Le novità fotografiche di Sony

L'azienda nipponica presenta nuovi prodotti per il mercato della fotografia digitale. Spazio alle mirrorless e a al curioso connubio della Alpha A3000. E ci sono anche nuovi obiettivi E-Mount

Roma – Sony ha presentato A3000 , macchina fotografica che unisce il corpo di una reflex digitale con le caratteristiche proprie di una mirrorless a un prezzo decisamente interessante. Il sensore è un APS-C da 20,1 megapixel, mentre le capacità di cattura di video in Full HD arrivano a 60fps.

Al costo di 400 dollari, il kit base della A3000 comprende obiettivi da 18-55mm (f/3.5-5.6) e mirino digitale, mentre per eventuali dotazioni accessorie è possibile utilizzare gli obiettivi E-Mount già adottati sulla linea di mirrorless NEX . Una soluzione come A3000 è pensata come prodotto entry level per il mercato della fotografia mirrorless – in un corpo da DSLR – ma anche per quanto riguarda la linea di fotocamere NEX Sony non ha lesinato novità.

Oltre a far debuttare la A3000, infatti, la azienda nipponica ha aggiornato la linea NEX con NEX-5T: la nuova mirrorless costa 700 dollari (con obiettivo da 16-50mm) e introduce una serie di nuove caratteristiche destinate principalmente alla connettività wireless.

Sony arricchisce le comunicazioni in mobilità della linea NEX adottando lo standard NFC, tecnologia che dovrebbe garantire una maggiore facilità nella connessione della macchina fotografica a smartphone e PC. Connettività a parte, la NEX-5T ha le stesse caratteristiche della già commercializzata NEX-5R (inclusi sensore e autofocus ibrido) in un corpo di dimensioni più contenute.

Le ultime novità fotografiche di Sony comprendono infine tre obiettivi in standard E-mount , utilizzabili con la linea di mirrorless NEX ma anche con la succitata ibrida DSLR-mirrorless A3000.

Alfonso Maruccia

fonte immagini

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • king volution scrive:
    è tra i "consigli" di PI download...
    cose che capitano quando ci si ostina a "suggerire" l'uso di software proprietari...proprio come fa (quasi) sistematicamente PI Download...PI Download del 03/07/2007:Orbit DownloaderDownload manager evoluto e capace di acchiappare contenuti multimediali da molti servizi on line, MySpace, YouTube, Google Video e RapidShare inclusihttp://punto-informatico.it/s_2030986/Download/News/orbit-downloader.aspxserve commentare oltre?
    • Ciccio scrive:
      Re: è tra i "consigli" di PI download...
      - Scritto da: king volution
      cose che capitano quando ci si ostina a
      "suggerire" l'uso di software
      proprietari...

      proprio come fa (quasi) sistematicamente PI
      Download...

      PI Download del 03/07/2007:
      Orbit Downloader
      Download manager evoluto e capace di acchiappare
      contenuti multimediali da molti servizi on line,
      MySpace, YouTube, Google Video e RapidShare
      inclusi
      http://punto-informatico.it/s_2030986/Download/New

      serve commentare oltre?Bé, per completezza si può dire che la recensione di PI è del 2007, mentre la componente infame sembra essere stata inserita fra fine 2012 ed inizio 2013 (http://www.welivesecurity.com/2013/08/21/orbital-decay-the-dark-side-of-a-popular-file-downloading-tool/)...
      • king volution scrive:
        Re: è tra i "consigli" di PI download...
        - Scritto da: Ciccio
        - Scritto da: king volution
        Bé, per completezza si può dire che la recensione
        di PI è del 2007, mentre la componente infame
        sembra essere stata inserita fra fine 2012 ed
        inizio 2013
        (http://www.welivesecurity.com/2013/08/21/orbital-certo certo... altrimenti la redazione di PI se ne sarebbe accorta di sicuro ;-)
  • Nome e cognome scrive:
    ...
    E sia di lezione a chi scarica software inutile!
  • prugnoso scrive:
    Ma usare...
    downthemall? ?o?
    • vrioexo scrive:
      Re: Ma usare...
      - Scritto da: prugnoso
      downthemall? ?o?Sì, Downthemall è un'ottima soluzione ma non gestisce collegamenti in cui sia obbligatoria l'autenticazione username/password - come nei siti dei cyberlockers: per tutte le altre situazioni è indubbiamente la scelta migliore, fermo restando che stiamo parlando di un'estensione (quindi integrata nel browser con tutti i relativi limiti di analisi della sicurezza che questo comporta...).
  • vrioexo scrive:
    La cosa non mi sorprende...
    La cosa non mi sorprende...già la prima (ed ultima volta) che testai Orbit si potevano rilevare chiari segnali che si trattasse di uno spyware (o peggio) sia per certi file installati e voci di registro manipolate ma soprattutto per i log del firewall con tentativi di connessone da IP multipli anche se non si scaricava un bel niente: nella migliore delle ipotesi una situazione sospetta. Non che altri prodotti pur blasonati siano meno a rischio adware/spyware: mi riferisco in particolare a mipony ma anche alla nuova versione jdownloader (quella web-installer) che, come se non bastasse, utilizza anche Java.
    • prugnoso scrive:
      Re: La cosa non mi sorprende...
      - Scritto da: vrioexo
      La cosa non mi sorprende...già la prima (ed
      ultima volta) che testai Orbit si potevano
      rilevare chiari segnali che si trattasse di uno
      spyware (o peggio) sia per certi file installati
      e voci di registro manipolate ma soprattutto per
      i log del firewall con tentativi di connessone da
      IP multipli anche se non si scaricava un bel
      niente: nella migliore delle ipotesi una
      situazione sospetta. Non che altri prodotti pur
      blasonati siano meno a rischio adware/spyware: mi
      riferisco in particolare a mipony ma anche alla
      nuova versione jdownloader (quella web-installer)
      che, come se non bastasse, utilizza anche
      Java.E quindi?Il fatto che utilizzi java lo rende meno valido?
      • vrioexo scrive:
        Re: La cosa non mi sorprende...
        - Scritto da: prugnoso
        E quindi?
        Il fatto che utilizzi java lo rende meno valido?Lo rende meno sicuro. Se a questo aggiungiamo che da qualche anno a questa parte (purtroppo) jdownloader sembra diventato una spara-adware-spyware grazie al web-installer...Il problema si presenta anche su di una versione ''pulita'' quando si esegue l'aggiornamento del software online. Ecco un esempio:http://board.jdownloader.org/showthread.php?t=31580Però dalle analisi che ho eseguito in più occasioni (visto che il software ogni tanto lo uso) ho avuto l'impressione che gli spyware installati cambino con una certa frequenza.Personalmente ho risolto eseguendo il web-installer sulla vecchia versione portable pulita e poi levando (anche manualmente) i gentili ''omaggi'' che erano stati piazzati e bloccando l'IP dell'aggiornamento software subito dopo.Invece, nella vecchia versione ufficiale portable questo problema non si presenta (ma solo se blocchi preventivamente l'IP dell'aggiornamento software; mentre invece l'IP di aggiornamento dei plug-in deve essere abilitato per ovvie ragioni).
        • prugnoso scrive:
          Re: La cosa non mi sorprende...
          - Scritto da: vrioexo
          - Scritto da: prugnoso

          E quindi?

          Il fatto che utilizzi java lo rende meno valido?


          Lo rende meno sicuro.

          Se a questo aggiungiamo che da qualche anno a
          questa parte (purtroppo) jdownloader sembra
          diventato una spara-adware-spyware grazie al
          web-installer...

          Il problema si presenta anche su di una versione
          ''pulita'' quando si esegue l'aggiornamento del
          software online. Ecco un
          esempio:

          http://board.jdownloader.org/showthread.php?t=3158

          Però dalle analisi che ho eseguito in più
          occasioni (visto che il software ogni tanto lo
          uso) ho avuto l'impressione che gli spyware
          installati cambino con una certa
          frequenza.

          Personalmente ho risolto eseguendo il
          web-installer sulla vecchia versione portable
          pulita e poi levando (anche manualmente) i
          gentili ''omaggi'' che erano stati piazzati e
          bloccando l'IP dell'aggiornamento software subito
          dopo.

          Invece, nella vecchia versione ufficiale portable
          questo problema non si presenta (ma solo se
          blocchi preventivamente l'IP dell'aggiornamento
          software; mentre invece l'IP di aggiornamento dei
          plug-in deve essere abilitato per ovvie
          ragioni).Lo uso anche io ma su una macchina linux. Non ho mai fatto caso alla presenza di demoni di quel tipo, anche perché ho sempre scelto l'installatore offline. Ora farò una prova per capire se si avvia anche qui qualche proXXXXX strano.Quanto a java, il discorso sulla sicurezza forse va inserito in una considerazione sulla jvm più che al linguaggio, almeno imho
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: La cosa non mi sorprende...
          contenuto non disponibile
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: La cosa non mi sorprende...
            contenuto non disponibile
          • vrioexo scrive:
            Re: La cosa non mi sorprende...
            - Scritto da: unaDuraLezione
            Ripeto, non c'entra nulla con Java: poteva
            installarti un virus che ti pialla la macchina,
            così come potrebbe farlo il setup di firefox (se
            volesse e se fossero molto
            folli).Forse c'è stato un fraintendimento XD. Non sto affermando che Java in quanto tale sia il diretto responsabile di questa od altre situazioni. Dico solo che, essendo gli eseguibili di Java considerati in linea di massima file/processi ''trusted'' sia dal sistema operativo che dai software di sicurezza (ma soprattutto dall'utente) può succedere, come in questo specifico caso, che javaw.exe possa venire utilizzato in maniera impropria e totalmente silente per scaricare un adware (o peggio): di certo ''paperino.exe'' verrebbe bloccato immediatamente dal FW se si verificasse un tentativo di connessione su internet/intranet, javaw.exe, così come normalmente viene impostato a livello di sicurezza, magari no. Il problema qui non è correlato alle vulnerabilità Java (che pur ci sono) ma alle impostazioni ed ai permessi che spesso vengo concessi alla piattaforma - per dirla con un eufemismo - in maniera ''approssimativa''. Nel mio caso l'infezione ha avuto esito negativo, perché? Semplice: le connessioni su IP esterno di javaw.exe sono tutte monitorate e settate manualmente una ad una: a javaw.exe è consentito solo il TPC su singolo IP, singola porta e solo in outbound...e tutto questo man mano che ve ne è richiesta, mentre ogni tentativo (non precedentemente autorizzato) di scrittura nella cartelle temp o di sistema, viene bloccato in attesa di convalida manuale. L'utente tipo non solo non prende queste basilari precauzioni ma configura male le opzioni di sicurezza dal pannello Java e concede sempre a tutto il pacchetto i massimi permessi (anche sul versante internet)...e poi arriva, a questo punto, com'è naturale aspettarsi, un ''buontempone'' con una fantastica idea: ''Perché non utilizziamo Java a mò di cavallo di XXXXX, visto che molto probabilmente - al contrario magari del nostro nuovo malware - sulla macchina su cui sta girando, Java ha i massimi privilegi?'' non so se mi sono spiegato...
          • Trollollero scrive:
            Re: La cosa non mi sorprende...
            - Scritto da: vrioexo
            - Scritto da: unaDuraLezione


            Ripeto, non c'entra nulla con Java: poteva

            installarti un virus che ti pialla la macchina,

            così come potrebbe farlo il setup di firefox (se

            volesse e se fossero molto

            folli).

            Forse c'è stato un fraintendimento XD. Non sto
            affermando che Java in quanto tale sia il diretto
            responsabile di questa od altre situazioni. Dico
            solo che, essendo gli eseguibili di Java
            considerati in linea di massima file/processi
            ''trusted'' sia dal sistema operativo che dai
            software di sicurezza (ma soprattutto
            dall'utente) può succedere, come in questo
            specifico caso, che javaw.exe possa venire
            utilizzato in maniera impropria e totalmente
            silente per scaricare un adware (o peggio): di
            certo ''paperino.exe'' verrebbe bloccato
            immediatamente dal FW se si verificasse un
            tentativo di connessione su internet/intranet,
            javaw.exe, così come normalmente viene impostato
            a livello di sicurezza, magari no. Il problema
            qui non è correlato alle vulnerabilità Java (che
            pur ci sono) ma alle impostazioni ed ai permessi
            che spesso vengo concessi alla piattaforma - per
            dirla con un eufemismo - in maniera
            ''approssimativa''. Nel mio caso l'infezione ha
            avuto esito negativo, perché? Semplice: le
            connessioni su IP esterno di javaw.exe sono tutte
            monitorate e settate manualmente una ad una: a
            javaw.exe è consentito solo il TPC su singolo IP,
            singola porta e solo in outbound...e tutto questo
            man mano che ve ne è richiesta, mentre ogni
            tentativo (non precedentemente autorizzato) di
            scrittura nella cartelle temp o di sistema, viene
            bloccato in attesa di convalida manuale. L'utente
            tipo non solo non prende queste basilari
            precauzioni ma configura male le opzioni di
            sicurezza dal pannello Java e concede sempre a
            tutto il pacchetto i massimi permessi (anche sul
            versante internet)...e poi arriva, a questo
            punto, com'è naturale aspettarsi, un
            ''buontempone'' con una fantastica idea: ''Perché
            non utilizziamo Java a mò di cavallo di XXXXX,
            visto che molto probabilmente - al contrario
            magari del nostro nuovo malware - sulla macchina
            su cui sta girando, Java ha i massimi
            privilegi?'' non so se mi sono
            spiegato...Perfettamente.PEBKAC, non problema Java (o Python, o Ruby, o whattefuckishlanguageoftheday......)E in questi casi la soluzione e' solo una:while(!utontoRinsavito){ LART();}
          • oronzo scrive:
            Re: La cosa non mi sorprende...
            - Scritto da: Trollollero
            Perfettamente.
            PEBKAC, non problema JavaQuesto problema si nota proprio quando il tizio tra scrivania e sedia decide di installare Java
          • Trollollero scrive:
            Re: La cosa non mi sorprende...
            - Scritto da: oronzo
            - Scritto da: Trollollero

            Perfettamente.

            PEBKAC, non problema Java
            Questo problema si nota proprio quando il tizio
            tra scrivania e sedia decide di installare
            JavaIl premio della XXXXXXX del secolo l'ho gia' assegnato, ma questa si piazza a buon diritto al secondo posto.....
          • oronzo scrive:
            Re: La cosa non mi sorprende...
            - Scritto da: Trollollero
            Il premio della XXXXXXX del secolo l'ho gia'
            assegnato, ma questa si piazza a buon diritto al
            secondo
            posto.....No, la decisione di installare Java merita il premio di XXXXXXX del secolo!
          • Renato Rascel scrive:
            Re: La cosa non mi sorprende...
            Java è indispensabile per accedere ad alcuni servizi, ad esempio netbank. Puoi immaginarti un web su misura per te in cui non serve Java, non serve Flash e magari nemmeno è necessario attivare i javascript. Ma il risultato è che al massimo leggi file in formato .txt. :|Un compromesso è disabilitarlo sul browser, ed abilitarlo solo quando è richiesto, con servizi di fiducia (come, ripeto, la netbank).
          • vrioexo scrive:
            Re: La cosa non mi sorprende...
            - Scritto da: Renato Rascel
            Java è indispensabile per accedere ad alcuni
            servizi, ad esempio netbank. Puoi immaginarti un
            web su misura per te in cui non serve Java, non
            serve Flash e magari nemmeno è necessario
            attivare i javascript. Ma il risultato è che al
            massimo leggi file in formato .txt.
            :|
            Un compromesso è disabilitarlo sul browser, ed
            abilitarlo solo quando è richiesto, con servizi
            di fiducia (come, ripeto, la
            netbank).Il discorso ''Java indispensabile'' sicuramente è corretto per le grandi realtà, specie se istituzionali: che io sappia, spesso i SW utilizzati dalle PA girano sotto Java (troppo spesso, e per motivi di compatibilità, su vecchie versioni non patchate con relativa esposizione a falle critiche conosciute o non); per certo eviterei l'online bank su piattaforma Java (meglio tenersi i soldi sotto il materasso a questo punto, che è più sicuro): su tutti gli altri siti se ne potrebbe discutere sull'effettiva necessità di Java. Se poi parliamo di javascript, che è un linguaggio di programmazione da non confondersi con Java, anche qui si può affermare che la mancanza di javascript non necessariamente tende a degradare la qualità dell'esperienza di navigazione web: si possono costruire siti graficamente decenti, funzionali e funzionanti senza Java/javascript a tal punto che l'utente che vi naviga non percepisce differenze di rilievo rispetto al altri siti che invece ne fanno uso.Anche riguardo Flash il discorso è simile a quanto sopra...la tendenza è questa: le grandi realtà web tendono ad utilizzare flash praticamente per tutto, anche per il logo, mentre sui siti minori sta prendendo sempre più piede - almeno per quanto riguarda i frame animati - l'uso dei CSS che garantiscono un maggior controllo a livello di codice ma soprattutto una maggiore sicurezza rispetto al altre soluzioni.
          • ... scrive:
            Re: La cosa non mi sorprende...
            - Scritto da: oronzo
            - Scritto da: Trollollero

            Il premio della XXXXXXX del secolo l'ho gia'

            assegnato, ma questa si piazza a buon
            diritto
            al

            secondo

            posto.....
            No, la decisione di installare Java merita il
            premio di XXXXXXX del
            secolo!QUOTO!
          • ... scrive:
            Re: La cosa non mi sorprende...
            - Scritto da: Trollollero
            - Scritto da: oronzo

            - Scritto da: Trollollero


            Perfettamente.


            PEBKAC, non problema Java

            Questo problema si nota proprio quando il
            tizio

            tra scrivania e sedia decide di installare

            Java
            Il premio della XXXXXXX del secolo l'ho gia'
            assegnato, ma questa si piazza a buon diritto al
            secondo
            posto.....tanto dei "secondi arrivati" non se ne ricorda mai nessuno...
          • tucumcari scrive:
            Re: La cosa non mi sorprende...
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: vrioexo

            - Scritto da: prugnoso


            E quindi?


            Il fatto che utilizzi java lo rende
            meno
            valido?





            Lo rende meno sicuro.

            Java è pericoloso se gira nel contesto del
            browser perché il codice arriva dal sito internet
            in cui
            navighi.

            Nei programmi per desktop (e jdownloader lo è) il
            codice arriva dal produttore esattamente come
            succede per i tradizionali
            eseguibili.
            Non c'è alcun pericolo aggiunto.
            I programmi aggiuntivi che citi potrebbero essere
            pericolosi, ma non dipendono certo da Java iun
            sè.Nella mia esperienza ciò che è pericoloso di java sono in genere i programmatori che lo usano... è vero che è facile ma questo non significa che renda facile affrontare problemi complessi.La tendenza a credere che un linguaggio semplice semplifichi anche i problemi è (vorrei tanto saper perchè).
          • vrioexo scrive:
            Re: La cosa non mi sorprende...
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: unaDuraLezione

            - Scritto da: vrioexo


            - Scritto da: prugnoso



            E quindi?



            Il fatto che utilizzi java lo rende

            meno

            valido?








            Lo rende meno sicuro.



            Java è pericoloso se gira nel contesto del

            browser perché il codice arriva dal sito
            internet

            in cui

            navighi.



            Nei programmi per desktop (e jdownloader lo
            è)
            il

            codice arriva dal produttore esattamente come

            succede per i tradizionali

            eseguibili.

            Non c'è alcun pericolo aggiunto.

            I programmi aggiuntivi che citi potrebbero
            essere

            pericolosi, ma non dipendono certo da Java
            iun

            sè.
            Nella mia esperienza ciò che è pericoloso di java
            sono in genere i programmatori che lo usano... è
            vero che è facile ma questo non significa che
            renda facile affrontare problemi
            complessi.
            La tendenza a credere che un linguaggio semplice
            semplifichi anche i problemi è (vorrei tanto
            saper
            perchè).Le criticità di Java esistono e penso siano evidenti a tutti e questo, assieme alla pessima gestione da parte di alcuni sviluppatori, non migliora di certo la situazione. Aggiungerei che un linguaggio semplice al crescere della complessità di un progetto amplifica la difficoltà di gestione complessiva, azzerando di fatto l'unico vantaggio concreto che apportava: le semplicità intrinseca del linguaggio di programmazione stesso!
          • tucumcari scrive:
            Re: La cosa non mi sorprende...
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: vrioexo

            - Scritto da: prugnoso


            E quindi?


            Il fatto che utilizzi java lo rende
            meno
            valido?





            Lo rende meno sicuro.

            Java è pericoloso se gira nel contesto del
            browser perché il codice arriva dal sito internet
            in cui
            navighi.

            Nei programmi per desktop (e jdownloader lo è) il
            codice arriva dal produttore esattamente come
            succede per i tradizionali
            eseguibili.
            Non c'è alcun pericolo aggiunto.
            I programmi aggiuntivi che citi potrebbero essere
            pericolosi, ma non dipendono certo da Java iun
            sè.Nella mia esperienza ciò che è pericoloso di java sono in genere i programmatori che lo usano... è vero che è facile ma questo non significa che renda facile affrontare problemi complessi.La tendenza a credere che un linguaggio semplice semplifichi anche i problemi è (vorrei tanto saper perchè).
  • ottimo scrive:
    grande soft
    sono alcuni anni che uso la versione 2.8.13 e mi trovo benissimo per sfruttare al meglio la banda disponibile. Ottimo software
  • Retorico scrive:
    Ma dai...
    Toolbar, download manager free e via dicendo, sono pieni di trojan e schifezze varie!Ormai anche i nonni lo sanno...
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Ma dai...
      contenuto non disponibile
      • king volution scrive:
        Re: Ma dai...
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: Retorico

        Toolbar, download manager free e via dicendo,

        sono pieni di trojan e schifezze varie!Ormai

        anche i nonni lo

        sanno...

        no calma, di solito le versioni ufficiali di
        software molto diffusi possono contenere AD,
        possono chiederti di (o cercare di indurti a )
        installare barre, ma non ti installano software
        remotamente comandabile atto a trasferire su di
        te responsabilità penali.dici di no? prendiamo per esempio le backdoor di NSA in "software molto diffusi" tipo Windows... o i blob binari (robetta tipo driver/firmware delle schede di rete) presenti nel kernel Linux vanilla...o non stiamo comprendendo windows e linux tra questi "software molto diffusi"? ;-)
        • Sg@bbio scrive:
          Re: Ma dai...
          ok adesso cominci a dir XXXXXXX.
          • king volution scrive:
            Re: Ma dai...
            - Scritto da: Sg@bbio
            ok adesso cominci a dir XXXXXXX.sarebbe a dire?potresti specificare con precisione QUALI sarebbero e PERCHE'?(o qui sei tu quello che dice XXXXXXX)
    • king volution scrive:
      Re: Ma dai...
      - Scritto da: Retorico
      Toolbar, download manager free e via dicendo,
      sono pieni di trojan e schifezze varie!Ormai
      anche i nonni lo sanno...vallo a spiegare anche alla redazione di PI Download... che continua imperterrita a "suggerire" software proprietari di ogni specie, addirittura in ambito sicurezza, crittografia e privacy...almeno scrivessero in bella evidenza nelle recensioni che trattandosi di software proprietari sono anche intrinsecamente insicuri/pericolosi...peraltro orbit dowloader è proprio uno di quelli "proposti" da PI:http://punto-informatico.it/s_2030986/Download/News/orbit-downloader.aspx
  • lo scemo del villaggio scrive:
    ...
    Ma a che serve un download manager? (newbie)
  • Ignorante scrive:
    Ma a che servono queste inutilità
    come da titolo, inutili software che non fanno nulla di eccezionale, perfetto per i fe ss i.
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Ma a che servono queste inutilità
      Si vabbè adesso i download maneger sono inutili :D
      • sgubbio scrive:
        Re: Ma a che servono queste inutilità
        - Scritto da: Sg@bbio
        Si vabbè adesso i download maneger sono inutili :DCosa sono i download maneger? (newbie)
        • Vero scrive:
          Re: Ma a che servono queste inutilità
          Orbit ha una estensione chiamata GRAB++ che intercetta il flusso dati (ho detto bene?).Ad esempio, quando avvii un video su youtube ti intercetta il link sorgente e con un click lo scarichi.Puoi avviare più video contemporaneamente e selezionare i link e scaricarli tutti insieme.Inoltre con Orbit riesce sempre a scaricare al massimo della banda.Detto questo è un peccato questa pericolosa scelta di Orbit.
  • ospite scrive:
    Per la redazione...
    DLL o DDL ? Nel riassunto è DLL, nel testo ripetutamente DDL. Secondo me è DLL (Dynamic Link Library) ma potrei non aver capito che significa DDL (che belle le abbreviazioni...).
  • Vero scrive:
    Confermo
    Se ne ne fosse il bisogno, ma non c'è, confermo da esperienza personale.Dopo un aggiornamento, che aggiunge una ddl WireShark, la porta ethernet era come impazzita, il router bloccato dai pacchetti un entrata/uscita.In realtà l'ho disinstallato e reinstallato senza l'opzione wireshark, ma non mi piace la cosa.
    • Zoolander scrive:
      Re: Confermo
      Confermo anch'io. Tramite Comodo Firewall ho visto che Orbit mandava continuamente pacchetti a siti "strani" ubitati in Asia. L'ho quindi disinstallato, e rimpiazzato con un altro download manager.- Scritto da: Vero
      Se ne ne fosse il bisogno, ma non c'è, confermo
      da esperienza
      personale.
      Dopo un aggiornamento, che aggiunge una ddl
      WireShark, la porta ethernet era come impazzita,
      il router bloccato dai pacchetti un
      entrata/uscita.
      In realtà l'ho disinstallato e reinstallato senza
      l'opzione wireshark, ma non mi piace la
      cosa.
      • Ignorante scrive:
        Re: Confermo
        Confermo anch'io di essere uno stupido ad aver installato questo inutile software.
        • uTonto scrive:
          Re: Confermo
          ai miei tempi si usava GetRight Download Manager con il 56k, da quando ho l'adsl non ne faccio piu uso :)
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Confermo
            contenuto non disponibile
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Confermo
            In passato usavo OrbitDownload, era veramente comodo, permetteva anche di scaricare contenuti su alcuni siti web tramite un estensione, poi con il tempo si è riempito di pubblicità e quindi è finito dai software dimenticati.Comunque gli aggiornamenti di quest'ultimo erano ormai al limite del ridicolo, un vero peccato perchè era un ottimo software, ma non è l'unico ad aver fatto una fine simile.
          • Felice Mastronzo scrive:
            Re: Confermo
            Prima o poi tutti i software free che non generano profitti finiscono in questo modo.. mica gli sviluppatori possono lavorare gratis tutta la vita.
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Confermo
            Ci sono software free che hanno trovato vari modi per finaziarsi, orbit download ha scelto la via peggiore, solitamente.
Chiudi i commenti