Lavoro IT, frenano i salari e cresce la paura

Aumenta anche tra gli ingegneri IT la paura legata a outsourcing e delocalizzazione del lavoro. Con salari stagnanti e prospettive future nebulose. La speranza? Nelle tecnologie verdi

Roma – La paura non risparmia neanche le professioni più qualificate: secondo i risultati di una ricerca, gli ingegneri del comparto IT nei paesi sviluppati, USA e UE in testa, si sentono minacciati da outsourcing e delocalizzazioni, ed esprimono timori crescenti per il proprio futuro. Al punto che molti di loro consigliano ai figli di fare un altro lavoro.

Sono questi i risultati principali della survey 2008 EE Times, realizzata da Beacon Technology Partners attraverso una serie di questionari somministrati a ingegneri statunitensi, europei e giapponesi. Obiettivo della ricerca, analizzare le condizioni economiche, le prospettive di carriera e le percezioni dei professionisti del settore IT.

In realtà, documenta un primo approfondimento , di EE Times, a livello di compensi gli intervistati esprimono una moderata soddisfazione. Anche se negli ultimi dodici mesi gli aumenti sono stati ridotti o nulli , infatti, i livelli di retribuzione complessivi restano apprezzabili : gli ingegneri elettronici europei guadagnano all’anno mediamente 61000 dollari, i giapponesi 65400, gli statunitensi addirittura 108000.

Cionondimeno i professionisti, soprattutto quelli over 50, hanno paura. Paura perché i processi di riorganizzazione aziendale stanno toccando anche i santuari dell’IT, portando tagli e licenziamenti. E paura, soprattutto, perché dopo le ristrutturazioni le aziende tendono a migrare. Verso Est e verso Sud. Hewlett Packard, ad esempio, ha annunciato in ottobre l’intenzione di aprire un nuovo stabilimento produttivo nella regione di Chongqing, nell’Ovest della Cina, ed anche altre grandi realtà del settore come Dell e Sun stanno rafforzando la propria presenza nell’area Asiatico Pacifica (ed in America Latina), dove intravedono ottime possibilità di crescita per il futuro.

In aggiunta a questo, i professionisti occidentali sentono la concorrenza dei cosiddetti “cervelli importati”. Come documentato in un ulteriore approfondimento di EE Times, quando i vecchi ingegneri vanno in pensione o vengono allontanati, a sostituirli vengono sempre più spesso chiamati dei giovani laureati provenienti da paesi stranieri. Questi lavoratori presentano alle aziende costi inferiori rispetto ai loro omologhi occidentali – un professionista cinese costa 1/8 di uno nordamericano, uno taiwanese 1/4 – e offrono un livello di competenza del tutto comparabile. Dice Prith Banerjee, Senior Vice President di HP e docente universitario: “Gli studenti statunitensi hanno la percezione che matematica e scienze siano molto difficili, mentre nelle scuole di India e Cina si spinge molto sull’insegnamento di queste materie”

Di qui la diffidenza, quando non l’ostilità aperta, nei confronti della globalizzazione. Tra gli intervistati americani, solo l’8% pensa che la crescente interdipendenza economica globale abbia creato maggiori possibilità di lavoro, e cresce la fronda di coloro che chiedono misure più restrittive rispetto all’importazione di cervelli dall’estero. “Fino al 1990 circa – afferma Gene Nelson, dottore in biofisica e attivista dell’ONG NumbersUSA – le aziende riconoscevano e gratificavano economicamente la preparazione tecnica degli addetti. Oggi, la maggior parte del rischio è sulle spalle del technology worker . Per ottenere una laurea scientifica, uno studente americano spende tra i 50mila ed i 200mila dollari; poi l’azienda cattura una porzione rilevante del sapere che hai accumulato e prima dei 40 anni ti dichiara obsoleto “.

Gli ingegneri occidentali hanno altresì molta paura anche dei processi di outsourcing . Le esternalizzazioni sono vissute come il rischio principale per la stabilità futura dal 36,4% degli intervistati statunitensi, e dal 30% di quelli europei.

Dal punto di vista delle speranze, per converso, le aspettative più grandi sono legate allo sviluppo e all’accettazione delle tecnologie. I settori che potrebbero offrire le migliori prospettive occupazionali per il futuro? Il 63% degli interpellati ha indicato il comparto delle energie alternative, più della metà di loro crede nel solare, e il 50% le nanotecnologie.

Giovanni Arata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Bastard Inside scrive:
    Magari chiudere la RAI no...
    ...Ma si dovrebbero individuare servizi e funzioni di informazione e arricchimento culturale (e anche di intrattenimento, ma non nelle proporzioni attuali e soprattutto non col divismo e le spese folli attuali) da sovvenzionare col finanziamento pubblico, attraverso il fisco anziché il canone (senza però aggravi per le fasce di reddit più basse) e supplementate da una ridotta quantità di pubblicità, mentre nani e ballerine e film e produzioni TV recenti e costosi dovrebbero essere finanziati tramite pubblicità e/o pay per view e possibilmente, per i programmi autoprodotti, anche facendoli di qualità sufficiente da permetterne anche la vendita ad altre TV (come effettivamente avviene già per una minoranza di programmi di qualità).La parte di pubblica utilità andrebbe resa fruibile anche da chi non possiede un televisore, per esempio nelle sale d'attesa delle strutture pubbliche.La cosa più semplice sarebbe spostare su uno o due canali (o anche più, cin futuro, con le possibilità del digitale) tutta la parte di utilità, poi ci sarebbero canali sovvenzionati dalla pubblicità e altri pay per view, ma purtroppo mi faccio delle illusioni, i balzelli e le imposizioni di qualsiasi tipo, anche senza tornaconto economico sono anche un modo degli stati iperburocratizzati di ribadire il loro potere sui sudditi.
  • antmoro scrive:
    Proposta
    Se consideriamo che le aziende sono costituite da famiglie, quindi privati che devono pagare il canone per qualsiasi cosa (), perché allora le aziende non tolgono tutte le pubblicità dalla RAI?Se consideriamo gli abbonati SKY + i frequentatori di palestre, campi da calcio, sale da ballo, musica, cinema, teatro, associazioni, ... + quelli che odiano la TV e preferiscono leggere: ma chi CA**O guarda la RAI?
  • ufo1 scrive:
    Sta tutto nel Logo
    [img]http://www.4risate.com/imgdivertenti/railogo.gif[/img]
  • Politecnico scrive:
    Fannulloni
    eccoli i veri fanulloni ! Rai , Alitalia, Rai tre, Fiat, tutti a casa dovete andare tutti altro che cassa integrazione, a calci nel culo vi prenderei dal primo all'ultimo!
    • David Pagano scrive:
      Re: Fannulloni
      - Scritto da: Politecnico
      eccoli i veri fanulloni ! Rai , Alitalia, Rai
      tre, Fiat, tutti a casa dovete andare tutti altro
      che cassa integrazione, a calci nel culo vi
      prenderei dal primo
      all'ultimo!Scusa, RAI 3 non fa sempre parte della RAI?
  • sandro scrive:
    interpretazione?
    La rai non ha alcuna autorità per decidere come far applicare una legge, mi meraviglia che la aduc non faccia pressioni su questa comica affermazione.La legge citata non fa alcuna distinzione tra privati ed aziende. Nel decreto legge viene specificato che CHIUNQUE deve pagare la tassa, la distinzione tra privati e pubblici viene fatta SOLAMENTE sulle modalità di pagamento. quindi quanto scritto è semplicemente un parere, completamente opinabile a mio avviso, della rai. Secondo me, se è vero che le aziende vengono esentate dal pagamento, è possibile far causa per incostituzionalità
  • Revol scrive:
    mi avete cancellato il post...
    in 10 anni non era mai successo...tutto xchè ho semplicemente scritto 2 righe due dicendo che non se ne può più delle discussioni sul canone rai ogni anno i nqst.periodo e/o xchè ho scritto che par che la povera ;) Gaia sia stata relegata agli spot redazionali a scopo pubblicitaroio e che a due mesi circa dal cambio gestione par incrinarsi un pò la vs.posizione?beh mi sa che s'è già rotta allora, più che solo incrinata...qst.si chiama coda di paglia purtroppo...stento ancora a crederlo: state autodistruggendovi la vs.credibilità, che è tale solo perchè avete accettato critiche ed espressioni in modo libero come ben sapetediversamente non sareste mai diventati, o non sarete +, punto informatico...mah...?
  • William scrive:
    Re: anche io per il canone e voi?
    - Scritto da: Anonimo
    110 + 110 = 120 ??

    Mi ricordi quello di ieri che diceva "il
    cellulare L'HO metto
    nell'acqua..."e poi l'HO esco asciutto! :D :D :D
  • mauro marrone scrive:
    anche io per il canone e voi?
    Anche il mio qlo è adattabile e costa uguale1) ha un solo canale 2) In Italia Prende Benissimo...e abbondantemente3) odora di M..da come le trasmissioni RAI4) Ti obbliga ad andare in Bagno come le trasmissioni RAI5) Ti costa 110 all'anno in carta igienica "a famiglia" come il canone RAI Ora , siccome il mio qlo è uguale alla RAI e mi costa già 110 all'anno chiedo cortesemente di essere esentato dal pagamento del canone, altrimenti come si evince da una somma semplice ogni anno a me le trasmissioni di M..da mi vengono a costare il doppio.canone = 110Q.lo = 110tot = 120
  • Simone scrive:
    Senza TV
    da 5 anni ormai. Ho imparato a suonare la chitarra e la mia compagna il pianoforte. Abbiamo letto una moltitudine di libri e preparato esami universitari. Ci siamo disintossicati dalla pubblicità e dai programmi utili per la società tipo Isola dei famosi. Opsss, ho dimenticato di
    • bdk scrive:
      Re: Senza TV
      Senza TV = pregio, ottima scelta! :DForse una delle poche cose che si salvano sono Discovery Channel, National Geographic e magari qualche film su satellite...A parte questo: W Internet, e speriamo che Piersy non faccia boiate a proposito.
  • yenaplyskyn scrive:
    basta un diodo...
    ... al germanio e un paio di cuffie piezoelettriche...azzo..
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: basta un diodo...
      - Scritto da: yenaplyskyn
      ... al germanio e un paio di cuffie
      piezoelettriche.

      ..azzo..diodo cane!
    • bdk scrive:
      Re: basta un diodo...
      Noo! shhhhh! Sennò mettono una tassa anche sui componenti elettronici che _potresti_ usare per costruire un ricevitore!!1Che cani.
  • me le hanno fracassate scrive:
    io non pago, NON PAGO, CHIARO?
    pagare un canone per nani e ballerine? isole dei famosi e pacchi? Le uniche cose che meritano di essere pagate sono il telegiornale e Ulisse, le altre sono solo minchiate.Datemi un bollettino che mi permetta dipagare solo quello di cui fruisco e allora pago, altrimenti se ne vadano avetecapitodove.
    • ciccio scrive:
      Re: io non pago, NON PAGO, CHIARO?
      Il telegiornale????Oddio ....
    • tiziocazio scrive:
      Re: io non pago, NON PAGO, CHIARO?
      Il telegiornale????L'hai sparata grossa.Quasi quasi è meglio l'isola degli idioti. :D
      • me le hanno fracassate scrive:
        Re: io non pago, NON PAGO, CHIARO?
        - Scritto da: tiziocazio
        Il telegiornale????
        L'hai sparata grossa.
        Quasi quasi è meglio l'isola degli idioti. :Dil telegiornale in quanto, sulla carta, servizio di informazione... che poi l'informazione sia di parte, ok, ma io citavo Telegiornale ed Ulisse come esempi di servizio che secondo me dovrebbe essere erogato: informazione (possibilmente non di parte) e crescita culturale (documentari e simili).
        • Casalinga di Voghera scrive:
          Re: io non pago, NON PAGO, CHIARO?
          Ma a me del Tg, del calcio, e dei documentari sulla vita sessuale degli anellidi non importa nulla!Io voglio sapere csa ha fatto Ciccio con Ciccia, i balli dalla De Filippi, gli Amici, le ragazze dai tronisti se riescono o no...Cosa vuoi che mi interessi del resto!
          • Casalinga di Voghera scrive:
            Re: io non pago, NON PAGO, CHIARO?
            - Scritto da: Casalinga di Voghera
            Ma a me del Tg, del calcio, e dei documentari
            sulla vita sessuale degli anellidi non importa
            nulla!
            Io voglio sapere csa ha fatto Ciccio con Ciccia,
            i balli dalla De Filippi, gli Amici, le ragazze
            dai tronisti se riescono o
            no...

            Cosa vuoi che mi interessi del resto!Diemticavo le varie isole, le papere, i pacchi(vi prego non toglieteli!), Sanremo, insomma le notizie vere, non tutto quello squallore di come siamo messi male...Bisogna essere ottimisti!
    • Eugenio scrive:
      Re: io non pago, NON PAGO, CHIARO?
      Parole sante.Sono pienamente d'accordo con te.- Scritto da: me le hanno fracassate
      pagare un canone per nani e ballerine? isole dei
      famosi e pacchi?


      Le uniche cose che meritano di essere pagate sono
      il telegiornale e Ulisse, le altre sono solo
      minchiate.

      Datemi un bollettino che mi permetta dipagare
      solo quello di cui fruisco e allora pago,
      altrimenti se ne vadano
      avetecapitodove.
    • bdk scrive:
      Re: io non pago, NON PAGO, CHIARO?
      Io in realtà avrei qualche riserva anche sui TG -_-
  • attonito scrive:
    anche il tostapane e' adattabile
    toc toc!- (vecchina) chi e'?- (tecnico) sono il tecnico Rai, signora, apra che devo esaminare se lei possiede apparecchi atti o adattabili alla ricezione dei programmi rai.- (vecchina) venga, venga(il tecnico gira per casa, ma televisori, cellulari, pc, e quantaltro, poprio non ne trova... disperato, passa dalla cucina e...)- (tecnico) e questo cos'e?- (vecchina) il tostapane del mio povero marito.- (tecnico) signora, ma lei lo paga il canone rai per il tostapane?- (vecchina) eh?- (tecnico) Signora, il tostapane e' un apparato adattabile alla ricezione dei programmi rai, devo farle la contravvenzione e poi dovra' andare in posta a pagare il canone 2009.- (vecchina) ma che dice? la televisione sul tostalpane?- (tecnico) e' facilissimo, mi segua: si apre tostapane, si aggiunge una mini-atx con porta usb, una chiavetta usb con sintonizzatore digitale terrestre et voila! Puo' vedere i programmi Rai. Signora, l'ammenda e' 500E, che fa paga o le mando i carabinieri?cialtroni.
    • panda rossa scrive:
      Re: anche il tostapane e' adattabile
      - Scritto da: attonito
      toc toc!
      - (vecchina) chi e'?
      - (tecnico) sono il tecnico Rai, signora, apra
      che devo esaminare se lei possiede apparecchi
      atti o adattabili alla ricezione dei programmi
      rai.- (vecchina) c'e' per caso con lei un pubblico ufficiale con mandato del magistrato finalizzato alla perquisizione del mio alloggio alla ricerca di eventuali apparecchi atti o adattabili alla ricezione tv?- (tecnico) ehm... no!- (vecchina) allora puo' anche andare a prenderlo dove sa, lei e quelli che l'hanno mandata. Buon Natale.
      • me le hanno fracassate scrive:
        Re: anche il tostapane e' adattabile

        - (vecchina) c'e' per caso con lei un pubblico
        ufficiale con mandato del magistrato finalizzato
        alla perquisizione del mio alloggio alla ricerca
        di eventuali apparecchi atti o adattabili alla
        ricezione tv?certo, certo, ce la vedo, mia nonna, a fare le pulci al tecnico telecom... ce la vedo priprio.
        • longinous scrive:
          Re: anche il tostapane e' adattabile
          - Scritto da: me le hanno fracassate

          - (vecchina) c'e' per caso con lei un pubblico

          ufficiale con mandato del magistrato finalizzato

          alla perquisizione del mio alloggio alla ricerca

          di eventuali apparecchi atti o adattabili alla

          ricezione tv?

          certo, certo, ce la vedo, mia nonna, a fare le
          pulci al tecnico telecom... ce la vedo
          priprio.Telecom? (rotfl)(rotfl)(rotfl) ;)
          • me le hanno fracassate scrive:
            Re: anche il tostapane e' adattabile
            - Scritto da: longinous
            - Scritto da: me le hanno fracassate


            - (vecchina) c'e' per caso con lei un pubblico


            ufficiale con mandato del magistrato
            finalizzato


            alla perquisizione del mio alloggio alla
            ricerca


            di eventuali apparecchi atti o adattabili alla


            ricezione tv?



            certo, certo, ce la vedo, mia nonna, a fare le

            pulci al tecnico telecom... ce la vedo

            priprio.
            Telecom? (rotfl)(rotfl)(rotfl) ;)ok, ho sbagliato a scriere... Tecnico Rai.
          • longinous scrive:
            Re: anche il tostapane e' adattabile
            - Scritto da: me le hanno fracassate
            - Scritto da: longinous

            - Scritto da: me le hanno fracassate



            - (vecchina) c'e' per caso con lei un
            pubblico



            ufficiale con mandato del magistrato

            finalizzato



            alla perquisizione del mio alloggio alla

            ricerca



            di eventuali apparecchi atti o adattabili
            alla



            ricezione tv?





            certo, certo, ce la vedo, mia nonna, a fare le


            pulci al tecnico telecom... ce la vedo


            priprio.

            Telecom? (rotfl)(rotfl)(rotfl) ;)

            ok, ho sbagliato a scriere... Tecnico Rai.Ma si, avevo messo il ;) in fondo per farti capire che avevo capito ed era un reply inutile giusto per ridere ;)
        • nome e cognome scrive:
          Re: anche il tostapane e' adattabile
          - Scritto da: me le hanno fracassate

          - (vecchina) c'e' per caso con lei un pubblico

          ufficiale con mandato del magistrato finalizzato

          alla perquisizione del mio alloggio alla ricerca

          di eventuali apparecchi atti o adattabili alla

          ricezione tv?

          certo, certo, ce la vedo, mia nonna, a fare le
          pulci al tecnico telecom... ce la vedo
          priprio.Io invece ce lo vedo proprio il tecnico rai con lo sproloquio sul tostapane... su dai.
          • me le hanno fracassate scrive:
            Re: anche il tostapane e' adattabile


            certo, certo, ce la vedo, mia nonna, a fare le

            pulci al tecnico telecom... ce la vedo

            priprio.


            Io invece ce lo vedo proprio il tecnico rai con
            lo sproloquio sul tostapane... su
            dai.colpa mia, non ho messo i tag e
        • scorpioprise scrive:
          Re: anche il tostapane e' adattabile
          basta opportunamente istruire :D stiamo leggendo non solo per noi ma anche per chi non lo sa ;)
        • Reolix scrive:
          Re: anche il tostapane e' adattabile
          Con i tempi che corrono tua nonna neanche apre la porta al tecnico, altro che imbastire una discussione ;)
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: anche il tostapane e' adattabile
      - Scritto da: attonito
      toc toc!Anche il mio culo è perfettamente adattabile.Infili un'antenna, bella grossa et voila ora può ricevere con gran soddisfazione le trasmissioni.Non le decodifica, certo, ma quaesto mica è richiesto dalla norma.
  • Garbet P. scrive:
    Passare alla fiscalità generale
    Se la RAI, come ci dicono, è un servizio pubblico, allora dovrebbe essere finanziata per mezzo della fiscalità generale. In questo la spesa per la RAI sarebbe distribuita su tutti i cittadini in proporzione al reddito e alla capacità contributiva. Oggi invece un benestante con TV al plasma da 99 pollici paga come un pensionato a 500 euri al mese con TV in bianco e nero. Ora qualcuno protesterà per dire che questo non sarebbe giusto nei confronti di chi non ha la TV, e che si troverebbe costretto a pagare comunque. Ma questa obiezione ha poco valore, in quanto la stessa situazione si verifica per molte cose finanziate con la fiscalità generale. Ad esempio, la scuola pubblica viene pagata da tutti, anche da chi non ha figli che la possano frequentare. Però essendo un servizio pubblico considerato utile per la società in generale, tutti sono tenuti a finanziarla con le tasse.Certo, rimane da stabilire se "l'isola dei famosi" o "fatti tuoi" siano cose utili per la società. Ma questo, in italia, richiederebbe da parte di troppe persone un eccessivo sforzo intellettuale.Cya
    • Casalinga di Voghera scrive:
      Re: Passare alla fiscalità generale
      - Scritto da: Garbet P.
      .... tasse.
      Certo, rimane da stabilire se "l'isola dei
      famosi" o "fatti tuoi" siano cose utili per la
      società. Ma questo, in italia, richiederebbe da
      parte di troppe persone un eccessivo sforzo
      intellettuale.

      CyaIl problema per ottenere lo sforzo intellettuale è che prima occorre attivare i pochi neuroni rimasti: questo sforzo sfiancherebbe chiunque ancor prima di iniziare!
    • nome e cognome scrive:
      Re: Passare alla fiscalità generale
      - Scritto da: Garbet P.
      Oggi invece un benestante
      con TV al plasma da 99 pollici paga come un
      pensionato a 500 euri al mese con TV in bianco e
      nero. Non è propriamente vero. Se non hai un televisore a colori, puoi chiedere la riduzione del canone.C'è sul sito rai, cerca bene.
      • quintofabio massimo scrive:
        Re: Passare alla fiscalità generale
        - Scritto da: nome e cognome
        - Scritto da: Garbet P.

        Oggi invece un benestante

        con TV al plasma da 99 pollici paga come un

        pensionato a 500 euri al mese con TV in bianco e

        nero.

        Non è propriamente vero. Se non hai un televisore
        a colori, puoi chiedere la riduzione del
        canone.
        C'è sul sito rai, cerca bene.ah beh..grazie, ma chi ha più un tv in bianco e nero??LA stessa cosa vale per un televisore preso in offerta al supermercato a 120 euro o un plasma da 4000.....
  • Star scrive:
    Ma chiudere la RAI ?
    La domanda sorge spontanea: ma c'è ancora qualcuno che vuole la RAI ?Con tutta l'offerta che c'è fra Pay TV, satellite e TV free abbiamo ancora bisogno di una TV di stato che ci propina il Festival, l'Isola Dei Famosi e qualche stupida trasmissione... film che erano già vecchi ai tempi di mia nonna e telefilm di cui quasi nessuno si salva.Quante firme occorrono per abolire non il canone RAI ma la RAI stessa ?
  • Cubazzo scrive:
    Ogni anno stà solfa su P.I. - Ebbasta!
    Ogni anno, puntuale, P.I. si ingegna per parlare del canone.Sappiamo tutti che il canone lo paga chi ha la tv.Sappiamo tutti che il canone non lo deve pagare chi ha il pc.Sappiamo tutti che l'ispettore non bisogna farlo entrare e che le lettere minatorie da parte delle società di riscossione sono passabili di denuncia per procurato stress e molestie.Eppure eccoci ogni anno a parlare del canone.Quest'anno lo aumentano, ma tanto non cambia nulla perché la gente che non lo vuole pagare in Italia non lo paga, fine.Se la RAI dall'oggi al domani iniziasse una crociata seria, le richieste di suggelamento diventerebbero un fiume in piena e i nostri politici fancazzisti perderebbero uno strumento di controllo di massa preziosissimo.Quindi tranquilli: nulla è cambiato: chi pagava pagherà ancor di più, chi non pagava buon per lui ieri, oggi e domani.
    • Wolf01 scrive:
      Re: Ogni anno stà solfa su P.I. - Ebbasta!
      - Scritto da: Cubazzo
      Sappiamo tutti che il canone lo paga chi ha la tv.
      Sappiamo tutti che il canone non lo deve pagare
      chi ha il
      pc.A parte il fatto che se fosse per loro si dovrebbe pagare anche per il possesso di un GameBoy o anche di un tamagotchi, tanto ha lo schermo e un altoparlantino e quindi è adattabileComunque perchè le aziende dovrebbero pagare il canone? I proprietari dell'azienda non lo pagano già in casa loro (certochenò) e i dipendenti altrettanto?Quindi se tutti quelli che si ritrovano in un ufficio hanno già pagato il canone una volta perchè bisogna farlo pagare di nuovo al proprietario?A sto punto ogni dipendente dovrebbe pagare il canone anche per il pc che usa in ufficio... e a quel punto io darei fuoco al palazzo della RAI, ma non prima di aver segato le biglie al cavallo che ci sta davanti e inviate in una busta al presidente RAI come se fossero due pallottole.Che mettano pure una tassa all'acquisto sui dispositivi atti o adattabili, magari qualche euro, tanto su 800 di tv lcd 10 in più cambiano tantissimo, ma non sanno neanche loro chi, quando e su cosa lo deve pagare, anzi quando lo sanno fin troppo bene forse
    • Funz scrive:
      Re: Ogni anno stà solfa su P.I. - Ebbasta!
      - Scritto da: Cubazzo
      Sappiamo tutti che il canone lo paga chi ha la tv.
      Sappiamo tutti che il canone non lo deve pagare
      chi ha il
      pc.Cubazzo, non hai capito...
      Sappiamo tutti che l'ispettore non bisogna farlo
      entrare e che le lettere minatorie da parte delle
      società di riscossione sono passabili di denuncia
      per procurato stress e
      molestie.

      Eppure eccoci ogni anno a parlare del canone.
      Quest'anno lo aumentano, ma tanto non cambia
      nulla perché la gente che non lo vuole pagare in
      Italia non lo paga,
      fine.
      Se la RAI dall'oggi al domani iniziasse una
      crociata seria, le richieste di suggelamento
      diventerebbero un fiume in piena e i nostri
      politici fancazzisti perderebbero uno strumento
      di controllo di massa
      preziosissimo.

      Quindi tranquilli: nulla è cambiato: chi pagava
      pagherà ancor di più, chi non pagava buon per lui
      ieri, oggi e
      domani.Che bel paese eh?Inevce di fare leggi e tasse equi, si lascia il porcaio che c'è tanto nessuno rispetta la legalità.Direi che è questo il problema di fondo che ci impedisce di essere un Paese civile: la mancanza di senso civico.
      • Bastard Inside scrive:
        Re: Ogni anno stà solfa su P.I. - Ebbasta!
        Peggio ancora, una cultura diffusa che incoraggia a non avere senso civico.Ma anche i moralisti fanno la loro parte, perché godono sadicamente per ogni norma vessatoria che ben lungi dal ripulire il malcostume ha il solo effetto di angariare ulteriormente gli onesti (vedi il fisco "lunare" di Visco per esempio, agli evasori non importa un fico secco, anzi, intasare gli uffici del fisco di ulteriori pratiche per ogni contribuente onesto diminuisce la probabilità dell'evasore di essere scoperto... ma anche l'ultima pagliacciata del catasto elettrico, visto che la dichiarazione dei dati è obbligatoria e non obiettabile, per esempio, in base alle leggi sulla privacy, lo stato non poteva farsi dare direttamente i dati delle utenze dalle compagnie elettriche e solo in forma elettronica e incrociare poi i dati con quelli di catasto e fisco, anziché scassare i maroni e far perdere tempo ai cittadini e sprecare anche montagne di soldi e di carta con decine di milioni di moduli che andranno poi a intasare ulteriormente gli uffici del fisco?).
    • ruppolo scrive:
      Re: Ogni anno stà solfa su P.I. - Ebbasta!
      - Scritto da: Cubazzo
      Se la RAI dall'oggi al domani iniziasse una
      crociata seria, le richieste di suggelamento
      diventerebbero un fiume in piena e i nostri
      politici fancazzisti perderebbero uno strumento
      di controllo di massa
      preziosissimo.E i pubblicitari altrettanto.Noto similitudini con l'automobile e i punti... ma chi vorrebbe perdere lo strumento più redditizio che esiste?
    • nulla cambiato.. scrive:
      Re: Ogni anno stà solfa su P.I. - Ebbasta!

      Quindi tranquilli: nulla è cambiato: chi pagava
      pagherà ancor di più, chi non pagava buon per lui
      ieri, oggi e
      domani.Nulla è cambiato, tranne qui..Perdonatemi ma per sfizio voglio riportare il msg.che mi è stato appena bannato (devo farli lavorare un pò;))======================================mi avete cancellato il post...in 10 anni non era mai successo...tutto xchè ho semplicemente scritto 2 righe due dicendo che non se ne può più delle discussioni sul canone rai ogni anno i nqst.periodo e/o xchè ho scritto che par che la povera ;) Gaia sia stata relegata agli spot redazionali a scopo pubblicitaroio e che a due mesi circa dal cambio gestione par incrinarsi un pò la vs.posizione?beh mi sa che s'è già rotta allora, più che solo incrinata...qst.si chiama coda di paglia purtroppo...stento ancora a crederlo: state autodistruggendovi la vs.credibilità, che è tale solo perchè avete accettato critiche ed espressioni in modo libero come ben sapetediversamente non sareste mai diventati, o non sarete +, punto informatico...mah...?oltrettutto il tono era molto scherzoso con tanto di faccina bella sorridente....=========================================Questo lo aggiungo in questo nuovo post:tranquilli, ho altro da fare, c'è ancora gente seria in giro, non vi farò perder tempo ho già visto che siete efficineti...voglo solo vedere se fate meglio di prima qnt.a velocità rimozione post...(è comparso il titolo prima per alcuni secondi,,,cosa grave...:))... Tanto la gente non è mica ancora del tutto scema...auguri...
    • xxxxxxxxxx scrive:
      Re: Ogni anno stà solfa su P.I. - Ebbasta!

      Sappiamo tutti cheLo sai che non e' vero che lo sanno tutti e fai bene a ribadirele cose.
  • Nerone scrive:
    Rai e Alitalia
    Monumenti allo spreco, mangiatoia di cialtroni parassiti raccomandati.Negli USA il senato ha rifiutato il finanziamento pubblico all' industria dell'auto, in bananas si continuano a mantenere nullafacenti scrocconi politicizzati e sindacalizzati.Perché queste problematiche non vengono gestite con referendum ?Quale sarebbe la percentuale di italiani che desiderino che la rai continui con questo andazzo ? (sprechi ed aumenti di canone ?) non penso molti !
    • Mirko scrive:
      Re: Rai e Alitalia

      Perché queste problematiche non vengono gestite
      con referendum
      ?Per farlo si dovrebbe cambiare prima la Costituzione, che lo vieta.Poi c'è il problema di Napolitano secondo cui la Costituzione è intoccabile.Questo per risponderti... se poi mi chiedi che ne penso del canone, spero lo mettano al più presto nella bolletta elettrica. Per il referendum, i cittadini non devono avere la possibilità di scegliere se pagare le tasse, altrimenti indovina che scelgono...
      • Faustino scrive:
        Re: Rai e Alitalia
        Beh mettere il canone nella bolletta mi sembra una genialata! Così tutti quelli come me che non hanno una TV devono pagare comunque, decisamente una legge equa. Sul fatto che tu dica "se scelgono di pagare le tasse.. etc" vorrei farti notare che sei alquanto ignorante in materia.Definizione di tassa: prestazione patrimoniale dovuta in relazione all'espletamento di un servizio svolto su espressa richiesta del soggetto contribuente.Quindi IO non ho una tv, IO non pago il canone. E' come se ti obbligassi a pagare il bollo auto in bolletta enel senza avere una macchina. Ti ci vedo in tutta la tua felicità.
      • PASQUALE scrive:
        Re: Rai e Alitalia
        Quindi per guardare raffaelle carra' devo pagare una tassa?Da quando una tassa e' destinata ad un ente che produce progammi telelvisivi come la RAI e non allo stato?Mi sembra una baggianata.Per me le RAI puo' anche chiudere, visto che incassa tanto con la pubblicita'.Se si vuole un serizio pubblico, allora lo si paga con le tasse di tutti, e si esclude la pubblicita'.Cosi' vuoi la botte piena e la moglie ubriaca. E come risultato hai un ente pieno di raccomandati ed occupato dai politici che lo considerano roba loro coi soldi nostri.
      • ruppolo scrive:
        Re: Rai e Alitalia
        - Scritto da: Mirko

        Perché queste problematiche non vengono gestite

        con referendum

        ?
        Per farlo si dovrebbe cambiare prima la
        Costituzione, che lo
        vieta.Toh guarda... chissà come mai... forse hanno paura che gli rubiamo il lavoro, i nostri cari dipendenti?
    • fred scrive:
      Re: Rai e Alitalia
      Ma non sono paragonabili!! La Rai puo' essere salvata, Alitalia no.Poi ricordo che far saltare la Rai significa consegnare tutta l'informazione in mano a Berlusconi e questo mi fa venire i brividi.
      • panda rossa scrive:
        Re: Rai e Alitalia
        - Scritto da: fred
        Ma non sono paragonabili!! La Rai puo' essere
        salvata, Alitalia
        no.
        Poi ricordo che far saltare la Rai significa
        consegnare tutta l'informazione in mano a
        Berlusconi e questo mi fa venire i
        brividi.Specifichiamo meglio: tutta l'informazione televisiva .Ma quella e' gia' tutta in mano a Berlusconi.
  • z f k scrive:
    il baaaratr... ehm, il bivio
    Ormai siamo ad un bivio e sarebbe ora che se ne accorgessero anche in quella congrega di amici e parenti che e' la rai (la rai e' una graaande famiglia, si', ma nel senso di chi c'e' dentro, parenti e amici dei politicanti di turno :( ).1) diventa a pagamento e chi vuole paga e se la guarda2) (ri)diventa servizio pubblico e i soldi li prende dal cofanetto delle tasse comuni. Magari si puo' attivare una sezione a pagamento, mentre il grosso, la parte di servizi (informazione, educazione, edutainment, ecc), resta di libera fruizione.IN OGNI CASO, la politica deve uscire dalle ball... dal ballo.CYA
    • Ricky scrive:
      Re: il baaaratr... ehm, il bivio
      LA RAI e' un luogo dove collocare amici, parenti, amici di amici e di parenti, non importa che capacita' abbiano, basta muoversi o dimenarsi in qualche maniera.tolta tutta quella gente professionista, capace e meritevole, il resto DEVE sparire PRIMA che mi si chieda il canone.Non lavoro tutti i giorni per 8 e piu' ore per il sollazzo degli "amichetti" dei potenti.Poi il discorso delle TRE RETI + 1 nel DIGITALE!?A che pro'? mancavano posti liberi nelle TRE RETI gia' in uso?Troppi "amichetti" da sistemare?!Fanc..!andate a lavorare!La RAI ha senso solo come canale nazionale UNICO, ricco di SOSTANZA e non di VACCATE con persone incapaci e strapagate.Sarei felice di pagare un canone,ben gestito e TRASPARENTE, per una rete nazionale LIBERA DAI PARTITI,DALLE PRESSIONI DELLE LOBBY e DAI NEPOTISMI!Venitemi a chidere il canone quando questo sara' realta, altrimenti VERGOGNATEVI!Se solo si potesse, ne avremmo tutti un gran beneficio.Tutti noi poveri CITTADINI a cui il governo dovrebbe assicurare INFORMAZIONE,CONOSCENZA,SALUTE e LIBERTA'.Gia'...facciamo prima a cancellare queste definizioni dal vocabolario, cosi' almeno perdiamo la consapevolezza di certe realta' e con gli anni diventiamo dei BORG da pubblicita' come ci vogliono loro.
  • Revol scrive:
    a ridajee - a dicembre come al solito...
    bisogna dare un pochino di vocina a mamma rai....che due canoni...P.S. Non sarà che qlcn.ha deciso che la sig.ra Gaia deve fare i redazionali, per la pubblicità...P.P.S. Son solo un paio di mesi se non sbaglio dal cambio di gestione e stiamo già parecchio incrinati.. ;)))
  • 3my78 scrive:
    lottizzata
    Per quanto è lottizzata, disinformante e piandi programmi rincoglionisci masse la Rai dovrebbe pagare il canone a noi cittadini!!!http://3my78.blogspot.com/
  • 01234 scrive:
    la società dei magnaccioni
    canone sì, canone noquello che so io è che altrove con una modica spesa hai 50 e più canali sul cavo, ma roba seria, tipo cinema d'antan, documentarii, sport etc etc etcqui chi governa aumenta le tasse al satellitare e il canone per le generaliste....mah...poi gli atti o adattabili completano il quadro, davanti il quale non si sa bene se ridere o piangere...
  • Becero scrive:
    Il qlo della Gruber è atto o adattabile?
    Io dico di sì, basta infilarci a forza (ma non dovrebbe servirne molta, dato la chiattona spanata che è) sintonizzatore e tubo catodico! (idea)(geek)(cylon) 8)
    • 01234 scrive:
      Re: Il qlo della Gruber è atto o adattabile?
      giù le parole dalla gruber, meravijosa nanerottola :-)
    • teobaz scrive:
      Re: Il qlo della Gruber è atto o adattabile?
      ...atta e adattabile a "porta ombrelli"... APERTI!- Scritto da: Becero
      Io dico di sì, basta infilarci a forza (ma non
      dovrebbe servirne molta, dato la chiattona
      spanata che è) sintonizzatore e tubo catodico!
      (idea)(geek)(cylon)
      8)
    • attonito scrive:
      Re: Il qlo della Gruber è atto o adattabile?
      - Scritto da: Becero
      Io dico di sì, basta infilarci a forza (ma non
      dovrebbe servirne molta, dato la chiattona
      spanata che è) sintonizzatore e tubo catodico!
      (idea)(geek)(cylon)
      8)Togli la tinta, le labbra a canotto, gli zigomi "ritoccati" le sopraciglia sollevate, la posa di tre quarti da ammiccante porcellona... cosa resta? purtroppo il qlo non glielo ho mai visto, dato che sta sempre seduta...
  • Ma basta scrive:
    apparecchi atti o adattabili....
    Praticamente si va dal videocitofono al wireless per controllare i bambini.magari con qualche milionata di euro si puo' pure adattare il pendolo della nonna......
    • tuba scrive:
      Re: apparecchi atti o adattabili....
      anche una bicicletta è adattabile...si pigliano i raggi della ruota ed ecco che è fatta l'antenna! :Dma cavolo, posso capire che negli anni quaranta quella legge sia stata giusta, non potevano certo pensare a quello che abbiamo noi ora...ma dopo 70 anni bisogna cambiarla questa legge anacronistica
      • William scrive:
        Re: apparecchi atti o adattabili....
        ...ma perchè non la criptano e danno l'accesso solo a chi è interessato a guardarla??? sono stufo di vedere spesate a iosa per l'isola, la carra', pippo baudo e tutte le altre put*anate che fanno spendendo milioni di euro a ca**o! E non c'è una classe politica che propone l'abolizione! scandaloso! ...forse ci guadagnano anche loro!?!?
        • pippo scrive:
          Re: apparecchi atti o adattabili....
          ...perchè dicono che un servizio pubblico non può essere criptato
          • William scrive:
            Re: apparecchi atti o adattabili....
            - Scritto da: pippo
            ...perchè dicono che un servizio pubblico non può
            essere
            criptato...va bo', che dessero solo i notiziari in chiaro
Chiudi i commenti