LulzSec, carcere per l'attacco a Sony

Un anno di prigione per Cody Kretsinger, noto come Recursion, affiliato al celebre collettivo di smanettoni. Aveva agito in combutta con altri contro le infrastrutture informatiche di Sony Pictures Entertainment

Roma – Arrestato alla fine del 2011, Cody Kretsinger si era successivamente dichiarato colpevole di associazione a delinquere e di accesso non autorizzato alle infrastrutture informatiche del colosso Sony Pictures Entertainment . Affiliato al celebre collettivo LulzSec, il giovane smanettone di Phoenix (Arizona) è stato ora condannato ad un anno di carcere.

Meglio conosciuto in Rete con lo pseudonimo di Recursion , Kretsinger dovrà restituire un totale di oltre 600mila dollari alla sussidiaria del colosso nipponico Sony. Questo il valore stimato dei danni subiti dallo stesso distributore cinematografico dopo l’incursione cibernetica di Recursion .

Nella ricostruzione offerta dalle autorità federali statunitensi, Kretsinger avrebbe utilizzato una serie ripetuta di attacchi di tipo SQL injection per sgraffignare informazioni confidenziali dal sistema informatico di Sony Pictures.

Il giovane è stato condannato a mille ore di servizi sociali dopo i 12 mesi di detenzione. ( M.V. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti