Legittima la modifica alla Playstation

Lo afferma il Tribunale del riesame di Bolzano in una ordinanza destinata a fare giurisprudenza. In Italia chi produce non può vietare che si faccia un uso delle proprie macchine diverso da quello principale


Roma – La notizia apparsa ieri su AltoAdige è di sicuro interesse per molti italiani. Si tratta dell’ordinanza emessa dal giudice Edoardo Mori del Tribunale del riesame di Bolzano, una ordinanza dalla quale emerge che modificare con un chip la Playstation, pratica diffusa a livello epidemico in Italia, nel nostro paese è perfettamente legale .

L’ordinanza determina l’illegittimità dei molti sequestri decisi dalla Procura della Repubblica di Bolzano ed operati dalla Guardia di Finanza nel corso di una vasta operazione che in alcune province ha riguardato le Playstation Sony modificate mediante l’uso di chip reperibili in commercio.

Secondo il giudice Mori, il caso è quello di consumatori che si trovano a comprare sistemi elettronici a cui vengono posti dei limiti di funzionamento e di utilizzo dai produttori. “Sarebbe – scrive Mori – un po’ come se la FIAT vendesse un’auto con il divieto di uso per extracomunitari e per strade extraurbane”.

AltoAdige ricorda come il caso sia nato da una iniziativa internazionale della Sony secondo cui è illegale rimuovere le protezioni che impediscono la lettura di giochi non originali o provenienti da mercati geografici diversi da quello di riferimento (Europa, Asia, America e Australia sono le quattro aree qui contemplate).

Secondo Mori invece l’utilizzo del chip che rimuove queste limitazioni – visto che il suo uso principale non può essere considerata la possibilità di far uso di copie pirata – è del tutto legittimo in quanto la legge a cui si è appellata Sony, quella sul diritto d’autore, non può impedire a chi acquista un bene a “goderne nel modo più ampio ed esclusivo” . Come a dire, dunque, che se la macchina viene arbitrariamente “frenata” è legittimo giocarci sopra per consentirle di esprimere il suo meglio.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Trilly77 scrive:
    Mini Disc o IPod?
    Ciao, chiedo consiglio a chiunque sia esperto nel settore:Io ho bisogno di uno strumento valido per registrare in occasione di conferenze: è necessario quindi che l'audio sia più che buono. Mi serve molto spazio per contenere sia ciò che registro, sia musica...e magari anche dati di altro genere. Inizialmente pensavo ad un lettore MP3 con microfono, da 5 o 10 Gb, ma mi è stato detto che l'audio non soddisfa; ho pensato poi ad un IPod della MAC che mi sembrava un buon prodotto. Mi hanno poi informata di quest'ultima uscita Sony che dovrebbe avere potenzialità audio migliori, con la possibilità di colloquiare con il PC ed eventualmente di sostituire la memoria con un nuovo disco da 1Gb...sembrerebbe allettante, ma sono un po' confusa.Cosa mi consigliate?Grazie Iris
    • avvelenato scrive:
      Re: Mini Disc o IPod?
      - Scritto da: Trilly77
      Ciao, chiedo consiglio a chiunque sia
      esperto nel settore:
      Io ho bisogno di uno strumento valido per
      registrare in occasione di conferenze:
      è necessario quindi che l'audio sia
      più che buono. Mi serve molto spazio
      per contenere sia ciò che registro,
      sia musica...e magari anche dati di altro
      genere.
      Inizialmente pensavo ad un lettore MP3 con
      microfono, da 5 o 10 Gb, ma mi è
      stato detto che l'audio non soddisfa; ho
      pensato poi ad un IPod della MAC che mi
      sembrava un buon prodotto. Mi hanno poi
      informata di quest'ultima uscita Sony che
      dovrebbe avere potenzialità audio
      migliori, con la possibilità di
      colloquiare con il PC ed eventualmente di
      sostituire la memoria con un nuovo disco da
      1Gb...sembrerebbe allettante, ma sono un po'
      confusa.
      Cosa mi consigliate?
      Grazie Irisla vera sfida è fra ipod creative e iriver.
    • PowerPC scrive:
      Re: Mini Disc o IPod?
      - Scritto da: Trilly77
      Inizialmente pensavo ad un lettore MP3 con
      microfono, da 5 o 10 Gb, ma mi è
      stato detto che l'audio non soddisfa; ho
      pensato poi ad un IPod della MAC che mi
      sembrava un buon prodotto. Mi hanno poi
      informata di quest'ultima uscita Sony che
      dovrebbe avere potenzialità audio
      migliori, con la possibilità di
      colloquiare con il PC ed eventualmente di
      sostituire la memoria con un nuovo disco da
      1Gb...sembrerebbe allettante, ma sono un po'
      confusa.
      Cosa mi consigliate?
      Grazie Iris1) ti consiglio un iPod (ma sono di parte)2) l'iPod forse costa di più, ma è un prodotto migliore3) se provi ad usarlo te ne convincerai (fidati, vallo a provare)4) è perfettamente compatibile con il tuo PC5) il codec ACC usato dall'iPod è ottimo (meglio di mp3 o codec Sony)6) la libertà nell'utilizzo di musica (legale e non) con iPod è senza pari7) iPod funziona con iTunes (scaricalo e provalo)http://www.apple.com/it/itunes/Ciao
      • Trilly77 scrive:
        Re: Mini Disc o IPod?
        Grazie mille per aver risposto..Per quanto riguarda la qualità audio delle registrazioni a cui ho accennato iniizalmente, cosa potete dirmi? E' un aspetto, questo, davvero molto importante per me! Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Mini Disc o IPod?
          - Scritto da: Trilly77
          Grazie mille per aver risposto..
          Per quanto riguarda la qualità audio
          delle registrazioni a cui ho accennato
          iniizalmente, cosa potete dirmi? E' un
          aspetto, questo, davvero molto importante
          per me!
          Ciaopuoi fare due cose, ma prima ti scarichi iTunes (è gratis):1) inserisci il tuo CD di musica preferita (originale) e lo passi sul PC con iTunes (la conversione sarà in ACC) e prova con le tue orecchie la qualità (ma attenta sarà peggiore di quella di un brano acquistato da iTMS, perchè il tuo CD è a 44Khz mentre gli originali derivano da un 64Khz)2) ti scarichi iTunes, vai sullo store e ascolti i promo gratuitiACC è un ottimo codec migliore di quello M$, lo dice anche la concorrenza... :Dhttp://www.pcmag.com/article2/0,1759,1366343,00.asphttp://www.pcmag.com/article2/0,1759,1634132,00.asp(apple)
        • avvelenato scrive:
          Re: Mini Disc o IPod?
          - Scritto da: Trilly77
          Grazie mille per aver risposto..
          Per quanto riguarda la qualità audio
          delle registrazioni a cui ho accennato
          iniizalmente, cosa potete dirmi? E' un
          aspetto, questo, davvero molto importante
          per me!
          Ciaose è davvero tanto importante punta su iriver, ma dovrai acquistarti un microfono esternopurtroppo l'ergonomia di ipod è imbattibile, scegliendo iriver sacrificherai la comodità di scegliere i brani con facilità. ma ha anche dei vantaggi.
        • Trilly77 scrive:
          Re: Mini Disc o IPod?
          Ragazzi vi ringrazio tanto, siete stati molto gentili...mi farò sentire dopo le feste...Per ora vi auguro BUON NATALE e un buon inizio d'anno!!!Ciao Ciao ;)
  • chico75pi scrive:
    W i MD
    Io ho avuto due registratori Minidisc, tutt'ora in funzione, uno standard (MDLP) e uno NETMD, e non ho mai avuto problemi. Li uso su e giù per i miei viaggi in treno, si registrano e cancellano velocemente, e mi hanno aiutato a trasferire su supporto digitale anche alcuni LP su vinile.Appena caleranno i prezzi dell'HI-MD me lo comprerò di sicuro, perché il HI-LP un HI-MD ariva a registare 45 ore di musica o 1 GB di dati.Le memorie flash sono comode, ma il formato mp3 è tremendo e richiede comunque prima la codifica dei brani, passando attraverso il PC.Preferisco di gran lunga il MD, che mi permette anche di fare registrazioni dal vivo, di spostare brani, di titolarli, senza necessariamente ogni volta accendere un computer.Miky (chico75pi@burntmail.com)
    • avvelenato scrive:
      Re: W i MD
      - Scritto da: chico75pi
      Io ho avuto due registratori Minidisc,
      tutt'ora in funzione, uno standard (MDLP) e
      uno NETMD, e non ho mai avuto problemi. Li
      uso su e giù per i miei viaggi in
      treno, si registrano e cancellano
      velocemente, e mi hanno aiutato a trasferire
      su supporto digitale anche alcuni LP su
      vinile.

      Appena caleranno i prezzi dell'HI-MD me lo
      comprerò di sicuro, perché il
      HI-LP un HI-MD ariva a registare 45 ore di
      musica o 1 GB di dati.

      Le memorie flash sono comode, ma il formato
      mp3 è tremendo e richiede comunque
      prima la codifica dei brani, passando
      attraverso il PC.

      Preferisco di gran lunga il MD, che mi
      permette anche di fare registrazioni dal
      vivo, di spostare brani, di titolarli, senza
      necessariamente ogni volta accendere un
      computer.

      Miky (chico75pi@burntmail.com)gli iRiver e molti altri prodotti implementano un encoder mp3 che può essere utile per chi come te ha queste necessità.non so come tu faccia a definire l'mp3 terribile, certo riconosco la bontà dell'atrac, ma anch'egli non è certo esente da critiche.
  • Anonimo scrive:
    A proposito di Sony
    Ho, anzi avevo... un'autoradio sony acquistata 10 anni fa, è sempre andata benissimo, non ho mai avuto problemi, poi appunto dopo 10 anni mi ha abbandonato. Contento dell'affidabilità dimostratami in questi anni e siccome ho visto dei nuovi modelli che mi piacciono ho pensato di prendere un'altra sony, però ora più di un rivenditore me la sconsigliata, dicendomi che rispetto al passato da due o tre anni non sono più affidabili e che la qualità dell'audio è scarsa se paragonata alle altre solite marche! Qualcuno ha qualche consiglio da darmi o conferma quanto ho riportato?Ciao Luca
  • Anonimo scrive:
    Ma perche`?
    Ma cos'hanno di male le memorie flash?Sono belle, sono tutte a stato solido, sono quasi eterne, non hanno parti in movimento, sono affidabili, accidenti bruttissimi a chi le fa in varie forme & dimensioni, ma al di la' di questo piccolo problema su cui andrebbero messi d'accordo da subito e a forza di NOCCHINI sulla testa, costringendoli magari a rimangiare con l'insalata qualsiasi moduletto di memoria che NON abbia la forma prescelta, prescelta una volta e poi sempre quella o almeno quella nel 95% dei casi, dove davvero forme diverse NON servono... be' a parte questo ma insomma chi cacchio li vuole i minidisc? hai perso il treno, sony, hai cercato di venderli a peso d'oro anni fa, e t'e` andata male. e basta, rinuncia, via! buttati sulle compactflash, su!
    • avvelenato scrive:
      Re: Ma perche`?
      perché costano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perche`?
      Sono giapponesi, orgogliosi, siccome non hanno inventato molto, anche se hanno dei bei prodotti, l'unica cosa che hanno "inventato" vogliono che abbia successo a tutti i costi!Bisogna comunque dire che sia in giappone che in america il mini disc ha avuto, se non un grosso successo, comunque delle vendite discrete!Qui in Europa è stato un flop e malgrado questo sono ancora carissimi! Che se lo tengano loro il minidisc. L'idea non era male ed anche la qualità audio ma ormai è troppo tardi, come si diceva nel messaggio originale, sono stati surclassati dai lettori mp3 che sono leggeri, piccoli, non e non hanno parti meccaniche mobili!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perche`?
      - Scritto da: Anonimo
      Ma cos'hanno di male le memorie flash?costano parecchio: 2GB difficilmente le trovi sotto i 500$Saluti
    • chico75pi scrive:
      Re: Ma perche`?
      Un Hi-MD da un giga costa circa 8-9 euro, e lo puoi usare indefferentemente per dati o musica (fino a 45 ore!).Poi nessuno obbliga nessuno: io mi trovo bene coi MD: non si graffiano come i CD, sono riscrivibili, posso trasferire musica dal mio PC, o registrare da DVD, o da qualsiasi altra fonte audio (vinile ecc), sono titolabili, vedi sempre il nome delle tracce, sono piccoli, si archiviano bene...insomma sono il naturale sostituto della musicassetta, (e con gli HI-MD pure del CD).Miky
  • Anonimo scrive:
    Minidisc... belli ma....
    Al parte il fatto che il parco del preregistrato fu nullo...I ne ho avuti 4 di minidisc... e tutti e 4 si sono rotti... e tutti e 4 proprio con problemi all'ottica !!!Due portatili, un fisso ed uno da auto.Il portatile (mz3) è morto 3 volte... 3 gruppi ottici sostitiuiti in garanzia e allo scadere della stessa è stato buttato.Quello da auto 2 ottiche cambiate e poi è rimasto come tuner e controller di lettore multi-cdIl fisso quando si scalda non legge i minidisc registrabili, ma legge bene quelli preregistrati...Che devo dedurre ???Se le premesse sono queste, io non li comprerò mai più !!!
    • Ics-pi scrive:
      Re: Minidisc... belli ma....
      Alla faccia e te ne sei accorto dopo il 4o ? :o
      • Anonimo scrive:
        Re: Minidisc... belli ma....
        Alla faccia e te ne sei accorto dopo il 4o ? L'amore è cieco :)
        • Ics-pi scrive:
          Re: Minidisc... belli ma....
          Amore? :o
          • chico75pi scrive:
            Re: Minidisc... belli ma....
            Io ne ho 3 di unità MD, una è Hi-MD...mai nessun problema di nessun tipo, funzionano tutti perfettamente, e non li tengo certo nella bambagia. Compro solo e sempre SONY, sono prodotti eccezionali...(almeno i MD...il resto non so)Miky
  • Anonimo scrive:
    Sony ?
    Sony, una casa strana (compagna di altre..)Una casa che ha un catalogo ingolfato di robine made in taiwan dalla qualita' non elevata ma dal prezzo allegro. Spesso gli stessi sono in vendita con altri brand ad un 30% meno.Una casa che produce ottimi CCD ma che offre costosi camcorder che si collegano a internet (mai piu' senza) ma che sbausciano il blu in maiera vergognosa. Un azienda MOLTO accorta nel marketing (come M$?) da riuscire a proporre un cinescopio sbileco come motivazione di vendita e convicere della bonta' della soluzione anche persone normalmente accorte/informateUna azienda che insieme a Philips crea il CD gettando un ponte verso il futuro, oggi presente, digitale. Poi costruisce cdp che danneggiano i dischi o cdp che si scassano in fretta e bene.Certo nell' infinito catalogo vi sono anche prodotti molto buoni, o con una buona idea: i vtr Beta, o la mavica con il CD-rw dimostrano potenzialita enormi da parte dell' azienda. Per non parlare del catalogo PRO, i vtr U-matic SP non erano assolutamente male.I casi qui son 2:1)ai peones nulla importa della qualita', le caratteristiche principali di una telecamera da usare durante il compleanno di Gigi sono: riprendere i crateri lunari con uno zoom 100X che parte dai 1000mm e, sicuramente, stappare le bottiglie.2) e' piu' facile vendere ai peones una telecamera che non riprende nulla, ma che stappa bottiglie e apre 4 tipi di scatolette, che una che riprenda allo stato d' arte. Dopotutto un apriscatole un browser ed un po' di pubblicita' costano meno di un (o 3) CCD di qualita' in piu' non bisogna spiegare niente a nessuno. Un apriscatole si vende da solo, un circuito a basso rumore fa scaturire domande enormi. Claudio
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Sony ?
      - Scritto da: Anonimo
      1)ai peones nulla importa della qualita', le
      caratteristiche principali di una telecamera
      da usare durante il compleanno di Gigi sono:
      riprendere i crateri lunari con uno zoom
      100X che parte dai 1000mm e, sicuramente,
      stappare le bottiglie.Quando mi ero informato sulla scelta di un camcorder di qualità consumer (tra i 1000 e i 1500 euro) mi pareva di aver capito che le marche da tenere in considerazione erano solo Sony o Canon. Avevo capito male?
    • Anonimo scrive:
      Io ho ancora un "BETAMAX" ! Aiuto !!!
      Avrei la necessità di duplicare, disponendo di nastri incisi negli anni '80 con il sistema BETA, su nastri VHS. CHE A VOI RISULTI, i sistemi odierni in uso presso le stazioni broadcasting d'Italia, sono compatibili con il formato casalingo dell'epoca ?- Scritto da: Anonimo
      Sony, una casa strana (compagna di altre..)
      Una casa che ha un catalogo ingolfato di
      • Anonimo scrive:
        Re: Io ho ancora un "BETAMAX" ! Aiuto !!!
        - Scritto da: Arcidiavolo
        Avrei la necessità di duplicare,
        disponendo di nastri incisi negli anni '80
        con il sistema BETA, su nastri VHS. CHE A
        VOI RISULTI, i sistemi odierni in uso
        presso le stazioni broadcasting d'Italia,
        sono compatibili con il formato casalingo
        dell'epoca ?

        No. Nel broadcast si è usato il sistema Betacam, simile nella forma ma non nella sostanza, poi il Betacam SP, SX (nun ha fatto 'na lira...) e da qualche anno il Digital Betacam.Il tuo è un problema che risolverai difficilmente, se anche trovassi un SL-C5 (o un C7) funzionante, non credo che nastri così vecchi, mai sbobinati per tanti anni possano essere ancora letti.Buttali.....o usali come zeppa per le gambe del tavolo.Sorry.
        • Anonimo scrive:
          Re: Io ho ancora un "BETAMAX" ! Aiuto !!!
          Papà compro un Betamax nel 1985. Fu l'unico VTR in casa fino al 1994: anche dopo la scomparsa delle videocassette dai negozi, abbiamo registrato e riregistrato su quelle vecchie. Dopo il 1994 abbiamo trasferito su VHS il contenuto delle cassette Beta: registrazioni di sette-otto anni prima quasi perfette. Adesso il glorioso Betamax dorme in cantina il glorioso sonno del giusto.Saluti,Piwi
          • Anonimo scrive:
            Re: Io ho ancora un "BETAMAX" ! Aiuto !!
            - Scritto da: Anonimo
            Papà compro un Betamax nel 1985. Fu
            l'unico VTR in casa fino al 1994: anche dopo
            la scomparsa delle videocassette dai negozi,
            abbiamo registrato e riregistrato su quelle
            vecchie. Dopo il 1994 abbiamo trasferito su
            VHS il contenuto delle cassette Beta:
            registrazioni di sette-otto anni prima quasi
            perfette. Adesso il glorioso Betamax dorme
            in cantina il glorioso sonno del giusto.

            Saluti,
            Piwiio "smontavo" il nastro da mezzo pollice dai VHS nuovi per montarlo nei contenitori formato Betamax e sopperire cosi' alla mancanza di videocassette quando erano ormai irreperibili nei negozi (sigh)
          • Anonimo scrive:
            Re: Io ho ancora un "BETAMAX" ! Aiuto !!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Papà compro un Betamax nel 1985.
            Fu

            l'unico VTR in casa fino al 1994: anche
            dopo

            la scomparsa delle videocassette dai
            negozi,

            abbiamo registrato e riregistrato su
            quelle

            vecchie. Dopo il 1994 abbiamo
            trasferito su

            VHS il contenuto delle cassette Beta:

            registrazioni di sette-otto anni prima
            quasi

            perfette. Adesso il glorioso Betamax
            dorme

            in cantina il glorioso sonno del giusto.



            Saluti,

            Piwi

            io "smontavo" il nastro da mezzo pollice dai
            VHS nuovi per montarlo nei contenitori
            formato Betamax e sopperire cosi' alla
            mancanza di videocassette quando erano ormai
            irreperibili nei negozi (sigh)Capisco voler trollare a tutti i costi ma questa non la beve neanche il pubblico del Costanzo Show.... ;)Sono supporti proprio diversi fisicamente, come dire che hai smontato il dischetto interno dalla scocca di un floppy e l'hai montato nel contenitore di uno Zip..... :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Io ho ancora un "BETAMAX" ! Aiuto !!
            Noialtri le cassette ce le cercavamo usate: nei mercatini se ne trovavano. All'epoca ero piccolino, e quando chiedevo a papà se era possibile fare quel tipo di sostituzione di pellicola (si, potevo avere dieci anni, ma a quelle cose ci arrivavo), mi rispondeva di averci provato senza successo. Poi, non so ...Saluti,Piwi
          • nclsrg scrive:
            Re: Io ho ancora un "BETAMAX" ! Aiuto !!
            Io al contrario ho ancora videocassette NON trasferite in VHS, solamente se il Videoregistratore BETAMAX E' FUNZIONANTE, vuoi venderlo????
          • Anonimo scrive:
            Re: Io ho ancora un "BETAMAX" ! Aiuto !!


            io "smontavo" il nastro da mezzo
            pollice dai

            VHS nuovi per montarlo nei contenitori

            formato Betamax e sopperire cosi' alla

            mancanza di videocassette quando erano
            ormai

            irreperibili nei negozi (sigh)

            Capisco voler trollare a tutti i costi ma
            questa non la beve neanche il pubblico del
            Costanzo Show.... ;)
            Sono supporti proprio diversi fisicamente,
            come dire che hai smontato il dischetto
            interno dalla scocca di un floppy e l'hai
            montato nel contenitore di uno Zip..... :)io direi che, per ottenere una cassetta vergine, dovrebbe essere possibile la manovra staccando in nastro dai reel
  • Anonimo scrive:
    Precisazione
    "La capacità di registrazione degli attuali dischetti ottici da 80 minuti; la seconda è costituita da un nuovo formato MD da 1 GB capace di contenere fino a 45 ore di tracce audio"La dimensione dei dischi attuale è di 160MB, quella del prossimo formato sarà di 1GB.La capacità attuale è di 80 minuti in alta qualità, ma può arrivare anche a 13 ore nella qualità più scarsa.Viceversa la capacità futura sarà di 8 ore nella massima qualità e 45 ore nella minima.Questo giusto per precisare e per fare un confrontro reale tra la capacità minime e massime: non ha senso confrontare la massima qualità attuale con la minima futura... altrimenti potrei fare il contrario e dire che ci sarà un calo perché adesso registra 13 ore e prossimamente ne registrerà 8...Per inciso si parla di prezzi a partire da 200$. iPod-mini da 4GB viene via a 249$ e con 50 $ in più si può avere un iPod da 15GB, con tutto quello che un iPod ha in piùCiao
    • Anonimo scrive:
      Re: Precisazione

      iPod-mini da 4GB viene via a 249$ e con 50 $
      in più si può avere un iPod da
      15GB, con tutto quello che un iPod ha in
      piùLa "i" ???:D
      • Anonimo scrive:
        Re: Precisazione
        - Scritto da: Anonimo


        iPod-mini da 4GB viene via a 249$ e con 50 $

        in più si può avere un iPod da

        15GB, con tutto quello che un iPod ha in

        più


        La "i" ???Un iPod lo usi come HD esterno (ci puoi anche fare il boot), ha un agenda integrata (anche dei giochi se vuoi), si sincronizza automaticamente con iTunes, ...Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Precisazione
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo




          iPod-mini da 4GB viene via a 249$
          e con 50 $


          in più si può avere
          un iPod da


          15GB, con tutto quello che un iPod
          ha in


          più





          La "i" ???

          Un iPod lo usi come HD esterno (ci puoi
          anche fare il boot), ha un agenda integrata
          (anche dei giochi se vuoi), si sincronizza
          automaticamente con iTunes, ...

          Salutie ha un catalogo accessori di terze parti che riempirebbe un'enciclopedia.
  • avvelenato scrive:
    sony e l'innovazione
    sony era un marchio importante nel mondo della tecnologia, quando questa si limitava alle televisioni, agli hi-fi e a poc'altro.Da quando sony si è inserita nel reparto di elettronica e periferiche orientate all'uso con il pc, beh magari ho pessima memoria io, ma non riesco a ricordarmi un suo successo.ma della sony si può dire tutto e il contrario di tutto, fuorché che i loro prodotti non siano qualitativamente buoni (quando non ottimi). Le pecche di sony sono sempre state le stesse: rifiutano la standardizzazione, rendendo complesso l'interfacciamento di un oggetto sony con uno esterno.Esempio: macchina fotografica sony: compro una memory stick da 256mb (per dire)devo comprare un lettore mp3, posso prendere il lettore tal dei tali (che offre x cose per un prezzo contenuto), oppure posso prendere quello sony che costa 4 volte tanto e magari è solamente "bellino", ma niente che giustifichi il prezzo. Però oramai la mia memory stick da 256 l'ho comprata, e pagata cara, e quindi per comprarmi un lettore mp3 non sony dovrei comprarmi anche delle schede di memoria a parte!oppure la cavolata dei netmd, spacciati per lettori mp3 e in realtà capaci soltanto di riprodurre atrac (formato rispettabilissimo per carità, ma per chi possiede un vasto parco di files mp3 pretendere una transcodifica ogni volta è una bestemmia per la qualità e la praticità).insomma tutto questo per dire che secondo me sto minidisk da 1giga lo vedremo sparire nel nulla. Anzi, magari in giappone sarà un successone (e ci sarebbe da chiedersi perchè in giappone riescono a vendere cose che qua non compreremmo manco a gratis!). avvelenato che odia chi inventa, brevetta, e poi fa in modo che le proprie invenzioni marciscano nella polvere
    • bacarozz83 scrive:
      un successo?? il floppy!!!!
      è stata una rivoluzione all'epoca!!!(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: sony e l'innovazione
      Qualità?? Parlo per il mio ramo (hi-fi), la "qualità", non è mai stata Sony.Se dovessi dare una valutazione:- Innovazione = 8- Qualità = 6Il settore "sviluppo" è buono, ma rivolto "quasi" unicamente a soluzioni per mercato consumer.Il quel settore si cerca il rapporto qualità-prezzo ad ogni costo.Nella cerchia degli audiofili + accaniti (ma non solo) gli speaker Sony non sono assolutamente ben voluti, a causa della esagerata prevalenza di frequenze basse e del suono molto poco nitido su tutto lo spettro.
      • avvelenato scrive:
        Re: sony e l'innovazione
        - Scritto da: Anonimo
        Qualità?? Parlo per il mio ramo
        (hi-fi), la "qualità", non è
        mai stata Sony.
        Se dovessi dare una valutazione:
        - Innovazione = 8
        - Qualità = 6
        Il settore "sviluppo" è buono, ma
        rivolto "quasi" unicamente a soluzioni per
        mercato consumer.
        Il quel settore si cerca il rapporto
        qualità-prezzo ad ogni costo.
        Nella cerchia degli audiofili + accaniti (ma
        non solo) gli speaker Sony non sono
        assolutamente ben voluti, a causa della
        esagerata prevalenza di frequenze basse e
        del suono molto poco nitido su tutto lo
        spettro.beh ci sono cose che a sony sono uscite bene, ed altre.. un po' meno.nello specifico, quando stavo scrivendo a proposito della qualità sony, pensavo ai triniton.Comunque una cosa è certa, qualsiasi prodotto sony non è per niente conveniente nel rapporto qualità/prezzo (fanno pagare molto caro il nome.)
      • TeX scrive:
        Re: sony e l'innovazione
        - Scritto da: Anonimo.....
        Nella cerchia degli audiofili + accaniti (ma
        non solo) gli speaker Sony non sono
        assolutamente ben voluti, a causa dellaNella cerchia degli audiofili più accaniti qualsiasi prodotto Sony non è che non sia ben voluto, semplicemente non viene neppure preso in considerazione.....Ad un livello più basso Sony può andare bene per le elettroniche, anche se comunque spesso è un po' cara, ma in ogni caso la scarterei decisamente per i diffusori...
      • Anonimo scrive:
        Re: sony e l'innovazione
        Per il ramo hi-fi invece i componenti della serie ES sono sempre stati considerati molto buoni...
    • Anonimo scrive:
      Re: sony e l'innovazione
      la serie VAIO...ottima... Tra l'altro sullo shop online ma americano ci sono dei fantastici desktop con tastiera piegovelo verso lo schermo che fungono da PC e da HI FI...no so la qualità...ma visivamente sono impareggiabili... (credo W series)(se non ricordo male www.sonystyle.com)
    • MaurizioB scrive:
      Re: sony e l'innovazione
      - Scritto da: avvelenato
      oppure la cavolata dei netmd, spacciati per
      lettori mp3 e in realtà capaci
      soltanto di riprodurre atrac (formato
      rispettabilissimo per carità, ma per
      chi possiede un vasto parco di files mp3
      pretendere una transcodifica ogni volta
      è una bestemmia per la qualità
      e la praticità).Che siano spacciati come lettori mp3 può essere la solita ignoranza italiana (e mi riferisco in particolar modo ai nostri rivenditori/distributori). Conta però che chi già utilizzava MD si trova molto meglio ad utilizzare netmd, dal momento che il trasferimento dei dati è fatto ad una velocità superiore, mentre di norma quando devo registrarmi un minidisc devo aspettare la durata effettiva della registrazione (un po' come registrare su cassetta, volendo) e la questione della transcodifica nemmeno si pone, dal momento che cmq una sorta di transcodifica cmq la si deve passare per forza di cose, dal momento che l'immagazzinamento dei dati non è diretto, quindi che lo gestisca la scheda audio (per modo di dire) anche registrando in digitale o che ci pensi il software di collegamento al NetMD non cambia assolutamente nulla, con il vantaggio che puoi gestire meglio le tracce e volendo registrare a velocità superiore. Per quanto riguarda la qualità, tralasciando ovviamente i discorsi legati alla transcodifica appunto, ricordiamoci che cmq l'Atrac è un buon formato e possiamo riscontrare un decadimento della qualità solo se si decidesse di scendere di bitrate utilizzando la tecnologia MDLP (che porta la capacità fino a 4 volte tanto).
      insomma tutto questo per dire che secondo me
      sto minidisk da 1giga lo vedremo sparire nel
      nulla. Anzi, magari in giappone sarà
      un successone (e ci sarebbe da chiedersi
      perchè in giappone riescono a vendere
      cose che qua non compreremmo manco a
      gratis!).Questo è tutto da vedere. Come ricorderai io sono quello che va in giro con decine di CD (per lo meno finché non ho perso lo zaino sabato scorso - ma ero ubriaco e distratto da altri problemi...), sono stato disposto a passare - o restare, se vogliamo - al minidisc pagando un minimo scotto di "qualità" quando mi sono reso conto della praticità del supporto. Il fatto che non sia stato accettato in Italia è a mio parere dovuto a diversi fattori, tra cui prezzo iniziale troppo elevato, arretratezza tecnologica media tipica italiana e assenza di innovazione (che non sia legata a questioni di "massa", come purtroppo siamo abituati a vedere da noi).Purtroppo sono convinto che questo sistema avrà ben poca diffusione da noi, sempre che non capiti che il MD abbia un ruolo rilevante in un filmone successone, così diventa cool e tutti lo comprano, alè, figata, oh che storia, oh che depressione un MaurizioB che odia l'arretratezza ignorante dell'Italietta Saluti
      • avvelenato scrive:
        Re: sony e l'innovazione
        - Scritto da: MaurizioB
        - Scritto da: avvelenato

        oppure la cavolata dei netmd, spacciati
        per

        lettori mp3 e in realtà capaci

        soltanto di riprodurre atrac (formato

        rispettabilissimo per carità, ma
        per

        chi possiede un vasto parco di files mp3

        pretendere una transcodifica ogni volta

        è una bestemmia per la
        qualità

        e la praticità).

        Che siano spacciati come lettori mp3
        può essere la solita ignoranza
        italiana (e mi riferisco in particolar modo
        ai nostri rivenditori/distributori). Conta
        però che chi già utilizzava MD
        si trova molto meglio ad utilizzare netmd,
        dal momento che il trasferimento dei dati
        è fatto ad una velocità
        superiore, mentre di norma quando devo
        registrarmi un minidisc devo aspettare la
        durata effettiva della registrazione (un po'
        come registrare su cassetta, volendo) e la
        questione della transcodifica nemmeno si
        pone, dal momento che cmq una sorta di
        transcodifica cmq la si deve passare per
        forza di cose, dal momento che
        l'immagazzinamento dei dati non è
        diretto, quindi che lo gestisca la scheda
        audio (per modo di dire) anche registrando
        in digitale o che ci pensi il software di
        collegamento al NetMD non cambia
        assolutamente nulla, con il vantaggio che
        puoi gestire meglio le tracce e volendo
        registrare a velocità superiore. Per
        quanto riguarda la qualità,
        tralasciando ovviamente i discorsi legati
        alla transcodifica appunto, ricordiamoci che
        cmq l'Atrac è un buon formato e
        possiamo riscontrare un decadimento della
        qualità solo se si decidesse di
        scendere di bitrate utilizzando la
        tecnologia MDLP (che porta la
        capacità fino a 4 volte tanto).



        insomma tutto questo per dire che
        secondo me

        sto minidisk da 1giga lo vedremo
        sparire nel

        nulla. Anzi, magari in giappone
        sarà

        un successone (e ci sarebbe da chiedersi

        perchè in giappone riescono a
        vendere

        cose che qua non compreremmo manco a

        gratis!).

        Questo è tutto da vedere. Come
        ricorderai io sono quello che va in giro con
        decine di CD (per lo meno finché non
        ho perso lo zaino sabato scorso - ma ero
        ubriaco e distratto da altri problemi...),
        sono stato disposto a passare - o restare,
        se vogliamo - al minidisc pagando un minimo
        scotto di "qualità" quando mi sono
        reso conto della praticità del
        supporto. Il fatto che non sia stato
        accettato in Italia è a mio parere
        dovuto a diversi fattori, tra cui prezzo
        iniziale troppo elevato, arretratezza
        tecnologica media tipica italiana e assenza
        di innovazione (che non sia legata a
        questioni di "massa", come purtroppo siamo
        abituati a vedere da noi).

        Purtroppo sono convinto che questo sistema
        avrà ben poca diffusione da noi,
        sempre che non capiti che il MD abbia un
        ruolo rilevante in un filmone successone,
        così diventa cool e tutti lo
        comprano, alè, figata, oh che storia,
        oh che depressione

        un MaurizioB che odia l'arretratezza
        ignorante dell'Italietta

        Salutino, sono spacciati come lettori mp3 perché se io ho 15giga di mp3, e la sony mi crea un fantastico lettore mp3 con hd-md da 1gb, io lo comprerei pure, ma:il software che mi mette gli mp3 nel lettore, mette veramente mp3, o transcodifica questi nel formato atrac?posso usare lo stesso mp3 in più compilation, o devo sottostare alle stupide protezioni antipirateria sony?e soprattutto: lo pagherò quello che vale? il prezzo andrebbe deciso in relazione a prodotti già esistenti nella medesima fascia di mercato, ma sony sembra dimenticare spesso questo dettaglio. Ad esempio, una cosa del genere dovrebbe costare a metà tra un iRiver ifp-599t (1gb di memoria flash incorporata) e un mini.iPod.che poi 'sta cosa renda la vita più bella a chi già supinamente ha accettato le limitazioni dei MD per ottenerne i vantaggi (che un tempo erano esclusivi e quindi posso capire, adesso invece si trovano in qualsiasi lettore mp3), mi sembra ovvio.ma sono ultraconvinto che non saranno i video-pubblicità occulta ma neanche tanto con artisti blasonati tipo 50cents, a rendere vendibile un prodotto che fa acqua da un sacco di parti, e i cui innegabili pregi vengono annegati da politiche suicide e ultraconservatorie.ps: in giappone la tecnologia costa molto meno in rapporto al reddito procapite medio. anzi, mi risulta che costi meno anche in senso assoluto.
      • Ekleptical scrive:
        Re: sony e l'innovazione

        Che siano spacciati come lettori mp3
        può essere la solita ignoranza
        italiana (e mi riferisco in particolar modo
        ai nostri rivenditori/distributori). Conta
        però che chi già utilizzava MD
        si trova molto meglio ad utilizzare netmd,Io ho comprato il Minidisc NetMD solo un...6 mesi fa o qualcosa di più, trovando un'offertona irrinunciabile, visto che era da anni che mi girava in testa la voglia.Per quanto mi riguarda sono assolutamente soddisfatto dell'acquisto. E' ancora attualmente il lettore più compatto che ci sia, comodo, piccolo, pratico e _relativamente_ conveniente. Nulla a che vedere coi mastodontici CD portatili o con i magari piccolissimi lettori mp3, dalla capacità di memoria limitatissima e dal costo spropositato per eventuali "supporti" aggiuntivi!Per quanto mi riguarda anche l'iPod è troppo grosso!Carino il nuovo Mini, ma costa un botto (in $, figurati in euro)!Poi, personalmente, sono attaccato al concetto di album e raccolta. Su un MD in LP2 ci infilo musica a sufficienza per un ascolto continuo e preferisco sapere che musica mi porto dietro, invece di avere 5Gb di roba confusa, che non mi ricordo neppure che musica c'ho messo su!I vari iPod, DAP e menate varie non mi hanno mai detto niente!Questione di gusti!
        • avvelenato scrive:
          Re: sony e l'innovazione
          - Scritto da: Ekleptical

          Che siano spacciati come lettori mp3

          può essere la solita ignoranza

          italiana (e mi riferisco in particolar
          modo

          ai nostri rivenditori/distributori).
          Conta

          però che chi già
          utilizzava MD

          si trova molto meglio ad utilizzare
          netmd,

          Io ho comprato il Minidisc NetMD solo un...6
          mesi fa o qualcosa di più, trovando
          un'offertona irrinunciabile, visto che era
          da anni che mi girava in testa la voglia.
          Per quanto mi riguarda sono assolutamente
          soddisfatto dell'acquisto. E' ancora
          attualmente il lettore più compatto
          che ci sia, comodo, piccolo, pratico e
          _relativamente_ conveniente. Nulla a che
          vedere coi mastodontici CD portatili o con i
          magari piccolissimi lettori mp3, dalla
          capacità di memoria limitatissima e
          dal costo spropositato per eventuali
          "supporti" aggiuntivi!
          Per quanto mi riguarda anche l'iPod è
          troppo grosso!
          Carino il nuovo Mini, ma costa un botto (in
          $, figurati in euro)!

          Poi, personalmente, sono attaccato al
          concetto di album e raccolta. Su un MD in
          LP2 ci infilo musica a sufficienza per un
          ascolto continuo e preferisco sapere che
          musica mi porto dietro, invece di avere 5Gb
          di roba confusa, che non mi ricordo neppure
          che musica c'ho messo su!
          I vari iPod, DAP e menate varie non mi hanno
          mai detto niente!
          Questione di gusti!curiosità, come fai a transcodare in atrac i tuoi wma protetti acquistati on-line?usi un cavo jack-2-jack per collegare l'uscita del pc al netMd?hai una scheda audio con uscita ottica? i netMd hanno un ingresso ottico?era così giusto per sapere quanto sono pratici i wma protetti :D
          • MaurizioB scrive:
            Re: sony e l'innovazione
            - Scritto da: avvelenato
            usi un cavo jack-2-jack per collegare
            l'uscita del pc al netMd?
            hai una scheda audio con uscita ottica? i
            netMd hanno un ingresso ottico?Mi pareva che ce l'avessero, però onestamente non ricordo; a quanto ho visto in Giappone esistono in entrambe le modalità (a seconda della postazione, se stand-alone oppure da inserire in una base apposita).In ogni caso tutto dipende da come gestisce il trasferimento dati il software del NetMD.Saluti
          • Ekleptical scrive:
            Re: sony e l'innovazione

            Mi pareva che ce l'avessero, però
            onestamente non ricordo; a quanto ho visto
            in Giappone esistono in entrambe le
            modalità (a seconda della postazione,
            se stand-alone oppure da inserire in una
            base apposita).I Minidisc nuovi Sony in genere hanno, come il mio, un unico jack di ingresso che è sia ottico che analogico a commutazione automatica. Nella confezione c'è il cavetto ottico omaggio.Mi pare sia così anche nell'ultimo Sharp, che è probabilmente il migliore acquisto in termini di costo/prestazioni al momento e che peraltro sfoggià l'unicità di un jack cuffie ad-hoc a 4 poli invece dei 3 soliti delle cuffie stereo. I canali destro e sinistro sono completamente separati, invece di condividere il neutro come in tutte le altre cuffie. (c'è anche l'adattatore per usare normali cuffie, volendo)
          • Ekleptical scrive:
            Re: sony e l'innovazione

            hai una scheda audio con uscita ottica? i
            netMd hanno un ingresso ottico?Ahem. Esattamente così!Ma non è un problema di WMA. E' un problema Sony che sono cazzoni (fa pure rima) e non vogliono rilasciare un plug-in per WMP che lo supporti direttamente (l'hanno fatto per il Real Player)!C'è una petizione in corso a questo proposito e basta che ti fai un giro sul sito Sony USA di supporto al Minidisc!Nel loro Help ufficiale alla specifica domanda c'è scritto che possiamo sempre fare il burn del CD e poi ripparlo! Ma grazie, così spreco un credito del burn perchè voi non volete rilasciare un driver!! Ma va a caghèr...
          • Anonimo scrive:
            Re: sony e l'innovazione
            - Scritto da: Ekleptical
            Ma grazie, così spreco un credito del
            burn perchè voi non volete rilasciare
            un driver!! Ma va a caghèr...Sbaglio o eri tu a prendermi in giro quando dicevo "non sono interessato a comprare musica in formati chiusi"?
          • avvelenato scrive:
            Re: sony e l'innovazione
            - Scritto da: Ekleptical

            hai una scheda audio con uscita ottica?
            i

            netMd hanno un ingresso ottico?

            Ahem. Esattamente così!alé, viva la praticità!

            Ma non è un problema di WMA. E' un
            problema Sony che sono cazzoni (fa pure
            rima) e non vogliono rilasciare un plug-in
            per WMP che lo supporti direttamente
            (l'hanno fatto per il Real Player)!
            C'è una petizione in corso a questo
            proposito e basta che ti fai un giro sul
            sito Sony USA di supporto al Minidisc!
            non è per caso che il reame di Ms si rifiuta di concederne licenza d'uso senza pagamento di una qualche forma di royalties (a differenza di Real Player)?
            Nel loro Help ufficiale alla specifica
            domanda c'è scritto che possiamo
            sempre fare il burn del CD e poi ripparlo!
            Ma grazie, così spreco un credito del
            burn perchè voi non volete rilasciare
            un driver!! Ma va a caghèr...eheheheh tanto a loro che gli frega ;)vuoi un consiglio? scarica soulseek, riscarica di nuovo la canzone che hai legalmente comprato, ma in un formato non protetto, e poi facci quello che vuoi (legalmente). Tecnicamente sei inattaccabile a livello legale. (se non condividi nulla s'intende)Ed è pure più pratico. 8)==================================Modificato dall'autore il 09/01/2004 18.46.08
          • Ekleptical scrive:
            Re: sony e l'innovazione

            non è per caso che il reame di Ms si
            rifiuta di concederne licenza d'uso senza
            pagamento di una qualche forma di royalties
            (a differenza di Real Player)?Può essere. Ma visto che non stiamo parlando di pezzenti, ma di Sony, potrebbero anche permettersi di sgancaire la percentuale rendendo più contenti gli utenti mediamente incazzati.Peraltro farei notare che l'incazzatura è salita da quando Sony ha comprato Napster! Il colmo dei colmi è che il servizio è di Sony, ma usa il WMA! Per cui mentre prima con il rimpiazzato Pressplay potevi usare il programma che ti davano per trasferire sul Minidisc, ora comprando musica online proprio dalla stessa Sony ti ritrovi beffato!Il che è francamente assurdo!
          • Anonimo scrive:
            Re: sony e l'innovazione
            - Scritto da: Ekleptical

            non è per caso che il reame di
            Ms si

            rifiuta di concederne licenza d'uso
            senza

            pagamento di una qualche forma di
            royalties

            (a differenza di Real Player)?

            Può essere. Ma visto che non stiamo
            parlando di pezzenti, ma di Sony, potrebbero
            anche permettersi di sgancaire la
            percentuale rendendo più contenti gli
            utenti mediamente incazzati.

            Peraltro farei notare che l'incazzatura
            è salita da quando Sony ha comprato
            Napster! Il colmo dei colmi è che il
            servizio è di Sony, ma usa il WMA!
            Per cui mentre prima con il rimpiazzato
            Pressplay potevi usare il programma che ti
            davano per trasferire sul Minidisc, ora
            comprando musica online proprio dalla stessa
            Sony ti ritrovi beffato!
            Il che è francamente assurdo!Evviva i formati proprietari !!!
        • MaurizioB scrive:
          Re: sony e l'innovazione
          - Scritto da: Ekleptical
          Poi, personalmente, sono attaccato al
          concetto di album e raccolta. Su un MD in
          LP2 ci infilo musica a sufficienza per un
          ascolto continuo e preferisco sapere che
          musica mi porto dietro, invece di avere 5Gb
          di roba confusa, che non mi ricordo neppure
          che musica c'ho messo su!
          I vari iPod, DAP e menate varie non mi hanno
          mai detto niente!
          Questione di gusti!Questione di comodità e praticità, volendo. Come ho già detto, quando ci sarà sul mercato un lettore MP3 senza hard disk, che riesca a tenere qualche gb di materiale senza raggiungere prezzi esorbitanti, sarò ben felice di trasferire tutti i miei cd lì sopra, considerando anche che ovviamente questi lettori hanno un'organizzazione a database (e non solo a cartelle) che permette una gestione migliore dei dati immagazzinati. Il fatto di non ricordarsi cosa si abbia dentro un lettore è questione di smemoratezza, se vogliamo ;-)In fin dei conti non ti cambia più di tanto sapere quali cd/md hai dietro o hai messo nel lettore, considerando inoltre che non rischi nemmeno di dimenticarli a casa (o perderli...).Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: sony e l'innovazione
      si fanno pagare pero hanno un asssistenza che funzionaalmeno per esperieza personaletra l'altro esistono prodotti sony non consumertelecamere trasmettitori tubi ecc....pero non sono alla portata di nessuno come consumerio odio qualunque tipo di protezioneprovate a pensare un uso veramente osceno delle protezioniovvero cosa puo essere fatto se quello che ti viene mandato NON lo puoi salvare
    • Anonimo scrive:
      Re: sony e l'innovazione
Chiudi i commenti