La UE contro chi diffonde virus

Si prepara un'offensiva comunitaria per punire chi danneggia l'evoluzione della società dell'informazione con la diffusione di worm e virus
Si prepara un'offensiva comunitaria per punire chi danneggia l'evoluzione della società dell'informazione con la diffusione di worm e virus


Bruxelles – La UE potrebbe presto studiare misure punitive comuni a tutti gli stati membri contro chi diffonde worm o virus.

Un segnale deciso che arriva dopo settimane di allarmi dovuti a Code Red, il worm che si diffonde tra i server web targati Microsoft e per cui l’azienda aveva rilasciato da tempo una patch . Un worm che è destinato a far parlare a lungo di sé visto che si starebbe già diffondendo la seconda versione, come riportato oggi da Punto Informatico .

Pia Ahrenkilde, portavoce della commissione, ha infatti dichiarato: “In settembre o ottobre verrà presentata una proposta per una decisione-quadro sulla lotta agli attacchi ai sistemi informatici sul tipo di questo virus (Code Red, ndr). Verranno messe per iscritto non solo le definizioni comuni su queste azioni criminali ma anche le sanzioni da infliggere in questi casi”.

Secondo la Ahrenkilde, una presa di posizione dell’Europa è fondamentale per “il successo della società dell’informazione”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

06 08 2001
Link copiato negli appunti