La ricerca in un tweet

Prima l'accordo fra Microsoft e Twitter, poi fra quest'ultima e Google: i cinguettii cambieranno i motori di ricerca. E saranno catalogati per importanza

Roma – Durante il Summit Web 2.0 tenutosi a San Francisco, Microsoft ha annunciato due importanti accordi per aggiungere ai risultati delle ricerche di Bing gli status di Facebook e i cinguettii di Twitter . Con l’obiettivo di raccogliere informazioni che Google non ha.

Dopo poco, tuttavia, un accordo simile è stato annunciato anche da Google : entrambi integreranno i cinguettii nei risultati proposti. Per quanto riguarda Facebook, invece, nessun accordo da parte di Mountain View che però ha annunciato un Google Lab dal nome “Social Search” che avrebbe proprio lo scopo di esplorare gli status.

“Crediamo che l’esperienza dei nostri utenti potrà essere migliorata grazie alle osservazioni in tempo reale proposte da Twitter”, ha riferito il Vicepresidente di Google Marissa Mayer. La novità per BigG si vedrà, secondo quanto riferito, “presto”, e si sta ancora cercando di sviluppare un modo adeguato per mettere in evidenza la rilevanza dei singoli tweet. Quel che è certo è che compariranno tra i risultati standard.

Per Bing, invece, dovrebbe essere già disponibile nella Beta del sito: innanzitutto vi sarà una classica tag cloud, come già appare su Twitter, con gli argomenti caldi del momento. Sotto di questa sarà riportata una lista dei link condivisi più popolari.

screenshot di twitter su bing

La ricerca nei cinguettii sarà quindi divisa in due sezioni : in alto appariranno i primi quattro tweet che nella finestra scorrono ma che possono anche essere messi in pausa. Mentre in basso sarà mostrata una lista dei link proposti.

altro screenshot di twitter su bing

A questo punto sarà anche possibile cliccare sul tasto “see more tweets” che presenterà a schermo intero i risultati, o l’opzione “Best match”, con cui sarà possibile selezionare i cinguettii migliori basandosi sulla popolarità dello scrittore, la rilevanza del post e altri fattori.

Oneriot , Scoopler e Twazzup sono siti che già avevano queste funzionalità, i primi due per quanto riguarda i tweet, il terzo per i link, ma gli accordi raggiunti da Bing e Google porteranno i cinguettii nella ricerca mainstream: conferendogli un nuovo valore e inserendo nei risultati classici informazioni live .

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • tinelli maria scrive:
    gli anziani
    la classe degli anziani è varia e molto grande. A me piace per esempio amarli e coccolarli percio' io dico viva la classe debole,perche' in realta' sono i piu' forti
  • pietro scrive:
    itunes
    dato che Steve Jobs fa parte del consiglio di amministrazione Disney ed è anche il maggior azionista molto probabilmente il modello sarà quello di iTunes
  • vday scrive:
    Questi sono fuori di testa!!!!
    Lo stagnante mercato dei DVD!!!!Ma questi lo sanno che la gente ha altri.....PENSIERI (per essere educati!) che comprare i loro DVD????O loro PENSANO che la gente con questa crisi preferisca comprare i loro DVD piuttosto che dar da mangiare ai propri figli?????(rotfl)
  • Certo certo scrive:
    lo stagnante mercato dei DVD
    Stagnante!? E che fine fanno allora? Se li mangiano le ragazze alle casse?Sarà che Disney coi suoi titoli si ostina a tenere prezzi più cari degli altri (del resto lei è la pregiata Disney, mica un pinco pallino qualsiasi), ma a me sembra che i dvd si vendano ancora molto bene.
  • Funz scrive:
    Squali
    Gli scazza perchè la gente rivende, presta, regala i DVD?Tolgano pure i DVD, la gente non è scema, e voglio vedere se accetterà di pagare per un mero permesso di visione limitata, temporanea, senza valore di rivendita.
    • Lallo scrive:
      Re: Squali
      mah secondo me in questo modo non faranno altro che favorire i broadcaster... tipo SKY o MP, per restare in Italia.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Squali
      contenuto non disponibile
      • skyeye scrive:
        Re: Squali
        - Scritto da: unaDuraLezione
        Amen... per fortuna sto a oltre 1000 ore di TF2
        che mi è costato tipo 35 euro beh.. se credi che buttare via 1000 ore (piu' di un mese intero!!!) della tua vita e pagare ANCHE 35 euro sia qualcosa di soddisfacente.. sono contento per te
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Squali
          contenuto non disponibile
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Squali
          contenuto non disponibile
          • Funz scrive:
            Re: Squali
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: skyeye


            A quanto pare il T1000 di PI crede che ipotizzare
            viaggi in posti esotici (mete per cui molta gente
            sarebbe disposta a pagare milioni di euro) sia
            ingiuriosoROTFL.eh? O_o
            A parte ciò, non posso che inchinarmi al saggio
            skyeye che non ha mai perso un minuto in tutta la
            sua vita per coltivare i suoi
            hobbit.Io sapevo che si allevano, non si coltivano -_^
        • Funz scrive:
          Re: Squali
          Pensa chi ha hobby dispendiosi, altro che 35 euro per mille ore...
      • Funz scrive:
        Re: Squali
        Posso anche concordare, in fondo i VG riguardano un'utenza già più smaliziata, ma penso che al primo disguido o difficoltà molti clienti Disney rimpiangeranno il vecchi DVD.esempi che i vengono in mente: voglio vedermi un film su un dispositivo non previsto, mi si rompe l'hard disk e devo riscaricarmi tutto, resto senza collegamento alla rete e non posso guardarmi nulla perchè il dippositivo non può ricevere l'OK, i diritti scadono, il server va giù, Disney fallisce e i server non tornano più su...
  • angros scrive:
    keepvid
    E come potrenno impedire alla gente di scaricarsi il file, come si fa con youtube? Una volta scaricato poi finirebbe subito sul P2P; o magari intendono mettere un watermark con nome e cognome di chi scarica (in questo modo possono scoraggiare la diffusione, ma non mi impediscono di tenermi il file e rivedermelo quante volte voglio).Insomma, il noleggio virtuale è una ca22ata, mi chiedo come fanno ad esserci ancora degli idioti che ci credono...
Chiudi i commenti