La convergenza italiana secondo BT Albacom

L'operatore, in collaborazione con l'Eni, sta sperimentando una gamma di servizi convergenti da proporre alla clientela business

Milano ? A poche ore dall’annuncio, da parte di Telecom Italia dell’offerta convergente Unico , giunge la notizia dell’avvio, da parte di BT Albacom , della sperimentazione di un servizio di convergenza fisso-mobile, studiato per la clientela business.

La sperimentazione è condotta in collaborazione con Eni : BT Albacom dichiara infatti che in questi giorni alcune sedi dell’ente, a Roma e Milano, cablate con modalità WiFi, stanno usufruendo della convergenza fisso-mobile sulle chiamate telefoniche.

“Il test – spiega un comunicato dell’operatore – utilizza la tecnologia WiFi come interfaccia verso la rete fissa e terminali di nuova generazione dual mode WiFi/UMTS. I risultati della sperimentazione, che si protrarrà per un paio di mesi, verranno utilizzati da BT Albacom per mettere a punto il nuovo servizio di convergenza dedicato alle imprese che verrà lanciato dopo l’estate”.

Il servizio attualmente sperimentato è parte integrante di una gamma di servizi offerti da BT , il cui target si identifica nelle aziende interessate a gestire in modo congiunto i servizi di telefonia fissa e mobile, con l’ausilio di una rete IP in cui far confluire un insieme di applicazioni e di comunicazioni.

“Grazie a questa sperimentazione ? ha dichiarato Corrado Sciolla, amministratore delegato di BT Albacom ? valuteremo e studieremo attentamente le esigenze delle aziende, così da realizzare una soluzione in grado di sfruttare appieno le potenzialità del Wireless Broadband, presente presso il cliente grazie all’infrastruttura di rete fissa e i terminali dual mode di nuova generazione”.

BT ha già nel proprio carnet di offerte il servizio convergente BT Fusion , lanciato lo scorso anno sul mercato consumer britannico, basato su tecnologia Bluetooth. E non è escluso che uno dei suoi obiettivi sia di estendere il medesimo servizio anche al mercato della clientela residenziale italiana, una volta avviata e consolidata l’offerta business. Probabilmente con il marchio BT Italia .

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • grassman scrive:
    Quale la differenza con google?
    Provate a cercare su google qualcosa come "windows 2000 serials" o "autocad 2004 crack" e così via.Google vi restituisce tra i risultati siti che violano le leggi di copyright.Allora google fa le stesse cose di TPB, rendendosi complice della pirateria.Sempre su google è possibile arrivare a siti illegali e così via.La differenza è che google indicizza pagine web, TPB flussi torrent. Tra l'altro google, che ha una funzione di cache (che non c'è su TPB) ha, talvolta fisicamente sui propri server materiale illegale.Se hanno chiuso TPB (ma ha già riaperto...) perchè non chiudere anche google?C'è una differenza.Il protocollo http non è p2p. Percui è possibile risalire a chi hosta materiale illegale.Le reti p2p sono più difficili da analizzare, percui si cerca di colpire i siti che consentono l'interscambio.Da un piano prettamente normativo, l'attività di google dovrebbe essere, tuttavia, equiparata a quella di TPB, ma in realtà ai governi succubi delle mayor è più comodo fare così.Vedrete che la soluzione dei problemi sarà sfruttare google o gli altri motori di ricerca per indirizzare gli utenti torrent.A quel punto avranno il coraggio di chiudere una azienda quotata in borsa negli States?
    • Anonimo scrive:
      Re: Quale la differenza con google?
      Be' dovrai amettere che Google viene usato al 95% per scopi legali. Mentre servizi come TPB al 95% per servizi considerati in molti paesi illegali. Quei 95% probabilmente sone pure dei 99%. Quindi un po' di differenza c'è.
      • grassman scrive:
        Re: Quale la differenza con google?
        Hai le idee confuse.Non si può vietare un mezzo, ma l'utilizzo che se ne fa.Vanno colpiti gli utenti che scaricano i files, non chi mette il semplice link.Poi non sono d'accordo neanche sulle tue percentuali. La tecnologia torrent è usata per numerosissime applicazioni legali. Molte distro linux oggi sono downloadabili con torrent.
        • Anonimo scrive:
          Re: Quale la differenza con google?
          - Scritto da: grassman
          Hai le idee confuse.

          Non si può vietare un mezzo, ma l'utilizzo che se
          ne
          fa.

          Vanno colpiti gli utenti che scaricano i files,
          non chi mette il semplice
          link.

          Poi non sono d'accordo neanche sulle tue
          percentuali. La tecnologia torrent è usata per
          numerosissime applicazioni legali. Molte distro
          linux oggi sono downloadabili con
          torrent.
          Molte? Io direi pure tutte.Non esiste distro che accanto ai classici link http/ftp riporta anche almeno un torrent (pregando peraltro gli utenti di preferire quest'ultimo per non intasare la banda).Se poi vai a vedere quanti utenti condividono questi torrent ed il relativo traffico generato, direi che buona parte (se non la maggior parte) dell'uso della tecnologia torrent è perfettamente legale, altrimenti gli avrebbero già fatto fare la fine dei vari grokster/edonkey/winmx/...Infine, come già detto altrove, non puoi condannare un mezzo, devi perseguire chi del mezzo ne fa un uso illegale, altrimenti MSNSearch in testa e a seguire Google, Altavista, Yahoo e tutti gli altri motori di ricerca andrebbero dichiarati immediatamente fuori legge.Qui è palese che c'è stata un'ingerenza esterna sulle forze di polizia Svedesi e/o sul governo, e gli svedesi che sono un popolo serio, questa cosa non l'hanno proprio mandata giù.Fosse successa da noi una cosa del genere, nelle stesse condizioni (ovvero in assenza di una legislazione già ampiamente riscritta dalle major), non se ne sarebbe accorto nessuno.Anzi mi meraviglio del fatto che TGCOM & Co., non si siano ancora apprestati a fare un solerte servizio su come sia stata sgominata dalle ineccepibili forze dell'ordine svedesi, una banda di pericolosi acherpedoterroristi, curandosi però di omettere che il tutto è avvenuto in aperta violazione della legislazione svedese, e tutto il resto.
  • Anonimo scrive:
    Re: [OT?] Hackers Attack Swedish Police
    Avevo letto anch'io su altre fonti; non c'e' nessuna indicazione o rivendicazione ma e impossibile non credere che fra questo atto e il sequestro di TPB non ci sia un legame.
  • Anonimo scrive:
    Pirate Bay ONLINE non è + in Svezia
    Ma è in "Netherlands" ...i Paesi Bassi :D :DQuindi sembrerebbe che anche nei Paesi Bassi ci sia libertà (e piu' che in Svezia!), e quindi non capisco perchè si faccia allora tutto questo parlare della Svezia che è "libera" ecc...E poi ciò dimostra che la polizia/magistratura in Svezia non è diversa dalle altre.... Altrimenti perlomeno il sito sarebbe ritornato subito online in Svezia senza la necessità di trasferirsi....Poi visto che è la prima volta che vedo questo sito, posso dire che "graficamente" fà schifo... (un po' come google, grafica noob...)...ma magari la grafica è stata cambiata per alleggerirla dopo il "trasloco"..... boh!
    • Anonimo scrive:
      Re: Pirate Bay ONLINE non è + in Svezia
      - Scritto da:
      Ma è in "Netherlands" ...i Paesi Bassi :D :D

      Quindi sembrerebbe che anche nei Paesi Bassi ci
      sia libertà (e piu' che in Svezia!), e quindi non
      capisco perchè si faccia allora tutto questo
      parlare della Svezia che è "libera"
      ecc...
      E poi ciò dimostra che la polizia/magistratura in
      Svezia non è diversa dalle altre.... Altrimenti
      perlomeno il sito sarebbe ritornato subito online
      in Svezia senza la necessità di
      trasferirsi....

      Poi visto che è la prima volta che vedo questo
      sito, posso dire che "graficamente" fà schifo...
      (un po' come google, grafica noob...)google fa il suo sporco lavoro così com'è, non è un portale
      • Anonimo scrive:
        Re: Pirate Bay ONLINE non è + in Svezia
        ma infatti boh, che razza di commenti..è figo com'è, quello che deve fare lo fa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Pirate Bay ONLINE non è + in Svezia
      Il look e' lo stesso che aveva fino alla settimana scorsa, solo in questo momento ci sono problemi minori di funzionamento;A volte cliccando su un torrent dice che non e' presente sul server, basta ritentare, la ricerca fra i torrent non e' ancora attiva mentre e' possibile navigare fra le varie categorie e trovare gli stessi torrent che erano disponibili prima del sequestro.L'interfaccia esteticamente e' molto spartana ma sicuramente funzionale, a mio parere va bene cosi' e cosi' dovrebbero essere anche molti altri portali che fra pubblicita' e link fanno perdere tempo prima di essere utilizzabili.Della migrazione in Olanda si era gia' parlato in passato, ovvero era qualcosa di previsto da tempo.i tempi di attivazione in effetti sono stati decisamente brevi, segno che parte del lavoro era gia' stato fatto; se devi cambiare provider all'improvviso cosi' e' difficile riuscire a organizzare tutto in soli due giorni, dalla collocazione dei server, all'esportare il dns, all'installare il software che e' scritto in casa.Sicuramente questo lavoro era gia' in corso e gli eventi degli ultimi giorni li hanno convinti ad aprire prima del previsto con il software non ancora completo.
  • Anonimo scrive:
    Vi saluto
    mi trasferisco definitivamente.destinazione: Svezia.Arrivederci.
  • Anonimo scrive:
    TPB DI NUOVO FUNZIONANTE!
    Titolo maiuscolo per segnalare ai visitatore occasionali con un colpo d'occhio che i lservizio e' di nuovo funzionante.Dato che TPB e' la home di uno dei browser stamattina appena acceso il pc ho visto comparire la classica finestra con la foto del veliero e subito ho dato un'occhiata;l'archivio sembrerebbe essere all'incirca lo stesso, segno che forse avevano un backup del materiale anche se devo ammettere che non lo uso spesso e quindi non sono in grado di fare un confronto, magari il materiale piu' recente non e' inserito.Fra i recenti spicca un filmatino in formato quicktime che contiene la registrazione in bassa qualita' e senza audio delle camere di sorveglianza durante il sequestro dei server presso una delle factory del provider PRQ (spero di non sbalgiare il nome) che ospitava tali server; purtroppo il filmato e' solo un pezzo e la camera che guarda dentro la fila di rack fra cui quello in gioco e' stata coperta durante l'operazione da un sacchetto o forse una giacca per nascondere l'operazione.Dalle altre camere che commutano sequenzialmente non si vede un granche' tranne a distanza questo gruppo di rack dove dietro ad uno di essi si sono le teste delle persone che ci lavorano, saranno poliziotti? Sul filmato sono tutti in borghese ma stando alle traduzioni di un conoscente svedese via Irc su quello che scrivevano i blog locali si sono presentati 50 poliziotti fra cui alcuni agenti che potrebbero essere stati di provienenza oltreatlantica.Ci sono inoltre alcuni dettagli interessanti come quelli si raccolgono fra le varie pagine di questo blog in doppia lingua http://tpbeng.blogspot.com/.Fra questi la dichiarazione di un funzionario Antipiratbyrån che ha detto prima che l'operazione aveva lo scopo di mettere offline proprio il server di Piratbyrån e poi ha rettificato dicendo che solo Thepiratebay era il destinatatio del sequestro, fatto sta che anche i server di Piratbyrån sono stati sequestrati. Se il sequestro e' mirato alla riceca di materiale coperto da copyright che ovviamente non c'e' essendoci solo torrent il sequestro dei server di una differente organizzazione seppure legata a distanza non e' giustificabile.Veniamo infine ai mandanti, eccoli qui:http://svt.se/svt/jsp/Crosslink.jsp?d=22620&a=602079&lid=puff_401860&lpos=bildEbbene si; anche se non si capisce quasi nulla si riesce comunque a comprendere che gli uomini delle MPAA e il ministro svedese si sono incontrati e hanno lavorato all'operazioni quindi come molti potevano immaginare i guai arrivano come al solito dall'america e dai soliti personaggi della Mpaa.Vi ricordo che anche la bozza del decreto Urbani fu confezionata dagli stessi personaggi d'oltreoceano e potete vederne qui il contenuto adattato e limato, l'originale era certamente peggiore:http://punto-informatico.it/p.aspx?id=438750Ovviamente in Svezia una simile azione non e' per niente piaciuta all'opinione pubblica e ha avuto anche delle conseguenze politiche come si vede da qui http://www2.piratpartiet.se/nyheter/pressmeddelande_1_1_juni_nu_over_3000_medlemmarVi do la traduzione che avevo ottenuto l'altro ieri in inglese, i numeri quindi sono gia' cambiati e ora sono a +130%:Police raid against the Pirate Bay has increased the membership of pirate party by 35%, from 2200 to over 3000.If this continues, we are soon the largest youth party of the country, declares the party leader Rickard Falkvinge.
    • Anonimo scrive:
      Re: TPB DI NUOVO FUNZIONANTE!
      Per la redazione: potete cancellare questo doppione del meassaggio? Il browser mi ha fatto lo scherzaccio.
  • Anonimo scrive:
    GRANDEEEEE muori RIAA e co.!
    Alla faccia della denuncia.... hanno riaperto!!!!!!! hihihihihih
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDEEEEE muori RIAA e co.!
      - Scritto da:
      Alla faccia della denuncia.... hanno
      riaperto!!!!!!!
      hihihihihihEra un sequestro destinato alla ricerca di prove (ufficialmente) quindi avevano tutto il diritto di rimpiazzare i server e riattivare il servizio.
  • Anonimo scrive:
    Re: E' tutta una bufala. Nessun raid pol
    Stavo guardando la data June 2, 2005Non è la stessa cosa, e parlavano di una modifica sostanziale di Thepiratebay, che assomiglierebbe a Google...Ma questo è tempo fa, ora è diverso.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' tutta una bufala. Nessun raid pol
      La bufala è questo messaggio che hai inviato tu, che si riferisce a un fatto di un anno fa.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' tutta una bufala. Nessun raid pol
        Dicevo io che era strano, il look mi sembra lo stesso che aveva una settimana fa.Hanno solo rimpiazzato i server e probabilmente sono partiti da un backup; i torrent ci sono quasi tutti.
  • Anonimo scrive:
    Il Partito dei Pirati guadagna consensi
    In Svezia sta montando uno scandalo politico proprio perché il sequestro di un sito legale sotto la legge svedese è avvenuto sotto pressioni americane:http://arstechnica.com/news.ars/post/20060602-6969.html"this looks to be turning into a major political scandal, as accusations of knuckling under to US influence are growing."e il "partito dei pirati" svedese guadagna consensi per via di questa storia: le iscrizioni sono aumentate del 35%
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Partito dei Pirati guadagna consensi
      Presto servirà pure qua da noi un partito del genere. Ogni giorno è sempre peggio, si sta perdendo di vista ogni logica. Va bene tutelare il diritto d'autore per le "opere" (leggi cazzate) recenti, ma pretendere nel 2006 di guadagnare ancora con le sigle di Goldrake è assurdo.http://punto-informatico.it/f/m.aspx?m_id=1511252&m_rid=0
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Partito dei Pirati guadagna conse
      Ora gli iscritti sono 2 volte e mezza rispetto a prima del fattaccio, molto promettente per la possibilita' che il modello venga esportato.
  • Maiale scrive:
    GIA' TORNATO
    http://tinyurl.com/f32fb
  • Anonimo scrive:
    Alla faccia del sequestro...
    Provate ad entrare ORA nel sito... :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Alla faccia del sequestro...
      - Scritto da:
      Provate ad entrare ORA nel sito... :DQuesto perché contrariamente come succede nell'Italia dittatoriale, hanno sequestrato solo i server, non anche i DNS con le forze dell'ordine che defacciano il sito.
      • Anonimo scrive:
        Re: Alla faccia del sequestro...
        - Scritto da:
        contrariamente come succedecorrezione:...contariamente a quanto succede...
  • Anonimo scrive:
    Nasce Publiright
    Nasce oggi, supportata per ora solo dal mio sito personale, Publiright, la mailing list gratuita dove discutere delle questioni riguardanti il diritto d'autore e la neutralità della rete, e di tutti i problemi che riguardano il mondo della tecnologia. Coalizziamoci.Iscrivetevi all'indirizzo:http://groups.google.com/group/publirightGrazie,Ciao
  • Anonimo scrive:
    Guardate cosa c'è qua
    http://www.flextorrents.com/
  • Anonimo scrive:
    Re: http://prq.se/
    Purtroppo chi porta l'accusa o fa la ricerca, di cose ne sa parecchio, il problema è dalla parte dell'ufficiale che arriva sul posto incaricato di fare il sequestro... se è un onesto scaricatore di porto.. non può sapere cosa o come , esegue gli ordini che ha ricevuto.Se uno ti manda a quel paese per iscritto, non puoi impedirglielo cercando di sequestrargli solo la penna che ha utilizzato, ma devi agire su tutto quello che è a sua portata.
  • Anonimo scrive:
    Onde
    Quando riusciranno a tassare onde acustiche e radiazione luminosa, tutti i problemi saranno risolti.Del resto non è difficile... semplicemente si tasserà all'origine la possibilità di emettere suoni (e quindi musica) e luce (e quindi immagini statiche o in movimento).Che poi questa "orgine", ovvero fonte, sia un lettore di mp3, un cd, o il nostro deretano... questi sono altri problemi.La pirateria è immorale quanto il fatto che Britney Spears spende 1000 dollari al giorno di parrucchiere.Paolo.
  • Anonimo scrive:
    Gravi problemi, gia'...
    Cavolo, vuoi mettere? Hanno chiuso un server utilizzato per rubare!! Cioe', mica e' un merdoso ospedale, o una sede di emergency. Una serie di cassoni bianchi che permettevano di rubare a 10 milioni di persone!! Eh gia', la polizia svedese e' proprio cattiva cattiva cattiva
    • Anonimo scrive:
      Re: Gravi problemi, gia'...
      - Scritto da:
      Cavolo, vuoi mettere? Hanno chiuso un server
      utilizzato per rubare!! Cioe', mica e' un merdoso
      ospedale, o una sede di emergency. Una serie di
      cassoni bianchi che permettevano di rubare a 10
      milioni di persone!! Eh gia', la polizia svedese
      e' proprio cattiva cattiva
      cattivaNon so' se sei un trollone oppure semplicemente ignorante, ma rubare significa privare della proprieta'. Se vuoi possiamo discutere se e' una cosa morale o immorale, ma se parli di furto sei fuori strada.
  • Anonimo scrive:
    Va bene che è in Svezia, ma PI è .it no?

    sottolineano gli owner del celeberrimo sitoVoglio dire, perché tirarsela tanto con parole inglesi come "owner", quando bastava scrivere proprietari, amministratori, ecc.?
  • Anonimo scrive:
    Re: P2P, in Svezia cade The Pirate Bay
    http://punto-informatico.it/f/m.aspx?m_id=1509658&m_rid=0
  • Anonimo scrive:
    Re: P2P, in Svezia cade The Pirate Bay
    Per chi ancora non l'avesse capito,queste chiusure sono atti clamorosi per far vedere che non c'è scampo per i pirati.Si chiude qualcosa per dire non potrete più farlo un giorno.Hanno chiuso napster,audiogalaxy,winMX,E-donkey.Eppure scaricano lo stesso sebbene abbiano chiuso questi paladini del male.Sono solo azioni dimostrative,per mettere paura e per rendere la vita difficile a chi pratica il P2P.Se anche un giorno dovessero chiudere tutti i server di tutti i programmi p2p,vorrà dire che ci faremo un viaggetto all'anno ai mercatini di Napoli,lì come a Shangai ci sono i film masterizzati che devono ancora uscire.Ma lì le multinazionali del disco o del cinema non mettono piede,chissà come mai....paura?
  • Anonimo scrive:
    ...Ed in italia sonymusic.it
    ...mamma li turki
  • Anonimo scrive:
    Piratebay
    WILL BE UP AND FULLY FUNCTIONAL WITHIN A DAY OR TWO...Ho già capito come andrà a finire...
  • Anonimo scrive:
    no P2P , no ADSL
    Nessuno ha mai chiesto al Tronchetti cosa ne pensa del P2P? Lui sa benissimo che se non esistesse il P2P le sue belle ADSL verrebbero disdettate.Cara Major, i provider sono i migliori sostenitori del P2P... e tu non puoi farci niente.
    • Anonimo scrive:
      Re: no P2P , no ADSL
      - Scritto da:

      Nessuno ha mai chiesto al Tronchetti cosa ne
      pensa del P2P? Lui sa benissimo che se non
      esistesse il P2P le sue belle ADSL verrebbero
      disdettate.

      Cara Major, i provider sono i migliori
      sostenitori del P2P... e tu non puoi farci
      niente.Non è così. Era vero quando la banda larga era ancora poco diffusa, e infatti inizialmente i provider hanno puntato molto sul p2p, anche se velatamente, perché era illegale.Ma adesso la banda larga non ha più bisogno del p2p, perché negli ultimi anni sono comparsi moltissimi contenuti online che da soli sono sufficienti a sostenere l'esigenza di una connettività always-on, quindi il p2p non è più necessario per vendere adsl.Aggiungi a ciò il fatto che il p2p consuma molta banda che i provider risparmierebbero volentieri (visto che non porta guadagni aggiuntivi) e che i provider stanno cominciando a offrire loro stessi contenuti a pagamento (pensa a iTunes o rosso alice) analoghi a quelli che un utente potrebbe scaricare gratis con il p2p e ottieni come risultato il fatto che il p2p non solo non è più favorito dai provider, ma inizia a essere osteggiato più o meno velatamente (connessioni che cadono, banda che diminuisce...) perché inizia a dare fastidio... ne consegue che il p2p, fra denunce delle major e ostacoli dei provider avrà vita difficile nei prossimi anni, e forse breve.Un peccato perché il p2p, oltre che per scaricare l'ultimo film del botteghino, serve anche e soprattutto per trovare tutto ciò che magari non era reperibile in altro modo e che spesso è stato rimesso in commercio solo dopo che la gente ha iniziato a scambiarselo su p2p (vedi vecchie serie tv, sigle dei cartoni, vecchi giochi elettronici del mame...).Il p2p va contro la logica del mercato capitalista: l'utente può scegliere cosa guardare, cosa ascoltare e a cosa giocare, quando e come gli pare, ed è proprio questo che da fastidio.Meditate, gente, mediate!
      • Anonimo scrive:
        Re: no P2P , no ADSL

        Non è così. Era vero quando la banda larga era
        ancora poco diffusa, e infatti inizialmente i
        provider hanno puntato molto sul p2p, anche se
        velatamente, perché era
        illegale.

        Ma adesso la banda larga non ha più bisogno del
        p2p, perché negli ultimi anni sono comparsi
        moltissimi contenuti online che da soli sono
        sufficienti a sostenere l'esigenza di una
        connettività always-on, quindi il p2p non è più
        necessario per vendere
        adsl.Non so quanti soldi ha investito FastWeb con Valentino Rossi per fargli dire "scarico file ad una velocità pazzesca", ma sappiamo tutti a quali file si allude...
      • otacu scrive:
        Re: no P2P , no ADSL
        E' chiaro che i provider cercano di sostituire il p2p con contenuti che LORO forniscono.... ma ci stanno riuscendo? Non credo proprio.Vogliamo fare la prova e azzerare il p2p e vedere quante adsl casalinghe rimangono?(rotfl)(rotfl)(rotfl)Altrochè meditate... meditate...
      • Anonimo scrive:
        Re: no P2P , no ADSL

        Un peccato perché il p2p, oltre che per scaricare
        l'ultimo film del botteghino, serve anche e
        soprattutto per trovare tutto ciò che magari non
        era reperibile in altro modo e che spesso è stato
        rimesso in commercio solo dopo che la gente ha
        iniziato a scambiarselo su p2p (vedi vecchie
        serie tv, sigle dei cartoni, vecchi giochi
        elettronici del
        mame...).

        Il p2p va contro la logica del mercato
        capitalista: l'utente può scegliere cosa
        guardare, cosa ascoltare e a cosa giocare, quando
        e come gli pare, ed è proprio questo che da
        fastidio.

        Meditate, gente, mediate!Sì, vogliamo discutere del fatto che questi furbacchioni usano il P2P per fare ricerche di mercato? E il tutto senza pagare una mazza a nessuno? Ho notato anch'io il riaffiorare nei negozi delle sigle di ATLAS UFO ROBOT su CD venduti a 22 euri!!!Siamo al patetico gente! Voler lucrare pure sulla nostalgia per l'infanzia è come fare gli avvoltoi che si cibano delle carogne.[img]http://www.marcocarnaroli.com/catalog_thumbs/000033TANZSERPAVVO0395_zoom.jpg[/img]
    • Anonimo scrive:
      Re: no P2P , no ADSL
      - Scritto da:
      Cara Major, i provider sono i migliori
      sostenitori del P2P... e tu non puoi farci
      niente.ROTFL. Un comico...All'inizio era così, ora cosa credi che serva l'ADSL da 20 Mb in download e 384 k in Upload? E' in pratica una TV interattiva, NON una connessione di rete.L'unica cosa che spinge *davvero* il P2P è la velocità di Upload, ricordatelo..
      • Anonimo scrive:
        Re: no P2P , no ADSL
        - Scritto da:

        - Scritto da:


        Cara Major, i provider sono i migliori

        sostenitori del P2P... e tu non puoi farci

        niente.

        ROTFL. Un comico...

        All'inizio era così, ora cosa credi che serva
        l'ADSL da 20 Mb in download e 384 k in Upload? E'
        in pratica una TV interattiva, NON una
        connessione di
        rete.

        L'unica cosa che spinge *davvero* il P2P è la
        velocità di Upload,
        ricordatelo..Sì, vabbè. Credici. Ma hai idea di quanta banda c'è su DVB-T (digitale terrestre) ? Almeno 30Mbps ogni slot da 7MHz di banda... !!
  • Anonimo scrive:
    Altre forme di scambio
    Con tutti i metodi che esistono per scambiarsi file non vedo dove sia il problema, e comunque piratebay tornerà online più forte di prima!le major perdono solo tempo.
  • Anonimo scrive:
    il partito dei pirati, perchè no?
    bene in svezia esiste il partito dei pirati, perchè qualcuno non lo fonda anche qui, chiaramente con l'intento di eliminare la siae e ripartire da zero con la gestione dei diritti, pene più sicure ma diritti sulla musica con scadenze decenti (5 anni e poi una canzone è di pubblico dominio), niente brevetti sul software, procedure antitrust per i sistemi operativi (che mi installo il browser, il programma di posta, il lettore multimediale che mi pare e il sistema operativo mi dà solo il kernel e gli strumenti di manutenzione), uso legale del P2P se senza scopo di lucro, eliminazione del dazio sui supporti di registrazione (e dispositivi), investimenti nelle software house nostrane.Vista la situazione politica un terzo polo non farebbe male, avreste il mio voto :D
    • Anonimo scrive:
      [OT]Re: il partito dei pirati, perchè n
      A proposito di SIAE, ho sentito l'altro giorno che si propongono di gestire i diritti per le opere d'arte (quadri, sculture) con un sistema leggermente macchinoso, cosa iniziata verso la fine di aprile...
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT]Re: il partito dei pirati, perch
        Sarebbe ora di porgli dei limiti, se non di scioglierla; nonostante i casini legali passati continua a fare cattivo tempo fregandosene di tutti e tutto;mi ricorda la mafia italiana.
  • Anonimo scrive:
    Assoldate duecentomila spie antip2p:
    I numeri non stanno in piedi ovviamente e sul thread lo scrivono facendo degli esempi;ad ogni modo trovate tutto a questo link in lingua inglese:http://www.slyck.com/forums/viewtopic.php?t=22895
    • Anonimo scrive:
      Re: Assoldate duecentomila spie antip2p:

      ad ogni modo trovate tutto a questo link in
      lingua
      inglese:
      http://www.slyck.com/forums/viewtopic.php?t=22895Sa tanto di spam il tuo intervento...
      • Anonimo scrive:
        Re: Assoldate duecentomila spie antip2p:
        Il contenuto dell link e' ben lontano dal configurarsi come spam, e comunque si tratta di un forum pro-p2p.
  • Anonimo scrive:
    consiglio
    spostate tutto sui dominii .tv .to e .nu
  • scala40 scrive:
    Re: P2P, in Svezia cade The Pirate Bay
    Carissima Polizia Svedese , vi faccio i miei complimenti per il vostro operato , perchè la legalità deve essere sempre al primo posto e combattere in tutti gli Stati del mondo la inlegalità e che uniti tutti per la legalità possiamo noi tutti nati in qualuncque stato avere la legalità come prima cosa che conti , ora vi auguro buon lavoro e che vengano fatti gli accertamenti se sono solo sospetti o verità ciò che ho letto .Vi invio a tutti voi e a tutto lo Stato della Svezia un cielo di sorrisi che entrino nel vostro Stato e in tutti gli Stati del mondo :-D .Da una mamma di nome Angela .....un abbraccio grande grande a tutte le persone che soffrono *:-):-)
    • Ugo Limone scrive:
      Re: P2P, in Svezia cade The Pirate Bay
      Che dolce letterina, sembra quella a babbo natale O)Ugo- Scritto da: scala40
      Carissima Polizia Svedese , vi faccio i miei
      complimenti per il vostro operato , perchè la
      legalità deve essere sempre al primo posto e
      combattere in tutti gli Stati del mondo la
      inlegalità e che uniti tutti per la legalità
      possiamo noi tutti nati in qualuncque stato avere
      la legalità come prima cosa che conti , ora vi
      auguro buon lavoro e che vengano fatti gli
      accertamenti se sono solo sospetti o verità ciò
      che ho letto .Vi invio a tutti voi e a tutto lo
      Stato della Svezia un cielo di sorrisi che
      entrino nel vostro Stato e in tutti gli Stati del
      mondo :-D .Da una mamma di nome Angela .....un
      abbraccio grande grande a tutte le persone che
      soffrono
      *:-):-)
    • dogbert scrive:
      Re: P2P, in Svezia cade The Pirate Bay
      sono commosso- Scritto da: scala40
      Carissima Polizia Svedese , vi faccio i miei
      complimenti per il vostro operato , perchè la
      legalità deve essere sempre al primo posto e
      combattere in tutti gli Stati del mondo la
      inlegalità e che uniti tutti per la legalità
      possiamo noi tutti nati in qualuncque stato avere
      la legalità come prima cosa che conti , ora vi
      auguro buon lavoro e che vengano fatti gli
      accertamenti se sono solo sospetti o verità ciò
      che ho letto .Vi invio a tutti voi e a tutto lo
      Stato della Svezia un cielo di sorrisi che
      entrino nel vostro Stato e in tutti gli Stati del
      mondo :-D .Da una mamma di nome Angela .....un
      abbraccio grande grande a tutte le persone che
      soffrono
      *:-):-)
    • Anonimo scrive:
      Re: P2P, in Svezia cade The Pirate Bay
      - Scritto da: scala40
      Da una mamma di nome Angela .....un
      abbraccio grande grande a tutte le persone che
      soffrono
      *:-):-)Mi devi ancora venti testoni per la dose della settimana scorsa. Torna in strada e datti da fare!
    • Anonimo scrive:
      Re: P2P, in Svezia cade The Pirate Bay
      Forse saro un po' cinico e magari anche un insensibile, ma tu non stai respirando solo aria, vero? Vero?
    • uguccione500 scrive:
      Re: P2P, in Svezia cade The Pirate Bay
      CAMBIA SPACCIATORE e impara l'italiano prima di scrivere certe baggianate!!!!!!- Scritto da: scala40
      Carissima Polizia Svedese , vi faccio i miei
      complimenti per il vostro operato , perchè la
      legalità deve essere sempre al primo posto e
      combattere in tutti gli Stati del mondo la
      inlegalità e che uniti tutti per la legalità
      possiamo noi tutti nati in qualuncque stato avere
      la legalità come prima cosa che conti , ora vi
      auguro buon lavoro e che vengano fatti gli
      accertamenti se sono solo sospetti o verità ciò
      che ho letto .Vi invio a tutti voi e a tutto lo
      Stato della Svezia un cielo di sorrisi che
      entrino nel vostro Stato e in tutti gli Stati del
      mondo :-D .Da una mamma di nome Angela .....un
      abbraccio grande grande a tutte le persone che
      soffrono
      *:-):-)
  • Anonimo scrive:
    La morte del diritto
    Hanno sequestrato un server e chiuso un'attività senza neanche sapere se questa era illegale.E' come se arrestassero una persona perché ha i capelli rossi in attesa di accertare se questo sia illegale o meno.E' disgustoso vedere questo totale asservimento alle multinazionali e al governo americano (che fa pressioni tramite le sue ambasciate).Per fortuna che, come riportato sulla home page attuale di PirateBay, nel caso in cui si dimostrasse che il sequestro non doveva avere luogo hanno diritto a un risarcimento per i danni subiti (cosa inaudita in Italia), ma le major dovrebbero contribuire a pagare i danni, invece come al solito forze dell'ordine e "giustizia" locali sono strumenti con le loro mani che per di più per loro sono a costo zero, perché pagati dai contribuenti del posto.Provate voi a ricihedere perquisizioni in aziende americane che spacciano robaccia locale di scarsa qualità come "original Italian" e vedete cosa riuscite ad ottenere.
    • Anonimo scrive:
      Re: La morte del diritto
      Non c'e' nulla di cui stupirsi perchè è la classica dimostrazione - se mai ce ne fosse bisogno - che chi ha i soldi ha *sempre* ragione.Saluti amari,Ulix
      • Anonimo scrive:
        Re: La morte del diritto
        - Scritto da:
        Non c'e' nulla di cui stupirsi perchè è la
        classica dimostrazione - se mai ce ne fosse
        bisogno - che chi ha i soldi ha *sempre*
        ragione.



        Saluti amari,
        UlixVale solo per chi ha i soldi e sta con una certa parte politica, sinistro-centrista. Berlusconi è l'eccezione che conferma la regola, tanti soldi ma non si è schierato con i veri potenti, sono 12 anni che gli si è schierato contro apertamente, quindi per lui l'avere tanti soldi non vale. Non gli viene data ragione infatti ma con i soldi riesce a salvarsi da una gogna che lo vorrebbe come unico capro espiatorio.
        • Anonimo scrive:
          Re: La morte del diritto
          - Scritto da:


          Ulix

          Vale solo per chi ha i soldi e sta con una certa
          parte politica, sinistro-centrista.

          Berlusconi è l'eccezione che conferma la regola,
          tanti soldi ma non si è schierato con i veri
          potenti, sono 12 anni che gli si è schierato
          contro apertamente, quindi per lui l'avere tanti
          soldi non vale. Non gli viene data ragione
          infatti ma con i soldi riesce a salvarsi da una
          gogna che lo vorrebbe come unico capro
          espiatorio.Cosa diavolo c'entra Berlusconi?Si parlava della Svezia e della caduta di TPB... lasciamo fuori le chiacchiere da bottega sulla situazione italica,grazie.Il messaggio che volevo far passare era questo: le major hanno i soldi quindi hanno sempre ragione (qualunque cosa esse facciano).Saluti amari,Ulix
        • uguccione500 scrive:
          Re: La morte del diritto
          CAMBIA SPACCIATORE!!!!!!!!!Il Berlusca con i suoi soldi te ne ha tolti parecchi stando solo al governo con qualche compagno di merende e neanche te ne sei accorto...

          Vale solo per chi ha i soldi e sta con una certa
          parte politica, sinistro-centrista.

          Berlusconi è l'eccezione che conferma la regola,
          tanti soldi ma non si è schierato con i veri
          potenti, sono 12 anni che gli si è schierato
          contro apertamente, quindi per lui l'avere tanti
          soldi non vale. Non gli viene data ragione
          infatti ma con i soldi riesce a salvarsi da una
          gogna che lo vorrebbe come unico capro
          espiatorio.
        • Anonimo scrive:
          Re: La morte del diritto

          Vale solo per chi ha i soldi e sta con una certa
          parte politica, sinistro-centrista.

          Berlusconi è l'eccezione che conferma la regola,
          tanti soldi ma non si è schierato con i veri
          potenti, sono 12 anni che gli si è schierato
          contro apertamente, quindi per lui l'avere tanti
          soldi non vale. Non gli viene data ragione
          infatti ma con i soldi riesce a salvarsi da una
          gogna che lo vorrebbe come unico capro
          espiatorio.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • otacu scrive:
          Re: La morte del diritto

          Vale solo per chi ha i soldi e sta con una certa
          parte politica, sinistro-centrista.

          Berlusconi è l'eccezione che conferma la regola,
          tanti soldi ma non si è schierato con i veri
          potenti, sono 12 anni che gli si è schierato
          contro apertamente, quindi per lui l'avere tanti
          soldi non vale. Non gli viene data ragione
          infatti ma con i soldi riesce a salvarsi da una
          gogna che lo vorrebbe come unico capro
          espiatorio.Questa è la barzelletta più lollosa che si sente da 10 anni a questa parte e i berlusconiani continuano a ripeterla.Berlusconi è onesto proprio PERCHE' è schifosamente ricco!Come fate ad accusarlo di aver rubato qualche misero miliarduccio? Non si abbbasserebbe per pochi spiccioli. Siccome lui è straricco sa pensare con onestà a noi poveri.... Fa sembre sganasciare dalle risate quando leggo ste cazzate....(rotfl)(rotfl)(rotfl)Berlusconi santo subito! O)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 giugno 2006 14.10-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: La morte del diritto
            Modificato dall' autore il 02 giugno 2006 14.10
            --------------------------------------------------Ridi, ridi. Voi di sinistra avete osannato per decenni la famiglia Agnelli e tutti i suoi servi che hanno solo saputo rubare allo Stato ed ai cittadini. Le loro aziende non esisterebbero senza le tasse dei cittadini che hanno sborsato per decenni miliardi e miliardi ad ogni finanziaria e manovra-bis e così via. E poi pronti a crocifiggere Berlusconi perchè Craxi gli evitato problemi burocratici per permettergli di far crescere le proprie aziende, aziende che poi sono in mano a gente della CGIL e personaggi come Costanzo , DeFilippi, Mentana ed un 90% e passa di gente che lavora in Mediaset che è anti-Berlusconi e pro-D'Alema. Da che pulpito viene la predica, eh?!
          • otacu scrive:
            Re: La morte del diritto


            Ridi, ridi. Voi di sinistra avete osannato per
            decenni la famiglia Agnelli e tutti i suoi servi
            che hanno solo saputo rubare allo Stato ed ai
            cittadini. Le loro aziende non esisterebbero
            senza le tasse dei cittadini che hanno sborsato
            per decenni miliardi e miliardi ad ogni
            finanziaria e manovra-bis e così via.

            E poi pronti a crocifiggere Berlusconi perchè
            Craxi gli evitato problemi burocratici per
            permettergli di far crescere le proprie aziende,
            aziende che poi sono in mano a gente della CGIL e
            personaggi come Costanzo , DeFilippi, Mentana ed
            un 90% e passa di gente che lavora in Mediaset
            che è anti-Berlusconi e pro-D'Alema. Da che
            pulpito viene la predica,
            eh?!Me la rido sì! Non mi è mai fregato nulla degli agnelli... e non ho visto un agnelli presidente del consiglio....(rotfl)Sta barzelletta dell'onestà di Berlusconi PERCHE' ricco fa proprio scompisciare.E anche il vittimismo: sono tutti contro di lui! Ha ha ha haSolo perchè uno pensa con la propria testa non vuol dire che è contro berlusoni..... opppsss o forse è proprio così che la pensano i forzisti?(rotfl)Mediaset in mano alla Cigl! AN e UDC sporchi traditori! Berlusconi onesto perchè ricco!Almeno la fantasia di sparale grosse non manca!(rotfl)
    • CoreDump scrive:
      Re: La morte del diritto
      - Scritto da:
      Hanno sequestrato un server e chiuso un'attività
      senza neanche sapere se questa era
      illegale.

      E' come se arrestassero una persona perché ha i
      capelli rossi in attesa di accertare se questo
      sia illegale o
      meno.

      E' disgustoso vedere questo totale asservimento
      alle multinazionali e al governo americano (che
      fa pressioni tramite le sue
      ambasciate).
      Da chi ti fà approvare una legge come quelladell'equo compenso non credo che ci si possaaspettare molto di meglio :@
    • Pika scrive:
      Re: La morte del diritto
      Sono andati oltre.Hanno sequestrato anche tutti i server delle altre comunità che erano nello stesso rack che con ThePirateBay non c'entrano niente!Vergogna!Tutto ciò è altamente illegale.Le forze dell'ordine svedesi hanno agito su pressione dell'mpaa per combattere una non violazione (hostare torrents) con un reato a tutti gli effetti!
      • Anonimo scrive:
        Re: La morte del diritto

        Hanno sequestrato anche tutti i server delle
        altre comunità che erano nello stesso rack che
        con ThePirateBay non c'entrano
        niente!Non pensare che l'abbiano fatto per sbaglio. Serve per educare i provider in futuro a non accettare a priori certi tipi di siti.
    • Anonimo scrive:
      Re: La morte del diritto
      Al governo americano ? Ma sveglia dal tuo anti-americanismo sinistroide !Ma per favore !Ma quanto sei ingenuo! Credo davvero che sia tutta colpa dei cattivi americani ? Anzi no, peggio, dei cattivi americani di destra, vero? Guarda che queste azioni sono portate avanti da multinazionali da ogni paese, non solo quelle che hanno il quartier generale negli USA. Ehhh.. ovvio poi che con gente con il paraocchi come te questi possano arrogarsi il diritto di vendere i prodotti a prezzi gonfiati che al confronto gli scandali sul calcio e Parmalat sono brustolini... - Scritto da:
      Hanno sequestrato un server e chiuso un'attività
      senza neanche sapere se questa era
      illegale.

      E' come se arrestassero una persona perché ha i
      capelli rossi in attesa di accertare se questo
      sia illegale o
      meno.

      E' disgustoso vedere questo totale asservimento
      alle multinazionali e al governo americano (che
      fa pressioni tramite le sue
      ambasciate).

      Per fortuna che, come riportato sulla home page
      attuale di PirateBay, nel caso in cui si
      dimostrasse che il sequestro non doveva avere
      luogo hanno diritto a un risarcimento per i danni
      subiti (cosa inaudita in Italia), ma le major
      dovrebbero contribuire a pagare i danni, invece
      come al solito forze dell'ordine e "giustizia"
      locali sono strumenti con le loro mani che per di
      più per loro sono a costo zero, perché pagati dai
      contribuenti del
      posto.
      Provate voi a ricihedere perquisizioni in aziende
      americane che spacciano robaccia locale di scarsa
      qualità come "original Italian" e vedete cosa
      riuscite ad
      ottenere.
      • uguccione500 scrive:
        Re: La morte del diritto
        ...ehm...si dice bruscolini...e comunque gli americani fanno i caxxi che vogliono e noi subiamo, e questa è una realta che non puoi negare...- Scritto da:
        Al governo americano ?

        Ma sveglia dal tuo anti-americanismo sinistroide !

        Ma per favore !

        Ma quanto sei ingenuo! Credo davvero che sia
        tutta colpa dei cattivi americani ? Anzi no,
        peggio, dei cattivi americani di destra, vero?


        Guarda che queste azioni sono portate avanti da
        multinazionali da ogni paese, non solo quelle che
        hanno il quartier generale negli USA.


        Ehhh.. ovvio poi che con gente con il paraocchi
        come te questi possano arrogarsi il diritto di
        vendere i prodotti a prezzi gonfiati che al
        confronto gli scandali sul calcio e Parmalat sono
        brustolini...




        - Scritto da:

        Hanno sequestrato un server e chiuso un'attività

        senza neanche sapere se questa era

        illegale.



        E' come se arrestassero una persona perché ha i

        capelli rossi in attesa di accertare se questo

        sia illegale o

        meno.



        E' disgustoso vedere questo totale asservimento

        alle multinazionali e al governo americano (che

        fa pressioni tramite le sue

        ambasciate).



        Per fortuna che, come riportato sulla home page

        attuale di PirateBay, nel caso in cui si

        dimostrasse che il sequestro non doveva avere

        luogo hanno diritto a un risarcimento per i
        danni

        subiti (cosa inaudita in Italia), ma le major

        dovrebbero contribuire a pagare i danni, invece

        come al solito forze dell'ordine e "giustizia"

        locali sono strumenti con le loro mani che per
        di

        più per loro sono a costo zero, perché pagati
        dai

        contribuenti del

        posto.

        Provate voi a ricihedere perquisizioni in
        aziende

        americane che spacciano robaccia locale di
        scarsa

        qualità come "original Italian" e vedete cosa

        riuscite ad

        ottenere.
        • Anonimo scrive:
          Re: La morte del diritto
          - Scritto da:
          Perchè invece l' UE = URSS '68ina cattocomunista
          non fa nulla contro gli USA, vero ? Se difendono
          il loro orto dai bifolchi burocrati europei ladri
          di professione fanno benissimo. C'è solo da
          vergognarsi ad abitare in questa Europa che è
          sempre più URSS
          !Della serie minchiate in libertà.L'URSS non esiste più. È un paese uguale o peggiore alle grandi democrazie capitaliste, dove la classe dirigente di coloro che si sono arricchiti con la caduta del comunismo controlla il paese.Noi dell'URSS ne abbiamo bisogno e ne dipendiamo per l'energia (vedi gas) e grazie alle esportazioni crescenti che ormai stanno uguagliando e superando quelle verso gli USA.Gli USA ci portano essenzialmente intrattenimento di scarsa qualità ed educazione alla violenza e al cinismo.
      • Anonimo scrive:
        Re: La morte del diritto
        - Scritto da:
        Al governo americano ?

        Ma sveglia dal tuo anti-americanismo sinistroide !

        Ma per favore !Ma sveglia dal tuo americanismo con i paraocchi!In Svezia sta montando uno scandalo politico proprio perché il sequestro di un sito legale sotto la legge svedese è avvenuto sotto pressioni americane:http://arstechnica.com/news.ars/post/20060602-6969.html"this looks to be turning into a major political scandal, as accusations of knuckling under to US influence are growing."e nel mentre il "partito dei pirati" svedese guadagna consensi per via di questa storia: le iscrizioni sono aumentate del 35%
    • Anonimo scrive:
      Re: La morte del diritto

      Provate voi a ricihedere perquisizioni in aziende
      americane che spacciano robaccia locale di scarsa
      qualità come "original Italian" e vedete cosa
      riuscite ad
      ottenere.Il guaio e' che spesso sono proprio gli italiani che vendono porcate spacciate come "original italian", altroche cazzi. Non poche aziende rette o fondate da italiani producono nel mondo schifezze che di italiano hanno ben poco. Vedi per es. la bauducco, il piu' grande produttore di panettoni al mondo, e' stato fondato da un italiano in brasile. Fa delle porcate atroci! E le vende, purtroppo, ovunque dall'UK alla NZ, fino al giappone e sudafrica. In certo stores all'estero e' sempre piu' difficile trovare alemagna, motta, bauli.Le fettuccine alfredo sono un'invenzione di un italiano e cosi' via...Poi ovviamente esiste il chianti o il merlot californiano, il parmesan canadese, l'italian olio evo fatto in turchia ecc ecc ecc...
    • Anonimo scrive:
      Re: La morte del diritto
      - Scritto da:
      Hanno sequestrato un server e chiuso un'attività
      senza neanche sapere se questa era
      illegale.

      E' come se arrestassero una persona perché ha i
      capelli rossi in attesa di accertare se questo
      sia illegale o
      meno.Sai anche tu che il paragone non regge.Ci sono molti esempi in cui a titolo precauzionale si sequestra qualcosa prima ancora di aver assodato se il fatto è reato o meno.Le cause vanno avanti anni e anni. Ti pare che si possa sempre lasciare che i colpevoli continuino indisturbati il loro sporco lavoro prima che si blocchi tutto?
  • Anonimo scrive:
    Era un bel punto di riferimento....
    Per quanto riguarda i torrent...R.I.P.Alle Major e alle software house più grosse dico: andate a fan....... ;)Da parte mia non vedrete mai un cents....così come non lo avete visto sinora :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Era un bel punto di riferimento....
      - Scritto da:
      Per quanto riguarda i torrent...R.I.P.

      Alle Major e alle software house più grosse dico:
      andate a fan.......
      ;)

      Da parte mia non vedrete mai un cents....così
      come non lo avete visto sinora
      :Dquoto e straquoto
    • Anonimo scrive:
      Re: Era un bel punto di riferimento....
      - Scritto da:
      Per quanto riguarda i torrent...R.I.P.

      Alle Major e alle software house più grosse dico:
      andate a fan.......E senza di loro dove pensi che nascerebbero i divi?Torna dal mondo dei sogni.
  • Anonimo scrive:
    Defacement delle forze dell'ordine ita
    Strano come in Italia i siti "sequestrati" vengano "defacciati" dalle forze dell'ordine con un messaggio tipo "pwned by Italian police!!!111!UNO!!UNOUNO", mentre invece negli altri paesi dopo aver rimosso il sito incriminato, il proprietario possa mettere su una home page nella quale esprime le proprie ragioni.
    • xuneel scrive:
      Re: Defacement delle forze dell'ordine i
      forse perché in Italia non sequastrano solo il sito (hosting), ma sequestrano anche l'accesso al Dominio .it .Se hai ancora accesso al dominio dopo il sequestro è un gioco da ragazzi modificarne i DNS e farlo puntare ad un altro hosting (forse x questo sequastrano anche l'accesso al dominio) e continuare l'attività "incriminata".Mi pare comunque che non sia la regola, in certi casi mi pare che siano stati defacciati anche alcuni domini .com (non sono sicuro: se qualcuno si ricorda meglio di me ben vengano i links).
      • Anonimo scrive:
        Re: Defacement delle forze dell'ordine i
        - Scritto da: xuneel
        Mi pare comunque che non sia la regola, in certi
        casi mi pare che siano stati defacciati anche
        alcuni domini .com (non sono sicuro: se qualcuno
        si ricorda meglio di me ben vengano i
        links).Probabilmente nei casi in cui il .com sia stato registrato (o meglio ne sia il mantainer) una società italiana, tipo Aruba.Comunque mi pare giusto che una volta tolto il materiale incriminato uno possa continuare a disporre del nome di dominio.
        • Anonimo scrive:
          Re: Defacement delle forze dell'ordine i
          Tenete presente anche che nel caso del defacement il server rimane al suo posto e viene modificata la homepage mentre nel caso di TPB sono stati sequestrati portati via materialmente i server allo scopo di ispezionarli alla ricerca di materiale coperto da copyright.In base a questo dettaglio i gestori di TPB possono installare un nuovo server con gli stessi servizi di prima senza parlare di reiterazione del reato ma questo e' a loro scelta, legalmente possono farlo.Salvo misinterpretazioni legali o attivita' a non non note i server di TPB non contengono materiali coperti da copyright e in Svezia vale la legge svedese e non quella americana per cui l'operazione mi sembra mirata solo a mettere TPB fuori gioco frazie al trucco della necessita' di raccolta prove.A questo punto dobbiamo sapere la posizione dello staff di TPB dato che possono a loro discrezione riprendere le attivita' con nuovi server o gettare la spugna.E ricordo per l'ennesima volta, che in ogni paese ha validita' solo la legge di questo paese e solo a questa e' soggetta chi e' giudicato se il reato l'ha compiuto in quel paese.Il DCMA statunitense in europa ha lo stesso valore della cacca solo che alla fine tocca sempre alle corti durante il processo ribadirlo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Defacement delle forze dell'ordine i
            - Scritto da:

            Tenete presente anche che nel caso del defacement
            il server rimane al suo posto e viene modificata
            la homepage mentre nel caso di TPB sono stati
            sequestrati portati via materialmente i server
            allo scopo di ispezionarli alla ricerca di
            materiale coperto da
            copyright.
            In base a questo dettaglio i gestori di TPB
            possono installare un nuovo server con gli stessi
            servizi di prima senza parlare di reiterazione
            del reato ma questo e' a loro scelta, legalmente
            possono
            farlo.
            Salvo misinterpretazioni legali o attivita' a non
            non note i server di TPB non contengono materiali
            coperti da copyright e in Svezia vale la legge
            svedese e non quella americana per cui
            l'operazione mi sembra mirata solo a mettere TPB
            fuori gioco frazie al trucco della necessita' di
            raccolta
            prove.
            A questo punto dobbiamo sapere la posizione dello
            staff di TPB dato che possono a loro discrezione
            riprendere le attivita' con nuovi server o
            gettare la
            spugna.

            E ricordo per l'ennesima volta, che in ogni paese
            ha validita' solo la legge di questo paese e solo
            a questa e' soggetta chi e' giudicato se il reato
            l'ha compiuto in quel
            paese.

            Il DCMA statunitense in europa ha lo stesso
            valore della cacca solo che alla fine tocca
            sempre alle corti durante il processo
            ribadirlo.finalmente qualcuno che non sia un completo idiota
      • Anonimo scrive:
        Re: Defacement delle forze dell'ordine i
        - Scritto da: xuneel
        Mi pare comunque che non sia la regola, in certi
        casi mi pare che siano stati defacciati anche
        alcuni domini .com (non sono sicuro: se qualcuno
        si ricorda meglio di me ben vengano i
        links).Mi sembra di ricordare isonews (o simile) negli USA...
  • duffo scrive:
    KAD
    KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD KAD
    • Anonimo scrive:
      Re: KAD
      Ma siamo sicuri che funzioni? Io non ne capisco un H ma è un sistema senza server di appoggio giusto? Offre davvero una sicurezza sui controlli?
      • Anonimo scrive:
        Re: KAD
        - Scritto da:
        Ma siamo sicuri che funzioni? Io non ne capisco
        un H ma è un sistema senza server di appoggio
        giusto? Offre davvero una sicurezza sui
        controlli?Dunque funzionare in se funziona. Tuttavia non è opportuno pensare che non permetta la tracciatura.Se qualcuno ricerca il dato file e tu lo hai in condivisione sei tracciabilissimo. Punto.L'indirizzo IP viaggia in chiaro.Certo è più difficile fare un browse del tuo share.
      • Anonimo scrive:
        Re: KAD
        Che puttane quelli del centrodestra... è proprio vero che son degli sfigati... :s
  • CoreDump scrive:
    Re: Voglio proprio vedere..
    ..quando e se avranno chiuso tutti i server efatto sparire il p2p il male del secolo ( secondo loro ), voglio proprio vedere con chi se laprenderanno visto che le loro vendite nonaumenteranno di un euro, non crederanno veramenteche chi oggi impila cd/dvd da 30 centesimi in una colonnina domani vada a fare incetta di dvdoriginali vero? A certo probabilmente si farannofare una legge ad hoc ( come quello per l'equocompenso ) magari una bella tassa sullaconnessione a internet tanto come ha dimostratola notizia dell'altro giorno sulla cina, quandosi tratta di soldi non cè governo/nazione chetenga :|
    • xWolverinex scrive:
      Re: Voglio proprio vedere..
      E' la stessa domanda che ho sempre fatto a Enzo Mazza sul furom di PopoloDellaRete... e indovina... ha mai risposto ? (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio proprio vedere..
      - Scritto da: CoreDump
      ..quando e se avranno chiuso tutti i server e
      fatto sparire il p2p il male del secolo ( secondo
      loro ), voglio proprio vedere con chi se la
      prenderanno visto che le loro vendite non
      aumenteranno di un euro, non crederanno veramenteSi sono mossi un po' troppo tardi per eliminare completamente il p2p, comunque hanno sbattuto i piedi e pianto a lungo anche quando e' stato introdotto il VHS (e Betamax) sul mercato, dicendo che avrebbe portato al fallimento della categoria, cosa che non e' avvenuta, piuttosto si sono create nuove opportunita'...
      • borg_troll scrive:
        Re: Voglio proprio vedere..
        - Scritto da:

        hanno sbattuto i
        piedi e pianto a lungo anche quando e' stato
        introdotto il VHS (e Betamax) sul mercato,
        dicendo che avrebbe portato al fallimento della
        categoria, cosa che non e' avvenuta, piuttosto si
        sono create nuove
        opportunita'...
        Molte delle quali (almeno le opportunità dell'utente) saranno eliminate dalla nuova generazione di registratori digitali.Registrare un programma TV per tenertelo? Non più. Broadcast flag.Registrarlo (quando te lo permettono) per vederlo a distanza di mesi? Non più. Tempo limitato per vederlo, poi si cancella.Fast Forward per skippare la pubblicità? Non più. Te la guardi e basta.Ah, ma c'é l'analogico. Oops. Non più.Mi compro un apparecchio senza limitazioni! Peccato, non li costruiscono.Allora mi compro i componenti e lo faccio da solo. Mi dispiace, non li vendono, sono illegali.Benvenuti nel vostro nuovo mondo. Benvenuti in prigione.
        • Anonimo scrive:
          Re: Voglio proprio vedere..
          - Scritto da: borg_troll

          - Scritto da:




          hanno sbattuto i

          piedi e pianto a lungo anche quando e' stato

          introdotto il VHS (e Betamax) sul mercato,

          dicendo che avrebbe portato al fallimento della

          categoria, cosa che non e' avvenuta, piuttosto
          si

          sono create nuove

          opportunita'...



          Molte delle quali (almeno le opportunità
          dell'utente) saranno eliminate dalla nuova
          generazione di registratori
          digitali.

          Registrare un programma TV per tenertelo? Non
          più. Broadcast
          flag.

          Registrarlo (quando te lo permettono) per vederlo
          a distanza di mesi? Non più. Tempo limitato per
          vederlo, poi si
          cancella.

          Fast Forward per skippare la pubblicità? Non più.
          Te la guardi e
          basta.

          Ah, ma c'é l'analogico. Oops. Non più.
          Opps se la testa non servisse solo per dividere le tue "analogiche" orecchie (che non ricevono il digitale ma neppure il buon senso) staresti un pochino piu' attento alle cose che scrivi! @^
          • Anonimo scrive:
            Re: Voglio proprio vedere..

            Opps se la testa non servisse solo per dividere
            le tue "analogiche" orecchie (che non ricevono il
            digitale ma neppure il buon senso) staresti un
            pochino piu' attento alle cose che
            scrivi!

            @^Che dici babbeo ?Ha ragione.Burp
          • Anonimo scrive:
            Re: Voglio proprio vedere..
            - Scritto da:


            Opps se la testa non servisse solo per dividere

            le tue "analogiche" orecchie (che non ricevono
            il

            digitale ma neppure il buon senso) staresti un

            pochino piu' attento alle cose che

            scrivi!



            @^

            Che dici babbeo ?

            Ha ragione.cioe' tu hai le orecchie digitali? (oltre evidentemente lo stesso suo problema alla cervice) @^

            BurpBurp (e prrrr ) a te (analogico perche' in digitale sono convinto che ne tu ne lui lo possiate sentire) :p :p :p :p @^
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio proprio vedere..
      lo credono, lo credono...
  • Anonimo scrive:
    Re: P2P, in Svezia cade The Pirate Bay
    Quoto!Le major soccomberanno prima o poi sotto i colpi di una politica economica scellerata.E io sarò li a vederle crollare!P2P RULES!
  • Anonimo scrive:
    Re: P2P, in Svezia cade The Pirate Bay
    ha l'effetto di un sasso che cade in mezzo al maree' inutile non cambiera' proprio nienteci saranno mille altri sitie mille altri metodil'unico sistema per bloccare il p2p??chiudere ....internet
    • logiq scrive:
      Re: P2P, in Svezia cade The Pirate Bay

      l'unico sistema per bloccare il p2p??
      chiudere ....internettrusted computing..
      • Anonimo scrive:
        Re: P2P, in Svezia cade The Pirate Bay
        - Scritto da: logiq

        l'unico sistema per bloccare il p2p??

        chiudere ....internet

        trusted computing..Chi ti paga per dire questo?
        • Anonimo scrive:
          Re: P2P, in Svezia cade The Pirate Bay
          Pagare de che...Ha perfettamente ragione il TC sarà la porta che si chiude in faccia al P2P...
          • Anonimo scrive:
            Re: P2P, in Svezia cade The Pirate Bay
            - Scritto da:
            Pagare de che...Ha perfettamente ragione il TC
            sarà la porta che si chiude in faccia al
            P2P...Chi ti paga per dire questo?
          • uguccione500 scrive:
            Re: P2P, in Svezia cade The Pirate Bay
            ...e non solo...prova a comprare una fotocamera in Cina e vedere le foto fatte con quella...Se non gli sta bene a qualcuno, tu il pc non lo usi piu!Ma te ne rendi conto o tu odi così tanto il computer in casa???- Scritto da:
            Pagare de che...Ha perfettamente ragione il TC
            sarà la porta che si chiude in faccia al
            P2P...
      • Anonimo scrive:
        Re: P2P, in Svezia cade The Pirate Bay
        - Scritto da: logiq

        l'unico sistema per bloccare il p2p??

        chiudere ....internet

        trusted computing..Ma mica tutti seguiranno la moda del TCquando non c'era internet si scaricava da bbs
      • uguccione500 scrive:
        Re: P2P, in Svezia cade The Pirate Bay
        Certo, ma secondo me non lo accendi neanche piu il pc se qualcuno si sbaglia e non te ne da il permesso... :-P
        trusted computing..
    • borg_troll scrive:
      Re: P2P, in Svezia cade The Pirate Bay
      - Scritto da:
      ha l'effetto di un sasso che cade in mezzo al marePirate Bay era uno dei più grandi torrent tracker al mondo: direi che ha l'effetto della cometa di Deep Impact che cade in mezzo al mare.Soprattutto, si pensava che TPB fosse al sicuro perché si trovava in Svezia, paese non esattamente famoso per le sue politiche restrittive. Il fatto che la polizia svedese abbia chiuso e sequestrato i server (con 50 agenti!) dovrebbe farci capire che i "luoghi sicuri" stanno esaurendosi.Per quelli che ripetono a pappagallo: "ne chiudono uno, ne aprono cento", sapete che investimento occorre in termini di tempo e materiale per organizzare qualcosa come TPB? E nel caso le autorità decidessero che non gradiscono, avete idea delle conseguenze? Avete provato a gestire voi qualcosa di simile?Si? Bene. Tutto il mio rispetto.No? Allora non parlate di cose che non conoscete.La grande festa sta finendo.
      • Anonimo scrive:
        Re: P2P, in Svezia cade The Pirate Bay
        come avrai notato hanno aperto da altre partici sono milioni di risorsee' impossibile bloccarle tutteinternet e' troppo vasto
    • Anonimo scrive:
      Re: P2P, in Svezia cade The Pirate Bay

      l'unico sistema per bloccare il p2p??
      chiudere ....internetsarebbe inutile anche quello... basterebbe creare una nuova rete :)
      • borg_troll scrive:
        Re: P2P, in Svezia cade The Pirate Bay
        - Scritto da:
        sarebbe inutile anche quello... basterebbe creare
        una nuova rete
        :)"Basterebbe", eh? Scommetto che ci riesci nel fine settimana.Non credo proprio.
        • Anonimo scrive:
          Re: P2P, in Svezia cade The Pirate Bay
          - Scritto da: borg_troll
          - Scritto da:

          sarebbe inutile anche quello... basterebbe

          creare una nuova rete

          :)
          "Basterebbe", eh? Scommetto che ci riesci nel
          fine
          settimana.Freenet c'e' gia', basta usarla.
          Non credo proprio.
          • Anonimo scrive:
            Re: P2P, in Svezia cade The Pirate Bay
            - Scritto da:

            Freenet c'e' gia', basta usarla.Ah sì?Scusa, e su cosa viaggia Freenet? Forse su Internet, vero? E su cosa viaggia Internet? Forse su cavi di proprietà delle compagnie telefoniche, vero?Guarda che se decidono di chiudere Freenet non ci vuole nulla: una bella legge che impedisce comunicazioni criptate su internet per questioni di sicurezza ed è fatta.A quel punto, o ti metti a scavare per terra e passare cavi per farti la tua nuova Internet oppure sei fritto...
  • Anonimo scrive:
    Morale
    Ride bene chi ride ultimo
    • Anonimo scrive:
      Re: Morale
      - Scritto da:
      Ride bene chi ride ultimoE' ancora presto per giudicare;I server sono stati sequestrati allo scopo di esaminarli, significa che lo staff di TPB ha il diritto di rimpiazzarli e reinserire gli stessi servizi, pero' bisogna sapere cosa TPB intende fare.
Chiudi i commenti