Kindle, attacchi su tutti i fronti

Non bastasse la schiera di concorrenti sempre più agguerriti, Amazon deve far fronte ad un'azione legale. Viene accusata di aver violato un brevetto

Roma – Mentre Amazon, sul quale pende un’azione legale con relativa accusa di aver “rubato” il concetto del Kindle, tenta di vendere più libri digitali (anche grazie allo sbocciato amore con iPhone), la concorrenza si arma e tenta di guadagnare terreno battendo l’unica strada che non sembra interessare al distributore di contenuti: fornire libri in maniera gratuita. Così, in una sola mossa, Sony raggiunge un accordo con Google per avere oltre mezzo milione di libri in pubblico dominio, mentre Random House e Simon & Schuster insieme ad altri si accasano su Scribd e sposano la causa degli e-book gratuiti.

Quella che va preparandosi è una concorrenza più che mai agguerrita: nelle scorse ore Sony ha annunciato di aver trovato un’intesa con Google per far arrivare sul reader della casa nipponica oltre mezzo milione di libri in pubblico dominio , raccolti e scansionati in quasi 5 anni da BigG. L’accordo tra le due aziende porterà sugli schermi digitali titoli pubblicati su supporti cartacei prima del 1923, svincolati da certi obblighi previsti dal regime del copyright. Nonostante in questa selezione non possano essere inclusi, com’è ovvio, gli ultimi best seller, la collezione di Google è più che degna di rispetto poiché contenente opere di grandi scrittori del passato prossimo.

L’idea di combinare un mezzo che va diffondendosi sempre di più ad un servizio gratuito, che può far scoprire a costo zero grandi pagine di storia letteraria, può essere vincente. In ogni caso le due aziende hanno mantenuto uno stretto riserbo sui dettagli economici dell’accordo. Grazie a questa mossa, Sony ha doppiato in un sol colpo l’intera dotazione di titoli detenuta da Amazon, che comunque ci tiene a sottolineare di aver operato le scelte per il suo parco libri seguendo i titoli di maggior interesse tra il pubblico consumer.

Per Sony, invece, la carta vincente sembrerebbe essere quella di un vastissimo archivio in grado di accontentare le esigenze di tutti: “i nostri sforzi si sono concentrati nell’offrire una piattaforma aperta, facile da consultare e con il maggior numero di contenuti possibile a disposizione dell’utente” dichiara Steve Haber, presidente della divisione business digital reading di Sony. “Ci piacerebbe continuare a lavorare con Google – continua – per riuscire a capire in che modo possiamo ampliare la proposta di contenuti per i possessori del Reader”.

Intanto, Random House , uno dei maggiori editori statunitensi, torna sui suoi passi dopo aver bocciato nel lontano 2001 gli e-book definendoli poco interessanti per il mercato di allora: insieme ad altre compagnie del settore dell’editoria, tra cui anche Simon & Schuster , la casa editrice ha stretto un accordo con Scribd , piattaforma dedicata al document-sharing. Un accordo volto a portare in digitale e per intero alcuni dei suoi best seller . Il tutto, in maniera gratuita. Alla base dell’accordo e, ancor prima, del ripensamento di Random House, vi sarebbe l’inaspettata positività dell’esperienza accumulata veicolando sul web contenuti privi di restrizioni ed in maniera gratuita: “quando abbiamo deciso di effettuare promozioni rendendo disponibili gratuitamente alcuni libri abbiamo notato un massiccio riscontro di utenti della blogosfera che ne parlavano in maniera positiva, facendo arrivare i titoli in questione sotto gli occhi di molta più gente” dichiara Matt Schwartz, direttore delle strategie digitali di Random House.

Compreso l’enorme potenziale, i vertici dell’azienda hanno deciso di puntare maggiori risorse sulla diffusione telematica che, anche se ancora lontana dall’essere un vero e proprio business model, viene vista come ottimo mezzo per veicolare contenuti, carpire gusti e tendenze e far crescere il proprio nome . Tra le speranze dell’azienda vi sarebbe, infatti, quella di arricchire ulteriormente i contenuti digitali offerti in modo da renderli un vero motore in grado, grazie anche all’aiuto di social media come Twitter, di far aumentare le vendite sia di altri contenuti digitali a pagamento che di libri cartacei. La scelta di Scribd non è un caso: dal momento che gran parte delle strategie sono basate sulla visibilità offerta dalla rete, Random House e compari hanno deciso di puntare su un sito ritenuto tra i più popolari fra i social media dell’intera rete.

Per Amazon, forse, sarebbe giunto il momento di guardarsi le spalle: è ormai innegabile che l’uscita della seconda generazione di Kindle sia stata accompagnata da alcuni grattacapi che l’azienda avrebbe di sicuro voluto risparmiarsi. Prima tra tutte, la vicenda che ha visto progressivamente ammutolirsi il dispositivo a pochissimi giorni dalla sua presentazione: come ricorderanno i lettori di Punto Informatico alcuni editori hanno messo sulla gogna il Kindle per via della funzionalità text-to-speech, accusata di rendere il dispositivo un audiolibro privo delle necessarie licenze per la riproduzione. Amazon alla fine ha ceduto, lasciando carta bianca agli editori.

Come se non bastasse, è di queste ore la notizia che vede Amazon trascinata in tribunale da parte di Discovery Communications , compagnia che detiene l’omonimo canale satellitare. Amazon avrebbe violato un suo brevetto realizzando il Kindle. Il brevetto in questione risalirebbe al 1999 e sarebbe registrato a nome di John Hendricks, fondatore della compagnia. Dal documento depositato in tribunale, Discovery chiede un non meglio specificato compenso monetario ad Amazon per aver violato la sua proprietà intellettuale in entrambe le versioni del Kindle, in quanto utilizzerebbe tecnologie per la “sicurezza nella distribuzione di contenuti testuali e grafici agli abbonati e sicurezza nell’archiviazione”. Non solo: nel disegno illustrativo posto a corollario del brevetto, alcune icone richiamerebbero alcune delle attuali funzioni del reader di Amazon.

Contrariamente a quanto sarebbe possibile ipotizzare, Discovery non ha chiesto la messa al bando del dispositivo. La questione sulla quale la corte è chiamata a decidere sembra non essere delle più facili: il brevetto è stato depositato nel ’99, ma la lunga burocrazia ha portato alla sua approvazione solo nel 2007. Secondo quanto ipotizzato da Tech Blorge , la corte potrebbe anche decidere che i concetti espressi sul brevetto di Discovery siano ampi al punto che la somiglianza di alcune caratteristiche non basterebbe a configurare una vera e propria violazione. Inoltre, Amazon potrebbe spuntarla anche nel caso riuscisse a dimostrare davanti alla corte che le caratteristiche incriminate siano leggermente diverse dalla formulazione racchiusa nel brevetto di Discovery. Al momento, l’azienda si è asserragliata nel silenzio stampa e non rilascia dichiarazioni in merito.

Vincenzo Gentile

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Ferdy Pal scrive:
    Da 499€ i cloni sono a Roma
    Il mio coinquilino ha un Mac.Pro.PC preso a Roma da Informatica Ingegneria lo scorso Natale.Ho visto il loro ultimo listino su www.applepc.it ed il loro modello base parte da 499 con 2 firewire, 10 usb, masterizzatore DL, core2duo a 2,5 GHz, 2Gb ram e 250 Gb di disco fisso: sul web ne parlano tutti bene (leggo tanto per la qualità del prodotto quanto per l'assistenza tecnica)!E non vi dico che fanatico che è diventato il mio coinquilino. Grrr!Comunque vanno molto bene.
  • Ugo Boss scrive:
    prezzi???
    "Niente male, anche per un clone: a questi prezzi, probabilmente, si può pensare tranquillamente di optare per un modello originale."riguardati caratteristiche e listini!!!
  • Undertaker scrive:
    Ipoop
    http://www.abbashalai.com/img/ipoop.jpggli avvocati di Apple stanno giá inviando le diffide !
  • Eric scrive:
    credo che registrerò il marchio appl...
    ...e chiederò a apple di smettere di commercializzare tutti i prodotti marchiati apple perchè contengono appl al loro interno.E' una ditta che apprezzo per molte cose, e che critico per altre, ma in questo caso mi hanno fatto proprio cascare le braccia. E' una battaglia persa che farà solo pubblicità a podium.
    • Ahi Ahi scrive:
      Re: credo che registrerò il marchio appl...
      - Scritto da: Eric
      ...e chiederò a apple di smettere di
      commercializzare tutti i prodotti marchiati apple
      perchè contengono appl al loro
      interno.
      e che c'azzecca?
      E' una ditta che apprezzo per molte cose, e che
      critico per altre, ma in questo caso mi hanno
      fatto proprio cascare le braccia. E' una
      battaglia persa che farà solo pubblicità a
      podium.magari l'obiettivo è anche questo
  • uharrrr scrive:
    a proposito
    a proposito di mac & omosessuali!!conosco un omosessuale dichiarato che ha proprio un mac!
  • Tenente a due stelle scrive:
    Gatling Pod: A10 e Puff The Magic Dragon
    Dai tempi della guerra in Vietnam e dopo con Pod (sotto le ali, sul muso, dalla stiva) generico per armi e missili e ben più specificatamente per la Mitragliatrice rotante WE Gatling Pod Minigun e varianti si intende (e si marchia ove dovuto) addirittura l'insieme stesso della mitagliatrice rotante ora sul muso dell'A10 (che vedevo aleggiare sopra Aviano nel lontano 1982-83-84-85, ebbene sì, son firmaiolo...).Minipod Gun, Pod Gatling & so on! Ma che ha inventato nel termine POD la Apple? E prima durante la guerra del Vietnam, il C130 con portellone sinistro (o dx) aperto da dove spuntava un più antico Gatlin WE(o simili) Mini Gun Pod a canne rotanti ...che sparava sul bersaglio mentre l'aereo ci girava intorno creando con le traccianti un effetto notturno immortalato in decine di foto e conosciuto come"Puff the magic dragon" come la canzone dei Jefferson Airplane da cui il nome prese spunto?Ma che Pod e Pod ha mai inventato Apple...Perchè non manda gli avvocati ora dall'attuale produttore del Mini Gun Pod ??? ...secondo me, non arrivano neanche al cancello che...ta,ta,ta,ta,ta,tatata,ta,ta,ta....
  • Enzo Di Frenna scrive:
    21 marzo - a primavera schermi spenti
    Salve,Sabato 21 marzo, a primavera, Netdipendenza Onlus invita info-lavoratori, manager e blogger a sconnettersi dal mare delle informazioni e raggiungere il mare per davvero, come i protagonisti del video Oggi respiro senza tecnostress pubblicato su You Tube (1800 spettatori in 6 giorni). Liniziativa è in collaborazione con Assodigitale, Viadeo, Streamit, CDS service 626.Ecco il link del video su You Tube:http://www.youtube.com/watch?v=yn3wbHSUvbQEnzo di FrennaPresidente Netdipendenza Onlus
    • Anonymous scrive:
      Re: 21 marzo - a primavera schermi spenti
      - Scritto da: Enzo Di Frenna
      Salve,

      Sabato 21 marzo, a primavera, Netdipendenza Onlus
      invita info-lavoratori, manager e blogger a
      sconnettersi dal mare delle informazioni e
      raggiungere il mare per davvero, come i
      protagonisti del video Oggi respiro senza
      tecnostress pubblicato su You Tube (1800
      spettatori in 6 giorni). Liniziativa è in
      collaborazione con Assodigitale, Viadeo,
      Streamit, CDS service
      626.

      Ecco il link del video su You Tube:
      http://www.youtube.com/watch?v=yn3wbHSUvbQ

      Enzo di Frenna
      Presidente Netdipendenza OnlusSe vuoi andarci TU al mare con 13°C e a spendere soldi, come il Grande Fratello ha ordinato, vacci tu.Ma lascia stare chi con Internet ci campa e s'informa. Grazie.
    • William William scrive:
      Re: 21 marzo - a primavera schermi spenti
      e al titolare chi gli dice che invece di lavorare vado al mare ??? la ONLUS ???
  • Manlio Sgalambro scrive:
    Studio della Univeristy of Mitchigan
    (apple)Secondo un recente studio della università del Mitchigan gli utilizzatori di prodotti Apple hanno 8 volte le probailità di essere omosessulai ripetto a chi utilizza prodotti di marca diversa.(apple)Manlio Sgalambro
    • MeX scrive:
      Re: Studio della Univeristy of Mitchigan
      si é un marchio che piace molto agli omosessuali, per l'impronta del think different.Inoltre la Apple ha devoluto una grossa somma per un'organizzazione gaySicuramente Steve Ballmer invece lo si associa allo stereotipi dell'omofobico :)
    • lellykelly scrive:
      Re: Studio della Univeristy of Mitchigan
      altri preferiscono accoppiarsi con i lettori dei floppy e altri ancora con le crepe nel muro.
  • lmc scrive:
    Magari voleva il nome per lei
    Forse hanno/avevano qualcosa in canna con quel nome e questa pivotal gliel'ha soffiato sotto al naso.In effetti e' un ottimo nome per un prodotto ipod oriented
  • uharrrr scrive:
    ma che ca*
    essendo "podium" una parola di senso compiuto, la apple puo' andare a quel paese e non può reclamare un bel niente.e sarebbe ora che iniziaste a boicottare questi marchi
    • ruppolo scrive:
      Re: ma che ca*
      - Scritto da: uharrrr
      essendo "podium" una parola di senso compiuto, la
      apple puo' andare a quel paese e non può
      reclamare un bel
      niente.
      e sarebbe ora che iniziaste a boicottare questi
      marchiMa sicuro, boicottiamo, queste sono cose vergognose, peggio dei pedofili, peggio della schiavitù generata dalle multinazionali, peggio del latte in polvere che uccide i neonati... A MORTE APPLE, A MORTE APPLE, A MORTE APPLE!!!!
    • Ahi Ahi scrive:
      Re: ma che ca*
      E cosa cambierebbe se tanto vai ad ingrassare un altro?Tu vai a fare acquisti sapendo chi sono gli azionisti delle società che commerciano i vari prodotti che trovi ?- Scritto da: uharrrr
      essendo "podium" una parola di senso compiuto, la
      apple puo' andare a quel paese e non può
      reclamare un bel
      niente.
      e sarebbe ora che iniziaste a boicottare questi
      marchi
      • Gigoachef scrive:
        Re: ma che ca*
        - Scritto da: Ahi Ahi
        Tu vai a fare acquisti sapendo chi sono gli
        azionisti delle società che commerciano i vari
        prodotti che trovi?Sì. Ti informi con chi fanno affari queste società, chi affamano, chi sfruttano e dove inquinano. Poi non ne compri i prodotti e vedrai che gli azionisti si ravvedono, non è nemmeno importante sapere chi siano.
        • Ahi Ahi scrive:
          Re: ma che ca*
          - Scritto da: Gigoachef
          - Scritto da: Ahi Ahi


          Tu vai a fare acquisti sapendo chi sono gli

          azionisti delle società che commerciano i vari

          prodotti che trovi?

          Sì. Ti informi con chi fanno affari queste
          società, chi affamano, chi sfruttano e dove
          inquinano. dato che si parlava di boicottare i marchi, ti ripeto la domanda, ti informi su chi sono gli azionisti o no?Perché alla fine, quelli ingrassi. Quello che citi tu è importante, ma non è qui in discussione.Se per per sfortuna tua sono azioni quotate... bye byePoi non ne compri i prodotti e vedrai
          che gli azionisti si ravvedono, non è nemmeno
          importante sapere chi
          siano.No? Ma se non sai chi vai ad ingrassare comprando o boicottando un marchio, di cosa vai a cianciare?
  • interceptor scrive:
    Re: Stavo pensando...
    - Scritto da: Ahi Ahi
    E ti stai a stupire ancora di cosa si possano
    inventare oggi gli
    avvocati?
    Infatti stanno pensando di fare causa anche ai PODisti,ai contadini che hanno un PODere, e tutte le donne che hanno un parto PODalico.Ma i più diabolici sono i produttori di pasta!Che continnuano impunemente acommerciare I MAC-cheroni!!Saluti-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 marzo 2009 10.14-----------------------------------------------------------
    • Electric Sun scrive:
      Re: Stavo pensando...
      Modificato dall' autore il 20 marzo 2009 10.14
      --------------------------------------------------(rotfl)
  • Nome e cognome scrive:
    e line6?
    http://it.line6.com/products/pod/
    • Oriundo scrive:
      Re: e line6?
      Bravo, mi hai preceduto.Non tutti magari conoscono questo prodotto, ma io lo acquistai nel 1999, ben prima dell'avvento dell'ipod (2001).Certo, si deve vedere quando Apple ha registrato il nome Pod, ma pretendere di essere l'unica a detenere i diritti per l'uso del termine mi sembra spocchioso.Personalmente, da chitarrista, se penso al Pod mi viene in mente l'apparecchio di Line6, ma chiaramente siamo una minoranza della popolazione mondiale.Non sono un esperto di trademark, ma può essere che per due prodotti destinati ad utilizzi differenti, possa esserci una identità di nome, e la registrazione del nome valga per entrambi, relativamente al proprio settore d'utilizzo.
      • MeX scrive:
        Re: e line6?

        Non sono un esperto di trademark, ma può essere
        che per due prodotti destinati ad utilizzi
        differenti, possa esserci una identità di nome, e
        la registrazione del nome valga per entrambi,
        relativamente al proprio settore
        d'utilizzo.esatto
        • Danilox84 scrive:
          Re: e line6?
          ok allora brevetto un frullatore e lo chiamo macbook air!! XD- Scritto da: MeX

          Non sono un esperto di trademark, ma può essere

          che per due prodotti destinati ad utilizzi

          differenti, possa esserci una identità di nome,
          e

          la registrazione del nome valga per entrambi,

          relativamente al proprio settore

          d'utilizzo.

          esatto
          • JaM scrive:
            Re: e line6?
            Non credo... non conosco la legislazione in materia per filo e per segno, ma sono abbastanza sicuro che se i campi d'uso sono totalmente differenti puoi avere lo stesso identico nome (almeno qua in Italia)Vedi ad esempio l'automobile Focus, la rivista Focus e le lenti a contatto Focus.
          • MeX scrive:
            Re: e line6?
            si penso che se il prodotto é totalmente in un altro settore effettivamente non ci possono fare piú di tanto...Peró... sono sicuro che se facessero la Fiat CocaCola senza chiedere permesso... la Coke spa si fa sentire... (magari peró non riuscendo a far nulla...) ci vorrebbe qualcuno esperto in materia...
      • ruppolo scrive:
        Re: e line6?
        Da cancellare-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 marzo 2009 10.37-----------------------------------------------------------
    • MeX scrive:
      Re: e line6?
      premetto che considero folle contestare in nome Podium, in quanto é una parola... e non un nome creato ad arte per usare il contestato "pod"Nell'esempio che citi tu Apple non é interessata in quanto ció che contesta ai creatori del supporto é che in acXXXXXri per iPod includere "Pod" puó indurre l'utente a pensare che sia un prodotto ufficiale Apple, quindi che ci siano effetti per chitarra che si chiamano Pod ad Apple non frega na cippa.In questo caso ripeto, passi una causa per la copia del design del supporto (effettivamente troppo simile all'iMac) ma che non si possa usare la parola Podium mi sembra eccessivo.
      • Oriundo scrive:
        Re: e line6?
        Quoto quello che dici e aggiungo:in caso di contestazione dovrebbe essere Line6 ad accampare diritti di paternità sul nome, essendo uscita 2 anni prima.E' Line6, al limite, che non frega una cippa dell'omonimia :D
        • Ahi Ahi scrive:
          Re: e line6?
          Se l'avesse registrato si....- Scritto da: Oriundo
          Quoto quello che dici e aggiungo:
          in caso di contestazione dovrebbe essere Line6 ad
          accampare diritti di paternità sul nome, essendo
          uscita 2 anni
          prima.
          E' Line6, al limite, che non frega una cippa
          dell'omonimia
          :D
    • Magagner scrive:
      Re: e line6?
      Line 6 ha registrato il marchio POD sui suoi prodotti professionali per musicisti, nessun prodotto analogo potrà chiamarsi POD. Questo è normale. Com'è normale che la Line6 non rompa i maroni se si chiama POD un qualsiasi altro apparecchio dalla funzioni e destinazione d'uso diverse. E' anormale o abmorme quello che fa Apple con la parola "POD", parola d'uso comune che a quanto pare vorrebbe diventasse di sua proprietà!
      • MeX scrive:
        Re: e line6?
        mi ripeto, in questo caso Apple secondo me ha torto perché Podium é una parola di senso compiuto, é come se chiamassi una fascia da braccio per iPod "podista"Apple, inoltre non é che vuole in monopolio della parola "pod", ma non vuole che venga utilizzato per nomi di prodotti destinati all'utilizzo con l'iPod, come vedi é ben diverso.Che poi contestare Podium sia assurdo approvo, che sia assurdo che Apple limiti l'utilizzo di "Pod" in prodotti dedicati all'iPod mi sembra non dico legittimo ma understandable
        • Magagner scrive:
          Re: e line6?
          Ah, non vuole il monopolio, che mi dici di questo?http://www.engadget.com/2006/08/14/no-pod-for-you-apple-keeps-close-tabs-on-brand-name/Bisogna SMETTERLA di dare soldi a questi soverchiatori di Cupertino.SMETTERLA!
          • MeX scrive:
            Re: e line6?
            "Apple seems to think the word "Pod," plus the similar functionality of transmitting data to a computer, use with video games, and the fact that, in their words, "the PROFIT POD product is a small, flat, round corned rectangular device with a display screen,"La parola Pod PIÚ la funzione simile di trasmettere dati ad un computer, l'uso con i videogame, e il fatto che é piccolo, piatto con angli smussati e un schermo...Come vedi non é laparola POD in se... é la parola Pod accostata ad un prodotto che ha funzionalitá simili all'iPod.Se fai una linea di popcorns e li chiami "Pod Corns" nessuno viene a dirti niente
          • Magagner scrive:
            Re: e line6?
            Ho capito.A parlare con te di qualcosa che contrasti il volere o le scelte di Apple si perde tempo. Hai ragione tu, ora e sempre!
          • MeX scrive:
            Re: e line6?
            - Scritto da: Magagner
            Ho capito.
            A parlare con te di qualcosa che contrasti il
            volere o le scelte di Apple si perde tempo. Hai
            ragione tu, ora e
            sempre!forse ti é sfuggito cosa ho scritto poco sopra...Trovo assurda la causa specifica sul nome Podium.Non sono io ad aver scritto le leggi sul trade mark e non difendo nessuno, cerco di dare la mia visione dei fatti... perché ci saranno quelli che difendono Apple o chi per lei... ma ci sono anche i dedrattori-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 marzo 2009 09.56-----------------------------------------------------------
          • Promoter scrive:
            Re: e line6?
            cito MEX"La parola Pod PIÚ la funzione simile di trasmettere dati ad un computer, l'uso con i videogame, e il fatto che é piccolo, piatto con angli smussati e un schermo...Come vedi non é laparola POD in se... é la parola Pod accostata ad un prodotto che ha funzionalitá simili all'iPod."Ok, secondo Mex il "profit pod", che registra i profitti delle macchinette da bar, ha funzionalità simili all'iPod. Perfetto.Io approvo il modus operandi di Mex, credo sia fruttuoso. Quando Pietro dipinge la staccionata di bianco (e per tutti è bianca) e Paolo sostiene che è nera, allora si hanno due possibilità: Paolo ha problemi alla vista, oppure ha il suo tornaconto a sostenere il contrario della realtà.Delle due credo sia assai probabile la seconda, quindi chiedo a Mex come fare per andare anch'io sulla busta paga di Apple per sostenere l'insostenibile e arrotondare il mio magro stipendio.
          • MeX scrive:
            Re: e line6?

            Ok, secondo Mex il "profit pod", che registra i
            profitti delle macchinette da bar, ha
            funzionalità simili all'iPod.
            Perfetto.non secondo Mex, secondo i legali di Apple.Apple non inizia nemmeno una causa per cose che non c'entrano nulla in assoluto con l'iPod.Ad esempio non mi sembra che non possano vendere Tripod per le macchine fotografiche o i succitati Pod per effetti di chiatarra
          • rock3r scrive:
            Re: e line6?
            sinceramente quello stand per mp3 però non trasmette dati, non ha uno schermo, non è rettangolare, e non si usa con i videogiochi... posso capire che gli dia fastidio il design simile, ma come dici anche tu è ridicola la storia del nome! e perché non hanno fatto causa agli alieni di scary movie 4 che hanno creato il triPod? [img]http://www.macuser.com/images/tripod.png[/img]
          • triPODe sul PODere agli antiPODi scrive:
            Re: e line6?

            Come vedi non é laparola POD in se... é la parola
            Pod accostata ad un prodotto che ha funzionalitá
            simili
            all'iPod.
            La cosa che ha più in comune e che usa similmente all'iPod è che gli serve la corrente elettrica per funzionare.
            Se fai una linea di popcorns e li chiami "Pod
            Corns" nessuno viene a dirti
            nienteCerto.. a meno che non abbia angoli arrotondati, che non usi un pc o non abbia un display per la gestione.. e che non sia vicino a un videopoker. Se poi nell'uso sollazza i clienti con una musichetta magari memorizazta su qualke Kb di silicio c'è il rischio dell'ergastolo.
          • MeX scrive:
            Re: e line6?
            guardate che ho solo tradotto quello che sostengono i LEGALI di Apple mica io!Che poi anche secondo me l'oggetto in questione non c'entra granché con un iPod sono d'accordo.É solo per far capire che la apple fa valere il marchio iPod e Pod solo su cose che ritiene assimilabili al lettore MP3...
          • triPODe sul PODere agli antiPODi scrive:
            Re: e line6?

            É solo per far capire che la apple fa valere il
            marchio iPod e Pod solo su cose che ritiene
            assimilabili al lettore
            MP3...Allora se un dispositivo contasoldi è assimilabile all'iPod... c'è del marcio a Cupertino. Su questo sei d'accordo?
          • MeX scrive:
            Re: e line6?
            non so se tu hai mai lavorato in una multinazionale.Semplicemente i legali di Apple fanno quello per cui sono pagati, difendono un trademark...Che poi a volte possano prendere un granchio ed esagerare sono il primo ad ammetterlo (come ho sostenuto fin dall'inizio nel caso Podium)Ció non toglie che non é la Apple l'unica azienda a far valere il trademark, e non é lei ad aver scritto le leggi sul tradermark.Inoltre, fare causa, non significa aver ragione o avere torto, i tribunali ci stanno apposta e saranno loro a limitare le eventuali sbrodolature dei legali di Apple, quini no, non ci vedo "del marcio" vedo gente che fa il suo lavoro, e come capita a tutti ogni tanto lo fai bene, ogni tanto lo fai male
          • opensordo scrive:
            Re: e line6?
            http://www.hwupgrade.it/forum/showthread.php?t=1949857 VENDO GIOCHI ORIGINALI PER PC
          • ruppolo scrive:
            Re: e line6?
            - Scritto da: Magagner
            Bisogna SMETTERLA di dare soldi a questi
            soverchiatori di
            Cupertino.
            SMETTERLA!Meglio darli a Microsoft, loro sono più concreti: non pongono limiti all'utilizzo dei nomi di fantasia da dare a certi prodotti, loro pongono limiti alla libertà della gente di acquistare il sistema operativo che preferiscono con il proprio computer, imponendo il suo.
          • rover scrive:
            Re: e line6?
            A parte l'italiano avventuroso....Sono i produttori di PC che impongono Windows.D'altronde se MAC OS fosse installabile anche sui PC gli utonti si sveglierebbero scoprendo che spendono un mare di soldi per un hw di fascia media.Quindi è solo un problema di marketing (dove sono i migliori) di Apple.
          • bibop scrive:
            Re: e line6?
            - Scritto da: rover
            A parte l'italiano avventuroso....
            Sono i produttori di PC che impongono Windows.
            D'altronde se MAC OS fosse installabile anche sui
            PC gli utonti si sveglierebbero scoprendo che
            spendono un mare di soldi per un hw di fascia
            media.
            Quindi è solo un problema di marketing (dove sono
            i migliori) di
            Apple.ahahahahahah stamattina ci sono un sacco di umoristi sul forum
          • Ahi Ahi scrive:
            Re: e line6?
            - Scritto da: rover
            A parte l'italiano avventuroso....
            Sono i produttori di PC che impongono Windows.Da quando non è MS ad imporre ai produttori di PC windows?Se fosse come dici tu come mai se la sono presa con MS?
            D'altronde se MAC OS fosse installabile anche sui
            PC gli utonti si sveglierebbero scoprendo che
            spendono un mare di soldi per un hw di fascia
            media.Che è poi lo stesso che si trova negli altri PC...o dici che intel fa cpu per mac diverse dalle stesse cpu che trovi nei PC?Certo che di strunz se ne leggono
            Quindi è solo un problema di marketing (dove sono
            i migliori) di
            Apple.
          • ruppolo scrive:
            Re: e line6?
            - Scritto da: rover
            A parte l'italiano avventuroso....
            Sono i produttori di PC che impongono Windows.Oh no, è il negozio che impone Windows...
          • senza polemica scrive:
            Re: e line6?
            Che strano, mi pare che sia esattamente quello che fa Apple: vuoi il sistema operativo? paghi 3 volte tanto l'hardware.Che, in tutti i modelli, escluso il carissimo powermac, è assemblato in modo da non essere espandibile in alcun modo, quindi destinato ad invecchiare velocemente.Ma queste cose si sanno, e si sanno prima. Che chi le accetta, c'é chi rimane perplesso da certe pratiche.Ultima fra tutte quella relative alle cuffiette dell'iPod: la possibilità di utilizzare solo cuffiette Apple, con i nuovi iPod... in modo da guadagnare soldi sulla vendita delle licenze da parte degli altri produttori. Anche il più fedele utente Apple, credo che abbia qualche problema a capire questa mossa.Ma la storia del Podium è differente, e molto più inquietante. Sindacare sul nome commerciale pare irragionevole.Ma sindacare sul design lo è altrettanto: una "vittoria" di apple significherebbe che qualunque oggetto bianco con gli angoli smussati, automaticamente diventerebbe una violazione del copyright apple.In realtà questo stile essenziale e futuristico, come fatto notare da MeMyslfAndI, è stato a sua volta...vogliamo dire ispirato? ispirato pesantemente? dallo stile di Dieter Rams negli anni '50-60.Quindi non si capisce bene in base a quale appiglio legale Apple possa intentare una causa legale su un prodotto con un nome di uso comune e che, al massimo, ha la stessa fonte di ispirazione dei suoi designer.Però quando una piccola azienda si trova contro i legali di Apple, e vede che i costi per la causa sarebbero enormi, fa due conti e la dà vinta alla apple, per evitare brutte sorprese.Pesce grande - pesce piccolo.E che apple sia un pesce grande, grosso ed arrogante solo un cieco non lo capirebbe.Lo stesso vale per Microsoft, che sia chiaro, solo che sparare su microsoft è la norma, a criticare apple c'é sempre qualcuno che si sente in dovere di difendere le sue scelte commerciali e legali. Anche le più assurde.Mah!
          • Ahi Ahi scrive:
            Re: e line6?
            - Scritto da: senza polemica
            Che strano, mi pare che sia esattamente quello
            che fa Apple: vuoi il sistema operativo? paghi 3
            volte tanto
            l'hardware.E ci dimostri la storiella del "costa 3 volte tanto" facendo un comparativo con le altre marche, a parità di macchina?
            Che, in tutti i modelli, escluso il carissimo
            powermac, è assemblato in modo da non essere
            espandibile in alcun modo, quindi destinato ad
            invecchiare
            velocemente.Unm e secondo te un portatile o un all-in-one dovrebbe essere espandibile come un desktop`?Inoltre guarda che il mini è espandibile + di quello che credi
            Ma queste cose si sanno, e si sanno prima.
            Che chi le accetta, c'é chi rimane perplesso da
            certe
            pratiche.Mah detta cosi è falsa. Se compro un all-in-one o un portatile so in anticipo che è più limitato di un desktop e le "certe pratiche" non c'azzeccano manco per sbaglio.Avrebbe senso dire: ma perché non fanno un desktop non pro?
            Ultima fra tutte quella relative alle cuffiette
            dell'iPod: la possibilità di utilizzare solo
            cuffiette Apple, con i nuovi iPod... in modo da
            guadagnare soldi sulla vendita delle licenze da
            parte degli altri produttori. Anche il più fedele
            utente Apple, credo che abbia qualche problema a
            capire questa
            mossa.Vero, ma non credo che tolga il sonno a chi non si compra delle coffiette professionali da 100 euro per riempirle di sudore quando va a correre, no?

            Ma la storia del Podium è differente, e molto più
            inquietante.
            Non è inquietante, è semplicemente l'evoluzione della pazzia degli studi legali...business is business e all'idiozia non c'è limite.
            Sindacare sul nome commerciale pare irragionevole.
            Ma sindacare sul design lo è altrettanto: una
            "vittoria" di apple significherebbe che qualunque
            oggetto bianco con gli angoli smussati,
            automaticamente diventerebbe una violazione del
            copyright
            apple.
            In realtà questo stile essenziale e futuristico,
            come fatto notare da MeMyslfAndI, è stato a sua
            volta...vogliamo dire ispirato? ispirato
            pesantemente? dallo stile di Dieter Rams negli
            anni
            '50-60.Tutto vero, ma sono dettagli, se gli avvocati hanno delle carte che considerano vincenti.NB: non sto dicendo che hanno fatto bene, anzi!
            Quindi non si capisce bene in base a quale
            appiglio legale Apple possa intentare una causa
            legale su un prodotto con un nome di uso comune e
            che, al massimo, ha la stessa fonte di
            ispirazione dei suoi
            designer.Ripeto, bisogna capire che carte hanno in mano e come vogliono impostare la strategia.
            Però quando una piccola azienda si trova contro i
            legali di Apple, e vede che i costi per la causa
            sarebbero enormi, fa due conti e la dà vinta alla
            apple, per evitare brutte
            sorprese.Dipende se ha possibilità di vincere o no. Se Ha questa possibilità stai tranquillo che pur di creare un precedente legale qualcuno che la finanzia nell'ombra ci sarà sicuramente.
            Pesce grande - pesce piccolo.
            E che apple sia un pesce grande, grosso ed
            arrogante solo un cieco non lo
            capirebbe.E dicendo così sembra che sia l'unica, mentre è la prassi nel mondo del business.Come mai scandalizzarsi per il pesce più piccolo che c'è nel mare?
            Lo stesso vale per Microsoft, che sia chiaro,
            solo che sparare su microsoft è la norma, a
            criticare apple c'é sempre qualcuno che si sente
            in dovere di difendere le sue scelte commerciali
            e legali. Anche le più
            assurde.
            Mah!E se trovi qualche post che qui dentro la sta difendendo per questa fattispecie, ce lo segnali?
          • morpe scrive:
            Re: e line6?
            è un acXXXXXrio per l'iPod che si chiama Podium e ricorda il design del iMac, la pagina del prodotto è in puro stile Apple, per quale XXXXX di ragione Apple dovrebbe stare a guardare?le campagne pubblicitarie costano soldi e tanti!! il richiamo alla campagna pubblicitaria di Apple pensate sia casuale?usare la parola POD è gia publbicità gratis per Pivotal, la denuncia, altra pubblicità gratis per Pivotal, questo flame, altra pubblicità gratis per Apple, per Pivotal e sopra tutto per Puntoinformatico...qualcuno se le ricorda le diatribe nel 90 tra chi sentiva i Guns N Roses e i Metallica?sono servite a qualcosa?mi fate sempre ridere!!! XD
          • Ahi Ahi scrive:
            Re: e line6?
            Risposta interessante ma non pertinente con le domande poste nel post precedente- Scritto da: morpe
            è un acXXXXXrio per l'iPod che si chiama Podium e
            ricorda il design del iMac, la pagina del
            prodotto è in puro stile Apple, per quale XXXXX
            di ragione Apple dovrebbe stare a
            guardare?

            le campagne pubblicitarie costano soldi e tanti!!
            il richiamo alla campagna pubblicitaria di Apple
            pensate sia
            casuale?

            usare la parola POD è gia publbicità gratis per
            Pivotal, la denuncia, altra pubblicità gratis per
            Pivotal, questo flame, altra pubblicità gratis
            per Apple, per Pivotal e sopra tutto per
            Puntoinformatico...

            qualcuno se le ricorda le diatribe nel 90 tra chi
            sentiva i Guns N Roses e i
            Metallica?
            sono servite a qualcosa?

            mi fate sempre ridere!!! XDMah visto che hai risposto al post sbagliato, mi sa che sei tu a far ridere e non poco.
          • triPODe sul PODere agli antiPODi scrive:
            Re: e line6?

            Tu non hai capito una cippa.
            Non si tratta di un prodotto qualsiasi, si tratta
            di un prodotto da usare con i player
            mp3.
            Fosse stato un porta biscotti, non sarebbe
            sucXXXXX
            nulla.Tu invece si che hai la scienza infusa.
      • Funz scrive:
        Re: e line6?
        - Scritto da: Magagner
        Line 6 ha registrato il marchio POD sui suoi
        prodotti professionali per musicisti, nessun
        prodotto analogo potrà chiamarsi POD. Questo è
        normale. Com'è normale che la Line6 non rompa i
        maroni se si chiama POD un qualsiasi altro
        apparecchio dalla funzioni e destinazione d'uso
        diverse. E' anormale o abmorme quello che fa
        Apple con la parola "POD", parola d'uso comune
        che a quanto pare vorrebbe diventasse di sua
        proprietà!Il bello è che la Apple stessa ha passato XXXXXX inenarrabili per il suo stesso nome e per lo stesso motivo, perché esisteva già la Apple Music, e adesso se la prende con gli altri...
        • ruppolo scrive:
          Re: e line6?
          - Scritto da: Funz
          Il bello è che la Apple stessa ha passato XXXXXX
          inenarrabili per il suo stesso nome e per lo
          stesso motivo, perché esisteva già la Apple
          Music, e adesso se la prende con gli
          altri...Se pensi più dei 2 secondi che hai pensato ti potresti accorgere che i "XXXXXX inenarrabili" sono sorti nel momento in cui Apple entrò nel mondo della musica, il mondo di cui Apple Records faceva parte.Ma visto che alla Apple Records sono stati un po' troppo avidi e non gli sono bastati i milioni di dollari versatigli da Apple per l'uso del nome, hanno avuto quello che si meritavano. Chi troppo vuole, dice il proverbio, nulla stringe.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 marzo 2009 16.01-----------------------------------------------------------
  • Magilla scrive:
    Niente più premiazioni nello sport
    Almeno se vogliono usare il PODio.Quei maledetti copioni delle varie federazioni sportive la devono smettere di rubare la proprietà intelettuale altrui!
  • Magagner scrive:
    Smettere di comprare Apple
    Bisognerebbe smettere di comprare prodotti Apple o questi la cresta la alzano sempre più. E passare parola.Sai che podista e affini e assonanze potrebbero diventare marchi registrati Apple? Che bella roba. Sì sì, proprio bella. La cosa triste è che il potere di fare queste soverchierie glie lo abbiamo dato noi consumatori. Beh, VOI consumatori diciamo, io non ho mai acquistato e mai acquisterò un prodotto Apple finchè campo, anche se di tanto in tanto ne uso qualcuno non mio.Quanto a quella cosa ridicola e per me odiosa di mettere la lettera i davanti al nome dei prodotti, non ho comprato né mai acquisterò un prodotto così chiamato, di qualsiasi produttore.
    • sventrapape re scrive:
      Re: Smettere di comprare Apple
      Gia' smesso molto tempo fa e devo dire che non mi sono mai pentito, anzi . . .
      • lroby scrive:
        Re: Smettere di comprare Apple
        - Scritto da: sventrapape re
        Gia' smesso molto tempo fa e devo dire che non mi
        sono mai pentito, anzi . .
        .Mai iniziato.. una volta mi piacevano come computer a livello hardware.. usavo perfino il mac system tramite l'amiga 500, poi iniziando a lavorare, ho cominciato a conoscere clienti che compravano Mac, o comunque prodotti in genere della Apple, e sinceramente ho cambiato idea sulla Apple stessa.LROBY
    • ruppolo scrive:
      Re: Smettere di comprare Apple
      - Scritto da: Magagner
      Bisognerebbe smettere di comprare prodotti Apple
      o questi la cresta la alzano sempre più. E
      passare
      parola.Eh certo, tu invece hai sempre usato prodotti MS, una azienda che non ha mai alzato la cresta...
      io non ho mai acquistato e
      mai acquisterò un prodotto Apple finchè campo,Peggio per te.
      anche se di tanto in tanto ne uso qualcuno non
      mio.E perché mai?
      • Magagner scrive:
        Re: Smettere di comprare Apple
        Non credi di essere un po' presuntuosetto? Non compro e non comprerò mai prodotti Apple quindi mi piacciono e compro quelli Microsoft, equazione corretta secondo te, in base a cosa? Non ci conosciamo, non sappiamo nulla l'uno dell'altro!E poi perchè peggio per me? Vivo assai bene senza prodotti Apple, ne compro altri con piena soddisfazione, può accadere secondo te una cosa simile o no? No? Forse peggio per te che resti ingabbiato alla sola esperienza Apple, peccato!Perchè mai anche se non compro prodotti Apple non dovrei usarli, non è possibile che mi venga regalato uno di questi prodotti o che usi occasionalmente quelli di amici che hanno solo quello? Non è proibito da nessuna legge, né scritta né morale.Sei sicuro di vedere oltre al bianco o nero? Ci sono moltissime sfumature di colore tra i due, ed è bene goderne di queste sfumature, per chi ne è in grado!
        • Ahi Ahi scrive:
          Re: Smettere di comprare Apple
          Ma ti rendi conto che sbarchi a dire che non compri nulla da A perché alza la testa, perché A chiama i prodotti inomechevuoi e agromentucoli vari? E vuoiil premio nobel per queste uscite?Mi sembri un bambino dell'asilo.
        • bibop scrive:
          Re: Smettere di comprare Apple
          uno che scrive non ho comprato e mai comprero' 3 volte nello stesso post non ti sembra che non veda oltre il bianco e il nero??
          • lellykelly scrive:
            Re: Smettere di comprare Apple
            io prima di prendere un ipod ci ho messo del tempo e 2 lettori mp3 rotti.una volta acquistato, anche se nano prima serie quando era uscita gia la seconda, ricondizionato e quindi a minor prezzo, mi sono subito reso conto della differenza sia di suono che di utilizzo. va ancora.quando funziona, perchè non comprare?
          • Ugo Boss scrive:
            Re: Smettere di comprare Apple
            Trovatemi un lettore mp3 della stessa qualita` del nano ultima gen e allo stesso prezzo, e ne regalo uno per ogni lettore del forum!!!!
    • rover scrive:
      Re: Smettere di comprare Apple
      Anch'io non ho mai cominciato e non ne ho proprio intenzione.PC Windows XP (tutti e 3)Telefono SE P990i (fa da 2 anni quello che iPhone deve ancora fare, e non è comunque l'unico)Monitor Eizo di fascia alta (altro che un monitor medio che costerebbe lo stesso perchè marcato Mac.Comunque a casa mia e dintorni non c'è un prodotto Apple (a parte i dischid ei Beatles) e non ne sento la mancanza.
      • Ahi Ahi scrive:
        Re: Smettere di comprare Apple
        - Scritto da: rover
        Anch'io non ho mai cominciato e non ne ho proprio
        intenzione.
        PC Windows XP (tutti e 3)Ed è motivo di vanto?
        Telefono SE P990i (fa da 2 anni quello che iPhone
        deve ancora fare, e non è comunque
        l'unico)Ad esempio?
        Monitor Eizo di fascia alta (altro che un monitor
        medio che costerebbe lo stesso perchè marcato
        Mac.E tu sai quali sono le componenti di entrambi?
        Comunque a casa mia e dintorni non c'è un
        prodotto Apple (a parte i dischid ei Beatles) e
        non ne sento la
        mancanza.Un po come non i sente la mancanza di post come il tuo, no?
        • ruppolo scrive:
          Re: Smettere di comprare Apple
          - Scritto da: Ahi Ahi
          - Scritto da: rover

          Anch'io non ho mai cominciato e non ne ho
          proprio

          intenzione.

          PC Windows XP (tutti e 3)

          Ed è motivo di vanto?Per lui che sta nel mondo Windows si. Al di fuori di quel mondo è semplicemente ridicolo usare un sistema operativo obsoleto vecchio di 8 anni. È come oggi usare un TV a valvole.


          Telefono SE P990i (fa da 2 anni quello che
          iPhone

          deve ancora fare, e non è comunque

          l'unico)

          Ad esempio?Schifo, ad esempio.



          Monitor Eizo di fascia alta (altro che un
          monitor

          medio che costerebbe lo stesso perchè marcato

          Mac.

          E tu sai quali sono le componenti di entrambi?Perché non gli chiedi se il suo "fascia alta" è 3/4 o 16/10?


          Comunque a casa mia e dintorni non c'è un

          prodotto Apple (a parte i dischid ei Beatles) e

          non ne sento la

          mancanza.Ovvio, anche nella russia di un tempo non sentivano la mancanza dei collant e dei jeans.
          • Francesco Tassone scrive:
            Re: Smettere di comprare Apple
            Ma di cosa state parlando... Vi fanno il lavaggio del cervello scrivo da un macbook (mai più come portatile principale). Dire che podium non può essere usato è come dire che la torta di mele non la puoi più chiamare apple pipe. Tralatro non vorrei dire ma tutto quello che puoi fare su macos puoi farlo su xp il contrario è molto più improbabile. esiste un modellatore solido decente... esiste un CAM decente... esistono software per farci simulazioni in ambito elettrico/elettronico/meccanico/magnetico/fisico/termico/termodinamico/fluido (che non siano dei giochini per liceali)etc.... puoi far funzionare decentemente un blue ray, collegare un hard disk esata.... trovare driver per pilotare dei motori passo passo... collegarci un PLC... leggere segnali da un ingresso analogico... interfacciarsi praticamente con il 99% delle periferiche industriali. non si trovano i driver nemmeno per le stampanti di etichette... che non mi sembrano applicazioni estreme. Al massimo con un clone apple mi faccio un media-center carino, oppure lo usi solo programmi che effettivamente sono ottimi di apple come final cut. Tutto si puo dire di XP meno che non si interfacci praticamente con tutto l'hardware esistente e che esistono software per ogni possibile utilizzo ed applicazione. Per questo è difficile fare un sistema operativo stabile. Dire che con xp non ci puoi fare quello che fai su apple vuol dire che ignori quello che si può fare con un PC.Sai avere un interfaccia carina con vuol dire che puoi farci molto. Mac Os è un sistema operativo che gira praticamente su 50 configurazioni harware standard e con un milionesimo delle periferiche che funzionano perfettamente su XP. Mi sa che non è sto gran sforzo.Settimana scorsa abbiamo usato un PC con GEODE (proXXXXXre ignoto) per pilotare un PLC VIPA (PLC ignoto) con una scheda profibus dell ARSOFT (scheda ignota)e tutto funziona con roba rarissima. Provaci con MAC OS e poi mi dici che gran sistema operativo. Ma d'altronde non vedi la differenza tra un monitor EIZO ed un monitor APPLE... ma che EIZO basterebbe un Samsung di gamma alta che per meno degli 850 di un apple ti copre praticamente il 98% dell'adobe RGB contro un 80% scarso di Apple.
          • bibop scrive:
            Re: Smettere di comprare Apple
            e' si ... osx e' solo una gui carina... hai proprio ragione!
          • pauroso OT scrive:
            Re: Smettere di comprare Apple
            Risparmia le forze...Certe persone hanno le fette di prosciutto sugli occhi, non ammetterebbero mai che il mac può essere superato dai PC in alcuni ambiti.Per loro vale la pubblicità "salve sono un pc.....salve sono un mac".Non puoi parlare di usi industriali di computers con questi ragazzini. Non conoscono nulla del mondo industriale. Per loro il computer (pc o mac che sia) serve solo per navigare in internet, scrivere/stampare due cavolate, fare/ascoltare un pò di musica, gestire foto etc...
      • lellykelly scrive:
        Re: Smettere di comprare Apple
        e sentiamo, l'eizo di fascia alta cosa vuol dire? 5000 euro più o meno? perchè altrimenti è un baraccone come gli altri... i monitor apple sono i peggiori, gli eizo, dei nec rimarchiati. ma se non spendi 5000 euro, non è fascia alta.
    • Ahi Ahi scrive:
      Re: Smettere di comprare Apple
      - Scritto da: Magagner
      Bisognerebbe smettere di comprare prodotti Apple
      o questi la cresta la alzano sempre più. E
      passare
      parola.E se ci spieghi come mai vuoi imporre la tua visione a tutti i consumatori, magari è meglio.
      Sai che podista e affini e assonanze potrebbero
      diventare marchi registrati Apple? Che bella
      roba. Sì sì, proprio bella. La cosa triste è che
      il potere di fare queste soverchierie glie lo
      abbiamo dato noi consumatori. Beh, VOI
      consumatori diciamo, io non ho mai acquistato e
      mai acquisterò un prodotto Apple finchè campo,
      anche se di tanto in tanto ne uso qualcuno non
      mio.E se poi ci spieghi come mai devi riuscire a dare la colpa di tutto alla apple quando tutti fanno così non sarebbe male.ma latua frase qui sopra si commenta da se, tanto manco ti accorgi che non comprando A vai comunque ad ingrassare BOppure tu hai la lista degli azionisti che stanno dietro e tutte le marche dei prodotti in commercio e quindi eviti di comprarli in base a questa tu alista?
      Quanto a quella cosa ridicola e per me odiosa di
      mettere la lettera i davanti al nome dei
      prodotti, non ho comprato né mai acquisterò un
      prodotto così chiamato, di qualsiasi
      produttore.E questa è una cosa poco accorta, perché se vendessero l'icervello sarebbe il caso che tu lo comprassi per riempire quell'inutile spazio vuoto.
      • ruppolo scrive:
        Re: Smettere di comprare Apple
        - Scritto da: Ahi Ahi
        E questa è una cosa poco accorta, perché se
        vendessero l'icervello sarebbe il caso che tu lo
        comprassi per riempire quell'inutile spazio
        vuoto.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • lellykelly scrive:
      Re: Smettere di comprare Apple
      compra barilla
    • deactive scrive:
      Re: Smettere di comprare Apple
      - Scritto da: Magagner
      Bisognerebbe smettere di comprare prodotti Apple
      o questi la cresta la alzano sempre più. E
      passare
      parola.
      Sai che podista e affini e assonanze potrebbero
      diventare marchi registrati Apple? Che bella
      roba. Sì sì, proprio bella. La cosa triste è che
      il potere di fare queste soverchierie glie lo
      abbiamo dato noi consumatori. Beh, VOI
      consumatori diciamo, io non ho mai acquistato e
      mai acquisterò un prodotto Apple finchè campo,
      anche se di tanto in tanto ne uso qualcuno non
      mio.
      Quanto a quella cosa ridicola e per me odiosa di
      mettere la lettera i davanti al nome dei
      prodotti, non ho comprato né mai acquisterò un
      prodotto così chiamato, di qualsiasi
      produttore.Per quanto apple sia costosa, io comprero' altro solo quando ci saranno valide alternative. In special modo in fatto di Ipod e portatili.
    • Mauro Repetto scrive:
      Re: Smettere di comprare Apple
      la prossima volta che comprerò mi ricorderò del tuo messaggio e comprerò DUE prodotti Apple qualsiasi cosa comprerò così ne prenderò uno per te e uno per me. Così anche tu ne avrai preso uno.Grazie per l'idea!! ciaooo
    • jobb scrive:
      Re: Smettere di comprare Apple
      esatto mai comprare apple e mai lo faro', l iphone? megaXXXXXXXta meglio il mio n6210 navigator che costa la meta' e c ha tutto meno che il marchiaccio della mela, se poi mi parlare dei giochi io il telefono lo uso per lavorare non per fare il fesso coi giochi o le chat.
      • Profilati Questo scrive:
        Re: Smettere di comprare Apple
        Anche io mai comprato Apple, e mai lo farò , manco sotto tortura. Piuttosto mi metto il guinzaglio del cane al collo e vado in giro così, tanto è uguale.
    • Profilati Questo scrive:
      Re: Smettere di comprare Apple
      Mi sembra un'ottima idea.Passerò parola e spero altri facciano lo stesso.
  • Profilati Questo scrive:
    Veramente è Apple a copiare
    Solo che poi ci mette le sue belle licenze restrittive. Copia e blinda.Decisamente non è questo il futuro migliore che vorrei.
    • Ahi Ahi scrive:
      Re: Veramente è Apple a copiare
      E cosa ha copiato in questo caso, dato che il problema è un altro?
    • John Doe scrive:
      Re: Veramente è Apple a copiare
      Bella ca22ata... Si parla di DESIGN, dimmi di un prodotto COPIATO per favore...
      • MeMyslfAndI scrive:
        Re: Veramente è Apple a copiare
        ha copiato da braun, nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si riciclahttp://gizmodo.com/343641/1960s-braun-products-hold-the-secrets-to-apples-future
        • bibop scrive:
          Re: Veramente è Apple a copiare
          ahahahahahahaha quanta superficialita' in quelle 2 righe di testo che hai postatodieter rams e' un genio, e' stato un genio, johnatan ive altrettantose tu avessi letto avresti capito il senso di quell'articolo!"Some people will probably call these examples a "rip-off" but, in a world where industrial design and art is constantly being recycled into new work, I just see Apple's products as a great evolution to classic concepts ."-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 marzo 2009 12.00-----------------------------------------------------------
        • John Doe scrive:
          Re: Veramente è Apple a copiare
          Te lo hanno già scritto, ma voglio sottolinearti come "evolvere" o "migliorare" un classico non significa copiare... perchè, come ben puoi vedere non si può parlare di SCOPIAZZATURE... altrimenti le auto di oggi sarebbero una uguale all'altra.
      • giacche scrive:
        Re: Veramente è Apple a copiare
        - Scritto da: John Doe
        Bella ca22ata... Si parla di DESIGN, dimmi di un
        prodotto COPIATO per
        favore...Il nome stesso Apple è copiato: era il nome della casa di produzione dei Beatles.Seguendo l'Apple pensiero, utilizzare il marchio Apple in prodotti che "distribuiscono" musica senza l'autorizzazione della Apple inglese é illegale.
        • lellykelly scrive:
          Re: Veramente è Apple a copiare
          windows è originale invece, ubuntu pure...
        • John Doe scrive:
          Re: Veramente è Apple a copiare
          Già la seconda volta di oggi... MA SMETTILA di buffoneggiare e dare fiato alle dita per scrivere ca22ate... Secondo il tuo ragionamento, una controversia sui marchi (di cui dal 2007 sembra risolta), risponde alla mia PRECISA domanda di dirmi QUALI PRODOTTI ha COPIATO.
    • sventrapape re scrive:
      Re: Veramente è Apple a copiare
      Se fosse per societa' come Apple oggi i computer costerebbero 10 volte tanto e farebbero la meta' delle cose.Bruciassero all'inferno
      • bibop scrive:
        Re: Veramente è Apple a copiare
        io nel 1991 avevo un pc con lettore cd monitor a 32.000 colori una interfaccia grafica con i controfiocchi ... tu cosa avevi? fammi pensare... aspetta "bruciassero all'inferno" ?? ma quanti anni hai? nel 1991 sapevi parlare??lo spero per te che nel 1991 tu non sapessi parlare
        • All Your Base Are Belong To Us scrive:
          Re: Veramente è Apple a copiare
          Il mio primo Mac è del 1991. Un LC (costo 3.100.000 lire) aveva le seguenti caratteristiche:- 16 bit di colore di serie- monitor a colori 12" con risoluzione 512x384- audio "vero" di serie (anche se era a 8 bit)- microfono per registrare suoni- 2MB di RAM (poi upgradata a 10MB)- 40 *MB* di Hard Disc SCSI- lettore floppy- proXXXXXre 68020 a 16MHz (a cui ho aggiunto il coproXXXXXre matematico), poi upgradato a 68030 a 33MHzQuando gli utenti PC vedevano le immagini a 256 colori (i più ricchi) e avevano l'altoparlantino che XXXXXXXXXXva beep-beep, io vedevo le foto delle donnine ignude con qualità fotorealistica, registravo la mia voce sul computer e... stampavo a colori con una stampante HP DeskWriter in bianco e nero con 4 cartucce caricate con i colori C, M e Y spruzzati dentro con una siringa... Quattro operazioni di stampa sullo stesso foglio e risultato strabiliante, meglio ancora della prima HP inkjet a colori che in Italia sarebbe uscita di lì a poco, alla quale, come molti di voi non ricorderanno, mancava il nero (era la DeskWriter C).... E ci facevo pure girare il programmino del totocalcio, in emulazione Dos, con Insignia SoftPC!Che tempi, che tempi!!! Che tempi quando Photoshop v. 1.0.7 stava, compattato in formato "sea" (self-extracting archive), su due floppy disc da 1,44 MB e avanzava anche un po' di spazio...
          • bibop scrive:
            Re: Veramente è Apple a copiare
            heheheheh ti batto!! :) 10mega di ram da subito :) monitor 14 pollici a 640*480 e lettore di cd... (la stampante pero' era b&w :P) bella l'immagine dell'altoparlantino che "XXXXXXXXXXva" :) ancora oggi ricordo la sorpresa mia nel vedere prince of persia sul pc di un mio amico (lui tutto soddisfatto di aver comprato il suo nuovo gioco, io imbarazzato da quelle sagomine tutte scalettate) qualche giorno dopo vide la versione per mac e la soddisfazione spari' :P
          • All Your Base Are Belong To Us scrive:
            Re: Veramente è Apple a copiare
            Riccastro!!!Prince of Persia versione Dos girava anche in emulazione. Un po' lento, ma ancora giocabile mettendo il monitor in bianco e nero! Io ho ancora l'LC in montagna! Ogni tanto lo accendo per sentire il vecchio bong monofonico (coi PPC arrivò il bong polifonico) e per tirare due colpi a Maelstrom e a Shuffle Puck Cafe. Dentro ci sono programmi come Photoshop 1, Aldus Page Maker, Swivel 3D, Mac Paint, Virex... Archeologia informatica!... Siamo scivolati "leggermente" OT, eh...
          • bibop scrive:
            Re: Veramente è Apple a copiare
            meglio un ot civile e cmq sia che porta qualche informazioni ai soliti ot da ignoranti invasati... :)
          • lroby scrive:
            Re: Veramente è Apple a copiare
            - Scritto da: All Your Base Are Belong To Us
            Riccastro!!!
            Prince of Persia versione Dos girava anche in
            emulazione. Un po' lento, ma ancora giocabile
            mettendo il monitor in bianco e nero! Io ho
            ancora l'LC in montagna! Ogni tanto lo accendo
            per sentire il vecchio bong monofonico (coi PPC
            arrivò il bong polifonico) e per tirare due colpi
            a Maelstrom e a Shuffle Puck Cafe. Dentro ci sono
            programmi come Photoshop 1, Aldus Page Maker,
            Swivel 3D, Mac Paint, Virex... Archeologia
            informatica!

            ... Siamo scivolati "leggermente" OT, eh...nel periodo che avete descritto voi (1991 circa) erano già 7 anni che possedevo un C64, un Vic20, qualche anno che possedevo un C128 e due Amiga500 (kickstart 1.2 la prima e 1.3/2.0 la seconda) e dentro una delle due amighe era quasi un anno che usavo un emulatore pc con dos 3.3 tramite schedina Atonce che dotava di cpu 286 8mhz e grafica CGA 4 colori l'amiga stessa.poi in quello stesso anno, comprammo il nostro primo pc, un 386 con 1 (UNO!!) mb di ram e 20mb di hard disk.ricordo ancora che l'espansi a 2mb (120 mila lire un mb di ram) un anno dopo tramite 8 chip su XXXXXXXtto.sigh quanti ricordi..ho volutamente tralasciato il fatto che oltre a tutti i computer Commodore nominati sopra, all'epoca avevo anche diversi altri computer (della sinclair, un amstrad, un msx e perfino uno ZX81 1kb di ram che possiedo ancora adesso!!)LROBY
      • Ahi Ahi scrive:
        Re: Veramente è Apple a copiare
        Si hai talmente ragione che Dell Apple HP Sony ecc costano tutti + o meno uguale a parità di macchina.
        • lroby scrive:
          Re: Veramente è Apple a copiare
          - Scritto da: Ahi Ahi
          Si hai talmente ragione che Dell Apple HP Sony
          ecc costano tutti + o meno uguale a parità di
          macchina.ma perchè i paragoni con la Apple li fate sempre e solo con le marche in assoluto più care di pc (Sony/dell) ??perchè vi fà comodo non è vero?senza contare che la Sony fà dei cessi di computer e che la Dell non la puoi nemmeno andare ad acquistare in negozio ma SOLO via internet (e voglio vederti a doverla rispedire indietro se il pc si guasta in garanzia)LROBY
      • John Doe scrive:
        Re: Veramente è Apple a copiare
        Ma oggi tutti a scrivere ca22ate? Se ti informassi sapresti che Apple è stata tra le prime a proporre macchine con un'interfaccia grafica (forse 1 anno prima di windows) e sul versante prezzi... Per dire una cosa del genere devi essere uno che non conosce differenze tra un'assemblato ed un qualsiasi PC creato ad hoc da (ad esempio) Sony e simili, perchè sapresti che i costi sono in linea... Ma forse, come diceva qualcuno, in quegli anni (metà anni 80, inizi 90), non potevi sapere cosa fossero e chi producesse i primi PC.Burp.
      • All Your Base Are Belong To Us scrive:
        Re: Veramente è Apple a copiare
        Forse sì. Ma è anche vero che se *non* fosse per società come Apple, oggi i computer non sarebbero quello che sono. L'interfaccia non sarebbe quella che è senza il WYSIWYG e senza i font arrotondati e con la giusta spaziatura. I portatili avrebbero la tastiera verso di te e non verso lo schermo, sarebbero beige chiaro con il lerciume a vista e non avrebbero il trackpad. Gli all-in-one non esisterebbero e desktop sarebbero dei cassoni grigi, non ci sarebbe la porta USB, forse nemmeno la FireWire e l'interfaccia di input sarebbe unicamente la tastiera. L'industria che guida la convergenza computing-telefonia non avrebbe ancora le idee chiare su quale tipo di oggetto proporre al mercato e quella dell'entertainment non venderebbe più un fico secco.Quindi io la metteri giù così: un'azienda con un così alto tasso di innovazione è giusto che faccia il prezzo che vuole, anche a parità di componentistica hardware. Pagando di più, dai la fiducia a, e investi su, un'azienda che innova. Innovazioni da cui, prima o poi, traggono tutti giovamento anche chi, come qualcuno, sputa nel piatto dove ha mangiato. Tipico atteggiamento da Italiota.Comperando un Vaio, spendi lo stesso, ma dai i soldi a un'azienda la cui ultima innovazione, il Walkman, risale alla fine degli anni Settanta.Comperando un'automobile dai i tuoi soldi a un settore la cui ultima innovazione risale del XIX secolo.E quando apri un conto in banca, presti e affidi i tuoi sodli a un soggetto che come garanzia ha il 3-5% (il Core Tear 1) della somma che gli metti in mano.Apple è davvero il minore dei mali.
      • Steve Jobs scrive:
        Re: Veramente è Apple a copiare
        ma brucia tu ignorante che non sei altro, se stavi con tuo zio bill gates che è l'uomo più ricco del mondo a quest'ora eri nella tua casa a spalare VIRUS E QUANT'ALTRO dal tuo orrendo scatolone di plastica non RICICLATA E NON RICICLABILE, visto che l'hai usato tu.P. S. tu bruciati prima di mandare maledizione agli altri, IGNORANTE acculturati.
    • ruppolo scrive:
      Re: Veramente è Apple a copiare
      - Scritto da: Profilati Questo
      Solo che poi ci mette le sue belle licenze
      restrittive. Copia e
      blinda.Eh certo, il Mac c'era prima, l'iPod pure, l'iPhone anche, per non parlare di OS X, che esisteva 33 anni fa.
      Decisamente non è questo il futuro migliore che
      vorrei.Meglio una sano mondo Microsoft, vero? Li si che fanno innovazioni, come Vista, IE 8, Zune... e poi sono così rispettosi degli standard e delle libertà di scelta dei clienti, così rispettosi da costringere stati e unioni di stati a trascinarli in tribunale.Se questo è il mondo che vuoi, ce l'hai.
    • Steve Jobs scrive:
      Re: Veramente è Apple a copiare
      ma che dici INFORMATI PRIMA di scrivere le falsità che vai affermando, fortuna che nessuno le leggerà, e cmq si informa la gente oggi come oggi.
  • Guest scrive:
    Re: Stavo pensando...
    Ironico, ma anche triste. Nel senso che oggi non è possibile creare un qualcosa a supporto di altre invenzioni senza incorrere negli orpelli legali costruiti ad hoc dagli avvocati. Leggendo la notizia mi è venuto in mente Cesare e gli altri Grandi della storia. In questo caso tutti i loro discendenti sarebbero automaticamente trascinati in tribunale e costretti a versare l'obolo, in quanto i loro predeXXXXXri hanno usato un pulpito, ovverosia un podio dal quale hanno parlato e proferito i loro ragionamenti alle masse. Quindi tutti quelli che usano un podio verranno trascinati in tribunale? Olimpici, politici e loro discendenti. Perchè si sa, in questi casi il reato va a ritroso, fino a colpire i diretti eredi, se l'interessato è passato (beato lui) a miglior vita.
Chiudi i commenti