Linux, verso una release acchiappa-bug

Linus Torvalds annuncia il rilascio di una nuova versione del kernel FOSS, e per il futuro promette una release di transizione in cui i lavori di sviluppo saranno dedicati tutti alla correzione di bug nel codice
Linus Torvalds annuncia il rilascio di una nuova versione del kernel FOSS, e per il futuro promette una release di transizione in cui i lavori di sviluppo saranno dedicati tutti alla correzione di bug nel codice

La versione 4.0 di Linux sarà una release tutta dedicata al bug-hunting , o almeno è questa la proposta che fa Linus Torvalds sulla mailing list del Pinguino : il padre del kernel FOSS annuncia la finalizzazione dei lavori su Linux 3.12, e contemporaneamente apre il dibattito sulla ipotetica fase di transizione senza l’aggiunta di nuove caratteristiche o funzionalità.

Torvalds non la manda a dire ed è noto per il suo atteggiamento tirannico (iperprotettivo?) nella gestione dei lavori sul codice di Linux, ma almeno questa volta il tecnologo finlandese si dice aperto ai commenti degli sviluppatori linari sulla proposta di dedicare una release esclusivamente alla correzione di bachi vecchi e nuovi .

L’idea, spiega Torvalds, era stata originariamente perorata da Dirk Hohndel durante la conferenza LinuxCon EU e lui l’aveva accolta con la solita reazione colorita (negativa) lamentando la scarsa soglia dell’attenzione di “molto di noi” (riferito agli sviluppatori di Linux) rispetto alle energie necessarie al compito proposto.

Ma se per ipotesi si sapesse in anticipo lo scopo definito di una release futura e fissa nel tempo, sostiene ora Torvalds, agli sviluppatori potrebbe anche venire la voglia di impegnarsi per lo scopo comune . La scelta della versione 4.0 per la caccia ai bachi? L’occasione perfetta per introdurre un nuovo periodo dello sviluppo del Pinguino, commenta Torvalds.

La proposta di una release dedicata ai soli bug nel codice coincide come detto con la pubblicazione di Linux 3.12 , versione del kernel che tra le altre cose porta in dote svariate novità soprattutto sul fronte delle prestazioni con l’hardware AMD (APU e GPU discrete), un supporto migliorato alla tecnologia NVIDIA Optimum per i sistemi con doppia GPU (integrata nel dye della CPU+discreta), e vari miglioramenti ai file system EXT4, F2FS, XFS e Brtfs.

Non contento di aver “partorito” un nuovo Pinguino e di aver messo sul tavolo l’idea della release acchiappa-bug, Torvalds ha infine trovato il tempo anche per commentare la distribuzione gratuita di Mavericks da parte di Apple: che Cupertino dia gratis il suo OS agli utenti non significa nulla , dice Torvalds, perché l’obiettivo principale di Apple è sfruttare il software per vendere il suo costoso hardware. Il cambio di policy è semplicemente ininfluente nei confronti del codice open source di Linux e degli OS basati su di esso, chiosa Torvalds.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

05 11 2013
Link copiato negli appunti