Sony contro LG, brevetti che scottano

Ancora proprietà intellettuale brandita come arma impropria competitiva nel settore mobile. Stavolta, coinvolti anche i lettori Blu-ray

Roma – Come se il settore degli smartphone non fosse già sufficientemente infiammato dalle battaglie brevettuali in corso, altre due aziende entrano in guerra: Sony ha depositato una denuncia contro LG Electronics (la divisione che si occupa dell’home entertainment, dai televisori ai lettori Blu-ray) e LG Electronics Mobilecomm (che si occupa di cellulari e PC con integrazioni wireless e relativi accessori). In ballo, sempre l’utilizzo di tecnologie nei cellulari.

I dispositivi LG Lotus Elite, Neon, Remarq, Rumor 3 e Xenox, così come i suoi lettori Blu-ray utilizzerebbero, secondo l’accusa, tecnologie brevettate da Sony.

La denuncia è stata presentata davanti all’International Trade Commission, foro ultimamente preferito dalle grandi aziende ICT per il potere che ha di bloccare le importazioni dei dispositivi colti in violazione. I brevetti chiamati in causa si riferiscono al display dei numeri di telefono, alle frecce direzionali impiegate sui dispositivi e alla trasmissione del segnale.

LG ha già annunciato l’intenzione di rispondere alle accuse di Sony, probabilmente con una controdenuncia com’è prassi in questo tipo di cause in cui si scontrano due grandi aziende in possesso di ampi portafogli brevettuali.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Blast el Kamm scrive:
    Voltare pagina
    Io ho scoperto questo geniale meccanismo grazie ad un libro.Vado subito a brevettarlo !
    • dlindlon scrive:
      Re: Voltare pagina
      - Scritto da: Blast el Kamm
      Io ho scoperto questo geniale meccanismo grazie
      ad un
      libro.

      Vado subito a brevettarlo !Si ma non suonare il campanello con l'indice... e' un mio brevetto.
  • Funz scrive:
    Ottima occasione
    Sarebbe un'ottima occasione per rivoluzionare il sistema dei brevetti e definire una volta per tutte cosa abbia senso brevettare, e cosa sia una scemenza immeritevole... ad esempio tutte le cose rivendicate da Allen, a cui evidentemente non basta essere già uno dei più ricchi al mondo.
Chiudi i commenti