KOffice cresce a fa 1.2

La popolare suite per l'ufficio open source integrata in KDE raggiunge la versione 1.2 e porta con sé una cospicua serie di novità e migliorie, fra cui la possibilità di esportare documenti in formato PDF


Roma – Il KDE Project ha recentemente annunciato il rilascio della terza major release di KOffice, la 1.2, una nuova versione della popolare suite per l’ufficio free che, come tradizione, si basa su standard aperti e offre una grande varietà di filtri per interoperare con altri applicativi. KOffice 1.2 fa da complemento ideale alla recente versione 3.0.3 di KDE, rilasciata lo scorso mese.

“Questa nuova versione di KOffice offre un incredibile numero di miglioramenti rispetto a KOffice 1.1”, ha spiegato David Faure, uno degli sviluppatori e release coordinator di KOffice.

Fra le numerose novità introdotte dalla nuova versione di KOffice, elencate per intero qui , è possibile citare le nuove funzionalità WYSIWYG, il testo bi-direzionale e il correttore ortografico avanzato ora integrati in KWord e KPresenter; la funzionalità mail merge e la possibilità di inserire note a piè di pagina di KWord; la nuova connettività ai database e le nuove funzionalità di stampa e ordinamento di KSpread; il nuovo motore per la generazione di report e template di Kugar; i nuovi filtri per l’esportazione in PDF e la compatibilità, talvolta però ancora parziale o unidirezionale, ai formati WordPerfect, RTF, Unicode, WML, MSWrite, PalmDoc, Lotus AmiPro, XSLT. Tutti gli altri filtri sono stati ulteriormente migliorati.

“KOffice ha raggiunto un alto livello d’integrazione con il resto di KDE e le sue tecnologie”, ha affermato Andreas Pour, chairman della KDE League. “Con l’avanzato sistema di stampa del KDE gli utenti possono facilmente generare documenti PDF cross-platform e in alta qualità. Oltre a questo, il file manager Konqueror include ora un viewer che consente di navigare velocemente fra i documenti di KOffice visualizzandone un’anteprima. Con la tecnologia di scripting DCOP, i documenti di KOffice possono essere creati o modificati utilizzando script o altre applicazioni”.

Questa nuova versione di KOffice è disponibile in ben 37 lingue, fra cui l’italiano, ed include componenti ormai tradizionali come il word processor KWord, il programma di presentazioni KPresenter, il foglio di calcolo KSpread, il generatore di grafici a flusso Kivio, il generatore di report aziendali Kugar, il generatore di grafici KChart e l’editor di formule matematiche KFormula.

Il KDE Project sta anche lavorando ad un’applicazione per il disegno vettoriale, Karbon, la cui prima versione stabile dovrebbe essere integrata in KOffice 1.3.

KOffice 1.2 può essere scaricato in versione binaria o codice sorgente da qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    scusatemi...
    Lo so, Vi faccio spesso arrabbiare.Ma credetemi, quello non è il mio pensiero.Lo faccio solo perchè scatenare le polemiche mi fa sentire importante.In realtà io adoro LINUX*** Linux, il miglior s.o. del mondo ***
    • Anonimo scrive:
      Re: scusatemi...
      Ma il padre disse ai servi: portate qui il vestito più bello e vestitelo e mettetegli un anello alla sua mano e calzari ai suoi piedi e portate i più bei frutti e pane e olio e vino, mangiamo e rallegriamoci. Infatti, questo mio figlio era morto ed è tornato in vita, era perso ed è stato ritrovato. E cominciarono tutti a far festa.
  • Anonimo scrive:
    Linux per la scuola... Moratti permettendo
    L'iniziativa DebianEdu è sicuramente degna di nota e si inquadra tra gli strumenti di diffusione di una cultura informatica evoluta ed alternativa nella scuola, in particolare in quella dell'obbligo. Ricordo che i Verdi, con il senatore Fiorello Cortiana in prima persona, si sono battuti per proporre un emendamento alla proposta di riforma Moratti del sistema scolastico, per l'adozione di software e sistemi operativi non proprietari in ambito scolastico. Purtroppo Microsoft ha esercitato fortissime ed indebite pressioni su governo e parlamentari ed ha di fatto comprato la benevolenza di molti presidi proponendo pacchetti gratuiti per la scuola. Alla fine si è giunti, tra Governo ed opposizione, ad un compromesso circa la scelta sistemi e software proprietari, da un lato, ed Open Source, dall'altro, nel percorso formativo scolastico.MmB
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux per la scuola... Moratti permettendo
      - Scritto da: Manuel M. Buccarella
      Purtroppo Microsoft ha esercitato fortissime
      ed indebite pressioni su governo e
      parlamentari questo è possibile
      ed ha di fatto comprato la
      benevolenza di molti presidi proponendo
      pacchetti gratuiti per la scuola. Faccio il preside da anni, mai visto in regalo neppure 1 copia di MSDOS. E per tutti i miei colleghi è la stessa cosa.I Pacchetti Microsoft si pagano, meno che quanto li paga il pubblico, ma si pagano.Saluti.Roberto
  • Anonimo scrive:
    http://www.google.com/press/zeitgeist.html
    Torta in basso a destra
    • Anonimo scrive:
      Re: http://www.google.com/press/zeitgeist.html
      - Scritto da: ZioBill
      Torta in basso a destraBello, tel'hanno gia' detto quanto contano quelle cifre.Torna nel tuo buco.
    • Anonimo scrive:
      Re: http://www.google.com/press/zeitgeist.html
      accidenti, che notizia, sento gia il rumore in lontananza degli utenti mac che vedendo la torta stanno correndo nei negozi per cambiare istantaneamente computer e sistema operativo...
      • Anonimo scrive:
        Re: http://www.google.com/press/zeitgeist.html
        - Scritto da: qweasdzxc
        accidenti, che notizia, sento gia il rumore
        in lontananza degli utenti mac che vedendo
        la torta stanno correndo nei negozi per
        cambiare istantaneamente computer e sistema
        operativo...Che ti aspetti da uno come lui? E' probabilmente l'utonto di uno stupidissimo wintel che si crede che il mondo dell'informatica sia solo quello. Vai a fargli capire che c'e' una marea di computer che una ricerca su google non la faranno mai, che magari sono quelli che contano di piu' nel contesto in cui operano. E' inutile, non ci arrivera' mai, perche' la sua incompetenza e' enorme tanto quanto la sua presunzione.
    • Anonimo scrive:
      Re: http://www.google.com/press/zeitgeist.html
      - Scritto da: ZioBill
      Torta in basso a destraAllora comprati anche la *Stilo*E' la macchina piu' venduta della sua categoria :)Terra2
    • Anonimo scrive:
      Re: Metodo ? Base statistica ? Criteri ? NULLA
      - Scritto da: ZioBill
      Torta in basso a destrache infatti ha come titolo:"Operating Systems Used to Access Google - July 2002"ora mi spieghi come sai che questo risultato abbia un qualche risultato significativo dal punto di vista statistico?Di solito ad ogni risultato che si voglia dare un qualche senso, si deve aggiungere COME è stato ottenuto, con quali criteri, con quale tolleranza la singola misura è accertata, ecc.Stiamo aspettando questi rilievi.Per ora da te abbiamo solo una simpatica torta.
      • Anonimo scrive:
        Re: Metodo ? Base statistica ? Criteri ? NULLA
        HAI RAGIONE! Chissa' quali storture statistiche hanno usato per far figurare 95 Win e 1 Linux e non, come e' in realta', 95 Linux e 1 Win.
        • Anonimo scrive:
          Re: Metodo ? Base statistica ? Criteri ? NULLA
          - Scritto da: Lol


          HAI RAGIONE! Chissa' quali storture
          statistiche hanno usato per far figurare 95
          Win e 1 Linux e non, come e' in realta', 95
          Linux e 1 Win.ironia inutile, la tua. Senza dati certi e verificabili si può dire tutto e il contrario di tutto. la verità è che tu magari stai davanti a un desktop windows-like, mentre io sto davanti a KDE su mandrake o Debian. Da questi numeri tu non riesci a fare statistica, e neanch'io. Eppure ad entrambi il mondo dei computer potrebbe sembrare solo windows (per te) o solo LINUX (per me).Senza un metodo certo per verificare i dati non si ha nessuna possibilità di avere un reale polso della situazione. L'unica cosa certa è che il di questa assenza di dati certi ne approfitta chi ne trae vantaggio, come ad esempio l'azienda che ha il monpolio del mercato su desktop, che potrà dare tutti i numeri che vuole senza possibilità di smentita (così almeno crede)
    • Anonimo scrive:
      Re: http://www.google.com/press/zeitgeist.html
      Bello, quelli di google sanno fare anche le torte .. :-) ma google e' un "Claaaster" di macchine windzozz ? eh eh eh eh eh eh eh - Scritto da: ZioBill
      Torta in basso a destra
      • Anonimo scrive:
        Re: http://www.google.com/press/zeitgeist.html
        Nemmeno di macchine AIX :))))- Scritto da: AixForever

        Bello, quelli di google sanno fare anche le
        torte .. :-)
        ma google e' un "Claaaster" di macchine
        windzozz ?

        eh eh eh eh eh eh eh


        - Scritto da: ZioBill

        Torta in basso a destra
      • Anonimo scrive:
        Re: http://www.google.com/press/zeitgeist.html
        - Scritto da: AixForever

        Bello, quelli di google sanno fare anche le
        torte .. :-)
        ma google e' un "Claaaster" di macchine
        windzozz ?

        eh eh eh eh eh eh eh


        - Scritto da: ZioBill

        Torta in basso a destraah era ziobill che aveva detto clAster ?
        • Anonimo scrive:
          Re: http://www.google.com/press/zeitgeist.html
          No, non ero io...Comunque i dati sono obiettivi, assumetevi le vostre responsabilita'.ZioBill***linux=1% Windows=%91%***- Scritto da: Numero28


          - Scritto da: AixForever



          Bello, quelli di google sanno fare anche
          le

          torte .. :-)

          ma google e' un "Claaaster" di macchine

          windzozz ?



          eh eh eh eh eh eh eh





          - Scritto da: ZioBill


          Torta in basso a destra

          ah era ziobill che aveva detto clAster ?
          • Anonimo scrive:
            Re: http://www.google.com/press/zeitgeist.html
            SAi cosa me ne frega di quelle statistike del cavolo... hahaha e poi te ziobill rispondi solo ai posto stupidi, quelli intelligenti chissa' perche' li eviti, probabilmente non sei abbastanza intelligente...Ti lascio una chicca, dedicata a te con tutto ul cuore:Produttore intelligente + Consumatore intelligente = Dialogo ...Produttore intelligente + Consumatore stupido = Imbroglio ...Produttore stupido + Consumatore intelligente = Sconto ...Produttore stupido + Consumatore stupido = Prodotti Microsoft ...
          • Anonimo scrive:
            Re: http://www.google.com/press/zeitgeist.html

            Comunque i dati sono obiettivi, assumetevi
            le vostre responsabilita'.responsabilita di cosa? di non usare il tuo sistema operativo? gia mi vedo milioni di utenti macintosh che domani si svegliano assumendosi la loro responsabilita, incamminandosi verso il computer shop per comprare win2000 versione powerpc e rimediare cosi alle loro colpe...
          • Anonimo scrive:
            Re: http://www.google.com/press/zeitgeist.html
            - Scritto da: qweasdzxc

            Comunque i dati sono obiettivi, assumetevi

            le vostre responsabilita'.

            responsabilita di cosa? di non usare il tuo
            sistema operativo? gia mi vedo milioni di
            utenti macintosh che domani si svegliano
            assumendosi la loro responsabilita,
            incamminandosi verso il computer shop per
            comprare win2000 versione powerpc e
            rimediare cosi alle loro colpe...Oddio....brrrr....non mi ci far pensare....Win per PPC.....NOOOOOOOOOOOOO!Devo correre a casa e farmi un paio di riavvii da MacOS e da Mandrake per ritrovare la serenita'!Ma quel che non sono mai riuscito a capire e' che caxxo gli frega a ZioBill se non usiamo win sui nostri computer??Mah...misteri della fede...Ciao :)
          • Anonimo scrive:
            Re: http://www.google.com/press/zeitgeist.html
            - Scritto da: ZioBill
            Comunque i dati sono obiettivi, assumetevi
            le vostre responsabilita'.ah perchè sai cosa significa la responsabilità ?
    • Anonimo scrive:
      Siete incredibili!!!
      Io vado sul link e vedo solo un diagramma a torta frutto delle statistiche di accesso di un motore di ricerca "abbastanza usato". Il grafico rispecchia in pieno la distribuzione di sistemi operativi per desktop. Come si fa a contestare un fatto del genere? Notate bene che sulla mia macchina corre Debian ma non mi sognerei MAI di dire che quelle statistiche sono completamente falsate. Entrate in un negozio, andate a casa del vicino e ditemi che sistema operativo trovate sul loro pc. Negare i fatti è molto più stupido che prenderne atto e cercare di cambiare le cose, se c'è la voglia. Io mi limito a diffondere Linux fra coloro che conosco o che mi chiedono aiuto. E' tutto. Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: Siete incredibili!!! oppure tu sei ingenuo
        - Scritto da: Mauro
        Io vado sul link e vedo solo un diagramma a
        torta frutto delle statistiche di accesso di
        un motore di ricerca "abbastanza usato". errore: tu vedi solo un grafico a torta, senza nessuno che precisi come questi rilievi sul SO usato vengano fatti
        Il grafico rispecchia in pieno la
        distribuzione di sistemi operativi per
        desktop. errore: non lo puoi dire
        Come si fa a contestare un fatto
        del genere? come vedi, si può
        Notate bene che sulla mia macchina corre
        Debian ma non mi sognerei MAI di dire che
        quelle statistiche sono completamente
        falsate. per me sulla tua macchina ci puoi mettere anche un paio di corna d'alce. Questo non toglie che le MISURE, qualsiasi esse siano, vanno accompagnate SEMPRE dalla spiegazione del METODO con cui queste sono prese.
        • Anonimo scrive:
          Re: Siete incredibili!!! oppure tu sei ingenuo
          Sei veramente simpatico! Comunque non credo che Google abbia interesse nel virare le statistiche di accesso al suo sito..ed inoltre non credo che tu ti sia guardato in giro a sufficienza. O forse non vuoi vedere ciò che palesemente si presenta davanti ai tuoi occhi. Comunque è affar tuo..ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Siete incredibili!!! oppure tu sei ingenuo
            - Scritto da: mauro
            Sei veramente simpatico! io non mi accontento di un generico numero.
            Comunque non credo
            che Google abbia interesse nel virare le
            statistiche di accesso al suo sito..non ho detto certo questo.Quel che si impara a scuola sulle misure e sui loro errori (di vario tipo: strumentale, casuale, sistematico, ecc) non andrebbe subito dimenticatoAltrimenti poi si fa la figura degli ingenui, e di quelli che credono a un numero qualsiasi, solo perchè l'ha detto il tale signor "google"
          • Anonimo scrive:
            Re: Siete incredibili!!! oppure tu sei ingenuo
            Hai ragione in merito agli errori ma, ammesso che ci siano, e sono sicuro che ci sono, suppongo si distribuiscano in maniera più o meno uniforme. Credo che su questo sarai d'accordo, ti prego non dimostrare di essere uno di quelli che crede in uno spietato complotto ai danni di Linux.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Siete incredibili!!! oppure tu sei ingenuo
            - Scritto da: Mauro
            Hai ragione in merito agli errori ma,
            ammesso che ci siano, e sono sicuro che ci
            sono, suppongo si distribuiscano in maniera
            più o meno uniforme. perché lo supponi ?Hai avuto modo di conoscere il meccanismo di rilevamento? O il metodo di riconoscimento?In fondo, che cosa sai tu su questi particolari determinanti ai fini del risultato finale?
            Credo che su questo sarai d'accordo, non posso essere d'accordo sui "si dice"
            ti
            prego non dimostrare di essere uno di quelli
            che crede in uno spietato complotto ai danni
            di Linux.chiedo solo di sapere COME queste rilevazioni sono fatte. La richiesta è legittima e il tuo personale giudizio su di me non sminuisce in alcun modo la mia possibilità di mettere in dubbio dati non accompagnati da METODICA di rilievo.Non cadete nell'ingenuità di credere a tutti i dati statistici messi in giro da persone che "potrebbero" avere interessi.Cercate di conoscere COME questi dati vengono raccolti e valutati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Siete incredibili!!! oppure tu sei ingenuo
            Prendo atto di ciò che dici e non ti chiedo certamente di accettare come oro colato ciò che viene propinato su un sito. Solo mi chiedo che interesse potrebbe avere Google nell'offrire una statistica "aggiustata" o presa con metodi palesemente a favore di uno o dell'altro SO. Dopo tutto è solo un diagramma a torta e non vedo tutto questo interesse nel disegnarlo con un tool grafico piuttosto che accettarlo per come è e proporlo a titolo informativo. Che male c'è nel dire che una gran parte di persone usa Windows per navigare e leggere la posta? E' una verità oggettiva supportata dall'esperienza comune, mi sembra. Credo poi sia inutile portare a confronto dati statistici sui web server (vedi altro post), lì è un altro discorso..ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Siete incredibili!!! oppure tu sei ingenuo
            - Scritto da: mauro
            Prendo atto di ciò che dici e non ti chiedo
            certamente di accettare come oro colato ciò
            che viene propinato su un sito.grazie della linea di credito
            Solo mi
            chiedo che interesse potrebbe avere Google
            nell'offrire una statistica "aggiustata" o
            presa con metodi palesemente a favore di uno
            o dell'altro SO. a mio parere: nessuno. Ciò non toglie che i dati raccolti da un sito possano non NON descrivere correttamente la realtà.Quello che voglio precisare e che: Google NON E' un sito che fornisce statistiche PRIVE di errori.Se vogliamo vagliarne il PESO, questi dati devono essere accompagnati da informazioni sulla METODICA usata a raccoglierli.Ci sono molti motivi per cui le macchine LINUX non compaiono degnamente in questa loro statistica (molte macchine LINUX, secondo netcraft, fanno i server, soprattutto, e quindi chi li usa non sta sempre a far ricerche su internet con google o con altri motori)
            Che male c'è nel dire che una gran parte di
            persone usa Windows per navigare e leggere
            la posta? una cosa è dirlo, mentre un'altra e fornire DATI che devono essere giustificati NEL METODO di raccolta.I dati presentati senza descrivere l'OPERATIVITA' per misurarli sono poco attendibili.
            E' una verità oggettiva supportata
            dall'esperienza comune, mi sembra.io qui nel mio studio vedo una realtà completamente diversa. Ho tre PC con su LINUX: una SUSE, una Mandrake, una Debian.Conosco altre persone che hanno una situazione simile.Come vedi la tua descrizione è molto più soggettiva di quel che pensavi.
            Credo poi
            sia inutile portare a confronto dati
            statistici sui web server (vedi altro post),io credo il contrario: come se molti server non possano servire da client.
            lì è un altro discorso..è un errore, il tuo: il paradigma client-server NON obbliga un a macchina a svolgere SEMPRE il ruolo di server.Conclusione: il mondo di Internet è molto più complesso di quello che viene disegnato da persone 1- interessate 2- imprecise3- indifferentiSe si voglionoi superare i pregiudizi, bisogna basarsi su dati bem documentati e VERIFICABILI
    • Anonimo scrive:
      http://www.netcraft.com/survey/
      tutti i grafici presenti ... M$ e' sempre la seconda !
  • Anonimo scrive:
    Linux o win l'importante e che si insegni verament
    e l'uso dei sistemi informativi e le basi dell'informatica, perchè peggio di un winaro o un linuxaro ecc... c'è solo lo smanettone.cosa significa smanettone persona che gestisce un sistema e che ha imparato quello che sa solo per aver pistolettato per anni sul sistema medesimo, infatti le conoscenze che possiede sono solo di natura empirica (prove ed errori).La differenza che intercorre tra uno smanettone e un laureato (al massimo diplomato in informatica) e la stessa che intercorre tra uno schiamano e un medico, per il solletico ai piedi va anche bene uno schiamano, ma per una colica renale è meglio un medico.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux o win l'importante e che si insegni vera

      cosa significa smanettone persona che
      gestisce un sistema e che ha imparato quello
      che sa solo per aver pistolettato per anni
      sul sistema medesimo, infatti le conoscenze
      che possiede sono solo di natura empirica
      (prove ed errori).questa è una classica boiata detta da invorniti che non sanno di cosa parlano.Uno "smanettone" come lo chiami tu legge, studia, impara dalle docs, dalle rfc, dagli howto; non credere che si possa imparare tutto con prove empiriche...
      La differenza che intercorre tra uno
      smanettone e un laureato (al massimo
      diplomato in informatica) e la stessa che
      intercorre tra uno schiamano e un medico,
      per il solletico ai piedi va anche bene uno
      schiamano, ma per una colica renale è meglio
      un medico.la differenza tra uno smanettone e un laureato (almeno la maggior parte dei laureati, purtroppo) è basilare ma di fondamentale importanza: il laureato pensa di poter risolvere i problemi con le misere conoscenze che già possiede e non ha un metodo per affrontare problemi *reali*, uno smanettone, al contrario, in anni di studio serio e personale dell'informatica *reale* (perchè all'università non ti insegnano informatica...sia ben chiaro) ha messo a punto un metodo efficiente per affrontare problemi sempre nuovi. Un geek (chiamiamolo così magari...) sa quasi istantaneamente dove e come reperire le informazioni di cui ha bisogno ed è molto piu' veloce ad apprenderle ed usarle.Non pretendo che tu sia d'accordo, spero solo che tu rifletta un attimo su quello che ho scritto prima di procedere ad una velenosa risposta per difendere la tua (nostra per tua info) laurea.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux o win l'importante e che si insegni vera
        ha ragione microtost.Io non sono laureato, ma ho frequentato per qualche anno.gli howto etc sono scritti da qualcuno che ha sperimentato e sbagliato.All'uni non insegnano gli howto insegnanomodelli astratti da applicare, l'howto e' obsoleto nel momento in cui viene scritto.Sarà una esperienza personale anomalama raramente ho visto uno smanettone fareuna bella analisi, creare strutture dati,disegnare schemi ER, UML, usare termini appropriatial software engeneering... soprattutto guadagnare quanto chi li fà.massimo rispetto per gli smanettoni ma secondo me fanno un lavoro meno creativo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux o win l'importante e che si insegni vera
          - Scritto da: Polemico
          ha ragione microtost.
          Io non sono laureato, ma ho frequentato per
          qualche anno.
          gli howto etc sono scritti da qualcuno che
          ha sperimentato e sbagliato.mica vero: la documentazione molte volte è scritta da persone fortemente coinvolte nel progetto, se non dagli stessi sviluppatori. Esistono comunque casi di cui parli
          All'uni non insegnano gli howto insegnano
          modelli astratti da applicare, l'howto e'
          obsoleto nel momento in cui viene scritto.Su questo sono ovviamente d'accordo
          Sarà una esperienza personale anomala
          ma raramente ho visto uno smanettone fare
          una bella analisi, creare strutture dati,
          disegnare schemi ER, UML, usare termini
          appropriati al software engeneering...Mah, sai, le esperienze le hanno tutti... io per esempio conosco moltissimi laureati o studenti dell'uni che non capiscono una beneamata ceppa di informatica. Ma ovviamente è una mia esperienza :-)
          soprattutto
          guadagnare quanto chi li fà.

          massimo rispetto per gli smanettoni ma
          secondo me fanno un lavoro meno creativo.Qui non ho capito bene cosa intendevi...saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux o win l'importante e che si insegni vera


            soprattutto

            guadagnare quanto chi li fà.



            massimo rispetto per gli smanettoni ma

            secondo me fanno un lavoro meno creativo.

            Qui non ho capito bene cosa intendevi...
            salutiil mio lavoro e' : il cliente mi chiede la gestione di un certo tipo di informazioni secondo alcuni criteri.per portare a termine il caro lavoro ho bisognodi :1. analisi delle informazioni2. scelta dei criteri che gestiranno le informazioni3. sviluppo 4. testmi sembra che nessuna di queste attività dipenda dal SO dalla marca di DB(sempre che siano relazionali), dal linguaggio usato(meglio uno che viaggi su tutti i sistemi)...Nel tempo libero mi piace pasticciare con i desktop environment di linux e allor aleggo gli HOW-toil lavoro degli smanettoni lo vedo piu' come:"scusa non riesco a stampare...", "si arrivoho appena studiato 2 ore come fare andare la stampante con linux in rete"
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux o win l'importante e che si insegni vera

            per portare a termine il caro lavoro ho
            bisogno
            di :
            1. analisi delle informazioni
            2. scelta dei criteri che gestiranno le
            informazioni
            3. sviluppo
            4. test

            mi sembra che nessuna di queste attività
            dipenda
            dal SO dalla marca di DB(sempre che siano
            relazionali), dal linguaggio usato(meglio
            uno che viaggi su tutti i sistemi)...A dire il vero TUTTE queste attività dipendono in genere ANCHE dal SO e dal sw a corredo, anche se per la 1 dipendenza spesso e' molto blanda. Non venirmi a dire, pero', che nella scelta dell'architettura o nelle scelte di sviluppo non tieni ben presente la (o le) piattaforma di riferimento e/o il sw a disposizione. Secondo me ci vuole una miscela equilibrata di astrazione e di concretezza, di teoria e pratica.
            Nel tempo libero mi piace pasticciare con i
            desktop environment di linux e allor aleggo
            gli HOW-tosaggio passatempo... basta, come sempre, non esagerare!ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux o win l'importante e che si insegni vera
          Scusa per caso vorresti dire che i programmi di studio universitari sono aggiornati e mai obsoleti??????????????????????????????????? -Ma dove hai studiato, alla Nasa? O la Nasa l'hai usata solo per tirare un po' di polverina prima di postare?????
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux o win l'importante e che si insegni vera
            l'analisi matematica non soffre di una obsolescenza precoce e se te la fanno studiarec'e' un motivo ben preciso.allenare il cervello all'astrazione, ai modelli,lo abitua ad un certo tipo di approccio nella soluzione dei problemi.Non a caso gli studenti provenienti dal classicosono piu' in forma degl'altri all'università.(vengo dallo scientifico)
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux o win l'importante e che si insegni vera
      - Scritto da: microtost
      e l'uso dei sistemi informativi e le basi
      dell'informatica, perchè peggio di un winaro
      o un linuxaro ecc... c'è solo lo smanettone.Dipende dallo smanettone.
      cosa significa smanettone persona che
      gestisce un sistema e che ha imparato quello
      che sa solo per aver pistolettato per anni
      sul sistema medesimo, infatti le conoscenze
      che possiede sono solo di natura empirica
      (prove ed errori).Cioe` la classica 'esperienza pluriennale' che le aziende chiedono a chiunque prima di assumerlo.
      La differenza che intercorre tra uno
      smanettone e un laureato (al massimo
      diplomato in informatica) e la stessa che
      intercorre tra uno schiamano e un medico,
      per il solletico ai piedi va anche bene uno
      schiamano, ma per una colica renale è meglio
      un medico.Si`, per alcuni smanettoni e` cosi`, e sono d'accordo che molti non usano UML o altre tecniche simili per progettare un sistema o un software.Ma pensa se un medico avesse a disposizione una popolazione intera (qualche centinaio di migliaia di persone) su cui 'fare lo smanettone'. Sicuramente imparerebbe di piu` di quanto hanno fatto i medici in molti anni di ricerche senza poter fare esperimenti su esseri umani.Naturalmente lasciando da parte i discorsi di etica.Ecco, uno smanettone informatico e` come un apprendista medico che ha avuto a disposizione tali strumenti (che sono computer e software, invece di esseri umani) su cui provare, fare esperimenti, sbagliare e aggiustare. E puo` arrivare a conoscere piu` del laureato.Un laureato avra` sempre il vantaggio di avere un 'metodo', ma non una conoscenza superiore.E se un giorno tale metodo risultasse sbagliato, puo` darsi che lo smanettone si adegui piu` velocemente del laureato al cambiamento.Con questo naturalmente non voglio sminuire i laureati, che sicuramente hanno un bagaglio superiore di cultura di base di quanto non abbia uno smanettone (basta pensare alla complessita` computazionale, di cui il 70% degli smanettoni non sa niente), ma nemmeno trovo giusto demonizzare gli smanettoni che si sbattono per anni per imparare quello che sanno, a volte magari producendo nel comtempo quei libri di testo che poi i laureati futuri useranno per imparare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux o win l'importante e che si insegni vera

        Con questo naturalmente non voglio sminuire
        i laureati, che sicuramente hanno un
        bagaglio superiore di cultura di base di
        quanto non abbia uno smanettone (basta
        pensare alla complessita` computazionale, di
        cui il 70% degli smanettoni non sa niente),
        ma nemmeno trovo giusto demonizzare gli
        smanettoni che si sbattono per anni per
        imparare quello che sanno, a volte magari
        producendo nel comtempo quei libri di testo
        che poi i laureati futuri useranno per
        imparare.secondo me fanno lavori diversi.i laureati che conosco non sanno un beneamato nulla su linux windows aix e bla bla.chi mi ha insegnato la programmazione strutturatami ha detto di spegnere il computer (per primitivoe pragmatico fosse lo scopo del corso) e prenderecarta e penna e cominciare a disegnare e scrivere.l'informatico fico,a mio parere, usa il pc per leggere la posta se non ha ancora un palmare.lo smanettone si sbatte anni per imparare cose che hanno una vita breve.per la mia prima istallazione di linux del '98 ho studiato mille howto appuntilinux del caso etc.6 mesi fa ho picchiato il cd nel lettore edopo 20 min avevo tutto funzionante.ora potrei anche un libro su cosa ho combianto nel 98 ...ma quale laureato lo leggerebbe?
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux o win l'importante e che si insegni vera
      - Scritto da: microtost
      e l'uso dei sistemi informativi e le basi
      dell'informatica, perchè peggio di un winaro
      o un linuxaro ecc... c'è solo lo smanettone.hmmm... definisci "smanettone". E' quello che in America chiamano hacker? (Nel senso buono del termine! da non confondere con cracker!)
      cosa significa smanettone persona che
      gestisce un sistema e che ha imparato quello
      che sa solo per aver pistolettato per anni
      sul sistema medesimo, infatti le conoscenze
      che possiede sono solo di natura empirica
      (prove ed errori).Grazie per la definizione. Io lo definisco come uno che si sbatte per capire come qualcosa funziona, non come un pisquano che manipola le cose a caso.
      La differenza che intercorre tra uno
      smanettone e un laureato (al massimo
      diplomato in informatica) e la stessa che
      intercorre tra uno schiamano e un medico,
      per il solletico ai piedi va anche bene uno
      schiamano, ma per una colica renale è meglio
      un medico.Alcune precisazioni:1) Oggi lo sciamano vende software miracoloso (olio di serpente?) in scatola2) Lo smanettone oggi è più simile ad un esperto di medicina alternativa, denigrata dagli adepti della medicina ufficiale (ma che poi la praticano - male - di nascosto per arrotondare)3) Il laureato ha il metodo, lo smanettone la pratica di laboratorio (io sono perito ed ingegnere; l'ITIS mi ha dato cose che l'università non mi ha dato e viceversa); entrambi sono utili, ognuno da solo è incompleto.4) Poi il laureato viene assunto da una ditta ed un incravattato gli dice: "Vedi figliolo, questo è il mercato! Devi produrre sw e venderlo, non importa se è bacato o non è progettato come ti hanno insegnato ad Ingegneria del Software: l'importante è massimizzare la grana"Saluti
  • Anonimo scrive:
    Lo scarso 1%...
    http://www.iht.com/articles/70026.html"The resulting groundswell could soon make the Linux-based desktop more prevalent in Europe than anyone could have predicted even a year ago. Dan Kusnetzky, an analyst for International Data Corp., said Linux had a 3.9 percent share of desktops worldwide, outpacing Macintosh's 3.1 percent"[...]"And Microsoft Corp.'s unpopular license-fee revamping has contributed to a general re-evaluation of IT purchasing criteria: Some tech managers say their feasibility studies of Linux migration may be justified by reasoning that, at a minimum, the results are ammunition for negotiations with Microsoft"[...]"James Jarvie, IT manager of the Central Scotland Police, said the £245,000 ($380,000) they saved on licensing fees with StarOffice paid for more police on the streets"[...]"Unless Microsoft makes significant concessions in its new Office licensing policies," Gartner Inc. said in a research report, "StarOffice will gain at least 10 percent market share at the expense of Microsoft Office by year-end 2004."[...]"Last year, SuSE implemented its SmartClient architecture on Linux for Debeka-Gruppe, a German insurance and financial services group.More than 3,000 workstations in 230 German locations are administered from its corporate headquarters in Koblenz. Where governments deal with issues of open-source culture and monopoly-busting, small companies indicate three main reasons for taking the plunge: reliability, security and cost"Come vedete, MS ha buoni motivi per essere preoccupata.
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo scarso 1%...
      mah
    • Anonimo scrive:
      Re: Lo scarso 1%...
      http://www.google.com/press/zeitgeist.html
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo scarso 1%...
        - Scritto da: ZioBill
        http://www.google.com/press/zeitgeist.htmlConta poco.
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo scarso 1%...
        prova a guardare le offerte di lavoro di google...
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo scarso 1%...
        - Scritto da: ZioBill
        http://www.google.com/press/zeitgeist.htmlCaro ZioBill,girando sui forum di PI ho notato che, solo oggi, è almeno la terza volta che posti questo link. Mi ricordo anche di avertelo già visto postare in passato.Ora la mia domanda è: sei come quel ridicolo client di posta che si incantava e postava, postava, postava, postava, postava, postava...?Oppure sei così sfigato da non aver altro da fare che passare tutto il giorno a trolleggiare?
        • Anonimo scrive:
          Re: Lo scarso 1%...
          - Scritto da: troll killer
          Caro ZioBill,
          girando sui forum di PI ho notato che, solo
          oggi, è almeno la terza volta che posti
          questo link. Mi ricordo anche di avertelo
          già visto postare in passato.
          Ora la mia domanda è: sei come quel ridicolo
          client di posta che si incantava e postava,
          postava, postava, postava, postava,
          postava...?
          Oppure sei così sfigato da non aver altro da
          fare che passare tutto il giorno a
          trolleggiare?la tua domanda... la tua risosta...
          • Anonimo scrive:
            Re: Lo scarso 1%...
            volevo fare il figo e ho anche scritto male :))la tua domanda... la tua risposta... (2)
      • Anonimo scrive:
        Re: Lo scarso 1%...
        - Scritto da: ZioBill
        http://www.google.com/press/zeitgeist.htmlnon c'entra una mazza.
  • Anonimo scrive:
    Altri disoccupati...
    Se sapessi che mio figlio impara Linux a scuola, andrei dal preside e gliene canterei quattro...E' un sistema operatvo che va a morire in un paio d'anni...Che i ragazzi imparino windows, che almeno ha unmercato (e poi è più versatile e solido, linux si impicca basta vedere sulle NG quanti guai...)
    • Anonimo scrive:
      Re: Altri disoccupati...
      - Scritto da: Cesare Giocondi - Abb.sso
      Se sapessi che mio figlio impara Linux a
      scuola, andrei dal preside e gliene canterei
      quattro...

      E' un sistema operatvo che va a morire in un
      paio d'anni...

      Che i ragazzi imparino windows, che almeno
      ha unmercato (e poi è più versatile e
      solido, linux si impicca basta vedere sulle
      NG quanti guai...)Forse sarebbe meglio se imparassero l'italiano ed un po' di educazione,due cose che scarseggiano assai in Italia...
    • Anonimo scrive:
      Re: Altri disoccupati...
      - Scritto da: Cesare Giocondi - Abb.sso
      Se sapessi che mio figlio impara Linux a
      scuola, andrei dal preside e gliene canterei
      quattro...

      E' un sistema operatvo che va a morire in un
      paio d'anni...

      Che i ragazzi imparino windows, che almeno
      ha unmercato (e poi è più versatile e
      solido, linux si impicca basta vedere sulle
      NG quanti guai...)trollallero, trollalleroti ricordo solo che qualcuno anni fa disse che internet non avrebbe avuto futuro...ti posso consigliare un buon oculista per la miopia, mi pare che non riesci ad andare al di la` del tuo naso.
      • Anonimo scrive:
        Re: Altri disoccupati...

        ti posso consigliare un buon oculista per la
        miopia, mi pare che non riesci ad andare al
        di la` del tuo naso.Magari anche una buona pomata per le emorroidi, visto che M$ è riuscita a introdurlo fino in fondo a quando vedo...:-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Altri disoccupati...
        Si infatti Bill pignatti disse 640 k di ram saranno sufficienti per tutti, al tempo di winsdoz 3.1 quando in internet esisteca solo Unix disse internet non ha futuro, ora dice Linux non ha futuro ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Altri disoccupati...
      - Scritto da: Cesare Giocondi - Abb.sso
      Se sapessi che mio figlio impara Linux a
      scuola, andrei dal preside e gliene canterei
      quattro...non serve rispondere, qui...
      E' un sistema operatvo che va a morire in un
      paio d'anni...ah, tu devi essere Nostradamus...
      Che i ragazzi imparino windows, che almeno
      ha unmercato (e poi è più versatile e
      solido, linux si impicca basta vedere sulle
      NG quanti guai...)piu' versatile? LOLpiu' solido? ROTFLriguardo ai NG... mi sa che tu sei uno di quegli utonti che non sono riusciti a risolvere qualche problema stupido per carenze intelletive. carenze che forse tuo figlio non ha: se non ci sei riuscito tu, lascia almeno che a imparare sia tuo figlio
      • Anonimo scrive:
        Re: Altri disoccupati...
        - Scritto da: mustafa

        E' un sistema operatvo che va a morire in
        un

        paio d'anni...

        ah, tu devi essere Nostradamus... no è uno dei soliti dementi che gli rode che altri siano riusciti a passare ad un OS migliore del loro windows, mentre lui deve difendere windows perchè non riesce a fare con GIMP quello che faceva con photoshop :)
        piu' versatile? LOL
        piu' solido? ROTFLmetti un STRA davanti a tutti e due :)
        riguardo ai NG... mi sa che tu sei uno di
        quegli utonti che non sono riusciti a
        risolvere qualche problema stupido per
        carenze intelletive. carenze che forse tuo
        figlio non ha: se non ci sei riuscito tu,
        lascia almeno che a imparare sia tuo figliose ha almeno UNO solo dei suoi cromosomi è una lotta persa in partenza :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Altri disoccupati...
      - Scritto da: Cesare Giocondi - Abb.sso
      Se sapessi che mio figlio impara Linux a
      scuola, andrei dal preside e gliene canterei
      quattro...

      E' un sistema operatvo che va a morire in un
      paio d'anni...

      Che i ragazzi imparino windows, che almeno
      ha unmercato (e poi è più versatile e
      solido, linux si impicca basta vedere sulle
      NG quanti guai...)una analisi completa ed efficace.una adeguata risposta potrebbe suonare piu' o meno cosi':ppppppprrrrrrrrrrrrrrrrrr!
    • Anonimo scrive:
      Re: Altri disoccupati...******[TROLL ALERT]******
      [Snippo il troll]boia de'o sei un Troll..oppure sei veramente l'utonto in carne e ossa :-)ciao(sotto a quale ponte stai?)Ergo passatroll
    • Anonimo scrive:
      Re: Altri disoccupati...

      Se sapessi che mio figlio impara Linux a
      scuola, andrei dal preside e gliene canterei
      quattro...a mio figlio vorrei che fosse insegnato a usare un computer, un foglio elettronico, un linguaggio di programmazione... tu invece vuoi che impari windows... bravo, grande apertura mentale, tuo figlio sara sicuramente piu preparato se sapra usare soltanto 1 applicatico su soltanto 1 sistema operativo... nuove generazioni di utonti ci aspettano...
      E' un sistema operatvo che va a morire in un
      paio d'anni...e neglio ultimi 11 quante e volte e morto?
    • Anonimo scrive:
      Re: Altri disoccupati...
      - Scritto da: Cesare Giocondi - Abb.sso
      Se sapessi che mio figlio impara Linux a
      scuola, andrei dal preside e gliene canterei
      quattro...A scuola si imparano altre cose la cui utilità viene messa in dubbio da molti (ognuno scelga quali... chi dice il latino, chi la storia, chi la musica o l'arte). Rimbrotteresti il preside per ogni argomento didattico che tu non condividi?
      E' un sistema operatvo che va a morire in un
      paio d'anni...E' ogni giorno più vivo del precedente. 5 anni fa non lo conosceva quasi nessuno, ora è una realtà considerata da molte imprese (e temuta ed avversata da altre)
      Che i ragazzi imparino windows, che almeno
      ha unmercato (e poi è più versatile e
      solido, linux si impicca basta vedere sulle
      NG quanti guai...)Windows viene insegnato da molte + parti (ai miei tempi di insegnava il DOS...); per quanto riguarda solidità e versatilità l'affermazione è completamente sbagliata.Ah, per quanto riguarda il subject: la frase "conosci Linux=sarai disoccupato" mi pare quantomeno risibile: capisco che la conoscenza di win sia importante per trovare lavoro ma NESSUNO ti vieta di conoscere entrambi (io conosco entrambi e lavoro con entrambi, tuttavia il pinguino mi dà + soddisfazioni)Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Altri disoccupati se si dedicano SOLO a win
      - Scritto da: Cesare Giocondi - Abb.sso
      Se sapessi che mio figlio impara Linux a
      scuola, andrei dal preside e gliene canterei
      quattro...

      E' un sistema operatvo che va a morire in un
      paio d'anni...Questo i sostenitori di windows lo dicono da anni, mentre LINUX è sempre in ascesa. L'ultima notizia è che in uso come desktop è quasi al 4 %, superando il 3,1 % del Mac.I win-maniac si rassegnino: la libertà del codice di LINUX e del software open Source ne fanno prodotti "eterni", in continua maturazione, inarrestabili.Non per nulla LINUX e il Web hanno la stessa età: 11 anni di continua maturazione, sviluppo, crescita di numeri e di oportunità, oltre che di creatività.

      Che i ragazzi imparino windows, che almeno
      ha unmercato il mercato client non è l'unico: esiste anche il mercato server. Su questo fronte sono LINUX e gli UNIX-like a farla da padrone. Una dimostrazione ?Chiunque faccia un salto awww.netcraft.com/surveynoterà che il web Server Apache è il server più presente in internetil 63.5 % di Internet si regge su Apacheil 66 % di Internet è _effettivamente_ attivo su ApacheConclusione: i sistemi che forniscono servizi web su Internet (il motore di internet) sono in ampia maggioranza (2 su 3) in mano a un tecnico che conosce Apache, solitamente ospitato su piattaforme Unix-like.LINUX è in forte ascesa tra questo tipo di piattaforme. La piattaforma LINUX viene sempre più designata come lo UNIX-standard (fatte salve tutte le buonissime caratteristiche del decano BSD). L'opera di standardizzazione di LINUX si sta diffondendo (www.linuxbase.org) e tutto fa presagire una larga affermazione di questo standard.E' quindi una conseguenza logica quella di formare gli studenti all'uso di piattaforme aperte e con ampie garanzie di occupazione, oltre che di basso costo.Se però si hanno chiusure di tipo ideologico nei confronti dell'Open Source, allora lo si dica. Perché dire che LINUX non ha mercato è una falsità che chiunque può svergognare.ripeto:www.netcraft.com/survey
      linux si impicca basta vedere sulle
      NG quanti guai...)questa affermazione non è supportata da nessun dato quantitativo che possa quantificare la reale stabilità di un sistema. Come capita spesso, i sostenitori-fidelizzati di windows si nascondono dietro una falsa apparenza per screditare le alternative SENZA argomenti VERI.Per contro, io e altri abbiamo fornito chiari numeri (66%) su cui basare il successo di un SO (almeno come server).Con LINUX e l'open source ci sono maggiori possibilità di avere successo come operatori sul lato server. Una scuola questo lo può verificare e ne può trarre conclusioni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Altri disoccupati se si dedicano SOLO a win

        il 63.5 % di Internet si regge su Apache
        il 66 % di Internet è _effettivamente_
        attivo su Apachevedi il post precedente
        solitamente ospitato su piattaforme
        Unix-like."solitamente"... non "sicuramente" :)

        linux si impicca basta vedere sulle

        NG quanti guai...)

        questa affermazione non è supportata da
        nessun dato quantitativo che possa
        quantificare la reale stabilità di un
        sistema. Che Linux sia stabile non lo mette in dubbio nessuno. E' il resto degli applicativi che purtroppo fa cacare
        Per contro, io e altri abbiamo fornito
        chiari numeri (66%) su cui basare il
        successo di un SO (almeno come server).Gia' detto, dimmi quanti sono i server in rapporto ai client
        • Anonimo scrive:
          Re: Altri disoccupati se si dedicano SOLO a win


          Che Linux sia stabile non lo mette in dubbio
          nessuno. E' il resto degli applicativi che
          purtroppo fa cacare
          dai diamanti non nasce niente,dal letame nascono i fioooooor!(F. De Andre')
        • Anonimo scrive:
          Re: Altri disoccupati se si dedicano SOLO a win
          - Scritto da: arieccolo...
          Che Linux sia stabile non lo mette in dubbio
          nessuno. E' il resto degli applicativi che
          purtroppo fa cacaretipo ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Altri disoccupati...[NEURONI A POMELLE]
      Che lavoro fai .. cosi' per curiosita' .. .. e per statistica :-) - Scritto da: Cesare Giocondi - Abb.sso
      Se sapessi che mio figlio impara Linux a
      scuola, andrei dal preside e gliene canterei
      quattro...

      E' un sistema operatvo che va a morire in un
      paio d'anni...

      Che i ragazzi imparino windows, che almeno
      ha unmercato (e poi è più versatile e
      solido, linux si impicca basta vedere sulle
      NG quanti guai...)
    • Anonimo scrive:
      Re: Altri disoccupati...
      - Scritto da: Cesare Giocondi - Abb.sso
      Se sapessi che mio figlio impara Linux a
      scuola, andrei dal preside e gliene canterei
      quattro...dehehe io invece andrei a spaccare la faccia al preside se sapessi che mio figlio a scuola impara i sistemi operativi invece del latino e della matematica ma forse tu la pensi diversamente e in questo caso hai sbagliato infatti la scuola non insegna un mestiere e ve ne accorgerete a vostre spese dehe!
    • Anonimo scrive:
      Re: Altri disoccupati...
      - Scritto da: Cesare Giocondi - Abb.sso
      solido, linux si impicca basta vedere sulle
      NG quanti guai...)sembra che dia problemi solo perchè è facile chiedere, più facile che leggere tonnellate di roba spesso in inglese.Oltretutto la gente nemmeno si va a cercare eventuali post dove si tratta il loro problema, questo per infingardia, quindi si scopre che tutti i giorni ci sono decine di messaggi di gente che chiede di come far funzionare il modem ADSL USB, ecc, lo vedo ogni giorno su oltrelinux.mi ricorda la faccenda Nvidia quando appena uscita i matrox/voodoo fans dicevano: DANNO UN SACCO DI PROBLEMI! TUTTI QUELLI CHE LE COMPRANO HANNO PROBLEMI!Poi si scoprì che dipendeva solo dal fatto che la percentuale di gente che aveva problemi era direttamente proporzionale alla gente che comperava le schede "X" di qualsiasi marca fossero...
  • Anonimo scrive:
    LINUX: base per APACHE, usato sul 66 % di Internet
    Qualcuno ha la balzana idea di legare il successo di un sistema operativo al solo utilizzo desktop, volendo così indurre a usare solo QUEl sistema (sostenuto dalla nota azienda monopolista microsoft)Dimentica che i contenuti costituiti dalle pagine html di Internet vengono distribuiti dai WEB-SERVER. In tempi come questi, caratterizzati da larga diffusione di Internet, non ha più senso legare il successo di un SO ad una singola piattaforma, ma tutto va valutato in funzione del paradigma client-server.Chiunque faccia un salto awww.netcraft.com/surveynoterà che il web Server Apache è il server più presente in internetil 63.5 % di Internet si regge su Apacheil 66 % di Internet è _effettivamente_ attivo su Apache Conclusione: i sistemi che forniscono servizi web su Internet (il motore di internet) sono in ampia maggioranza (2 su 3) in mano a un tecnico che conosce Apache, solitamente ospitato su piattaforme Unix-like. LINUX è in forte ascesa tra questo tipo di piattaforme. La piattaforma LINUX viene sempre più designata come lo UNIX-standard (fatte salve tutte le buonissime caratteristiche del decano BSD). L'opera di standardizzazione di LINUX si sta diffondendo (www.linuxbase.org) e tutto fa presagire una larga affermazione di questo standard.E' quindi una conseguenza logica quella di formare gli studenti all'uso di piattaforme aperte e con ampie garanzie di occupazione, oltre che di basso costo.L'era dell'Open Source è iniziata con la diffusione stessa di Internet, e non è un caso che LINUX e il Web abbiano entrambi 11 anni di vita. Finchè ci sarà la Rete, LINUX e gli altri progetti Open Source (come Apache) esisteranno e potranno essere sviluppati in maniera indefinita, senza vincoli e proprietari autoritari; saranno sempre liberamente disponibili e utilizzabili a fini didattici e di ricerca.E' un sogno illuminista divenuto realtà.Noi possiamo partecipare a questa realtà collaborando con i progetti connessi al mondo Open Source e utilizzandone i prodotti, proprio come in periodo illuminista si diffondeva la nuova cultura libera attraverso l'Enciclopedia.Non meravigliamoci se anche in questa fase dovesse cadere qualche testa, come successe durante quella Rivoluzione Francese che era alimentata anche dal desiderio di diffusione della nuova cultura. Infatti, quando c'è un cambio di regime, alcuni perdono i propri privilegi (spesso conquistati illecitamente) e, pretendendo che questi vengano comunque riconosciuti, finiscono per scontrasi con la nuova realtà.La Rivoluzione è cominciata e sta a noi trarne i vantaggi evitandone gli svantaggi.
    • Anonimo scrive:
      Re: LINUX: base per APACHE, usato sul 66 % di Inte
      - Scritto da: zap.

      il 63.5 % di Internet si regge su Apache

      il 66 % di Internet è _effettivamente_
      attivo su Apache Ma Apache non funziona solo su Linux, funziona soprattutto su tutti gli UNIX commerciali, su BSD e via dicendo (anche su windows).Il ruolo di Linux viene così (come dovresti sapere) pesantemente ridimensionato.Non è una polemica, è una puntualizzazione
      • Anonimo scrive:
        Re: LINUX: base per APACHE, usato sul 66 % di Inte
        - Scritto da: punto
        - Scritto da: zap
        .



        il 63.5 % di Internet si regge su Apache



        il 66 % di Internet è _effettivamente_

        attivo su Apache

        Ma Apache non funziona solo su Linux,
        funziona soprattutto su tutti gli UNIX
        commerciali, su BSD e via dicendo (anche su
        windows).

        Il ruolo di Linux viene così (come dovresti
        sapere) pesantemente ridimensionato.Esatto, ma Apache è software libero (o open source, che a dir si voglia), ovvero una metodologia di sviluppo che non è certo nata con Linux, ma che Linux ha reclamizzato al mondo come un'alternativa al sw proprietario e probabilmente anche Apache si è messo su questa scia trainata dal Pinguino
        Non è una polemica, è una puntualizzazioneL'ho presa come una puntualizzazioneCiao
      • Anonimo scrive:
        Re: LINUX: base per APACHE, usato sul 66 % di Inte
        - Scritto da: punto
        - Scritto da: zap
        .



        il 63.5 % di Internet si regge su Apache



        il 66 % di Internet è _effettivamente_

        attivo su Apache

        Ma Apache non funziona solo su Linux,ma LINUX è il sistema meno costoso tra questi. Ottima scelta per una scuola che volesse istruire i suoi studenti.
        funziona soprattutto su tutti gli UNIX
        commerciali, a maggior ragione: gloi studenti si potrebbero da sbito esercitare su un sistema LINUX a basso costo per la scuola: quanto imparato sarebbe rivendibile su TUTTE le piattaforme che usano Apache
        Il ruolo di Linux viene così (come dovresti
        sapere) pesantemente ridimensionato.al contrario: è proprio a partire dalla proprietà di indipendenza dalla piattaforma di Apache che una scuola può ricercare la piattaforma MENO ONEROSA e più facile da installare. LINUX è la scelta migliore. Occhio: qui si sta parlando di utilizzo di piattaforme per la scuola. Le scuole otterrebbero così il MASSIMO risultato col MINIMO dei costi.

        Non è una polemica, è una puntualizzazione
        • Anonimo scrive:
          Re: LINUX: base per APACHE, usato sul 66 % di Inte
          Da Zap:


          il 63.5 % di Internet si regge su
          Apache





          il 66 % di Internet è _effettivamente_


          attivo su Apache



          Ma Apache non funziona solo su Linux,

          ma LINUX è il sistema meno costoso tra
          questi. Ottima scelta per una scuola che
          volesse istruire i suoi studenti.


          funziona soprattutto su tutti gli UNIX

          commerciali,

          a maggior ragione: gloi studenti si
          potrebbero da sbito esercitare su un sistema
          LINUX a basso costo per la scuola: quanto
          imparato sarebbe rivendibile su TUTTE le
          piattaforme che usano Apache Guarda che il simpatico punto ti contestava le percentuali di utilizzo di linux per i server web.
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX: base per APACHE, usato sul 66 % di Inte
            - Scritto da: punt e mes
            Da Zap:



            il 63.5 % di Internet si regge su

            Apache







            il 66 % di Internet è
            _effettivamente_



            attivo su Apache





            Ma Apache non funziona solo su Linux,



            ma LINUX è il sistema meno costoso tra

            questi. Ottima scelta per una scuola che

            volesse istruire i suoi studenti.




            funziona soprattutto su tutti gli UNIX


            commerciali,



            a maggior ragione: gloi studenti si

            potrebbero da sbito esercitare su un
            sistema

            LINUX a basso costo per la scuola: quanto

            imparato sarebbe rivendibile su TUTTE le

            piattaforme che usano Apache

            Guarda che il simpatico punto ti contestava
            le percentuali di utilizzo di linux per i
            server web...sbagliando bersaqlio. infatti le percentuali che ho dato non sono quelle di uso di LINUX come server web (comunque in crescita).Sono quelle di uso di Apache. Visto che Apache è il server + usato (2 su 3), la scelta di utilizzare la piattaforma per Apache a più basso costo e maggior supporto è obbligata: LINUXRipeto: l'apprendimento di LINUX, piattaforma a minor costo tra le tante, è un ponte per il lavoro su Apache.Che poi anche altre piuattaforme utilizzino Apache è un buon viatico per chi ha appreso l'uso e l'amministrazione di Apache a partire dalla piattaforma LINUX.
    • Anonimo scrive:
      Re: LINUX: base per APACHE, usato sul 66 % di Internet
      Stai cercando di affermate che Linux e' diffusissimo solo perche' lo e' Apache. E' come se io affermassi che Windows e' diffuso solo perche' tutti usano winamp per ascoltarsi le musichine.Apache gira persino sul SO che ho scritto io, ciononostante siamo in 3 ad averlo e non ha il 64% di mercato.
      • Anonimo scrive:
        Re: LINUX: base per APACHE, usato sul 66 % di Inte
        - Scritto da: Stron*ate

        Stai cercando di affermate che Linux e'
        diffusissimo solo perche' lo e' Apache. non l'ho detto, e ti sfido a citare quanto mi attribuisciHo detto che LINUX può fare da base per Apache, ed essendo a bassissimo costo costa soluzione è adattissima alle scuole.Chi semina il dubbio che l'aprendimento dell'open source sia un binario morto, dimentica che l'open source è un ponte a bassissimo costo (quindi valido per le scuole) verso il mercato dei server, che GESTISCONO i contenuti web (ossia il CUORE stesso di internet-web)
    • Anonimo scrive:
      Re: LINUX: base per APACHE, usato sul 66 % di Internet

      Dimentica che i contenuti costituiti dalle
      pagine html di Internet vengono distribuiti
      dai WEB-SERVER. In tempi come questi,
      caratterizzati da larga diffusione di
      Internet, non ha più senso legare il
      successo di un SO ad una singola
      piattaforma, ma tutto va valutato in
      funzione del paradigma client-server.Il paradigma client-server... che paroloni... cmq dimmi per 1 server quanti client ci sono... o sono forse in un rapporto di 1 a 1??Puoi anche avere il 99% dei server con su Linux, ma se i client sono mille volte tanto ed usano quasi tutti windows le tue belle parole non servono a molto
      • Anonimo scrive:
        Re: LINUX: base per APACHE, usato sul 66 % di Inte
        - Scritto da: mi ero dimenticato

        Dimentica che i contenuti costituiti dalle

        pagine html di Internet vengono
        distribuiti

        dai WEB-SERVER. In tempi come questi,

        caratterizzati da larga diffusione di

        Internet, non ha più senso legare il

        successo di un SO ad una singola

        piattaforma, ma tutto va valutato in

        funzione del paradigma client-server.

        Il paradigma client-server... che
        paroloni...basta informarsi un po' e poi questi paroloni non fanno + paura.
        cmq dimmi per 1 server quanti
        client ci sono... o sono forse in un
        rapporto di 1 a 1??
        Puoi anche avere il 99% dei server con su
        Linux, ma se i client sono mille volte tanto
        ed usano quasi tutti windows le tue belle
        parole non servono a moltoaffatto. Hai strafatto e te lo dimostro: se il contenuto dei Internet fosse quasi interamente (hai detto proprio il 99%) gestito con server su LINUX, ecco che avresti ottenuto una supremazia della gestione dei contenuti su Apache. E quindi a maggior ragione il mercato del software dipenderebbe interamente dal web server su LINUX.I client possono usare il sistema op. che ti pare, ma se i server che gestiscono il SERVIZIO si trovano su un'altra piattaforma, è proprio QUESTA che verrà curata maggiormente e sviluppata. Puoi avere tutti i client che vuoi, ma questi dipendono dai servizi offerti dal SERVER.
    • Anonimo scrive:
      Re: LINUX: base per APACHE, usato sul 66 % di Inte
      - Scritto da: zap
      Non meravigliamoci se anche in questa fase
      dovesse cadere qualche testa, come successe
      durante quella Rivoluzione Francese che era
      alimentata anche dal desiderio di diffusione
      della nuova cultura. dehehe sei un forcaiolo mascherato da paladino ma ricorda che il software libero non ha nemici ma solo amici che non ha ancora conosciuto quindi tu sei un falco guerrafondaio che cerca di fomentare l'odio tra gli utenti io invece regalo iso di debian/gnu/linux perche' sono pacifista
  • Anonimo scrive:
    Prima serve l'hardware nelle scuole!!!
    Cosa se ne fanno dei CD gratis se non hanno i computers dove metterli ? :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Prima serve l'hardware nelle scuole!!!
      - Scritto da: 1s
      Cosa se ne fanno dei CD gratis se non hanno
      i computers dove metterli ? :)Guarda che ce l'hanno ormai tutte le scuole
      • Anonimo scrive:
        Re: Prima serve l'hardware nelle scuole!!!
        - Scritto da: Schola
        - Scritto da: 1s

        Cosa se ne fanno dei CD gratis se non
        hanno

        i computers dove metterli ? :)

        Guarda che ce l'hanno ormai tutte le scuoleInoltre non c'e' bisogno di Hardware costoso in questo caso
    • Anonimo scrive:
      OT: hw nelle scuole...
      In molti istituti statali dove si fa grafica si usa PC e Windows (9X ovviamente :P).I prof lo sanno che negli studi si usa il mac, perchè abituare gli alunni su PC? questioni di costi senza ombra di dubbio.Stessa cosa che muove gli insegnanti verso linux, è il ministero che probabilmente glielo impone per tagliuzzare qualche costo di qualche licenza, poi si sa come funzia a scuola, una licenza e si installa win su tutte le macchine e ci si mette 3dsmax, photoshop e corel rigirosamente copiati.NON credo alla scelta di linux come filosofia e/o una scelta migliore dal punto di vista qualitativo ma per semplice mossa economica...ci sta che sia una visione drastica la mia ma non credo di ca*are troppo fuori dalla tazza :)
  • Anonimo scrive:
    LINUX, didattica, ricerca e cluster
    che la frontiera della ricerca possa sempre più allargata dall'uso di LINUX è una cosa non sempre nota.Ecco il link a un progetto di utilizzo dei cluster LINUX in ricerca avanzata sulle malattie più diffuse e mortali."Linux cluster will help research treatment of cancer, AIDS"http://newsforge.com/newsforge/02/09/10/1516202.shtml?tid=23Questo a ribadire il concetto che il calcolo distribuito a bassissimo costo è la chiave per raggiungere grandi obbiettivi.LINUX avrà sempre futuro perché è Open Source, perché è LIBERO da ogni tentativo di appropriazione, perché è creta nelle NOSTRE mani, perchè il personale per la manutenzione può contare sui 30 anni di esperienza UNIX trasmessa liberamente,perché è disponibile a costi irrisori,perché è estremamente utile alla ricerca,perché è una palestra di informatica trasparente,perchè è un simbolo di conoscenza condivisa e libera, perfettamente predisposto all'uso didattico.
    • Anonimo scrive:
      Re: LINUX, didattica, ricerca e cluster
      Ottimo, i troll di queste cose (intelligenti) non parlano. Chissà perchè...Inoltre su questi argomenti non ho visto ancora nessun FUDCiao
    • Anonimo scrive:
      Re: LINUX, didattica, ricerca e cluster
      - Scritto da: zap
      per raggiungere grandi obbiettivi.dehe impara la grammatica
      LINUX avrà sempre futuro
      perché è Open Source,
      perché è LIBERO da ogni tentativo di
      appropriazione,
      perché è creta nelle NOSTRE mani,
      perchè il personale per la manutenzione può
      contare sui 30 anni di esperienza UNIX
      trasmessa liberamente,
      perché è disponibile a costi irrisori,
      perché è estremamente utile alla ricerca,
      perché è una palestra di informatica
      trasparente,
      perchè è un simbolo di conoscenza condivisa
      e libera, perfettamente predisposto all'uso
      didattico.dehe quante belle parole peccato che poi usi mandrake e clicchi le icone
      • Anonimo scrive:
        Re: LINUX, didattica, ricerca e cluster
        - Scritto da: Linucs
        - Scritto da: zap

        Ecco il link a un progetto di utilizzo dei

        cluster LINUX in ricerca avanzata sulle

        malattie più diffuse e mortali.

        "Linux cluster will help research treatment of cancer, AIDS"

        http://newsforge.com/newsforge/02/09/10/1516202.shtml?tid=23
        dehe ....
        dehe quante belle parole peccato che poi usi
        mandrake e clicchi le iconequindi tu deridi l'utilizzo di LINUX in ambito medico, al fine di curare AIDS, cancro, Alzheimer.Spero per te che tu non debba mai fare i conti con una di queste malattie.
        • Anonimo scrive:
          Re: LINUX, didattica, ricerca e cluster
          - Scritto da: zap
          quindi tu deridi l'utilizzo di LINUX in
          ambito medico, al fine di curare AIDS,
          cancro, Alzheimer.

          Spero per te che tu non debba mai fare i
          conti con una di queste malattie.Mia cugina è morta di AIDS, mio zio di cancro, mia madre di ictus...ma lungi da me il pensare che,se i dottori avessero usato Linux invece di OSX o Windows, queste persone a me care potrebbero essere ancora in vita...Vai a sparare 'ste baggianate buoniste da Costanzo, và...
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX, didattica, ricerca e cluster
            - Scritto da: spino
            - Scritto da: zap

            quindi tu deridi l'utilizzo di LINUX in

            ambito medico, al fine di curare AIDS,

            cancro, Alzheimer.



            Spero per te che tu non debba mai fare i

            conti con una di queste malattie.

            Mia cugina è morta di AIDS, mio zio di...si,si,siii ...siamo tutti colpiti da lutti a vari livelli. Se ti dicessi i miei non mi crederesti (ad esempio mio cuggino, che non conosci), per cui tralascio
            ma lungi da me
            il pensare che,se i dottori avessero usato
            Linux invece di OSX o Windows, queste
            persone a me care potrebbero essere ancora
            in vita...e sbagli. perchè una maggiore spinta verso un uso massiccio del calcolo potrebbe salvare molte vite.
            Vai a sparare 'ste baggianate buoniste da
            Costanzo, và...La libertà che mi viene garantita dalla Costituzione non è certo in forse, dopo questa tua irritata reprimenda (tra l'altro non sei certo il primo a volermi mettere a tacere). Al contrario: continuerò a parlare di quanto l'uso del calcolo distribuito a BASSISSIMO COSTO possa essere utile in centri di ricerca pubblici e privati.Qualora questa risorsa fosse ridotta ad essere disponibile SOLO attraverso un monopolio (privato, ed estero per giunta) ne perderemmo TUTTI. E lo dimostra il caso da me segnalato.Il caso da me presentato è un forte segnale di quanto valida sia la scelta dell'Open Source, soprattutto in periodi di monopolio imperante come questi.Oggi la Ricerca si fa con forte utilizzo di mezzi di CALCOLO. Averli a bassissimo costo aumenta la possibilità di raggiungimento degli obbiettivi in tempi brevi. Le tue argomentazioni, quindi, non servono a sminuire quanto dicevo.
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX, didattica, ricerca e cluster
            - Scritto da: zap


            - Scritto da: spino

            - Scritto da: zap


            quindi tu deridi l'utilizzo di LINUX in


            ambito medico, al fine di curare AIDS,


            cancro, Alzheimer.





            Spero per te che tu non debba mai fare
            i


            conti con una di queste malattie.



            Mia cugina è morta di AIDS, mio zio di
            ...

            si,si,siii ...
            siamo tutti colpiti da lutti a vari livelli.
            Se ti dicessi i miei non mi crederesti (ad
            esempio mio cuggino, che non conosci), per
            cui tralascio Ecco tralascia, altrimenti sarò io a fare dell'ironia sui tuoi defunti, cafone...


            ma lungi da me

            il pensare che,se i dottori avessero usato

            Linux invece di OSX o Windows, queste

            persone a me care potrebbero essere ancora

            in vita...

            e sbagli. perchè una maggiore spinta verso
            un uso massiccio del calcolo potrebbe
            salvare molte vite.E sbaglio?E dov'è la tua controprova?Quello che dici tu si fa da anni con unix...


            Vai a sparare 'ste baggianate buoniste da

            Costanzo, và...

            La libertà che mi viene garantita dalla
            Costituzione non è certo in forse,Mai detto il contrario...ma converrai che lo stesso vale per la mia risposta al tuo commento...
            dopo
            questa tua irritata reprimenda (tra l'altro
            non sei certo il primo a volermi mettere a
            tacere). E allora forse dovresti prendere per buono il consiglio....

            Al contrario: continuerò a parlare di quanto
            l'uso del calcolo distribuito a BASSISSIMO
            COSTO possa essere utile in centri di
            ricerca pubblici e privati.Certo, come l'auto ad acqua...e la raccolta dei rifiuti differenziata...peccato che non vivi in un mondo perfetto...
            Qualora questa risorsa fosse ridotta ad
            essere disponibile SOLO attraverso un
            monopolio (privato, ed estero per giunta) ne
            perderemmo TUTTI. E lo dimostra il caso da
            me segnalato.

            Il caso da me presentato è un forte segnale
            di quanto valida sia la scelta dell'Open
            Source, soprattutto in periodi di monopolio
            imperante come questi.E' un forte segnale di cosa TU pensi...un cicinino diverso, no?
            Oggi la Ricerca si fa con forte utilizzo di
            mezzi di CALCOLO. Averli a bassissimo costo
            aumenta la possibilità di raggiungimento
            degli obbiettivi in tempi brevi. Le tue
            argomentazioni, quindi, non servono a
            sminuire quanto dicevo.Complesso di persecuzione?Mah...
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX, didattica, ricerca e cluster
            - Scritto da: spino
            Quello che dici tu si fa da anni con unix...al prezzo degli unix commerciali.con LINUX su intel cambia tutto, soprattutto l'ordine di grandezza dei COSTI.è l'abbattimento dei COSTI che risulta vincente. Spendi inezie per molti PC Intel, rispetto alle piattaforme UNIX hardware proprietarie.Se poi sui PC Intel ci metti LINUX, ecco che oi cluster che dicevi si fanno da anni costano POCHISSIMO

            Al contrario: continuerò a parlare di
            quanto

            l'uso del calcolo distribuito a BASSISSIMO

            COSTO possa essere utile in centri di

            ricerca pubblici e privati.

            Certo, come l'auto ad acqua...e la raccolta
            dei rifiuti differenziata...peccato che non
            vivi in un mondo perfetto...cosa che non mi impedisce di cercare le condizioni e gli strumenti migliori.E lo fai anche tu, implicitamente: se piove, apri l'ombrello, non ti metti a prendere tutta l'acqua maledicendo il mondo e la sua imperfezione

            Oggi la Ricerca si fa con forte utilizzo
            di

            mezzi di CALCOLO. Averli a bassissimo
            costo

            aumenta la possibilità di raggiungimento

            degli obbiettivi in tempi brevi. Le tue

            argomentazioni, quindi, non servono a

            sminuire quanto dicevo.

            Complesso di persecuzione?non hai risposto in alcun modo alle mie argomentazioni riguardo alla validità di strumenti di calcolo a BASSISSIMO COSTO forniti da LINUX; Invece di discutere gli argomenti sei riuscito solo a fornire una diagnosi psicologica sul tuo interlocutore. E' un classico metodo stalinista: se non puoi discutere con l'altro, dagli del folle
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX, didattica, ricerca e cluster
            - Scritto da: zap


            - Scritto da: spino


            Quello che dici tu si fa da anni con
            unix...

            al prezzo degli unix commerciali.
            con LINUX su intel cambia tutto, soprattutto
            l'ordine di grandezza dei COSTI.

            è l'abbattimento dei COSTI che risulta
            vincente.

            Spendi inezie per molti PC Intel, rispetto
            alle piattaforme UNIX hardware proprietarie.

            Se poi sui PC Intel ci metti LINUX, ecco che
            oi cluster che dicevi si fanno da anni
            costano POCHISSIMOE nessuno ha da ridire...ma mi sembra un cicinino fuori tema, no?


            Al contrario: continuerò a parlare di

            quanto


            l'uso del calcolo distribuito a
            BASSISSIMO


            COSTO possa essere utile in centri di


            ricerca pubblici e privati.



            Certo, come l'auto ad acqua...e la
            raccolta

            dei rifiuti differenziata...peccato che
            non

            vivi in un mondo perfetto...

            cosa che non mi impedisce di cercare le
            condizioni e gli strumenti migliori.Cosa che non impedisce a qualcuno di darti dell'utopista "buonista"...
            E lo fai anche tu, implicitamente: se piove,
            apri l'ombrello, non ti metti a prendere
            tutta l'acqua maledicendo il mondo e la sua
            imperfezioneGià...ma a differenza di te non vado in giro a dire che se tutti usassimo ombrelli prodotti dalla ditta XYZ la gente si bagnerebbe di meno,quindi ci sarebbero meno influenze stagionali, quindi debelleremo il virus stesso...


            Oggi la Ricerca si fa con forte
            utilizzo

            di


            mezzi di CALCOLO. Averli a bassissimo

            costo


            aumenta la possibilità di
            raggiungimento


            degli obbiettivi in tempi brevi. Le tue


            argomentazioni, quindi, non servono a


            sminuire quanto dicevo.



            Complesso di persecuzione?

            non hai risposto in alcun modo alle mie
            argomentazioni riguardo alla validità di
            strumenti di calcolo a BASSISSIMO COSTO
            forniti da LINUX; Ma non devo rispondere proprio a nulla...Ognuno propaganda ciò che vuole, ma non può pretendere che nessuno risponda...Allora potremmo dire che se Apple e MS regalassero SW e HW a scuole, Enti statali, Enti di ricerca, si spenderebbe molto meno per queste cose...e allora?Il discorso è che tu hai propugnato un discorso per il quele SE si utilizzasse linux per certe ricerche si otterrebbero dei risultati...e questo è falso...avresti un abbattimento dei costi, questo sì, ma non la certezza di una cura per AIDS, o cancro o altro...Ma per favore...
            Invece di discutere gli argomenti sei
            riuscito solo a fornire una diagnosi
            psicologica sul tuo interlocutore. Mi sa anche abbastanza accurata... :)
            E' un classico metodo stalinista: se non
            puoi discutere con l'altro, dagli del folleMa guarda!lo stesso metodo fascista... :)
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX, didattica, ricerca e cluster
            - Scritto da: spino
            - Scritto da: zap

            quindi tu deridi l'utilizzo di LINUX in

            ambito medico, al fine di curare AIDS,

            cancro, Alzheimer.



            Spero per te che tu non debba mai fare i

            conti con una di queste malattie.

            Mia cugina è morta di AIDS, mio zio di
            cancro, mia madre di ictus...ma lungi da me
            il pensare che,se i dottori avessero usato
            Linux invece di OSX o Windows, queste
            persone a me care potrebbero essere ancora
            in vita...
            Vai a sparare 'ste baggianate buoniste da
            Costanzo, và...o birbo!ZAPPE parlava dei cluster per la ricerca mica di linux sul pc di casa!!!!!!!leggeteli i messaggi prima di cliccare!!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX, didattica, ricerca e cluster
            - Scritto da: oiajemfvosjdamfvoid
            ZAPPE parlava dei cluster per la ricerca
            mica di linux sul pc di casa!!!!!!!
            esattohttp://newsforge.com/newsforge/02/09/10/1516202.shtml?tid=23
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX, didattica, ricerca e cluster
            - Scritto da: zap


            - Scritto da: oiajemfvosjdamfvoid


            ZAPPE parlava dei cluster per la ricerca

            mica di linux sul pc di casa!!!!!!!



            esattoEsatto cosa?

            http://newsforge.com/newsforge/02/09/10/15162E allora?
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX, didattica, ricerca e cluster
            - Scritto da: spino
            - Scritto da: zap





            - Scritto da: oiajemfvosjdamfvoid




            ZAPPE parlava dei cluster per la
            ricerca


            mica di linux sul pc di casa!!!!!!!






            esatto

            Esatto cosa?io ho parlato di uso di LINUX come cluster e tu hai parlato di uso di LINUX su PC di casa.Hai risposto fischi per fiaschi
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX, didattica, ricerca e cluster
            - Scritto da: zap


            - Scritto da: spino

            - Scritto da: zap








            - Scritto da: oiajemfvosjdamfvoid






            ZAPPE parlava dei cluster per la

            ricerca



            mica di linux sul pc di casa!!!!!!!









            esatto



            Esatto cosa?

            io ho parlato di uso di LINUX come cluster e
            tu hai parlato di uso di LINUX su PC di
            casa.

            Hai risposto fischi per fiaschiTu hai detto che se si utilizzasse Linux per il "calcolo condiviso" si farebbero passi enormi nella medicina...Il che è falso...Sicuramente avresti un'abbattimento dei costi, ma non la certezza di trovare una cura...
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX, didattica, ricerca e cluster
            - Scritto da: spino
            - Scritto da: zap





            - Scritto da: oiajemfvosjdamfvoid




            ZAPPE parlava dei cluster per la
            ricerca


            mica di linux sul pc di casa!!!!!!!






            esatto

            Esatto cosa?





            http://newsforge.com/newsforge/02/09/10/15162

            E allora?allora ci sarebbe di che discutere.Riporto il post originario:che la frontiera della ricerca possa sempre più allargata dall'uso di LINUX è una cosa non sempre nota.Ecco il link a un progetto di utilizzo dei cluster LINUX in ricerca avanzata sulle malattie più diffuse e mortali."Linux cluster will help research treatment of cancer, AIDS"http://newsforge.com/newsforge/02/09/10/1516202.shtml?tid=23Questo a ribadire il concetto che il calcolo distribuito a bassissimo costo è la chiave per raggiungere grandi obbiettivi.LINUX avrà sempre futuroperché è Open Source,perché è LIBERO da ogni tentativo di appropriazione,perché è creta nelle NOSTRE mani,perchè il personale per la manutenzione può contare sui 30 anni di esperienza UNIX trasmessa liberamente,perché è disponibile a costi irrisori,perché è estremamente utile alla ricerca,perché è una palestra di informatica trasparente,perchè è un simbolo di conoscenza condivisa e libera, perfettamente predisposto all'uso didattico.sull'ultimo punto (in particolare riguardo all'uso dei cluster LINUX in ambirnte universitario) ecco un altro linkhttp://www.kegel.com/linux/edu/#market.hpcun estratto: Ancora:
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX, didattica, ricerca e cluster
            - Scritto da: zap


            - Scritto da: spino

            - Scritto da: zap








            - Scritto da: oiajemfvosjdamfvoid






            ZAPPE parlava dei cluster per la

            ricerca



            mica di linux sul pc di casa!!!!!!!









            esatto



            Esatto cosa?










            http://newsforge.com/newsforge/02/09/10/15162



            E allora?


            allora ci sarebbe di che discutere.Questo lo dici tu...
            Riporto il post originario:

            che la frontiera della ricerca possa sempre
            più allargata dall'uso di LINUX è una cosa
            non sempre nota.

            Ecco il link a un progetto di utilizzo dei
            cluster LINUX in ricerca avanzata sulle
            malattie più diffuse e mortali.


            "Linux cluster will help research treatment
            of cancer, AIDS"

            http://newsforge.com/newsforge/02/09/10/15162

            Questo a ribadire il concetto che il calcolo
            distribuito a bassissimo costo è la chiave
            per raggiungere grandi obbiettivi.E' teoricamente una delle strade percorribili, che non dà alcuna garanzia di risultato...Tra l'altro, se avessi postato sul canale Ricerca&Futuro, non avrei detto nulla, ma lo hai fatto su una notizia su cui la cosa appare un po' forzata...
            LINUX avrà sempre futuroLo spero...
            perché è Open Source,Sinceramente speravo che fosse perchè è un buon SO... :)
            perché è LIBERO da ogni tentativo di
            appropriazione,Falso.I tentativi ci saranno sempre...a maggior ragione se, come in america, verrà usato anche dai militari... :)
            perché è creta nelle NOSTRE mani,Che non è detto facciano sempre un buon lavoro... :)
            perchè il personale per la manutenzione può
            contare sui 30 anni di esperienza UNIX
            trasmessa liberamente,Chi lo dice?Vorresti darmi a bere che tutti i "tecnici" linux hanno almeno 50 anni?:)
            perché è disponibile a costi irrisori,Questo è vero, ma non è detto che sia la sua fortuna... :)
            perché è estremamente utile alla ricerca,Questo è vero...ma potrebbero esserlo anche altri SO...
            perché è una palestra di informatica
            trasparente,Vero.
            perchè è un simbolo di conoscenza condivisa
            e libera, perfettamente predisposto all'uso
            didattico.Questa è un'opinione personale...
            sull'ultimo punto (in particolare riguardo
            all'uso dei cluster LINUX in ambirnte
            universitario) ecco un altro link

            http://www.kegel.com/linux/edu/#market.hpc

            un estratto:


            E?Un altro che la pensa come te...allora?
            Ancora:

            universities yields 27000 matches. Here are
            a few examples:

            * Colorado School of Mines has a 10 PC
            cluster
            * Mississippi State has a 519 PC cluster
            * Penn State is buying a 80 PC cluster
            (Dell is building it for them.)
            * Purdue has a 100 PC cluster
            * SUNY Buffalo has several clusters; the
            largest has 2000 PCs. (See their press
            clippings.) Dell is building their 2000 PC
            cluster for them.
            * UCLA has an 18 PC cluster -- and
            encourages departments to set up
            departmental Linux clusters
            * Vanderbilt University has a 55 PC cluster
            -- and is building a 1000 PC cluster.

            See also linuxhpc.org for more information.

            It appears that Linux is the most popular
            choice when building high performance
            clusters these days, and its popularity is
            increasing, thanks to the efforts of
            companies like Dell and LinuxNetworx.

            Mi pare ciò non dimostri nulla...quantomeno perchè non riguarda l'oggetto del ns. contendere...Mah...
          • Anonimo scrive:
            Re: LINUX, didattica, ricerca e cluster
            - Scritto da: oiajemfvosjdamfvoid
            o birbo!

            ZAPPE parlava dei cluster per la ricerca
            mica di linux sul pc di casa!!!!!!!

            leggeteli i messaggi prima di cliccare!!!!!!O pirlo!ZAPPE fa della becera pseudo-propaganda sfruttando i "casi umani", fastidiosa quanto una puntata del Costanzo Show: questo non è mica il sito di Medici Senza Frontiere!
    • Anonimo scrive:
      Re: LINUX, didattica, ricerca e cluster
      Certe che se invece di ogni trollata pro-linux avessi donato un centesimo a quest'ora sì che la medicina avrebbe fatto passi da gigante in avanti.
      • Anonimo scrive:
        Re: LINUX, didattica, ricerca e cluster
        - Scritto da: basta ficcare ovunque OS

        Certe che se invece di ogni trollata
        pro-linux avessi donato un centesimo a
        quest'ora sì che la medicina avrebbe fatto
        passi da gigante in avanti.

        Milioni e milioni di euro di donazioni...^___^
  • Anonimo scrive:
    Ottimo! Iniziativa valida e lodevole
    Questa iniziativa si aggiunge alle tante altre che permettono di valutare la piattaforma LINUX come una vera alternativa LIBERA e liberamente disponibile in maniera indefinita.La presenza di Debian permette di poter contare su un modello di distribuzione interamente libero, che dà la sicurezza di sviluppo e conservazione del lavoro svolto. Il suo utilizzo didattico ha un valore elevatissimo e permette di avere fiducia nella diffusione dei sistemi aperti: basti pensare che è bastato un solo (geniale) studente finlandese a colmare lo spazio tra i vari progetti GNU e la loro utilizzazione nella pratica.Supportiamo e diffondiamo il software libero: è la nostra assicurazione sulla libera diffusione degli strumenti informaticiwww.debian.org
  • Anonimo scrive:
    ECHISENEFREGA
    Non pretenderanno di trovar lavoro i ragazzini avviati all'informatica con linzozz...Visto lo scarso 1% di linzozz nel campo client, se fossi un preside valuterei molto molto bene la cosa...ZioBill***linux?? non esiste...***
    • Anonimo scrive:
      Re: ECHISENEFREGA
      ...sei la stessa persona che tradieci anni si vantera' con i colleghidi aver sempre usato linux :-)programmatore visual basico ? ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: ECHISENEFREGA
      - Scritto da: ZioBill
      Non pretenderanno di trovar lavoro i
      ragazzini avviati all'informatica con
      linzozz...
      Visto lo scarso 1% di linzozz nel campo
      client, se fossi un preside valuterei molto
      molto bene la cosa...

      ZioBill
      ***linux?? non esiste...***si si tranquillo ora arrivano gli infermieri con la medicina e starai subito meglio :)
    • Anonimo scrive:
      Re: ECHISENEFREGA
      E perche', scusa?Ok, se vuoi fare l'impiegato magari ti chiedono di conoscere a menadito Word o Excel (perche', poi, non chiedano semplicemente una buona conoscenza di word processor e foglio di calcolo, non lo so), idem se "da grande" vuoi programmare in Visual Basic (che comunque non insegnano nelle scuole, che io sappia). Ma se dai un'occhiata agli annunci che trovi in bacheca qui all'universita', ne trovi molti che richiedono la conoscenza dei protocolli di rete, programmazione lato server in PHP o Pyton, etc...Morale: per imparare le basi dell'informatica, il SO e' assolutamente indifferente; anche con Win si puo' imparare ad usare un PC senza trasformarsi in "scimmie cliccanti"
    • Anonimo scrive:
      Re: A noi interessa
      - Scritto da: ZioBill
      Non pretenderanno di trovar lavoro i
      ragazzini avviati all'informatica con
      linzozz...questo è quello che piacerebbe a te
      Visto lo scarso 1% di linzozz nel campo
      client, se fossi un preside valuterei molto
      molto bene la cosa...valuti male: visto lo schiacciante 64 % di Apache, la piattaforma web-server più diffusa (che permette la distribuzione delle pagine web ai browser di tutti i client), un preside potrebbe benissimo decidere si farci formare gli studenti. Oltretutto la piattaforma di base (LINUX) sarebbe libera e priva di costi
      ***linux?? non esiste...***"i sogni son desideri"Per chi ama la realtà del software libero:www.linux.orgwww.kernel.orgit.openoffice.orgwww.mozilla.org
      • Anonimo scrive:
        Re: A noi interessa

        valuti male: visto lo schiacciante 64 % di
        Apache, la piattaforma web-server più
        diffusa shhhhh non glielo dire, che lui ha visto i grafici di apache in calo costante da anni... per essere al 64% dovrebbe essere partito dal 150% del mercato....
    • Anonimo scrive:
      Re: ECHISENEFREGA
      - Scritto da: ZioBillBuongiorno
      Non pretenderanno di trovar lavoro i
      ragazzini avviati all'informatica con
      linzozz...
      Visto lo scarso 1% di linzozz nel campo
      client, se fossi un preside valuterei molto
      molto bene la cosa...Due considerazioni:1) spero che i ragazzini avviati all'informatica con qualunque s.o. NON trovino lavoro come informatici se non dopo opportuno percorso formativo... ce n'e' anche troppi di fanfaroni, trafficoni e informatici fai da te.2) il 'mondo client' e' solo una parte dell'intero panorama informatico: le tue percentuali dovrebbero essere riviste (tralasciando il fatto che comunque dovrebbero anche essere documentate...)
      ZioBill
      ***linux?? non esiste...***Questa considerazione assomiglia molto a "Internet? Ma vala'!" detta da Gates qualche annetto fa. Infatti il tuo messaggio e' arrivato al forum probabilmente piu' per via telepatica che tramite stream TCP/IP transitando magari atraverso un gw linux.Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: ECHISENEFREGA
        - Scritto da: nn


        - Scritto da: ZioBill
        BuongiornoBuongiorno too!
        Due considerazioni:
        1) spero che i ragazzini avviati
        all'informatica con qualunque s.o. NON
        trovino lavoro come informatici se non dopo
        opportuno percorso formativo... ce n'e'
        anche troppi di fanfaroni, trafficoni e
        informatici fai da te.Sono assolutamente d'accordo.
        2) il 'mondo client' e' solo una parte
        dell'intero panorama informatico: le tue
        percentuali dovrebbero essere riviste
        (tralasciando il fatto che comunque
        dovrebbero anche essere documentate...) http://www.google.com/press/zeitgeist.htmlTorta in basso a destra.(mi sono persino stancato di postarlo questo link)
        SalutiSaluti a te! :-)ZioBill***linux? non e' male, sono i linuzzari che...***
        • Anonimo scrive:
          Re: ECHISENEFREGA


          http://www.google.com/press/zeitgeist.htmlmmmmh.... non so quanto sia affidabile! La metodologia di conteggio mi lascia un po' perplessoAltri siti riportano dati differenti (uno a caso http://www.oscounter.org) Rimane il fatto che contare raggruppando per SO il numero di host che si connettono ad *un* web server ***non e'*** un dato affidabile.

          Torta in basso a destra.Wow! Si magna! :)

          ZioBill
          ***linux? non e' male, sono i linuzzari
          che...***Mah, io appartengo a quella categoria di persone che non divide il mondo in categorie....ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: ECHISENEFREGA
            - Scritto da: nn




            http://www.google.com/press/zeitgeist.html
            mmmmh.... non so quanto sia affidabile! La
            metodologia di conteggio mi lascia un po'
            perplesso

            Altri siti riportano dati differenti (uno a
            caso
            http://www.oscounter.org)

            Rimane il fatto che contare raggruppando per
            SO il numero di host che si connettono ad
            *un* web server ***non e'*** un dato
            affidabile.Infatti la stima è per eccesso: la percentuale nel mercato desktop di Linux è di circa la metà
          • Anonimo scrive:
            Re: ECHISENEFREGA


            Rimane il fatto che contare raggruppando
            per

            SO il numero di host che si connettono ad

            *un* web server ***non e'*** un dato

            affidabile.

            Infatti la stima è per eccesso: la
            percentuale nel mercato desktop di Linux è
            di circa la metàe secondo quale criterio, di grazia? Il tuo personalissimo ed opinabile giudizio o secondo una metrica piu' rigorosa e documentata?
          • Anonimo scrive:
            Re: ECHISENEFREGA
            - Scritto da: nn



            Rimane il fatto che contare
            raggruppando

            per


            SO il numero di host che si connettono
            ad


            *un* web server ***non e'*** un dato


            affidabile.



            Infatti la stima è per eccesso: la

            percentuale nel mercato desktop di Linux è

            di circa la metà

            e secondo quale criterio, di grazia? Il tuo
            personalissimo ed opinabile giudizio o
            secondo una metrica piu' rigorosa e
            documentata?
            La sconda che hai detto :-p
          • Anonimo scrive:
            Re: ECHISENEFREGA


            tuo

            personalissimo ed opinabile giudizio o

            secondo una metrica piu' rigorosa e

            documentata?


            La seconda che hai detto :-povvero ? mi dai i link a questi organismi indipendenti ?
    • Anonimo scrive:
      Re: ECHISENEFREGA

      Non pretenderanno di trovar lavoro i
      ragazzini avviati all'informatica con
      linzozz...complimenti hai capito un azzo anche stavolta...siccome a te piace win2000 allora ogni scuola media deve pagare 200 euri per ogni computer solo per far smanettare un po col logo o il basic i bambini... poi parliamo di insegnanti sottopagati, di fondi per la scuola che mancano, ecc... tutta roba secondaria, l'importante e che tutti usino win2000 per farti contento...
    • Anonimo scrive:
      Re: ECHISENEFREGA
      forte...già mi vedo i bambini che si sparano qualcosa del tipo:find / -exec grep -l mamma {} ; 2
      /dev/null
      files_mamma..per diana saranno capaci anche di fare :avvio-
      trova-
      filez_o_cartelleo no? alla peggio si scaricano cygwin...
      • Anonimo scrive:
        Re: ECHISENEFREGA
        - Scritto da: Polemico
        forte...
        già mi vedo i bambini che si sparano
        qualcosa del tipo:
        find / -exec grep -l mamma {} ;
        2
        /dev/null
        files_mamma

        ..per diana saranno capaci anche di fare :
        avvio-
        trova-
        filez_o_cartelle
        o no? alla peggio si scaricano cygwin...saranno in grado di fare una cosa molto migliore, che fino ad adesso non hanno potuto fare: SCEGLIERE!vuoi usare kde o gnome? beccati kde o gnomevuoi usare windowmaker? beccati windowmakervuoi usare la console? beccati la console.io in tanti anni di windows non ho mai avuto questa scelta
        • Anonimo scrive:
          Re: ECHISENEFREGA

          saranno in grado di fare una cosa molto
          migliore, che fino ad adesso non hanno
          potuto fare: SCEGLIERE!
          vuoi usare kde o gnome? beccati kde o gnome
          vuoi usare windowmaker? beccati windowmaker
          vuoi usare la console? beccati la console.
          io in tanti anni di windows non ho mai avuto
          questa sceltaPoverino,devi averne sofferto davvero tanto...!sniff!
          • Anonimo scrive:
            Re: ECHISENEFREGA

            Poverino,
            devi averne sofferto davvero tanto...
            !sniff!
            quando ti si pianta qcs e non sai cosa non dirmi che ti basta il task manager di win*
          • Anonimo scrive:
            Re: ECHISENEFREGA
            - Scritto da: Raistlin

            Poverino,

            devi averne sofferto davvero tanto...

            !sniff!


            quando ti si pianta qcs e non sai cosa non
            dirmi che ti basta il task manager di win*no, basta un po' di benzina :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: ECHISENEFREGA

            no, basta un po' di benzina :-)o fdisk :)
      • Anonimo scrive:
        Re: ECHISENEFREGA
        - Scritto da: Polemico
        forte...
        già mi vedo i bambini che si sparano
        qualcosa del tipo:
        find / -exec grep -l mamma {} ;
        2
        /dev/null
        files_mamma

        ..per diana saranno capaci anche di fare :
        avvio-
        trova-
        filez_o_cartelle
        o no? alla peggio si scaricano cygwin...Mia figlia, 6 anni scarsi, e' gia' in grado di far partire i suoi giochini in win e in linux e di fare correttamente lo shutdown. Non sa leggere, ma forse proprio per questo non gliene frega un tubo se la macchina fa il boot in win o in linux...
        • Anonimo scrive:
          Re: ECHISENEFREGA
          - Scritto da: papa'

          Mia figlia, 6 anni scarsi, e' gia' in grado
          di far partire i suoi giochini in win e in
          linux e di fare correttamente lo shutdown.
          Non sa leggere, ma forse proprio per questo
          non gliene frega un tubo se la macchina fa
          il boot in win o in linux... sei un mito!!cmq lo shutdown e` un problema con windows, non con linux: con ext3,XFS o RFS basta staccare la spina :)
          • Anonimo scrive:
            Re: ECHISENEFREGA


            sei un mito!!grazie, troppo gentile!
            cmq lo shutdown e` un problema con windows,
            non con linux: con ext3,XFS o RFS basta
            staccare la spina :)e' una questione didattica, cosi' impara che le cose si mettono a posto dopo averle usare... :)ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: ECHISENEFREGA
            Beh, fallo tutti i giorni e poi non so quanto ti dureranno gli hard disk...E poi, anche con Windows (NTFS) non c'e' problema: puoi staccare la spina e non danneggi il file system.Tronchetto- Scritto da: Raistlin


            sei un mito!!
            cmq lo shutdown e` un problema con windows,
            non con linux: con ext3,XFS o RFS basta
            staccare la spina :)
        • Anonimo scrive:
          Re: ECHISENEFREGA
          - Scritto da: papa'


          - Scritto da: Polemico

          forte...

          già mi vedo i bambini che si sparano

          qualcosa del tipo:

          find / -exec grep -l mamma {} ;

          2
          /dev/null
          files_mamma



          ..per diana saranno capaci anche di fare :

          avvio-
          trova-
          filez_o_cartelle

          o no? alla peggio si scaricano cygwin...

          Mia figlia, 6 anni scarsi, e' gia' in grado
          di far partire i suoi giochini in win e in
          linux e di fare correttamente lo shutdown.
          Non sa leggere, ma forse proprio per questo
          non gliene frega un tubo se la macchina fa
          il boot in win o in linux... Benissimo, non comprare piu' licenze windowse falle un bel regalo coi soldi risparmiati.
    • Anonimo scrive:
      Re: ECHISENEFREGA
      Perchè continui a postare commenti a dir poco inopportuni? Godi così tanto a venir ricoperto di insulti? Per il tuo problema puoi consultare un buon psicologo, il masochismo può essere curato.
    • Anonimo scrive:
      Re: ECHISENEFREGA
      eh eh eh eh eh eh , incredibbile , lo sai che prendo i tuoi post idi°ti e li rigiro in azienda .. dove abbiamo parecchie macchine idi°te che fanno i client in winzoozzz, e devo dire che i colleghi apprezzano e si fanno un sacco di risate .. devi possedere quel tipo di neuroni che la scienza medica classifica come neuroni client .. solo che ti manda il lato server .. - Scritto da: ZioBill
      Non pretenderanno di trovar lavoro i
      ragazzini avviati all'informatica con
      linzozz...
      Visto lo scarso 1% di linzozz nel campo
      client, se fossi un preside valuterei molto
      molto bene la cosa...

      ZioBill
      ***linux?? non esiste...***
  • Anonimo scrive:
    Surprise!!!!
    Finalmente Linux in sardo!!!!!!
Chiudi i commenti