LinkedIn: gli italiani e il lavoro dei sogni

Italiani alla ricerca del lavoro ideale: LinkedIn pubblica la Top 10 degli annunci che nel 2018 hanno ricevuto il maggior numero di candidature.

Mentre il paese si appresta a valutare le conseguenze dell’introduzione di una misura come il reddito di cittadinanza che andrà a interessare direttamente chi non ha un impiego, una fetta di connazionali si rivolge in modo attivo agli strumenti della Rete per la ricerca di un lavoro. Una dinamica fotografata da LinkedIn (dal 2016 nelle mani di Microsoft), con l’elenco degli annunci che nel corso del 2018 hanno ricevuto in Italia il maggior numero di candidature.

I lavori più ricercati dagli italiani

L’elenco dei Most Viewed Jobs della piattaforma è stato stilato sulla base delle interazioni generate dagli oltre 12 milioni di italiani iscritti al network. Una lista dalla quale emergono i settori professionali più ambiti e le aspirazioni di chi si rivolge alla rete di aziende e professionisti attivi su LinkedIn. Dai risultati della ricerca si apprende come i giovani in particolare siano attratti dai più importanti brand nazionali, in grado di offrire l’inclusione in un ambiente stimolante e percorsi formativi finalizzati allo sviluppo delle competenze e skill. Riportiamo di seguito la Top 10.

  1. Mechanical Engineering Internship (Ferrari);
  2. Impiegati e Assistenti ai Programmi 2018 (Rai – Radiotelevisione Italiana S.p.A.);
  3. Profili Junior (BPER Banca);
  4. Internal Audit (Rai – Radiotelevisione Italiana S.p.A.);
  5. Assistente direttore dei lavori (Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane);
  6. HR Assistant (Esselunga);
  7. Events assistant (GUCCI);
  8. Retail Marketing Specialist (Ferrari);
  9. Architetto (Studio Fuksas);
  10. Area Manager BMW (BMW Italia).

L’attrattiva del Made in Italy

Una chart che include marchi italiani operanti nei settori più disparati: dall’automotive all’intrattenimento televisivo, dalla finanza ai trasporti pubblici, fino alla grande distribuzione, alla moda e all’architettura. Per LinkedIn è la testimonianza di come il Made in Italy stia tornando a calamitare l’attenzione dei professionisti, dopo un periodo in cui secondo la piattaforma si è assistito alla fuga di competenze verso l’offerta lavorativa dei gruppi stranieri. Questo il commento di Marcello Albergoni, Head of Italy di LinkedIn.

Anche quest’anno, l’analisi dei Most Viewed Jobs in Italia offre diversi e originali spunti di interesse, alcuni dei quali inaspettati, e dimostra la grande varietà di ambiti professionali e formativi presenti su LinkedIn. Dopo diversi anni in cui i nostri grandi marchi nazionali sono stati messi in ombra dalle filiali locali di grandi gruppi stranieri, c’è un evidente ritorno al Made in Italy, e una crescente fiducia da parte dei lavoratori italiani, soprattutto i più giovani, verso le opportunità di formazione e crescita offerti dalle nostre realtà di business.

Prendendo in considerazione la Top 50 delle posizioni aperte che nel corso del 2018 hanno ricevuto il maggior numero di candidature dagli italiani si trovano altre realtà nostrane come Intesa Sanpaolo, Campari, Luxottica, Eataly e Ferrero. Prosegue Albergoni.

Considerando le prime 10, e poi 50, posizioni della classifica, per ognuno dei settori presenti la piattaforma di LinkedIn offre diverse opportunità per tutti i professionisti che hanno voglia di mettersi alla prova nell’odierno mondo del lavoro.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti