è limitata a
        qualche medusetta volante o a qualche
        ramo...

        Se questo è il 3D...beh, siamo tornati un passo
        indietro perdendo tuttii benefici
        dell'HD...Quotone carpiato. Non smetto di stupirmi di come la gente continui a considerare il 3D al cinema un valore aggiunto! Per inciso in Avatar tutta l'innovazione ventilata era relativa alle tecniche di ripresa, non di fruizione (come se a me spettatore potesse XXXXXXX qualcosa di come è facilitata la postproduzione). Risultato scandaloso.
        • MeX scrive:
          Re: Sta XXXXXXXta al cinema?
          che ignoranza...La questione é che Avatar é stato GIRATO con telecamere stereoscopiche (ossia due lenti)Tutto il film é stato pensato fin dalla realizzazione alla fruizione in 3D e i risultati si sono visti
          • ndr scrive:
            Re: Sta XXXXXXXta al cinema?
            - Scritto da: MeX
            che ignoranza...

            La questione é che Avatar é stato GIRATO con
            telecamere stereoscopiche (ossia due
            lenti)

            Tutto il film é stato pensato fin dalla
            realizzazione alla fruizione in 3D e i risultati
            si sono
            vistiPer quel che mi riguarda un film può anche essere girato con telecamere d'oro e diamanti, ma questo non significa automaticamente che ne esca un film prezioso. Il fatto che sia stato pensato e girato in 3D AGGRAVA la pochezza del risultato finale, mica la giustifica.
          • MeX scrive:
            Re: Sta XXXXXXXta al cinema?
            infatti io ho parlato delle telecamere solo per evidenziare un lato TECNICO del film, ossia il 3DÉ innegabile che sia il miglior 3D mai proiettato in un cinema, questo non significa che sia un bel film o che possa piacere a tutti, quelli sono gusti, io sto parlando di cose oggettive.
          • ndr scrive:
            Re: Sta XXXXXXXta al cinema?

            É innegabile che sia il miglior 3D mai proiettatoBella roba, è proprio questo il punto...come ho già detto: se questo è il migliore 3D è comunque un passo indietro rispetto all'HD...perdi tanto per avere mooolto poco...
          • MeX scrive:
            Re: Sta XXXXXXXta al cinema?
            l'HD? ma di che razzo parli?
      • Ruppolo scrive:
        Re: Sta XXXXXXXta al cinema?
        Sarà che Avatar l'ho visto utilizzando la tecnologia RealD(a mio avviso PESSIMA) ma se lo confronto con un altro film, The Hole, visto invece utilizzando un'altro tipo di tecnologia presso The Space Cinema - Odeon (Milano) (non ricordo il nome ma gli occhialini non sono ne quelli elettronici pesantissimi, ne quelli di plastica del RealD) quest'ultimo lo trovo inequivocabilmente superiore quanto a resa 3d ! i dettagli sono molto piu nitidi e c'è molto piu 3d non solo "qualche medusina"Poi magari è solo questione che il RealD fa schifo... infatti i prossimi film 3d li vedrò solo all'Odeon (a detta di molti è il migliore cinema 3d in Pad.. ahem.. Italia.)
        • Paolo Nocco scrive:
          Re: Sta XXXXXXXta al cinema?
          Adesso ho capito tutto, oltre che macaco sei pure leghista. Mi costringerai a cambiar città sapendo che respiro la tua stessa aria :DA parte le cretinate te l'appoggio. L'odeon è spanne sopra ai vari Skyline e Uci bla bla bla, e poi andare al centro fa tanto vintage! :)
      • Guybrush scrive:
        Re: Sta XXXXXXXta al cinema?
        - Scritto da: ndr
        Bah, stereoscopia o quel che sia io ho visto
        Avatar in 3D e mi dissocio dalla massa: le
        immagini rapide risultano confuse, la messa a
        fuoco si concentra sulla profondità perdendo il
        contesto (paesaggi e dettagli), i colori (dicano
        quel che vogliono i fanatici a tutti i costi) non
        rendono
        affatto.Non mi parevano affatto confuse, ma e' chiaro che i miei occhi non sono i tuoi, cosi' come il modo di percepire la profondità (c'e' chi non la percepisce affatto).I colori invece dipendono molto dallo schermo su cui e' proiettato il film, cosi' come l'effetto stereoscopico (se stai usando lenti polarizzate) si perde un po' se il cambio di immagine (dx/sx) non e' perfetto.Mi stai dicendo, tutto sommato, che tu avatar l'hai visto in condizioni non ottimali.E' un film che, data la pochezza della sceneggiatura, perde tutto se non puoi fruirne in modo pieno.
        E per di più la profondità vera è limitata a
        qualche medusetta volante o a qualche
        ramo...Non era limitata a rami e meduse ^__^
        Se questo è il 3D...beh, siamo tornati un passo
        indietro perdendo tuttii benefici
        dell'HD...Concordo, ma non per questo motivo... e' che siamo alle solite: esce un film del menga e per vendere ci si appoggia agli effetti speciali.C'e' poi un altro fatto: gli occhialini possono dare rogne a causa di infezioni virali e batteriche (bastano due bambini che si scambiano gli occhiali, o papa' che passa l'occhiale al figlio, o l'occhiale che cade e qualcuno lo raccoglie e te lo porge ecc...) percio' si cerca l'autostereoscopia e le goccioline d'acqua possono dare una mano.CiauGT
    • FDG scrive:
      Re: Sta XXXXXXXta al cinema?
      - Scritto da: Giocher
      Che senso ha? Cosa me ne faccio di ben 3 livelli
      di profondità?E' un prototipo. Pensa ad uno schermo LCD con 3x3 pixel. E' il principio che conta. Teoricamente quello stesso concetto si può estendere a N livelli di profondità.
  • za73 scrive:
    Questo progetto...
    ... fa acqua da tutte le parti :)
  • Luther_Blissett scrive:
    Caro, si è rotta la tv!
    Cara, chiama l'idraulico!
Chiudi i commenti