Le major vogliono un computing controllato

Al Comdex George Lucas e il boss di News Corporation chiedono all'industria dell'hi-tech di forgiare un patto contro la pirateria sulle opere dell'ingegno. Per proteggere, dicono, la creatività, minacciata dal furto di massa via Internet


Las Vegas (USA) – Una collaborazione su tutti i fronti con l’industria dell’alta tecnologia è la soluzione che le major individuano contro quello che definiscono “furto indiscriminato” che avviene ogni giorno via Internet con la diffusione incontrollata di film e altre opere dell’ingegno.

Questo, in sintesi, il pensiero espresso dal presidente e COO di News Corporation Peter Chernin, supportato nel suo appello alle imprese IT dal celebre regista e produttore George Lucas.

La prima urgenza, ha sostenuto Chernin, è bloccare il furto, necessità avvertita non solo dalle major del cinema e della musica ma anche dai grandi del software, tutti vittime, secondo Chernin, della “rapina digitale”, dell’epidemia cleptomane che ha colto milioni di utenti internet. “Abbiamo bisogno l’uno dell’altro – ha affermato rivolgendosi alle imprese hi-tech – e ci ispiriamo gli uni agli altri”.

Una prima soluzione, secondo Chernin, è lo sviluppo di tecnologie ad hoc, pensate per proteggere i contenuti distribuiti digitalmente. Un appello che sembra sposarsi alla perfezione con i progetti già messi in campo da alcuni grossi nomi della tecnologia, come il TCPA e, al suo interno, dal Palladium di Microsoft.

Ma Chernin ha anche colto l’occasione per dimostrare che le major non sono quei dinosauri dell’hi-tech che gli utenti-ladri spesso descrivono, in quanto l’alta tecnologia è al centro degli sforzi di innovazione di Hollywood e dintorni nelle loro produzioni. Né, ha sottolineato, le major hanno interesse a distruggere il concetto di “fair use”: occorre soltanto trovare il giusto equilibrio tra l’uso legittimo di quanto acquistato e l’esigenza per chi produce e distribuisce di non essere danneggiato finanziariamente.

Secondo Chernin a rimetterci, viste le dimensioni del “ladrocinio” che si commette sulle reti telematiche, non sono i grandi produttori ma gli artisti e i creativi.
Una visione sposata appieno da George Lucas, secondo cui “molte corporation sono come cavallette: sopravviveranno a qualsiasi cosa”. Il problema è che con il calo della redditività queste punteranno sempre più solo su film di sicuro appeal per le masse, danneggiando film più creativi e coraggiosi. “Sono qui – ha spiegato Lucas – per promuovere la collaborazione. Attenzione alle conseguenze inattese, la minaccia c’è ad ogni livello”.

Chernin ha concluso sostenendo che in passato le tecnologie hanno consentito di proteggere i contenuti dalla pirateria e che questo deve tornare ad essere il cuore di una collaborazione tra i diversi settori industriali: “Propongo di lavorare insieme, siamo ad un bivio e la scelta occorre farla al più presto. Possiamo proseguire insieme o andare avanti separati. Il furto dei contenuti digitali cancellerà quanto è stato (fin qui, ndr) creato”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    CARROZZERIA ITALIA ASSUME NUOVO VERNICIATORE
    La nota e prestigiosa CARROZZERIA ITALIA comunica che dopo lunghe ed estenuanti trattative, ha deciso di assumere il sig. Mario Manolesta come nuovo capo verniciatore.Il dott. Manolesta avra' il compito di migliorare gli standard qualitativi della societa' che si e' distinta negli anni per professionalita' e competenza.In particolare dovra' trovare maggior spazio nei magazzini per stoccare le vernici e sostituire il parco scope della societa'.Il nuovo incarico costringera' il dott. Manolesta a lasciare il suo sito (www.verniciare-bene-oggi.com).Al momento dell'investitura si attendono migliaia di persone in festa.Carrozzeria Italia: coloriamo il tuo mondo.
  • Anonimo scrive:
    Ma fatemi capire
    Sono alcuni mesi che leggo continui comunicati stampa della gekolab...Sembra che questa società ad ogni squillo di telfono o ad ogni folata di vento faccia un comunicato stampa...Se tutte le società di internet ad ogni assunzione facessero un comunicato stampa su punto informatico o altre riviste staremo fritti... e le notizie interessanti chi le riuscirebbe più a trovare...La prossima volta, caro punto informatico, pubblicate delle notizie un po' più interessanti, so che potete fare di meglio...Buon lavoro
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma fatemi capire
      A me invece interessa moltissimo. Lo trovo molto utile perche' quando devo uscire di casa, prima di farlo leggo i comunicati della Gekolab per vedere se si parla di come crescono i fiori che hanno sul balcone (e cosi' deduco le condizioni del temo).Pensa che mesi fa mia nonna ha scoperto, leggendo un loro comunicato, che erano aumentati i pelati della Cirio e da li ha capito che le azioni sarebbero andate male. Secondo me dovrebbero raccogliere in un volume tutti i comunicati stampa di questa ditta.Anzi, adesso vado a vedere se c'e' qualche comunicato nuovo: domani vado a mangiare la pizza fuori, non vorrei ci fosse una congiuntura sfavorevole. Viva la Gekolab!
  • Anonimo scrive:
    - - -
    Commento sospeso su richiesta degli interessati. Per ulteriori informazioni si può scrivere alla redazione.
  • Anonimo scrive:
    fare soldi rubando e' facile
    puntoinformatico e gekolab sono diventati amici: tra ladrun ci si intende.per questo motivo gli hanno fatto l'articolo. quando c'e' da leccare culi non si tirano mai indietro, perche' alla fine dopo le leccate di culo agli inserzionisti li fottono facendogli comprare gli spazi e facendoli pagare quanto dice il loro davvero onesto... sistema di statistiche.
  • Anonimo scrive:
    sono dei produttori di porno
    sono dei pornoimprenditori che nel loro sito aziendale nascondono il loro business principale(scopate virtuali) facendo finta che fanno anche altre cose.sono una societa' di produzioni porno
  • Anonimo scrive:
    Bleah!!
    L'Antognazza passa dalla Mlist (qualcosa di serio) a Gekolab (qualcosa di dialer)?Che poi che e' sto gekolab? l'ho trovato ora il sito (qui da pi) e che fa oltre agli exe da scaricare? E' una srl, farà anche altro.Mah... e poi ci chiediamo perché internet non va.
  • Anonimo scrive:
    che delusione
    da Mlist a luoghi e suonerie (questo è quello che fa Jekolab!!)Ovviamente i loghi e suonerie con i vari file exe che si installano e ti fott...Mario
    • Anonimo scrive:
      Re: che delusione
      ma chi sono poi questi?nati dall'idea di un dj e di uno snowboarder...- Scritto da: MARIO
      da Mlist a luoghi e suonerie (questo è
      quello che fa Jekolab!!)
      Ovviamente i loghi e suonerie con i vari
      file exe che si installano e ti fott...


      Mario
Chiudi i commenti