La UE corre su brevetti e diritto d'autore

Ma la direzione intrapresa continua a sollevare perplessità. Si accorciano i tempi per l'approvazione della contestata direttiva sui diritti di proprietà intellettuale. A metà marzo sarà già quasi tutto deciso


Bruxelles – Premono sull’acceleratore i proponenti della contestata direttiva europea sui diritti di proprietà intellettuale, una direttiva che preoccupa tanti e che, per il momento, nonostante alcuni aggiustamenti, continua a sollevare perplessità.

Le procedure adottate nei giorni scorsi potrebbero portare, secondo quanto riportato da EDRI-GRAM , all’approvazione della direttiva nel corso delle prossime due settimane. L’idea è quella di concludere l’iter complessivo prima dell’allargamento dell’Unione Europea.

Sebbene gli emendamenti previsti dalla relatrice del provvedimento, la francese Janelly Fourtou, saranno presentati direttamente all’assemblea plenaria, una posizione comune nel Consiglio d’Europa va emergendo.

In particolare viene esteso lo scopo della direttiva che, se passasse com’è ora concepita, è destinata a riguardare “qualsiasi violazione dei diritti di proprietà intellettuale così come intesi dalle leggi nazionali o comunitarie degli stati membri”. Una definizione che, da un lato non entra nel dettaglio di cosa si intenda per diritti di proprietà intellettuale e, dall’altro, apre le porte alla possibilità di perseguire allo stesso modo organizzazioni criminali e utenti del peer-to-peer .

Questo accade anche perché è stato cancellato un limite essenziale che era contenuto nella proposta originale di direttiva , laddove si prevedeva che le violazioni venissero perseguite soltanto se effettuate a “scopi commerciali” o se capaci di “danneggiare significativamente” il detentore del diritto.

L’allarme lanciato nei giorni scorsi su questa proposta da IP Justice , che ha disegnato uno scenario decisamente allarmante per le libertà in Europa, viene ripreso in queste ore dalla “Foundation for a Free Information Infrastructure”, parte di EDRI, che ha proposto una serie di emendamenti . Oltre a questo, insieme alle diverse organizzazioni che si stanno mobilitando contro la direttiva, si prevede una manifestazione a Strasburgo, sede del Parlamento Europeo, per spingere i parlamentari ad informarsi debitamente sulle conseguenze dell’approvazione di una normativa di questo tipo.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Hanno ragione
    Il rispetto della privacy è una cosa sacra.
  • Anonimo scrive:
    Olanda, un paese in cui andare.
    si vede che non hanno ancora niente per mettergliela in culoma non hanno bisogno di niente che gli americani o i tedeschi gli possono togliere?forse non si sono ancora accorti.aspettiamo tra 5 anni e vedremo
    • warrior666 scrive:
      Re: Olanda, un paese in cui andare.
      beh alla fine le possibiltà sono due o uso un sistema ipersicuro, o non dico quello che non vorrei che qualcuno intercettasse. Il che poi non vuol dire che non esistano altri mezzi per non essere intercettati, ma è solo una questione di comodità. Mi sembra che c'erano parecchi boss della mafia che davano ordini ai loro esecutori tramite semplici bigliettini..Non lo so per è un discorso molto complesso da affrontare, in fondo se un domani inventassero una teconologia per leggerti nel pensiero, sarebbe giusto dare questo potere alle forze dell'ordine? Sarebbe giusto essere controllati per aver pensato qualcosa di sbagliato? Però di controparte c'è il fatto che se scopro che uno è invischiato con dei brutti giri non potrei metterlo sotto controllo.. Non so da una parte ho sempre pensato che se uno non fa niente di losco ha pochi motivi per nascondersi..eppure l'idea che a priori il criptare comunicazioni per tenerle riservate, accenda automaticamente la spia di criminale e quindi non sia legale, un pò mi turba..confuso
  • Anonimo scrive:
    tecnologia disponibile
    findus poscket + applicativo open sourceadesso con i soldi dei criminali secondo loro non sono in grado di scriversi da soli i relativi protoccoli di sicurezza ?????
    • Anonimo scrive:
      Magari spieghiamo in italiano
      - Scritto da: Anonimo
      findus poscket + applicativo open source
      adesso con i soldi dei criminali secondo
      loro non sono in grado di scriversi da soli
      i relativi protoccoli di sicurezza ?????Cioè spieghiamo in italiano: con un telefonino programmabile, utilizzabile anche come trasferimento dati, chiunque può usare il software di compressione "gsm" e un plugin crittografico e farsi il cryptophone in casa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Magari spieghiamo in italiano

        Cioè spieghiamo in italiano: con un
        telefonino programmabile, utilizzabile anche
        come trasferimento dati, chiunque può
        usare il software di compressione "gsm" e un
        plugin crittografico e farsi il cryptophone
        in casa.ne potresti citare qualche modello? grazie
        • Anonimo scrive:
          Re: Magari spieghiamo in italiano


          Cioè spieghiamo in italiano: con

          un telefonino programmabile, utilizzabile

          anche

          come trasferimento dati, chiunque può

          usare il software di compressione "gsm"

          e un

          plugin crittografico e farsi il cryptophone

          in casa.

          ne potresti citare qualche modello?
          grazieecco, i due post sono incompatibilichiaramente per farsi il cellulare in casa devi essere esperto di reti di comunicazioni e di varie informazioni, non e una cosa che chiunque puo faresi puo fare ovviamente con ogni deviceper i beginers consiglio qualche libro su come fare hacking sui vari device hardwaredopo di che corsi accellerati di programazione (ortografia premetendo) e di diversi concettidopo di che in un tempo variabile, diciamo 2 / 8 anni (in funzione del livello qualitativo dei neuroni e dell'impegno) anche tu potrai utilizzare telefoni criptatiovviamente per il crimine organizzato, con i soldi di cui dispongono, questa e preistoria quindi
Chiudi i commenti