La batteria trasparente per l'elettronica trasparente

Quella che viene definita come la "prima batteria trasparente" è un composto di elettrodi flessibile e in grado di fornire energia in mobilità. In arrivo la realtà aumentata che non necessita di fotocamera?

Roma – I ricercatori della Stanford University hanno creato una batteria trasparente, una configurazione di elettrodi che non ottunde la vista e che in futuro potrebbe costituire la base di dispositivi elettronici (portatili) dotati della non triviale capacità di funzionare da “vetro” (altrettanto trasparente) fra l’utente e l’ambiente circostante.

Il (probabile) componente fondamentale della realtà aumentata senza fotocamera è stato ideato da un gruppo di ricercatori guidati da Yi Cui. Il processo costruttivo della batteria trasparente consta di tre diverse fasi: il polimero liquido di silicio noto come polidimetilsilossano (una sostanza trasparente usata nelle lenti a contatto) viene prima organizzato in “griglie” e poi stampato su un substrato di silicio.

Il materiale ottenuto viene in ultimo reso conduttivo attraverso una fase di evaporazione di un sottile strato di metallo, con il risultato finale che si presenta come una soluzione liquida contenente elettrodi nanoscopici intrappolati nella griglia originale.

Organizzando tre diversi strati di batteria uno sopra l’altro, l’unità offre un livello di trasparenza del 60% e mantiene un alto livello di flessibilità. Problema ancora da risolvere è la capacità energetica complessiva : una batteria con un livello di trasparenza fra il 50 e l’80% è in grado di fornire appena un terzo (o anche la metà) dell’energia offerta dalle batterie tradizionali di identica dimensione.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • nome e cognome scrive:
    A che servono 10 core ...
    ... se troppi programmi di ogni tipo ancora adesso faticano ad usarne 4?
    • developer scrive:
      Re: A che servono 10 core ...
      Con Java 7 sta per essere introdotto il ForkJoinPool, é una estensione del package concurrent che permette di fare programmazione multi threading molto piú facilmente e in maniera trasparente al programmatore é in grado di capire quanti core ha il proXXXXXre e adattare il numero di thread di conseguenza.Una simile funzionalitá sta per essere introdotta in Scala con le parallel collections.
    • Sgabbio scrive:
      Re: A che servono 10 core ...
      ci sono certe tipologie di software che sfruttano più di 4 core anche :D
    • Picchiatell o scrive:
      Re: A che servono 10 core ...
      - Scritto da: nome e cognome
      ... se troppi programmi di ogni tipo ancora
      adesso faticano ad usarne
      4?soggetti militari a basso costo ?
    • Fool scrive:
      Re: A che servono 10 core ...
      - Scritto da: nome e cognome
      ... se troppi programmi di ogni tipo ancora
      adesso faticano ad usarne
      4?a farti comprare un uovo pc ogni sei mesi
  • attonito scrive:
    la solita fuffa
    "sarebbe", "slide non ufficiale"... ho capito, vah, postiamo direttamente senza leggere l'artuicolo di vaporware.
  • ces scrive:
    Intanto aspettiamo Bulldozer
    Dovrebbero uscire a settembre ed anncora non ci sono nemmeno delle slide ufficiali, per non parlare delle GPU che dovrebbero uscire entro la fine dell'anno e di cui non si sa praticamente nulla.Tra l'altro mi chiedevo se il socket FM2 sarà compatibile con FM1 (magari senza supporto USB e PCIe 3.0), altrimenti rischiano di diventare come Intel che sforna un socket nuovo ogni anno.
    • Don Pippondio scrive:
      Re: Intanto aspettiamo Bulldozer
      AMD ha sempre garantito la massima compatibilità con i socket nelle nuove CPU. E ad ogni modo l'USB non ha nulla a che fare con la CPU, essendo fornito unicamente dal chipset.
      • ces scrive:
        Re: Intanto aspettiamo Bulldozer
        - Scritto da: Don Pippondio
        AMD ha sempre garantito la massima compatibilità
        con i socket nelle nuove CPU. E ad ogni modo
        l'USB non ha nulla a che fare con la CPU, essendo
        fornito unicamente dal
        chipset.In effetti parlavo delle schede madri, ad esempio se i sockets saranno compatibili che senso avrebbe cambiare scheda madre?Comunque tornando più in tema, questi mostri con 10 core mi aspetto che abbiano una GPU che sia all'altezza, però a quel punto i consumi rischiano di schizzare alle stelle...sarà interessante vedere che soluzioni adotteranno.
        • rb1205 scrive:
          Re: Intanto aspettiamo Bulldozer
          Le GPU incluse nel proXXXXXre non saranno mai paragonabili, come potenza, alle schede video discrete di alta gamma. Questo sia per problemi tecnici (come hai accennato tu) sia per considerazioni commerciali.
          • collione scrive:
            Re: Intanto aspettiamo Bulldozer
            ma lo scopo di una gpu integrata nel die del proXXXXXre non è quello di far girare crysis ma implementare il gpgpuin questo senso una di quelle gpu è comunque molto molto più veloce di una cpu nei calcolo streaming, simd e virgola mobile
          • nessuno scrive:
            Re: Intanto aspettiamo Bulldozer
            Io non ho installato Crysis. Per tutto il resto le schede video discrete sono sovradimensionate. Un componente in meno e risparmio sui consumi rinunciando ad una potenza di calcolo che non uso non mi dispiacerebbe.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Intanto aspettiamo Bulldozer
            Per non parlare che quando monti una scheda video, hai il riscio di non aver lo spazio "sufficente e sicuro" per montare altre schede...
          • ces scrive:
            Re: Intanto aspettiamo Bulldozer
            - Scritto da: rb1205
            Le GPU incluse nel proXXXXXre non saranno mai
            paragonabili, come potenza, alle schede video
            discrete di alta gamma. Questo sia per problemi
            tecnici (come hai accennato tu) sia per
            considerazioni
            commerciali.Infatti ho scritto "all'altezza", se si riuscissero a raggiungere prestazioni di fascia media sarebbe un sucXXXXX.
Chiudi i commenti