L'Egitto libererà il blogger più famoso

Pressato dall'indignazione di mezzo mondo il Governo del Cairo cambia idea e decide di rilasciare, ormai è questione di ore, il blogger che aveva osato parlare di democrazia e stimolare il dibattito in rete

Roma – C’è un’aria di deciso sollievo tra i sostenitori di Alaa Abd El-Fatah, il blogger egiziano, autore di un celebre aggregatore, finito in carcere lo scorso maggio in una operazione di censura che aveva fatto gridare allo scandalo moltissimi in tutto il Mondo.

A darne notizia non sono però le autorità egiziane quanto invece i promotori delle campagne web a sostegno della sua liberazione. A loro la notizia, come sottolinea il celebre BoingBoing.com è giunta dallo stesso Alaa, che periodicamente rilascia note sulla propria detenzione ai familiari in visita presso il carcere ove è detenuto.

“Il procuratore di pubblica sicurezza dello stato di Heliopolis – si legge nel blog dei supporter – ha oggi spiegato ad Alaa che la sua detenzione non sarà prolungata. Ora Alaa passerà almeno un giorno in giro per stazioni di polizia e sarà probabilmente interrogato a Lazoghly, quartier generale del Ministero degli Interni. Dovrebbe comunque essere di ritorno a casa nelle prossime 24-48 ore”.

Alaa era stato arrestato nel corso di una dimostrazione dinanzi ad un tribunale de Il Cairo nel quale era in corso un procedimento contro alcuni dei mille e più arrestati della Fratellanza Musulmana che tuttora popolano le carceri egiziane. Le accuse contro di lui vanno dall’intralcio al traffico alle ingiurie contro il presidente Mubarak, agli insulti alle forze di polizia espressi nel corso dell’arresto fino all’organizzazione di una manifestazione illegale, in quanto vietata dalle leggi di emergenza ancora in vigore nel paese.

Le pressioni sul Governo egiziano contro l’arresto si sono manifestate non solo con la denuncia dei metodi utilizzati, che ha percorso la rete per settimane con banner e azioni di googlebombing ma anche con campagne politiche internazionali, l’ultima della quale era partita solo pochi giorni fa sotto la spinta di Human Rights First .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Mah nn capisco
    I drm dei brani dell'itunes music store è ridocolo, ed è aggirabile usando lo stesso software di iTunes... forse è il caso di preoccuparsi di altro... ammiro la free software foundation, ma se oltre ad informare gli altri si informassero un po' anche loro...
  • Anonimo scrive:
    Bisognerebbe....
    assalirli A COLPI DI MAZZA DA BASEBALL!!!!!! :@ : :@
  • Anonimo scrive:
    Passa alla ricaricabile...
    Così alla RIIA telefoneranno gratis per un bel po' (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Complimenti sinceri
    Se anche gli italiani fossero piu' svegli lo faremmo anche qui. Ma noi zitti e mosca. Almeno voi che potete... auguri sinceri
    • Anonimo scrive:
      Re: Complimenti sinceri
      - Scritto da:
      Se anche gli italiani fossero piu' svegli lo
      faremmo anche qui. Ma noi zitti e mosca. Almeno
      voi che potete... auguri
      sinceriInvece di lamentarti perchè non organizzi una manifestazione del genere tu?O aspetti come da trad sul carroizione italiana a salire del vincitore?
      • Anonimo scrive:
        Anche l'Italia partecipa
        Anche dall'Italia si puo' partecipare, basta iscriversi in modo da ricevere i numeri di telefono. Quelli che verranno forniti sono riferimenti telefonici da tutto il mondo e saranno distribuiti ai partecipanti a seconda della loro provenienza.Quindi non bisticciamo nel forum, iscriviamoci invece alla protesta e facciamo sentire la nostra voce! Quella dei DRM e' una minaccia grave di cui ancora molti non sanno nulla.
    • Anonimo scrive:
      Re: Complimenti sinceri
      - Scritto da:
      Se anche gli italiani fossero piu' svegli lo
      faremmo anche qui. Ma noi zitti e mosca. Almeno
      voi che potete... auguri
      sinceriIntanto i dirigenti RIAA festeggiano comprandosi una scheda che si ricarrrica (cit.) quando ricevono telefonate.
      • Anonimo scrive:
        Re: Complimenti sinceri
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Se anche gli italiani fossero piu' svegli lo

        faremmo anche qui. Ma noi zitti e mosca. Almeno

        voi che potete... auguri

        sinceri

        Intanto i dirigenti RIAA festeggiano comprandosi
        una scheda che si ricarrrica (cit.) quando
        ricevono
        telefonate.Non credo che festeggieranno molto se riceveraano telefonate anche nel cuore della notte, sempre ammesso che vengano forniti i numeri dei loro cellulari aziendali. Il cell possono sempre spegnerlo, ma saranno dolori quando dovranno spulciare l'elenco delle chiamate non risposte il giorno dopo :D
Chiudi i commenti