L'ora del codice, con Mark e Bill

Zuckerberg e Gates parteciperanno all'iniziativa Code.org per trasmettere i principi della programmazione alle generazioni più giovani

Roma – Con il supporto dei colossi online, la missione dell’iniziativa non profit Code.org parte dal contributo di testimonial d’eccezione per avvicinare fino a 10 milioni di giovani studenti ai rudimenti della programmazione informatica. Tra le icone high-tech più influenti, Mark Zuckerberg (Facebook) e Bill Gates (Microsoft) prepareranno alcuni video tutorial per il programma Hour of Code .


In occasione della prossima Computer Science Education Week agli inizi di dicembre, Zuckerberg e Gates si uniranno personalmente all’iniziativa sponsorizzata da Google, Amazon e la stessa Microsoft. La Hour of Code sarà una lezione introduttiva che contribuirà a demistificare le problematicità più oscure percepite dai giovani nel lavoro del programmatore, sottolineando come chiunque possa imparare le basi per diventare “un creatore e un innovatore”.

In particolare, Gates organizzerà una conference call per parlare agli studenti della magia insita nello sviluppo di codice. L’iniziativa Code.org ha già coinvolto personaggi dello star-system (Will.i.am dei Black Eyed Peas o Chris Bosh dei Miami Heat) per invogliare le nuove generazioni e fornire un esempio di fattibilità con testimonial totalmente avulsi dallo smanettare su un PC.

In realtà , i responsabili di Code.org non vogliono puntare soltanto ai giovani studenti, dal momento che lo stesso programma è aperto anche a comunità e realtà aziendali per il coinvolgimento di soggetti tra i 6 e gli 80 anni . A tutti gli educatori che parteciperanno all’iniziativa Hour of Code sarà offerto storage per 10GB su Dropbox, mentre agli istituti scolastici sarà garantita una singola fornitura di laptop.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Ermanno Busa scrive:
    L'informazione
    Certo è così i sistemi che non hanno forza e intelligenza per ridimensionarsi tracollano..Gli imperi passano..ne sorgono di nuovi...la paura dei trapassandi è evidente nelle misure via via più coercitive...anche quelli che si illudono con nuove proposte di vietare l'espressione di dubbi o quanto meno di un dubbio sull'entità di un evento storico fino a farlo diventare reato sbagliano il tempo...e manifestano le paure di un gruppo di potere formidabile che in quel evento traeva giustificazione per i peccati precedenti e successivi al medesimo.Sull'entità del crimine..è onere di chi reclama fornire le prove...ma a quanto pare si vuole con una forza che si pensa di possedere dettare un dogma...I numeri parlano chiaro...il numero presunto finale diviso per il numero dei giorni in cui si è consumato l'evento...rendiconta mediamente giornalmente lo svolgersi di questa atroce follia..in cifre che vanno oltre la più solerte e micidalmente efficace organizzazione operativa ...sono spropositate ..pazzesche..I conti non tornanoIl modo più semplice per correggere gli abusi è parlarne funziona sempre...ci saranno sempre i ripensamenti nelle stesse fila dei protagonisti che possono salvare paradossalmente gli oppressi e gli opressori
  • prova123 scrive:
    Però se con tutte le informazioni
    in mano continuano a saltare le bombe sotto il XXXX allora o sono dei perfetti incapaci con evidenti tare genetiche o gli va bene così. A loro la scelta ...
    • panda rossa scrive:
      Re: Però se con tutte le informazioni
      - Scritto da: prova123
      in mano continuano a saltare le bombe sotto il
      XXXX allora o sono dei perfetti incapaci con
      evidenti tare genetiche o gli va bene così. A
      loro la scelta
      ...Dipende sempre da di chi e' il XXXX.Nella storia recente sono saltati solo culi sacrificabili.Non mi viene in mente un caso in cui sia saltato un XXXX piu' uguale degli altri.
      • prova123 scrive:
        Re: Però se con tutte le informazioni
        Ma la storia ha mostrato che ciclicamente i culi più uguali vengono poi spazzati via tutti insieme... è un po di tempo che questo non accade nei paesi occidentali. Questo può signifacare che statisticamente sta diventando sempre più probabile ? ... gli eventi occasionali sono soli semplici catalizzatori.
        • Get Real scrive:
          Re: Però se con tutte le informazioni
          Davvero? Se la Storia insegna qualcosa è che le rivoluzioni sono l'eccezione piuttosto che la regola, e che il loro esito non è la "liberazione" quanto l'instaurazione di una nuova oligarchia. La Storia insegna anche che il servaggio è la condizione umana naturale, mentre la "democrazia" (ormai solo una parola svuotata, comandano le lobbies) è un'anomalia.Non accade più nei paesi occidentali? Ti sei mai chiesto il perchè, seriamente? Non accade perchè le rivoluzioni hanno - soprattutto ora - bisogno di fattori esterni per riuscire e per fattori esterni intendo l'intervento di grandi potenze. Le "grandi potenze" oggi sono l'Occidente, la Russia, la Cina. Senza l'intervento di Francia e USA, Gheddafi avrebbe stroncato la ribellione in Libia. In Siria non vedo l'opposizione ad Assad ottenere grandi successi.In Occidente non ci sono rivoluzioni perchè non è possibile: il divario tra le forze in campo è incolmabile. Riesci a vedere la popolazione Europea, praticamente disarmata, affrontare l'Eurocorps?Studia bene, senza preconcetti, la storia di questo continente: nessun movimento di resistenza durante la Seconda Guerra Mondiale avrebbe mai potuto ottenere nulla senza l'appoggio degli Alleati, che li hanno usato come fonte di informazioni ed elemento di distrazione. Anche così, occorre un appoggio poderoso: la Guerra Civile Spagnola si è conclusa con la vittoria del generalissimo Franco e la completa disfatta dei ribelli nel giro di soli 3 anni.L'unica chance che ha una rivolta armata di avere sucXXXXX è emulare l'UCK e portare una grande potenza militare (come gli USA) dalla sua parte sperando in un colpo di fortuna (tipo Monica Lewinsky) che spinga la sua classe dirigente a cercare una distrazione per l'opinione pubblica.Siccome le "grandi potenze militari" siamo NOI (o almeno ne facciamo parte o la serviamo), ogni tentativo di rivolta sarà represso senza problemi.Non ci credi? Vai in Val di Susa: lo Stato comanda. Non c'è NULLA che gli abitanti possano fare per fermare i lavori. Se qualcuno ci proverà, l'ira del Potere si scatenerà sulla regione.E per rispondere a qualcuno più sotto che chiede se l'unico compito dell'uomo è sopravvivere e accumulare, SI! È così. La biologia definisce l'umano come cacciatore-raccoglitore. Siamo animali, esistiamo per riprodurci e riempire una nicchia ecologica che abbiamo abbondantemente riempito e in cui, presto o tardi, la Natura ci ricaccerà a calci.Tutto il resto sono baggianate.
          • Rossano scrive:
            Re: Però se con tutte le informazioni
            Almeno due procesi di lotta sono andati a buon fine in Europa in tempi relativamente recenti: quella per l'indipendenza dell'Algeria, che, lo ricordiamo, faceva parte della Francia così come ne fa parte la Provenza o la Normandia, il 5 luglio 1962. E quella nell'Irlanda del Nord, che con l'accordo di Sant'Andrea del 22 novembre 2006 ha posto fine alla trentennale presenza militare britannica, ha ripristinato l'assemblea legislativa autonoma e la costituzione di una polizia locale al che rispecchia la composizone della popolazione. Forse è esagerato chiamarle rivoluzioni, ma di certo non sono state pacifiche, e nemmeno tra forze con armi pari.
    • xMyWiZJSwLe NNa scrive:
      Re: Però se con tutte le informazioni
      http://vermox500.tk/#3036 vermox plus,
    • SeFVWOyzsI scrive:
      Re: Però se con tutte le informazioni
      http://lexaproonline.ml/#7296 lexapro,
  • iRoby scrive:
    Paranoia americana
    Citazione:"PRISM è la testimonianza indiretta di quanta paranoia giri nelle alte sfere statunitensi. Se si impianta un così sofisticato, pervasivo, allucinante sistema di osservazione e controllo è perché si ha paura, paura della vulnerabilità. PRISM è lammissione indiretta della Grande paura americana, la paura di perdere quelle condizioni di possibilità che hanno reso felice un paese di diverse centinaia di milioni di americani per due secoli. PRSIM in definitiva è un ansiolitico per il potere americano, ma le ragioni concrete sottostanti quellansia, non si curano con più controllo esterno. Quando è finita, è finita, insistere è umano ma nessuna civiltà complessa ha mai mostrato i segni di autoconsapevolezza e di capacità adattiva al proprio ridimensionamento.Per questo, prima o poi, sono tutte morte."----------------Da questo interessantissimo articolo che consiglio a tutti di leggere. E di acquistare il libro citato (Albert-László Barabási, "Lampi", Einaudi, Torino, 2011) siamo nei meandri dei teoremi dei sistemi complessi:http://pierluigifagan.wordpress.com/2013/06/19/a-cosa-serve-realmente-prism/
    • bubba scrive:
      Re: Paranoia americana
      - Scritto da: iRoby
      Citazione:

      Da questo interessantissimo articolo che
      consiglio a tutti di leggere. E di acquistare il
      libro citato (Albert-László
      Barabási, "Lampi", Einaudi, Torino, 2011)
      siamo nei meandri dei teoremi dei sistemi
      complessi:

      http://pierluigifagan.wordpress.com/2013/06/19/a-ce tutto cio e' parte della "soluzione" o del "problema"?Quando c'erano meno sociologi, grafologi, semiotici, statistici a sezionare la "bestia", c'era anche MENO marketing, meno manipolazione, meno avvocati... era tutto piu anarchico e autentico.... (non dico proprio ci sia una correlazione diretta, ma...)
      • iRoby scrive:
        Re: Paranoia americana
        Guarda, a mio giudizio, la differenza oggi nella società non la fa chi è pi grosso, ha una clava o un'arma qualsiasi.Ma chi sa più cose.La conoscenza è quella che fa la differenza nel mondo moderno.E leggere roba interessante, da gente che conta, che insegna, che mostra conoscenze importanti, farà la differenza tra chi poi saprà mettere a frutto quelle informazioni, e i bimbiminkia che perdono tempo su Facebook o nei forum a criticare chi non la pensa come loro e la massa di cui fanno parte.
        • bubba scrive:
          Re: Paranoia americana
          - Scritto da: iRoby
          Guarda, a mio giudizio, la differenza oggi nella
          società non la fa chi è pi grosso, ha una clava o
          un'arma
          qualsiasi.
          Ma chi sa più cose.

          La conoscenza è quella che fa la differenza nel
          mondo
          moderno.

          E leggere roba interessante, da gente che conta,
          che insegna, che mostra conoscenze importanti,
          farà la differenza tra chi poi saprà mettere a
          frutto quelle informazioni, e i bimbiminkia che
          perdono tempo su Facebook o nei forum a criticare
          chi non la pensa come loro e la massa di cui
          fanno
          parte.sei come l'NSA allora :)Era piu o meno quello che stavo dicendo... prendi enormi dataset, dalli in mano ai soggetti che citavo, ne saltano fuori dei "modelli" che finiscono sui libri e paper... i libri e i paper li compra un giovane zukkaberg, che ne fa un nuovo Fakebook...
          • iRoby scrive:
            Re: Paranoia americana
            Quello perché l'educazione che ricevono tutti è rivolta al mercatismo oltre che al protagonismo mediatico.Quando qualcuno ha delle informazioni invece che alla condivisione e la crescita personale e spirituale, pensa solo all'accumulo di denaro che potrà ottenerne.Tu riesci a cogliere la vera essenza dell'uomo e del suo ruolo in questo mondo?Riesci davvero a credere che il suo unico compito sia sopravvivere e accumulare oggetti e denaro?
          • ulik scrive:
            Re: Paranoia americana
            - Scritto da: iRoby
            Quello perché l'educazione che ricevono tutti è
            rivolta al mercatismo oltre che al protagonismo
            mediatico.

            Quando qualcuno ha delle informazioni invece che
            alla condivisione e la crescita personale e
            spirituale, pensa solo all'accumulo di denaro che
            potrà
            ottenerne.

            Tu riesci a cogliere la vera essenza dell'uomo e
            del suo ruolo in questo
            mondo?
            Riesci davvero a credere che il suo unico compito
            sia sopravvivere e accumulare oggetti e
            denaro?e soprattutto riprodursi O)
          • tucumcari scrive:
            Re: Paranoia americana
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: iRoby

            Guarda, a mio giudizio, la differenza oggi nella

            società non la fa chi è pi grosso, ha una clava
            o

            un'arma

            qualsiasi.

            Ma chi sa più cose.



            La conoscenza è quella che fa la differenza nel

            mondo

            moderno.



            E leggere roba interessante, da gente che conta,

            che insegna, che mostra conoscenze importanti,

            farà la differenza tra chi poi saprà mettere a

            frutto quelle informazioni, e i bimbiminkia che

            perdono tempo su Facebook o nei forum a
            criticare

            chi non la pensa come loro e la massa di cui

            fanno

            parte.
            sei come l'NSA allora :)
            Era piu o meno quello che stavo dicendo... prendi
            enormi dataset, dalli in mano ai soggetti che
            citavo, ne saltano fuori dei "modelli" che
            finiscono sui libri e paper... i libri e i paper
            li compra un giovane zukkaberg, che ne fa un
            nuovo
            Fakebook...oppure ti basi su nsakeyhttp://technet.microsoft.com/en-us/security/bulletin/ms00-024N.B.Pregasi leggere alla voce "Acknowledgments" ...
          • tucumcari scrive:
            Re: Paranoia americana

            Pregasi leggere alla voce "Acknowledgments" ...Ma anche no
          • tucumcari scrive:
            Re: Paranoia americana
            - Scritto da: tucumcari

            Pregasi leggere alla voce "Acknowledgments"
            ...
            Ma anche noE perché mai no?C'è qualcosa che non ti piace? E E cosa esattamente?
          • tucumcari scrive:
            Re: Paranoia americana
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: tucumcari


            Pregasi leggere alla voce
            "Acknowledgments"

            ...

            Ma anche no
            E perché mai no?E perché no?Perché no!Perché è un fatto eccezionale, capito?!?Si accende lo stellone...http://www.youtube.com/watch?v=y5zgSIfkZls
          • tucumcari scrive:
            Re: Paranoia americana
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: tucumcari



            Pregasi leggere alla voce

            "Acknowledgments"


            ...


            Ma anche no

            E perché mai no?
            E perché no?
            Perché no!
            Perché è un fatto eccezionale, capito?!?
            Si accende lo stellone...
            http://www.youtube.com(rotfl)/watch?v=y5zgSIfkZlsSisi... mio caro "lacrime nella pioggia"...Come sia sia... il risultato finale è quello rasatura a zero non pare che la clonazione del nik dia grandi risultati
          • tucumcari scrive:
            Re: Paranoia americana
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: tucumcari




            Pregasi leggere alla voce


            "Acknowledgments"



            ...



            Ma anche no


            E perché mai no?

            E perché no?

            Perché no!

            Perché è un fatto eccezionale, capito?!?

            Si accende lo stellone...


            http://www.youtube.com(rotfl)/watch?v=y5zgSIfkZls
            Sisi... mio caro "lacrime nella pioggia"...
            Come sia sia... il risultato finale è quello
            rasatura a zero non pare che la clonazione del
            nik dia grandi
            risultatiQuando oggi pomeriggio mi insultavi eri più naturale. Peccato abbiano cancellato i commenti.
          • tucumcari scrive:
            Re: Paranoia americana
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: tucumcari



            - Scritto da: tucumcari





            Pregasi leggere alla voce



            "Acknowledgments"




            ...




            Ma anche no



            E perché mai no?


            E perché no?


            Perché no!


            Perché è un fatto eccezionale, capito?!?


            Si accende lo stellone...





            http://www.youtube.com(rotfl)/watch?v=y5zgSIfkZls

            Sisi... mio caro "lacrime nella pioggia"...

            Come sia sia... il risultato finale è quello

            rasatura a zero non pare che la clonazione
            del

            nik dia grandi

            risultati
            Quando oggi pomeriggio mi insultavi eri più
            naturale. Peccato abbiano cancellato i
            commenti.Eh eh che vuoi farci.... lacrime nella pioggia.Appunto
          • tucumcari scrive:
            Re: Paranoia americana
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: tucumcari



            - Scritto da: tucumcari





            Pregasi leggere alla voce



            "Acknowledgments"




            ...




            Ma anche no



            E perché mai no?


            E perché no?


            Perché no!


            Perché è un fatto eccezionale, capito?!?


            Si accende lo stellone...





            http://www.youtube.com(rotfl)/watch?v=y5zgSIfkZls

            Sisi... mio caro "lacrime nella pioggia"...

            Come sia sia... il risultato finale è quello

            rasatura a zero non pare che la clonazione
            del

            nik dia grandi

            risultati
            Quando oggi pomeriggio mi insultavi eri più
            naturale. Peccato abbiano cancellato i
            commenti."Ti insultavo"?Non mi è chiaro.... chi era chi chiinsultava e chi riceveva gli insulti...Ho un vuoto di memoria... puoi riassumere?
        • ulik scrive:
          Re: Paranoia americana
          - Scritto da: iRoby
          Guarda, a mio giudizio, la differenza oggi nella
          società non la fa chi è pi grosso, ha una clava o
          un'arma
          qualsiasi.
          Ma chi sa più cose.sempre chi l'ha più grosso...Il cervello ;)
          • tucumcari scrive:
            Re: Paranoia americana
            - Scritto da: ulik
            - Scritto da: iRoby

            Guarda, a mio giudizio, la differenza oggi
            nella

            società non la fa chi è pi grosso, ha una
            clava
            o

            un'arma

            qualsiasi.

            Ma chi sa più cose.
            sempre chi l'ha più grosso...
            Il cervello ;)nel tuo caso però....[yt]H1vJM7QaH1E[/yt]
          • tucumcari scrive:
            Re: Paranoia americana
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: ulik

            - Scritto da: iRoby


            Guarda, a mio giudizio, la differenza
            oggi

            nella


            società non la fa chi è pi grosso, ha
            una

            clava

            o


            un'arma


            qualsiasi.


            Ma chi sa più cose.

            sempre chi l'ha più grosso...

            Il cervello ;)
            nel tuo caso però....E poi c'hai le emorroidi e le ragadi anali.
          • tucumcari scrive:
            Re: Paranoia americana
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: ulik


            - Scritto da: iRoby



            Guarda, a mio giudizio, la
            differenza

            oggi


            nella



            società non la fa chi è pi grosso,
            ha

            una


            clava


            o



            un'arma



            qualsiasi.



            Ma chi sa più cose.


            sempre chi l'ha più grosso...


            Il cervello ;)

            nel tuo caso però....
            E poi c'hai le emorroidi e le ragadi anali.Punto sul "vivo"?(rotfl)Non ti piace Alex drastico?
          • tucumcari scrive:
            Re: Paranoia americana
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: ulik



            - Scritto da: iRoby




            Guarda, a mio giudizio, la

            differenza


            oggi



            nella




            società non la fa chi è pi
            grosso,

            ha


            una



            clava



            o




            un'arma




            qualsiasi.




            Ma chi sa più cose.



            sempre chi l'ha più grosso...



            Il cervello ;)


            nel tuo caso però....

            E poi c'hai le emorroidi e le ragadi anali.
            Punto sul "vivo"?
            (rotfl)
            Non ti piace Alex drastico?E soffri pure di insonnia. Ce le hai tutte.
          • tucumcari scrive:
            Re: Paranoia americana
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: tucumcari



            - Scritto da: ulik




            - Scritto da: iRoby





            Guarda, a mio giudizio,
            la


            differenza



            oggi




            nella





            società non la fa chi è
            pi

            grosso,


            ha



            una




            clava




            o





            un'arma





            qualsiasi.





            Ma chi sa più cose.




            sempre chi l'ha più grosso...




            Il cervello ;)



            nel tuo caso però....


            E poi c'hai le emorroidi e le ragadi
            anali.

            Punto sul "vivo"?

            (rotfl)

            Non ti piace Alex drastico?
            E soffri pure di insonnia. Ce le hai tutte.Si ma non ho ho il problema "drastico". :DUlik e tu invece pare di si...È strana no questa "coincidenza" non trovi?
          • tucumcari scrive:
            Re: Paranoia americana
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: tucumcari



            - Scritto da: tucumcari




            - Scritto da: ulik





            - Scritto da: iRoby






            Guarda, a mio
            giudizio,

            la



            differenza




            oggi





            nella






            società non la fa
            chi
            è

            pi


            grosso,



            ha




            una





            clava





            o






            un'arma






            qualsiasi.






            Ma chi sa più cose.





            sempre chi l'ha più
            grosso...





            Il cervello ;)




            nel tuo caso però....



            E poi c'hai le emorroidi e le
            ragadi

            anali.


            Punto sul "vivo"?


            (rotfl)


            Non ti piace Alex drastico?

            E soffri pure di insonnia. Ce le hai tutte.
            Si ma non ho ho il problema "drastico".
            :D
            Ulik e tu invece pare di si...
            È strana no questa "coincidenza" non trovi?Stranissima.
          • tucumcari scrive:
            Re: Paranoia americana
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: tucumcari



            - Scritto da: tucumcari




            - Scritto da: tucumcari





            - Scritto da: ulik






            - Scritto da: iRoby







            Guarda, a mio

            giudizio,


            la




            differenza





            oggi






            nella







            società non la
            fa

            chi

            è


            pi



            grosso,




            ha





            una






            clava






            o







            un'arma







            qualsiasi.







            Ma chi sa più
            cose.






            sempre chi l'ha più

            grosso...






            Il cervello ;)





            nel tuo caso però....




            E poi c'hai le emorroidi e le

            ragadi


            anali.



            Punto sul "vivo"?



            (rotfl)



            Non ti piace Alex drastico?


            E soffri pure di insonnia. Ce le hai
            tutte.

            Si ma non ho ho il problema "drastico".

            :D

            Ulik e tu invece pare di si...

            È strana no questa "coincidenza" non
            trovi?
            Stranissima.Fa piacere che siamo concordi...Ma approfondito, perché secondo te è stranissima?
          • bubba scrive:
            Re: Paranoia americana
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: tucumcari


            - Scritto da: tucumcari



            - Scritto da: tucumcari




            - Scritto da: tucumcari





            - Scritto da: tucumcari






            - Scritto da: ulik







            - Scritto da:
            iRoby








            Guarda, a
            mio


            giudizio,



            la





            differenza






            oggi







            nella








            società
            non
            la

            fa


            chi


            è



            pi




            grosso,





            ha






            una







            clava







            o








            un'arma








            qualsiasi.








            Ma chi sa
            più

            cose.







            sempre chi
            l'ha
            più


            grosso...







            Il cervello ;)






            nel tuo caso
            però....





            E poi c'hai le emorroidi
            e
            le


            ragadi



            anali.




            Punto sul "vivo"?




            (rotfl)




            Non ti piace Alex drastico?



            E soffri pure di insonnia. Ce le
            hai

            tutte.


            Si ma non ho ho il problema "drastico".


            :D


            Ulik e tu invece pare di si...


            È strana no questa "coincidenza"
            non

            trovi?

            Stranissima.
            Fa piacere che siamo concordi...
            Ma approfondito, perché secondo te è stranissima?Siete un Caso Umano.. lo sapete vero ... GROAN
    • Franky scrive:
      Re: Paranoia americana
      - Scritto da: iRoby
      Citazione:

      "PRISM è la testimonianza indiretta di quanta
      paranoia giri nelle alte sfere statunitensi. Se
      si impianta un così sofisticato, pervasivo,
      allucinante sistema di osservazione e controllo è
      perché si ha paura, paura della vulnerabilità.
      PRISM è lammissione indiretta della Grande paura
      americana, la paura di perdere quelle condizioni
      di possibilità che hanno reso felice un paese di
      diverse centinaia di milioni di americani per due
      secoli. PRSIM in definitiva è un ansiolitico per
      il potere americano, ma le ragioni concrete
      sottostanti quellansia, non si curano con più
      controllo esterno. Quando è finita, è finita,
      insistere è umano ma nessuna civiltà complessa ha
      mai mostrato i segni di autoconsapevolezza e di
      capacità adattiva al proprio
      ridimensionamento.
      Per questo, prima o poi, sono tutte morte."
      Hai mai sentito parlare della Stasi ai tempi del muro di Berlino ...?[http://it.wikipedia.org/wiki/Stasi http://en.wikipedia.org/wiki/Stasi(Ho postato due link a wiki perche' la voce italiana viene considerata non neutrale dalla community e dai supervisori di wikipedia Italia, mentre la versione inglese non presenta nessun problema ...) ]spiavano tutto e tutti i loro cittadini... i media ci hanno convinto che questa cosa nei paesi democratici non sarebbe mai potuta avvenire...ora scopriamo che non e' cosi'... ci hanno detto che la censura non esiste in occidente ma ancora oggi non conosciamo tutti gli scritti di Mark Twain (alcuni dei quali sono stati pubblicati solo nel 2010.. per le sue idee fortemente critiche nei confrondi di politica e religione...)...ci hanno detto che non ci sono reati di opinione in occidente...ed addirittura la corte dei diritti dell'uomo di strasburgo condanna un servizio estone per aver permesso di pubblicare dei commenti completamente anonimi su un server riguardanti la critica ad una azienda commerciale !Tutto questo cosa ti induce a pensare ? A me solo una cosa... che la gente dovrebbe spegnere la tv...farsi condizionare meno dai giornali e dalle religioni ... ed iniziare a leggere ed a riflettere sugli scritti degli autori "dimenticati"...i quali avrebbero protestato vivacemente contro i reati d'opinione...anzicche' passare il tempo a parlare di economia dalla mattina alla sera (tra le altre cose senza capirci niente!dal momento che i concetti di economia sono semplici...e vengono complicati a dismisura appositamente...per far credere che le oligarchie politiche-economiche non hanno nessuna responsabilità... e possano prosegure indisturbate le loro attività...)
    • king volution scrive:
      Re: Paranoia americana
      - Scritto da: iRoby
      Citazione:

      "PRISM è la testimonianza indiretta di quanta
      paranoia giri nelle alte sfere statunitensi. mah... sinceramente non credo proprio che si tratti di paranoia (tanomeno sicurtaria): ciò che davvero interessa a questi "signori" sono *SOLO* denaro e poteree denaro e potere si hanno con la sorveglianza e il controllo (e la manipolazione) delle popolazioni, una cosa per cui è fondamentale conoscere tutto di tutti e, soprattutto, sapere "chi conosce/frequenta/parla chi" ovvero conoscere la rete di relazione di quanti più cittadini possibile...un bel modo per far si che dietro la democrazia della maggioranza resti ben celata la tirannia della minoranza (come, più o meno, direbbe F. Herbert...)
      • iRoby scrive:
        Re: Paranoia americana
        Ma infatti l'articolo del blog parla di paranoia legata alla paura di perdere il potere fino ad oggi detenuto...Quello USA è un impero in decadenza.
    • Jecks scrive:
      Re: Paranoia americana
      - Scritto da: iRoby
      Citazione:

      "PRISM è la testimonianza indiretta di quanta
      paranoia giri nelle alte sfere statunitensi. Se
      si impianta un così sofisticato, pervasivo,
      allucinante sistema di osservazione e controllo è
      perché si ha paura, paura della vulnerabilità.Secondo me gli americani hanno paura di loro stessi.Ogni persona che respira su loro territorio è un potenziale nemico/criminale/terrorista.Se sei armato e non sei un poliziotto ti sparano a vista, poi ti chiedono chi sei.Da tutto questo trae un'unica conclusione: Il terrorismo in USA ha già vinto.
    • io123456 scrive:
      Re: Paranoia americana
      Una nazione nata da il genociido di milioni di "pellerossa" dalla schiavitu' e sfruttamento di milioni di africani e dopo di milioni di "immigrati clandestini" e da una guerra civile sanguinosa durata 5 anni; e ti credo che la para-noia dei potenti sia non controllabile, e gli necessitino dosi sempre piu' massicce di ansiolitici; il loro senso di colpa collettivo e' direttamente proporzionale alla loro arroganza e alo timore di predere tutto in una futura catastrofe interna.
      • Arfemo scrive:
        Re: Paranoia americana

        Una nazione nata da il genociido di milioni di
        "pellerossa" Dal genocidio.E non furono milioni. Ci furono guerre con caduti da entrambe le parti, ma le vittime non furono a livello di milioni. I milioni di morti si verificarono davvero, in tutto il territorio del Nuovo Mondo, perché gli europei portarono malattie che il sistema immunitario degli indigeni non era in grado di affrontare.Per inciso, accadde lo stesso ad aborigeni australiani e, in misura minore, ai maori della Nuova Zelanda, perdettero la sovranità. E quindi?
        dalla schiavitu' e sfruttamento di
        milioni di africani Solo nel senso che venivano portati nel nuovo mondo su navi "negriere". Il mercato di schiavi in Africa esisteva già da secoli, ed era gestito soprattutto dagli arabi.
        e dopo di milioni di
        "immigrati clandestini" Adesso è colpa degli Usa se arrivano là immigrati clandestini. Questa poi.Ed è colpa dei lampedusani se centinaia di disperati affogano nelle loro acque, sicuro.
        e da una guerra civile
        sanguinosa durata 5 anni; Un po' meno: 4 anni, 3 settimane e 6 giorni.Guerre civili ci furono anche in Gran Bretagna (la gloriosa rivoluzione) e in Svezia (il bagno di sangue di Stoccolma, 1520), anche se furono meno cruente.
        e ti credo che la
        para-noia dei potenti sia non controllabile, e
        gli necessitino dosi sempre piu' massicce di
        ansiolitici; Vedo che sei il medico curante dei vertici della CIA e dell'NSA. Hai altre indiscrezioni farmacologiche? Mi interessano. ;)
        il loro senso di colpa collettivo Ma quale senso di colpa collettivo? Gli italiani hanno forse un senso di colpa collettivo per i gas nervini usati in Abissinia?
        e'
        direttamente proporzionale alla loro arroganza e
        alo timore di predere tutto in una futura
        catastrofe
        interna.Quale catastrofe interna? L'uragano Katrina è già passato.
  • bubba scrive:
    interessante il dato su FB....
    nelle decine di migliaia di addressbook collezionati in un giorno (quello d'esempio... poi non sappiamo se fa cosi tutti i gg), da 6 maggiori fornitori, quello di gran lunga ( 95.87% !) piu di "valore" ('attributed') dal pdv dell'informazione e' FACEBOOK.Questo nonostante quantitativamente il leech sia molto inferiore rispetto a YAHOO (per es) e simile a HOTMAIL. Merito della robusta profilazione autogenerata dagli utenti stessi ,immagino :)
  • ulik scrive:
    Questa la so:
    si chiama whatsapp :D
  • iRoby scrive:
    Ma a che serve?
    Chi mi spiega a cosa serve un tale rastrellamento di informazioni?Io sto studiando molta psicologia e neuroscienze, mi sono iscritto all'uni perché voglio una laurea in questo campo.Ma mi viene difficile ancora capire questi meccanismi machiavellici per i quali li USA stanno investendo così tanto...
    • gnammolo scrive:
      Re: Ma a che serve?
      becchi un nr. di tel o mail di un terrorista e riesci a risalire a tutta l'organizzazione grazie ai tanti piccoli pezzettini presi qua e là.
      • iRoby scrive:
        Re: Ma a che serve?
        Ma che terrorista?Ma ancora credete alle storie dei terroristi?Lo conosci questo terrorista?http://www.ilfarosulmondo.it/wp/?p=26031Era una canaglia, presidente di uno stato terrorista covo di terroristi dove non esiste la democrazia, e che stava facendo la bomba atomica per distruggere il mondo.Ed invece alla fine dei suoi mandati come in ogni paese civile e realmente democratico è tornato a fare il professore di ingegneria e va al lavoro in autobus. Senza pensioni d'oro e immunità senatoriali.
      • panda rossa scrive:
        Re: Ma a che serve?
        - Scritto da: gnammolo
        becchi un nr. di tel o mail di un terrorista e
        riesci a risalire a tutta l'organizzazione grazie
        ai tanti piccoli pezzettini presi qua e
        là.Si, questa e' la spiegazione ufficiale, che conosciamo tutti.La domanda e' diversa: qual e' il vero motivo per cui rastrellano tutto?
        • Etype scrive:
          Re: Ma a che serve?
          - Scritto da: panda rossa
          Si, questa e' la spiegazione ufficiale, che
          conosciamo
          tutti.
          La domanda e' diversa: qual e' il vero motivo per
          cui rastrellano
          tutto?Per profilare una parte del genere umano (magari quella che conta..) ed indurli a pensare in un certo modo con le informazioni ricevute ? Per prepararsi ad una eventuale fuga di notizie che li renda deboli agli occhi del mondo ? boh ...chi lo sa.Certo è sospetto una tanta cura maniacale e un tale sforzo di energie......magari è solo per una paranoia di qualcuno che siede ai piani alti.
        • Evil dead scrive:
          Re: Ma a che serve?
          - Scritto da: panda rossa
          Si, questa e' la spiegazione ufficiale, che
          conosciamo
          tutti.
          La domanda e' diversa: qual e' il vero motivo per
          cui rastrellano
          tutto?per controllare la massa, mi sembra così ovvio. Controllo è potere, lo sanno anche i bambini
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma a che serve?
            - Scritto da: Evil dead
            - Scritto da: panda rossa

            Si, questa e' la spiegazione ufficiale, che

            conosciamo

            tutti.

            La domanda e' diversa: qual e' il vero
            motivo
            per

            cui rastrellano

            tutto?
            per controllare la massa, mi sembra così ovvio.
            Controllo è potere, lo sanno anche i
            bambiniSai che non ci avevo mica pensato?Effettivamente, adesso che me lo fai notare...
          • Evil dead scrive:
            Re: Ma a che serve?
            - Scritto da: panda rossa
            Sai che non ci avevo mica pensato?
            Effettivamente, adesso che me lo fai notare...vai a giocare con l'iphone vai
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma a che serve?
            - Scritto da: Evil dead
            - Scritto da: panda rossa

            Sai che non ci avevo mica pensato?

            Effettivamente, adesso che me lo fai
            notare...
            vai a giocare con l'iphone vaiGuarda che il mio tavolo ha le gambe ben pareggiate...
        • tucumcari scrive:
          Re: Ma a che serve?
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: gnammolo

          becchi un nr. di tel o mail di un terrorista
          e

          riesci a risalire a tutta l'organizzazione
          grazie

          ai tanti piccoli pezzettini presi qua e

          là.

          Si, questa e' la spiegazione ufficiale, che
          conosciamo
          tutti.
          La domanda e' diversa: qual e' il vero motivo per
          cui rastrellano
          tutto?è abbastanza semplice.Lo scopo vero non è tanto quello della profilazione.Come ogni buon "imprenditore della paura" insegna, lo scopo reale è quello di mantenere alta tensione e paura (l babau del pedoterrosatanismo o qualunque altra scusa) in modo tale da avere soldi e potere.Insomma si tratta di conservare la CADREGA e di avere una bella rete di "clientes" (fornitori di hardware, software ettari di datacenter e miliardi di dollaroni) che aiuta a perpetuare la suddetta CADREGA.Come diceva Cuccia (sottolineo che era la sua opinione e non la mia):" è meglio comandare che fot...."Non ci vedo niente di complicato ...Anzi direi che la "spiegazione" è sempre piuttosto semplice! :)
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma a che serve?
            - Scritto da: tucumcari

            Come diceva Cuccia (sottolineo che era la sua
            opinione e non la
            mia):
            " è meglio comandare che fot...."Cuccia aveva 90 anni. :$E il bunga bunga dimostra che non e' sempre vero...
          • tucumcari scrive:
            Re: Ma a che serve?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: tucumcari




            Come diceva Cuccia (sottolineo che era la sua

            opinione e non la

            mia):

            " è meglio comandare che fot...."

            Cuccia aveva 90 anni. :$

            E il bunga bunga dimostra che non e' sempre
            vero...Se è per quello ho forti sospetti che non sia mai vero se non per alcuni malati di mente che io non ho mai capito.In ogni caso (ribadisco) io non provo alcuna "goduria" a "comandare" nell'altra attività (quel poco che ancora posso permettermi) ricevo molta più soddisfazione. ;)
      • king volution scrive:
        Re: Ma a che serve?
        - Scritto da: gnammolo
        becchi un nr. di tel o mail di un terrorista e
        riesci a risalire a tutta l'organizzazione grazie
        ai tanti piccoli pezzettini presi qua e là.non proprio... il "terrorista" vero non è così deficente da "parlare" con i "complici" usando una email tracciabile, o tramite social network, o con skype ecc. ecc.la storia dei "terroristi" (insieme a quella dei pedo-porrno-satanisti e compagnia bella) è solo una BALLA per far passare ben altro...ciò che davvero interessa a questi "signori" è *SOLO* la sorveglianza e il controllo (e la manipolazione) delle popolazioni, cosa per cui è fondamentale conoscere tutto di tutti e, soprattutto, sapere "chi conosce/frequenta/parla chi" ovvero conoscere la rete di relazione di quanti più cittadini possibile... ecco cosa se ne fanno di tutti questi dati...
        • iRoby scrive:
          Re: Ma a che serve?
          Il controllo, ok, allo scopo di?No perché se non si va a ritroso alla causa principale ci si perde molto della visione d'insieme di come funziona il mondo...
          • Trollollero scrive:
            Re: Ma a che serve?
            - Scritto da: iRoby
            Il controllo, ok, allo scopo di?
            Allo scopo di. Morta li', fine delle trasmissioni.Il controllo e' il fine, non il mezzo.
            No perché se non si va a ritroso alla causa
            principale ci si perde molto della visione
            d'insieme di come funziona il
            mondo...Gia' raggiunta la causa principale.Siamo una specie sociale, l'istinto ad appollaiarsi sul ramo piu' alto per poi XXXXXX in testa a tutti quelli sotto e' una parte essenziale della natura umana.
          • iRoby scrive:
            Re: Ma a che serve?
            Quindi lo scopo è il mantenimento del potere...Lui ha scritto che lo scopo è il tecnocontrollo fine a se stesso...
    • gnammolo scrive:
      Re: Ma a che serve?
      quella sopra era versione ufficiale quella che temo è che ormai alla NSA ci si guadagni da vivere vendendo a nero informazioni sensibili, quali segreti industriali, informazioni su acquisizioni di soc. x azioni ecc.
      • iRoby scrive:
        Re: Ma a che serve?
        Ah ecco.Allora come già faceva Echelon che succhiava le email e poi si faceva analisi semantica per individuare vendite, forniture affari vari tra aziende europee e di altre parti del mondo (specie sud-america) per poi soffiargli l'affare...
    • Phronesis scrive:
      Re: Ma a che serve?
      - Scritto da: iRoby
      Ma mi viene difficile ancora capire questi
      meccanismi machiavellici per i quali li USA
      stanno investendo così
      tanto...Ciao.Io sono sempre più convinto che "internet" dia a questi "signori" l'informazione pura.In che senso.Faccio il paragone sul sesso perchè è il più "facile".Io posso anche andare in giro a predicare la fedeltà, la monogamia e la sana vita di coppia in una famiglia "classica" poi ogni sera torno a casa e vado "su i siti zozzi" a cercare le più particolari forme di perversione presenti.Questo tipo di informazioni sono pure, poichè l'internauta si sente al sicuro nella sua "cameretta", sono informazioni che non direbbe a nessuno probabilmente, ma che lo identificano.Google una volta rilasciò un "articolo" dove diceva in pratica che con i suoi dati avrebbe potuto prevedere il sucXXXXX o l'insucXXXXX dei film al cinema.Conoscere le posizioni "più intime" della popolazione è un potere fortissimo, a maggior ragione oggi dove la pubblicità virale fa il sucXXXXX di un prodotto, che sia un nuovo smartphone o di un nuovo emendamento politico, del colore della pelle di un cantidato o del suo sesso.L'intercettazione globale serve a questo imho, poi i dati più piccanti, quelli di uomini illustri sono la ciliegina sulla torta, un arma in più per ricatti o condizionamenti di un singolo uomo.Ma il vero scopo è riuscire ad introdurre piccole modifiche a processi sociali ed economici, per farlo in un mondo sempre più "acculturato" devono essere sempre meno drastiche, ossia sempre meno lontane dalla percezione di "accettabile" che la società ha in quel momento storico e in quel preciso luogo poichè le "grandi modifiche" oggi non sarebbero più "mascherabili".Certamente avere la corretta percezione di come la popolazione si pone nei confronti di un particolare argomento aiuta tantissimo.Non può essere una spiegazione?ciao
  • Rossano scrive:
    La maurovecchiata
    "restano conservati in alcuni hard drive nascosti, non affatto presenti sui quattro laptop portati con sé nella fuga".Google traduci sa fare di meglio quanto a italiano correggiuto...
    • iRoby scrive:
      Re: La maurovecchiata
      Leggi questo blog ed inorridisci in quanto ad italiano:http://lffl.orgL'autore è un veneto del basso veronese... :-DPersone che già fanno fatica a parlare italiano in strada...
Chiudi i commenti