Mac, Skype è Leopardato

Skype ha rilasciato una nuova beta del suo client, compatibile con Leopard e con il supporto ad una migliore risoluzione video

Roma – Gli utenti Mac che vogliono dotarsi di Skype , da qualche tempo possono scaricarne la versione 2.6 . Da qualche giorno, poi, è disponibile la beta della release 2.7, la cui novità consiste nell’essere la prima versione “Leopard compliant” del popolare client soft-VoIP.

Chi è dotato dell’ultima versione di Mac OS X 10.5 può utilizzare Skype “con fiducia”, afferma l’azienda presentando le novità della versione. Che, oltre alla compatibilità con il nuovo felino di casa Apple , riguardano anche la qualità video: per default, su Skype 2.7 la risoluzione delle videoconversazioni è impostata a 640 x 480 pixel e fino a 25 frame al secondo.

La migliore qualità è ovviamente fruibile se la webcam utilizzata è in grado di supportare queste impostazioni, che consentiranno ad un interlocutore di vedere immagini più grandi e più fluide. Connettività permettendo.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Edoardo Zonza scrive:
    tutto quadra
    ogni giorno mi rendo sempre piu' contro, le mosse politiche sono sempre piu' prevedibili, come era prevedibile che uscisse un idea cosi' controproduttiva per la popolazione riguardo al wimax.speriamo bene... nonostante tutto continuiamo a sperare, pensare, parlare e diffondere notizie.
  • Digital Diviso scrive:
    Il Wimax?
    Morirà in mano alla Telecom.O credete ancora che qualcun'altro riuscirà ad aggiudicarsi l'asta? :-D
  • Pico scrive:
    Non hanno partecipato perchè...
    ...perchè sanno che la tecnologia Wimax non offre nella realtà i vantaggi promessi se applicata su scala industriale. Lo sanno tutti i vendor di apparati, lo sanno gli operatori che vogliono fare un business "serio".Se poi invece vogliamo parlare di servire qualche decina di clienti in aree senza nessun'altra tecnologia alternativa, allora il wimax va benissimo. Che questo però sia l'obiettivo di un operatore di telecomunicazioni orientato al profitto, è un altro discorso...
  • haker1970 scrive:
    SERVIZIO ASSISTENZA WIND-LIBERO ADSL: IN
    Buon giorno, vorrei segnalare il servizio, o meglio il disservizio del helpdesk wind per l'adsl (800.990.100)! ieri sera ho visto che la mia adsl era morta! viaggiavo a 8 kbs! ho provato a contattare l'helpdesk alle ore 19,00... dopo 45 minuti al telefono di attesa non sono riuscito a parlare con NESSUNO! ho avuto lo stesso problema il 4 novembre 2007... a novembre la cosa bella è stata la risposta dell'operatore... dopo che ha fatto i test che trova sul sito di libero c'è li spedisca via posta! MA COME CAVOLO MI COLLEGO AL SITO DI LIBERO SE HO L'ADSL MORTA!!!! MI SEMBRA UNA PRESA IN GIRO.. ieri sera comunque ho provato sempre attraverso helpdesk a aprire la chiamata di guasto passando dalla opzione guasto su linea telefonica (non adsl) e sapete cosa mi ha detto l'operatoe? che visto che era un problema dell'adsl loro non potevano fare niente!!!!! dovevo chiamare l'altro numero!!! MA SE NON RISPONDONO! PREMETTO CHE SONO UN SISTEMISTA/TECNICO HARDWARE è o a che fare con altri operatori per aziende industriali, dove cestisco adsl livello business, il problema che ho riscontrato è un semblice degrado della linea verificabile da remoto da qualunque tecnico!!! ma la wind-libero sembra che non ha nessun TECNICO abilitato per questo!!! STO ATTIVANDOMI PER LA DISDETTA DEL CONTRATTO... passerò (purtroppo, pagando il canone) alla telecom... almeno loro hanno dei tecnici e ho dei contatti al interno Telecom! ma è possibile che in Italia i risultati si ottengono solo attraverso conoscenze dirette??? ci deve essere un ORGANO DI CONTROLLO SUL LIVELLO DI ASSISTENZA SERVIZIO, fornito dai vari operatori... proporrei anche una classifica di questo servizio! pubblicato su internet. wind-libero voto 3 telecom voto 6 (per l'esperienza avuta al lavoro, i problemi li risolvono e rispondono) premetto che anche col loro ho avuto dei problemi... tiscali voto 5/6 il loro helpdesk è a pagamento! tele 2 4 spero che la mia esperienza serve a qualcuno per segliere un operatore telefonico per l'adsl... grazie
  • CSOE scrive:
    Dovrebbero essere gratuite
    Le frequenze avrebbero dovute darla gratuitamente a chi si impegnava a coprire tutta l'Italia e fornire connettività gratuita per 1 anno e tariffe concordate dal secondo.Questo sarebbe stata una politica per lo sviluppo. Non che lo stato incassa qualche milione di EURO e poi fallire come nazione, il suo scopo non deve essere fare soldi, ma migliorare la vita dei cittadini.Vergogna.
    • CSOE scrive:
      Re: Dovrebbero essere gratuite
      E la cosa incredibile è che i soldi che eventualmente faranno con la vendita delle licenze magari li useranno per dare incentivi per acqustare il servizio a chi vogliono LORO.Vergogna.
    • Luca scrive:
      Re: Dovrebbero essere gratuite
      Pultroppo al governo è pieno di gente ignorante e queste cose non le capiranno mai... verrà il giorno che faranno gli interessi degli italiani e dell'Italia e non i loro...
    • Rob scrive:
      Re: Dovrebbero essere gratuite
      - Scritto da: CSOE
      Le frequenze avrebbero dovute darla gratuitamente
      a chi si impegnava a coprire tutta l'Italia e
      fornire connettività gratuita per 1 anno e
      tariffe concordate dal
      secondo.E da quando avrebbero dovuto cominciare a guadagnare?Nessuno acconsentirebbe ad una cosa del genere.
      Non che lo stato incassa qualche milione di EURO
      e poi fallire come nazioneLo Stato guadagna dalla concessione delle frequenze, se fallisce, lo fa per i cattivi governanti di sinistra che abbiamo: tassa e spendi e qualcosa che frena lo sviluppo ben più di una gara sulle frequenze.
  • Cetto laqualunqu e scrive:
    ddl Gentiloni e liberazione frequenze
    Mi sembra che capiti a fagiolo per rete4,che cosi anche se dovranno andare sul satellite per liberarele frequenze poi possono entrare dallal finestra col wimax..in pratica fanno un webtv e siam a posto..
    • raudi scrive:
      Re: ddl Gentiloni e liberazione frequenze
      - Scritto da: Cetto laqualunqu e
      Mi sembra che capiti a fagiolo per rete4,che cosi
      anche se dovranno andare sul satellite per
      liberarele frequenze poi possono entrare dallal
      finestra col
      wimax..
      in pratica fanno un webtv e siam a posto..Hai presente il quoziente intellettivo di chi guarda rete4? Non penso che consenta di utilizzare un pc... ;)
      • Streamer scrive:
        Re: ddl Gentiloni e liberazione frequenze
        sei tu che hai un quoziente basso,e l'insulto facile e gratuito lo dimostra
        • Spippolo scrive:
          Re: ddl Gentiloni e liberazione frequenze
          Mamma mia che permaloso!!!!Tu saresti disposto a pagare un eventuale (sicuro) canone Wimax per vedere Rete 4???Ma facci il piacere va.....
          • budello scrive:
            Re: ddl Gentiloni e liberazione frequenze
            a dire il vero gli unici film decenti in tv si vedono proprio li
          • Lillo scrive:
            Re: ddl Gentiloni e liberazione frequenze
            Perché sono quelli vecchi.
          • anoninona scrive:
            Re: ddl Gentiloni e liberazione frequenze
            eh, no, son quelli che scelgo col lettore dvd...
          • Streamer scrive:
            Re: ddl Gentiloni e liberazione frequenze
            Io cambio canale quando non mi piace qualcosa, vedendo quello che fanno in tv effettivamente c'è solo da spegnere.Non sono permaloso e non guardo quasi mai ret4, mi danno fastidio i giudizi gratuiti e facili di chi non la pensa come te se provi a rispondere solo in parte .Se ne potrebbero dire di cose su Rai3 ad esempio, ma nessuno lo fa perchè fa comodo da quella parte e così via in un circolo vizioso.Buona visione
      • Rob scrive:
        Re: ddl Gentiloni e liberazione frequenze

        Hai presente il quoziente intellettivo di chi
        guarda rete4?Documentari e film tutto il giorno, un paio di soap e nel fine settimana musica classica. Non so tu, ma il meglio per me è proprio in rete4.
        • Paolino scrive:
          Re: ddl Gentiloni e liberazione frequenze
          - Scritto da: Rob

          Hai presente il quoziente intellettivo di chi

          guarda rete4?
          Documentari e film tutto il giorno, un paio di
          soap e nel fine settimana musica classica. Non so
          tu, ma il meglio per me è proprio in
          rete4.Beh, se escludi da rete4 qualsiasi cosa faccia pseudo-informazione effettivamente non e' male
  • kotaro scrive:
    Tiscali
    Per chi avesse notato l'assenza di Tiscali, integro l'articolo, che sembra ignorare la cosa, con un lancio della Reutershttp://www.borsaitaliana.reuters.it/investing/FinanceArticle.aspx?type=italianNews&storyID=2007-12-04T161341Z_01_L04248148_RTRIDST_0_TISCALI-WIMAX-INTERVISTA-PUNTO-1.XML MILANO, 4 dicembre (Reuters) - Tiscali (TIS.MI: Quotazione, Profilo) non ha partecipato alla procedura per l'assegnazione delle frequenze WiMax, la banda larga senza fili, perché non ritiene che rappresenti una discontinuità di mercato, ma avrà ugualmente accesso alla tecnologia grazie ad accordi commerciali e si riserva in una seconda fase di entrare nel capitale dei consorzi di operatori che si formeranno.
    • Macche' Tiscali! scrive:
      Re: Tiscali
      - Scritto da: kotaro
      Per chi avesse notato l'assenza di Tiscali,
      integro l'articolo, che sembra ignorare la cosa,
      con un lancio della
      Reuters

      http://www.borsaitaliana.reuters.it/investing/Fina

      MILANO, 4 dicembre (Reuters) - Tiscali (TIS.MI:
      Quotazione, Profilo) non ha partecipato alla
      procedura per l'assegnazione delle frequenze
      WiMax, la banda larga senza fili, perché non
      ritiene che rappresenti una discontinuità di
      mercato, ma avrà ugualmente accesso alla
      tecnologia grazie ad accordi commerciali e si
      riserva in una seconda fase di entrare nel
      capitale dei consorzi di operatori che si
      formeranno. Tiscali ha dei problemi e questo comunicato, che e' un controsenso, lo dimostra: prima non si interessa al Wimax ("non ritiene che rappresenti una discontinuità di mercato", e fin qui va bene), poi pero' dice che intende entrarci ("avrà ugualmente accesso alla tecnologia grazie ad accordi commerciali e si riserva in una seconda fase di entrare nel capitale dei consorzi di operatori che siformeranno").Questo e' sintomo che Tiscali vorrebbe entrare nel business Wimax ma non puo': non ha capacita' o mezzi, essendosi concentrata su altri fronti. Ma non potra' nemmeno accedere grazie ad accordi commerciali, la regolamentazione non lo consente.Questa posizione di Tiscali la vedo un po' fumosa. E non mi meraviglia come non mi meravigliano altre assenze di operatori di telefonia fissa.Mi meraviglia invece l'assenza di Vodafone e 3 Italia, che sono i due principali operatori Umts che tanto si temeva avrebbero spadroneggiato.
      • anonimo scrive:
        Re: Tiscali
        Se non hai le torri la licenza è difficile farla fruttareTre ha messo le sue torri in una società in vendita insieme a wind ora chi non capisco è proprio questa società che vende le torri e cerca di acquisire una licenza ... a meno che non serva solo per pubblicità e poi nella offerta si terrà bassa oppure pensa di fare accordi in un secondo momento con chi ha le torri oppure chiederà ai clienti di posizionare antenne per coprire le aree senza usare le torriper me il wimax è una tecnologia alternativa per offrire servizi voip mentre per le reti dati si può usare iperlan senza partecipare ad aste
    • Mediaset??? ? scrive:
      Re: Tiscali
      No ma se entra Mediaset hai capito cosa vuol dire? Quella ha 1700 torri in tutta Italia. Praticamente e' gia' pronta a coprire il 100% di territorio e popolazione!!! Questi sono i veri poteri forti, queste sono le cose su cui fare attenzione.Altro che Tiscali-che-non-c'e'.
      • Lillo scrive:
        Re: Tiscali
        Bello il Berluska monopolista del WiMax...È questo quello che volete?
        • Rob scrive:
          Re: Tiscali
          - Scritto da: Lillo
          Bello il Berluska monopolista del WiMax...Bello, sei un po' indietro.Il 70% di Mediaset non è in mano al Berluska.Anzi, il 50% di Mediaset non è italiano.Ok che Berluska è ancora azionista di maggioranza, ma basta poco perchè qualcuno si pappi le restanti azioni per ottenere il controllo della tv italiana.
        • artur scrive:
          Re: Tiscali
          si...preferisco il berluska Se no mi ritrovo l'operatore telefonico delle poste oppure peggio ancora in mano a qualche cooperativa rossa (il cancro dell'italia)Bah! Soliti comunisti
Chiudi i commenti