L'innovazione ingrana la retromarcia

di Alessandro Tronconi (presidente ASMI) - Le gabelle su CD e altri supporti sono tra gli elementi che rendono pericoloso e controproducente il recepimento all'italiana delle direttive sul diritto d'autore. Conseguenze su utenti e mercato


Milano – Dallo scorso 29 aprile nel nostro paese non si può più parlare di diritto di copia privata e di innovazione tecnologica e questo è solo il primo dei risultati di un’arbitraria interpretazione e della seguente applicazione della direttiva 2001/29/CE su taluni aspetti del diritto d’autore.

Una direttiva corretta nei suoi principi, perché di ispirazione liberale ma che nell’applicazione pratica porterà i fruitori di supporti e apparecchi per la registrazione a dover corrispondere a SIAE un compenso che troviamo iniquo ed eccessivo; la filosofia alla quale il legislatore si è ispirato ci sembra essere “il fine giustifica i mezzi” una filosofia decisamente in contrasto sia con la politica di governo in materia di innovazione tecnologica sia con una politica di concorrenza all’interno di un libero mercato fin qui adottata dalle aziende produttrici e distributrici di supporti multimediali.

Abbiamo su questo decreto formalmente proposto al governo il nostro contributo di parte in causa, per analizzare i limiti e le potenzialità dei vari testi proposti prima della stesura della legge definitiva, veramente povera sul fronte delle soluzioni al tanto invocato problema della pirateria di contenuti: siamo ancora in attesa di risposta.

Vorrei riassumere brevemente i punti dolenti di un testo che non convince noi e che ci sembra essere in palese contrasto con i principi fondamentali che hanno ispirato la direttiva comunitaria:

1) L’articolo 39 del decreto di recepimento della direttiva predispone aumenti abnormi senza che siano resi chiari né ai consumatori né ai produttori i calcoli e i parametri presi in considerazione per arrivare a questi risultati.
A titolo di esempio, un CD-R dati da 650 megabyte, che oggi costa mediamente 0,56 euro, costerà circa 0,81 euro, e la misura del compenso passa da 0,0104 euro a 0,23 euro.
Tenuto conto del valore del mercato nell’ultimo anno (circa 150.000.000 pezzi) si può ben capire che il calcolo effettuato è di carattere meramente economico (income), non tiene conto perciò né dei tassi di crescita delle tecnologie in rapporto alla quantità degli utilizzatori, né della fase economica non particolarmente felice del comparto ICT, né tantomeno del ciclo di vita dei prodotti presi in esame (ad es. il DVD in Italia è una tecnologia ancora in fase di lancio) decretando di fatto la morte di prodotti come la cara cassetta audio (già in forte calo) che si vede imporre un compenso superiore al suo valore.

2) I supporti di registrazione vergini sono nati e si sono diffusi per permettere ad ogni utilizzatore di farne anche un uso personale: copiare, diffondere e conservare quanto creato e quindi di propria proprietà (si pensi ad esempio al filmino o alle fotografie digitali del compleanno del proprio figlio). Non si può quindi pretendere per legge un equo compenso se non a fronte della certezza di copia privata di opere protette.

3) L’indiscriminata estensione dei supporti e degli apparecchi digitali assoggettati al compenso non appare giustificata se solo si considera che, in questo modo, il consumatore potrebbe essere costretto a pagare un doppio o triplo compenso per il medesimo utilizzo di un’opera dell’ingegno, per effetto dell’applicazione congiunta del diritto esclusivo e del diritto a compenso. Ad esempio, scaricando legalmente da Internet un’opera musicale, il consumatore dovrebbe pagare sia l’accesso e lo scaricamento del file – come diritto esclusivo – sia il compenso per copia privata sul supporto (per es. CD) e sull’apparecchio (per es. registratore) per effettuare la registrazione – come diritto a compenso.

4) Non si tiene conto del fatto che l’Art. 102 stabilisce che “I titolari di diritti d’autore e di diritti connessi (…) possono apporre sulle opere o sui materiali protetti misure tecnologiche di protezione efficaci che comprendono tutte le tecnologie, i dispositivi o i componenti che, nel normale corso del loro funzionamento, sono destinati a impedire o limitare atti non autorizzati dai titolari dei diritti” di fatto impedendo la copia privata e quindi venendo meno al motivo di corrispondere un compenso!

Sento di poter definire questo decreto un abuso dal punto di vista delle aliquote perché recepisce una direttiva europea di “armonizzazione” e non si tiene in alcun conto di elementari nozioni di statistica, come l’esecuzione di una media ponderata per definire l’entità del compenso, che è dal 200 al 500% più elevato penalizzando un intero comparto industriale e i propri consumatori.

Spiace cogliere a posteriori grossolane sviste del legislatore come l’applicazione di un compenso del 3% (videoregistratori e apparecchi audio) che dovrà essere corrisposta alla SIAE dal produttore sul prezzo indicato dal rivenditore (???), ma soprattutto osservare un legislatore che si impegna per mesi nella stesura di una legge tanto lungimirante quanto controversa al punto da obbligare la corresponsione ad autori e produttori di una quota fissa sull’intera produzione di supporti di registrazione (quella che oneste aziende producono e onesti cittadini comprano) penalizzando tutti, e non solo chi viola la legge sul copyright.

Insomma qualcuno ha evidentemente convinto il legislatore che la pirateria dei file audio e/o video è un costo sociale importante nel nostro paese che frena la diffusione della materia di ingegno, senza però considerare che il mercato dei CD-R/CD-RW non ha nulla a che vedere con la pirateria e che la quota largamente maggioritaria di prodotto è destinata ad applicazioni strettamente professionali (Aziende, Terziario avanzato, Pubblica amministrazione, Arti Grafiche, Editoria etc) per le quali non si capisce a che titolo dovrebbe essere corrisposto un compenso ad autori e produttori, su contenuti che nulla hanno a che vedere con la loro opera.

Concludo un forse scomodo intervento ricordando al legislatore che in ambito professionale è consuetudine all’interno degli enti appartenenti alla pubblica amministrazione archiviare su supporti ottici, a norma della legge 24 Dicembre 1993, n 537. La legge prevede infatti che gli obblighi di conservazione ed esibizione di documenti per finalità amministrative e probatorie siano soddisfatti se realizzati mediante supporto ottico.

Mi auguro perciò che gli esponenti del Governo abbiano pensato quale costo andrà a dover sopportare il bilancio della pubblica amministrazione dalla ratifica di un simile emendamento che mi permetto di sottotitolare “Teorie e tecniche per l’inviluppo della Società dell’Informazione”.

Alessandro Tronconi
Presidente ASMI
Associazione Sistemi e Supporti Multimediali italiana

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    702???
    mi sono collegato per diverso tempo ad un numero che inizia per 702 in quanto offriva una tariffa urbana inferiore alla TUT poi mi sono ritrovato sulla bolletta una spesa che va ben oltre, mi chiedo se sia possibile, oppure anch'io sono incappato in qualche dialer?.
  • Anonimo scrive:
    comprare con questi numeri
    quella di disattivare questi numeri è una grande cavolata....E' vero molti siti ti possono fregare con questi sistemi ma altri lavorano sodo per fare pagare servizi online grazie a questo nuovo e stupendo mezzo di pagare con il telefono io proprio ieri ho potuto comprare per 5? con il telefono un gioco per il cellulare, in conclusione questo è un nuovo metodo di pagamento molto utile da usare anzi una rivoluzione naturalmente deve essere usato senza fregare la gente.In ogni caso io non capisco la politica di punto informatico che vuole sempre farsi notare
    • Anonimo scrive:
      Re: comprare con questi numeri
      - Scritto da: Anonimo
      quella di disattivare questi numeri è una
      grande cavolata....
      E' vero molti siti ti possono fregare con
      questi sistemi ma altri lavorano sodo per
      fare pagare servizi online grazie a questo
      nuovo e stupendo mezzo di pagare con il
      telefono io proprio ieri ho potuto comprare
      per 5? con il telefono un gioco per il
      cellulare, in conclusione questo è un nuovo
      metodo di pagamento molto utile da usare.....E noi stiamo quì a crederti....Ma va' a dare via il culo !
  • Anonimo scrive:
    complimenti
    rlate del fenomeno dei dialer che siete contrari e mi fate pubblicità ad un sito suinternet.it pieno di dialer complimenti
  • Tony Sarnano scrive:
    [x la Redazione di PI] Thread emarginato
    ntile Redazione di PI ,di grazia, potreste spiegarmi perchè avete spostato nel forum Pro e Contro un thread che a me pareva invece piuttosto pertinente (si parlava di dialer)?Certo che laggiù nessuno lo noterà e lo leggerà più.Mi riferisco a:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=356771Mi pare che le critiche (per quanto un po' dure) fossero comunque espresse in modo chiaro ed educato.In questo caso IMHO sarebbe più corretto rispondere (e mi riferisco alla Redazione di PI, che era quella chiamata in causa). Prendo atto che, invece di rispondere, la Redazione di PI ha preferito emarginare.Siccome mi pare che anche le pur rispettabili giustificazioni addotte da Nicola per conto di Suinternet.it (nel thread) siano in linea con un sito che apre pop-up a tutto spiano, ospita inserzionisti con dialer e non distingue chiaramente le inserzioni a pagamento dai contenuti veri e propri del sito, non mi sarebbe dispiaciuto conoscere i motivi che hanno indotto la Redazione di PI ad affidare a Suinternet.it la cura di un articolo.Forse avevo capito male io, ma a me era sempre parso che l'idea di web propugnata da PI fosse un tantinello più alta . Insomma: è chiaro che sono più contento se trovo su PI un articolo di Livraghi (per fare un esempio, ma avrei potuto dire anche Mantellini) piuttosto che trovarne uno di Suinternet.it.Per carità, forse la maggioranza dei lettori la pensa diversamente, magari sono io che sbaglio ad avere gusti un po' old-fashioned. Di certo Voi conoscete il vostro target meglio di chiunque altro.Ciò detto, è ovvio che il sito è vostro e avete pieno diritto di amministrarlo come ritenete più opportuno (anche il forum), per cui non interverrò più su questo argomento. La mia voleva essere una critica costruttiva, non lo scatenamento di un flame.SalutiT.S.
  • Anonimo scrive:
    144, 166, 899, 709... noncambia niente..
    Prima erano i numeri 144 (da disabilitare, se si voleva).Quando tutti li hanno disabilitati, sono nati i numeri 166.Quando anche qui la gente s'e' fatta furba e ha capito l'antifona, si sono inventati l' 899 , molto ma molto piu' brutto perche' un sacco di gente lo scambiava per i numeri gratis tipo 800 (e infatti qui l'inventore della cosa era davvero uno subdolo)..Poi la gente l'ha capita (a furia di pagare mega-bollette) e ora abbiamo il 709.Quando tutti avranno capito (e bloccato) questo numero, ce ne sara' un altro... e via col solito giro di soldi, fregature, macelli, etc etc.Tenendo conto che le possibilita' statistiche di mettere insieme 3 numeri casuali sono molto elevate (da 000 a 999), direi che di fronte a noi, in futuro, ne vedremo ancora tante, e "delle belle".....Che gran bel paese l'Italia....
    • Anonimo scrive:
      Re: 144, 166, 899, 709... noncambia niente..

      Quando anche qui la gente s'e' fatta furba e
      ha capito l'antifona, si sono inventati l'
      899 , molto ma molto piu' brutto perche' un
      sacco di gente lo scambiava per i numeri
      gratis tipo 800 (e infatti qui l'inventore
      della cosa era davvero uno subdolo)..
      No dai, tra 800 e 899 c'è una bella differenza. Se ti ricordi bene, prima degli 800 i numeri verdi erano 167 e 1678 era invece per i numeri verdi con costo fisso di uno scatto. Facilissimo da scambiare per gli 166.Cmq, io sono un webmaster e vivo coi dialer. Non frego nessuno, scrivo i costi, e non vedo perché c'è gente che si può permettere di dirmi che io frego gli altri.
  • Anonimo scrive:
    il Problema principale e' questo
    L'utente medio che utilizza il computer e' ignorante e clicca dove gli pare.Non sa neanche cos'e' un file exe.Per questo ci sono 2 soluzioni, anzi 3:-il sistema oprativo impedisca l'utilizzo/creazione/modifica delle connessioni remote all'infuori dello strumento fornito con il sistema operativo-il sistema oprativo impedisce di collegarsi a numeri telefonici diversi da quelli appartenenti a una lista online, oppure a numeri appartenenti a una blacklist.-l'utente si istruisce, e diventa cosciete di quello che fa e la smette di usare esclusivamente la rotellina del mouse e cliccare a casoPurtroppo per come e' fatto winzozz e per la sua diffusione, non si possono attivare i primi 2 metodi con un sistema efficiente al 100%.Direi che il punto 3, invece sarebbe nell'interesse di tutti.Che Telecom permettera' la disattivazione del 70x a me non frega niente. sappiamo gia' per certo che comparira' un nuovo ipotetico 90x come e' gia' successo per l'899 , 166, 144.E' nata l'adsl per avere internet 24h/24 a prezzo fisso e telecom l'ha trasformata a prezzo a consumo. Secondo voi perche'?bye
    • andymase scrive:
      Re: il Problema principale e' questo
      - Scritto da: Anonimo
      L'utente medio che utilizza il computer e'
      ignorante e clicca dove gli pare.
      Non sa neanche cos'e' un file exe.
      Per questo ci sono 2 soluzioni, anzi 3:

      -il sistema oprativo impedisca
      l'utilizzo/creazione/modifica delle
      connessioni remote all'infuori dello
      strumento fornito con il sistema operativo
      -il sistema oprativo impedisce di collegarsi
      a numeri telefonici diversi da quelli
      appartenenti a una lista online, oppure a
      numeri appartenenti a una blacklist.
      -l'utente si istruisce, e diventa cosciete
      di quello che fa e la smette di usare
      esclusivamente la rotellina del mouse e
      cliccare a caso

      Purtroppo per come e' fatto winzozz e per la
      sua diffusione, non si possono attivare i
      primi 2 metodi con un sistema efficiente al
      100%.
      Direi che il punto 3, invece sarebbe
      nell'interesse di tutti.

      Che Telecom permettera' la disattivazione
      del 70x a me non frega niente. sappiamo gia'
      per certo che comparira' un nuovo ipotetico
      90x come e' gia' successo per l'899 , 166,
      144.

      E' nata l'adsl per avere internet 24h/24 a
      prezzo fisso e telecom l'ha trasformata a
      prezzo a consumo. Secondo voi perche'?
      byeNo, secondo me il problema principale è un altro."L'utente medio che utilizza il computer e' ignorante e clicca dove gli pare" e la legge gli garantisce che chiunque cerchi di approfittarsi di lui finisce in galera senza passare dal via.Tutto il resto sono storie.
      • Anonimo scrive:
        Re: il Problema principale e' questo

        No, secondo me il problema principale è un
        altro.
        "L'utente medio che utilizza il computer e'
        ignorante e clicca dove gli pare" e la
        legge gli garantisce che chiunque cerchi di
        approfittarsi di lui finisce in galera senza
        passare dal via.
        Tutto il resto sono storie.Caro amico andymase (rispetto sempre i tuoi commenti, che sono intelligenti e giusti)Però.....Se qui in italia se finissero in galera chi cerca di approfittarsi del solito sprovveduto, praticamente sarebbero quasi tutti in galera!Non è una buona spiegazioneMa se rifletti hmmm approfittarsi della buona FEDE, chi è che ha un amico con questo nome? hmm chi è che si approfittato della buona fede degli italiani hmmmLUI???!!! NAAAAA EHEHEHEEHTi ricordo Tototruffa "caro commissario non è colpa mia se ci sono più fessi che datori di lavoro"Purtroppo è la triste verità e che la gente se deve da sveija come se dice a Romabasta un semplice ALT F4 è IL GIOCO è FATTOo la disabilitazione degli activexCiauzps ho notato che sei uno che ha una buona conoscenza informatica, cosa abbastanza difficile da vedere!Elwood"unix is unix!"
  • Anonimo scrive:
    tttt
  • Anonimo scrive:
    Re: Falsa Informazione
    Ops...mi rispondo da solo dicendo che non avevo letto interamente l'articolo ;) comunque di solito in TV non dicono mai le differenze tra i vari 709...
    • Mariobusy scrive:
      Re: Falsa Informazione 70X
      - Scritto da: Anonimo
      Ops...mi rispondo da solo dicendo che non
      avevo letto interamente l'articolo ;)
      comunque di solito in TV non dicono mai le
      differenze tra i vari 709...Ops, non avevo letto le tue rettifiche,ma perchè non ti registri e ti scegli un nick per questo forum? :/Ribadisco che i dialer sono un ottimo strumento di pagamento, rapido e sicuro, per i servizi on line,ma ormai ne è stato troppo abusato, purtroppo :-(E di società truffaldine in Italia ne abbiamo conosciute anche troppe, alcune delle quali hanno l'appoggio persino di alcuni organi di stampa, compiacenti per la pubblicità che scambiano sulle reciproche testate.......
      • andymase scrive:
        Re: Falsa Informazione 70X

        Ribadisco che i dialer sono un ottimo
        strumento di pagamento, rapido e sicuro, per
        i servizi on line,
        ma ormai ne è stato troppo abusato,
        purtroppo :-(
        Ah ma allora giochiamo a non capirci. I dialer NON sono un ottimo strumento di pagmento on-line, tantomeno sono strumenti sicuri.Non esiste che sia possibile vendere "prodotti" attraverso un meccanismo "a tempo". A tempo può essere fatturato un servizio (e solo alcuni tipi di servizi) non certo la vendita di beni.Secondo punto. E' finalmente ovvio che non è possibile, per legge, utilizzare la numerazione 709, quella che invece sfrutta il 99% dei dialer oggi esistenti.Ne proviene che i dialer NON sono uno strumento di pagamento, ma, anzi, sono mediamente un illecito.
        • Anonimo scrive:
          Re: Falsa Informazione 70X

          Non esiste che sia possibile vendere
          "prodotti" attraverso un meccanismo "a
          tempo". A tempo può essere fatturato un
          servizio (e solo alcuni tipi di servizi) non
          certo la vendita di beni.Allora anche le connessioni ad internet con 56k, non vanno bene secondo te, dato che offrono prodotti (internet è un prodotto) a tempo, che corrisponde allo scatto telefonico.
          • andymase scrive:
            Re: Falsa Informazione 70X
            - Scritto da: Anonimo


            Non esiste che sia possibile vendere

            "prodotti" attraverso un meccanismo "a

            tempo". A tempo può essere fatturato un

            servizio (e solo alcuni tipi di servizi)
            non

            certo la vendita di beni.

            Allora anche le connessioni ad internet con
            56k, non vanno bene secondo te, dato che
            offrono prodotti (internet è un prodotto) a
            tempo, che corrisponde allo scatto
            telefonico.Se vogliamo giocare a fare i furbini giochiamo pure.L'accesso ad Internet, ovviamente, non è un prodotto, ma un servizio fatturato a tempo, come una comune telefonata.Dai, per cortesia!
          • Anonimo scrive:
            Re: Falsa Informazione


            Se vogliamo giocare a fare i furbini
            giochiamo pure.
            L'accesso ad Internet, ovviamente, non è un
            prodotto, ma un servizio fatturato a tempo,
            come una comune telefonata.
            Dai, per cortesia!Ha ragione il Buon Andy internet è un servizio non è un prodottoCapisco che molti di voi invece di fare i webbmuster avrebbero più attitudine sui campi ortofrutticoli (troll)IMHO ComunqueInternet non è "un negosio e uno chiudde" come qualcuno di chi la pensa come te, ma un servizio di comunicazione e informazione (arpanet ehh bei tempi quando gente come voi non infestava la rete... quando si comunicava co i modem a chiamata sulla cornetta ahhh che bei tempi!!!) poi è diventato molto altro, ma non certo per gli ex pellicciai (vedi mimandaraitre)Gli "animali" (moderato' non è un offesa ma un nuovo appellativo americano termine degli hackers "Animal" che intende una persona che è da 5 minuti su internet e dice di sapere tutto e di capire tutto .Hacker Reference Book of Words) come te Devono imparare una regola semplice ma chiara: Che puoi prendere in giro qualche ragazzino incauto, ma le favolette su quando sia bello il dialer perfavore tiettelo per te che non sono sceso dalla montagna der sapone!PS Una colletta per gli "animals" un euro per regalare un appezzamento di terra a questo "simpatico" anonimoCiauzelwood
  • Root5 scrive:
    siamo alle solite...
    Ma scusate non sarebbe piu ovvio e onesto da parte di telecom dare la possibilità al cliente di abilitare i nuovi servizi nel caso interessino e non doverli disabilitare come accade ora ?? che tristezza questa italia,,, ma la cosa che mi rattrista maggiormente è che non vedo luce nel futuro ma solo parole, parole e ancora parole.:'(
    • Anonimo scrive:
      Re: siamo alle solite...
      - Scritto da: Root5

      Ma scusate non sarebbe piu ovvio e onesto da
      parte di telecom dare la possibilità al
      cliente di abilitare i nuovi servizi nel
      caso interessino e non doverli disabilitare
      come accade ora ??

      che tristezza questa italia,,, ma la cosa
      che mi rattrista maggiormente è che non vedo
      luce nel futuro ma solo parole, parole e
      ancora parole.

      :'(alla fine quasi nesusno abiliterebbe quei numeri, anche quelli legittimi perchè preso dalla pigrizia o dalla fretta non lo farebbe. Tante cose sono facili ma spesso porprio per quello non vengono utilizzate. il problema in italia è che ci sono troppi furbi da uan parte e troppi che non vogliono mai spendere dall'altra
      • Root5 scrive:
        Re: siamo alle solite...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Root5



        Ma scusate non sarebbe piu ovvio e onesto
        da

        parte di telecom dare la possibilità al

        cliente di abilitare i nuovi servizi nel

        caso interessino e non doverli
        disabilitare

        come accade ora ??



        che tristezza questa italia,,, ma la cosa

        che mi rattrista maggiormente è che non
        vedo

        luce nel futuro ma solo parole, parole e

        ancora parole.



        :'(
        alla fine quasi nesusno abiliterebbe quei
        numeri, anche quelli legittimi perchè preso
        dalla pigrizia o dalla fretta non lo
        farebbe. Tante cose sono facili ma spesso
        porprio per quello non vengono utilizzate.
        il problema in italia è che ci sono troppi
        furbi da uan parte e troppi che non vogliono
        mai spendere dall'altrahai ragione ma solo in parte a mio avviso...se un servizio ti serve sul serio lo abiliti ma se cosi non è vuol dire che alla fine non è poi cosi necessario alla tua esistenza,ti pare?poi sul fatto che in Italia ci siano troppi furbi ehehe bè che dire.. non hai non ragione,, di più... e in questo caso al primo posto ci metterei la telecom.
      • Anonimo scrive:
        Re: siamo alle solite...
        diciamo anche pure che i 144 166 e 70x fanno molto comodo a telecom italia, che i clienti li tratta da schifo.Se ho bisogno di un servizio sono io che te lo chiedo e tu che me lo vendi, non che tu me lo vendi e poi se io non ne ho bisogno te lo dico e tu lo disattivi.Che razza di politica imbastardita e' mai questa?
  • Anonimo scrive:
    educazione ed intelligenza
    purtroppo siamo in italia, dove per tante ragioni la massa è ignorante e quindi per sistemare guai come questi bisogna che intervengano garanti e compagnie belle. Basterebbe fare un discorso intelligente, andare ed incul***re tutti quelli che offrono questo servizio in modo illegale e che disturba l'utente, di DIALER di questo tipo ce ne sono tanti e quello che distruba di più è per la maggior parte solamente uno che è ben conosciuto ed è italiano, sia apre migliaia di volte, questo dovrebbe essere chiuso, mentre si permette anche di fare delle interviste su siti abbastanza conosciuti dicendo la sua su questo settore. Basterebbe per esempio, abbassare il guadagno e non far pagare cifre esorbitanti...
    • andymase scrive:
      Re: educazione ed intelligenza
      - Scritto da: Anonimo
      purtroppo siamo in italia, dove per tante
      ragioni la massa è ignorante e quindi per
      sistemare guai come questi bisogna che
      intervengano garanti e compagnie belle.
      Basterebbe fare un discorso intelligente,
      andare ed incul***re tutti quelli che
      offrono questo servizio in modo illegale e
      che disturba l'utente, di DIALER di questo
      tipo ce ne sono tanti e quello che distruba
      di più è per la maggior parte solamente uno
      che è ben conosciuto ed è italiano, sia apre
      migliaia di volte, questo dovrebbe essere
      chiuso, mentre si permette anche di fare
      delle interviste su siti abbastanza
      conosciuti dicendo la sua su questo settore.
      Basterebbe per esempio, abbassare il
      guadagno e non far pagare cifre
      esorbitanti...E' solo questione di tempo, fidati.
  • Vaira scrive:
    bella frase
    l'attivazione gratuita della disabilitazione:P
  • Anonimo scrive:
    DATE NUOVA ARIA AI WEBMASTER
    Che i BOSS delle TELECOMUNICAZIONI o le BANCHE si diano una mossa per definire uno standard valido per i micropagamenti (ad esempio usando il cellulare).A quel punto i dialer potrebbero tranquillamente sparire dalla faccia della terra.Ora "i BOSS" stanno temporeggiando in attesa che i piccoli siti con contenuti validi scompaiano dalla scena e lascino posto ai giganti.Ciao, Un webmaster incaXXato che deve ricorrere alla publiccità per tirar fuori qualche spicciolo dal suo sito
    • Anonimo scrive:
      Re: DATE NUOVA ARIA AI WEBMASTER
      - Scritto da: Anonimo

      Che i BOSS delle TELECOMUNICAZIONI o le
      BANCHE si diano una mossa per definire uno
      standard valido per i micropagamenti (ad
      esempio usando il cellulare).
      In effetti è un mistero. è già anni che mi chiedo perchè non si possa fare un sistema valido per micropagamenti. Darebbe un grosso impulso a moltissimi servizi: abbonarmi ad un servizio tipo ANSA a tot euro al mese non mi interessa, ma quella volta che cerco una notizia, 50 cent li pago volentieri.e cosi per musica, etc etc
      • Anonimo scrive:
        Re: DATE NUOVA ARIA AI WEBMASTER
        - Scritto da: ishitawa

        - Scritto da: Anonimo



        Che i BOSS delle TELECOMUNICAZIONI o le

        BANCHE si diano una mossa per definire uno

        standard valido per i micropagamenti (ad

        esempio usando il cellulare).



        In effetti è un mistero. è già anni che mi
        chiedo perchè non si possa fare un sistema
        valido per micropagamenti. Darebbe un grosso
        impulso a moltissimi servizi: abbonarmi ad
        un servizio tipo ANSA a tot euro al mese non
        mi interessa, ma quella volta che cerco una
        notizia, 50 cent li pago volentieri.
        e cosi per musica, etc etcTu li pagherai pure contento...(che mo gli animals se dialierizzano fra di loro? ROTFL)La nuova aria per me per questa gente sarebbe un oraL'ORA D'ARIAROTFL!
  • Anonimo scrive:
    Ma una volta disabilitati i 709...
    ... Cosa impedirebbe secondo voi che le aziende che distribuiscono dialers possano usare numeri internazionali? :-(
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma una volta disabilitati i 709...

      ... Cosa impedirebbe secondo voi che le
      aziende che distribuiscono dialers possano
      usare numeri internazionali? :-(Anche questo è vero. Speriamo solo che per la massa di siti con dialers sia più difficile usare un numero internazionale piuttosto che un 709 ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma una volta disabilitati i 709...
      - Scritto da: Anonimo
      ... Cosa impedirebbe secondo voi che le
      aziende che distribuiscono dialers possano
      usare numeri internazionali? :-(E' quello che faranno, ma sicuramente non sarà così facile come con i 709 :@
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma una volta disabilitati i 709...


        E' quello che faranno, ma sicuramente non
        sarà così facile come con i 709 :@Perchè? è stato facilissimo con i numeri a luce rossa disabilitati i famosi 144 ai tempi, ci hanno emsos pochissimi giorni a variare
        • Mariobusy scrive:
          Re: Ma una volta disabilitati i 709...
          - Scritto da: Anonimo




          E' quello che faranno, ma sicuramente non

          sarà così facile come con i 709 :@

          Perchè? è stato facilissimo con i numeri a
          luce rossa disabilitati i famosi 144 ai
          tempi, ci hanno emsos pochissimi giorni a
          variareNaturalmente potrebbero farlo, ma avrebbero un margine di guadagno molto minoree per gli utenti è comunque possibile disabilitare le chiamate internazionali o più semplicemente istallare un programmino come StopDialer...Avevo già discusso di questo su un altro forum a cui rimando:http://www.perugialife.it/forum/viewthread.php?tid=614
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma una volta disabilitati i 709...
      - Scritto da: Anonimo
      ... Cosa impedirebbe secondo voi che le
      aziende che distribuiscono dialers possano
      usare numeri internazionali? :-(E perché dovrebbero usare i numeri internazionali? Tanto nel giro di qualche mese, ci saranno numerazioni nuove (710 ad esempio) che speriamo funzioni alla stessa maniera.
  • Anonimo scrive:
    144 poi 166 poi 899 poi 709
    quale sara' il nuovo numero a cui si appoggerannocerti "servizi"?Se qualcuno deve truffare... mica si fara' fermare dallapossibilita' da parte dell'utente di disabilitare questinumeri! Cerchera' altre strade.Qui ci vorrebbe una legge piu' seria ... che permettaal cittadino di difendersi da coloro senza interventi(poco utili) delle compagnie di telecomunicazione.Ad esempio se devo applicare una tariffa al di sopradi una certo limite devono dichiarare il motivo e ottenereuna licenza ministeriale....(attenzione poi ai numeri interncontinentali)Roberto
    • Mariobusy scrive:
      Re: 144 poi 166 poi 899 poi 709 e Basta!
      - Scritto da: Anonimo
      quale sara' il nuovo numero a cui si
      appoggeranno
      certi "servizi"?
      Se qualcuno deve truffare... mica si fara'
      fermare dalla
      possibilita' da parte dell'utente di
      disabilitare questi
      numeri! Cerchera' altre strade.
      Qui ci vorrebbe una legge piu' seria ... che
      permetta
      al cittadino di difendersi da coloro senza
      interventi
      (poco utili) delle compagnie di
      telecomunicazione.
      Ad esempio se devo applicare una tariffa al
      di sopra
      di una certo limite devono dichiarare il
      motivo e ottenere
      una licenza ministeriale....

      (attenzione poi ai numeri interncontinentali)


      RobertoSono pienamente d'accordo con te ed aggiungoche qualunque numerazione che preveda una tariffazione eccesiva dovrebbe comportare la Possibilità di qualsiasi utente di poterne richiedere la Disabilitazione!Ne stavo giusto parlando su un altro forum prima che fosse pubblicata questa notizia da PI:http://www.perugialife.it/forum/viewthread.php?tid=614
      • Anonimo scrive:
        Re: 144 poi 166 poi 899 poi 709 e Basta!
        per ora stiamo a vedere. e' proprio interessante osservarecome vengano risolte alcune questioni presenti da mesì e mesìma solo dopo che radio bea si e' occupata di bollette salateora saltano fuori mille discorsi . ma andate a lavorare pezzi di -----
  • Anonimo scrive:
    non ho capito
    state dicendo che la procedura "facilitata" permette di chiudere tutti i numeri che iniziano con 7, e quindi NON per classi, tipo ... non posso chiudere i "709" ... se chiudo i "709" , chiudo _contemporaneamente_ anche i "700" "701" e "702" ... ho capito bene o non ho capito niente?
  • Anonimo scrive:
    3 euro/min vi sembrano pochi?
    Non basterebbe vietare questi servizi a 3 euro/min? questa tariffa non vi sembra un'esagerazione!?!? Ci credo poi che si innestino truffe e quant'altro...
  • MarLaw scrive:
    Mia cara telecom
    Non serve disabilitarli!Non dovrebbero nemmeno esistere quelli che cercano di truffare.La telecom dovrebbe controllare, come viene utilizzato il proprio servizio!Se io faccio scaricare in automatico il mio dialer, la telecom o la finanza non so, dovrebbe bloccare quel numero.Allora si che sarebbero dei servizi intelligenti!Magari voglio scaricarmi un tale software di una tale software House e per pagarlo lo pago con una telefonata!Ma invece niente..loro ci guadagnano e non hanno niente di conveniente nel farlo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mia cara telecom
      - Scritto da: MarLaw
      Non serve disabilitarli!Appunto! Quanti ne sono usciti dopo il 144? (166,899,709,1647x,etc.) Invece che abilitare tutti per le chiamate verso questi numeri (per poi renderne possibile la disabilitazione solo dopo che ci sono state truffe) ,perchè non fare il contrario, abilitare solo chi ne fa espressamente richiesta?Altra cosa che mi da fastidio,ma che nessuno ha ancora notato, sono tutti quei servizi di "televoto" (tipo Grande Fratello o Amici per fare degli esempi) tramite sms o chiamate telefoniche. Nelle note compare sempre la scritta "servizio riservato ai maggiorenni"......ma come fanno ad impedire ai non maggiorenni di mandare sms o di chiamare? (visto che sono spesso i più giovani a seguire questi programmi?)
    • Anonimo scrive:
      Re: Mia cara telecom
      Il discorso è che la cara Telecom prende come "costo del servizio" il 30% della chiamata che voi fate... quindi a che scopo autolimitarmi gli incassi?Disgustoso...
    • Anonimo scrive:
      Re: Mia cara telecom
      Regola n°1: Leggete SEMPRE e ATTENTAMENTE i messaggi che vi appaiono a video durante la navigazione in internet, quando un dialer (o uno script pericoloso) tentano di installarsi nel vostro PC Windows vi CHIEDE la conferma, quindi state attenti, non cliccate a casaccio!"...Se io faccio scaricare in automatico il mio dialer, la telecom o la finanza non so, dovrebbe bloccare quel numero."Questo (detto da chi ha risposto prima di me) non ha molto senso, ricordiamoci che la Finanza e/o Telecom Italia non hanno la bacchetta magica e non sono gli angeli custodi del nostro PC! Telecom Italia fa bene a mettere a disposizione la disabilitazione di numerazioni soggette a truffe che tra l'altro sarà anche gratuita...cosa volete di più?!Per quanto riguarda la Finanza e/o la Polizia postale, già da tempo stanno cercando di combattere questo tipo di truffe, non credete di essere pecorelle abbandonate.Ripeto: Occhi aperti quando capitate in siti particolari!Ciao a tutti.
      • Vaira scrive:
        Re: Mia cara telecom

        Regola n°1: Leggete SEMPRE e ATTENTAMENTE i
        messaggi che vi appaiono a video durante la
        navigazione in internet, quando un dialer (o
        uno script pericoloso) tentano di
        installarsi nel vostro PC Windows vi CHIEDE
        la conferma, quindi state attenti, non
        cliccate a casaccio!Vallo a dire al ragazzino di 13 anni che naviga su internet senza fare troppa attenzione vista la sua giovane età, e si installa uno di queste truffe che poi pagheranno i genitori.Quegli stessi genitori che magari hanno un mutuo da pagare e di questi dialer ne farebbero volentieri a meno.Ha ragione quello di prima, tutti i numeri che non siano quelli "normali" dovrebbero essere disabilitati per defalt, e dovrebbe essere l'utente a chiederne l'attivazione per il servizio a cui si vuole abbonare.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mia cara telecom

          Vallo a dire al ragazzino di 13 anni che
          naviga su internet senza fare troppa
          attenzione vista la sua giovane età, e si
          installa uno di queste truffe che poi
          pagheranno i genitori.
          Quegli stessi genitori che magari hanno un
          mutuo da pagare e di questi dialer ne
          farebbero volentieri a meno.
          Ha ragione quello di prima, tutti i numeri
          che non siano quelli "normali" dovrebbero
          essere disabilitati per defalt, e dovrebbe
          essere l'utente a chiederne l'attivazione
          per il servizio a cui si vuole abbonare.Mi permetto di replicare CHE il ragazzino di 13 anni NON dovrebbe MAI navigare in internet da solos enza la presenza dei genitori o di eprsone adulte al fianco, il pc non è un educatore o una macchina (nemmeno la TV) dove posteggiare i figli, Fatti i figli questi vanno seguiti e dato il contenuto di materiale porno o pedo porno in internet il 13 enne non dovrebbe mai essere lasciato solo di andare a curiosare o ficcarsi in posti di quel genere. per ilr esto è pur vero ma se i numeri diversi dai numeri attivi da sempre venissero disabilitati chis arebbe quello che va ad attivarli?
        • Anonimo scrive:
          Re: Mia cara telecom
          Io ho cercato di dare un consiglio a chiunque legga queste pagine, ma noto che a molta gente non piace analizzare i problemi, ma cerca solo di fare polemiche inutili contro tutto e tutti.Io ti dico che un bambino di 13 anni (che comunque a quell'età non sono così rincoglioniti come credi) non dovrebbe essere lasciato davanti ad internet senza controllo o senza insegnargli un minimo a cosa deve stare attento! Se un bambino a 13 anni è libero, a casa sua, di navigare senza controllo per l'intero web io me la prendo con i genitori, non con lui! Io navigo in internet 12 ore al giorno e ti assicuro che i virus e/o i dialer te li becchi solo se navighi in determinate "zone" del web, zone nelle quali un bambino non dovrebbe avere la liberta di andarci anchè perchè non c'è niente che gli possa interessare là. Telecom Italia non può disattivare per default "quelle" numerazioni perchè sono utilizzate da tempo anche da altri servizi completamente legali i quali non vedo perchè debbano poter essere attivati solo dietro richiesta! Se la gente usasse un pò più di attenzione nel fare le cose e nel seguire i bambini...Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mia cara telecom
            - Scritto da: Anonimo
            Io navigo in
            internet 12 ore al giorno e ti assicuro che
            i virus e/o i dialer te li becchi solo se
            navighi in determinate "zone" del web, zone
            nelle quali un bambino non dovrebbe avere la
            liberta di andarci anchè perchè non c'è
            niente che gli possa interessare là. I dialers arrivano persino da qualunque quotidiano online, tipo IlNuovo. Un dialer mi è stato sparato mentre facevo il download dei drivers della soundblaster. Qualunque sito di qualunque tipo ospita dialers, solo per guadagnarci.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mia cara telecom
            Questo è il mio ultimo post dato che altrimenti si andrebbe avanti all'infinito!"...Qualunque sito di qualunque tipo ospita dialers, solo per guadagnarci..."Non diciamo baggianate stile "giornalistico", ovvero catastrofico e poco veritiero, leggo i quotidiani online da sempre e NON ho mai beccato nulla, ho una soundblaster da anni e ho sempre scaricato i driver dal sito della casa madre e NON ho mai beccato sta roba! Ripeto: Guardate DOVE navigate e cosa cliccate!Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mia cara telecom

            Non diciamo baggianate stile
            "giornalistico", ovvero catastrofico e poco
            veritiero, leggo i quotidiani online da
            sempre e NON ho mai beccato nulla, ho una
            soundblaster da anni e ho sempre scaricato i
            driver dal sito della casa madre e NON ho
            mai beccato sta roba! Ripeto: Guardate DOVE
            navigate e cosa cliccate!
            Ciao.E invece questa roba c'è anche sui quotidiani online, sui portali,etc. E' chiaro che la conferma dell'installazione devi sempre darla, ma se sei il genitore che sta a fianco del 13enne, vedi che sta navigando in un sito "sicuro" e poi gli si apre una finestra pubblicitaria pop-under con installazione di dialer activeX che ti si mette davanti dopo 10 secondi (a fine caricamento), ammetti che il rischio di sbagliare c'è.Ha sbagliato a non leggere le condizioni, mad'altronde non sta leggendo tutto quello chepassa nella finestra principale, e una finestradi "sistema" come quella activeX può non conoscerla ancora...
          • Emilio scrive:
            Re: Mia cara telecom

            E invece questa roba c'è anche sui
            quotidiani online, sui portali,etc. confermoquella roba sulla Sars c'era per esempio sul nuovo sulla stampa e anche da altre partie poi basta fare un giro sui "siti per famiglie" per capire come stiamo messi... :|
          • andymase scrive:
            Re: Mia cara telecom

            Questo è il mio ultimo post dato che
            altrimenti si andrebbe avanti all'infinito!

            "...Qualunque sito di qualunque tipo ospita
            dialers, solo per guadagnarci..."

            Non diciamo baggianate stile
            "giornalistico", ovvero catastrofico e poco
            veritiero, leggo i quotidiani online da
            sempre e NON ho mai beccato nulla, ho una
            soundblaster da anni e ho sempre scaricato i
            driver dal sito della casa madre e NON ho
            mai beccato sta roba! Ripeto: Guardate DOVE
            navigate e cosa cliccate!
            Ciao.E' bene che questo sia il tuo ultimo post, dal momento che evidentemente hai un preciso interesse a coprire le truffe perpetrate coi dialer.Il fatto che tu non "abbia mai beccato nulla del genere" è del tutto irrilevante. I dialer sono presenti su QUALUNQUE genere di sito. E se non ci credi sono problemi tuoi.
          • Vaira scrive:
            Re: Mia cara telecom
            Rispondo a tutt'e due:E' vero che il pc e la televisione non sono degli educatori, ma il genitore non può nemmeno fare la guardia 24 ore su 24.Una volta che hai insegnato a tuo figlio quel che deve sapere lo devi anche un pò responsabilizzare.Quindi tu hai attivato tutti i filtri per evitare che anche inavvertitamente il ragazzo finisca su siti non adatti a lui, ma:lui apre l'explorer, entra in un portale come lycos, libero o virgilio e ci trova i vari banner per i loghi e suonerie.Clicca su quello e si apre un sito con il dialer corretto che dice quanto costa ecc..., ma anche decine di finestre popup che rimandano a siti dove il download del dialer scorretto viene lanciato in automatico...Insomma un ragazzino è meno attento di un adulto a queste cose... magari dopo un pò di volte che cerca di chiudere le varie finestre popup si arrende e decide di scaricare il programma e viene fregato.Visto che di truffe si tratta, a loro importa poco se chi installa il dialer sia un maggiorenne o meno, e non importa nemmeno se chi lo installa sia il titolare della linea telefonica o meno...
          • Anonimo scrive:
            Re: Mia cara telecom
            Ma scusa, visto che è giovane, insegnagli a usare mozilla, phoenix o opera, che hanno interfacce molto simili a internet explorer ma hanno meno bachi!!!È così facile...certe volte non capisco proprio... :(
          • andymase scrive:
            Re: Mia cara telecom
            - Scritto da: Anonimo
            Ma scusa, visto che è giovane, insegnagli a
            usare mozilla, phoenix o opera, che hanno
            interfacce molto simili a internet explorer
            ma hanno meno bachi!!!
            È così facile...
            certe volte non capisco proprio... :(Non è che ci sia molto da capire in effetti. Non è il bambino che deve imparare ad utilizzare il software PincoPallo 2.0 per stare al sicuro dai dialer.E' lo stato che deve garantire al padre del bambino che chi mette in giro i dialer finisce in galera.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mia cara telecom
            - Scritto da: Anonimo
            Telecom
            Italia non può disattivare per default
            "quelle" numerazioni perchè sono utilizzate
            da tempo anche da altri servizi
            completamente legali Scusa,potresti farmi qualche esempio? Io non ne conosco.....
            i quali non vedo perchè
            debbano poter essere attivati solo dietro
            richiesta! Invece io lo vedo! Sei interessato a dei servizi che fanno uso di questo metodo di pagamento,bene,lo sai,quindi richiedi l'attivazione di quell'arco di chiamate. Cosa c'è che non ti piace in questo ragionamento?
          • andymase scrive:
            Re: Mia cara telecom
            - Scritto da: Anonimo
            Io ho cercato di dare un consiglio a
            chiunque legga queste pagine, ma noto che a
            molta gente non piace analizzare i problemi,
            ma cerca solo di fare polemiche inutili
            contro tutto e tutti.
            Io ti dico che un bambino di 13 anni (che
            comunque a quell'età non sono così
            rincoglioniti come credi) non dovrebbe
            essere lasciato davanti ad internet senza
            controllo o senza insegnargli un minimo a
            cosa deve stare attento! Se un bambino a 13
            anni è libero, a casa sua, di navigare senza
            controllo per l'intero web io me la prendo
            con i genitori, non con lui! Io navigo in
            internet 12 ore al giorno e ti assicuro che
            i virus e/o i dialer te li becchi solo se
            navighi in determinate "zone" del web, zone
            nelle quali un bambino non dovrebbe avere la
            liberta di andarci anchè perchè non c'è
            niente che gli possa interessare là. Telecom
            Italia non può disattivare per default
            "quelle" numerazioni perchè sono utilizzate
            da tempo anche da altri servizi
            completamente legali i quali non vedo perchè
            debbano poter essere attivati solo dietro
            richiesta! Se la gente usasse un pò più di
            attenzione nel fare le cose e nel seguire i
            bambini...
            Ciao.Sarebbe bello se il problema fosse tutto qui.In realtà i dialer te li becchi ovunque, dalla prima pagina del Nuovo, alla homepage di MSN, e in qualunque altro sito blasonato e considerato più che sicuro.E sono d'accordo sul fatto che i genitori dovrebbero stare dietro ai bambini, ma questo non toglie il fatto che dovrebbe esserci una legge, un sistema e una metodologia atta ad impedire che furbi e delinquenti si approfittino anche di quei bambini che non sono sorvegliati adeguatamente dai genitori.Tutto qui
Chiudi i commenti