L'Olanda vieta il finto pedoporno

Nella scia degli umori dei politici di Washington si muovono questa volta quelli olandesi, che hanno votato una legge contro il pedoporno, anche se fasullo


Roma – Si allarga il fronte di coloro che ritengono di combattere efficacemente il fenomeno dell’abuso di minori ricorrendo a strumenti legislativi che mettano fuori legge immagini di pornografia infantile fasulla realizzate con programmi di fotoritocco. In Olanda, infatti, una nuova legge considera reato realizzare o distribuire fotografie di questo tipo.

L’Olanda ha una lunga storia di guerra contro gli abusi sui minori ma in questo caso sembra aver “recepito” gli umori dei politici di Washington. Negli Stati Uniti, infatti, in tre diverse occasioni si è cercato di rendere un crimine la realizzazione di immagini che ritraggono minori in pose sessualmente esplicite anche quando nessun abuso è stato commesso e si tratta di realizzazioni a computer. Ma la Corte Suprema degli Stati Uniti ha però stabilito che tali immagini devono essere considerate lecite, perché l’illecito è nell’abuso sul minore e nel suo sfruttamento, non in una fotografia fasulla.

Nello specifico olandese, la creazione e distribuzione di immagini che ritraggono abusi commessi sui minori sono ovviamente già fuorilegge ma si tratta di normative che andavano innovate per comprendere i “fake”, i falsi. La legge precedente, infatti, stabiliva che le immagini erano criminali se coinvolgevano fisicamente i minori, caratteristica che le fotografie fasulle non possono avere.

Chi realizza pedofoto false in Olanda d’ora in poi rischia fino a quattro anni di carcere, con estensione della pena per i recidivi e per gli atti di “particolare gravità”. Chi invece dovesse fare commercio di queste immagini rischierà fino a sei anni dietro le sbarre.

Tra le novità della legge occorre segnalare che, ai fini delle immagini criminali, per “minori” si intendono persone al di sotto dei 18 anni.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ma perchè...
    Ma perchè ci sono dei polli che compranole sprite per scaricare la musica dal loro sito?Vabbè che nel mondo ogni minuto nasce unostupido ma qui si esagera! :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perchè...

      Ma perchè ci sono dei polli che comprano
      le sprite per scaricare la musica dal loro
      sito?No, ma visto che la Sprite la compro comunque e mi ritrovo pure musica gratis da scaricare non vedo il problema! Anzi! :P
  • Anonimo scrive:
    Ottimo per i trendini
    Trendini che ascoltano una "musica" (in realtà sono rumori elettronici) per qualche settimana poi passa di moda e non l'ascolta più nessuno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottimo per i trendini
      - Scritto da: net
      Trendini che ascoltano una "musica" (in
      realtà sono rumori elettronici) per qualche
      settimana poi passa di moda e non l'ascolta
      più nessuno.Al di là del fatto che c'erano nomi che con l'elettronica non c'entra nulla, la musica elettronica non è tutta come credi tu. Certo c'è la componente "pop" (come praticamente in ogni genere da secoli), ma v'è una grandissima parte di electro che non è solo "rumori elettronici" e non passa di moda. Certo, l'ascoltano in pochi, ma è perché pochi la conoscono e molti preferiscono disattivare quel poco di cervello che resta quando si parla di musica...Saluti(scusate il pastrocchio, sono un po' stanco - spero si sia capito cosa volevo dire...)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottimo per i trendini
      - Scritto da: net
      Trendini che ascoltano una "musica" (in
      realtà sono rumori elettronici) per qualche
      settimana poi passa di moda e non l'ascolta
      più nessuno.Veramente c'è musica per tutti i gusti, dal commerciale al ricercato, sul sito della Sprite!Come offerta è abbastanza ben congeniata e curata.E poi la musica elettronica è molto più vasta del pezzaccio techno tamarro da disco che conosci tu! Anzi, è attualmente la musica più innovativa e sperimentatrice che ci sia in giro al momento! Senz'altro più del vetusto rock, che non fa altro che proporre la stessa menata da tempo immemore! (dopo il grunge e il nu-metal è stato il piattume totale)Ciao! (da uno che ascolta di tutto, purchè meriti!Warp for ever, per quei pochi che la capiranno! ^_^)
  • Anonimo scrive:
    Giusto per queste cose ...
    ... basta fare un giro per i newsgroup per vedere quanto il formato *.wma sia disprezzato. Musica protetta ? PuahMusica a scadenza ? Doppio PuahSoprattutto oggi, quando vediamo, a fianco dll'affermato formato mp3, svilupparsi nuove interessanti realtà come Ogg Vorbis oppure AAC.
  • Anonimo scrive:
    copy
    non ci vuole tanto a registrarlo :)
  • Anonimo scrive:
    bah..
    Evidentemente per questioni di diritti non potevano lasciare scaricare in formato libero le canzoni e cosi' hanno ripiegato sul formato di M$Anche io quando ho visto in tv "one sprite one song" subito mi aspettavo di trovare un mp3 ma comunque non mi stupisce questa soluzione...cmq la musica non si trova certo su thespriters.it, .. ma al massimo su winmx :PE quel "rigorosamente inaccessibile in Flash"vuol dire che il sito fa schifo oppure e' una critica all'uso di flash?? .. perche' da un sito come thespriters.it mi aspetto una cosa piu' pompata rispetto ad una paginetta html e mi sembra normale che sia fatto in flash.
    • Anonimo scrive:
      Indicativamente interessante.
      - Scritto da: P.O.W.
      E quel "rigorosamente inaccessibile in Flash"
      vuol dire che il sito fa schifo oppure e'
      una critica all'uso di flash?? .. perche' da
      un sito come thespriters.it mi aspetto una
      cosa piu' pompata rispetto ad una paginetta
      html e mi sembra normale che sia fatto in
      flash.Cioe` l'utente medio si aspetta un sito piu` rispettabile se fatto in flash?
      • Anonimo scrive:
        Re: Indicativamente interessante.

        Cioe` l'utente medio si aspetta
        un sito piu` rispettabile se fatto in flash?L'utente medio non esiste.Esiste un target ben preciso a cui Sprite sta cercando di comunicare. Come si vede dai commenti... alcuni hanno gradito, altri no. Forse sprite non cercava di parlare a quei "NO". Per loro ci sono altri prodotti con altre campagne.Forse prima di scrivere l'articolo e fare i relativi commenti andrebbe capito meglio questo. Partendo dall'analisi del Brand, la strategia dietro, i risultati degli ultimi anni e magari qualche numero fornito dal cliente o dall'agenzia stessa per sapere se veramente l'iniziativa non sta avendo successo o no. Poi, tutte le critiche del mondo se hanno delle basi fondate. L'aeritcolo non analizza un sito e l'iniziativa. Prende spunto da queasta in maniera a mio parere superficiale per poi far parlare di altro.
        • Anonimo scrive:
          Re: Indicativamente interessante.

          L'aeritcolo non analizza un sito e
          l'iniziativa. Prende spunto da queasta in
          maniera a mio parere superficiale per poi
          far parlare di altro.
          secondo me l'articolo dice l'unica cosa essenziale, che quella roba si vede solo con il player di M$ e che e' protetta. non e' la posta del cuore o del markettaro moderno
    • Anonimo scrive:
      Re: bah..
      rigorosamente inaccesibile in flash...me lo sono chiesto anch'io cosa volesse dire,poi ho visitato il sito ed ho capito!Vuol dire che (come in moltissimi siti "ad effetto" realizzati da dei pubblicitari televisivi e non da dei professionisti del web) è complicatissimo da visitare e non si capisce una mazza... tando il managerino di turno che valuta il lavoro del web designer non capisce una mazza uguale e avrà guardato solo l'aspetto estetico e non l'accessibilità. Purtroppo ce ne sono tanti così. Io (giro in rete da 8 anni) quando mi trovo davanti a siti del genere vengo assalito da ansia e chiudo la finestra nel giro di 10 secondi.
  • Anonimo scrive:
    musica a scadenza e monopolio microsoft
    sempre le solite storie.la musica protetta non prenderà mai piede...e piuttosto di installare windows media player me lo compro il cd ;)la musica che vuoi tu gratis??semplice, con il file sharing... eheh
    • Anonimo scrive:
      Re: musica a scadenza e monopolio microsoft
      Beh, non è colpa della Microsoft se è l'unica che si è preoccupata di fornire una seria piattaforma di Rights Management ai fornitori di contenuti!E' poca lungimiranza da parte degli altri!
      sempre le solite storie.
      la musica protetta non prenderà mai piede...Mah, staremo a vedere!Alla fine l'unica vera rottura dell'iniziativa Sprite è il limite di durata fino a fine anno!PERCHEEEEEEEEE'???A parte quello, per il resto mi sembra un'ottima cosa! Soprattuto perchè è gratis, visto che la Sprite costa uguale a prima! :))Se fosse a pagamento sarebbe un altro discorso! Soprattuto per il limite temporale! NON esiste che mi compri un pezzo che posso ascoltare solo fino a tot!E lo dice uno abituato a comprare CD originali da sempre!
      e piuttosto di installare windows media
      player me lo compro il cd ;)Te lo danno col Windows! Se hai Linux è un problema tuo! :P Non vorrete mica obbligare anceh gli altri a dare via la roba gratis come fate voi? Ognuno è libero di fare quel che vuole col suo materiale! :)Se avete un Mac..prendetevela con la Apple! :P
      la musica che vuoi tu gratis??
      semplice, con il file sharing... ehehSì, sì, finchè dura!Fra un paio d'anni ne riparliamo....
      • Anonimo scrive:
        Re: musica a scadenza e monopolio microsoft

        Te lo danno col Windows! Se hai Linux è un
        problema tuo! :P Non vorrete mica obbligare
        anceh gli altri a dare via la roba gratis
        come fate voi? Ognuno è libero di fare quel
        che vuole col suo materiale! :)

        Se avete un Mac..prendetevela con la Apple!
        :PChe abbia Linux, che abbia macosX, che abbia BeOS, che abbia OS2, che abbia pipperOS, in ogni caso non posso prendermela con Torvalds, la Appl, l'IBM o chi altro!Il formato l'ha fatto M$? Che allora rilasci un bel lettore per ogni piattaforma! [*]Se proprio non ha voglia di sviluppare un lettore può limitarsi a fare delle librerie con API documentate, così sarebbe semplice da integrare il suo formato con i player già esistenti.[*] e non dite che è difficile da fare: scrivere una libreria portabile è una vaccata! Se l'analisi di un software è fatta bene renderlo portabile è una sciocchezza, specie se si tratta di librerie! Nel mio piccolo ho scritto due librerie per l'azienda dove lavoro per gestire un pseuso protocollo di nostra invenzione per comunicare via TCP/IP tra alcuni programmini nostri. Rendere portabili queste librerie è stata una vaccata... ma questo perché le librerie sono state scritte bene... o forse che la M$ non sa scrivere bene software? No, sinceramente lo dubito, imho potrebbero fare il porting in 5 minuti ma non lo faranno mai!
Chiudi i commenti