LG-Sony: brevetti ad alta definizione

LG chiede all'ITC di bloccare la vendita di PS3: violerebbe dei brevetti a mezzo lettore Blu-ray. Si tratta di una controffensiva

Roma – LG ha chiesto all’ International Trade Commission di bloccare le vendite di PlayStation 3 e dei televisori Sony Bravia negli Stati Uniti per violazione di proprietà intellettuale.

Sono due le denunce , ognuna per quattro diversi brevetti di cui LG contesta la violazione.
Per la console l’infrazione riguarda il lettore Blu-ray integrato; per i televisori la ricezione e la gestione del segnale ad alta definizione .

Oltre all’ITC, tuttavia, LG si è rivolta (per gli eventuali danni) ad una corte della California e in questa sede sono sei i brevetti contestati e l’accusa va oltre la console e i televisori: coinvolge alcuni laptop VAIO, fotocamere digitali e alcuni Blu-ray .

L’azione sembra una sorta di rappresaglia : Sony per prima aveva denunciato LG di violazione brevettuale, tirando in ballo 7 suoi brevetti e i cellulari prodotti dalla coreana , tra cui Lotus Elite, Neon, Remarq, Rumor 2 e Xenon.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • utopia scrive:
    Se c'è una cosa che non sopporto
    E' questo voler cercare sempre a tutti i costi la novità anche quando non è necessario.Adesso c'è Sandy Bridge, nessuno di voi l'ha provato ancora, allora che senso ha preannunciare ed interessarsi di quello che verrà dopo? E' come dire che è stata un fallimento sul nascere sta nuova architettura no? Io invece sono curioso e non così pessimista su Intel... siete troppo negativi cavolo!
    • Andrea Cerrito scrive:
      Re: Se c'è una cosa che non sopporto
      Ma si, poverini, in fondo hanno solo messo nella cosa marrone puzzolente i propri azionisti, i produttori OEM e i clienti stessi....Ma che vuoi che sia, richiamare i prodotti difettosi, sostituirli, rimborsare le spese ai produttori, far patire economicamente i piccoli assemblatori, ecc...Ma dai, in fondo anche Light Peak doveva essere in fibra e invece è in rame...Massù, non bisogna mica pensare al quasi flop di Itanium!!Un po' di coccole e vedrai che alla Intel passa tutto!
  • Marameo scrive:
    Intel...
    ... credo abbia ormai capito che il famoso accordo " Wintel " e' ormai alla frutta. Si si, per carita', Microsoft stara' anche vendendo milioni di windows 7 in tutto il mondo... ma e' chiaro che per il futuro si stanno cercando altre soluzioni, soluzioni in cui difficilmente vedo microsoft.
  • cliente ASUS scrive:
    Ma Asus?
    Tra i grandi produttori, ASUS sembra essere l'unica a non aver dedicato una pagina in italiano al problema Sandy Bridge.Vero, c'e' una pagina internazionale che rimanda all'assistenza italiana, ma a 8 giorni dall'uscita del problema non c'e' ancora una linea guida diretta per noi affezionati clienti ASUS italiani
  • big show scrive:
    intel è ancora indietro
    intel è troppo indietro, ancora che perdono tempo con x86il futuro è solo x64
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: intel è ancora indietro
      Mai sentito parlare di x86-64? Ci gira sopra anche il DOS :-P
    • Gurzo2007 scrive:
      Re: intel è ancora indietro
      e secondo te x64 cosa è? un panettone?x64 è solo l'acronimo per indentificare l'estenzioni a 64bit dell'architettura x86, e infatti si ha la sopra citata x86-64
    • TuttoaSaldo scrive:
      Re: intel è ancora indietro
      - Scritto da: big show
      intel è troppo indietro, ancora che perdono tempo
      con
      x86
      il futuro è solo ARM[img]http://siliconangle.com/files/2011/01/microsoft-windows-arm.jpg[/img]
Chiudi i commenti