LG gioca la carta G3

Stasera la presentazione a Londra, in diretta sulle pagine di Telefonino.net. Tutte le indiscrezioni e le informazioni sulla prossima ammiraglia del marchio coreano

Roma – Lo scorso anno si era distinto per le prestazioni e la cura dei dettagli, quest’anno LG vuole fare il bis: dopo il Galaxy S5, l’HTC One M8 e il Huawei P7, tocca al G3 provare a dettare il passo del sempre più affollato mercato degli smartphone di fascia alta . Il terminale dell’azienda coreana è unico per alcuni dettagli scelti nella sua costruzione, e questa sera si saprà ufficialmente se LG proverà a rilanciare con hardware superiore alla concorrenza o se invece non resterà nel solco già tracciato dagli altri smartphone di questa generazione tenendo in serbo altre carte da giocare in autunno.

Telefonino.net è già a Londra per seguire la presentazione ufficiale del nuovo terminale : dalle 18:30 inizierà il live blogging dell’evento, in cui si attendono novità soprattuto lato software visto che sul piano dei componenti pare che non ci siano più dubbi. La filiale olandese di LG ha inavvertitamente svelato tutto quanto c’era da sapere: schermo da 5,5 pollici con risoluzione 2560×1440 , processore Snapdragon 801 quad-core a 2,5GHz, 2GB di RAM e 16GB di storage. A dire la verità ci si aspettava qualcosa di più sotto il profilo dell’hardware, ma potrebbe anche darsi che le informazioni circolate precedentemente fossero più un auspicio che dettagli trapelati da fonti affidabili. La batteria, uno dei punti di forza del G2 del 2013, dovrebbe essere confermata come uno dei cardini dell’offerta LG: sarebbe da 3.000mAh.

lg g3

Più interessante il comparto fotografico: sia Samsung che HTC spingono molto su questo particolare per il marketing dei rispettivi prodotti, e LG non dovrebbe essere da meno con un sensore da 13 megapixel che potrebbe spingersi fino all’ultra-HD e un meccanismo di autofocus basato su un emettitore laser posto accanto alla lente della fotocamera . Più “normale” la fotocamera anteriore da 2,1 megapixel. L’altra particolarità del G3 dovrebbe essere la posizione del bilanciere del volume, che già lo scorso anno era stato spostato dal fianco al guscio posteriore e lì sarebbe rimasto. Come detto, è però il software che potrebbe fare la differenza: la combinazione dell’interfaccia LG per Android (atteso KitKat 4.4.2) e una specifica cover-accessorio permetterebbero di attivare un “Quick-circle”, che consentirebbe di utilizzare alcune funzioni mediante comandi semplificati senza dover sbloccare lo schermo.

Mancano pochi minuti all’inizio della conferenza LG: a quel punto si saprà cosa del nuovo G3 è fantasia e cosa realtà. Telefonino.net è già sul posto , e a partire dalle 18:30 inizierà a raccontare la presentazione londinese in diretta : le luci sul palco si accenderanno alle 19, ora italiana. ( L.A. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Vantaggi dell'e-vote?
    Tralasciando la ridicolaggine del mega di RAM e l'insicurezza generale del tutto, io mi chiedo: Ma che vantaggio economico dà tutto 'sto ambaradan, tirato fuori una volta all'anno se va male, rispetto al vecchio, semplice, economico, difficilmente manipolabile sistema della scheda cartacea + matita copiativa?
  • oltrelamente scrive:
    1 mega?
    1 mega? :O azz... il mio vecchio 386 aveva 2 mega e poi quando ho preso il 486dx2 66mhz sono passato a 4. Questi sono messi male :)
  • AxAx scrive:
    Il voto elettronico non deve esistere
    punto.
    • krane scrive:
      Re: Il voto elettronico non deve esistere
      - Scritto da: AxAx
      punto.e neanche quello di carta per gli stessi motivi.Andiamo per alzata di mano ? A una certa ora nella piazza principale delle varie citta ?
  • prova123 scrive:
    Mi piacerebbe sapere
    quanto sia costato questo sistema alla collettività e chi ha ricevuto il denaro ... non il sub sub sub sub sub sub sub sub sub sub sub sub appaltatore ...
    • prova123 scrive:
      Re: Mi piacerebbe sapere
      PriceWaterhouseCoopers un nome una garanzia ...http://www.lemonde.fr/economie/article/2012/01/07/la-condamnation-de-pwc-met-en-lumiere-le-laxisme-et-les-conflits-d-interet-des-commissaires-aux-comptes_1627050_3234.htmlCome si dice : quando il pesce puzza, puzza dalla testa e guarda un pò a chi hanno affidato la certificazione del software ... sarà un caso?
      • prova123 scrive:
        Re: Mi piacerebbe sapere
        Con ente certificatori come il TUV, guarda un pò sono andati ad imbattersi in PriceWaterhouseCoopers ... probabilmente costava meno ...
        • nome e cognome scrive:
          Re: Mi piacerebbe sapere
          - Scritto da: prova123
          Con ente certificatori come il TUV, guarda un pò
          sono andati ad imbattersi in
          PriceWaterhouseCoopers ... probabilmente costava
          meno
          ...ma va, non c'è niente che una sonora mazzetta non possa sistemare anche col TUV
          • tucumcari scrive:
            Re: Mi piacerebbe sapere
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: prova123

            Con ente certificatori come il TUV, guarda un pò

            sono andati ad imbattersi in

            PriceWaterhouseCoopers ... probabilmente costava

            meno

            ...

            ma va, non c'è niente che una sonora mazzetta non
            possa sistemare anche col
            TUVIn krande cermania per mazzetten riski fuzilazionen!A meno che non abbiano assunti il fido alleaten Galeazzo Musolesi.(cfr. sturmtruppen di Bonvi).[img]http://img683.imageshack.us/img683/1079/cartonatosturmtruppenil.jpg[/img]
          • nome e cognome scrive:
            Re: Mi piacerebbe sapere
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: nome e cognome

            - Scritto da: prova123


            Con ente certificatori come il TUV, guarda un



            sono andati ad imbattersi in


            PriceWaterhouseCoopers ... probabilmente
            costava


            meno


            ...



            ma va, non c'è niente che una sonora mazzetta
            non

            possa sistemare anche col

            TUV
            In krande cermania per mazzetten riski
            fuzilazionen!
            A meno che non abbiano assunti il fido alleaten
            Galeazzo
            Musolesi.
            (cfr. sturmtruppen di Bonvi).certo come no
          • max59 scrive:
            Re: Mi piacerebbe sapere
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: prova123

            Con ente certificatori come il TUV, guarda un pò

            sono andati ad imbattersi in

            PriceWaterhouseCoopers ... probabilmente costava

            meno

            ...

            ma va, non c'è niente che una sonora mazzetta non
            possa sistemare anche col
            TUVma alla fine pagano Dopo quasi 3 anni di Integrity Program e dopo molteplici audit di controllo presso le aziende certificate e audit presso gli uffici degli enti di certificazione, il Comitato sanzione ha decisio che, in accordo al corrente e in vigore Allegato 4 del Framework Agreeement, un ulteriore ente di certificazione debba essere sospeso per 3 mesi .Si tratta dell'ente di certificazione SGS Austria Controll-Co. GesmbH, che sarà sospeso per 3 mesi a partire dal 3 di Giugno 2013. http://www.ifs-certification.com/index.php/it/consultants-it/ifs-consultants-it/51-global-news/1934-news-2013-05-06-10-ip-suspends-cb-it-2
  • tucumcari scrive:
    bello..
    con un arduino da 20 euri si poteva fare di meglio.
    • tucumcari scrive:
      Re: bello..
      - Scritto da: tucumcari
      con un arduino da 20 euri si poteva fare di
      meglio.Ancora una volta hanno voluto utilizzare un cocchio d'asini. Mai mettere l'asino davanti ai buoi.
      • Leguf Iussef Khalifa scrive:
        Re: bello..

        Mai mettere l'asino davanti ai
        buoi.Giusto!Meglio metterlo a postare i sintomi del proprio squilibrio mentale su PI.
        • Leguf Iussef Khalifa scrive:
          Re: bello..
          - Scritto da: Leguf Iussef Khalifa

          Mai mettere l'asino davanti ai

          buoi.
          Giusto!
          Meglio metterlo a postare i sintomi del proprio
          squilibrio mentale su
          PI.E no, poi ci lascia lo zampino. Ma un asino non ha lo zampino, ha lo zoccolo, qualcosa non torna.
Chiudi i commenti