Luna Rossa? E' uno smartphone

TIM e Nokia lanciano un'edizione speciale del modello N73 dedicato alla barca a vela cha farà sognare gli italiani all'America's Cup

Roma – In principio era una canzone napoletana . Poi è diventato il nome di una barca a vela da competizione legata al brand Prada . Ora la barca presta il proprio nome – business oblige – ad un’edizione speciale del già famoso Nokia N73 .

La casa finlandese e TIM hanno infatti annunciato l’uscita imminente della versione “velica” del modello N73. Una versione che non avrà nessuna caratterizzazione particolare, al di fuori di una livrea appositamente dedicata: l’apparecchio sfoggia infatti la colorazione nera dell’imbarcazione, con il logo Luna Rossa a far bella mostra di sé, insieme a quello di TIM, tra il display e la tastiera.

Il dispositivo Personalizzano la confezione dell’apparecchio alcuni contenuti multimediali (wall paper e videoclip) raffiguranti la nota imbarcazione e un Gioco Java sulla Vela. Nel Kit non mancano inoltre un auricolare Bluetooth BH-100 e un inedito portacellullare griffato Luna Rossa.

Anche fuori dall’acqua si viene a creare così un challenge, quello sul mercato degli smartphone, in cui il nuovo Nokia N73 Luna Rossa si troverà ad affrontare il Prada Phone by LG . Una sfida all’ultimo gadget.

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    In galera....
    ....dovrebbero mettere chi lascia le reti sprotette...soprattutto i tanti "esperti" che vanno in giro a configurare le reti spacciandosi per esperti....santo cielo, anche un beota sarebbe capace d'impostare uno schifo di wep o wpa.
  • Anonimo scrive:
    E in Italia?
    Sbaglio o in Italia non sarebbe reato?Lo e' solo se la rete e protetta. Altrimenti se non ci sono protezioni, l'accesso non costituisce reato
Chiudi i commenti