LinkedIn come Instagram: Storie di business

LinkedIn sta sperimentando internamente l'adozione delle Storie all'interno del proprio social network per immaginare nuovi modi di comunicare.
LinkedIn sta sperimentando internamente l'adozione delle Storie all'interno del proprio social network per immaginare nuovi modi di comunicare.

Anche LinkedIn potrebbe tentare la strada delle Storie. Sebbene i meno esperti possano vedere in questo accostamento una contraddizione di termini, il social network sembra invece scorgere una chiave di lettura interessante, utile ad evolvere il concept soprattutto nelle forme espressive veicolate.

Può un social network pensato per il business parlare con gli stessi strumenti dei social network pensati per i giovani, per le confessioni private, per l’intrattenimento e per il tempo libero? Il gruppo sembra essere persuaso del fatto che questa non sia una possibilità, ma un dovere. Una necessità, forse.

Linkedin apre alle Storie

La sperimentazione sarebbe in questa fase limitata ad un test su poche utenze, con la finalità di testare l’impatto di tale strumento e le sue possibilità espressive in ottica professionale. LinkedIn non intende tradire la propria vocazione, insomma, ma al tempo stesso sembra voler aumentare il numero di contenuti e di informazioni al proprio arsenale.

Quella che era un’idea nata su Snapchat ed atterrata su Instagram, WhatsApp e Facebook poi, oggi potrebbe entrare in LinkedIn per creare un modo più leggero, fugace e libero di interagire. Un modo più sottile ed effimero, disimpegnato (ma non per questo di minor impatto) e snello (ma non per questo di minor qualità). The Verge si è fatto raccontare l’idea da Pete Davies, responsabile LinkedIn del progetto, il quale ha spiegato che questa è la modalità che le persone adoperano nella quotidianità per comunicare e tale modalità va quindi riversata anche sul social di proprietà Microsoft.

Quale potrebbe essere l’utilità? Le aziende avrebbero uno strumento nuovo per raccontare sé stesse, per coinvolgere i propri dipendenti nel flusso comunicativo e per veicolare informazioni e assistenza ai clienti. Quando sarà ufficiale la novità? Non si sa: il test è in corso e potrebbe scaturire tanto in una nuova funzionalità di grande impatto sulle bacheche come in un buco nell’acqua destinato ad essere archiviato. Ma è già importante di per sé che LinkedIn ne stia sperimentando le conseguenze, perché testimonia l’attenzione che il social network ha nei confronti di un modo nuovo di intendere l’ambito business: il social networking è un mondo in evoluzione e per le aziende è questa soltanto l’alba di un nuovo modo di relazionarsi con il mondo esterno.

Fonte: The Verge
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 02 2020
Link copiato negli appunti