La ricerca mostra i muscoli

Un team internazionale di ricercatori sviluppa muscoli artificiali in nanofibre di carbonio
Un team internazionale di ricercatori sviluppa muscoli artificiali in nanofibre di carbonio

Un team internazionale di ricercatori, che ha visto la collaborazione dell’Università del Texas, quella di Wollongong in Australia, l’Università della British Columbia in Canada e l’università di Hanyang in Corea, ha sviluppato in laboratorio un fascio muscolare artificiale composto da nanofibre di carbonio .

Il fascio muscolare artificiale ha un diametro di appena 3,8 micrometri, è in grado di torcersi a forma di spirale e se posto in un liquido conduttore inizia a ruotare se sottoposto ad un certo voltaggio: gli scienziati hanno anche sperimentato che cambiando voltaggio cambiano anche la sua velocità e la sua rotazione.

Geoff Spinks dell’Università di Wollongong parla di una delle possibilità di sviluppo delle tecnologie le si applicheranno ad una produzione: la costruzione di nanobot in grado di passare nel sangue, guidati attraverso i movimenti a spirale del fascio muscolare.

Claudio Tamburrino

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti