L'Europa tecnologica riparte dalla stoffa

Una sfida che apre varchi sempre più importanti, regala ogni giorno nuove scoperte e nuove applicazioni: tutto sta in fibre e tessuti intelligenti, su cui un consorzio europeo investe, riunisce progetti e sforna continue novità

Roma – È giunto ormai il momento di guardare anche ai tessuti duepuntozero come qualcosa di tangibile: una sfida questa volta europea, sui cui si affrontano molecole intelligenti e tessuti smart , in grado di svolgere compiti che spaziano dal misurare la pressione sanguigna all’esame della composizione chimica dei fluidi del corpo umano.

un esempio I tessuti smart , per citare qualcuna delle sfide in corso, devono essere confortevoli, la loro tecnologia non deve essere invasiva, devono sopravvivere tecnologicamente intatti in condizioni ambientali estremamente variabili e, in particolare per le applicazioni mediche e di emergenza, debbono essere assolutamente affidabili .

Tutto questo è un lavoro che procede in sordina già da alcuni anni : aiutato dalle tecnologie più recenti sta pian piano uscendo allo scoperto e si riunisce sotto una sigla: SFIT , smart textiles and intelligent fabrics . Un’iniziativa al vertice di un mercato promettente, che cresce del 20 per cento ogni anno ed è ritenuto capace di portare un fatturato complessivo di 300 milioni di euro .

Che ormai sia possibile creare apparecchi completi della grandezza (e dello spessore) di un cerotto non è più un segreto , come non lo è l’accelerazione che la nanotecnologia ha impresso. Dunque, anche gli smart textiles ne beneficiano e in seno ai progetti riuniti sotto l’egida dello SFIT si stanno facendo strada continue novità: si va dalla misura delle contrazioni muscolari alla rilevazione del battito cardiaco di un nascituro, misurato direttamente dal semplice contatto con il grembo materno.

Non mancano soluzioni per vigilare sulla salute del legamento crociato dei giocatori di calcio, così come aumenta la scelta di sistemi di controllo delle funzioni metaboliche basilari, quali velocità della respirazione, attività fisica, postura, temperatura e ritmo cardiaco.

Sarà dunque lo stesso fazzoletto, magari prodotto con un tessuto-non-tessuto smart , a suggerire il medicinale più adatto? Saranno le stesse T-shirt usate in palestra ad avvisare di un sovraffaticamento muscolare in una specifica zona del corpo? Perché no? Se già esistono costumi da bagno che misurano l’eccesso di raggi UV, non sarà improbabile poter conoscere il numero di calorie bruciate da un singolo muscolo. Gli scienziati del consorzio europeo ne sono sicuri: è solo questione di tempo, tutti indosseremo tessuti intelligenti. Per sapere qualcosa di più su noi stessi, in qualsiasi momento.

Marco Valerio Principato

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Lauria Tommaso scrive:
    sfogo
    Il canone rai è una tassa fascista dove il cittadino è obbligato a pagare,sennò viene punito:essendoci una legge che vende il mercato libero,bisogna poter scegliere,di pagare per quello che si consuma specialmente in questi periodi neri quindi se uno sceglie di pagare una rete privata non deve essere obbligato a pagare il canone rai.
  • buompane maria scrive:
    cannone rai
    SALVE MI CHIAMO MARIA,STAMANE MI è ARRIVATA L'ENNESIMA LETTERA DELLA RAI,E NAVIGANDO IN INTERNET MI SONO MERAVIGLIATA,CHE NON SONO L'UNICA CHE è CONTRARIA AL CANNONE,HO LETTO PER DISDIRE,HO LA SUGGELLAZIONE,HO QUALCOSA DEL GENERE,MA IO NON HO MAI VOLUTO PAGARE PERCHè PENSO SIA INGIUSTO PAGARE UNA COSA CHE NON USUFRUISCO PER NIENTE,POI LA TV LO COMPRATA IO LA CORRENTE LA PAGO IO PER CUI NON CAPISCO PERCHè DEVO REGALARE I SOLDI QUANDO GIA PAGHIAMO DI TUTTO DI PIù.PER CUI IO SONO APPOSTO NON AVENDO MAI PAGATO?GRAZIE MARIA.
  • silvana velotti scrive:
    disdetta canone Rai
    Salve, io ho chiesto il suggellamento dal mio televisore utilizzando il modulo di legge. Continuano ad arrivarmi lettere dall'Agenzia delle entrate in cui dicono che accoglieranno la mia richiesta solo se compilerò per intero un modulo in cui dichiaro quante e dove sono le mie dimore e in cui devo CHIEDERE alla Guardia di Finanza di venire nella/e mia/e casa/e a controllare. Cosa si deve fare per liberarsi di questo balzello senza dover necessariamente CHIAMARE la Guardia di Finanza a frugarmi in casa/e?
  • Berlusconi Silvio scrive:
    io Pago! aH aH ah
    porca di quella foca! io non lo pago e non son silvio (che gli venisse, comunque alla tua mi sto bevendo absolute e ascolto Fats Domino)io volentieri pagherei il canone se togliessereo quelle televisioni commerciali di merda che rovinano gli italiani e non che sono poveri ignorantiBERLUSCONI MUORI DI OVERDOSE E' L'UNICA COSA CHE TI MERITI, TE E TUTTI I TUOI SIMILI. FANCULO. PORCA L'OCA SVEGLIATEVI
  • a.p scrive:
    disdici il canone rai
    purtroppo in italia ci fregano di continuo,ma quello che dite avete ragione anche perche ormai la RAI fa la stessa quantita' di publicita di MEDIASET E QUESTA è UNA SITUAZIONE VERGOGNOSA DETTA TRUFFA perche'oltre a prendere i soldi della publicita'pretendono anche i nostri e fanno dei programmi da pieta'oltretutto interrotti dalla pubblicita'che non dovrebbe esistere ma il bello è che non si chiama piu' canone rai ma bensi' tassa di possesso per il televisore quindi siamo fregati doppiamente.
  • fabzyx scrive:
    Forse non sapete che ...
    Il canone RAI in realtà da anni è un tassa sul possesso di apparecchiature radiotelevisive o adattabili a tale funzione, si continua a chiamare canone RAI ma non è il canone pagato alla RAI per una prestazione è semplicemente una tassa di possesso.Che poi questa tassa di possesso venga devoluta alla RAI è un problema accessorio.Il bollo auto tanto per fare un esempio che era nato come tassa per l'occupazione del suolo pubblico dell'auto stessa, nel tempo è diventato una tassa sulla proprietà dell'auto.Che poi tali tasse siano giuste o meno, siano dovute o meno si può aprire ampio e purtroppo inutile dibattito, ma questo vale per moltissime altre tassazioni.
  • Stefano scrive:
    Non vi ricordate?
    Io purtroppo all'epoca ero piccolo (quasi una decina di anni) ma nel primo governo prodi (chissà come si ha fatto ad arrivare al secondo) ci fu un referendum (che è il miglior strumento che le democrazia possegga) che chiese l'abolizione del canone RAI.... come è facili immaginare vinse il Si con il 90% (più o meno) ma (come è facile immaginare in un governo prodi) non se n'è fatto più niente...Adesso ci ritroviamo a pagare un canone che aumenta di anno in anno e la qualità di programmi sempre più pessima (dati alla mano i programmi più seguiti in un anno, esclusi i tg, sono di Mediaset (striscia la notizia per esempio)) chi lo guardo unomattina, domenicain, quelli che il calcio (è da vent'anni che è cosi.... non hanno mai cambiato niente) e le "fiction" della rai.Le altre televisioni private (non parlo solo di Mediaset) si vedono senza pagare niente... stanno su con i soldi dei privati... e la qualità e migliore (anche i programmi locali sono 100 volte meglio della RAI).Avrebbero dovuto privatizzarla o almeno non renderla così politica.. ogni cambio governo nuove persone, nuova gente che paghiamo. MA VAF*****
    • drei scrive:
      Re: Non vi ricordate?
      Post che dimostra un ignoranza abissale.RTI (Mediaset) riceve finanziamenti pubblici come molti gruppi editoriali italiani (vedi Mondadori). Di chi sono questi gruppi? Di Prodi? Chiediti come mai il referendum da te citato non ha avuto il successo sperato.E magari informarsi meglio prima di postare sarebbe una buona cosa.
    • zilraag scrive:
      Re: Non vi ricordate?
      Scusa ma hai detto tre inesattezze:- il 90% del referendum al quale ti riferisci fu votato nel 1995 (Governo Dini, non Prodi I)- il referendum stesso non voleva l'abolizione del canone Rai, ma la possibilità dell'ingresso dei privati in Rai.- non è possibile fare un referendum per abolire il canone Rai, perché questo è una tassa. In Italia, i referendum abrogativi in materia fiscale sono vietati.
  • Anonimo anonimo scrive:
    Un caso reale: ho disdetto il canone!
    Non posseggo televisore: suona strano ma è così! Eppure la RAI mi ha inviato, non appena ho cambiato residenza (e mi sono abbonato a telefono/adsl), la famigerata lettera con la quale venivo "condannato" al pagamento del canone. Ho semplicemnte inviato una lettere in risposta, con la quale dichiaravo di non possedere alcun apparecchio atto alla ricezione del segnale radio-televisivo o adattabile (ovviamente non considero il pc un sistema adattabile, visto che dovrei sostenere il costo addizionale di un tv-tuner usb o pci). La rai, dopo qualche tempo, mi ha inviato una lettera con cui ribadiva l'obbligo del pagamento del canone anche qualora possedessi un televisore presso un domicilio differente dalla mia residenza. Un caso? Sarà, ma CASUALMENTE sono abbonato a SKY, con apparato installato presso casa di mia moglie (abbiamo residenze diverse), regolarmente abbonata RAI... possibile che SKY comunichi i dati dei propri abbonati alla RAI? Telecom lo fa, quindi la cosa non mi stupisce...Comunque, alla lettera era allegato un modulo con il quale potevo dichiarare di non possedere apparati radio-televisivi. Una precisazione: gli agenti della guardia di finanza che effettuano i controlli a campione agiscono su mandato dell'agenzaia delle entrate/ministero delle finanze, quindi, non essendo in possesso di un mandato di perquisiszione firmato dall'autorità giudiziaria, non possono entrare in casa. A conferma di questo, tutti i casi di piombatura di televisori, ovvero di chiusura del televisore in un sacco di iuta con piombi di chiusura, è avvenuto sulla pubblica via. Aggiungo che il televisore piombato è uno... anche vecchio... il plasma da 50 pollici può rimanere comodamente in soggiorno....Comprerò un televisore e pagherò il canone RAI quando il segnale tv terrestre arriverà alla mia antenna o quando la RAI mi recapiterà una tessera per l'impianto satellitare che mi permetterà di vedere i canali RAI SEMPRE, eventi sportivi e film in prima serata inclusi.
  • numega scrive:
    Suggellamento TV
    Bhà, io non capisco una cosa.Voglio comprarmi un televisore.Devo pagare il canone RAI.Ma non voglio vedere la RAI.Allora disdico il canone.Arrivano e suggellano.Affanculo il Televisore, che non posso + utilizzare, nemmeno per guardarmi un film in dvd.Che si fa secondo ADUC: smettiamo di guardare la TV? Non sarebbe una cattiva idea. Ma allora non si comprano + televisori.Bene, nessun problema.Dunque, Mi compro un PC.Devo pagare il canone RAI.Ma non voglio vedere la RAI.Allora disdico il canone.Arrivano e suggellanoAffancù .................................................
    • Wolf01 scrive:
      Re: Suggellamento TV
      Bhe, effettivamente "l'impegno dell'utente a diventare autistico" non mi sembra molto lecitoChe piuttosto mi spezzino l'antenna, la tv, il pc, il videocitofono e il forno a microonde li uso per altre cose
  • utelit scrive:
    Canone Rai
    Il Canone Rai va abolito e basta.Firmate in massa la petizione popolare promossa da Utelitwww.utelit.itRocco MonacoUtelit
    • thecatman scrive:
      Re: Canone Rai
      cavoli 300 di canone? ma a sto punto mi faccio sky a 15 al mese! la mia idea sarebbe quella di un decoder a pagamento che risolve tutto: compri il decoder, oppure la schedina del digitale terrestre quando la rai sarà in digitale? bene allora vedi la rai, non la compri? allora non vedi e cosi si risolve il problema! voglio vedere a quanti nostalgici interessa la rai con tutto quello che si puo scaricare dalla rete (il giorno dopo ovviamente). se ce la fa il berlusca a tenere 3 reti in chiaro senza farci pagare perchè non ce la fanno quei ladri politicizzati della rai?
      • nicknack scrive:
        Re: Canone Rai
        - Scritto da: thecatman
        se ce la fa il berlusca a
        tenere 3 reti in chiaro senza farci pagare perchè
        non ce la fanno quei ladri politicizzati della
        rai?Sei davvero così sicuro che non ti costi nulla? A chi credi che chiedano indietro i soldi le aziende che fanno pubblicità sulle reti mediaset? Non ti sei accorto che c'è stato qualche aumento di prezzi negli ultimi anni?
        • sandro scrive:
          Re: Canone Rai


          Sei davvero così sicuro che non ti costi nulla? A
          chi credi che chiedano indietro i soldi le
          aziende che fanno pubblicità sulle reti mediaset?
          Non ti sei accorto che c'è stato qualche aumento
          di prezzi negli ultimi
          anni?Non è un segreto che i prodotti sponsorizzati costino di più e c'è una soluzione per questo: non comprare quei prodotti se si pensa che il loro prezzo sia eccessivo. Quando invece c'è una tassa la possibilità di scelta non c'è, la differenza di fondo è abissale. Oltretutto l'aumento generale dei prezzi non ha niente a che vedere con la pubblicità del mulino bianco su italia1, sta crollando tutta l'economia occidentale per altre ragioni: vedi speculazioni bancarie, petrolio etc..tutte cose un attimo più complesse.
      • Fastweb scrive:
        Re: Canone Rai
        - Scritto da: thecatman
        cavoli 300 di canone? ma a sto punto mi faccio
        sky a 15 al mese!Più i 300 Euro di canone, ovviamente ;-)
      • soulista scrive:
        Re: Canone Rai
        - Scritto da: thecatman
        se ce la fa il berlusca a
        tenere 3 reti in chiaro senza farci pagare perchè
        non ce la fanno quei ladri politicizzati della
        rai?difatti il nano non ce la fa a tenere tre reti senza gli aiuti di stato e leggi ad hoc.Non potrebbe nemmeno.
  • nicknack scrive:
    il canone è troppo basso...
    Il vero problema è che il canone è troppo basso per garantire una tv di qualità senza pubblicità, soprattutto se confrontato con gli altri paesi; in svizzera, per esempio, gran premi, partite di calcio ed eventi sportivi in genere, si vedono senza interruzioni pubblicitarie e per lo più in diretta, i film si vedono con una sola interruzione fra primo e secondo tempo, ma si pagano circa 300 euro all'anno di canone...Forse prima di sparare a zero e di affidarsi ai luoghi comuni bisognerebbe informarsi bene...
    • Poldo scrive:
      Re: il canone è troppo basso...
      Ti ricordo che siamo in ITALIA, Paese in crisi dove tutti mangiano finchè possono!!! Massì, continuiamo a dare soldi allo stato, tanto non ce ne mangia già a sufficienza, no? Certo, il tuo ragionamento di fondo è corretto, ma con gli italiani non funziona, purtroppo.Inoltre, se volessi spendere 300 euro all'anno per una buona tv farei semplicemente sky via satellite, però solo perchè possiedo una tv non è giusto pagare 100 così, di botto, allo stato
      • nicknack scrive:
        Re: il canone è troppo basso...
        Il punto è che in Svizzera, come in Italia, il canone è dovuto da chiunque possieda un apparecchio in grado di ricevere trasmissioni radiotelevisive (vale a dire tv, computer, telefonini, player MP3, ecc.) pena multe piuttosto salate (fino a 5000 franchi se non erro).La corruzione è un male ineliminabile ed esiste in qualunque paese del mondo, così come l'avidità. A puro titolo di esempio lo stato svizzero sta intervenendo per salvare la banca UBS che ha accumulato non so quanti miliardi di debiti e gli alti dirigenti della stessa banca hanno intenzione di distribuirsi dei lauti premi di produzione, nonostante le perdite stratosferiche. E' il mondo ad essere in crisi ed è il mondo quello in cui tutti mangiano finché possono, non solo l'Italia. E' un nostro grande limite quello di pensare che la situazione Italiana sia speciale... corruzione, avidità, inefficienza e mediocrità sono dovunque, come dimostra l'attuale crisi.Perciò se devo scegliere fra pagare 100 euro allo stato o ad una inefficiente azienda statale che garantisca un servizio, seppure minimo, o regalare, privatizzandola, un'azienda statale ad un privato per poi pagare lui, forse preferisco pagare lo stato; d'altro canto la grande industria italiana sopravvissuta solo grazie al protezionismo statale e alle mazzette non mi sembra in grado di garantirmi niente di meglio... o no?
    • katoblepa scrive:
      Re: il canone è troppo basso...
      - Scritto da: nicknack
      Il vero problema è che il canone è troppo basso
      per garantire una tv di qualità senza pubblicità,
      soprattutto se confrontato con gli altri paesi;
      in svizzera, per esempio, gran premi, partite di
      calcio ed eventi sportivi in genere, si vedono
      senza interruzioni pubblicitarie e per lo più in
      diretta, i film si vedono con una sola
      interruzione fra primo e secondo tempo, ma si
      pagano circa 300 euro all'anno di
      canone...

      Forse prima di sparare a zero e di affidarsi ai
      luoghi comuni bisognerebbe informarsi
      bene...Non so cosa faccia vedere la tv svizzera ma per quello che fa vedere la rai e soprattutto per l'appiattimento sulla tv commerciale il canone per me è anche troppo alto.Sono disposto a pagare di più ma solo se la rai se la compera la BBC...e soprattutto se vengono tenuti fuori dai piedi i partiti....E poi comunque non vedo perchè si debba pagare un canone obbligatorio....con questa annuale rottura di c.....con le lettere, i solleciti....ma che si prendano i soldi con una qualuqnue addizionale fiscale e non rompano più.....
    • Tano scrive:
      Re: il canone è troppo basso...
      Può darsi che come dici tu. il canone sia basso rispetto alla Svizzera ( non credo ), ma sicuramente gli stipendi medi degli svizzeri sono più alti degli italiani, quindi è tutto in proporzione.Comunque oltre a non avere dei servizi adeguati e comunque di scarsa qualità, se pagherebbero meno i vari " artisti ", commentatori sportivi ( che non servono a niente ), presentatori etc. etc., forse il canone costerebbe meno, anche se personalmente penso che il tutto sia un ulteriore furto da parte dello stato.
      • nicknack scrive:
        Re: il canone è troppo basso...
        - Scritto da: Tano
        Può darsi che come dici tu. il canone sia basso
        rispetto alla Svizzera ( non credo ),Vai pure a questa pagina per i dettagli (http://www.billag.ch/web/it/gebuehrentabellen/gebuehren_privat.html) il canone trimestrale per radio e tv è di 115 franchi svizzeri.
        sicuramente gli stipendi medi degli svizzeri sono
        più alti degli italiani, quindi è tutto in
        proporzione.Non direi, gli stipendi non sono certo il triplo...
        Comunque oltre a non avere dei servizi adeguati e
        comunque di scarsa qualità, se pagherebbero (*)(*) "se pagassero"
        meno i vari " artisti ", commentatori sportivi ( che
        non servono a niente ), presentatori etc. etc.,
        forse il canone costerebbe meno, anche se
        personalmente penso che il tutto sia un ulteriore
        furto da parte dello
        stato.Su questo posso essere d'accordo, i dirigenti RAI non sono certo il massimo finché si limitano a copiare la concorrenza, certo se chi li sceglie è il governo, cioè il capo dell'azienda concorrente...Diciamo che il disegno è abbastanza semplice, riempire di mondezza i palinsesti delle reti in chiaro per constringerci ad acquistare pacchetti a pagamento sul digitale o sul satellite, rassegnamoci, non pagheremo più il canone, pagheremo qualche abbonamento a premium, sky o qualunque altra cosa ci propineranno; un abbonamento per lo sport, un altro per i film, un altro ancora per i documentari e via dicendo.
  • Ricky scrive:
    Quanti discorsi..
    Si sente di tutto...il balzello rai e' odiato dalla gente perche' iniquo,viene richiesto uguale a tutti, ricchi e poveri.Oltre all'iniquita' ha pure un sentore di farsa, visto che la RAI e non solo lei vuole la LEGGE e non la rispetta, chiede soldi ma non da' alcuna informazione di come questi vengono usati.La RAI ha tre reti enon e' un bene, se vuoi fare la tv di stato non te ne servono TRE DI CACCA ma una SERIA.Se si vuole un po di svago, se si vuole spegnere il cervello (e poi andare a votare, ad esempio) si puo' sempre usare qualche rete privata...Sono li apposta...e non sono GRATIS...paghi in ore della tua vita che perdi guardandoti SPOT a gogo'oltre persino il limite imposto dalla UE, che le reti private schivano tranquillamente,quindi sono FUORILEGGE, senza tanti problemi.La RAI vuole soldi, vuole decidere lei QUANTI e COSA FARNE,senza dare nemmeno ai cittadini un po di trasparenza.Cosi' non ci stiamo,RAI attaccati al tram.Fate un solo canale, metteteci solo cose di contenuto utile alla crescita dei cittadini,il resto lo mette Mediaset soci.Poi ne riparliamo...la rai da' soldi ad un mucchio di gente INUTILE e costosa...sarebbe bene TAGLIARE...PS:non sentivamo la mancanza di RAI4...eppure c'e' anche quella...
  • arnaldone scrive:
    Nuova Campagna: 'urla anche tu..
    ..mannaggia la diocesi di fronte alla mensa del quirinale'chi ci sta?!?
  • ITALIANO INDIGNATO scrive:
    Ma chi dice che te lo piombano?
    Io sono ormai 4 anni che non gli dò + una lira a quei ladroni della rai....Si sono venuti un paio di volte...non li ho fatti entrare e se ne sono andati...Da allora MAI + rivisti e mai + pagato il canone....oltretutto x un servizio che fà schifo....mai puntuale e miseramente gestito....NON REGALATE + I VS SOLDI ALLA RAI...se facessero e dessero un servizio degno e di rispetto allora sarebbe giusto pagare ma non lo fanno.Concludo formulando una semplice domanda:se voi andate dal barbiere e gli chiedete di farvi i capelli in un certo modo e quello ve li fà in tutt'altra maniera lo pagate lo stesso?beh qui è la stessa cosa...voi chiedete un servizio che da ANNI ed ANNI non vi danno...perchè lo dovete pagare?;)
  • Gengis Khan scrive:
    vecchia storia
    La campagna e' gia' stata fatta e portata avanti piu' di 10 anni fa' , se non ricordo male da parte della lega nord. Tutti i moduli/dichiarazioni/indirizzi erano scaricabili da internet e tutte le possibilita' legali/fiscali erano gia' state vagliate e disaminate a fondo. Molti lo hanno applicato e fatto ma la situazione disdette e' rimasta la stessa identica: ciclicamente qualcuno la cavalca ma il fatto non porta a nulla di concreto. Personalmente gia' da allora non pago piu' il canone ma mi rendo conto di essere in un limbo di pseudolegalita'. Nessuno mi controlla, nessuno e' mai venuto e ricevo le stesse lettere minatorie di prima che comunque ora straccio regolarmente e senza neanche piu' aprirle...
  • arnaldone scrive:
    Nuova campagna: 'urla anche tu..
    ..porca mad__na davanti il quirinale'chi è che ci sta?!? ci diamo appuntamento e facciamo tremare i vetri! ok?!?
  • Benzene scrive:
    No alla pubblicità
    La RAI vuole il canone?Ok, paghiamolo pure, ma la pubblicità VA SOPPRESSA!
  • Paolino scrive:
    Chi mi sa rispondere?!
    Secondo la Rai e l'Agenzia delle entrate, non è necessario avere la Tv per dover pagare il canone, basta essere proprietari di mezzi "adattabili" alla ricezione del segnale tv.Per questo sostengono che anche chi ha solo un pc, senza possedere tv, deve pagare il canone.La mia domanda è: ma le aziende (che anche il piccolo artigiano un computerino ormai ce l'ha) il canone lo pagano? io francamente non credo. Se non lo pagano, su quali basi, in termini di diritto tributario?Grazie a chi proverà a chiarirmi questo dubbio!
    • Parolaro scrive:
      Re: Chi mi sa rispondere?!
      - Scritto da: Paolino
      Secondo la Rai e l'Agenzia delle entrate, non è
      necessario avere la Tv per dover pagare il
      canone, basta essere proprietari di mezzi
      "adattabili" alla ricezione del segnale
      tv.
      Per questo sostengono che anche chi ha solo un
      pc, senza possedere tv, deve pagare il
      canone.
      è stato chiesto più volte, da parte delle associazioni di consumatori, alla rai e a chi di dovere di chiarire una volta per tutte cosa si intende per dispositivi adattabili, ponendo pure la domanda su esempi concreti. Non hanno mai voluto fornire una risposta.
      • Nickmio scrive:
        Re: Chi mi sa rispondere?!
        Purtroppo la colpa di questo dilemma, è soltanto del Giudice della Suprema Corte di Cassazione, che sentenziò alcuni anni fa' che il canone non era un canone, bensì una tassa di possesso e che, invece di usare il termine secco di adatto, pensando di usare un linguaggio più ampolloso, più fintamente giuridico, decise di utilizzare quello di adattabile alla ricezione di segnali TeleVisivi.Un po' come molti, per indicare i pedali di una bicicletta, invece di chiamarli così, li chiama pedivelle, che, invecesono tutt'altra parte!Tuttavia, il Giudice, ha soltanto creato caos, perchè adatto vuol dire che funziona per un determinato scopo, mentre adattabile che potrebbe funzionare con determinati accorgimenti.Adattabile, ... pertanto anche il mio cesso, con tutta la componentistica elettronica è adattabile, e potrebbe adeguatamente attrezzato ricevere il segnale televisivo e diventare una TV.Infatti, la stessa Agenzia delle Entrate e la RAI, non sanno quali siano questi apparecchi adattati.Ragionando con un minimo di buon senso, si dovrebbe considerare il termine adattabile come il termine di adatto, e, adatti, sono tutti quegli apparecchi dotati di sintonizzatore TV, il cosiddetto Tuner TV, cioè il TV, il videoregistratore, il Decoder, ed il PC Tuner TV, cioè quella periferica che permette di vedere la TV nel PC.
        • aljerico scrive:
          Re: Chi mi sa rispondere?!
          Ma una legge non dovrebbe avere requisiti di chiarezza giuridica e non essere aperta a interpretazioni?
          • scorpioprise scrive:
            Re: Chi mi sa rispondere?!
            Dovrebbe. In effetti in tale modo la legge sarebbe uguale per tutti.Tuttavia, e qui voglio proprio essere polemico, la legge NON è uguale per tutti, pertanto dev'essere interpretabile - modificabile - adattabile (toh!) dal magistrato o avvocato di turno.
        • Das873 scrive:
          Re: Chi mi sa rispondere?!
          Aggiungo che anche se un pc non e' dotato di scheda/sintonizzatore TV, la TV puo' essere benissimo vista attraverso internet....La confusione, quindi, e' grande...
          • Boh... scrive:
            Re: Chi mi sa rispondere?!
            - Scritto da: Das873
            Aggiungo che anche se un pc non e' dotato di
            scheda/sintonizzatore TV, la TV puo' essere
            benissimo vista attraverso internet....Non credo perché quella non è una trasmissione radiotelevisiva... ovvero non utilizza onde radio (elettromagnetiche).
          • Fastweb scrive:
            Re: Chi mi sa rispondere?!
            Quindi se guardo la RAI esclusivamente su uno schermo LCD da computer collegato al set top box di Fastweb (trasmissione via cavo Ethernet) non devo pagare il canone? Permettimi di dubitarne. Una trasmissione è televisiva se ci vedi le trasmissione delle emittenti TV, non se lo fai tramite un'antenna VHS/UHF. Ricordi quando anni fa (prima del DVB-H) era stato detto che si doveva pagare il canone anche per i cellulari UMTS che facevano vedere la TV in streaming?
          • Boh... scrive:
            Re: Chi mi sa rispondere?!
            - Scritto da: Fastweb
            Quindi se guardo la RAI esclusivamente su uno
            schermo LCD da computer collegato al set top box
            di Fastweb (trasmissione via cavo Ethernet) non
            devo pagare il canone? Permettimi di dubitarne.
            Una trasmissione è televisiva se ci vedi le
            trasmissione delle emittenti TV, non se lo fai
            tramite un'antenna VHS/UHF. Ricordi quando anni
            fa (prima del DVB-H) era stato detto che si
            doveva pagare il canone anche per i cellulari
            UMTS che facevano vedere la TV in streaming?1) Lo devi pagare perché possiedi un monitor lcd, e non perché ricevi i programmi via cavo.2) I cellulari che ricevono i video in streaming non sono in grado di ricevere la normale programmazione televisiva (per ovvi motivi tecnici) e quindi sono dei dispositivi non atti e non adattabili alla ricezione radiotelevisiva.
        • Gengis Khan scrive:
          Re: Chi mi sa rispondere?!
          Quella del TunerTV e' una c@zzata dato che un manufatto e' adatto a vedere la tv anche senza tuner o sintonizzatore che dir si voglia: la tv si vede anche su internet per fare un esempio. Per cui dire "adatta" o "adattabile" non fa' differenza, l'errore non sta' li', ma alla base...
        • panza scrive:
          Re: Chi mi sa rispondere?!
          esatto.specie le pedivelle.
        • Anonimo anonimo scrive:
          Re: Chi mi sa rispondere?!
          Precisione innanzitutto: nessun giudice, ma il legislatore, nel lontano 21 febbraio 1938..."Chiunque detenga uno o più apparecchi atti od adattabili alla ricezione delle radioaudizioni è obbligato al pagamento del canone di abbonamento, giusta le norme di cui al presente decreto."
    • Paolino scrive:
      Re: Chi mi sa rispondere?!
      - Scritto da: Paolino[cut]
      Grazie a chi proverà a chiarirmi questo dubbio!La RAI e' la prima a non voler chiarire i dubbi sul canone!!!
  • torello scrive:
    Denuncia di furto
    La soluzione migliore è denunciare il furto e fare disdetta per furto della TV. Così risparmi pure i 5,16 euro di versamento. :D
  • dont feed the troll scrive:
    Per la redazione
    Non capisco perchè abbiate bloccato, ma non cassato completamente, quel ramo della discussioni che verteva su quanto bello o brutto fosse silviuccio.Mi sembra una discussione fuori luogo in questo forum.Tanto i fessi continueranno a pensare che governa bene e che ha il 99% dei consensi e gli altri continueranno a ridere (per no piangere) di tale idiozia.
    • ExTrEmE scrive:
      Re: Per la redazione

      Mi sembra una discussione fuori luogo in questo
      forum.e fin qui poteva essere un ottimo post
      Tanto i fessi continueranno a pensare che governa
      bene e che ha il 99% dei consensi e gli altri
      continueranno a ridere (per no piangere) di tale
      idiozia.Qui invece hai praticamente aperto un'altro post identico a quello.Un genio.
      • dont feed the troll scrive:
        Re: Per la redazione
        se cancelleranno il mio, allora dovranno cancellare anche gli altri.
        • ExTrEmE scrive:
          Re: Per la redazione
          - Scritto da: dont feed the troll
          se cancelleranno il mio, allora dovranno
          cancellare anche gli
          altri.Ma infatti farebbero bene a cancellarli tutti (e non ad-personam come hanno fatto con i miei, per esempio, nonostante non contenessero ne offese ne altro).Farebbero bene a cancellare tutti quelli non inerenti all'argomento.. come dovrebbe essere da regole di post.
  • gabriella giudici scrive:
    ci tocca pure difendere la Rai
    se il problema fosse il ripristino della legalità avrei altre priorità. Considerando che ora Rai Uno si immola al posto di Rete 4 per far posto a Europa 7, non pagare il canone Rai oggi sembra come sparare sull'ambulanza.Certo, la qualità della tv italiana è talmente imbarazzante che non potrei trovare una ragione per pagare il canone, ma di fronte al niente assoluto della tv commerciale e al ritorno sicuro di chi la possiede, mi tocca pure difendere la Rai.
    • ndr scrive:
      Re: ci tocca pure difendere la Rai
      ma di fronte al niente
      assoluto della tv commerciale e al ritorno sicuro
      di chi la possiede, mi tocca pure difendere la
      Rai...perchè, secondo te la rai non è una tv commerciale? Se così fosse dovrebbe essere priva di PUBBLICITA'...
    • Mamo scrive:
      Re: ci tocca pure difendere la Rai
      Mi trovo pienamente d'accordo con te, se sparisse il canone RAI automaticamente, e per primi, sparirebbero programmi come Report, Mi manda rai tre, Blu notte, Leonardo, TGR Neapolis, La storia siamo noi e altri meno conosciuti.Devo ammettere che non rimpiangerei il TG1, i cui direttori potrebbero addirittura fare le scarpe a Fede, ma la poca televisione vera e che genera informazione e cultura, oltretutto riconosciuta a livello internazionale, è proprio sulla RAI... siamo sicuri di volere in TV solo Matti e Veline?Vi faccio un esempio, la "Salvamanager" l'ha scovata Report... Blu notte ha avuto il coraggio di dire molte verità misconosciute sulla mafia negli ultimi 40 anni, se ci tolgono anche questo che ci rimane? Grillo?
  • MArtyn Clystere scrive:
    A sto punto anche le autostrade !!!
    dovrebbero smetterla di fare pagare gli ingressi, costuite con soldi pubblici e poi privatizzate e svendute ei benetton, in svizzera mica paghi per girare in autostradacome mai nessuno si sbatte per avere le strade gratis ?come mai l problema e sempre la Rai?
    • commento autostrare scrive:
      Re: A sto punto anche le autostrade !!!

      in svizzera mica paghi per
      girare in
      autostrada
      come mai nessuno si sbatte per avere le strade
      gratisCiao, giusto una precisazione, in Svizzera l'autostrada la paghi, ma in una forma diversa, paghi una quota una tantum all'anno, ti rilasciano un bollino da applicare sul parabrezza. Certo la cifra è molto contenuta, circa 50 euro, pero' si paga.MPSConcettualmente è giusto pagare le autostrade, le opere di asfaltatura, i ponti nuovi, i lavori di manutenzione vari , devono essere coperti in qualche modo, non è corretto la metodologia di calcolo dei costi, infatti alcune autostrade in punti strategici hanno un costo per km molto piu' altro di altri punti
      • Svizzera scrive:
        Re: A sto punto anche le autostrade !!!
        La Svizzera è piccolina e di conseguenza anche la sua rete autostradale non è molto estesa rispetto a quella italiana. Sono 1758 km (http://www.bfs.admin.ch/bfs/portal/it/index/themen/00/02/sektoriel/03_04/03_04_03/03_04_03_01.html) contro i 6.487,3 della nostra (http://www.autostrade.it/studi/dossier7.html).Il bollino svizzero costa 40 Franchi (http://www.ezv.admin.ch/zollinfo_privat/informationen/00421/index.html?lang=it) che ad oggi sono poco più di 26 euro (e non 50!). Fatte le proporzioni tra le estensioni delle reti autostradali un ipotetico bollino italiano costerebbe Facendo le debite proporzioni In Italia un bollino che permetta di circolare su tutta la rete costerebbe circa 100 euro. Sembra tanto ma i pendolari che pagano qualche euro ogni giorno ai caselli tra Varese e Milano sarebbero ben felici del cambiamento.
        • Funz scrive:
          Re: A sto punto anche le autostrade !!!
          - Scritto da: Svizzera
          Facendo le debite proporzioni In Italia un
          bollino che permetta di circolare su tutta la
          rete costerebbe circa 100 euro. Sembra tanto ma iLa Svizzera ha meno Km di autostrade ma anche meno abitanti, quindi da noi penso si dovrebbe pagare la stessa cifra pro-capite.
          • Svizzera scrive:
            Re: A sto punto anche le autostrade !!!
            Non hai tutti i torti ma, supponendo che i pedaggi servano soprattutto per la manutenzione, l'usura delle strade non dipende dal numero di abitanti della nazione bensì dal numero ed dal tipo di veicoli che circolano (un TIR a pieno carico rovina l'asfalto più di una Smart). Non ho statistiche di questo genere e quindi non posso stimare un costo dell'ipotetico bollino italiano, ricordo però che per la Svizzera passa molto traffico pesante diretto dall'Italia a Francia, Germania e ai paesi che stanno a nord, e viceversa. La A4 invece oltre a portare in Italia è anche una strada di transito da Spagna/Francia al sud est europeo. Se ci sia molto più traffico in transito per l'Italia di quello che attraversa la Svizzera non saprei.
      • tonzie scrive:
        Re: A sto punto anche le autostrade !!!
        Costa poco meno di 30 e nonostante il costo irrisorio sono tenute molto bene e difficilmente si trova traffico! Al contrario delle nostre: insufficienti per portata, care oltre l'immaginazione, spesso castrate da lavori in corso...
      • Paolino scrive:
        Re: A sto punto anche le autostrade !!!
        - Scritto da: commento autostrare[cut]
        parabrezza. Certo la cifra è molto contenuta,
        circa 50 euro, pero' si
        paga.Veramente sono 25 Euro...
        M
        PS
        Concettualmente è giusto pagare le autostrade, le[cut]Le autostrade sono state costruite con le tasse e i ricavi vanno ai privati... E' giusto pagare manutenzione e nuove opere, non e' giusto pagarle due volte: una con le tasse e la seconda con dei pedaggi.
        • masaniello scrive:
          Re: A sto punto anche le autostrade !!!
          Si costa 40 franchi (circa 25 euro) all'anno.Anche questo però non è troppo giusto perchè il pagamento è a forfait e non proporzionale all'uso che se ne fa.Parlando di autostrade molto meglio la Germania ...1. Rete autostradale di dimensioni paragonabile (se non superiore) a quella italiana2. Non si paga un centesimo3. Nessun limite di velocità generalizzatoChe volete di più? :)
    • beebox scrive:
      Re: A sto punto anche le autostrade !!!
      - Scritto da: MArtyn Clystere
      dovrebbero smetterla di fare pagare gli ingressi,
      costuite con soldi pubblici e poi privatizzate e
      svendute ei benetton, in svizzera mica paghi per
      girare in
      autostrada
      come mai nessuno si sbatte per avere le strade
      gratis
      ?
      come mai l problema e sempre la Rai?Perchè con la rai di fatto paghi per il possesso della TV (o di "qualunque apparcchio atto o adattabile ...", quindi anche una forchetta, visto che cattura le onde radio), il che equivale a farti pagare l'autostrada solo perchè hai l'auto, anche se poi l'autostrada non la usi. O anche se hai una ruota, perchè mettendoci intorno tutti il resto è "adattabile" ad automobile.
    • ndr scrive:
      Re: A sto punto anche le autostrade !!!

      come mai nessuno si sbatte per avere le strade
      gratis
      ?
      come mai l problema e sempre la Rai?Come qualcuno prima di me ti ha fatto notare:puoi fare a meno di usare l'autostrada, esistono "strade" alternative. Quindi sei tu che scegli di pagare per un servizio in più.puoi fare a meno di guardare la rai, esistono altri canali. Ma in questo caso paghi lo stesso, per un servizio che non vuoi e non usi.
  • michele 40 scrive:
    reato
    n°1) il canone rai è una tassa ed invitare a non pagarla è un reato.2°) il canone rai è una tassa che si paga in tutti i paesi del mondo per cui non è un' astrusità tutta italiana come qualcuno sostiene3°) in Italia abbiamo il canone più basso d'Europa grazie a Berlusconi, in conflitto d'interesse, che non vuole far arrivare risorse ad un concorrente4°) non è difficile, visto quanto sopra, immaginare chi sta orchestrando la campagna "no canone"5°)non abboccate!!!!!!!!!!!
    • Fai il login o Registrat scrive:
      Re: reato
      - Scritto da: michele 40
      n°1) il canone rai è una tassa ed invitare a non
      pagarla è un
      reato.non è questo l'invito per cui delle tre una: o non hai letto, o fingi di non aver capito, o hai delle difficoltà di comprensione Sceli la uno, la due o la treeeeeeeeee? :-D
    • beebox scrive:
      Re: reato
      - Scritto da: michele 40
      n°1) il canone rai è una tassa ed invitare a non
      pagarla è un
      reato.Ma l'invito è a chiedere tutti la piombatura del TV, per poi non pagare più il canone. Questa procedura è prevista dalla legge e quindi non è un reato.
    • chicco scrive:
      Re: reato
      i sinistroidi pur di andar contro al B. si taglierebbero le pal*e per lanciargliele... per fortuna ci pensa Uolter ad autodistruggervi!
      • Paolino scrive:
        Re: reato
        - Scritto da: chicco
        i sinistroidi pur di andar contro al B. si
        taglierebbero le pal*e per lanciargliele... per
        fortuna ci pensa Uolter ad
        autodistruggervi!I destri invece gli servono pal*e e cu*o sul piatto d'argento, e pensano di fare un affare! :D
      • aljerico scrive:
        Re: reato
        Bravo continua con questa tiritera destra contro sinistra che intanto loro stan sempre li e mangiano a spese tue.
      • enricox scrive:
        Re: reato
        ...solito discorso con spessore da bar, ma d'altra parte cosa aspettarsi dalla maggior parte degli italiani ?
  • Luca scrive:
    Agirei anche per dispendio di denaro pub
    Secondo me l'iniziativa di ADUC e' lodevole ma ancora insufficiente.Da anni pur non disponendo di alcun apparecchio ne' radio ne' TV ricevo almeno 2 raccomandate l'anno.Ma siamo tutti noi che paghiamo le spese postali (e non solo) senza alcun motivo. Questo e' DISPENDIO DI DENARO PUBBLICO del tutto inutile.Capisco che alle Poste (ormai privatizzate) cio' faccia molto comodo, ma come cittadino che paga le tasse (dovute) mi indigno di fronte all'inutile sperpero.Chiudiamo o vendiamo allora la RAI, se non tutti i canali, almeno 2 delle N reti (rai sat ed altre amenita'), lasciamone una sola pagata con le tasse degli italiani e finiamola con assurde leggi (pardon regi-decreti) del 1938!Insomma ci sarebbe un modo per fare cassa con tutte le necessita' della criti attuale sfruttiamola no?E' una vergognoa italiana emulata solo in parte dagli inglesi che con la BBS offrono un servizio enormemente superiore.Luca
    • LouCypher scrive:
      Re: Agirei anche per dispendio di denaro pub
      - Scritto da: Luca
      Chiudiamo o vendiamo allora la RAI, se non tutti
      i canali, almeno 2 delle N reti (rai sat ed altre
      amenita'), lasciamone una sola pagata con le
      tasse degli italiani e finiamola con assurde
      leggi (pardon regi-decreti) del
      1938!Per quanto l'abbia seguito solo marginalmente, mi sembra che il caso Alitalia sia alquanto didattico, per quel che riguarda chiudere un'azienda legata allo Stato Italiano: se anche è in perdite disastrose, c'è chi si appella a non poterla vendere o chiudere, motivandolo con una perdita d'immagine (sic).Figurarsi la proposta di chiudere aziende come Rai, che riescono a creare fatturato senza il bisogno di avere prodotti -- e qui mi viene da pensare alla SIAE, ma anche agli istituti bancari, alle compagnie assicurative, e chi più ne ha più ne metta.
  • Dario Cecconi scrive:
    Ma uno non può...
    ...non pagare il canone, ignorare le lettere, non aprire agli sconosciuti (come mi diceva sempre mia nonna :-), e poi, quando si presenta il funzionario, il carabiniere etc con il mandato del giudice, affermare che la tv che c'è in salotto è stata acquistata il giorno stesso?
    • amedeo scrive:
      Re: Ma uno non può...
      in teoria si, purche' faccia MOLTA attenzione quando va a comperare un televisore: se ti chiedono il codice fiscale o altri dati personali, sappi che e' per notificarli all'ufficio competente, dal quale riceverai dopo un po' di tempo la richiesta di pagamento giustificata dal riscontro del tuo acquisto. Per ovviare alla cosa puoi 1) mandare il venditore a stendere e comprare in un altro negozio (l'obbligo di notifica per il venditore non c'e' piu') 2) fornire il codice fiscale di qualcuno che sia abbonato.Grazie a questo scherzo (la richiesta dei dati senza indicare che servono alla denuncia), alcune persone che hanno comperato un televisore per regalarlo, si sono trovate la richieta di pagamento del canone pur non avendo il televisore in casa, dovendo poi attivare delle pratiche per giustificare il mancato abbonamento.
    • Max Della Torre scrive:
      Re: Ma uno non può...
      - Scritto da: Dario Cecconi
      ...non pagare il canone, ignorare le lettere, non
      aprire agli sconosciuti (come mi diceva sempre
      mia nonna :-), e poi, quando si presenta il
      funzionario, il carabiniere etc con il mandato
      del giudice, affermare che la tv che c'è in
      salotto è stata acquistata il giorno
      stesso?Ho cambiato vari domicili in questi ultimi 10 anni e puntualmente a ogni cambio mi arrivano le lettere minatorie della Rai. Ho sempre risposto con una raccomandata con RR dicendo di "non rompere" che il tv non ce l'avevo e che se volevano potevano passare a controllare...Per il resto mai avuto problemi.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Ma uno non può...

      ...non pagare il canone, ignorare le lettere, non
      aprire agli sconosciuti (come mi diceva sempre
      mia nonna :-), e poi, quando si presenta il
      funzionario, il carabiniere etc con il mandato
      del giudice, affermare che la tv che c'è in
      salotto è stata acquistata il giorno
      stesso?A parte i punti fondamentali, tipoa) devi averlo comprato in contanti (i dati di bancomat e carta di credito possono essere usati per controlli incrociati)b) devi averlo comprato senza usare carte sconti e/o tessere punti e/o cose simili (idem come sopra) c) non devi aver spedito il tagliando di garanzia (idem come sopra)...resta il problema che tu non hai uno scontrino che lo dimostra... dovresti dire che te l'hanno regalato (e metteresti nei "guai" qualcun altro) o che l'hai trovato di fianco al bidone dei rifiuti ;-)
      • Petrov scrive:
        Re: Ma uno non può...

        ...resta il problema che tu non hai uno scontrino
        che lo dimostra... Non si è tenuti a conservare gli scontrini.
        • Dario Cecconi scrive:
          Re: Ma uno non può...
          a proposito di questo, potete certamente chiarirmi una cosa... si dice che "l'onere della prova spetta a chi afferma", giusto? Io affermo che ho comprato un tv ieri; ma loro affermano che *non* l'ho comprato ieri... Se non ho lo scontrino, chi ha ragione?
          • Parolaro scrive:
            Re: Ma uno non può...
            - Scritto da: Dario Cecconi
            a proposito di questo, potete certamente
            chiarirmi una cosa... si dice che "l'onere della
            prova spetta a chi afferma", giusto? Io affermo
            che ho comprato un tv ieri; ma loro affermano che
            *non* l'ho comprato ieri... Se non ho lo
            scontrino, chi ha
            ragione?Se spacci di aver comprato ieri un telefunken del 1980 sicuramente loro. Se sul tuo televisore c'è uno strato di polvere idem.
          • krane scrive:
            Re: Ma uno non può...
            - Scritto da: Parolaro
            - Scritto da: Dario Cecconi

            a proposito di questo, potete certamente

            chiarirmi una cosa... si dice che "l'onere della

            prova spetta a chi afferma", giusto? Io affermo

            che ho comprato un tv ieri; ma loro affermano
            che

            *non* l'ho comprato ieri... Se non ho lo

            scontrino, chi ha

            ragione?

            Se spacci di aver comprato ieri un telefunken del
            1980 sicuramente loro. Se sul tuo televisore c'è
            uno strato di polvere idem.E se l'ho comprato usato ?O se mel'hanno regalato perche' se ne sono presi uno nuovo ?
      • tienitela scrive:
        Re: Ma uno non può...
        - Scritto da: Nome e cognome
        ...resta il problema che tu non hai uno scontrino
        che lo dimostra... e loro non hanno la prova che dimostri che l'hai comprato 1 mese fa e non oggi, quindi non ce la fanno ad incastrarti.
    • tienitela scrive:
      Re: Ma uno non può...
      - Scritto da: Dario Cecconi
      ...non pagare il canone, ignorare le lettere, non
      aprire agli sconosciuti (come mi diceva sempre
      mia nonna :-), e poi, quando si presenta il
      funzionario, il carabiniere etc con il mandato
      del giudice, affermare che la tv che c'è in
      salotto è stata acquistata il giorno
      stesso?infatti alla fine un modo c'è sempre per non pagare e l'eventualità che vengano a controllare in casa è prossima allo 0,000000000000000000001%
    • accomaz scrive:
      Re: Ma uno non può...
      Se non sbaglio per poter entrare in casa QUALUNQUE organismo deve avere un mandato di perquisizione; per averlo sono necessarie non so quante scartoffie e soprattutto il sospetto di un reato grave.Ora, se realmente riuscissero ad ottenere un mandato, allora comincerei a pensare che in questa italia (scritto volutamente in minuscolo) quello che conta è riuscire a spremere le vacche grasse per far arricchire sempre gli stessi!Penso ci siano dei reati ben più gravi da punire che quello di pagare una tassa inutile e che serve a pagare programmi schifosi e privi di cultura, di insegnamento, di REALE svago quali NON sono l'isola dei famosi, programmetti comprati dall'estero sui quali l'unica fatica è quella addirittura di tradurre delle domande.Non ho veramente parole!!!
  • tienitela scrive:
    più che altro il canone è troppo alto
    più che altro il canone è troppo alto. costringere i cittadini a pagare oltre 100 euro all'anno per avere il sacrosanto diritto d'informazione che la costituzione italiana dovrebbe garantisce, è un furto!Poi come al solito noi italiani che siamo regolari dobbiamo pagare, mentre tutti quei casermoni pieni zeppi di extracomunitari e antenne a go-go non pagano, e nessuno li va a controllare perchè "poverini" a malapena hanno il permesso di soggiorno, se va bene... Signori la Legge non è uguale per tutti?
    • Lele scrive:
      Re: più che altro il canone è troppo alto
      No, la legge non è uguale per tutti, perché la mia Costituzione italiana non parla affatto di diritto d'informazione.
      • tonzie scrive:
        Re: più che altro il canone è troppo alto
        Perché sarebbe informazione quella che danno in Tv... :-0 Non me n'ero mai accorto...
  • obhiun scrive:
    Guardo il computer
    ma chi la paga la rai? io mi vergognerei ad andare con il modulino allo sportello, già m'immagino la gente che sbirciando capisce quello che sto facendo e si trattiene a stento dal darmi del coglione.invece fa figo pagare il digitale, le partite e i film (4 in croce + telefilm insulsi che trovi mesi prima su internet) costano meno che le partite da sole, oppure sky che costa tantissimo, ma ci sono i finti documentari o le cazzate più prevedibili che abbia mai visto.il canone rai no e il canone alla iena ridens o a quell'altro si?io sto progettando di mettermi un piccolo computer dietro il televisore al plasma, senza esagerare in potenza, con ubuntu, mi scarico i film e me li vedo in alta definizione anche nei formati mkv e tutti gli altri, e mi vedo i video di youtube (risoluzione pessima, ma contenuti interessanti) che attualmente guardo molto più della tv, e volendo leggo anche i vari blog che hanno sostituito il telegiornale. la tv è del secolo scorso ed è sempre stata controllata dall'autorità, se si toglie di mezzo non la rimpiange nessuno. mouse e tastiera senza fili per controllarlo dalla poltrona, ma a che serviva la tv????... e le partite? a me non me può fregar di meno, ma in altre nazioni si guardano in streaming ... perché pagare quando le cose ci sono lo stesso? vi fate l'abbonamento sky perché vi piacciono di più i commentatori? fate prima ad assumerne due solo per voi.
    • Concordo scrive:
      Re: Guardo il computer
      ...però, lo stato pretenderebbe il canone RAI anche dal PC.
      • m00f scrive:
        Re: Guardo il computer
        E anche dalle radio, a partire da quella dell'auto sino al lettore mp3 o cellulare in grado di ricevere segnali radio.
        • Vogliounafa twa scrive:
          Re: Guardo il computer
          - Scritto da: m00f
          E anche dalle radio, a partire da quella
          dell'auto sino al lettore mp3 o cellulare in
          grado di ricevere segnali
          radio.No, il canone per la radio non esiste più e quello per l'autoradio è stato inglobato nel bollo auto.
      • Felipe Ramos scrive:
        Re: Guardo il computer
        Veramente può pretendere anche dalla macchinetta del caffè, basta che sia in grado di essere trasformata in qualcosa per ricevere la radio o la televisione, per quanto ne so...
    • gioca90 scrive:
      Re: Guardo il computer
      Ciao, faccio cosi da due anni, non ho la tivu e vivo felicemente di youtube, film e wikipedia!Solo che ho radio, pc e tutto il resto, che viene catalogato (assurdamente) come rai-dipendente...
      • il signor rossi scrive:
        Re: Guardo il computer
        - Scritto da: gioca90
        Ciao, faccio cosi da due anni, non ho la tivu e
        vivo felicemente di youtube, film e
        wikipedia!
        Solo che ho radio, pc e tutto il resto, che viene
        catalogato (assurdamente) come
        rai-dipendente...già, anche io non guardo mai la tv, il problema è:- i film devi guardarteli su un televisore, no? Se ti piace il cinema... ed ecco che scatta il canone rai.- decidi di non usare un televisore ma il monitor del tuo pc? Ma la rai trasmette anche su internet (www.yalp.it), ed ecco che scatta il canone rai.In sostanza, il canone non è legato alla fruizione dei programmi rai, ma al possesso di un televisore o un pc + connessione adsl, quindi non c'è scampo.
        • obhiun scrive:
          Re: Guardo il computer

          già, anche io non guardo mai la tv, il problema è:
          - i film devi guardarteli su un televisore, no?
          Se ti piace il cinema... ed ecco che scatta il
          canone
          rai.
          - decidi di non usare un televisore ma il monitor
          del tuo pc? Ma la rai trasmette anche su internet
          (www.yalp.it), ed ecco che scatta il canone
          rai.
          In sostanza, il canone non è legato alla
          fruizione dei programmi rai, ma al possesso di un
          televisore o un pc + connessione adsl, quindi non
          c'è
          scampo.non vorrei sembrare un imbroglione, ma io il canone, da 5 anni che vivo solo, non l'ho mai pagato e non sono arrivate lettere che comunque avrei ignorato. abito al centro-nord in zone non disagiate, quindi non so se gli altri esagerano o sono stati sfigati, quello che so per certo è che nei prossimi mesi converrà comprare una serratura migliore o un fucile piuttosto che pagare tasse ingiuste. io di certo non comincerò a pagare, per servizi di disinformazione statale che non voglio usare neanche per sbaglio, in questo periodo.
        • Pietro Rossi scrive:
          Re: Guardo il computer
          - Scritto da: il signor rossi
          - decidi di non usare un televisore ma il monitor
          del tuo pc? Ma la rai trasmette anche su internet
          (www.yalp.it), ed ecco che scatta il canone
          rai."Gentile Cliente,per accedere ai contenuti live e multimediali di Yalp! è necessario installare il Flash Player.Per scaricare l'ultima versione accedi al Centro Download di Adobe Flash Player"(anonimo) p)
    • Funz scrive:
      Re: Guardo il computer
      - Scritto da: obhiun

      io sto progettando di mettermi un piccolo
      computer dietro il televisore al plasma, senza
      esagerare in potenza, con ubuntu, mi scarico i
      film e me li vedo in alta definizione anche nei
      formati mkv e tutti gli altri, e mi vedo i video
      di youtube (risoluzione pessima, ma contenutiè un bel po' che ci penso anche io, qual'è la soluzione che adotteresti?A me piacerebbe un sistema completamente fanless che consumi pochi W, ma finora non ho trovato nulla che supporti i video in HD. Qualche dritta?Grazie!
      • dont feed the troll scrive:
        Re: Guardo il computer
        ho appena preso un packard store n play.E' ancora imballato quindi non so se funziona...pero' dovrebbe supportare anche l'HD.
  • davide73 scrive:
    ma Silvio...
    ...prima di entrare in politica non urlava contro il "canone"... ora se n'è scordato??
    • el greco scrive:
      Re: ma Silvio...
      te lo dico io perchè se n'è scordato: perchè con il canone si ritrova gratis altre 3 reti da poter controllare dalla sua attuale posizione ed inoltre senza il canone la rai sarebbe costretta ad essere molto più aggressiva sul mercato degli introiti pubblicitari, mercato sul quale il caro silvio ha attualmente una posizione predominante (grazie anche alla legge gasparri). Insomma l'eliminazione del canone costringerebbe a rivedere totalmente l'assetto televisivo magari con il "rischio" di dover creare le basi per una reale concorrenza. Ecco perchè silvio se n'è scordato
      • pippo scrive:
        Re: ma Silvio...

        te lo dico io perchè se n'è scordato: perchè con
        il canone si ritrova gratis altre 3 reti da poter
        controllare dalla sua attuale posizione ed
        inoltre senza il canone la rai sarebbe costretta
        ad essere molto più aggressiva sul mercato degli
        introiti pubblicitari, mercato sul quale il caro
        silvio ha attualmente una posizione predominante
        (grazie anche alla legge gasparri). Insomma
        l'eliminazione del canone costringerebbe a
        rivedere totalmente l'assetto televisivo magari
        con il "rischio" di dover creare le basi per una
        reale concorrenza. Ecco perchè silvio se n'è
        scordatoUn altro comunista ;)
        • dont feed the troll scrive:
          Re: ma Silvio...
          - Scritto da: pippo
          Un altro comunista ;)Evidentemente per voi: persona senziente= comunista.Ne devo dedurre che secondo te e quelli come te: destro = non senziente?No perchè non è poi così sbagliato...
      • sk000ks scrive:
        Re: ma Silvio...
        - Scritto da: el greco
        te lo dico io perchè se n'è scordato: perchè con
        il canone si ritrova gratis altre 3 reti da poter
        controllare dalla sua attuale posizione ed
        inoltre senza il canone la rai sarebbe costretta
        ad essere molto più aggressiva sul mercato degli
        introiti pubblicitari, mercato sul quale il caro
        silvio ha attualmente una posizione predominante
        (grazie anche alla legge gasparri). Insomma
        l'eliminazione del canone costringerebbe a
        rivedere totalmente l'assetto televisivo magari
        con il "rischio" di dover creare le basi per una
        reale concorrenza. Ecco perchè silvio se n'è
        scordatostraquoto
    • Paolino scrive:
      Re: ma Silvio...
      - Scritto da: davide73
      ...prima di entrare in politica non urlava contro
      il "canone"... ora se n'è
      scordato??Sara' stato frainteso...Prima urlava anche contro le "svendite" dell'Italia da parte della sinistra, ora invece lui fa gli stessi regali alle stesse persone!!!!Prima alitalia, ora le universita'... tutte pronte per essere regalate a speculatori privati.Quale sara' il prossimo passo? Magari regalare la RAI a se stesso??
    • Diego scrive:
      Re: ma Silvio...
      Secondo me e` semplicemente perche` sarebbe un suicidio politico.Gia` e` accusato di detenere il monopolio della TV in Italia, eliminare il canone sarebbe visto come un indebolire (vedi "far sparire") la RAI a beneficio di Mediaset
  • ExTrEmE scrive:
    Ma non sarebbe più semplice...
    .. trasformare definitivamente il canone rai in quello che è? Una tassa di possesso e amen. Legata alla grandezza del televisore ed all'età dello stesso. Più invecchia meno paghi fino ad un tetto minimo e stop.Con buona pace di tutto e tutti.Se invece un canone devi rimanere, trasformiamo la rai in una specie di pay-tv. PAghi il canone Rai, prendi il decoder in comodato, guardi rai.. altrimenti ciccia.sarebbe tanto semplice.Il fatto è che così è tanto più comoda.:-/
    • Jiraya scrive:
      Re: Ma non sarebbe più semplice...
      una tassa sul posssesso della tv, secondo la quale piu' e' grande e piu' e' nuovo, piu' paghi???Se la rileggi penso che ti renderai conto da solo ....
      • ExTrEmE scrive:
        Re: Ma non sarebbe più semplice...

        una tassa sul posssesso della tv, secondo la
        quale piu' e' grande e piu' e' nuovo, piu'
        paghi???
        Se la rileggi penso che ti renderai conto da solo
        ....Ci vedi qualcosa di tanto strano. Male.Ora il canone rai non è altro che questo.. una tassa di possesso della tv sotto mentite spoglie.Un canone per definizione è un corrispettivo che io **volontariamente** elargisco per ottenere in cambio un servizio **che voglio**. Se io non pago il canone rai sono contro legge.. PERCHE'?La TV l'ho comperata con i MIEI soldi per guardare quello che VOGLIO IO non quello che vuole lo stato.Se voglio guardare solo La7, MTV e/o mediaset e/o digitale terrestre, PERCHE' devo pagare il canone rai?Facciamola finita con questa farsa.Se è un canone vero e proprio, dai la possibilità di scegliere se vederla o no con un decoder.Se è una tassa di possesso della tv, la si paga propprzionalmente alla Tv posseduta e non come una tantum (perchè sarebbe ingiusto far pagare la stessa tassa di possesso uguale a chi ha un 19"crt ed a chi ha un 52"LCD di ultima generazione); così come è per un veicolo che paga una tassa di possesso in base alla potenza (che imho è pure sbagliato, io posseggo il valore del mezzo, non la sua potenza).
        • dont feed the troll scrive:
          Re: Ma non sarebbe più semplice...
          - Scritto da: ExTrEmE

          una tassa sul posssesso della tv, secondo la

          quale piu' e' grande e piu' e' nuovo, piu'

          paghi???

          Se la rileggi penso che ti renderai conto da
          solo

          ....

          Ci vedi qualcosa di tanto strano. Male.
          Ora il canone rai non è altro che questo.. una
          tassa di possesso della tv sotto mentite
          spoglie.
          Veramente mica tanto sotto mentite spoglie, che sia una tassa di possesso è + che chiaro da diversi anni.Tanto è vero che è l'agenzia delle entrate a esigerne il pagamento.
          Un canone per definizione è un corrispettivo che
          io **volontariamente** elargisco per ottenere in
          cambio un servizio **che voglio**. Se io non pago
          il canone rai sono contro legge..
          PERCHE'?Perchè è rimasta nelal cultura e nel costume la parola canone, ma, come fai bene a far notare, non è un canone.
          La TV l'ho comperata con i MIEI soldi per
          guardare quello che VOGLIO IO non quello che
          vuole lo
          stato.
          Se voglio guardare solo La7, MTV e/o mediaset e/o
          digitale terrestre, PERCHE' devo pagare il canone
          rai?Per lo stesso motivo per cui dalle tue tasse e imposte pagano gli ospedali anche se non sei malato.
          Se è una tassa di possesso della tv, la si paga
          propprzionalmente alla Tv posseduta e non come
          una tantum (perchè sarebbe ingiusto far pagare la
          stessa tassa di possesso uguale a chi ha un
          19"crt ed a chi ha un 52"LCD di ultima
          generazione);perchè indipendentemente dal fatto che tu ne usufruisca con un plasma o con un biano e nero valvolare, del servizio usufruisci nella stessa misura.
          così come è per un veicolo che paga
          una tassa di possesso in base alla potenza (che
          imho è pure sbagliato, io posseggo il valore del
          mezzo, non la sua
          potenza).Perchè quello che paghi difatto è l'inquinamento che produci e i carburanti che impieghi, ergo + è potente l'auto + inquini e + carburante usi.
          • advange scrive:
            Re: Ma non sarebbe più semplice...

            Veramente mica tanto sotto mentite spoglie, che
            sia una tassa di possesso è + che chiaro da
            diversi
            anni.
            Tanto è vero che è l'agenzia delle entrate a
            esigerne il
            pagamento.Non è vero: chi tel'ha detta questa cosa? E' la Rai ad esigere il pagamento.

            Perchè è rimasta nelal cultura e nel costume la
            parola canone, ma, come fai bene a far notare,
            non è un
            canone.Infatti non lo è: è una tassa, non c'entra nulla col fatto che uno veda o no la RAI. RD 246 del 1938

            Per lo stesso motivo per cui dalle tue tasse e
            imposte pagano gli ospedali anche se non sei
            malato.Esatto
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Ma non sarebbe più semplice...
            - Scritto da: advange

            Veramente mica tanto sotto mentite spoglie, che

            sia una tassa di possesso è + che chiaro da

            diversi

            anni.

            Tanto è vero che è l'agenzia delle entrate a

            esigerne il

            pagamento.
            Non è vero: chi tel'ha detta questa cosa? E' la
            Rai ad esigere il
            pagamento.Il versamento va effettuato a Agenzia delle Entrate - S.A.T. Sportello Abbonamenti TV - Ufficio Torino 1 - c.p. 22 10121 '
          • ExTrEmE scrive:
            Re: Ma non sarebbe più semplice...

            Perchè è rimasta nelal cultura e nel costume la
            parola canone, ma, come fai bene a far notare,
            non è un
            canone.Allora non lo chiamiamo canone per prendere per il c*lo il popolo (perchè poi di questa motivazione si tratta.. per non far sentire la parola tassa).

            La TV l'ho comperata con i MIEI soldi per

            guardare quello che VOGLIO IO non quello che

            vuole lo stato.

            Se voglio guardare solo La7, MTV e/o mediaset
            e/o

            digitale terrestre, PERCHE' devo pagare il
            canone

            rai?
            Per lo stesso motivo per cui dalle tue tasse e
            imposte pagano gli ospedali anche se non sei
            malato. Ma mi sta bene. Pero' me la chiami col suo nome e la tratti come tale (e vai a versarla in toto allo stato).Pero' per trattarla come una tassa, va parametrizzata per equità di trattamento verso tutti.
            perchè indipendentemente dal fatto che tu ne
            usufruisca con un plasma o con un biano e nero
            valvolare, del servizio usufruisci nella stessa
            misura.Torniamo al punto di prima, così. A questo punto torna ad essere un canone per un servizio.Pago un canone per un servizio o una tassa sull'apparato?Se pago un canone per un servizio è giusto quello che dici tu (anche se non in toto.. usufruire di trasmissioni tv con un plasma+hometheatre non è uguale ad usufruirne con b/n valvolare..), se paghi il possesso dell'apparato è giusto quello che dico io con relative parametrizzazioni in base a qualcosa di oggettivo.. altrimenti non sarebbe cosa equa come dovrebbero essere le tasse.

            così come è per un veicolo che paga

            una tassa di possesso in base alla potenza (che

            imho è pure sbagliato, io posseggo il valore del

            mezzo, non la sua

            potenza).
            Perchè quello che paghi difatto è l'inquinamento
            che produci e i carburanti che impieghi, ergo + è
            potente l'auto + inquini e + carburante
            usi.Se paghi l'inquinamento allora mi parametrizzi la tassa alle emissioni.. perchè è troppo comoda parametrizzare secondo dove si incamera di più. Oggi ci sono auto da 260cv E4/E5 che inquinano molto meno di una Euro3 da 120.. eppure pagan di più.E' una questione di chiarezza.Ma qui rischiamo di andare OT, cmq il discorso è sempre quello di stabilirew di cosa si tratta.. che è poi alla base di tutto, imho.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Ma non sarebbe più semplice...
            Secondo me non ti è chiara la differenza tra tassa e imposta.Quanto alle auto...il discorso è complesso ma ot.
          • ExTrEmE scrive:
            Re: Ma non sarebbe più semplice...

            Secondo me non ti è chiara la differenza tra
            tassa e imposta.La tassa è un qualcosa che si eroga allo stato per ottenere determinati servizi dallo stato o dagli enti pubblici (ergo serivizi sanitari, infrastrutture etc etc).L'imposta è una somma che si versa allo stato senza specificità di utilizzo.Imho il punto è chiarire cosa ca**o è il "canone rai".Se è un canone lo si considera tale.. ma allora io non lo pago e tu non mi fai vedere la RAI e non mi sigilli la tv (trova tu il modo, a me cittadino importa poco del metodo).Se è una tassa me la fai versare allo stato e mi specifichi che pago quella tassa che per il servizio X, ma non mi puoi far pagare la tassa sulla TV perchè ipoteticamente io mi potrei pure prendere un ble 52" per guardarmici SOLO i blue-ray/DVD in HD e quindi non usufruirei di alcun servizio od infrastruttura.Se è una imposta me la fai versare nelle casse dello stato con un criterio definito e proporzionalmente uguale per tutti.Imho non ci sono altre strade. Ma in primis bisogna stabilire cos'è.Non mi risulta che in altri paesi esista una cosa simile.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Ma non sarebbe più semplice...
            - Scritto da: ExTrEmE

            Secondo me non ti è chiara la differenza tra

            tassa e imposta.

            La tassa è un qualcosa che si eroga allo stato
            per ottenere determinati servizi dallo stato o
            dagli enti pubblici (ergo serivizi sanitari,
            infrastrutture etc
            etc).
            L'imposta è una somma che si versa allo stato
            senza specificità di
            utilizzo.
            Molto bene.
            Imho il punto è chiarire cosa ca**o è il "canone
            rai".è una tassa.Il servizio è la televisione di stato, e il criterio impositivo è il possesso di un apparecchio che ti permetta di usufruire del servizio.
            Se è un canone lo si considera tale.. ma allora
            io non lo pago e tu non mi fai vedere la RAI e
            non mi sigilli la tv (trova tu il modo, a me
            cittadino importa poco del
            metodo).
            Il modo è quello di sigillarti la tv.
            Se è una tassa me la fai versare allo stato e mi
            specifichi che pago quella tassa che per il
            servizio X, ma non mi puoi far pagare la tassa
            sulla TV perchè ipoteticamente io mi potrei pure
            prendere un ble 52" per guardarmici SOLO i
            blue-ray/DVD in HD e quindi non usufruirei di
            alcun servizio od
            infrastruttura.
            Allora potevi prendere un semplice monitor, senza sintonizzatore.Il problema di cui si lamenta l'aduc è proprio questo.Il principio non è che se posso usufruire del servizio allora pago la tassa annessa, ma basta che io possegga un apparecchio, che con facili modifiche possa permettermi di usufruire del servizio.Ma a quel punto biosgnerebbe definire "facili" e "modifiche" pure, al punto che nemmeno la Rai stessa, nè l'agenzia delle Entrate, nè tantomeno il ministero delle Comunicazioni ti sanno dire con quali apparecchi si deve pagare la tassa.
            Imho non ci sono altre strade. Ma in primis
            bisogna stabilire
            cos'è.a me sembra chiaro.
          • ExTrEmE scrive:
            Re: Ma non sarebbe più semplice...

            è una tassa.
            Il servizio è la televisione di stato, e il
            criterio impositivo è il possesso di un
            apparecchio che ti permetta di usufruire del
            servizio.Trasmissioni Televisive, appunto.Se esistesse solo la rai andrebbe bene. Oggi non esiste solo la rai, quindi è una tassazione ed un criterio improprio ed ingiusto, imho.

            Se è un canone lo si considera tale.. ma allora

            io non lo pago e tu non mi fai vedere la RAI e

            non mi sigilli la tv (trova tu il modo, a me

            cittadino importa poco del

            metodo).
            Il modo è quello di sigillarti la tv.Metodo ingiusto, visto che con la tv non guardo solo la rai ma altri infiniti canali liberi, ci gioco alla play, ci guardo un dvd etc.Non vedo perchè mi devi impedire di utilizzare la tv che io ho pagato. La tv è mia e la uso come mi pare. Mi sigilli i canali, trova tu stato il modo.
            Allora potevi prendere un semplice monitor, senza
            sintonizzatore.Non mi risultano monitor da 52" FullHD con tutto cio' che una tv lcd ha tipo ingressi a/v di vario tipo (RCA-HDMI-SCART etc etc) e anche se esistessero costerebbero una fortuna.. visto che un 22 decente viene 350 circa se non di più.

            Imho non ci sono altre strade. Ma in primis

            bisogna stabilire cos'è.
            a me sembra chiaro.A me affatto.. visto che nemmeno chi ne esige il pagamento sa che cos'è e per cosa va pagata.
          • G F scrive:
            Re: Ma non sarebbe più semplice...
            - Scritto da: dont feed the troll


            Imho il punto è chiarire cosa ca**o è il "canone

            rai".

            è una tassa.
            Il servizio è la televisione di stato, e il
            criterio impositivo è il possesso di un
            apparecchio che ti permetta di usufruire del
            servizio.
            NO!Il canone è un'imposta, come specificato sul sito della RAI:http://www.abbonamenti.rai.it/Ordinari/canone.asp"Trattandosi di un'imposta sul possesso o sulla detenzione dell'apparecchio, il canone deve essere pagato indipendentemente dall'uso del televisore o dalla scelta delle emittenti televisive."
          • ExTrEmE scrive:
            Re: Ma non sarebbe più semplice...

            NO!
            Il canone è un'imposta, come specificato sul sito
            della
            RAI:
            http://www.abbonamenti.rai.it/Ordinari/canone.asp
            "Trattandosi di un'imposta sul possesso o sulla
            detenzione dell'apparecchio, il canone deve
            essere pagato indipendentemente dall'uso del
            televisore o dalla scelta delle emittenti
            televisive."Ok. Allora, visto che si tratta di una imposta fissa mi piacerebbe sapere qual'è la norma tributaria che che predetermina l'importo del canone Rai.. (dubito che esista.. e se così fosse..)(L'imposta è fissa quando il suo ammontare non varia in relazione all'imponibile, ma è predeterminato dalla norma tributaria: qualunque sia limponibile, tutti i soggetti saranno tenuti a pagare la stessa cifra - Wi)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma non sarebbe più semplice...

      Se invece un canone devi rimanere, trasformiamo
      la rai in una specie di pay-tv. PAghi il canone
      Rai, prendi il decoder in comodato, guardi rai..
      altrimenti
      ciccia.
      sarebbe tanto semplice.A dire il vero non sarebbe necessario neppure il canone, potrebbe benissimo mantenersi come fa la Mediaset (ovvero con la pubblicità), ovviamente però per fare questo la rai dovrebbe essere privatizzata... imho sarebbe la soluzione più sensata.
      • Concordo scrive:
        Re: Ma non sarebbe più semplice...
        ...ma la RAI è un po come l'Alitalia: un carrozzone inefficiente che incassa due volte (canone e pubblicità) e spende tutto senza fornire un servizio poi migliore di Mediaset.Alla RAI ci vorrebbe une bella dieta dimagrante, altro che!PS Che schifo quando fanno pubblictà ai vari giochi di fortuna come Lotto e lotterie, solo per far fare cassa allo Stato. Chiudo un occhio solo perchè so che se li prendono di li (da contribuenti "volontari") non vengono a cercarli da me, aumentando ancora le tasse.
        • belzebu scrive:
          Re: Ma non sarebbe più semplice...
          - Scritto da: Concordo
          ...ma la RAI è un po come l'Alitalia: un
          carrozzone inefficiente che incassa due volte
          (canone e pubblicità) e spende tutto senza
          fornire un servizio poi migliore di
          Mediaset.
          Alla RAI ci vorrebbe une bella dieta dimagrante,
          altro
          che!Non converrebbe a Mediaset avere una vera rivale. L'obbligo di inserire programmi "culturali" conviene tanto alla tv commerciale
          PS
          Che schifo quando fanno pubblictà ai vari giochi
          di fortuna come Lotto e lotterie, solo per far
          fare cassa allo Stato. Chiudo un occhio solo
          perchè so che se li prendono di li (da
          contribuenti "volontari") non vengono a cercarli
          da me, aumentando ancora le
          tasse.Ma lascia stare il lotto, e' tanto bello :)
      • Paolino scrive:
        Re: Ma non sarebbe più semplice...
        - Scritto da: Anonimo

        Se invece un canone devi rimanere, trasformiamo

        la rai in una specie di pay-tv. PAghi il canone

        Rai, prendi il decoder in comodato, guardi rai..

        altrimenti

        ciccia.

        sarebbe tanto semplice.

        A dire il vero non sarebbe necessario neppure il
        canone, potrebbe benissimo mantenersi come fa la
        Mediaset (ovvero con la pubblicità), ovviamente
        però per fare questo la rai dovrebbe essere
        privatizzata... imho sarebbe la soluzione più
        sensata.Sarebbe la soluzione MENO sensata...Gia' mediaset e' un cesso di programmi, manca solo eliminare il canone ed eliminare i pochi programmi buoni rimasti in TV che si mantengono grazie ad esso.Sarebbe molto meglio ristrutturare la RAI sui modelli di TV esteri che funzionano per offrire un vero servizio pubblico e non ulteriore "servizio privato" (che ovviamente serve solo il privato che lo possiede, vedi mediaset...)
    • jacturry scrive:
      Re: Ma non sarebbe più semplice...
      a casa mia lo si paga ... anche perchè ormai tra tvfonini e tv in ogni dove la tv c è e per sbaglio prima o poi sulla rai qualcosa ci guardi ( che ne so per esempio la finale degli europei di calcio , la coppa italia , 90 minuto , ecc ecc ecc ecc ecc ) !!! il discorso secondo me andrebbe incentrato sulla pubblicità ... NN CI DEVE ESSERE se pago il canone !!! per evitare la pubblicità basta mandare a casa i vari carlo conti , raffaella carra , ecc ecc ecc ecc ... con i soldi che si risparmiano cosi si puo evitare gli spot !!! LA RAI NN DEVE PENSARE AGLI ASCOLTI ... DEVE INFORMARE E TRASMETTERE EVENTI DI INTERESSE NAZIONALE ... E BASTA !!!
  • antitalico scrive:
    fatta la legge....
    ....un abbonato a Sky paga il suo pacchetto ma -toh- anche i canali RAI implicitamente potremo definirli 'inclusi' :DAstra è un satellite nato 'libero' (se ben ricordo), e trasmette Rai1 .... ora mica ci mettermo ad oscurare TUTTI i satelliti solo perché (chi può, intendiamoci) han disdetto il canone ? :D
    • LouCypher scrive:
      Re: fatta la legge....
      - Scritto da: antitalico
      ora mica ci mettermo ad oscurare TUTTI i
      satelliti solo perché (chi può, intendiamoci) han
      disdetto il canone ?Come espone chiaramente anche ADUC: "Per prima cosa, e' bene tenere presente che il cosiddetto canone di abbonamento Rai e' in realta' un'imposta sul possesso del televisore , dovuta indipendentemente dal fatto che si guardino o meno i programmi della tv di Stato." Andando alla lettera, visto che la legge prevede il pagamento per il possesso di ogni apparato atto o adattabile alla ricezione dei segnali radiotelevisivi, anche per un televisore rotto è dovuto, IMHO.
      • Ingenuo 2001 scrive:
        Re: fatta la legge....
        E i cittadini stranieri di passaggio in Italia che siano in possessodi un apparecchio atto o adattabile?TV in un camper, PC notebook, videofonino, ...Ingenuo 2001- Scritto da: LouCypher
        - Scritto da: antitalico

        ora mica ci mettermo ad oscurare TUTTI i

        satelliti solo perché (chi può, intendiamoci)
        han

        disdetto il canone ?

        Come espone chiaramente anche ADUC:
        "Per prima cosa, e' bene tenere presente che
        il cosiddetto canone di abbonamento Rai e' in
        realta' un'imposta sul possesso del
        televisore , dovuta indipendentemente dal fatto
        che si guardino o meno i programmi della tv di
        Stato."

        Andando alla lettera, visto che la legge prevede
        il pagamento per il possesso di ogni apparato
        atto o adattabile alla ricezione dei segnali
        radiotelevisivi, anche per un televisore rotto è
        dovuto,
        IMHO.
  • Rodo scrive:
    Se non paghi te lo piombano
    "Nonostante sia praticamente impossibile per le autorità verificare se qualcuno utilizza o meno il televisore suggellato"Eh? A quello che abita sopra di me, dato che non pagava il canone, gli misero i piombi (sigilli) al televisore. I controlli li fanno eccome, almeno a Firenze. Ovvio che se uno abita al Sud non credo che facciano i controlli per l'acqua, figuriamoci sui televisori.Comunque è un po' patetico chiedere l'abolizione del canone. Altro discorso è pretendere maggiore qualità dalla RAI. Magari sarebbe interessante che chi paga il canone potesse decidere quali programmi finanziare.
    • yo.man scrive:
      Re: Se non paghi te lo piombano
      ahahahha e come te lo piombano? io la faccio sparire la mia tv ,la porto da un mio amico e poi la riporto a casa il giorno dopo che sono venuti.oppure sostituisco la tv con una tv vecchia mezza rotta,e la mia vera tv lcd e' nell'armadio insieme alle mutande. il problema e' che quando uno si trasferisce o cambia casa o compra casa non dovrebbe iniziare a pagarlo, perche' una volta che hai iniziato ti inseguono..e' una cosa assurda pagare tutti quelli soldi,per l'inutilita' della rai,e della tv pubblica in generale.perche poi devono pagare gente come frizzi o la carlucci 20 mila euro al mese,perche facciano 2 serate all'anno di programmi che guardano solo anziani assonnati che non arrivano alla fine della serata.il canone rai e' una tassa di possesso sulla televisione.questa strategia serve per tirare fuori la gente che la paga da tempo..smettetela di regalare questi soldi a gente che paga santoro e soci..che accusano mediaset di essere di parte, quando loro sono i primi a essere detrattori dell'italia e di loro stessi..perche'? perche usano male la loro intelligenza. w la rai.
    • Marcello scrive:
      Re: Se non paghi te lo piombano
      Le reti rai sono le uniche reti che io personalmente non guardo... ...a prescindere dal fatto che secondo il mio modesto parere, la qualità dei programmi offerti dalla rai in questi ultimi anni è decisamente scadente (secondo i miei gusti naturalmente) rispetto a quelli offerti dalle reti mediaset.Per cui non vedo perchè dover pagare un canone per delle reti che non guardo? :)Sarebbe piu corretto invece che le reti rai passassero sul digitale e l'accesso venisse dato loro come avviene per sky e mediaset premium... cosi chi è interessato paga e guarda e chi no non paga e si gode la tv cosi come viene offerta.Ma imporre a qualcuno di dover pagare per qualcosa che non gradisce è ben diverso... la libertà dove è finita?Magari non ci fossero soluzioni alternative come avveniva 10-15 anni fa, lo capirei, ma adesso le soluzioni alternative ci sono grazie al progresso, perchè dunque non attuarle? Facendo pagare il canone solo a chi realmente interessato a quelle reti?Invece la cosa che viene mascherata come canone (ergo il canone presume un contratto di abbonamento, e come tutti i contratti la facoltà di risolverlo in qualsiasi momento con raccomandata) in realtà è una tassa vera e propria che addirittura risale ai tempi del re... tassa messa se non ricordo male tramite regio decreto... una tassa che non avrebbe piu motivo di esistere perchè i tempi sono cambiati e oggi non è piu come 50 anni fa!!!Aggiungo per concludere che il canone potrebbe trovare giustificazione nel fatto che l'azienda voglia compensare i mancati introiti della pubblicità... ma a quanto pare anche la pubblicità è presente nella stessa misura delle reti mediaset......fosse esente al 100% allora sarebbe diverso quelle 100 euro, anche se non guardo le reti rai le donerei pure volentieri a titolo di beneficenza alla rai... ...ma pagare (per di più contro la propria libertà) e azzupparsi programmi che non piacciono e per di più pieni di pubblicità è il colmo!!!
    • Giulio Guidetti scrive:
      Re: Se non paghi te lo piombano
      Falso, perche' ti impegni a non guardare programmi televisivi e non a non utilizzare l'apparecchio. Quindi al massimo possono piombarti il tuner... cosa ovviamente impraticabile. ;)
      • Rodo scrive:
        Re: Se non paghi te lo piombano
        La tassa è sul televisore, non sulle frequenze. Paghi la possibilità di ricevere il servizio, come paghi per gli ospedali anche se non ci andrai mai.A loro comunque piombarono proprio l'apparecchio, in modo che non potessero usarlo. Non so se anche oggi fanno così (presumo di sì perché l'apparecchio rimane di tua proprietà, non lo portano certamente via).
        • Giulio Guidetti scrive:
          Re: Se non paghi te lo piombano
          E' appunto cio' che ho detto, l'onere, la tassa, l'abbonamento quello che e'... si riferisce alla possibilita' di ricevere canali televisivi, nel momento in cui tu non paghi l'abbonamento, rinunci a QUEL servizio non a tutti gli altri possibili dall'apparecchio televisivo (es: monitor per DVD, per PC o quant'altro), quindi non possono "sigillare" il televisore impendendone totalmente l'utilizzo, possono casomai impedirne la ricezioni dei canali (ammesso che ne siano capaci). Tra l'altro, pure se volessero farlo, non potrebbero controllare, perche' non possono in alcun modo mettere piede dentro casa tua (non sono mica poliziotti con un mandato del magistrato), quindi su che base potrebbero mai effettuare un controllo con "la forza" per verificare che il tuo apparecchio elettronico sia o meno capace di ricevere dei canali televisivi? :O
    • Antoniop scrive:
      Re: Se non paghi te lo piombano
      Io vorrei aver il diritto di poter non pagare il canone.....cioè, io la RAI non la guardo, perché devo pagare qualcosa che non uso, principalmente con la TV ci guardo i DVD.....e vorrei vedere che qualcuno entri in casa a mettermi i sigilli alla TV...!!!!! seconda cosa....qui non si parla di non pagare il canone, ma si parla della sua disdetta....che dovrebbe essere un diritto di tutti, poter attuare la disdetta senza ripercussioni.....è una legge ingiusta, una tassa ingiusta, e tutto per poter finanziare brutti programmi come "l'isola dei famosi"....e altre brutture che girano sulla RAI....che amarezza.....che delusione....che schifo!!!!
      • Maurizio scrive:
        Re: Se non paghi te lo piombano
        Perchè il canone non lo paga chi guarda la RAI ma chi possiede un mezzo atto o adattabile a guardare programmi televisivi (non necessariamente rai). E' una tassa sul possesso.
      • Paolino scrive:
        Re: Se non paghi te lo piombano
        - Scritto da: Antoniop
        Io vorrei aver il diritto di poter non pagare il
        canone.....cioè, io la RAI non la guardo, perché
        devo pagare qualcosa che non uso, principalmente
        con la TV ci guardo i DVD.....e vorrei vedere che
        qualcuno entri in casa a mettermi i sigilli alla
        TV...!!!!!Un altro che non ha capito niente...Come avere l'auto parcheggiata in garage: il bollo lo paghi lo stesso!Che sia giusto o meno e' un altro conto... cosi' e la regola, cosi' si applica.
    • aljerico scrive:
      Re: Se non paghi te lo piombano
      Ok, e se io ci volessi guardare mediaset oppure sky oppure La7 oppure solamente dvd a noleggio? Che diritto hanno di impedirmi di utilizzare il mio televisore solo perchè non voglio vedere la RAI??!? E' dittatura bella e buona!
      • advange scrive:
        Re: Se non paghi te lo piombano
        - Scritto da: aljerico
        Ok, e se io ci volessi guardare mediaset oppure
        sky oppure La7 oppure solamente dvd a noleggio?
        Che diritto hanno di impedirmi di utilizzare il
        mio televisore solo perchè non voglio vedere la
        RAI??!? E' dittatura bella e
        buona!Infatti tu paghi il canone in base ad una legge fascista: Regio Decreto 246 del 1938 (quando la Tv nemmeno esisteva)
      • Rodo scrive:
        Re: Se non paghi te lo piombano
        Guarda che è una tassa per un servizio pubblico. A meno che tu non viva sugli alberi, sai che paghi la sanità anche se non dovessi mai averne bisogno?Sai che paghi la costruzione di strade che non percorrerai mai?Ma è così difficile arrivarci?
    • advange scrive:
      Re: Se non paghi te lo piombano

      Eh? A quello che abita sopra di me, dato che non
      pagava il canone, gli misero i piombi (sigilli)
      al televisore. I controlli li fanno eccome,
      almeno a Firenze. Ovvio che se uno abita al Sud
      non credo che facciano i controlli per l'acqua,
      figuriamoci sui
      televisori.A parte che dovresti spiegarci come si fa a mettere i sigilli ad una TV, penso che è meglio che lasci perdere le sparate da ignorante razzista. Io abito al sud e un mese dopo che mi sono sposato mi è arrivato l'avviso che ero in mora con il pagamento del canone; non avendo nemmeno una tv a casa mi sono chiesto sulla base di cosa facessero queste supposizioni. Ripercorrendo le indicazioni riportate sull'ingiunzione di pagamento ho scoperto che in base ad una legge fascista (non nel senso dispregiativo del termine, ma nel senso temporale: è del 1938) lo stato può presupporre che chiunque abbia la corrente elettrica sia in possesso di apparecchi atti a ricevere segnali "radioelettrici".

      Comunque è un po' patetico chiedere l'abolizione
      del canone. Altro discorso è pretendere maggiore
      qualità dalla RAI. Magari sarebbe interessante
      che chi paga il canone potesse decidere quali
      programmi finanziare.Ecco, questa tua proposta è decisamente patetica. Molto meno patetico è chiedere che il canone sia abolito: è solo un'inutile onere in più per i cittadini, per altro facilmente aggirabile.
    • dont feed the troll scrive:
      Re: Se non paghi te lo piombano
      - Scritto da: Rodo
      "Nonostante sia praticamente impossibile per le
      autorità verificare se qualcuno utilizza o meno
      il televisore
      suggellato"
      Eh? A quello che abita sopra di me, dato che non
      pagava il canone, gli misero i piombi (sigilli)
      al televisore. Questa non è un PUNIZIONE per non aver pagato il canone, è la normale procedura che devi attivare se non lo vuoi pagare.I contorlli non c'entrano una ceppaflex.
      I controlli li fanno eccome,
      almeno a Firenze. Ovvio che se uno abita al Sud
      non credo che facciano i controlli per l'acqua,
      figuriamoci sui
      televisori.
      Ah beh un po' di luoghi comuni d'accatto e razzismo di quarta.Io mi domando com'è possibile che nel ricco e civile nord ci sia gente così ignorante e becera.
      • redpps scrive:
        Re: Se non paghi te lo piombano
        Il canone è una tassa sull'uso delle frequenze e serve per pagare la maggior parte dei costi RAI.Se non guardi la RAI è uguale, usi cmq le frequenze...NON è una tassa sul possesso del TV.NON ti possono "piombare" il tuner in nessun modo...NON ti possono sequestrare il TVSe non paghi ti mettono la tassa maggiorata di brutto nel 730-740Se continui a non pagare ti pignorano TV ecc...
        • dont feed the troll scrive:
          Re: Se non paghi te lo piombano
          - Scritto da: redpps
          Il canone è una tassa sull'uso delle frequenze e
          serve per pagare la maggior parte dei costi
          RAI.se fosse così, pagherebbe chi occupa le frequenze e non chi le "legge".Quella di cui parli tu è la tassa di concessione governativa che pagano le emittenti.
          NON è una tassa sul possesso del TV.Si invece.
          NON ti possono "piombare" il tuner in nessun
          modo...Ti piombano tutto il dispositivo.
          NON ti possono sequestrare il TVNo infatti non possono.
          Se non paghi ti mettono la tassa maggiorata di
          brutto nel
          730-740Non mi risulta.
          Se continui a non pagare ti pignorano TV ecc...Non mi risulta.
      • Rodo scrive:
        Re: Se non paghi te lo piombano
        - Scritto da: dont feed the troll

        Ah beh un po' di luoghi comuni d'accatto e
        razzismo di
        quarta.
        Io mi domando com'è possibile che nel ricco e
        civile nord ci sia gente così ignorante e
        becera.L'unico luogo comune è che tutte le regioni siano uguali.Mi spiace dover infrangere i tuoi sogni da Libro Cuore, ma che al sud il canone si paghi molto meno che in altre regioni è un fatto, un FATTO, non una opinione.Peccato per te che il Sole 24 Ore abbia pubblicato i dati pochi giorni fa.Fonte:http://www.sviluppo.lazio.it/Archivio/11/rassegna_1_ottobre_2008.pdfRegioni dove si paga di meno (in ordine):Campania, Sicilia, Calabria, Sardegna, Basilicata.Al sesto posto il Piemonte, presumo per l'alta percentuale di meridionali presenti (presumo, questa è una opinione). Ah ah ah. Era meglio se tacevi.
        • dont feed the troll scrive:
          Re: Se non paghi te lo piombano
          Innanzitutto modera i termini, razzistucolo.E' un vero scandalo che messaggi come i tuoi no nvengano cassati, da una redazione che a questo punto devo ipotizzare sia razzista tanto quanto i contenuti dei vostri post dettati dall'ignoranza.detto questo, bisogna anche leggerli i dati oltre a vederci solo quello che fa comodo.Media Nazionale percentuale famiglie che no npagano il canone: 25.83%Ora a parte la Campania e la Sicilia Dove c'è un effettivo problema di legalità, in tutte le altre regioni, meridionali e non, i valori non si discostano molto dai valori medi, addirittura in PUGLIA si evade meno che nel ricco e civlissimo VENETO. E c'è da aggiungere che in Veneto il reddito medio sarà circa il dopio del reddito medio dei pugliesi, ergo la loro evasione è ancora + SCHIFOSA.Addirittura i Lombardi, che sono i + ricchi del paese, evadono + di pugliesi.Inoltre anche i Lucani evadono meno della media del Paese.I + virtuosi sono Toscani, Liguri e Emiliani..posti dove la cultura della legalità esiste grazie ad amministrazioni da sempre di sinistra.Leggendo questi dati cosa si capisce?Che laddove lo Stato fallisce, fallisce anche nella riscossione dei crediti, che la sostanziale onestà dei "nordisti" è una bella favola, è che sostanzialmente, la legalità è correlata all'essere o meno di sinistra.Era meglio se tacevi tu.
          • Rodo scrive:
            Re: Se non paghi te lo piombano
            A parte che non ho scritto da nessuna parte di essere del nord, non capisco perché dire che al sud la gente paga di meno il canone mi faccia diventare automaticamente un padano razzista. E' un fatto. Poi le disamine sociologiche uno se le fa come crede, ma che al sud ci sia più evasione è nei dati.Che il Veneto sia civile non credo l'abbia mai detto nessuno. Il Veneto è ricco, ma il suo basso livello culturale è da sempre il suo punto debole. Lo stato sono i cittadini, se lo Stato è assente significa che i cittadini sono assenti. Dove c'è partecipazione al bene comune lo Stato viene di conseguenza, perché siamo in democrazia. Se un comune è amministrato da schifo per 50 anni, la colpa è di chi ci abita e non del governo centrale.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Se non paghi te lo piombano
            - Scritto da: Rodo
            A parte che non ho scritto da nessuna parte di
            essere del nord,Nemmeno io ho scritto da nessuna parte che sei del nord.Ho solo scritto che sei un razzista.
            non capisco perché dire che al
            sud la gente paga di meno il canone mi faccia
            diventare automaticamente un padano razzista.Perchè dati alla mano (forniti da te) si scopre che non è come dici.
            E'
            un fatto. Poi le disamine sociologiche uno se le
            fa come crede, ma che al sud ci sia più evasione
            è nei
            dati.Nei dati la regione con maggiore evasione è la Lombardia.La Lombardia è del sud?

            Lo stato sono i cittadini, se lo Stato è assente
            significa che i cittadini sono assenti. Dove c'è
            partecipazione al bene comune lo Stato viene di
            conseguenza, perché siamo in democrazia. Se un
            comune è amministrato da schifo per 50 anni, la
            colpa è di chi ci abita e non del governo
            centrale.sono d'accordo.
    • non sono un troll scrive:
      Re: Se non paghi te lo piombano
      - Scritto da: Rodo
      Ovvio che se uno abita al Sud
      non credo che facciano i controlli per l'acqua,
      figuriamoci sui
      televisori.
      Al Sud le cose funzionano come al Nord!
      • Rodo scrive:
        Re: Se non paghi te lo piombano
        Al Sud il canone non si paga molto più che al nord, con l'eccezione del Piemonte al sesto posto (regione piena di meridionali). E' un FATTO, non una opinione.I dati sono pubblici, sono stati pubblicati dal Sole 24 Ore pochi giorni fa.Regioni che evadono di più (in ordine): Campania, Sicilia, Calabria, Sardegna, Basilicata, Piemonte.Regioni dove la gente paga di più: Toscana, Emilia-Romagna, Liguria.Fonte:http://www.sviluppo.lazio.it/Archivio/11/rassegna_1_ottobre_2008.pdfPagina 57I luoghi comuni sul "siamo tutti uguali" sono patetici. Le statistiche sono razziste? E ora tacete.
      • stex scrive:
        Re: Se non paghi te lo piombano
        - Scritto da: non sono un troll
        - Scritto da: Rodo

        Ovvio che se uno abita al Sud

        non credo che facciano i controlli per l'acqua,

        figuriamoci sui

        televisori.



        Al Sud le cose funzionano come al Nord!Ma figurati terùn!
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: Se non paghi te lo piombano
      - Scritto da: Rodo
      Ovvio che se uno abita al Sud...Ovvio che se uno scrive idiozie...
      • Rodo scrive:
        Re: Se non paghi te lo piombano
        Al Sud non si paga, ciccio. E' un fatto incontestabile.Fonte:http://www.sviluppo.lazio.it/Archivio/11/rassegna_1_ottobre_2008.pdfPagina 57E ora va' pure a fare la processione per la Madonna.
        • Federico scrive:
          Re: Se non paghi te lo piombano
          Spiegami questa cosa, "ciccio".Vivo al Sud e pago il canone Rai.Paradossale, "ne"?Sparati va...
  • ronnie scrive:
    no spot
    in sardegna ora che c'è il digitale è aumentata a dismisura la pubblicità. decine di canali di pubblicità e a pagamento (tutti di silvio...)e il resto, cacca. perchè pagare il canone se ci tempestano di spot?
    • anonimo scrive:
      Re: no spot
      - Scritto da: ronnie
      in sardegna ora che c'è il digitale è aumentata a
      dismisura la pubblicità. decine di canali di
      pubblicità e a pagamento (tutti di silvio...)e il
      resto, cacca. perchè pagare il canone se ci
      tempestano di
      spot?"Silvio" come lo chiami tu ha il 70% dei consensi grazie alla sua politica di buon governo adottata in questi mesi. In realtà a te della pubblicità non importa nulla, il tuo è odio ideologico.
      • zzz scrive:
        Re: no spot
        Silvio in realtà è il prestanome di Mara Carfagna.
      • Davide G scrive:
        Re: no spot
        - Scritto da: anonimo
        "Silvio" come lo chiami tu ha il 70% dei consensi
        grazie alla sua politica di buon governo adottata
        in questi mesi. In realtà a te della pubblicità
        non importa nulla, il tuo è odio
        ideologico.A parte che mi devi dimostrare che il tuo amico Silvio abbia il 70% dei consensi. In ogni caso se li ha è solo perché ha il monopolio dei mezzi di comunicazione di massa e dell'informazione.
        • anonimo scrive:
          Re: no spot
          - Scritto da: Davide G
          A parte che mi devi dimostrare che il tuo amico
          Silvio abbia il 70% dei consensi. In ogni caso se
          li ha è solo perché ha il monopolio dei mezzi di
          comunicazione di massa e
          dell'informazione.Sulle sue tv lavora gente di destra e di sinistra. Se facessero solo propaganda i suoi canali non li guarderebbe nessuno e fallirebbe il giorno dopo.
        • Gauss scrive:
          Re: no spot
          Vero, e quelli che votano silvio sono cerebrolesi che davanti alla tv non capiscono una sega, mentre chi vota sinistra è intelligente e sa cosa è vero e cosa no!Parliamo invece di chi monopolizza i ragazzini idioti nelle scuole, dalle medie (manifestazioni senza sapere perchè, ma si "si perde un giorno di scuola") fino alle università, per portarli sulla "retta via"!!!Non c'è giorno che davanti l'università tentino di vendermi il manifesto, o il quotidiano comunista, o propinarmi le loro cazzo di idee, come testimoni di geova! Silvio a confronto della propaganda di sinistra è un pivello!La tv si spegne almeno...
        • ExTrEmE scrive:
          Re: no spot

          A parte che mi devi dimostrare che il tuo amico
          Silvio abbia il 70% dei consensi. In ogni caso seIl 70% non lo so. Ora come ora puo' anche darsi, ma non lo so.Di sicuro ha il consenso della maggioranza della popolazione e tanto basta, ben più del 51% necessario.
          li ha è solo perché ha il monopolio dei mezzi di
          comunicazione di massa e dell'informazione.Questa è una balla grossa quanto una casa.Ci sono tv che fanno il filo alla destra, come quelle che fanno il filo alla sinistra. (e prima delle elezioni mi pare che alla rai fossero sistemate personalità di sinistra.. O sbaglio?). Basta scorrere i canali e fare il bilancio alla fine eh..Ci sono giornali che fanno capo alla destra e che fanno capo alla sinistra (ad onor del vero sono più quelli che fanno capo alla sinistra tra periodici e quotidiani).. se non ci credi fatti qualche ricerca è semplice, sono dati di fatto; io l'ho fatto tempo addietro e questo è stato il risultato. Non c'è una grossissima disparità, ma tant'è.Ci sono banche/assicurazioni che stringono l'occhio alla destra ed altre alla sinistra.. in italia (all'estero non so) i più grandi gruppi bancari "appartengono" alla sinistra (ed anche questo è innegabile) mentre quelle "di destra" sono banche piuttosto piccole e non certo grandi gruppi.. ad eccezione forse di uno, anche se non mi pare si a paragonabile a tutti gli altri per capitalizzazione/estensione della rete.Poi si puo' anche credere alle baggianate propinate dalla più stupida e dannosa propaganda che esista ma questo è.Chi vuol provare a fare uno sforzo mentale, invece di abboccare all'antiberlusconismo puro che propinano da tutti gli angoli, basta che cerchi un po' di informazioni in merito. Internet parla chiaro... ma se non ci si credo ci sono i quotidiani finanziari e tante altre risorse.Prima di elargire certezze bisognerebbe informarsi.Che poi tutto questo come al solito, non capisco che ca22o c'entri con la disdetta del canone rai :-/Una replica costruttiva a questo post sarà tale se conterrà dati utili.. e non "non è vero" et similia..
          • tinus scrive:
            Re: no spot
            - Scritto da: ExTrEmE

            A parte che mi devi dimostrare che il tuo amico

            Silvio abbia il 70% dei consensi. In ogni caso
            se

            Il 70% non lo so. Ora come ora puo' anche darsi,
            ma non lo
            so.
            Di sicuro ha il consenso della maggioranza della
            popolazione e tanto basta, ben più del 51%.......
            Una replica costruttiva a questo post sarà tale
            se conterrà dati utili.. e non "non è vero" et
            similia..L'unica cosa saggia che hai detto è che col canone sto discorso non c'entra niente... per il resto da come parli sembra che tu abbia in mano la verità assoluta ma ricordati che, a prescindere dall'ideologia politica, Santi non ce ne sono, tanto meno nel parlamento italiano...
      • DiPietra scrive:
        Re: no spot
        - Scritto da: anonimo
        - Scritto da: ronnie

        in sardegna ora che c'è il digitale è aumentata
        a

        dismisura la pubblicità. decine di canali di

        pubblicità e a pagamento (tutti di silvio...)e
        il

        resto, cacca. perchè pagare il canone se ci

        tempestano di

        spot?

        "Silvio" come lo chiami tu ha il 70% dei consensi
        grazie alla sua politica di buon governo adottata
        in questi mesi. In realtà a te della pubblicità
        non importa nulla, il tuo è odio
        ideologico."Silvio" come tu lo chiami, in un altro Paese sarebbe o in galera come il Previti o a fare tutt' altro mestiere, non certo il presidente del consiglio.
        • anonimo scrive:
          Re: no spot
          - Scritto da: DiPietra
          "Silvio" come tu lo chiami, in un altro Paese
          sarebbe o in galera come il Previti o a fare
          tutt' altro mestiere, non certo il presidente del
          consiglio.Non è mai stato condannato, quindi le tue sono supposizioni assurde alimentate dall'odio che sta dietro la tua ideologia che ha seminato povertà, tolto la libertà di parola e fatto morire milioni di persone. Previti cmq non è in galera.
          • Rodo scrive:
            Re: no spot
            Ma dai, sii serio. E' stato prescritto più volte ma soprattutto si è fatto leggi su misura per non essere condannato.In un paese serio la gente non l'avrebbe votato. Ce li vedi i francesi a votare per un coatto del genere?
          • ExTrEmE scrive:
            Re: no spot
            - Scritto da: Rodo
            Ma dai, sii serio. E' stato prescritto più volte
            ma soprattutto si è fatto leggi su misura per non
            essere condannato.In parte è vero (la prescrizione mi pare sia una sola volta) il resto assoluzione.
            In un paese serio la gente non l'avrebbe votato.
            Ce li vedi i francesi a votare per un coatto del
            genere?C'è pero' un dettaglio, a mio parere non trascurabile. Com'è che tutti i processi, guai giudiziari etc etc sono usciti fuori subito dopo l'entrata in politica di silvio?A me quantomeno il dubbio che sia stato tutto ben pianificato per mettere i bastoni fra le ruote viene.. visto anche il numero esorbitante (e per tanti dei quali non è stata necessaria ne leggina ne leggiona ne prescrizioni.. assoluzione e stop).E allora parliamoci chiaro e onestamente.. se qualcuno tentasse in tutti i modi di mettervi i basoni tra le ruote e voi aveste i mezzi per evitare di farvi mettere i bastoni tra le ruote, non lo fareste? Suvvia siamo onesti.Poi sul giusto o l'ingiusto è un'altro discorso.. è sbagliato sia il mettere i bastoni tra le ruote sia "vendicarasi".
          • xxx scrive:
            Re: no spot
            Questo non è vero,Berlusconi ha formato il partito nel 93/94, l'idea di entrare in politica è del 92, guarda caso proprio nel pieno di Mani Pulite.E comunque esistono atti di processo nella quale i testimoni hanno dichiarato che Berlusconi è entrato in politica per non finire in galera.La sua fortuna come imprenditore edile e poi televisivo ha basi sconosciute in quanto i capitali iniziali di Fininvest provenivano da conti esteri dove il capitale versato sembrava provenire da negozi di estetica (?!?!?).Inoltre, l'ultima indagine sulla quale lavorava Borsellino prima di essere ucciso era proprio sulle relazioni tra il cavaliere e la mafia (controlla l'ultima intervista fatta a borsellino, la trovi su youtube).Prima di dire stronzate sarebbe meglio informarsi ...Saluti
          • ExTrEmE scrive:
            Re: no spot

            E comunque esistono atti di processo nella quale
            i testimoni hanno dichiarato che Berlusconi è
            entrato in politica per non finire in
            galera.E' l'altra faccia della medaglia di quello che ho scritto io.. che appunto ho detto sia un mio parere, una cosa in dubbio.. non una certezza; ci sta che sia così come no.Non lo posso sapere io, non lo puoi sapere tu.
            La sua fortuna come imprenditore edile e poi
            televisivo ha basi sconosciute in quanto i
            capitali iniziali di Fininvest provenivano da
            conti esteri dove il capitale versato sembrava
            provenire da negozi di estetica (?!?!?).Si si.. la famosa storia di giuffrida.. poi c'è ricca, travaglio etc etc etc.. Peccato che poi Giuffrida mi par di ricordare che ritratto'. La fininvest sporse denunicia contro Giuffrida.. e questi ritrattò dicendo di aver commesso un errore (o simile).A mio parere non aveva prove concrete, altrimenti sarebbe andato avanti per la sua strada incurante della denuncia.Tent'è che il tutto è stato ritrattato.. quindi mai esistito.
            Inoltre, l'ultima indagine sulla quale lavorava
            Borsellino prima di essere ucciso era proprio
            sulle relazioni tra il cavaliere e la mafiaQuella dell'intervista era una **sua opinione** basata su presupposti. Poi giusta o no non si sa.Tra l'altro, come lui spiega, non era un'inchiesta che curava lui.Resta il fatto che fosse una sua opinione. Nessuno ha mai dimostrato che quella fosse la realtà.In italia, per fortuna, si è innocenti fino a prova contraria.
            Prima di dire stronzate sarebbe meglio informarsi
            ...Hai detto giusto.
          • ..--.. scrive:
            Re: no spot
            http://archiviostorico.corriere.it/2008/ottobre/18/Berlusconi_assolto_per_caso_Telecinco_co_8_081018014.shtml
          • Korben scrive:
            Re: no spot
            - Scritto da: ..--..
            http://archiviostorico.corriere.it/2008/ottobre/18Ti rendi conto che l'informazione in Italia e' leggere i commenti dell'avvocato dell'imputato senza nessun approfondimento?Tanto per farti sapere, i processi di Silvietto tra quelli chiusi e quelli aperti sono 15 (non 12000000), e' stato assolto 4 volte (di cui 2 con formula dubitativa = vecchia insufficienza di prove). Per due volte il processo si e' chiuso perche' il fatto non costituisce piu' reato (si e' cambiato la legge), 2 volte e' stato dichiarato colpevole ma e' riuscito ad avvalersi dell'amnistia (craxi al governo), negli altri casi si parla di prescrizione e depenalizzazione del falso in bilancio (Tremonti 2002).I suoi piu' stretti collaboratori sono caduti come funghi Previti 5 anni, Paolo Berlusconi quasi 2. Con il presidente che faceva spallucce dicendo di non saperne niente.Trovi tutto su internet, anche perche' Vespa e Mentana preferiscono i modellini di Cogne.Senza parlare del curriculum storico del cavaliere, c'e' un interessante articolo su un giornale comunista, la padania, del 19 agosto 1998... numero completamente sparito dai loro archivi, non te lo danno nemmeno come arretrato.Pero' finche' c'e' gente come te che crede alla favola del grande imprenditore perseguitato dai nanetti rossi e poi si nutre di buona domenica e tg5 tanto da dire: "se qualcuno tentasse in tutti i modi di mettervi i basoni tra le ruote e voi aveste i mezzi per evitare di farvi mettere i bastoni tra le ruote, non lo fareste", mi fa capire come siamo ridotti.La prossima volta,quando capita, parliamo della sinistra italiana e ci facciamo altre due risate.Cordialmente,K
      • Angelo Barbagallo scrive:
        Re: no spot
        mi sembra ovvio che molti dei programmi che ci propinano in tv piacciano a gente che crede alla propaganda.Il problema è la televisione o sono gli utenti?è la tv che rende il popolo idiota o è il popolo idiota che vuole quella tv, e di conseguenza quella gli viene proposta? "buon governo".... questa freddura è arguta, non me l'aspettavo! Avete autoironia, mi compiaccio!
        • anonimo scrive:
          Re: no spot
          - Scritto da: Angelo Barbagallo
          mi sembra ovvio che molti dei programmi che ci
          propinano in tv piacciano a gente che crede alla
          propaganda.
          Il problema è la televisione o sono gli utenti?
          è la tv che rende il popolo idiota o è il popolo
          idiota che vuole quella tv, e di conseguenza
          quella gli viene proposta?

          "buon governo".... questa freddura è arguta, non
          me l'aspettavo! Avete autoironia, mi
          compiaccio!La gente non è scema, vota secondo il proprio interesse, non perché in tv c'è Emilio Fede.
          • ExTrEmE scrive:
            Re: no spot

            La gente non è scema, vota secondo il proprio
            interesse, non perché in tv c'è Emilio
            Fede.Esatto.Io per esempio voto a destra, ma non per questo guardo rete4 o fede; mi fanno schifo entrambi.. così come in determinati momenti anche rai3 (che è un po' meno vomitevole di r4.. almeno ogni tanto qualcosa di interessante c'è..).La gente non scema.. e anzi.. prenderla per il c*lo è pure peggio.
      • Rodo scrive:
        Re: no spot
        Ha il 60% (non 70) dei consensi grazie al fatto che in TV c'è pochissimo spazio per chi da contro al governo. Praticamente l'informazione non esiste.Fonte: dati agcom dei giorni scorsi (guardateli)
        • ExTrEmE scrive:
          Re: no spot

          Ha il 60% (non 70) dei consensi grazie al fatto
          che in TV c'è pochissimo spazio per chi da contro
          al governo. Praticamente l'informazione non
          esiste.
          Fonte: dati agcom dei giorni scorsi (guardateli)Non so che dati tu abbia letto.. ma se dai uno sguardo alle tabelle pubblicate dall'agcom riguardo ai soggetto politici.. in tutte le tabelle (ad esclusione di rete4 quella tanto è palese) risulta sempre una percentuael maggiore di parola/notizia/antenna per la sinistra.. sia adesso che nel 2006.I consensi attuali vengono dalle persone che si sono stufate di essere prese per il culo di nascosto, di vedere uno stesso gruppo politico che litiga anche sulle virgole che stanno insieme per puro interesse. Suvvia.
        • ..--.. scrive:
          Re: no spot
          http://www.corriere.it/politica/08_agosto_12/newsweek_berlusconi_miracolo_768755ae-687f-11dd-859b-00144f02aabc.shtml
      • CarloGe scrive:
        Re: no spot
        A me risulta che alle ultime elezioni Silvio (PdL, Lega Nord, Mpa) sia stato votato alla Camera dal 46,8% degli elettori e al Senato dal 47,3%. Si tratta dunque di una minoranza di elettori, molto grande ma pure sempre minoranza, che governa grazie al meccanismo elettorale.
    • ExTrEmE scrive:
      Re: no spot

      in sardegna ora che c'è il digitale è aumentata a
      dismisura la pubblicità. decine di canali di
      pubblicità e a pagamento (tutti di silvio...)e ilLOL LOL LOL e ancora LOL.Tutti di silvio.. sei vermente patetico. Questa ideologia piantata in ogni dove senza ragione e senza motivare è davvero al limite del comico.Sentiamo, quali sono i canali visibili in sardegna e quali di questi sono di silvio? Sentiamo.Di solito le affermazioni si motivano in quela modo.
      resto, cacca. perchè pagare il canone se ci
      tempestano di spot?Non ritengo giusto pagare il canone a prescindere.Sarebbe più adeguate un sistema, che con il digitale è attuabilissimo, per cui i canali RAI vengono criptati e visibili solo con decoder (in comodato gratuito se richiesto) e canone pagato. Semplice.Se poi è una tassa sul possesso del televisore, me la fai pagare solo sul televisore in base a dei criteri (ingiusto pagare una tassa di possesso identica per un LCD 52" o per un vecchi crt 19").
Chiudi i commenti