Mac Studio: strani suoni dal sistema di raffreddamento

Mac Studio: strani suoni dal sistema di raffreddamento

Diversi utenti segnalano che quando le ventole del Mac Studio con M1 Max entrano in azione viene emesso un insolito suono ad alta frequenza.
Diversi utenti segnalano che quando le ventole del Mac Studio con M1 Max entrano in azione viene emesso un insolito suono ad alta frequenza.

Diversi utenti che hanno acquistato un Mac Studio, il nuovo computer che è stato presentato settimane addietro durante il keynote primaverile di Apple, hanno notato e segnalato un problema piuttosto fastidioso e pure allarmante relativo al sistema di dissipazione del calore: quando le ventole entrano in funzione, viene emesso un insolito rumore che diventa decisamente difficile da ignorare.

Mac Studio: il sistema di dissipazione emette un insolito suono ad alta frequenza

Le segnalazioni sono giunte perlopiù dai possessori di Mac Studio che hanno scelto la variante M1 Max e non la Ultra, la quale sfrutta un differente meccanismo di areazione. Sui computer con M1 Max è infatti presente un dissipatore in alluminio, mentre su M1 Ultra c’è un modulo termino in rame più grande.

Gli utenti che lamentano la problematica riferiscono di un suono ad alta frequenza. Non si tratta del classico rumore della ventola, che di suo non è irritante, ma di un rumore aggiuntivo diverso. Problematiche del genere si verificano di solito quanto le ventole si allentano, per la presenza di elementi estranei (es. la polvere) nel sistema di raffreddamento, di bug nel firmware che vanno ad azionare la ventola oppure a causa di applicazioni che consumano risorse della CPU in maniera elevata al punto tale da comportare un rapido ed eccessivo riscaldamento.

Preoccupati della cosa, diversi utenti hanno deciso di portare il proprio Mac Studio in assistenza, ma a molti è stato riferito di non aver scovato anomalie, mentre altri sono riusciti ad ottenere la sostituzione del computer.

Al momento, comunque, non è chiaro se l’inconveniente potrà essere risolto tramite qualche aggiornamento software, andando ad agire sulle funzionalità legate al risparmio energetico, oppure se sarà necessario un qualche altro genere di intervento da parte di Apple.

Fonte: MacRumors
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 29 apr 2022
Link copiato negli appunti