L'audio-book entra nel cellulare

L'audio-book entra nel cellulare

Un romanzo, anzi sei, potranno essere comodamente stipati in una scheda di memoria per telefoni cellulari, che Nokia prevede di lanciare sul mercato nel corso del 2007
Un romanzo, anzi sei, potranno essere comodamente stipati in una scheda di memoria per telefoni cellulari, che Nokia prevede di lanciare sul mercato nel corso del 2007

Londra – Se un libro tascabile talvolta tascabile non è per niente, il problema si risolve alla radice con la possibilità di memorizzare un audio-libro nella scheda di un cellulare. E se la scheda, come quella annunciata da Nokia , può contenere anche cinque lunghi romanzi, la “lettura” può durare giorni e giorni.

Il Times ne parla come di una piccola ma significativa rivoluzione nel mondo degli audio-book: il produttore finlandese prevede di lanciare quest'anno una scheda di memoria in grado di contenere l'equivalente di 6 CD (oltre 4 GB, una capacità vicina a quella di un DVD-ROM). Alcuni audiolibri sarebbero già pronti: fra i primi spicca un bestseller del mercato britannico, il thriller “Looking Good Dead” di Peter James, scelto per “trainare” la domanda da parte del pubblico.

L'audio-libro per cellulari non è comunque una novità e l'Italia letteraria ne sa ben più di qualcosa. Tra le molte iniziative quella con cui, in occasione dell'ultima Fiera del Libro di Torino, è stata presentata la versione digitale – su RS-MMC da 128 MB – de Il gabbiano Jonathan Livingston di Richard Bach, primo di una collana di “Playlibri” nata per iniziativa dell'emittente Play Radio . La scelta del titolo non è casuale: il Gabbiano è da decenni uno dei libri più venduti in tutto il Mondo.

D.B.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 01 2007
Link copiato negli appunti