Linux, elisir d'amore per IBM e SuSE

Le due aziende hanno firmato un accordo senza precedenti per offrire supporto su Linux ai clienti corporate di tutto il mondo. In previsione dell'atteso boom
Le due aziende hanno firmato un accordo senza precedenti per offrire supporto su Linux ai clienti corporate di tutto il mondo. In previsione dell'atteso boom


Segrate – Nel dicembre del 2000 IBM lanciò la sua sfida all’industria e annunciò l’ investimento di 1 miliardo di dollari sul sistema operativo Linux, investimento a cui, poco tempo dopo, si aggiunsero altri 300 milioni di dollari dedicati al rafforzamento dei servizi di supporto internazionali. “Che non si abbia mai più a ridire – dichiarò all’epoca un dirigente di IBM – che Linux è privo di supporto”.

Continuando i suoi sforzi in tal senso, ieri IBM ha stipulato un accordo con SuSE per un’alleanza strategica che consentirà alle due aziende di offrire congiuntamente servizi e supporto Linux a clienti corporate di tutto il mondo.

In base all’accordo, IBM Global Services (IGS) si occuperà di pacchettizzazione e supporto di implementazioni “chiavi in mano” di SuSE Linux Enterprise Server (SLES), per le quali SuSE metterà a disposizione propri team di tecnici esperti in sviluppo, manutenzione e supporto. Oltre a questa offerta di servizi, le due aziende collaboreranno alle iniziative dei clienti integrando le rispettive competenze per fornire assistenza sui prodotti Linux ai clienti corporate.

“Siamo lieti di collaborare con SuSE per la sua posizione di leader di mercato nella fornitura dei prodotti e servizi Linux che i clienti corporate richiedono. La copertura capillare e il portafoglio completo di servizi e soluzioni offerti da IGS, abbinati ai prodotti Linux avanzati di SuSE, costituiscono la soluzione Linux completa per i clienti corporate”, ha dichiarato Patricia Gibbs, vicepresidente, IBM Global Services, Linux Services.

L’accordo prevede l’offerta congiunta da parte IBM e SuSE Linux di una gamma di servizi per le aziende che contempla integrazione, personalizzazione, lancio, gestione 24×7, supporto e manutenzione, di sistemi Linux in tutto il mondo.

“Con la nuova alleanza per l’offerta di servizi a livello mondiale tra IBM e SuSE i clienti aziendali potranno beneficiare della disponibilità di soluzioni Linux enterprise abbinate all’offerta congiunta di un’ampia gamma di servizi e supporto, ovunque nel mondo. Si tratta di un passo importante per promuovere la diffusione dell’elaborazione Linux a livello corporate”, ha dichiarato Robert Loos, Country Manager di SuSE Linux Italia.

SuSE è il primo distributore Linux a stipulare un patto di tale portata con IBM, una mossa che, secondo alcuni osservatori, potrebbe favorirla nel duello con Red Hat per la conquista del mercato enterprise. Big Blue sembra tuttavia intenzionata ad espandere le sue alleanze anche con altri distributori.

Facendo riferimento ad un recente rapporto pubblicato da IDC , IBM si è detta fiduciosa che questo sarà un buon anno per il mercato Linux. IDC prevede infatti che nel mercato corporate, durante il 2002, Linux crescerà del 37% contro il 6% di Windows NT.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

10 04 2002
Link copiato negli appunti