Linux, primo valzer con Niagara

Sun è riuscita a far avviare il kernel di Linux su di un server basato sul suo giovane processore UltraSPARC. Per questa estate l'azienda conta di fornire alla comunità open source una distribuzione pienamente funzionante
Sun è riuscita a far avviare il kernel di Linux su di un server basato sul suo giovane processore UltraSPARC. Per questa estate l'azienda conta di fornire alla comunità open source una distribuzione pienamente funzionante


Roma – Pochi giorni fa Linux ha fatto il suo primo boot sul più recente processore di Sun , l’ UltraSPARC T1 (anche noto come Niagara), le cui specifiche tecniche sono state appena rilasciate sul canale open source.

Dave Miller, capo programmatore del porting di Linux per l’UltraSPARC T1, ha spiegato che in seno alla comunità www.opensparc.net è stata sviluppata una distribuzione Linux in grado di riconoscere un processore UltraSPARC T1 alla stessa stregua di un sistema con 32 processori: il giovane chip di Sun include infatti 8 core ciascuno in grado di eseguire simultaneamente fino a 4 thread.

La distribuzione non è ancora del tutto funzionante, tuttavia Miller sostiene che il lavoro più duro è stato fatto: entro l’estate, secondo lo sviluppatore, la comunità open source potrà disporre di una versione di Linux “capace di trarre pieno vantaggio dall’architettura multi-core di Niagara”. Miller afferma che questo traguardo è stato semplificato dal rilascio delle specifiche del processore sotto la licenza GPL, una mossa ufficialmente annunciata lo scorso dicembre .

Sun sta promuovendo anche lo sviluppo di versioni di Unix BSD in grado di girare su Niagara.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

19 02 2006
Link copiato negli appunti