Ma che Butti dice?

di G. Scorza - Il Senatore Butti si difende: nulla da temere, il DDL che parrebbe sottoporre a licenza ogni possibile forma di uso degli articoli di attualità è giustificato dal quadro normativo europeo e italiano. Ma le rassicurazioni non bastano quando un testo è vago

Roma – Con un post sul suo blog il Sen. Alessio Butti (PDL), classe 1964, si difende dalle critiche e dalle contestazioni indirizzategli a proposito del suo disegno di legge con il quale vorrebbe subordinare ad un contratto qualsiasi forma di utilizzo degli articoli di giornali e periodici online.

“Vorrei dire agli amici della “rete” (nel 2012 scrivere Rete tra virgolette, come se si trattasse di un neologismo la dice lunga sull’era dalla quale provengono certi giovani dinosauri della politica, ndr) che da parte mia non c’è alcuna intenzione di censurare il web.”, esordisce il Senatore. Sono le uniche parole dell’intero post che meritano apprezzamento e gratitudine per due buone ragioni: perché il Senatore ha avvertito l’esigenza di rispondere alle contestazioni provenienti dal web e perché rassicura tutti dell’assenza da parte sua di intenzioni censorie.

Sfortunatamente, però, sono anche le ultime parole condivisibili uscite dalla tastiera del Sen. Butti. Qualche bit più avanti, infatti, l’ On. Editoria perde il suo aplomb e scivola nella più classica delle reazioni violente e scomposte del politico navigato incapace di accettare l’idea che la Rete (con la maiuscola e senza virgolette, perché fuori dal Parlamento italiano si usa così da qualche decennio) sia uno spazio di discussione libero e aperto, uno spazio che si ispira ai quegli stessi principi che dovrebbero governare anche l’attività di chi come il Senatore scrive le leggi. Conoscere, confrontarsi, comprendere – se necessario studiare – e poi, eventualmente – e solo se indispensabile – deliberare, scrivendo regole puntuali ed intellegibili, utilizzando espressioni non ambigue.

“La mia non è una voce fuori dal coro, ma riprende alcune importanti indicazioni europee e soprattutto le disposizioni emanate dall’AGCOM in materia di diritto d’autore. Leggo invece violentissimi insulti, a me indirizzati, che francamente non esisterebbero se gli autori degli stessi leggessero il testo del nostro disegno di legge con attenzione anziché limitarsi all’esegesi impropria e pasticciata di qualche “capo-popolo del web”.”. Il problema qui è la sostanza e la crassa ignoranza (prima che qualche collega avvocato vicino al Sen. Butti si faccia venire l’idea di querelarmi perché ho dato dell’ignorante al suo cliente, preciso che l’espressione è usata a proposito – e di proposito – nel senso che il Senatore non conosce e, quindi, ignora le cose che scrive) di chi scrive le leggi.

Il Sen. Butti, ad esempio, ignora il fatto che mai l’Unione Europea ha fissato un principio quale quello che lui vorrebbe scolpire sulla tavola delle leggi italiane e che l’AGCOM non ha, per fortuna, mai varato alcuna misura in relazione alla disciplina sul diritto d’autore online essendosi, almeno sin qui, limitata a minacciare di farlo, salvo poi tornare indietro, complice proprio una strigliata arrivata dall’Unione Europea. Come si fa a scrivere che un disegno di legge trae ispirazione da indicazioni dell’Unione Europea e da regole emanate dall’AGCOM se la prima non ha mai dato alcuna indicazione in tal senso e la seconda mai emanato nessuna regola? Significa, appunto, essere ignoranti della materia il che è, peraltro, perfettamente legittimo, a condizione però di non pretendere di fare poi il primo della classe ed ergersi addirittura a Maestro di regole. È per questo che i rimproveri del Sen. Butti a “qualche capo-popolo” che avrebbe proposto un’esegesi impropria e pasticciata del suo disegno di legge senza leggerlo con attenzione vanno rispediti al mittente con una richiesta di scuse. Se qualcuno ha letto male o, forse, capito male il senso del disegno di legge questi è, probabilmente, proprio il Sen. Butti al quale i suoi mandanti non hanno spiegato bene il senso delle loro richieste o pretese.

L’utilizzo o la riproduzione, in qualsiasi forma e con qualsiasi mezzo, di articoli di attualità pubblicati nelle riviste o nei giornali, allo scopo di trarne profitto, sono autorizzati esclusivamente sulla base di accordi “. Sta in questo pugno di caratteri il contenuto inequivocabile del disegno di legge del Senatore Butti. Un pugno di caratteri che oggi inchioda uno dei rappresentanti della lobby degli editori nel Senato della Repubblica alle proprie responsabilità.

Le confuse e scomposte proposte interpretative del Sen. Butti dettate dall’intento di ridimensionare l’assurdità e l’anacronismo della sua proposta si scontrano con la lingua italiana. “Utilizzo e riproduzione, in qualsiasi forma e con qualsiasi mezzo” significa inesorabilmente ogni possibile forma di uso , parziale o totale di un articolo, inclusa, probabilmente, la sua indicizzazione e/o organizzazione in archivi tematici.

E d’altra parte, che il Sen. Butti abbia l’intenzione di imbrigliare le dinamiche di circolazione, indicizzazione ed aggregazione dei contenuti editoriali online e non solo la loro riproduzione pedissequa e predatoria, lo confessa lui stesso nel suo post e, prima ancora, nella relazione di accompagnamento al disegno di legge: ” Le nuove tecnologie informatiche e di comunicazione, il diverso ruolo in cui si atteggiano le piattaforme che mediano tali contenuti informativi, le peculiarità di alcuni sistemi di distribuzione e di categorizzazione delle notizie (tra cui, in primis, i motori di ricerca) rendono, infatti, necessario ed improrogabile un intervento del legislatore. “. È questa la motivazione con la quale il Senatore ha presentato il suo disegno di legge al Senato. Piattaforme di intermediazione dei contenuti, motori di ricerca e aggregatori di news sono alcuni dei nemici dell’editoria tradizionale che il Senatore Butti vuole perseguire con il suo disegno di legge.

Non si parla, quindi, come oggi Mr. Editoria vorrebbe lasciare intendere, solo di imporre di pagare un giusto prezzo a chi riproduce integralmente ed in maniera sistematica un articolo pubblicato su questo o quel giornale, ma di esigere che ogni forma di utilizzo online sia subordinata ad un accordo. Un principio estraneo alla legge sul diritto d’autore e che minaccia di limitare e burocratizzare la circolazione delle informazioni online.

“In poche parole nessuno impedisce – scrive il Sen. Butti nel suo post – ai blogger di riprendere articoli o notizie o informazioni purché questa attività non sia a scopo di lucro.”. È bello registrare che questo sia il convincimento del Sen. Butti, ma è importante segnalargli che, sfortunatamente, questo non è quanto lui stesso ha scritto – o, almeno, sottoscritto – nel presentare il suo disegno di legge. Non lo è perché anche l’attività di un blogger che riprenda articoli o notizie rappresenta una forma di utilizzo degli stessi che rientra nell’ambito di applicazione del disegno di legge e non lo è perché è sufficiente che il blogger raccolga pubblicità sulle pagine del suo sito – fosse anche solo allo scopo di pagarsi le spese di hosting – perché tale attività venga fatta afferire alle attività svolte al “fine di trarre profitto” – e non già di lucro come scrive erroneamente nel suo post il Sen. Butti – previsto dalla disposizione contenuta del DL di Mr. Editoria .

“Credo sia una questione di civiltà” chiosa Butti.
Condivido. Ma bisogna trovarsi d’accordo su cosa è una questione di civiltà: chiedere ad un imprenditore di pagare il giusto prezzo se sfrutta commercialmente l’altrui proprietà intellettuale o anche chiedere ad un cittadino del secolo della Rete, di stipulare un apposito accordo – magari su carta – prima di ripubblicare sul suo blog un articolo di un giornale per commentarlo, discuterlo o criticarlo o, più semplicemente, per contribuire alla circolazione di un’informazione di interesse comune?
Credo sia una questione di civiltà, di buona educazione e di rispetto istituzionale che il Sen. Butti ammetta l’errore, dichiari pubblicamente chi e per quale ragione gli ha chiesto di farsi portatore di un interesse di pochi che confligge con l’interesse all’informazione libera dei più e, soprattutto, si scusi per non essersi preparato a dovere in una materia che pretenderebbe di regolamentare.

Prima di chiudere, un invito al Sen. Butti. A questo link il Parlamento italiano pubblica la rassegna stampa, riproducendo, ogni giorno, integralmente, centinaia di articoli. Il Sen. Butti ha già verificato che ciò avvenga nel rispetto delle regole che egli vorrebbe affermare o, magari, varandole, corriamo il rischio di trasformare il nostro Parlamento in un pirata?
“Qui mi fermo, invitando a leggere i testi prima di sputare Sentenze”. Lo scrive il Sen. Butti e, a ben vedere, è un’altra frase del post che mi sento di condividere.

Guido Scorza
Presidente Istituto per le politiche dell’innovazione
www.guidoscorza.it

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Nome e cognome scrive:
    are belong?
    are belong to hacker??? du iu spik inglisc?
    • Willyx scrive:
      Re: are belong?
      E' corretto, è riferito a un vecchio videogioco del Genesis ( Zero Wing, quello dell'immagine) che aveva la mitica frase: All you base belong to us.Una frase che ha fatto storia (proprio perchè scorretta su tutti i fronti...)
      • campione scrive:
        Re: are belong?
        - Scritto da: Willyx
        E' corretto, è riferito a un vecchio videogioco
        del Genesis ( Zero Wing, quello dell'immagine)
        che aveva la mitica frase: All you base belong to
        us.
        Una frase che ha fatto storia (proprio perchè
        scorretta su tutti i
        fronti...)Sarebbe "all your base are belong to us" ma vabbè... :
        • campione scrive:
          Re: are belong?
          - Scritto da: campione
          - Scritto da: Willyx

          E' corretto, è riferito a un vecchio
          videogioco

          del Genesis ( Zero Wing, quello
          dell'immagine)

          che aveva la mitica frase: All you base
          belong
          to

          us.

          Una frase che ha fatto storia (proprio perchè

          scorretta su tutti i

          fronti...)

          Sarebbe "all your base are belong to us" ma
          vabbè...
          :[yt]8fvTxv46ano[/yt]
          • campione scrive:
            Re: are belong?
            - Scritto da: campione
            - Scritto da: campione

            - Scritto da: Willyx


            E' corretto, è riferito a un vecchio

            videogioco


            del Genesis ( Zero Wing, quello

            dell'immagine)


            che aveva la mitica frase: All you base

            belong

            to


            us.


            Una frase che ha fatto storia (proprio
            perchè


            scorretta su tutti i


            fronti...)



            Sarebbe "all your base are belong to us" ma

            vabbè...

            :

            [yt]8fvTxv46ano[/yt]Per la cronaca, il filmato risale al 2000, epoca in cui quasi tutti ancora usavano il 56k, quindi è ovvio che la qualità delle immagini sia scarsa. ;)
    • Zero scrive:
      Re: are belong?
      - Scritto da: Nome e cognome
      are belong to hacker??? du iu spik inglisc?Dimmi che è una trollata, ti prego... non posso credere che qualcuno per davvero non abbia capito la citazione dell'immagine...
      • Testata giornalist ica quotidiana sarda scrive:
        Re: are belong?
        - Scritto da: Zero
        - Scritto da: Nome e cognome

        are belong to hacker??? du iu spik inglisc?
        Dimmi che è una trollata, ti prego... non posso
        credere che qualcuno per davvero non abbia
        capito la citazione
        dell'immagine...In effetti è incredibile... è uno dei meme più famosi se non IL più famoso. :|
  • Marietto scrive:
    BOH...
    Vedo che ci sono molti pareri discordanti, quindi da non esperto, secondo voi qual'è il browser migliore sia in termini di prestazioni sia in termini di sicurezza? :)
    • sia in tema scrive:
      Re: BOH...
      Uso firefox da sempre ma secondo me il migliore è Opera, peccato sia closed.
      • il solito bene informato scrive:
        Re: BOH...
        - Scritto da: sia in tema
        Uso firefox da sempre ma secondo me il migliore è
        Opera, peccato sia
        closed.sul mio netbook a nafta non posso permettermi Firefox :) Chrome mi sembra molto più leggero
        • andy scrive:
          Re: BOH...
          - Scritto da: il solito bene informato
          - Scritto da: sia in tema

          Uso firefox da sempre ma secondo me il
          migliore
          è

          Opera, peccato sia

          closed.

          sul mio netbook a nafta non posso permettermi
          Firefox :) Chrome mi sembra molto più
          leggeroDici bene, "sembra"In realtà per darti quell'impressione ingurgita una quantità di memoria spropositata rallentando il resto del sistema, quello è il trucco di chrome.
    • Pirata Sanguinari o scrive:
      Re: BOH...
      Io uso Firefox. Se non altro perché è open source e non invia dati "statistici" a questa o quell'azienda.Per il resto, la sicurezza è una cosa relativa. Dipende anche da cosa ci fai col browser. Pure exploder è sicuro se lo usi solo per andare su youtube, PI, e siti affidabili.Per missioni a rischio credo non sia brutta l'idea di usare virtualbox e tagliare la testa al toro (a prescindere dal browser).
    • Berk0 scrive:
      Re: BOH...
      Ovviamente nessuno. Per mitigare i rischi consiglierei l'uso di Firefox che gira in sandboxie.
    • elfi & troll scrive:
      Re: BOH...
      netscape!
  • Mimmus scrive:
    Ma perché un browser non si limita...
    ...a renderizzare una "pagina di giornale", quale dovrebbe essere una pagina web????Ah, povero web, come ti sei ridotto!
    • collione scrive:
      Re: Ma perché un browser non si limita...
      azz, ti sei messo contro tutto il web :Dcomunque è vero, perchè un browser non fa il browser e lascia le XXXXXXX ad altri?questa mania dei browser-sistemi operativi mi mette addosso un'ansia incredibiletra qualche anno ci ruberanno pure la casa via browser
  • TommyCC scrive:
    browser sicuri ?
    Se voi siete convinti che esista un browser sicuro allora va bene...io sono certo del contrario, il punto è invece un'altro, scoperta una falla nel sistema quanto impiegano a chiuderla, questo è il punto. Bisogna riconoscere che il team di Chrome in questo sono molto veloci a differenza di Microsoft e non sono io a dirlo. Se invece pensate che esiste un browser esente da falle e sicuro al 100% allora continuate a vivere nel vostro fantastico mondo.
  • iFart scrive:
    Browser sicuro
    Usate tutti Lynx!
  • Enjoy with Us scrive:
    Toh ma guarda...
    Gira gira il più sicuro è sempre Firefox?Invece IE lo bucano al volo?Ma che strano.....Io l'ho sempre sostenuto, altro che aggiornamenti automatici di windows, molto meglio un firewall hardware, un antivirus/antispam, un client di posta come thunderbyte e ovviamene Firefox!Ma uno deve essere proprio scemo ad aggiornare un browser che in caso di problemi non si può disinstallare e ti può sXXXXXXXre il SO!
    • pablo scrive:
      Re: Toh ma guarda...
      no ma tu sei fuso.....prova opera, guarda quanta ram vuole e poi guarda con firefox..A parità di utente smart che uso un browser, firefox è un gradino dietro opera
      • Nello scrive:
        Re: Toh ma guarda...
        - Scritto da: pablo
        no ma tu sei fuso.....prova opera, guarda quanta
        ram vuole e poi guarda con firefox..A parità di
        utente smart che uso un browser, firefox è un
        gradino dietro
        operaQuali studi lo comprovano???
        • Sgabbio scrive:
          Re: Toh ma guarda...
          - Scritto da: Nello
          Quali studi lo comprovano???Opera è sempre stato molto avanti rispetto a Firefox su molte funzionalità, mentre la stampa idolatrava firefox, molte cose di Opera si potevano fare senza installare determinate estensioni.Del resto, dopo la schizzofrenia delle versioni che quelli di Mozilla hanno fatto, preferisco sempre usare l'ottimo browser novergese.Del resto enjoy ha ragione su windows, però thunderbyte è un antivirus! Thunderbird è il client di posta.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Toh ma guarda...
            - Scritto da: Sgabbio
            - Scritto da: Nello


            Quali studi lo comprovano???
            Opera è sempre stato molto avanti rispetto a
            Firefox su molte funzionalità, mentre la stampa
            idolatrava firefox, molte cose di Opera si
            potevano fare senza installare determinate
            estensioni.

            Del resto, dopo la schizzofrenia delle versioni
            che quelli di Mozilla hanno fatto, preferisco
            sempre usare l'ottimo browser
            novergese.

            Del resto enjoy ha ragione su windows, però
            thunderbyte è un antivirus! Thunderbird è il
            client di
            posta.Ops hai ragione intendevo proprio Thunderbird!
          • il solito bene informato scrive:
            Re: Toh ma guarda...
            - Scritto da: Enjoy with Us
            - Scritto da: Sgabbio

            - Scritto da: Nello




            Quali studi lo comprovano???

            Opera è sempre stato molto avanti rispetto a

            Firefox su molte funzionalità, mentre la
            stampa

            idolatrava firefox, molte cose di Opera si

            potevano fare senza installare determinate

            estensioni.



            Del resto, dopo la schizzofrenia delle
            versioni

            che quelli di Mozilla hanno fatto, preferisco

            sempre usare l'ottimo browser

            novergese.



            Del resto enjoy ha ragione su windows, però

            thunderbyte è un antivirus! Thunderbird è il

            client di

            posta.

            Ops hai ragione intendevo proprio Thunderbird!... ma non era un panda?
      • Winaro scrive:
        Re: Toh ma guarda...
        Eccoli i grandi commentatori esperti!!!Il consumo di RAM non significa nulla, perché dipende in parte dal "peso" dei componenti di un programma, MENTRE a parità di componenti un diverso consumo indica un maggiore o minore utilizzo della CPU.Per cui, sia quale sia il software, a meno di cagate col marchio D.O.C. (ma non è questo il caso), non ha alcun senso confrontare due software diversi guardando il "consumo di RAM". E' un'idiozia.Parola di Winaro! ;)
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Toh ma guarda...
        - Scritto da: pablo
        no ma tu sei fuso.....prova opera, guarda quanta
        ram vuole e poi guarda con firefox..A parità di
        utente smart che uso un browser, firefox è un
        gradino dietro
        operaConsumo di ram? Cavolo sui pc recenti hai 6-8 Gb di ram, direi che la ram non è esattamente una priorità!Qaunto ad opera è sicuramente un buon browser, ma non ha neanche il 10% delle estensioni per FF!L'unico vero difetto di FF è che quelli di mozilla si sono bevuti il cervello con il rilascio di continue versioni pseudoinnovative che di innovativo hanno solo i problemi ad estensioni consolidate!
        • Sgabbio scrive:
          Re: Toh ma guarda...
          - Scritto da: Enjoy with Us


          Consumo di ram? Cavolo sui pc recenti hai 6-8 Gb
          di ram, direi che la ram non è esattamente una
          priorità!Se consideriamo che buona parte dei software è ancora a 32bit...
          Qaunto ad opera è sicuramente un buon browser, ma
          non ha neanche il 10% delle estensioni per
          FF!1) Per molte cose non ha bisogna di un estensione terza come per firefox2) Opera è stato l'ultimo browser ad implementare un sistema di estensioni, ed è tutto ancora molto "primordiale", non è come Firefox che è nato per avere le estensioni. Questo vale Anche per Safari e chorme.
          L'unico vero difetto di FF è che quelli di
          mozilla si sono bevuti il cervello con il
          rilascio di continue versioni pseudoinnovative
          che di innovativo hanno solo i problemi ad
          estensioni
          consolidate!Infatti hanno impostata la compatibilità fino a firefox 10 appunto per evitare rotture di scatole. Il problema sono le estensioni che vengono aggiornate molto di rado.
    • nome e cognome scrive:
      Re: Toh ma guarda...
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Gira gira il più sicuro è sempre Firefox?Tu ormai hai bisogno della figuraccia quotidiana o vai in astinenza? Congratulations to Vincenzo Iozzo and Willem Pinckaers for demonstrating a Firefox 0day and winning $30,000 for placing 2nd.
      • Nello scrive:
        Re: Toh ma guarda...
        - Scritto da: nome e cognome
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Gira gira il più sicuro è sempre Firefox?


        Tu ormai hai bisogno della figuraccia quotidiana
        o vai in astinenza?


        Congratulations to Vincenzo Iozzo and WillemInsomma ma allora qual'è il browser più affidabile? (newbie)
        Pinckaers for demonstrating a Firefox 0day and
        winning $30,000 for placing
        2nd.
        • iome scrive:
          Re: Toh ma guarda...
          - Scritto da: Nello
          - Scritto da: nome e cognome

          - Scritto da: Enjoy with Us


          Gira gira il più sicuro è sempre Firefox?





          Tu ormai hai bisogno della figuraccia quotidiana

          o vai in astinenza?





          Congratulations to Vincenzo Iozzo and Willem

          Insomma ma allora qual'è il browser più
          affidabile?
          (newbie)quello le cui falle vengono chiuse piu' velocemente.Tradotto: sei come tutti a sedere scoperto, per andare in rete usa un PC dedicato, senza tuoi dati personali a bordo... e non usare carte di credito per acquisti on line, non avere il "banking at home" e cosi via.
          • Seti scrive:
            Re: Toh ma guarda...
            - Scritto da: iome
            quello le cui falle vengono chiuse piu'
            velocemente.
            Tradotto: sei come tutti a sedere scoperto, per
            andare in rete usa un PC dedicato, senza tuoi
            dati personali a bordo... e non usare carte di
            credito per acquisti on line, non avere il
            "banking at home" e cosi
            via.QUOTO! :)
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Toh ma guarda...
          - Scritto da: Nello
          - Scritto da: nome e cognome

          - Scritto da: Enjoy with Us


          Gira gira il più sicuro è sempre Firefox?





          Tu ormai hai bisogno della figuraccia quotidiana

          o vai in astinenza?





          Congratulations to Vincenzo Iozzo and Willem

          Insomma ma allora qual'è il browser più
          affidabile?
          (newbie)

          Pinckaers for demonstrating a Firefox 0day and

          winning $30,000 for placing

          2nd.E dopo quanto l'hanno chiusa detta falla? e su M$ e su Chrome?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 marzo 2012 09.35-----------------------------------------------------------
      • Ntlx scrive:
        Re: Toh ma guarda...
        (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)
  • Winaro scrive:
    Pagliacciate per screditare Microsoft
    L'hanno bucato solo perché non hanno aggiornato a Windows 8, il nuovo prodotto di Microsoft Corporation (TM). Ecco perché! :@Lo dico sempre io: aggiornate il sistema operativo!Quindi ora tutti di corsa ad acquistare Windows 8, il sistema operativo più sicuro a 360°!Parola di Winaro! ;)
    • Ruppolaro scrive:
      Re: Pagliacciate per screditare Microsoft
      - Scritto da: Winaro
      L'hanno bucato solo perché non hanno aggiornato a
      Windows 8, il nuovo prodotto di Microsoft
      Corporation (TM). Ecco perché!
      :@

      Lo dico sempre io: aggiornate il sistema
      operativo!
      Quindi ora tutti di corsa ad acquistare Windows
      8, il sistema operativo più sicuro a
      360°!

      Parola di Winaro! ;)Ma...a 360 gradi come li raggiungi? Siete in 4 ad usare il Pc col XXXX per aria? Perché se lo usi da solo, al massimo, sei a 90 gradi...
  • bubba scrive:
    grande il grafico di P.I.
    a me piace :) anche il mitico "all your base are belong" :)
    • iome scrive:
      Re: grande il grafico di P.I.
      - Scritto da: bubba
      a me piace :) anche il mitico "all your base are
      belong"
      :)il grafico, una delle poche luci di pi.
  • offensivo scrive:
    Windows disastroso
    "le protezioni ASLR (Address Space Layout Randomization) e DEP (Data Execution Prevention) di Seven sono state immediatamente aggirate, senza nessun altro intervento dal lato utente"(rotfl)(rotfl)(rotfl)Adesso sentiamo un po' le solite cialtronate dei soliti noti... (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)"Sì", "ma", "basta un antivirus", "tutti i sistemi sono insicuri", "lo attaccano perché è molto usato", etc. (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • obbligatori o scrive:
    ok ma
    Se IE manda operazioni ad altri eseguibili diventa un lancia-trojans. Se MS considera le cose scaricate tainted e non le esegue, comunque un bug in un qualsiasi eseguibile presente su disco rischia di compromettere il sistema... non suona molto rassicurante.
    • panda rossa scrive:
      Re: ok ma
      - Scritto da: obbligatori o
      Se IE manda operazioni ad altri eseguibili
      diventa un lancia-trojans. Se MS considera le
      cose scaricate tainted e non le esegue, comunque
      un bug in un qualsiasi eseguibile presente su
      disco rischia di compromettere il sistema... non
      suona molto
      rassicurante.Che cosa e' cambiato dalle mille mila versioni precedenti?Nulla!La retrocompatibilita' con le peggio schifezze infettanti e' sempre garantita fin dalla versione 1 di IE.Invece i software aziendali chissa' perche' non sono mai retrocompatibili.
      • pignolo scrive:
        Re: ok ma
        - Scritto da: panda rossa
        La retrocompatibilita' con le peggio schifezze
        infettanti e' sempre garantita fin dalla versione
        1 di
        IE.

        Invece i software aziendali chissa' perche' non
        sono mai
        retrocompatibili.Evidentemente i malware sono scritti molto meglio dei vari software aziendali! ;=
  • panda rossa scrive:
    ASRL DEP UAC Cax & Max
    Chi era quello che diceva che bastava tenere winsozz aggiornato che non ci sarebbe mai stata trippa per gatti?Fiber! Vieni un po' qua a postare qualche link alle tue famose perle di saggezza, che le mandiamo a quelli del Pwn2Own che non le hanno lette di sicuro, altrimenti mica ci provavano a bucare il colapasta.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 marzo 2012 16.18-----------------------------------------------------------
    • Luca scrive:
      Re: ASRL DEP UAC Cax & Max
      Ahaha :-)Soprattutto voglio risentire i suoi discorsi delle sandbox, nelle quali sosteneva che browser come Chrome e IE fossero più sicuri ad esempio di Firefox per la sandbox.Guardacaso quest'anno proprio questi due browser sono stati i primi a cadere.
    • . . . scrive:
      Re: ASRL DEP UAC Cax & Max
      Si, lo tieni aggiornato, isolato dal mondo esterno e confinato in una virtual machine. Allora forse, forse...
      • collione scrive:
        Re: ASRL DEP UAC Cax & Max
        - Scritto da: . . .
        Si, lo tieni aggiornato, isolato dal mondo
        esterno e confinato in una virtual machine.

        Allora forse, forse......e spento :D
    • dont feed the troll/dovella scrive:
      Re: ASRL DEP UAC Cax & Max
      - Scritto da: panda rossa
      Chi era quello che diceva che bastava tenere
      winsozz aggiornato che non ci sarebbe mai stata
      trippa per
      gatti?

      Fiber! La famosa SandBox, come dimenticarla?Forse sarebbe il caso di rinominarla sadbox
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: ASRL DEP UAC Cax & Max
      - Scritto da: panda rossa

      Chi era quello che diceva che bastava tenere
      winsozz aggiornato che non ci sarebbe mai stata
      trippa per gatti?

      Fiber! Ve ne approfittate perché adesso Fiber è impegnato a patchare e non può rispondere ...
      • panda rossa scrive:
        Re: ASRL DEP UAC Cax & Max
        - Scritto da: Alvaro Vitali
        - Scritto da: panda rossa



        Chi era quello che diceva che bastava tenere

        winsozz aggiornato che non ci sarebbe mai
        stata

        trippa per gatti?



        Fiber!

        Ve ne approfittate perché adesso Fiber è
        impegnato a patchare e non può rispondere
        ...Patchare?Fiber e' stato ownato, altro che patchare...
      • mura scrive:
        Re: ASRL DEP UAC Cax & Max
        - Scritto da: Alvaro Vitali
        Ve ne approfittate perché adesso Fiber è
        impegnato a patchare e non può rispondereAltro che patch sta riformattando tutto ne avrà per tutta la mattinata mi sa e per quando avrà finito si sarà già preparato un fiume di interventi con i quali spammare tutti i post ... chi vivrà vedrà.
  • gnammolo scrive:
    1 giorno per patchare
    voglio vedere ms e apple.,.
    • Sgabbio scrive:
      Re: 1 giorno per patchare
      - Scritto da: gnammolo
      voglio vedere ms e apple.,.Bucare IE non credo era cosi difficile purtroppo...inquestante come hanno aggirato tutte le protezioni interne di 7
      • Antony scrive:
        Re: 1 giorno per patchare
        SE IE è un software considerato sicuro da Windows 7, non vedo poi molto strano che le protezioni di Seven non siano scattate se IE voleva (esempio) avviare la calcolatrice di sistema...
        • collione scrive:
          Re: 1 giorno per patchare
          - Scritto da: Antony
          SE IE è un software considerato sicuro da Windows 7il problema è questonon puoi considerare sicuro nessun software, nemmeno quelli che hai fatto tula modalità protected nei proXXXXXri venne introdotta proprio per evitare questo genere di coseil punto è che ie non dovrebbe avere nessunissima possibilità di eseguire alcunchè
          • offensivo scrive:
            Re: 1 giorno per patchare
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: Antony

            SE IE è un software considerato sicuro da
            Windows
            7

            il problema è questo

            non puoi considerare sicuro nessun software,
            nemmeno quelli che hai fatto
            tuAppunto... e soprattutto gran parte dei software possono essere usati per scopi legittimi o illegittimi, non ci sono software "sicuri" o "non sicuri", se invece di lanciare calc.exe lanciava un bel comando per cancellare la cartella dei tuoi documenti, tanto per dirne una? Mica stava eseguendo nulla di "non sicuro", stava semplicemente dando un comando... che però ti avrebbe rovinato la giornata; e se invece lanciava un bel comando FTP per scaricare un trojan e sovrascrivento cmd.exe? Anche lì, mica stava eseguendo nulla di illegittimo, stava semplicemente usando FTP.
        • offensivo scrive:
          Re: 1 giorno per patchare
          - Scritto da: Antony
          SE IE è un software considerato sicuro da Windows
          7, non vedo poi molto strano che le protezioni di
          Seven non siano scattate se IE voleva (esempio)
          avviare la calcolatrice di
          sistema...Sê sé certo certo... sicuro, se invece di lanciare calc.exe lanciava un bel comando FTP per scaricarti un bel trojan avresti ancora detto "ah ma non c'è nessun pericolo aho, ha lanciato un comando di Windows!" (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Alexv92 scrive:
            Re: 1 giorno per patchare
            Certo che la presunzione non manca mai quando c'è da spalare XXXXX su MS: basta fare ricerche su internet per scoprire che ogni giorno ti rutrovi un risultato diverso sul fantomatico "browser più sicuro". A chi prende in giro chi patcha Windows (e non vedo che ci sta di male) farei vedere questo articolo (del 2010): http://www.ideageek.it/browser-piu-sicuro.Ma basta cercare al 2011 per scoprire la classifica: Chrome, IE... ... FF, ovviamente si fanno saltare all'occhio solo le notizie che convengono. Totalmente d'accordo poi sul fatto che tardino a lasciare gli aggiornamenti.
          • offensivo scrive:
            Re: 1 giorno per patchare
            - Scritto da: Alexv92
            Certo che la presunzione non manca mai quando c'è
            da spalare XXXXX su MS: basta fare ricerche su
            internet per scoprire che ogni giorno ti rutrovi
            un risultato diverso sul fantomatico "browser più
            sicuro". A chi prende in giro chi patcha Windows
            (e non vedo che ci sta di male) farei vedere
            questo articolo (del 2010):
            http://www.ideageek.it/browser-piu-sicuro.
            Ma basta cercare al 2011 per scoprire la
            classifica: Chrome, IE... ... FF, ovviamente si
            fanno saltare all'occhio solo le notizie che
            convengono. Totalmente d'accordo poi sul fatto
            che tardino a lasciare gli
            aggiornamentiVeramente io le fantomatiche ricerche che affermano "il nostro è il browser più sicuro" le ho sempre e solo sentite da Microsoft.
          • Alexv92 scrive:
            Re: 1 giorno per patchare
            - Scritto da: offensivo
            Veramente io le fantomatiche ricerche che
            affermano "il nostro è il browser più sicuro" le
            ho sempre e solo sentite da
            Microsoft.Intendevo: cerca su internet il broser più sicuro. A me a volte capita di farlo quello che trovo sono la pagina di Apple fans che dice che è safari, quella di Android che elogia Chrome e anche le sparate di MS. Ci sono poi le comunità linuxare che esaltano Firefox e tirano fuori scusanti quando viene trovata qualche falla in esso. Di test sui browser se ne fanno parecchi e sulla sicurezza si cambia praticamente ogni giorno.
Chiudi i commenti