LaBrea, una trappola per Nimda

Si tratta di un tool gratuito in grado, secondo il suo autore, di contrastare il diffondersi di worm come Code Red e Nimda


Web – Il suo creatore la descrive come una specie di trappola per topi digitale, solo che a rimanere in trappola qui sono questi fastidiosissimi e spesso pericolosi vermicelli di bit e byte: per intendersi Code Red o il recentissimo Nimda .

Tom Liston, webmaster di Hackbusters.net, si auto definisce un “hacker buono”, impegnato nel combattere la diffusione dei worm. E così un bel giorno, quando Code Red stava ancora facendo parecchi danni in giro per il Net, il buon Liston ha ideato “LaBrea”, un tool per Linux che, a suo dire, è in grado di “catturare” i tentativi di attacco dei virus worm bloccandone l’attività.

LaBrea fa uso degli indirizzi IP inutilizzati di una rete per creare degli “host virtuali” che simulano la risposta di una macchina connessa ad Internet. Quando un sistema infetto da un worm tenta di connettersi ad uno di questi host fittizi creati da LaBrea, la richiesta viene bloccata e immobilizzata per un tempo indefinito, tagliando così uno dei “tentacoli” del worm che, in questo modo, non potrà più infettare altri sistemi.

Liston sostiene di aver creato questo programma per contrastare la diffusione di Code Red, ma questo si è rivelato altrettanto efficace con il nuovo e temibile Nimda.

LaBrea è un tool free, pubblicato sotto licenza GPL, e richiede pochissima banda (appena 110 byte al secondo) e pochissime risorse di sistema. Per diventare davvero efficace, però, questo programmino dovrebbe conoscere una buona diffusione: questo perché i worm, per scandire la Rete alla ricerca di altri sistemi da infettare, in genere utilizzano più connessioni contemporanee che, se moltiplicate per il numero di macchine infette, rendono l’idea del numero di “trappole” necessarie a bloccare tutti i “tentacoli” del worm.

Sul sito Hackbusters , oltre a scaricare il tool, è possibile visionare le connessioni catturate da una macchina virtuale di LaBrea installata nella rete privata di Liston.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Silvio Berlusconi scrive:
    ciucciatimella tuttiquanti è cazzu u tua
    si cazzi i minghiuni i merda.....u baliti nenti
  • Silvio Berlusconi scrive:
    aspittati... ca stoiu arrivannu
    :@ :@ :@culu a chi ve' muuort... si figli i puttana
  • Anonimo scrive:
    e' un segnale ..
    e' il segnale che e' l'inizio della fine di Passport .. tutto sommato una buona notizia
  • Anonimo scrive:
    PASSPORT
    La microsoft il passport se lo ficcasse nel culo
  • Anonimo scrive:
    Speriamo...
    """"Crediamo che offrendo la possibilità ai fornitori di servizi di interoperare sia una grossa opportunità per l'industria", ha affermato Brian Arbogast, vice presidente dei servizi.NET di Microsoft."""E se è così importante perché finora non l'hanno fatto? Anzi perché hanno ostacolato l'interoperabilità?"""Ciò che Microsoft richiede alle aziende che vogliano aderire a questa iniziativa è che i loro sistemi di autenticazione rispettino le specifiche di Kerberos v.5, uno standard di sicurezza sviluppato dal MIT e molto diffuso nei sistemi di rete."""Kerberos quello del MIT o quello con le estensioni di MS? Loro le toglieranno? Ah sì, hanno deciso di puntare sull'interoperabilità, quindi le toglieranno...
  • Anonimo scrive:
    Una buona novità
    A me pare che l'idea di base Passport sia qualcosa di veramente affascinante e spero abbia seguito. La direzione che sta prendendo porterà grandi vantaggi per tutti.Speriamo che non nascano nuovi ostacoli e che questo bel progetto prosegui nella sua evoluzione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una buona novità
      - Scritto da: Herr Abraxas
      A me pare che l'idea di base Passport sia
      qualcosa di veramente affascinante e spero
      abbia seguito. La direzione che sta
      prendendo porterà grandi vantaggi per tutti.Nella stessa direzione va l'iniziativa alternativa del mondo OpenSource, se hai letto l'articolo.
      Speriamo che non nascano nuovi ostacoli e
      che questo bel progetto prosegui nella sua
      evoluzione.prosegui ???Che gli dai del tu ???Semmai prosegua... i congiuntiviiiiii !!!!Grammatica a parte spero anch'io che prosegua ma alla larga dalle grinfie di Bill Gates.Abbiamo visto come usa la sua leadership nel mercato dei S.O. per imporre prodotti scadenti e poi migliorarli con i nostri soldi.Perche' deve essere lui il depositario di questo utile sistema di autentificazione?Non mi e' sembrato cosi' illuminato e disinteressato finora .... O no?CiaoH.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una buona novità
        - Scritto da: Hermex
        Nella stessa direzione va l'iniziativa
        alternativa del mondo OpenSource, se hai
        letto l'articolo.Vero, ma ci credo poco riesca a raggiungere il mercato come invece ha già fatto Microsoft.
        Che gli dai del tu ???
        Semmai prosegua... i congiuntiviiiiii !!!!CASPITA :-(E' già la seconda volta che su questi forum canno i congiuntivi!
        Perche' deve essere lui il depositario di
        questo utile sistema di autentificazione?
        Non mi e' sembrato cosi' illuminato e
        disinteressato finora .... O no?Secondo me l'errore sta nel considerare Microsoft un'azienda in mano ad una persona sola. Le dimensioni e le vastità dei progetti di Microsoft sono grandi e credo che prima o poi si finirà di pensare al Bill come lo sfruttatore dell'ingenuità altrui.
        • Anonimo scrive:
          Re: Una buona novità

          Vero, ma ci credo poco riesca a raggiungere
          il mercato come invece ha già fatto
          Microsoft.... solo per via della sua posizione di monopolio.Ricordati che la legge della domanda e dell'offerta cosi' benefica per la qualita' dei prodotti, non vale piu' in situazioni di monopolio.Capita cosi' che il prodotto migliore venga comunque ignorato dal mercato se il monopolista mette in atto le opportune manovre. E la M$ le mette in atto eccome.Sulla scarsa qualita' della soluzione PassPort ho letto un altro articolo, qui su PI, in cui si affermava che M$ non ha inventato nulla, come sempre, anzi la soluzione proposta e' gia' tecnicamente superata.
          CASPITA :-(
          E' già la seconda volta che su questi forum
          canno i congiuntivi!... canno ????Cos'e'? Trapassato anteriore? ;-)

          Perche' deve essere lui il depositario di

          questo utile sistema di autentificazione?

          Non mi e' sembrato cosi' illuminato e

          disinteressato finora .... O no?

          Secondo me l'errore sta nel considerare
          Microsoft un'azienda in mano ad una persona
          sola. Le dimensioni e le vastità dei
          progetti di Microsoft sono grandi e credo
          che prima o poi si finirà di pensare al Bill
          come lo sfruttatore dell'ingenuità altrui.OK. Parlo di Bill Gates per dire M$.E' comunque una societa' commerciale USA con la sfrontatezza di eleggersi a referente esclusivista per l'e-commerce mondiale.Queste cose dovrebbero essere gestite dai governi dei singoli paesi. Purtroppo, i nostri governanti sono troppo tonti per capirlo o troppo asserviti agli USA (o al Dio Denaro) per prendere una posizione.Vuoi scommettere che i cinesi se ne sbatteranno di passport, cosi' come e' pensato adesso ?Se esiste qualcosa di alternativo piu' avanzato e anche Open, benvenga.Credi che M$ non aprirebbe i database di PassPort alle pressioni di CIA, FBI o NSA ??? Magari in cambio di una sostituzione del giudice, con uno piu' morbido, in una famosa causa anti-trust ???Prima di rispondere ricorda che, in quella sentenza, sono in ballo MILIARDI DI DOLLARI.Pensaci.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Una buona novità
            - Scritto da: Hermex
            ... solo per via della sua posizione di
            monopolio.Esatto. Credi che l'aziendina open-source possa permettersi una manovra come Passport? Ora questo è impossibile. Più avanti non so.
            E la M$ le mette in atto eccome.
            Sulla scarsa qualita' della soluzione
            PassPort ho letto un altro articolo, qui su
            PI, in cui si affermava che M$ non ha
            inventato nulla, come sempre, anzi la
            soluzione proposta e' gia' tecnicamente
            superata.Non ho letto quell'articolo su Punto Informatico. Né mi sembra che Passport sia già stato realizzato con successo da altri, né so di soluzioni proposte tecnicamente superate. Ma, se ci sono - dove sono?
            ... canno ????
            Cos'e'? Trapassato anteriore? ;-)No, è il... maschile del congiuntivo di "cannare". E' un verbo irregolare :-)
            E' comunque una societa' commerciale USA con
            la sfrontatezza di eleggersi a referente
            esclusivista per l'e-commerce mondiale.Credo che come azienda che possiede Hotmail la sfrontatezza sia più che giustificata!
            Queste cose dovrebbero essere gestite dai
            governi dei singoli paesi. Purtroppo, i
            nostri governanti sono troppo tonti per
            capirlo o troppo asserviti agli USA (o al
            Dio Denaro) per prendere una posizione.Non lo so: io terrei fuori la politica da cose di questo genere.
            Vuoi scommettere che i cinesi se ne
            sbatteranno di passport, cosi' come e'
            pensato adesso ?Fammi capire questa domanda...
            Se esiste qualcosa di alternativo piu'
            avanzato e anche Open, benvenga.Benvenga: ma hai idea, immagino, di come Passport sia un servizio *già* utilizzato da milioni di utenti? E' questa la sua forza. Cercare di imitare qualcosa del genere richiede tempo, energia e soldi.
            Credi che M$ non aprirebbe i database di
            PassPort alle pressioni di CIA, FBI o NSA
            ??? Magari in cambio di una sostituzione del
            giudice, con uno piu' morbido, in una famosa
            causa anti-trust ???
            Prima di rispondere ricorda che, in quella
            sentenza, sono in ballo MILIARDI DI DOLLARI.
            Pensaci.Ci ho già pensato: per questo ritengo certi allarmismi troppo ingiustificati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Una buona novità
            .. si .. sii.. ti pagano per postare !- Scritto da: Herr Abraxas
            - Scritto da: Hermex

            ... solo per via della sua posizione di

            monopolio.

            Esatto. Credi che l'aziendina open-source
            possa permettersi una manovra come Passport?
            Ora questo è impossibile. Più avanti non so.


            E la M$ le mette in atto eccome.

            Sulla scarsa qualita' della soluzione

            PassPort ho letto un altro articolo, qui
            su

            PI, in cui si affermava che M$ non ha

            inventato nulla, come sempre, anzi la

            soluzione proposta e' gia' tecnicamente

            superata.

            Non ho letto quell'articolo su Punto
            Informatico. Né mi sembra che Passport sia
            già stato realizzato con successo da altri,
            né so di soluzioni proposte tecnicamente
            superate. Ma, se ci sono - dove sono?


            ... canno ????

            Cos'e'? Trapassato anteriore? ;-)

            No, è il... maschile del congiuntivo di
            "cannare". E' un verbo irregolare :-)


            E' comunque una societa' commerciale USA
            con

            la sfrontatezza di eleggersi a referente

            esclusivista per l'e-commerce mondiale.

            Credo che come azienda che possiede Hotmail
            la sfrontatezza sia più che giustificata!


            Queste cose dovrebbero essere gestite dai

            governi dei singoli paesi. Purtroppo, i

            nostri governanti sono troppo tonti per

            capirlo o troppo asserviti agli USA (o al

            Dio Denaro) per prendere una posizione.

            Non lo so: io terrei fuori la politica da
            cose di questo genere.


            Vuoi scommettere che i cinesi se ne

            sbatteranno di passport, cosi' come e'

            pensato adesso ?

            Fammi capire questa domanda...


            Se esiste qualcosa di alternativo piu'

            avanzato e anche Open, benvenga.

            Benvenga: ma hai idea, immagino, di come
            Passport sia un servizio *già* utilizzato da
            milioni di utenti? E' questa la sua forza.
            Cercare di imitare qualcosa del genere
            richiede tempo, energia e soldi.


            Credi che M$ non aprirebbe i database di

            PassPort alle pressioni di CIA, FBI o NSA

            ??? Magari in cambio di una sostituzione
            del

            giudice, con uno piu' morbido, in una
            famosa

            causa anti-trust ???

            Prima di rispondere ricorda che, in quella

            sentenza, sono in ballo MILIARDI DI
            DOLLARI.

            Pensaci.

            Ci ho già pensato: per questo ritengo certi
            allarmismi troppo ingiustificati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una buona novità
      - Scritto da: Herr Abraxas
      A me pare che l'idea di base Passport sia
      qualcosa di veramente affascinante e spero
      abbia seguito. La direzione che sta
      prendendo porterà grandi vantaggi per tutti.Stai dicendo che sei felice che un'azienda già condannata per monopolio e concorrenza sleale sia l'unica depositaria online al mondo dei tuoi dati personali o che sei felice perché MS ha finalmente capito che deve aprirsi anche agli altri?
      Speriamo che non nascano nuovi ostacoli e
      che questo bel progetto prosegui nella sua
      evoluzione.Quali ostacoli? Scusa se non tutti sono felici di essere schedati da MS...
      • Anonimo scrive:
        Re: Una buona novità
        - Scritto da: A.C.
        Quali ostacoli? Scusa se non tutti sono
        felici di essere schedati da MS...Beh, se c'hanno 'ste fisse non utilizzeranno Passport :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Una buona novità
      .. se ritieni affascinante il fatto che puoi essere tracciato su qualsiasi sito tu ti muova ... bene ... io non ne sono affatto contento .. penso solo che Microsoft stia cercando di approfittare sempre piu' della sua posizione dominante per fare business ... Un esempio ? installati IE6, digita l'indirizzo di un sito inesistente e poi aspetta .. Capirai ?- Scritto da: Herr Abraxas
      A me pare che l'idea di base Passport sia
      qualcosa di veramente affascinante e spero
      abbia seguito. La direzione che sta
      prendendo porterà grandi vantaggi per tutti.

      Speriamo che non nascano nuovi ostacoli e
      che questo bel progetto prosegui nella sua
      evoluzione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una buona novità
        solo per curiosita, che succede ???
        Un esempio ? installati IE6, digita
        l'indirizzo di un sito inesistente e poi
        aspetta .. Capirai ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Una buona novità
          - Scritto da: blah
          solo per curiosita, che succede ???


          Un esempio ? installati IE6, digita

          l'indirizzo di un sito inesistente e poi

          aspetta .. Capirai ?

          Ecco cosa succede: NIENTE!=========================================== Impossibile visualizzare la pagina La pagina cercata non è al momento disponibile. Nel sito Web si sono verificate delle difficoltà tecniche o è necessario modificare le impostazioni del browser. --------------------------------------------------------------------------------Provare a eseguire le operazioni seguenti:Scegliere il pulsante Aggiorna o riprovare in un secondo momento.Verificare che l'indirizzo immesso nella barra degli indirizzi sia stato digitato nel modo corretto.Per controllare le impostazioni di connessione, dal menu Strumenti selezionare Opzioni Internet. Selezionare Impostazioni dalla scheda Connessioni. Le impostazioni devono corrispondere a quelle fornite dall'amministratore della rete locale (LAN) o dal provider di servizi Internet (ISP). Se l'opzione corrispondente è stata attivata dall'amministratore della rete, in Microsoft Windows è possibile avviare l'analisi della rete e il rilevamento automatico delle impostazioni per la connessione.Per ulteriori informazioni, fare clic su Rileva impostazioni di rete Per alcuni siti è richiesta la protezione della connessione a 128 bit. Scegliere Informazioni su Internet Explorer dal menu ? per informazioni sul tipo di protezione installato. Se si sta tentando di connettersi a un sito protetto, assicurarsi che sia supportato dalle impostazioni di protezione. Scegliere Opzioni Internet dal menu Strumenti. Nella scheda Avanzate, passare alla sezione Protezione e verificare le impostazioni per SSL 2.0, SSL 3.0, TLS 1.0, PCT 1.0. Per cercare un altro collegamento, fare clic sul pulsante Indietro. Impossibile trovare il server o errore DNSInternet Explorer ===========================================ByeeZeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Una buona novità
            almeno netscape ti dice: "host not found"...bel programma ie...

            solo per curiosita, che succede ???




            Un esempio ? installati IE6, digita


            l'indirizzo di un sito inesistente e
            poi


            aspetta .. Capirai ?




            Ecco cosa succede: NIENTE!

            ===========================================
            Impossibile visualizzare la pagina
            La pagina cercata non è al momento
            disponibile. Nel sito Web si sono verificate
            delle difficoltà tecniche o è necessario
            modificare le impostazioni del browser.

            ---------------------------------------------

            Provare a eseguire le operazioni seguenti:

            Scegliere il pulsante Aggiorna o riprovare
            in un secondo momento.

            Verificare che l'indirizzo immesso nella
            barra degli indirizzi sia stato digitato nel
            modo corretto.

            Per controllare le impostazioni di
            connessione, dal menu Strumenti selezionare
            Opzioni Internet. Selezionare Impostazioni
            dalla scheda Connessioni. Le impostazioni
            devono corrispondere a quelle fornite
            dall'amministratore della rete locale (LAN)
            o dal provider di servizi Internet (ISP).
            Se l'opzione corrispondente è stata attivata
            dall'amministratore della rete, in Microsoft
            Windows è possibile avviare l'analisi della
            rete e il rilevamento automatico delle
            impostazioni per la connessione.
            Per ulteriori informazioni,
            fare clic su Rileva impostazioni di rete
            Per alcuni siti è richiesta la protezione
            della connessione a 128 bit. Scegliere
            Informazioni su Internet Explorer dal menu ?
            per informazioni sul tipo di protezione
            installato.
            Se si sta tentando di connettersi a un sito
            protetto, assicurarsi che sia supportato
            dalle impostazioni di protezione. Scegliere
            Opzioni Internet dal menu Strumenti. Nella
            scheda Avanzate, passare alla sezione
            Protezione e verificare le impostazioni per
            SSL 2.0, SSL 3.0, TLS 1.0, PCT 1.0.
            Per cercare un altro collegamento, fare clic
            sul pulsante Indietro.



            Impossibile trovare il server o errore DNS
            Internet Explorer
            ===========================================


            Byee
            Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: Una buona novità
            - Scritto da: blah
            almeno netscape ti dice: "host not found"...Già perché "Impossibile trovare il server o errore DNS" secondo te cosa significa? :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Una buona novità
            . mmmh ma se nai una piu' del diavolo su Microsoft .. - Scritto da: Herr Abraxas
            - Scritto da: blah

            almeno netscape ti dice: "host not
            found"...

            Già perché "Impossibile trovare il server o
            errore DNS" secondo te cosa significa? :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Una buona novità
            - Scritto da: basta !
            . mmmh ma se nai una piu' del diavolo su
            Microsoft .. Beh sono Herr Abraxas per qualcosa :-)No, comunque non mi pagano (e perché poi?)E no, non mi paga nemmeno la Microsoft.Pace e bene
      • Anonimo scrive:
        Re: Una buona novità
        - Scritto da: basta !

        .. se ritieni affascinante il fatto che puoi
        essere tracciato su qualsiasi sito tu ti
        muovaScusa? Devi aver capito male: Passport non funzionerà su qualsiasi sito tu ti muoverai.
        Un esempio ? installati IE6, digita
        l'indirizzo di un sito inesistente e poi
        aspetta .. Capirai ?IE6 l'ho già installato, ma quella funzionalità cui ti riferisci funziona già da IE5.5 SP2.Ti rispondo così: vai su www.google.com e digita una ricerca... capirai??Herr Abraxas
    • Anonimo scrive:
      Re: Una buona novità
      e una grandissimo cazzata, se non altro, almeno dal punto di vista della sicurezza...- Scritto da: Herr Abraxas
      A me pare che l'idea di base Passport sia
      qualcosa di veramente affascinante e spero
      abbia seguito. La direzione che sta
      prendendo porterà grandi vantaggi per tutti.

      Speriamo che non nascano nuovi ostacoli e
      che questo bel progetto prosegui nella sua
      evoluzione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una buona novità
        - Scritto da: blah
        e una grandissimo cazzata, se non altro,
        almeno dal punto di vista della sicurezza...Vedremo come hanno intenzione di risolvere i problemi di sicurezza. Secondo me ci riescono: è una bella sfida.
        • Anonimo scrive:
          Re: Una buona novità
          - Scritto da: Herr Abraxas
          - Scritto da: blah

          e una grandissimo cazzata, se non altro,

          almeno dal punto di vista della

          sicurezza...

          Vedremo come hanno intenzione di risolvere i
          problemi di sicurezza. Secondo me ci
          riescono: è una bella sfida.C'è un piccolo problema... "centralizzato" e "sicuro" non stanno bene nella stessa frase...
          • Anonimo scrive:
            Re: Una buona novità
            - Scritto da: A.C.
            C'è un piccolo problema... "centralizzato" e
            "sicuro" non stanno bene nella stessa
            frase...Infatti la sfida cui mi riferivo è questa :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Una buona novità
            infatti per questo e' persa - Scritto da: Herr Abraxas
            - Scritto da: A.C.

            C'è un piccolo problema...
            "centralizzato" e

            "sicuro" non stanno bene nella stessa

            frase...

            Infatti la sfida cui mi riferivo è questa :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: Una buona novità
          la storia degli ultimi anni dice che ti stai sbagliando .. e di grosso ..- Scritto da: Herr Abraxas
          - Scritto da: blah

          e una grandissimo cazzata, se non altro,

          almeno dal punto di vista della
          sicurezza...

          Vedremo come hanno intenzione di risolvere i
          problemi di sicurezza. Secondo me ci
          riescono: è una bella sfida.
  • Anonimo scrive:
    standard microsoft?
    "Ciò che Microsoft richiede alle aziende che vogliano aderire a questa iniziativa è che i loro sistemi di autenticazione rispettino le specifiche di Kerberos v.5, uno standard di sicurezza sviluppato dal MIT e molto diffuso nei sistemi di rete."quale standard? quello MIT o il "nuovo" standard kerberos di M$ (una storpiatura rispetto a quello del MIT) ?M$ è intenzionata a controllare gli standard altrui.Non dimenticate i documenti Halloween (reperibili presso www.opensource.org).
    • Anonimo scrive:
      Re: standard microsoft?
      - Scritto da: zap
      M$ è intenzionata a controllare gli standard
      altrui.Certo che ce ne vuole di fantasia: scopri il tuo ragionamento:Microsoft richiede il rispetto di uno standard sulla sicurezza. Conseguenza: Microsoft è intenzionata a controllare gli standard altrui.(poi ci spieghi cosa significa quell'altrui vicino alla parola standard).
      • Anonimo scrive:
        Re: standard microsoft?

        Microsoft richiede il rispetto di uno
        standard sulla sicurezza. Conseguenza:
        Microsoft è intenzionata a controllare gli
        standard altrui.He si...finchè non ci mette del suo nello "standard". Il concetto è: Passport è basato sullo standard dell' MIT ma io per migliorarlo ci ho aggiunto una piccola modifica, poi un'altra, poi un'altra ancora... e voillà tutti si ritrovano in men che non si dica dallo standard MIT a quello MS...sveglia figliuolo...guarda cosa hanno fatto con la JVMciao
        • Anonimo scrive:
          Re: standard microsoft?
          - Scritto da: Luca
          He si...finchè non ci mette del suo nello
          "standard". Il concetto è: Passport è basato
          sullo standard dell' MIT ma io per
          migliorarlo ci ho aggiunto una piccola
          modifica, poi un'altra, poi un'altra
          ancora... e voillà tutti si ritrovano in men
          che non si dica dallo standard MIT a quello
          MS...sveglia figliuolo...guarda cosa hanno
          fatto con la JVMCaro mio, confondi le rape coi fagioli: Kerberos non è un linguaggio di programmazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: standard microsoft?
            - Scritto da: Herr Abraxas
            Caro mio, confondi le rape coi fagioli:
            Kerberos non è un linguaggio di
            programmazione.Cosa c'entra questo? Non puoi certo venire a negare la politica "embrace and extend" di MS, adesso... se permetti i dubbi sul fatto che MS implementi e rispetti uno standard (uno qualsiasi non suo) senza "estenderlo" sono *decisamente* fondati!
          • Anonimo scrive:
            Re: standard microsoft?


            MS...sveglia figliuolo...guarda cosa hanno

            fatto con la JVM

            Caro mio, confondi le rape coi fagioli:
            Kerberos non è un linguaggio di
            programmazione.E chi ha detto il contrario. Io ho detto: faranno come con la JVM.Traduco: modificheranno lo standard dell'MIT come hanno fatto con quello della SUN, per creare un loro standard.CiaoLuca
          • Anonimo scrive:
            Re: standard microsoft?
            - Scritto da: Luca
            Io ho detto: faranno come con la JVM.
            Traduco: modificheranno lo standard dell'MIT
            come hanno fatto con quello della SUN, per
            creare un loro standard.E io insisto: Java è proprietà di Sun e Microsoft poteva avere motivi commerciali per modificare la JVM. Ma Kerberos non è di nessuno.
          • Anonimo scrive:
            Re: standard microsoft?
            - Scritto da: Herr Abraxas
            E io insisto: Java è proprietà di Sun e
            Microsoft poteva avere motivi commerciali
            per modificare la JVM.Motivi espressamente vietati da una licenza...
            Ma Kerberos non è di nessuno. Kerberos è uno standard, mi chiedono di aderire ad uno standard che loro stessi non rispettanoP.S. Kerberos è di tutti, non di nessuno
          • Anonimo scrive:
            Re: standard microsoft?

            Kerberos è uno standard, mi chiedono di
            aderire ad uno standard che loro stessi non
            rispettanoNon rispettano Kerberos??
            P.S. Kerberos è di tutti, non di nessunoNon è di nessuno = espressione utilizzata per sottolineare che Kerberos non appartiene ad un'azienda.
          • Anonimo scrive:
            Re: standard microsoft?
            - Scritto da: Herr Abraxas

            Kerberos è uno standard, mi chiedono di

            aderire ad uno standard che loro stessi

            non rispettano
            Non rispettano Kerberos??non ho indagato e quindi non ho fonti certe, ma credo che in W2k l'abbiano esteso, come al solito...
          • Anonimo scrive:
            Re: standard microsoft?
            - Scritto da: A.C.
            non ho indagato e quindi non ho fonti certe,
            ma credo che in W2k l'abbiano esteso, come
            al solito...Lo hanno utilizzato come si deve:http://www.microsoft.com/windows2000/techinfo/howitworks/security/kerberos.aspVedi? :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: standard microsoft?
            - Scritto da: Herr Abraxas
            E io insisto: Java è proprietà di Sun e
            Microsoft poteva avere motivi commerciali
            per modificare la JVM. Ma Kerberos non è di
            nessuno. a maggior ragione: la licenza di kerberos permette qualsiasi storpiatura a M$. L'unica cosa che potrebbe fermarla è un briciolo di coscienza oppure il desiderio di voler mantenere lo standard originario, per il bene della ReteMa M$ non ha nessun interesse in queste direzioni. Pensa solo a distruggere quanto c'è di comune per farlo proprio o buttarlo via, quando non gli serve più.Con questa difesa d'ufficio della M$ dimostri una certa dose di ingenuità (nel senso di una fiducia ad oltranza nel MONOPOLISTA condannato microsoft).
          • Anonimo scrive:
            Re: standard microsoft?
            - Scritto da: zap
            Ma M$ non ha nessun interesse in queste
            direzioni. Pensa solo a distruggere quanto
            c'è di comune per farlo proprio o buttarlo
            via, quando non gli serve più.Dici? Io invece sono convinto che le cose saranno diverse, anche perché Passport non è un sistema operativo :-)Va troppo di moda fare la faccina schifata quando si legge Microsoft: questo dovrebbe essere sufficiente da farvi svegliare un po'.
          • Anonimo scrive:
            Re: standard microsoft?
            - Scritto da: Herr Abraxas
            - Scritto da: zap

            Ma M$ non ha nessun interesse in queste

            direzioni. Pensa solo a distruggere quanto

            c'è di comune per farlo proprio o buttarlo

            via, quando non gli serve più.

            Dici? Io invece sono convinto che le cose
            saranno diverse, anche perché Passport non è
            un sistema operativo :-)
            neanche Netscape è un sistema operativo, ma ciò non ha impedito alla M$ di soffocarne sviluppo e diffusione. E potri farti altri innumerevoli esempi di applicazioni innovative "mozzate" da M$, solo per consevare illecitamente la sua posizione di MONOPOLIO. Un esempio a caso: lo Staker (della Stac electronics), malamente copiato da M$ (DoubleSpace poi Drivespace e poi gettato dalla stessa M$ solo perché ormai la Stac non poteva più farle concorrenza. Dov'è l'innovazione? Io vedo solo un rapace affamato ce spazza via tutta la capacità innovativa che non va a proprio beneficio. Il tipico comportamento di un MONOPOLISTA.
            Vatroppo di moda fare la faccina schifata
            quando si legge Microsoft: al contrario: va troppo di moda leccare il sedere ai potenti
            questo dovrebbe
            essere sufficiente da farvi svegliare un
            po'.vediamo chi si sveglia di più.
          • Anonimo scrive:
            Re: standard microsoft?
            - Scritto da: Herr Abraxas

            MS...sveglia figliuolo...guarda cosa hanno

            fatto con la JVM

            Caro mio, confondi le rape coi fagioli:
            Kerberos non è un linguaggio di
            programmazione.Il metodo di assalto è lo stesso, con una aggravante: il protocollo del MIT ha una licenza permissiva, invece per la JVM M$ ha dovuto soffrire di per la opposizione di Sun.A parte che la JVM non è solo un linguaggio di programmazione, ma qui si parlava di "metodo", e tu invece hai preferito parlare di fagioli. Sei tu che non hai voluto capire.
      • Anonimo scrive:
        Re: standard microsoft?
        - Scritto da: Herr Abraxas
        - Scritto da: zap

        M$ è intenzionata a controllare gli
        standard

        altrui.
        Microsoft richiede il rispetto di uno
        standard sulla sicurezza. uno standard SUO, intercambiabile come vuole. D'altronde questo giochetto gli è riuscito bene con lo standard DOC,., XLS, e via dicendo, no?microsoft chiede semplicemente di dargli in gestione i nostri metodi di comunicazione, per poterci forzare, poi, a doverli cambiare sulla spinta delle "innovazioni" m$.
        Conseguenza:
        Microsoft è intenzionata a controllare gli
        standard altrui.tu l'hai letta così. Altri l'hanno interpretata correttamente.io dico che questo desiderio di standar della m$ è un bluff per schiavizzare il sistema ICT mondiale. La M$ ha già dimostrato intenzioni in questo senso. Non serve la mia fantasia. Ci sono i Fatti esposti nei docs Halloween e il processo
        • Anonimo scrive:
          Re: standard microsoft?
          - Scritto da: zap

          Conseguenza:

          Microsoft è intenzionata a controllare gli

          standard altrui.

          tu l'hai letta così. Veramente ho copiato di pari passo quello che ha scritto la persona cui rispondevo.
          • Anonimo scrive:
            Re: standard microsoft?
            - Scritto da: Herr Abraxas
            - Scritto da: zap


            Conseguenza:


            Microsoft è intenzionata a controllare
            gli


            standard altrui.



            tu l'hai letta così.

            Veramente ho copiato di pari passo quello
            che ha scritto la persona cui rispondevo.capisco perché non hai afferrato il concetto: hai tagliato pezzi diversi del mio discorso e hai preteso che fossero uno successivo all'altro.Leggi meglio.
      • Anonimo scrive:
        Re: standard microsoft?
        - Scritto da: Herr Abraxas
        - Scritto da: zap

        M$ è intenzionata a controllare gli
        standard

        altrui.

        (poi ci spieghi cosa significa quell'altrui
        vicino alla parola standard).Mi sembra che tu sia l'unico ad aver capito male, tanto è vero che il thread si è sviluppato comunque. Ma visto che insisti, te lo rispiego. M$ non usava lo standard di autenticazione kerberos, prima di w2k. Usava un altro protocollo standard: il SUO. Poi si è inventato un SUO kerberos, e l'ha voluto far passare per un kerberos VERO. Gli stessi ideatori della standard (creato al MIT) hanno protestato vivacemente contro la storpiatura fatta da M$.Risultato: per far dialogare server con quel protocollo, bisognava avere un altro server w2k. Le cose sono cambiate recentemente, ma di certo non per iniziativa di M$.Ecco cosa intendevo quando dicevo che microsoft mira a controllare i protocolli altrui, perché il protocollo che m$ chiama "kerberos" non è il VERO kerberos, ma la licenza con cui kerberos è stato rilasciato consente comunque a M$ di infangare un buon lavoro fatto da personale ALTRUI. Per questo dico: ben venga la licenza GPL, tanto detestata da m$.
      • Anonimo scrive:
        Re: standard microsoft?
        - Scritto da: Herr Abraxas
        - Scritto da: zap

        M$ è intenzionata a controllare gli
        standard

        altrui.

        Certo che ce ne vuole di fantasia: scopri il
        tuo ragionamento:

        Microsoft richiede il rispetto di uno
        standard sulla sicurezza. Conseguenza:
        Microsoft è intenzionata a controllare gli
        standard altrui.

        (poi ci spieghi cosa significa quell'altrui
        vicino alla parola standard).
        Prima Bill deve scoprire cos'è la sicurezza, poi può chiederla agli altri!
  • Anonimo scrive:
    basta !!!!!!!!!!
    attenzione : la mia azienda e' molto iina a Microsoft ma cominciamo ad essere stanchi delle 1.000.000.000 cavolate :ora ci vuole anceh controllare ... siamo obbligati ad usare passport ... basta !!!!!!!!!La prossima volta chiederemo anche il riscarcimento danni per ogni volta che dobbiamo fare il giro delle 50 e piu' macchine che abbiamo al nostro interno per aggiornare i difetti dei prodotti microsoft ..non se ne puo' piu' !!!!!!!!se consegnano software che non funziona devono risponderne !!!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: basta !!!!!!!!!!
      ...e valutare seriamente il passaggio adapplicazioni di fornitori alternativi?(se non addirittura a sistemi operativialternativi... linux in testa).Il passaggio può costare molta fatica, maal termine si è finalmente... liberi!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: basta !!!!!!!!!!
        - Scritto da: Enzo
        ...e valutare seriamente il passaggio ad
        applicazioni di fornitori alternativi?
        (se non addirittura a sistemi operativi
        alternativi... linux in testa).
        Il passaggio può costare molta fatica, ma
        al termine si è finalmente... liberi!!!!Piacerebbe anche a me cambiare.Ditemi un'alternativa a Unigraphics, SolidWorks, 3D Studio Max, Rhinoceros e io cambio subito.P.S. per alternativa intendo pacchetti di uguale valore, non pacchetti simili, di sole ne ho viste a sufficienza.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: basta !!!!!!!!!!
          Hai perfettamente ragione, IMHO.Ogni SO ha il suo campo di applicazione: se fai grafica, non c'è niente da fare, Linux NON è un'alternativa. La cosa, purtroppo, mi dispiace un bel po', perchè sono un sostenitore dell'OpenSource. L'unica vera buona applicazione per Linux, nel campo della grafica, è Blender, ma dire che si compete con l'incredibile qualità e ricchezza del software per Windows sarebbe una bugia bella e buona. Fortunatamente io mi occupo di reti :)
      • Anonimo scrive:
        Re: basta !!!!!!!!!!
        Certo. Liberi di fare le stesse operazioni su un alto SO.Il signore che scrive sopra dimostra una enorme ignoranza nella gestione dei sistemi.L'imbecillità non si cura cambiando sistema operativo.- Scritto da: Enzo
        ...e valutare seriamente il passaggio ad
        applicazioni di fornitori alternativi?
        (se non addirittura a sistemi operativi
        alternativi... linux in testa).
        Il passaggio può costare molta fatica, ma
        al termine si è finalmente... liberi!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: basta !!!!!!!!!!

      ora ci vuole anceh controllare ... siamo
      obbligati ad usare passport ... Nessuno ti obbliga ad usare prodotti microsoft..
      se consegnano software che non funziona
      devono risponderne !!!!!!!!!!Non credo che i prodotti fatti dalla tua azienda siano così perfetti, è che sono controllati(e probabilmente usati) da un millesimo delle persone che usano i prodotti microsoft...Inoltre non credo che ad un hacker interessi 'bucare' un tuo prodotto, ma credo sia più interessato a bucare quello più usato...Perciò è logico che si trovano più difetti nei prodotti microsoft, semplicemente perchè sono i più controllati !!
      • Anonimo scrive:
        Re: basta !!!!!!!!!!
        Caro Simone, vedo che anche tu sei un religioso, io no : sono un uomo d'affari ..Si, sto valutando con attenzione il passaggio ad altre piattaforme .. come sta facendo per esempio la Bipop-Carire, che da tempo ha abbandonato MS per tutto quello che riguarda Internet .. Se i miei clienti o potenziali clienti abbandonano Microsoft, lo faro' anch'io - Scritto da: Simone

        ora ci vuole anceh controllare ... siamo

        obbligati ad usare passport ...

        Nessuno ti obbliga ad usare prodotti
        microsoft..


        se consegnano software che non funziona

        devono risponderne !!!!!!!!!!

        Non credo che i prodotti fatti dalla tua
        azienda siano così perfetti, è che sono
        controllati(e probabilmente usati) da un
        millesimo delle persone che usano i prodotti
        microsoft...

        Inoltre non credo che ad un hacker interessi
        'bucare' un tuo prodotto, ma credo sia più
        interessato a bucare quello più usato...

        Perciò è logico che si trovano più difetti
        nei prodotti microsoft, semplicemente perchè
        sono i più controllati !!
        • Anonimo scrive:
          Re: basta !!!!!!!!!!
          - Scritto da: basta !
          Se i miei clienti o potenziali clienti
          abbandonano Microsoft, lo faro' anch'io E sembra che MS sia sempre alla ricerca di nuovi modi per incentivare un passaggio del genere...
    • Anonimo scrive:
      Re: basta !!!!!!!!!!
      - Scritto da: basta !
      attenzione : la mia azienda e' molto iina a
      Microsoft iina? Intendi "vicina"?Spero non sia un'azienda di informatica, perché non sapere cos'è passport è grave.Herr Abraxas
      • Anonimo scrive:
        Re: basta !!!!!!!!!!
        Caro Herr, ma che cavolo scrivi ?? ma chi ti credi di essere ?Passport lo abbiamo "usato" anni fa, per un nostro cliente ... quindi direi che la conoscenza e' come minimo superiore alla tua, a meno che tu non sia parente dello "Zio Bill" o sia un uomo Microsoft .. bah ..secondo: Passport e' un eccellente metodo di schedatura globale ... e a me da un po' fastidio ..- Scritto da: Herr Abraxas
        - Scritto da: basta !

        attenzione : la mia azienda e' molto iina
        a

        Microsoft

        iina? Intendi "vicina"?
        Spero non sia un'azienda di informatica,
        perché non sapere cos'è passport è grave.

        Herr Abraxas
        • Anonimo scrive:
          Re: basta !!!!!!!!!!
          - Scritto da: basta !
          ma che cavolo scrivi ??
          ma chi ti credi di essere ?Il sign. Abraxas sono. Non sono qui per cercare donnine: sarò antipatico, ma non mi interessa.
          Passport lo abbiamo "usato" anni fa, per un
          nostro cliente ... quindi direi che la
          conoscenza e' come minimo superiore alla
          tua, a meno che tu non sia parente dello
          "Zio Bill" o sia un uomo Microsoft .. bah ..Anni fa... quando? E se avete usato passport, come fai a dire che controlla i clienti? Ma dove l'hai usato? E cosa c'entrano gli aggiornamenti di cui parli nel tuo post?
          secondo: Passport e' un eccellente metodo di
          schedatura globale ... e a me da un po'
          fastidio ..Perché?
          • Anonimo scrive:
            Re: basta !!!!!!!!!!
            ma che ti pagano per postare sul forum ?- Scritto da: Herr Abraxas
            - Scritto da: basta !

            ma che cavolo scrivi ??

            ma chi ti credi di essere ?

            Il sign. Abraxas sono. Non sono qui per
            cercare donnine: sarò antipatico, ma non mi
            interessa.


            Passport lo abbiamo "usato" anni fa, per
            un

            nostro cliente ... quindi direi che la

            conoscenza e' come minimo superiore alla

            tua, a meno che tu non sia parente dello

            "Zio Bill" o sia un uomo Microsoft .. bah
            ..

            Anni fa... quando? E se avete usato
            passport, come fai a dire che controlla i
            clienti? Ma dove l'hai usato? E cosa
            c'entrano gli aggiornamenti di cui parli nel
            tuo post?


            secondo: Passport e' un eccellente metodo
            di

            schedatura globale ... e a me da un po'

            fastidio ..

            Perché?
Chiudi i commenti