Linux, nella testa di IBM

Punto Informatico intervista Renato Peditto, mister IBM Linux, su quanto accade nel mercato dei pinguini, sugli effetti della vicenda SCO e sulle scelte dei clienti. Il settore dal punto di vista di chi su Linux ha investito (quasi) tutto


Roma – Cosa sta succedendo nel mondo Linux? L’attacco ad alzo zero di SCO contro alcuni dei maggiori player del mondo del Pinguino può rallentare lo sviluppo di Linux? Perché le aziende dovrebbero scegliere il Pinguino invece delle piattaforme proprietarie? E siamo sicuri che Linux sia pronto per il desktop?

Su questi nodi centrali del mercato che sta sviluppandosi attorno all’open source un referente obbligato è IBM , colosso dell’informatica nonché primo tra i grandi player del settore ad aver voluto investire, e molto, su Linux. Il direttore di Punto Informatico ha intervistato a questo proposito Renato Peditto , IBM Enterprise Server Group, manager della Linux EMEA South Region.

Punto Informatico: Due parole, anzi, tre: il caso SCO
Renato Peditto: Nel mondo del software le azioni legali non sono una cosa strana, un’anomalia. Come sempre, guardiamo anche a questa con serietà. Abbiamo intenzione di difenderci vigorosamente. E siamo molto tranquilli.

PI: Non c’è il rischio che il polverone sollevato da SCO freni il mercato Linux?
RP: Il mercato mi sembra tutto meno che frenato. Prendiamo IBM, che non credo debba dimostrare il proprio impegno su Linux. I nostri clienti stanno continuando a sviluppare progetti su Linux e il nostro business su Linux è in forte crescita.
Quindi, se c’è una risposta del mercato questa è che si va avanti, su tutti i fronti, nel settore pubblico o in quello del credito, in tutti i segmenti fondamentali.

PI: Non sarà SCO ad impedire l’affermazione dell’open source dunque
RP: Vede, noi continuiamo ad investire su Linux, un sistema che ormai permea tutta la società. Io sono a capo di questa unità di IBM che è incaricata di dare un impulso a Linux, che ormai è diventato di uso comune.

PI: Non è sempre stato così
RP: Un paio di anni fa abbiamo iniziato con Linux sulle infrastrutture e ora si è arrivati all’impiego di Linux anche in ambiti mission critical, per esempio nel settore bancario. Vediamo anche un’ottima reazione sulle nostre macchine dove è possibile far girare insieme tanto Linux quanto le piattaforme proprietarie. Sono tanti poi i clienti che ci interpellano per chiederci di Linux anche per portarlo sui loro client.

PI: In che senso.. in che modo IBM porta Linux sui client?
RP: Stanno succedendo parecchie cose sul mercato, sicuramente ci stiamo ragionando sul Linux client, bisogna vedere su quali client e quali clienti. Noi investiamo su Linux sul fronte dell’hardware e su quello del software perché i clienti ci chiedono “business on demand”, quindi una infrastruttura flessibile, scalabile, dinamica. Linux in questo senso ci aiuta perché facilita la portabilità e quindi anche Linux su client può facilitare la personalizzazione e la multicanalità. Dopodiché le applicazioni possono girare su punti di accesso di natura diversa, sui PC, sui palmari e via dicendo.

PI: In un mercato dominato da poche piattaforme l’arrivo di un concorrente come il Pinguino può far paura a tanti…
RP: Si pensi alla direttiva sull’open source di Stanca, dove si dice che i prodotti vanno valutati a seconda del proprio valore e capacità di rispondere a determinate esigenze, prima ancora se siano proprietari o meno.

PI: Se io sono un’azienda cliente IBM è più probabile che con voi studi un progetto su Linux o su piattaforma proprietaria?
RP: Entrambe le soluzioni ci vengono richieste. Possiamo citare qualche numero. Il 72 per cento dei nostri clienti prevede di mettere a punto dei progetti Linux entro i prossimi due anni.
Secondo le ultime indagini, poi, le spedizioni di server basati su Linux crescono del 35 per cento anno su anno e dunque entro il 2007 arriveranno a coprire il 23 per cento del mercato.

PI: Ci sono applicazioni o esigenze che con Linux non è possibile coprire?
RP: Noi possiamo contare su un’offerta completa, perché Linux è presente su tutte le nostre piattaforme hardware, dai mainframe alle piattaforme Intel, ma anche nel middleware. In effetti la sua disponibilità dipende dalle funzionalità di cui ha bisogno il cliente.

PI: Quindi, in questo senso, Linux e desktop non fanno a pugni, come invece sostenuto recentemente da Red Hat
RP: Va detto che Linux sul desktop esiste già. Pensiamo alla distribuzione Debian fino a SuSE. Quindi c’è già, e il punto è sul tipo di utilizzo.
Desktop per l’azienda? Allora occorre capire più in dettaglio chi è l’utente. Se io penso ad un utente che fa attività specifiche in azienda, come quelle transazionali, allora Linux è sicuramente pronto perché c’è un browser sicuramente funzionante, una suite di programmi come Open Office che è sufficiente. E ci sono strumenti di gestione per i desktop. IBM per esempio offre la famiglia di prodotti Tivoli, abbiamo clienti che sono partiti proprio da qui.

PI: Quindi è legittimo dire che consigliate sempre Linux ai vostri clienti?
RP: Sono i clienti che scelgono, sono loro che chiedono piattaforme alternative, perché la loro capacità di spesa è cambiata, è cambiata in un quadro economico generale che è mutato.
Linux nei fatti rappresenta una alternativa possibile per i nostri clienti. Questo non vuol dire che c’è una guerra contro le piattaforme tradizionali ma solo che esiste una alternativa.

Intervista a cura di Paolo De Andreis

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Video
    Avete sbagliato a non introducere i contenuti audio e video nel portale i mode.....ciao a tutti da pietro
  • Anonimo scrive:
    non avete centrato
    ciao!bastava leggere bene la newschtml e' notmale html ma semplificato.questo vuol dire che qualsiasi webmaster puo' fare siti compatibili imode. costi? anche telefonare costa, eppure in italia il telefono lo usano e parecchio.navigare a pagamento? a kb scaricato? ma perche' ora non e' cosi ? anzi! meglio pagare un tanto a K che a tempo. la connessione si paga sempre in un modo o nell altro. o no? sms VS email?l email puo essere piu lunga di 160 caratteri, e mandare una email da imode costa meno di un sms.l unico neo e' il costo eccessivo, per ora, dei telefoninima 20 milioni di cinesi non possono aver sbagliato ;) ciaooooooooooooos
  • Sandro kensan scrive:
    Che ignoranti che siete!
    Mi scuso per la violenza dell'affermazione ma dopo avere letto tutti i post non posso trattenermi."Voi" non avete idea di cosa sia l'i-Mode e pure parlate.Un solo dato, per spedire una email da un nokia n-gage mio nipote spende 16 centesimi (comunque una decina), per spedire un sms si spendono circa 12 centesimi, per spedire una normale email con un telefonino i-Mode si spendono frazioni di centesimo.Diciamo che una email con tanto di header può essere di 500 caratteri, bene il costo è di 0.5 centesimi di euro (10 lire circa).La kpn olandese (se non erro) offre ricariche da 17 euro dove il costo per kilobyte è di 0.3 centesimi (7 lire). In tal caso una lunga email costa due o tre lire.Sia chiaro che la killer application dell'i-mode è la posta elettronica. poi ci sono i giochini in java (una versione di java), poi c'è un programma installabile sul cell che converte i file midi in suonerie, insomma un hacker o un tecnofilo evita di pagare parecchie cose, va in internet, si trova il file midi e lo usa come suoneria. (non molto legale in alcuni casi).Un sito come quello che sto facendo io occupa una decina di k a pagina, quindi costa 10 centesimi a pagina, sono 200 lire. se si va a colpo sicuro e non si scorazza per internet allora si pagano poche centinaia di lire per leggere le info della giornata, se si legge PI penso si spenda veramente poco. L'eqivalenza la si può fare con un minuto di telefonata via cell.Altro punto, quando arriva la email credo si sia avvisati e si può rispondere in tempo reale, la email diventa quindi come gli sms ma incredibilmente più utile ed economica.I siti i mode sono decine di migliaia, fare un sito è facilissimo (manca però sw di supporto, spero arrivi presto), è diffuso in Giappone da molti anni, tutte le mie amiche giapponesi hanno l'i-mode, credo ci siano 25 milioni di apparecchi in Giappone. In Europa si sta diffondendo, è presente il Germania, Francia, Olanda, Belgio e Spagna.Secondo me avrà un gran successo come lo ha avuto in Giappone, terra di cellulari, anzi credo che avrà più successo in Italia che negli altri paesi europei.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che ignoranti che siete!
      - Scritto da: Sandro kensan
      Mi scuso per la violenza dell'affermazione
      ma dopo avere letto tutti i post non posso
      trattenermi.

      "Voi" non avete idea di cosa sia l'i-Mode e
      pure parlate.Guarda, sono disposto a pagare pur di non saperlo.
      • Molok scrive:
        Re: Che ignoranti che siete!
        :|... oltretutto sono in tram, in piedi come al solito, di corsa come al solito, tra 10 minuti sarò in ufficio con una linea T3 a disposizione... mi metto a leggere PI a pagamento? su una tecnologia che pago a K scaricati? ... sono fuori, al bar, con amici e una bionda tutta per me ... mi metto a giocare al cellulare?-- devo continure o sono stato spiegato! --
        • Anonimo scrive:
          Re: Che ignoranti che siete!
          Per una persona che passa un ora sui mezzi pubblici un bel giocone come Nethack per cellulare non sarebbe mica male.Peccato che la soluzione piu' economica (e che rimane sempre la piu' ingombrante) sia quella di un pc (a meno di avere un palm pilot) :)
        • CountZero scrive:
          Re: Che ignoranti che siete!
          - Scritto da: Molok
          ... sono fuori, al bar, con amici e una
          bionda tutta per me ... mi metto a giocare
          al cellulare?La bionda nn ti aspettavi di incontrarla, decidi di portarla al cinema, ma non sai cosa danno nelle sale intorno..hop un'occhiata al cell e lo sai.Dopo il cine vuoi portarla nel ristorante fico di cui hai sentito parlare ma non conosci la strada, hop! un colpo di cellulare e ti scarichi l'itinerario...Detto questo, se ne puo fare a meno, ma a volte puo essere utile...il Conte
        • Anonimo scrive:
          Re: Che ignoranti che siete!
          - Scritto da: Molok
          :|... oltretutto sono in tram, in piedi come
          al solito, di corsa come al solito, tra 10
          minuti sarò in ufficio con una linea T3 a
          disposizione... mi metto a leggere PI a
          pagamento? su una tecnologia che pago a K
          scaricati? Ovvio che no.... perché pagare col mio cell, quando in ufficio è gratis... Gratis ?? ?..ah! Beh, certo, mica la paghi tu, che stupido!!Dura a morire la mentalità scroccona italiota..... tutti bravi a fare i froci col culo degli altri....
    • Anonimo scrive:
      Re: Che ignoranti che siete!
      ce le presenti le tue amiche giapponesi? sono carine? le vai a trovare spesso?
      un sito è facilissimo (manca però sw di
      supporto, spero arrivi presto), è diffuso in
      Giappone da molti anni, tutte le mie amiche
      giapponesi hanno l'i-mode, credo ci siano 25
      milioni di apparecchi in Giappone. In Europa
      • Sandro kensan scrive:
        Re: Che ignoranti che siete!
        - Scritto da: Anonimo
        ce le presenti le tue amiche giapponesi?
        sono carine? le vai a trovare spesso?Nom mi pari veramente interessato ma potrei sbagliarmi, comunque in www.kensan.it trovi la pagina dei souvenir, c'è una descrizione e pure una piccola immagine di Emi-san. Pure Masumi è carina comunque...
        • avvelenato scrive:
          Re: Che ignoranti che siete!
          - Scritto da: Sandro kensan

          - Scritto da: Anonimo

          ce le presenti le tue amiche giapponesi?

          sono carine? le vai a trovare spesso?

          Nom mi pari veramente interessato ma potrei
          sbagliarmi, comunque in www.kensan.it trovi
          la pagina dei souvenir, c'è una descrizione
          e pure una piccola immagine di Emi-san. Pure
          Masumi è carina comunque...è carina.. non è il mio tipo, comunque falle i complimenti :)
        • Ics-pi scrive:
          Re: Che ignoranti che siete!
          Complimenti per il tuo sito è molto interessante e il layout molto semplice (è un pregio) e accattivante.Ciao
    • Akiro scrive:
      Re: Che ignoranti che siete!
      secondo me, se devi mandare l'e-mail da un cellulare fai prima a telefonare visto che ora che scrivi con il t9 una lettera passano mesi...certo se hai nu palmare con tutti i tasti a disposizione è ok, ma per i cellulari rimane uno sfizio e nulla piùbyez(linux)
  • Anonimo scrive:
    Emulatori PDA e Cell
    Sapete se esistono servizi on-line che permettano di testare le proprie pagine web su emulatori di PDA e cellulari?Avevo un link, ma l'ho perso
  • Anonimo scrive:
    3650 & Flat
    questo i-mmmmode non mi convince assolutamente.. sembra proprio una moderna versione del defunto wap.. io sono uno dei tecno-addicted con il nok 3650 e sono ultrafelicissimo del mio giocattolo.. utilizzo la flat gprs di wind, che non è proprio economica (19?/mese) ma accettabile, e ci faccio girare opera (è un gioiello per la navigazione web, anche su piattaforma S60), ICQ, IRC.. giochi multiplayer via gprs, posta elettornica in maniera sfrenata..non è molto difficile avvicinare i devices in evoluzione alla rete classica.. non capisco dove possano portare "esperimenti" come l' i-mode se non a buttare via soldi... (linux)--meK
    • Anonimo scrive:
      Re: 3650 & Flat
      concordo
    • Anonimo scrive:
      Re: 3650 & Flat

      .. non
      capisco dove possano portare "esperimenti"
      come l' i-mode se non a buttare via soldi...Non ti preoccupare: non dovrai buttare via una lira..ops euro: infatti con i cellulari symbian serie60 è sufficiente installare il browser Opera e potrai vedere tutti i siti i-mode che vuoi! Opera infatti è già compatibilie con cHTML! Poi se hai anche la flat... beh, tombola! ;P
    • Anonimo scrive:
      Re: 3650 & Flat
      dove navighi con il 3650 ...... ma fammi un piacerino .... forse i siti wap .... già mi viene il nervoso a navigare con il palmare .... con il 3650(che cmq considero un bel pezzo di plastica scadente con la tastiera + inutilizzabile che abbai mai visto da quando lavoro sui cellulari, tra l'altro di dimensioni assurde) non ci penso nemmeno
  • Anonimo scrive:
    Mah...
    Il solito problema con questo tipo di tecnologie e' che a creare sti benedetti portali e queste selezioni di contenuti e' sempre gente che _non_ conosce la liberta' di internet, oppure non te la vuole concedere. Ecco che allora ti ritrovi in un portalone dove ti mettono sotto "divertimento" i cartoni animati di Cartoon Network, giochi alla Tetris e discoteche pubblicizzandoti il tutto come "giochi di ruolo"! Scene come "Hey! Io sono un D&Dofilo! Dove sono Neverwinter Nights, Ultima Online, Diablo, Tomb Raider..." credo proprio non saranno inusuali.Poi, in giappone lo spam a telefonini i-mode e' stato un problema gravissimo, con i filtri antispam di Libero (che sono delle cavolate, hai 10 filtri esclusivi, parecchio "selettivi" quindi se usi antispam contro internet non riesci piu' a prendere messaggi dai portaloni ai quali ti iscrivi, quello contro i-mode equivale a castrarti l'esperienza i-mode) considerando anche che la mail che scarichi LA PAGHI, Libero si sta impegolando nuovamente in una flame con la comunita' di acquirenti internet (Gia' mi vedo i thread: "continuo a ricevere spam e lo pago pure!!!").Mi dispiace PI, leggervi da telefonino sul tram mi alletta, ma coi costi e le schiavitu' che I-Mode offre non penso lo faro', per ora...Continuero' a leggervi da (win), (linux) e se mi capita (apple) :)
  • cla scrive:
    cHTML?
    Ma un bel foglio di stile ottimizzato per i telefoni no? Dovete proprio far riscrvere codice eh?Cla!
    • Anonimo scrive:
      Re: cHTML?
      Il compact html e' comunque uno standard web...http://www.w3.org/TR/1998/NOTE-compactHTML-19980209/Al massimo se non tramite xslt si va di perl...
      • cla scrive:
        Re: cHTML?
        Mi sa che è una robina deprecata ... non c'é neanche nella lista dei linguaggi (quella della colonna sx della home page).E poi non capisco la differenza con xhtml + css ...
        • Anonimo scrive:
          Re: cHTML?
          Non e' deprecata, e' l'ultima versione di quello standard approvato dal W3c. Ed e' l'unica roba che funziona pienamente con I-Mode. Almeno cosi' si sono evitati di doverti vendere telefonini + potenti che riescano a parsare html ed xml, quelli te li venderanno a costi oltraggiosi fra 5 o 6 anni quando dovrai passare ad i-mode2 :), e' sempre la solita storia....e poi non capisco la differenza con XHTML + Css...Onestamente nemmeno io.
          • cla scrive:
            Re: cHTML?
            - Scritto da: Anonimo
            Non e' deprecata, e' l'ultima versione di
            quello standard approvato dal W3c. Ed e'
            l'unica roba che funziona pienamente con
            I-Mode. Almeno cosi' si sono evitati di
            doverti vendere telefonini + potenti che
            riescano a parsare html ed xml, quelli te li
            venderanno a costi oltraggiosi fra 5 o 6
            anni quando dovrai passare ad i-mode2 :), e'
            sempre la solita storia.Boh ... io col mio Nokia 3650 (non mi ricordo il modello, è quello con la tastiera tonda), ho installato opera e navigo tranquillo ... con IMode cosa potrei fare di più?

            ...e poi non capisco la differenza con XHTML
            + Css...

            Onestamente nemmeno io.Beh una differenza è che con xhtml + css2 se devo adattare un sito ad un telefonino tocco solo il css, con chtml mi sembra tu debba riscrivere tutto, dunque la tanto pontificata separazione tra layout e contenuto va a farsi friggere :-)Ciao!Cla!
  • Anonimo scrive:
    grande confusione e regresso tecnologico
    la mia unica esigenza che cerco dal 1997, anno in cui l'internet da passione e diventato fonte di lavoro, è quella di avere nel mio paesino a circa 1KM dalla città di Vicenza un servizio decente per poter effettuare download e upload di dati di una certa dimensione... CHIEDO TROPPO ??la Telecom dice che aggiornare la singola centralina per la tec xdsl è troppo costosa per un comune di 4500 abitanti, ma intanto la settimana scorsa l'enel ha terminato di sostituire i 4500 contatori... mi è stato detto che il satellite è l'unica soluzione... per un bidirezionale con velocità garantite equivalenti all'alice della telecom devo aprire un mutuo in banca e per di più ha grosse limitazioni (lo streaming non va)... mi è stato detto di rivolgermi al wireless o wll ma... i costi di installazione, l'attrezzatura proprietaria (il comodato d'uso non è conveniente e l'acquisto dell'attrezzatura di 2000 euro funziona solo con quell'operatore) e poi soprattutto... visitanto la fiera satexpo di vicenza per visionare le soluzioni satellitari e wll si utilizzavano negli stand modem adsl (chissà perchè?!?)Adesso arriva l'edge e l'i-mode per i cellulari.. un'anno fa ho acquistato il mio cell gprs con l'idea di sostituirlo solo quando arriverà il vero umts... ora cosa faccio acquisto un cell wind/i-mode + un cell tim/edge ? per vedere cosa..? le notizie di punto informatico mentre sono dal barbiere (così al taglio di capelli mi tocca pagare anche la connessione cellulare)....Inoltre cosa devo fare adesso per le pagine internet della mia azienda... creare una versione per i cell umts, una per l'edge, una per i-mode, una per il wap, una per i browser ie ... ????datemi l'xdsl.. il resto tenetevelo o andate a venderlo al terzo mondo.. vederete che successo !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: grande confusione e regresso tecnologico
      - Scritto da: Anonimo
      datemi l'xdsl.. il resto tenetevelo o andate
      a venderlo al terzo mondo.. vederete che
      successo !!!Capisco la tua amarezza e la condivido appieno. Già qualche anno fa, in USA alcuni provider REGALAVANO connessioni ADSL 640 per utenti residenziali, mentre l'HDSL da 2Mbit FLAT costava pochi dollari al mese. Qui per uno schifoso satellitare bidirezionale ti spellano vivo, e su qualsiasi altra connessione praticano costi venti o cinquanta volte fuori mercato e stanno pure a fare i ragionierini sui mega di traffico... che schifo. Quando vedremo un bell'HDSL dovunque, 2M garantiti, IP dinamico, tariffa FLAT da 30-50 euro/mese ? Se hanno paura di "saturarsi" o dei bambocci del P2P, lo dicano chiaramente e facciano i contratti solo a chi ha la partita IVA. Ma almeno che muovano le chiappe, cazzo, farebbero affari d'oro !
      • Anonimo scrive:
        Re: grande confusione e regresso tecnologico
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        datemi l'xdsl.. il resto tenetevelo o
        andate

        a venderlo al terzo mondo.. vederete che

        successo !!!

        Capisco la tua amarezza e la condivido
        appieno. Già qualche anno fa, in USA alcuni
        provider REGALAVANO connessioni ADSL 640 per
        utenti residenziali, mentre l'HDSL da 2Mbit
        FLAT costava pochi dollari al mese. Qui per
        uno schifoso satellitare bidirezionale ti
        spellano vivo, e su qualsiasi altra
        connessione praticano costi venti o
        cinquanta volte fuori mercato e stanno pure
        a fare i ragionierini sui mega di
        traffico... che schifo. Quando vedremo un
        bell'HDSL dovunque, 2M garantiti, IP
        dinamico, tariffa FLAT da 30-50 euro/mese ?
        Se hanno paura di "saturarsi" o dei bambocci
        del P2P, lo dicano chiaramente e facciano i
        contratti solo a chi ha la partita IVA. Ma
        almeno che muovano le chiappe, cazzo,
        farebbero affari d'oro !ah beh certo ! perche' tu hai piu' diritto di lorodi avere la velocita' vero ?ma vattene a vivere in U$A va, nessuno titrattiene...byebyeFrancesco
        • Anonimo scrive:
          Re: grande confusione e regresso tecnologico
          Appunto dicevo,aspettavo l'umts e non passai nemmeno sul Gprs,e adesso compare la wind con i-mode e la Tim con altra tecnologia, ma la banda larga sul cellulare ke aspettavo? Sò che la Tre stà avendo diversi problemi,basta fare un giro nei forum al riguardo,........la solita Italia? Mah?ciauzz
          • Molok scrive:
            Re: grande confusione e regresso tecnologico
            8)... un anno fà, dovendo e potendo cambiare cellulare, passai ad un (economico) Panasonic GD96, 180? sull'unghia, GPRS 4+2, Connessione POP+SMTP (cioè legge e manda messaggi; ok! senza allegati e fino a 200 caratteri + o -, ma almeno posso vedere se ricevo risposte o mandare messaggi urgenti come se fossi in ufficio), giro con un portatile e navigo (connessione COM via cavetto) a 115Kbps GPRS, che tradotto in soldoni fanno solitamente 4-5 K/s in download (con picchi di 10-15 se vi esaltano i numeri).In un mare così (?) agitato basta tenere la bocca chiusa per evitare gli schizzi...saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: grande confusione e regresso tecnologico
          - Scritto da: Anonimo


          ah beh certo ! perche' tu hai piu' diritto
          di loro
          di avere la velocita' vero ?Ue bamba... guarda che il soviet supremo l'han chiuso dieci anni fa e il bertinotti ciapa su meno voti di un prefisso telefonico, sta mia lì a blaterare di "diritti" come un sindacalista... la connessione a l'è mia pan, bauscia. prima pensiamo a chi lavora, poi se c'è posto anche a chi si diverte. c'est la vie....
          • Anonimo scrive:
            Re: grande confusione e regresso tecnologico
            e chi si diverte lavorando? e chi lavora divertendosi? lo sapevo.. sempre nel mezzo noi altri.. ma *giustamente* se non produci non ti spetta niente...Dannato brianzolo..
  • Elendil scrive:
    Email? Basta un Siemens.. Web?Nokia+Oper
    I cell Siemens hanno già da tempo la gestione completa dell'email, allegati compresi, anche in modelli di fascia bassa (M55, meno di 150 euros). Credo anche altre marche di cellulari diano caratteristiche analoghe, senza bisogno di avere iMode...In sostanza mi pare totalmente inutile, tanto più che obbliga i webmaster ad utilizzare un linguaggio non standard per il web come il cHTML. Meglio sotto questo punto di vista il Nokia con Opera che visualizza *qualunque* sito!Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Email? Basta un Siemens.. Web?Nokia+Oper
      Mi spiace deluderti, ma dal mio P800 con Opera (lo stesso identico che hai sul nokia) parecchi siti danno seri problemi...e non è un problema di display mini (si scrolla..) ma proprio di opera-ciofeca che ancora in versione 6 su symbian capisce poco...
      • Elendil scrive:
        Re: Email? Basta un Siemens.. Web?Nokia+
        Credi che con i-mode riuscirai a vedere più siti di quanti non ne visualizzi Opera su Nokia? Opera fa già anche troppo per riuscire a ficcare siti malscritti in display piccoli come quelli di un cell...Piuttosto di convertire i siti in cHTML, i webmaster potrebbero trastullarsi a trasformare i loro siti in xhtml standard + css eliminando le tabelle: sarebbero così accessibili in un solo colpo a tutti i browser di qualunque tipo e qualunque periferica (l'xhtml separa la rappresentazione dai contenuti). Questa critica vale anche per Punto Informatico: che prendano esempio da Wired e dai tanti altri siti di informazione che si sono trasformati.Ciao,Michele
  • Anonimo scrive:
    D.O.A.
    DEAD ON ARRIVAL !!!!!!!!!!!!!Altro FLOPPONE !!
    • Anonimo scrive:
      Re: D.O.A.
      Anzi: D.B.A.: DEAD BEFORE ARRIVAL !!!!Altro megaFLOPPONE !!!!Ragazzi un consiglio: risparmiate che l'inverno è ancora lungo !!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: D.O.A.
        - Scritto da: Anonimo
        Anzi: D.B.A.: DEAD BEFORE ARRIVAL !!!!

        Altro megaFLOPPONE !!!!

        Ragazzi un consiglio: risparmiate che
        l'inverno è ancora lungo !!!!ma du statistiche prima de posta' nnno eh ? ;)
  • Anonimo scrive:
    VIDEOTELEFONO
    Vorrei ricordare che da decenni è disponibile il cosiddetto videotelefono: la possibilità di vedere l'altra persona, su telefono fisso. Ma è un servizio che non ha mai preso piede, per il semplice motivo che quando uno telefona non gliene può fregar di meno di vedere l'interlocutore, tranne che in una percentuale bassissima di casi. Ma con una percentuale bassissima di casi non c'è ritorno sugli (ingenti) investimenti, e i servizi nascono già morti. Sarà lo stesso film: un flop pazzesco.Se poi c'è qualcuno che vuole investire i propri soldi per erogare o fruire di servizi simili, libero di farlo: please go on ... noi poi ti raggiungiamo più tardi
  • Anonimo scrive:
    E quindi ?
    Mi sembra di rivedere il flop del WAP. Internet sul telefonino sarà anche interessante, ma continuo a non vederci niente di imperdibile. Ahh scusate ci saranno i gol, le suonerie, gli sfondi, i videogheims.
    • Anonimo scrive:
      Re: E quindi ?
      - Scritto da: Anonimo
      Mi sembra di rivedere il flop del WAP.
      Internet sul telefonino sarà anche
      interessante, ma continuo a non vederci
      niente di imperdibile. Ahh scusate ci
      saranno i gol, le suonerie, gli sfondi, i
      videogheims.Beh, nonostante il flop evidente le TLC sono piu' in forma che mai ... puo' essere che i flops gli facciano bene ??Come Bill Gates che ogni volta che viene condannato il suo capitale raddoppia ...C'e' qualcosa di strano, no ?Io se con la mia azienda faccio un investiomento SBAGLIATO, pago salato, ma questa e' una regola che evidentemente non vale per tutti...
      • Anonimo scrive:
        Re: E quindi ?
        - Scritto da: Anonimo
        Beh, nonostante il flop evidente le TLC sono
        piu' in forma che mai ... puo' essere che i
        flops gli facciano bene ??No gli fanno bene le telefonate e gli SMS che vengono fatte da milioni di persone.Punto e fine.Il resto dei servizi non se li frega di pezza nessuno.
        Io se con la mia azienda faccio un
        investiomento SBAGLIATO, pago salato, ma
        questa e' una regola che evidentemente non
        vale per tutti...Per BLU è valsa.......
      • Anonimo scrive:
        Re: E quindi ?

        Beh, nonostante il flop evidente le TLC sono
        piu' in forma che mai ... puo' essere che i
        flops gli facciano bene ??
        La mia non era un commento sul bilancio, semplicemente sull'utilità e contenuto innovativo dell' I-modeSe poi ti interessa un parere sul settori della telefonia mobile:Le aziende del mobile hanno dei guadagni ottimi (in Italia poi anche nel fisso TI porta a casa un 48% di margine lordo)Il loro problema è che devono crescere a tutti i costi in un mercato ormai praticamente saturo.Wind è ancora un outsider come quote di mercato e deve darsi da fare un po' di più, I-mode non mi sembra la strada giusta, tutto qui....
        Io se con la mia azienda faccio un
        investiomento SBAGLIATO, pago salato, ma
        questa e' una regola che evidentemente non
        vale per tutti...Se la tua azienda ha miliardi di euro di flusso di cassa positivo qualche errore te lo puoi permettere.
  • Anonimo scrive:
    Bischerate per tecnotardi
    Suffragate da un ottimo marketing
  • Anonimo scrive:
    Ma la guerra delle licenze?? UMTS?
    Ma mi chiedo che fine hanno fatto le chiaccherate licenze? Vodafone,se ne parla a fine 2004,idem TIM,Wind addirittura prende e lancia la tecnologia nipponica i-mode(che utilizza il GPRS) mah? che ne dite?ciauzz
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma la guerra delle licenze?? UMTS?
      - Scritto da: Anonimo
      Ma mi chiedo che fine hanno fatto le
      chiaccherate licenze? Vodafone,se ne parla a
      fine 2004,idem TIM,Wind addirittura prende e
      lancia la tecnologia nipponica i-mode(che
      utilizza il GPRS) mah? che ne dite?
      ciauzzQuesta domanda se la pongono solo quelli che si sono fatti fregare comprando azioni TLC nei tempi della 'new economy'.Per la cronaca, e' solo una bufala .... e i soldi degli azionisti li hanno gia' digeriti da tempo.
    • noon scrive:
      Re: Ma la guerra delle licenze?? UMTS?
      Beh... se non ho capito male l' i-mode non ha bisogno di unatecnologia particolare, la NTT lo fornisce anche su UMTS, ingiappone.noon
  • Anonimo scrive:
    troppo caro
    Oltre a pagare il traffico GPRS c'è da pagare anche i contenuti, direi che è troppo caro e quindi lo lascio a chi ha tanti soldi, per ora vado avanti con il mio timeport t280 monocromatico!
    • Anonimo scrive:
      Re: troppo caro
      - Scritto da: Anonimo
      Oltre a pagare il traffico GPRS c'è da
      pagare anche i contenuti, direi che è troppo
      caro e quindi lo lascio a chi ha tanti
      soldi, per ora vado avanti con il mio
      timeport t280 monocromatico!Non fare il cattivo! Vai comprarti il tuo i-mode che se no non cucchi e poi l' economia non girera' con te!Non hai i soldi ? Vendi la casa..... (come disse Lui):-)
  • Anonimo scrive:
    3310
    Me lo tengo stretto. Sono l'unico dinosauro? Per me il cellulare è uno strumento per telefonare e occasionalmente mandare SMS. Punto. Sono sorpassato?
    • Anonimo scrive:
      Re: 3310
      - Scritto da: Anonimo
      Me lo tengo stretto. Sono l'unico dinosauro?
      Per me il cellulare è uno strumento per
      telefonare e occasionalmente mandare SMS.
      Punto. Sono sorpassato?si, anche io col 7110ma con imode ci fai altro, non e' un cellulare. e' un browser !!!! (anche) come dire.. con la tv ci vedi la tv, con la radio no.se usi la radio e non la tv non sei dinosauro. semplicemente non usi la tv !!! :) visto che la posta ed il web lo usi , a quanto pare, e' molto piu vicino imode che gli mms praticamente...Zia
      • Anonimo scrive:
        Re: 3310
        Ok certo, però sempre di telefonino si parla. Nato per telefonare, ora ci si parla in solitario senza usare le mani, si fanno foto, si naviga, si mandano cartoline.... Mah... Forse sono io che mi accontento di meno, però vedere tutti questi new-economy-men che girano con cellulari luminosi mi intristisce :)
        • Anonimo scrive:
          Re: 3310
          - Scritto da: Anonimo
          Ok certo, però sempre di telefonino si
          parla. Nato per telefonare, ora ci si parla
          in solitario senza usare le mani, si fanno
          foto, si naviga, si mandano cartoline....
          Mah... Forse sono io che mi accontento di
          meno, però vedere tutti questi
          new-economy-men che girano con cellulari
          luminosi mi intristisce :)sempre piu spesso si parla di "dispositivi".. infatti !!! ;) comuque intristisce anche vedere persone che parlano da sole per strada.. anche se ormai ci si e' fatta l abitudine:|Zia
      • Anonimo scrive:
        Re: 3310
        Siceramente credo che queste trovate od innovazioni tecnologiche siano più che altro per spingere cellulari di nuova generazione, anche per il taerget del pubblico che si va a cercare. Pensiamo:1) wap....praticamente inutile, inutile leggere su un display in toni di grigio le news o qualsiasi altro testo di poghe righe su un display di mezzo cm........2) gprs.....lento come un modem dai prezzi proibitivi, stiamo parlando di 6 euro al MegaByte!!!!! anche se volessi usare il telefono come un modem per il mio laptop, palmare e via dicendo sarebbe un salasso attaccarci un gprs.3) Umts ed MMS praticamente ancora più inutile. Qualità dell'immagine pessima, copertura mancante in troppe zone e molto altro........Inoltre vorrei proprio sapere quale manager ultra impegnato dovrà controllare la posta dal cellulare o navigarci,........ma avete mai navigato con un cellulare?????
        • Anonimo scrive:
          Re: 3310

          ,........ma avete mai navigato con un cellulare?????Si, qualcosa si fa. Va bene se non sei tu a pagare, oppure se paga la ditta.
        • Anonimo scrive:
          Re: 3310
          - Scritto da: Anonimo
          1) wap....praticamente inutile, inutile
          leggere su un display in toni di grigio le
          news o qualsiasi altro testo di poghe righe
          su un display di mezzo cm........si ma questo e' a 40mila colori se ho letto bene.. i giapponesi vedono i colori (non sono canidi) ;)
          2) gprs.....lento come un modem dai prezzicon pagine di 10k .. in pochi secondi le vedi. < proibitiv MegaByte!!!!!vedi sopra, per arrivare ad un mega devi leggere.. 120 pagine!!!
          3) Umts ed MMS praticamente ancora più
          inutile. Qualità dell'immagine pessima,
          copertura mancante in troppe zone e molto
          altro........ok ma l hai provato questo nuovo ? io ho visto siti giapponesi (anni fa) da urlooooooooo
          Inoltre vorrei proprio sapere quale manager
          ultra impegnato dovrà controllare la posta
          dal cellulare o navigarci,........ma avete
          mai navigato con un cellulare?????no, dato che non si poteva.. ho visto un po wap ma era un altra cosa. se hai provato questi nuovi raccontaci.. ma non ci dire solo cosa non andava coi vecchi che lo sappiamo gia' !!!! ToroSedutoAlPc
          • Anonimo scrive:
            Re: 3310
            Senti se io ho bisogno di un pc portatile, mi acquisto un portatile con una bella schedine gprs o con un collegamento satellitale, non sto a scaricare 10 k in gprs od a controllare la posta in metro per impellenti motivi aziendali.........da un cellulare, siamo realisti. Ci sarà anche chi lo fa, ma tra tutti quelli che lo faranno divciamo che un 1% avrà necessità di collegarsi al proprio pop.....
        • MaurizioB scrive:
          Re: 3310
          - Scritto da: Anonimo
          Siceramente credo che queste trovate od
          innovazioni tecnologiche siano più che altro
          per spingere cellulari di nuova generazione,
          anche per il taerget del pubblico che si va
          a cercare. Pensiamo:E che ci sarebbe di male a spingersi verso nuove generazioni di dispositivi?
          Inoltre vorrei proprio sapere quale manager
          ultra impegnato dovrà controllare la posta
          dal cellulare o navigarci,........ma avete
          mai navigato con un cellulare?????Sì. Sono tornato da 10 giorni dal Giappone dove ho usato per 3 settimane un cellulare "normale" (da quelle parti). Ci navigavo e usavo l'email come noi useremmo gli sms, con la piccola differenza che valgono 200 volte tanto e costano un decimo. Hai mai immaginato il vantaggio di associare la "reperibilità" (in ambo i sensi) degli sms con quella delle email? Poter contattare chiunque, indifferentemente dal fatto che sia a casa davanti al pc (come dobbiamo fare noi per forza quando dobbiamo controllare la posta) o in giro a fare la spesa...Senza contare che a quel costo i vantaggi sono ancora maggiori.Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: 3310
            Hai mai
            immaginato il vantaggio di associare la
            "reperibilità" (in ambo i sensi) degli sms
            con quella delle email? Poter contattare
            chiunque, indifferentemente dal fatto che
            sia a casa davanti al pc (come dobbiamo fare
            noi per forza quando dobbiamo controllare la
            posta) o in giro a fare la spesa...
            Senza contare che a quel costo i vantaggi
            sono ancora maggiori.

            SalutiHo provato a pensarci, ma non mi viene in mente niente di sensazionale. Contattare chiunque si può già fare con la voce e gli mms.
          • MaurizioB scrive:
            Re: 3310
            - Scritto da: Anonimo
            Ho provato a pensarci, ma non mi viene in
            mente niente di sensazionale. Contattare
            chiunque si può già fare con la voce e gli
            mms.Escludendo il discorso "voce", non mi pare proprio che con gli mms tu possa inviare e ricevere email a qualsiasi indirizzo di posta elettronica con una normale procedura d'invio.Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: 3310
            - Scritto da: MaurizioB
            Hai mai
            immaginato il vantaggio di associare la
            "reperibilità" (in ambo i sensi) degli sms
            con quella delle email? Sì, ed ho fatto una telefonata. :D
          • MaurizioB scrive:
            Re: 3310
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: MaurizioB


            Hai mai

            immaginato il vantaggio di associare la

            "reperibilità" (in ambo i sensi) degli sms

            con quella delle email?

            Sì, ed ho fatto una telefonata. :DChiaramente mi riferivo alla questione che lega la necessità di utilizzare un messaggio (email in questo caso). Se restiamo su questi discorsi a questo punto potremmo fare a meno totalmente degli sms. Anzi, facciamo a meno dei cellulari, tanto fino a 10 anni fa vivevamo lo stesso, no?Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: 3310

            Chiaramente mi riferivo alla questione che
            lega la necessità di utilizzare un messaggio
            (email in questo caso). Se restiamo su
            questi discorsi a questo punto potremmo fare
            a meno totalmente degli sms. Anzi, facciamo
            a meno dei cellulari, tanto fino a 10 anni
            fa vivevamo lo stesso, no?

            SalutiL'hai detta giusta!!Forse, e sottolineo FORSE, l'email (A PAGAMENTO!) potrebbe servire in casi URGENTISSIMI (vita o morte).Non telefono quasi mai (me ne vanto e ne vado orgoglioso), figurati l'email ...Sara' un flop peggio del WAP e del GPRS. IMHO.
          • Anonimo scrive:
            Re: 3310
            oppure e' solo come in un deserto...
          • MaurizioB scrive:
            Re: 3310
            - Scritto da: Anonimo
            Il segreto per avere successo sta nel NON
            telefonare, NON dover consultare la mial e
            cagate varie: se uno è tosto e sà il fatto
            suo, non ha bisogno di tutte queste cagate.Hai mai fatto caso al traffico di sms che c'è nei paesi europei?Fatti poi un giro in giappone, non mi pare proprio che le email da cellulare siano un flop, anzi. Semplicemente è questione d'abitudine. Noi siamo abituati agli sms (schifidi messaggi da appena 160byte che costano un patrimonio), loro con le email e, ti garantisco, è meglio.Saluti
          • zirgo scrive:
            Re: 3310
            - Scritto da: MaurizioB[cut]
            Poter contattare
            chiunque, indifferentemente dal fatto che
            sia a casa davanti al pc (come dobbiamo fare
            noi per forza quando dobbiamo controllare la
            posta) o in giro a fare la spesa...
            Senza contare che a quel costo i vantaggi
            sono ancora maggiori.

            Salutisinceramente non la trovo un'idea fantasmagorica...se ogni volta che vado a fare la spesa mi trilla il telefono per lo spam e cavolate varie. Me n'esco pazzo!!!!!Se sto in giro posso contattarmi solo gli amici che hanno il mio numero, quindi almeno il 90% dei messaggi o delle chiamate che mi arrivano mi interessano (di+, di-, dipende da chi mi chiama poi ;) )Invece quando sto a casa, davanti al computer, e devo controllare la posta, faccio la mia preghierina al santo Bill, implorandogli che l'utonto di turno non si sia beccato l'ennesimo virus sparamail a tradimento.L'e-mail sul cellulare non ce la metto fin quando nn ne sarà possibile sapere inequivocabilmente il mittente!!!
          • MaurizioB scrive:
            Re: 3310
            - Scritto da: zirgo
            sinceramente non la trovo un'idea
            fantasmagorica...se ogni volta che vado a
            fare la spesa mi trilla il telefono per lo
            spam e cavolate varie. Me n'esco pazzo!!!!!Chiaramente la posta viene accuratamente filtrata, non cambierebbe più di tanto rispetto ad ora in cui comunque riceviamo spam e cavolate varie via sms...
            Invece quando sto a casa, davanti al
            computer, e devo controllare la posta,
            faccio la mia preghierina al santo Bill,
            implorandogli che l'utonto di turno non si
            sia beccato l'ennesimo virus sparamail a
            tradimento. santo bill? :)Al di là del fatto che l'accesso alla casella viene fatto con delle limitazioni, non si tratta di dispositivi su piattaforma windows, quindi questo significa anche meno rischi-virus ;-)
            L'e-mail sul cellulare non ce la metto fin
            quando nn ne sarà possibile sapere
            inequivocabilmente il mittente!!!Ora come ora non è impossibile cambiare il mittente degli sms, se inviati da web. Certo, con le email la procedura è più semplice e "oscurabile", ma non cambierebbe più di tanto, visto che cmq il log avviene lo stesso ed è necessaria un'autenticazione per l'invio che può essere cmq verificata in caso di problemi.Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: 3310
            - Scritto da: MaurizioB
            rispetto ad ora in cui comunque riceviamo
            spam e cavolate varie via sms...TU ricevi spam e cavolate varie. Io no :D

            faccio la mia preghierina al santo Bill,

            implorandogli che l'utonto di turno non si

            sia beccato l'ennesimo virus sparamail a

            tradimento.Hai il parkinson e clikki su tutto ? Ah. no... usi Outlook :) io sono passato a The_Bat! e i virus vengono discretamente vaporizzati (ammesso arrivino)
            non si tratta di dispositivi su piattaforma
            windows, quindi questo significa anche meno
            rischi-virus ;-)Questo lo dici tu. All'aumentare delle funzionalità e dei relativi software di gestione aumentano i buchi ed i bachi. Che non lo sai che la Symantec ha già pronti gli antivirus per cellulari ? Studi e notizie sosno state diffuse a suo tempo, mi stupisco che PI non abbia rispolverato la notizia. Iddio ci assista.
          • zirgo scrive:
            Re: 3310
            - Scritto da: Anonimo


            faccio la mia preghierina al santo
            Bill,


            implorandogli che l'utonto di turno
            non si


            sia beccato l'ennesimo virus sparamail
            a


            tradimento.

            Hai il parkinson e clikki su tutto ?
            Ah. no... usi Outlook :) io sono passato a
            The_Bat! e i virus vengono discretamente
            vaporizzati (ammesso arrivino)A parte che ho usato di proposito il termine "sparamail" per evidenziare il problema delle mail inviate dai virus appunto sparamail che si insidiano nei computer di quegli utonti che, a volte, possono essere anche tuoi amici e che quindi hanno nella loro rubrica il tuo indirizzo di posta elettronica...a parte tutto questo, ma sai leggere almeno?Se si, comprendi almeno ciò che leggi?con The_Bat! le email infette ti arrivano cmq, quindi nn hai affatto risolto il problema che ho posto!!!Comunque devo dire che il mio rito per ora funziona, assieme ad una ponderata selezione delle persone a cui comunico il mio indirizzo e-mailInfine lascia stare i poveri malati di parkinson, certo non l'hanno voluta loro quella malattia...e spera[cut]
            Iddio ci assista.
            Anche la Moratti
    • Anonimo scrive:
      Re: 3310
      - Scritto da: Anonimo
      Me lo tengo stretto. Sono l'unico dinosauro?
      Per me il cellulare è uno strumento per
      telefonare e occasionalmente mandare SMS.
      Punto. Sono sorpassato?noio ho un 7110 pagato 50 euroera il mio telefono aziendale, l'ho comprato dopo aver cambiato azienda e me lo sono tenutofinche non mi esplode la batteria me lo tengo..va ancora una bomba (in senso metaforico :P)
    • Anonimo scrive:
      Re: 3310
      - Scritto da: Anonimo
      Me lo tengo stretto. Sono l'unico dinosauro?
      Per me il cellulare è uno strumento per
      telefonare e occasionalmente mandare SMS.
      Punto. Sono sorpassato?No, anch'io uso il telefono per telefonare.Come uso la lavastoviglie per lavare i piatti e la lavatrice per i vestiti. Talvolta mando qualche SMS dal mio cellulare.Fine. E' un oggetto che serve ad un compito: comunicare la voce.Probabilmente i prossimi dispositivi di comunicazione saranno diversi, sicuramente progettati per l'utilizzo al quale saranno destinati. Le ultime bischerate da tecnotardi, al fine di vendere loro un oggetto vecchio con 3000 gadget solo per gistificare il prezzo esorbitante, dato che il costo marginale residuo tende a zero dopo 20 anni, non mi interessano affatto.Questa non è innovazione, è solo marketing.
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Sabina Guzzanti
      Sono anch'io interessato a scaricare il video della Guzzanti.Mui potete indicare il link?
    • Anonimo scrive:
      Re: 3310
      - Scritto da: Anonimo
      Me lo tengo stretto. Sono l'unico dinosauro?
      Per me il cellulare è uno strumento per
      telefonare e occasionalmente mandare SMS.
      Punto. Sono sorpassato?No, ma si sa, uno degli scopi del marketing è quello di far nascere nuove esigenze. Infatti ti rendi conto che è tutta un'operazione pubblicitaria dalle persone che effettivamente usano questi nuovi servizi: ragazzini, i bersagli più facili da colpire con la pubblicità.
Chiudi i commenti