La fotocamera del futuro? No, iPhone

Una novità da una piccola startup giapponese, molto social e molto hi-tech. Geotagging 3D in piena regola, fatto in prima persona, con il melafonino
Una novità da una piccola startup giapponese, molto social e molto hi-tech. Geotagging 3D in piena regola, fatto in prima persona, con il melafonino

Roma – L’hanno già battezzata iPhone Killer Application : è Sekai Camera , una novità per il melafonino che promette al contempo divertimento e utilità.

Si tratta di un applicativo che si serve della funzionalità GPS del melafonino per taggare tutto ciò che vede la sua fotocamera. Chiunque può lasciare commenti su un particolare punto ripreso e inviare messaggi, magari sapendo che quel punto sarà di interesse nell’ambito di una determinata rete sociale .

I commenti, neanche a dirlo, possono essere accompagnati da audio e, come accadrebbe a un comune post di un blog, vengono memorizzati sui server di Tonchidot, la startup produttrice che ha lanciato il servizio approfittando di TechCrunch 50 . Ovunque ci si trovi, insomma, chi la utilizza potrà associare un bel tag a quanto vede intorno, permettendo al sistema di crescere con le informazioni di tutti.

Sekai Camera, che in giapponese significa camera mondiale , è quindi un applicativo di geotagging a tutti gli effetti. La demo – racconta Forbes – ha sollevato dalla platea molti ooh! ed altrettanti applausi.

Il presidente dell’azienda, Takahito Iguchi, ha proiettato un video nel quale un utilizzatore lo impiegava in un centro commerciale. Subito sul melafonino sono iniziati i “pop”, con i prezzi della merce esposta inquadrata nella telecamera, dettagli sui ristoranti, informazioni sui musei e chi più ne ha più ne metta. Tutti dati duepuntozero , proprio quelli che più se ne fa uso, più crescono.

Il sito aziendale, al momento piuttosto scarno, offre comunque alcuni dettagli chiarificatori: “La differenza tra Google Maps e la Sekai Camera la fanno le viste , che sono dell’utente in prima persona, la relativa conoscenza degli spazi che visita e i propri punti di vista che inserisce tramite Sekai Camera”.

Pur non essendovi ancora alcun dettaglio su data di rilascio e prezzo, Sekai Camera è senz’altro una delle più interessanti applicazioni della wireless Internet moderna. Peccato che, per trovare spazio degno in paesi come l’Italia, dovrà attendere tariffe dati meno tumultuose e possibilmente flat .

Marco Valerio Principato

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti