L'Aquila volerà sul WiFi di 2bite

Poche ore dopo la firma del decreto WiFi, un provider abruzzese ringrazia e annuncia il progetto di coprire la provincia aquilana


L’Aquila – Agli applausi al Decreto Landolfi partecipa anche 2bite , un isp aquilano che, in seguito allo sblocco normativo, intende avviare l’estensione del suo progetto di copertura.

L’obiettivo dichiarato è raggiungere tutta la provincia aquilana affinché tutti i cittadini coperti dal segnale radio 2bite possano usufruire di servizi internet e telefonici a basso costo.

Già disponibili a L’Aquila (città e periferia), San Demetrio, sulla conca del Fucino e sulle località di Tornimparte, Picenze e Scoppito, i servizi saranno a breve disponibili, negli intenti dell’azienda e in collaborazione con gli enti locali, a Barisciano, S. Pio delle Camere, Prata D’Ansidonia, Navelli.

“Sarà finalmente possibile – dichiara l’azienda in un comunicato – restituire dignità e valore economico a quelle aree che fino a ieri erano pesantemente discriminate dalla mancanza cronica di quei servizi a larga banda ormai assolutamente essenziali non solo ad imprese e enti pubblici ma anche allo sviluppo del telelavoro, agli istituti scolastici, agli studenti e a moltissime altre categorie, tra cui i disabili e gli invalidi”.

La promessa è di mettere a disposizione di tutti una rete di nuova concezione, in grado di dare la possibilità di avere una o più linee telefoniche senza cavo e senza abbonamento Telecom e con telefonate gratuite tra gli utenti dello stesso servizio.

Un obiettivo che, se conseguito nel rispetto delle esigenze di tutti, non mancherà di ricevere apprezzamento.

D.B.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti