Lotus Notes salta sui desktop Linux

Attesa da tempo, IBM ha finalmente rilasciato una completa versione di Lotus Notes per Linux. La suite, che comprende applicazioni per la produttività e la collaborazione alternative a MS Office, poggia su Eclipse
Attesa da tempo, IBM ha finalmente rilasciato una completa versione di Lotus Notes per Linux. La suite, che comprende applicazioni per la produttività e la collaborazione alternative a MS Office, poggia su Eclipse

Armonk (USA) – Portando a termine un percorso iniziato verso la fine degli anni ’90, epoca in cui IBM iniziò a portare su Linux le proprie applicazioni client/server, Big Blue ha lanciato una versione di Lotus Notes capace di girare integralmente sulla piattaforma Linux.

Lotus Notes on Linux 7.0.1 poggia sul framework open source Eclipse , lo stesso che si troverà alla base della prossima major release della suite (nome in codice Hannover ), attesa il prossimo anno. Il software, che comprende un insieme completo di applicazioni per la messaggistica e la collaborazione, si rivolge soprattutto a quelle aziende che hanno scelto Linux come alternativa alle piattaforme desktop classiche, Windows e Mac.

In precedenza, l’unico modo per utilizzare le principali applicazioni di Lotus Notes sotto Linux era quello di utilizzare la versione web-based, acessibile per mezzo del Workplace Managed Client. Lotus Notes on Linux 7.0.1 gira invece completamente sulla macchina locale e fornisce agli utenti del Pinguino le stesse funzionalità da sempre disponibili su Windows e Mac. La disponibilità di un client Linux completo consentirà ad un maggior numero di aziende di sfruttare gli incentivi economici offerti da IBM per la migrazione alla piattaforma Linux: ad esempio, Big Blue offre alle proprie partner fino a 20.000 dollari per passare da MS Exchange a Lotus Domino/Notes.

Inizialmente la versione Linux di Lotus Notes avrebbe dovuto fare capolino sul mercato proprio in contemporanea con Hannover. IBM afferma di averne accelerato lo sviluppo in risposta al crescente numero di clienti Linux interessati al prodotto , clienti che si trovano soprattutto in Germania, India, Cina e Brasile. Alcuni analisti affermano però che dietro a questo rilascio anticipato vi sia anche la volontà di sfruttare il ritardo di Windows Vista , il cui debutto sul mercato mainstream non avverrà prima del prossimo anno.

La licenza di Lotus Notes on Linux costa quanto quella delle versioni della suite per Windows e Mac. IBM ci tiene a sottolineare come gli attuali clienti di Lotus Notes possono passare alla versione per Linux senza costi aggiuntivi.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

10 07 2006
Link copiato negli appunti