L'Europa vuole saperne di più su Book Search

Appena annunciata un'interrogazione sull'accordo da 125 milioni di dollari tra Google e gli editori. In attesa delle decisioni d'oltreoceano, su questa sponda si adotta la linea morbida

Secondo Associated Press , la Commissione Europea avrebbe deciso di intervenire nella vicenda di Google Book Search , chiedendo ad editori e autori di spiegare quali effetti potrebbe avere sul diritto d’autore in Europa.

Dopo esplicite richieste portate avanti da Germania, Gran Bretagna e Francia, l’Unione Europea aveva già fatto sapere di volersi occupare della controversia e adesso avrebbe deciso di farlo con una semplice interrogazione e non una formale inchiesta.

L’interrogazione avverrà il 7 settembre e prevede l’analisi del patteggiamento da 125 milioni di dollari deciso da Google e dall’associazione degli editori statunitensi lo scorso ottobre. L’accordo milionario era stato il momento conclusivo di una lunga controversia e aveva portato, oltre all’istituzione di un registro degli autori, soprattutto alla possibilità di digitalizzare libri fuori catalogo ma protetti da copyright.

Lo scopo dell’interrogazione appena annunciata dalla UE sarebbe proprio quello di evidenziare eventuali conseguenze negative dell’accordo sul mercato editoriale del Vecchio Continente, nonostante riguardi per ora solo gli States.

Non è la prima volta che la mossa di Google viene messa sotto accusa. La divisione antitrust del Dipartimento di Giustizia a stelle e strisce ha già aperto un’ inchiesta sulle possibili implicazioni illegittime dell’accordo dello scorso anno.

Così, dopo l’intervento dell’Antitrust USA, ora anche l’Unione Europea decide di raccogliere le opinioni delle categorie interessate. Entro il 4 settembre gli autori europei possono rendere nota la loro intenzione di rifiutare l’invito inviato loro tre settimane fa.

Tutto questo si somma alla notizia che rappresentanti di oltre 139mila librerie statunitensi avrebbero contestato l’accordo e chiesto maggiore tutela legale negli Stati Uniti per la propria attività.

Federica Ricca

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Alessandro p scrive:
    Non hanno capito nulla
    La gente non ha nessuna intenzione di pagare nulla. Poi si fanno le scelte: c'è chi installa tutta roba free (io cerco di essere tra questi) e chi scarica a sbafo, e credo che bene o male prima o poi tutti ci siano capitati, magari in un passato remoto...
  • rotfl scrive:
    Neanche se mi pagano loro
    Qualcuno dimentica che Kazaa era la PEGGIORE applicazione P2P che sia mai esistita: piena zeppa di spyware, tanto che molti la consideravano un malware (e a ragione). No grazie.
  • msdead scrive:
    Emergono problematiche su TPB
    Sembra che la BREIN sia scesa in campo per capire le intenzioni della Global Game Factory sull'acquisizione di The Pirate Bay...il tutto ora è finito con la parola "forse" ci sarà l'acquisto della baia ma non è più tanto certo...di sicuro tutto va dopo l'estate, con il verdetto dei 4 responsabili.
  • di passaggio scrive:
    certo che sarà flop...
    anche se fosse solo 1 cent al mese, questo è il discorso dello scaricone tipico "ahah, io scarico dal sito pirata in modo totalmente gratis, sono più figo, ahahah"
  • poi pio poi poi scrive:
    benvenuti nel modo dei traker privati
    Penso che pirates bay si stia trasformando in un traker privato nel quale una volta dentro si potrà fare e scambiare di tutto senza limiti.Forse in questo caso salta il sistema ad inviti diventando un traker a pagamento.Non so, ma penso che il futuro sia questo ....
  • marco scrive:
    R.I.P.
    DRM, requiescant in pace
  • eeeee scrive:
    fallirà come al solito
    è sucXXXXX anche a Napster, succederà anche a Kazaa. un flop senza precedenti.
    • Valeren scrive:
      Re: fallirà come al solito
      Nono, i precedenti ci sono eccome :DE' questo che lo rende ancora più stupido!
      • Polemik scrive:
        Re: fallirà come al solito
        E il bello è che almeno i "precedenti" sono stati fatti in un periodo ben migliore. Questi qua invece vogliono provarci in piena crisi economica. :o
  • msdead scrive:
    Il DRM è fallito dal primo giorno...
    Mi sorprende come ancora ci sia qualcuno che adotti il DRM...tanto alla fine succede che nasceranno i programmini che cancellano ogni sorta di protezione vanificando tutto...Alla fine la stessa industria lo ha dichiarato morto e che ha creato più problemi che benefici...strano come si stia avverando la profezia di esperti che, nel 2007, avevano già dato per morta questa tecnologia di protezione.L'industria farebbe bene a smetterla di pensare ai dobloni e di conservare i suoi ruoli intermediari e degli intermediari...deve evolversi in fretta, alla velocità della luce e accettare il filesharing, monetizzarlo creando accordi con i provider e lasciare perdere leggi francesi, repressive e persecuzioni, intercettazioni del traffico di milioni di connessioni ecc...E' solo una guerra per preservare vecchi modelli di business, intermediari, che internet sostituisce infinitamente meglio e rende 10 volte tutto più veloce e immediato.
    • di passaggio scrive:
      Re: Il DRM è fallito dal primo giorno...
      vecchi modelli di business che tengono in piedi certi equilibri, rotti i quali sarà sempre più crisi...
  • ZERO TOLERANCE scrive:
    Ma non sarà che
    A voi utenti basta che c'è da pagare non vi sta bene mai niente? Io sono uno che scarica come molti di voi ma a un certo punto anche le major e questi siti a pagamento, con tutto che hanno tutti i torti del mondo, hanno anche ragione. In qualche modo il mercato si deve avviare.
    • Funz scrive:
      Re: Ma non sarà che
      - Scritto da: ZERO TOLERANCE
      A voi utenti basta che c'è da pagare non vi sta
      bene mai niente? Io sono uno che scarica come
      molti di voi ma a un certo punto anche le major e
      questi siti a pagamento, con tutto che hanno
      tutti i torti del mondo, hanno anche ragione. In
      qualche modo il mercato si deve
      avviare.Aspetto che si avvii quando le major saranno fallite.
      • etherodox scrive:
        Re: Ma non sarà che
        "Zero tolerance" (già il nick è tutto un programma) dice di scaricare file, ma anche di capire le ragioni dell'industria perchè "in qualche modo il mercato si deve pure avviare". Faccio due ipotesi: o non ha mai letto una riga di un forum tecnologico o non ci hai mai capito un tubo.
        • ZERO TOLERANCE scrive:
          Re: Ma non sarà che
          - Scritto da: etherodox
          "Zero tolerance" (già il nick è tutto un
          programma) dice di scaricare file, ma anche di
          capire le ragioni dell'industria perchè "in
          qualche modo il mercato si deve pure avviare".


          Faccio due ipotesi: o non ha mai letto una riga
          di un forum tecnologico o non ci hai mai capito
          un
          tubo.Ho sottolineato il fatto che "anche" scarico per non voler sembrare uno dei tanti troll di questo forum e per non apparire da schierato dal lato delle major.Possiamo stare qui a parlare di Siae, tasse, major etc. sta di fatto che è impensabile avere musica solo gratis. E ti parla uno che a casa ha circa 3000 vinili e non so quante centinaia di cd originali.Ho fatto l'abbonamento a Mp3fiesta tempo fa e devo dire che non mi sembra un furto scaricare un brano a pochissimi centesimi di dollaro.Per questo motivo non sono daccordo con le critiche a priori verso kazaa, napster etc etc.
    • Valeren scrive:
      Re: Ma non sarà che
      Avviare?Tu vedi mai i programmi di MTV con le ville e la vita delle star?Io aspetto il loro fallimento comodo comodo ed ho tanti popcorn.
      • ZERO TOLERANCE scrive:
        Re: Ma non sarà che
        - Scritto da: Valeren
        Avviare?
        Tu vedi mai i programmi di MTV con le ville e la
        vita delle
        star?

        Io aspetto il loro fallimento comodo comodo ed ho
        tanti
        popcorn.CHe possa esserci invidia per la vita che fanno questi signori non c'è dubbio ma dobbiamo pensare al consumatore finale e ai vantaggi che esso ne può giovare. Inoltre più servizi ci sono online più inevitabilmente i prezzi si abbasseranno per le leggi di mercato.Inoltre, una volta che come dici tu questi signori falliscono, ti andrai a fare un corso di chitarra per ascoltare un po di musica?
        • syntaris scrive:
          Re: Ma non sarà che
          ti andrai a fare un corso di
          chitarra per ascoltare un po di
          musica?No, andremo a vedere i concerti.Come andiamo nei musei a vedere quadri e sculture.Ciao.
          • ZERO TOLERANCE scrive:
            Re: Ma non sarà che
            - Scritto da: syntaris
            ti andrai a fare un corso di

            chitarra per ascoltare un po di

            musica?

            No, andremo a vedere i concerti.
            Come andiamo nei musei a vedere quadri e sculture.
            Ciao.Ma perchè i biglietti dei concerti costano poco? Non ti sembra che anche la paghi Siae e balzelli vari?
          • syntaris scrive:
            Re: Ma non sarà che

            Ma perchè i biglietti dei concerti costano poco?
            Non ti sembra che anche la paghi Siae e balzelli
            vari?No, costano tanto, ma il grosso va all'artista...
          • di passaggio scrive:
            Re: Ma non sarà che
            pagando ancora di più per ascoltare un brano solo una volta?sai quanto risparmio comprando un libro o un DVD sul museo del Louvre? mi vuoi lasciare questa libertà?
        • Valeren scrive:
          Re: Ma non sarà che
          Per quello che pubblicano le major da anni a questa parte non serve nessun corso di chitarra.Bastano 20 minuti di copia e incolla.
          Inoltre più servizi ci sono online
          più inevitabilmente i prezzi si abbasseranno
          per le leggi di mercato.Sicuuuuuuuuuuuro, infatti i prezzi dei CD scendono e le diverse case li vendono a prezzi diversi.Aspè, mi dicono di no :DSiamo in mezzo ad una crisi dovuta a banchieri, lobbies e monopolisti (come le major) e tu tiri fuori il libero mercato?Ilare.
          • ZERO TOLERANCE scrive:
            Re: Ma non sarà che
            - Scritto da: Valeren
            Siamo in mezzo ad una crisi dovuta a banchieri,
            lobbies e monopolisti (come le major) e tu tiri
            fuori il libero
            mercato?Appunto perchè siamo in crisi, se vuoi che sparisca definitivamente la musica, questo è il momento per voltare le spalle agli artisti. Perchè se ti aspetti che qualche governo di un qualsiasi paese sovvenzioni il music business perch tu hai deciso di non voler spendere per acquistare musica, allora scordatelo.
          • Be&O scrive:
            Re: Ma non sarà che
            Le vacche magre son per tutti, e ora che siano anche per gli artisti, già sapere che i diritti sono a 95anni ... Morto L'artista è giusto che cadano i diritti.Quando si muore la pensione non passa ai figli !
        • angros scrive:
          Re: Ma non sarà che

          ti andrai a fare un corso di
          chitarra per ascoltare un po di
          musica?Potrebbe essere un' idea (in fondo, quando non c' erano dischi o registratori si faceva ben così)Poi me la registro, per risentirla, e chissenefrega se qualcuno la copia (un po' come il software libero, alle origini: il programmatore lo scriveva perchè serviva a lui, e non si faceva problemi poi se lo usavano anche gli altri, e magari lo miglioravano)Magari tanti sedicenti "esperti di musica" abituati a dire "questo è un grande", "quello non sa suonare, coi suoi CD ci ruba i soldi", abbasseranno la cresta quando toccherà a loro provare a suonare qualcosa...Polemiche a parte: se per il software la situazione, sul copiright, è un tantino migliorata (nel senso chè è possibile, anche se con un po' di fatica, trovare softare libero, gratuito e legale, per moltissime applicazioni) il merito non è tanto di chi ha realizzato i crack e le reti P2P, quanto di chi ha scelto di rilasciare il suo lavoro con licenza libera e di chi ha preso il lavoro di altri e l' ha migliorato.Analogamente, per la musica, l' unico modo per garantirsi musica gratis legalmente è di iniziare a produrla e rilasciarla con licenza libera (tipo CC), magari rilasciando anche gli spartiti, così chi vuole può risuonarla con strumenti diversi, realizzando magari un' esecuzione migliore."E' meglio accendere una candela che maledire l'oscurità."
      • loris batacchi scrive:
        Re: Ma non sarà che
        - Scritto da: Valeren
        Avviare?
        Tu vedi mai i programmi di MTV con le ville e la
        vita delle
        star?

        Io aspetto il loro fallimento comodo comodo ed ho
        tanti
        popcorn.ehh l'invidia....
    • Wolf01 scrive:
      Re: Ma non sarà che
      10 al mese e senza drm e lo farei subito, alle condizioni di kazaa non ci sto :)
  • Valeren scrive:
    Nuovo modello di business stupido?
    Boh, sarà che di economia ne capisco poco ma molte cose non mi sono chiare.Napster ed altri prima hanno provato la carta del download legale a pagamento ed hanno fallito.In questi giorni escono le notizie che rilevano TPB per fare un p2p a pagamento, poi la SIAE (si, ma aspettateci eh...) ed ora Kazaa che solo a sentirne il nome ripenso a quanti PC di amici ho dovuto mettere mano per togliere immonde schifezze.Ora, questi sono convinti che la gente ci starà e pagherà.Non si sa bene in base a cosa ma sono ottimisti ed hanno grafici (a torta, scommetto) che lo provano.Ed io continuo a non capire.
    • etherodox scrive:
      Re: Nuovo modello di business stupido?
      il mercato è molto più mistico e irrazionale di quanto si dica. La cooperazione extra-mercato molto più pragmatica di quanto si pensi.
      • Valeren scrive:
        Re: Nuovo modello di business stupido?
        Se parli di borsa, ci siamo.Ma aspettarsi che frotte di persone paghino ciò che possono ottenere gratis e senza imposizioni è idiota.Che qualcuno abbocchi è sicuro e garantito.Ma *qualcuno*, non *milioni*!
      • W.O.P.R. scrive:
        Re: Nuovo modello di business stupido?
        E la maggior parte degli utenti è molto più tonta di quanto si possa immaginare. Ma anche gli utonti quando devon metter mano al portafoglio ci pensano 2 volte.
  • Funz scrive:
    ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah
    ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah [copiaincolla per cento righe]
    • Funz scrive:
      Re: ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah
      Anzi meglio: 10 PRINT "ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah"20 GOTO 10
      • W.O.P.R. scrive:
        Re: ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah
        UAU il basic V2 del commodore 64erano almeno 20 anni che non lo vedevo
        • Difensore scrive:
          Re: ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah
          repeat write('ha')until "haha" = "ueue"
          • aPenguin scrive:
            Re: ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah
            PERFORM VARYING TALLY FROM 1 BY 1 UNTIL TALLY
            100 DISPLAY 'HA HA HA HA HA HA HA HA HA'END-PERFORM.
          • Returned From Hell scrive:
            Re: ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah
          • Mathematica scrive:
            Re: ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah
            While[True,Print["ah "]]
          • Wolf01 scrive:
            Re: ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah
            org 100h mov ax, 3int 10hmov ax, 1003hmov bx, 0int 10hmov ax, 0b800hmov ds, axmov [02h], 'a'mov [04h], 'h'mov [06h], 'a'mov [08h], 'h'mov [0ah], 'a'mov [0ch], 'h'mov [0eh], 'a'mov [10h], 'h'mov [12h], 'a'mov [14h], 'h'mov [16h], 'a'mov [18h], 'h'mov cx, 12mov di, 03hc: mov [di], 11101100b add di, 2 loop cmov ah, 0int 16hret
  • Funz scrive:
    ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah
    ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah [copiaincolla per cento righe]
  • Alberto scrive:
    Kazaa è 20 dollari al mese.
    Mi bastano queste 2 keyword per scoppiare a ridere...Un sistema p2p prima zeppo di spyware, backdoors e principale vettore di virus del periodo, da pagare 20 dollari al mese, per una tecnologia vecchia, superata, ma soprattutto:PER QUALCOSA CHE PUOI OTTENERE ANCHE LEGALMENTE PER MOLTO MENO E GESTITO MOLTO MEGLIO(vedasi dada.it)
  • mr_caos scrive:
    diritto di comprare?
    Ma da quand'è che a un consumatore deve essere garantito per diritto di poter comprare quel che vuole da ogni fornitore. Fino a prova contraria il businness é mio e io decido in che forma renderlo accessibile. Voglio escludere dal mio target una certa percentuale di potenziali clienti, ma saranno ben fatti miei?Forse poi ti è sfuggito il fatto che il servizio è limitato agli Stati Uniti, e gli utenti extra US non hanno diritti? ahaahahah
  • LuNa scrive:
    come gli altri ...
    Sarà un fallimento come Napster e AudioGalaxy, come lo sarà Legal Bay.Non hanno ancora capito assolutamente nulla.Datemi quei prezzi (20 dollari) per musica che posso sentire dove voglio (via il DRM) senza alcuna limitazione legale se non il fatto di non poterla redistribuire. Solo allora sono disposto a dare quei 20 dollari. In'oltre, gli utenti Mac e quelli Linux non hanno diritti ?Chi distribuisce prodotti sotto questa forma dovrebbe essere OBBLIGATO a fare in modo che CHIUNQUE possa prelevare.Di questo passo, ci sarà sempre più illegalità e sempre più P2P, e si arriverà al giorno che le Major cadranno come i pezzi del domino.Tirano fuori offerte "legali" che sono più illegali e inique del P2P stesso. Vergogna !!!!!!!!!
    • il mio scrive:
      Re: come gli altri ...
      - Scritto da: LuNa
      Non hanno ancora capito assolutamente nulla.
      Datemi quei prezzi (20 dollari) per musica che
      posso sentire dove voglio (via il DRM) senza
      alcuna limitazione legale se non il fatto di non
      poterla redistribuire. Solo allora sono disposto
      a dare quei 20 dollari.concordo alla grande, sono anni che lo dico
  • cippa lippa scrive:
    io ci sto
    1 euro sullo straflop, non leggo nemmeno l'articolo, mi basta il nome Kazaa, roba di 7 anni fa come minimo... 20 $ al mese poi...
    • pippuz scrive:
      Re: io ci sto
      - Scritto da: cippa lippa
      1 euro sullo straflop, non leggo nemmeno
      l'articolo, mi basta il nome Kazaa, roba di 7
      anni fa come minimo... 20 $ al mese
      poi...le quote? ho da parte un po' di soldini da puntare..soprattutto considerando la frase "Il DRM è morto, non è vero?", Jonathan Lam, portavoce ufficiale della RIAA (fonte:bit.ly/VGgKQ)
      • Be&O scrive:
        Re: io ci sto
        LOL.... Riaa sapeva le mosse di Kazaa... si è toccatai XXXXXXXX ed ha esclamato.... il DRM è Morto !
        soprattutto considerando la frase "Il DRM è morto, non è
        vero?", Jonathan Lam, portavoce ufficiale della RIAA
    • atomico scrive:
      Re: io ci sto
      cioè ma stiamo scherzando.. 20$ al mese.. dicevano all'anno uno ci poteva pure fare un pensierino...
      • zi_o_zio scrive:
        Re: io ci sto
        - Scritto da: atomico
        cioè ma stiamo scherzando.. 20$ al mese..
        dicevano all'anno uno ci poteva pure fare un
        pensierino...Solo se senza DRM, naturalmente, e con tutto il catalogo a disposizione.ciao
    • harvey scrive:
      Re: io ci sto
      si, infatti, proprio conveniente...Aspetta che prendo la carta di credito
      • Lord Kap scrive:
        Re: io ci sto
        - Scritto da: harvey
        si, infatti, proprio conveniente...
        Aspetta che prendo la carta di creditoNon puoi, a meno che tu non viva negli USA. ;)-- Saluti, Kap
        • Daniele scrive:
          Re: io ci sto
          bell'idea quella di escludere dal servizio il 95% della popolazione mondiale :-)
          • Lord Kap scrive:
            Re: io ci sto
            - Scritto da: Daniele
            bell'idea quella di escludere dal servizio il 95%
            della popolazione mondiale :-)Infatti! ;)-- Saluti, Kap
    • JackBahuer scrive:
      Re: io ci sto
      il P2P è sempre di più messo alle corde, vedi anche i nuovi filtri di Mininova.....della serie: "10 piccoli indiani...e poi non rimase nessuno".....Bei tempi quelli di Napster,KaZaa etc...
Chiudi i commenti