MagicSun replica alla CyberPiotta

In una lettera di replica ad un articolo di commento, l'azienda puntualizza alcune considerazioni sul pay-to-surf e sull'andamento della propria attività


Roma – Spett.le Punto Informatico, C.A. Luca Schiavoni,

Egr. Dott Schiavoni,
con la presente vorremmo fare alcune considerazioni in merito al Suo simpatico articolo su MagicSun del 06-04-2001 che è abbastanza obiettivo ma necessita di precisazioni ufficiali.

Il servizio MagicSoft permette ai nostri iscritti di guadagnare quotidianamente una cifra variabile in funzione delle pubblicità presenti nel palinsesto; attualmente il guadagno giornaliero è di 105 Lire a fronte di una esposizione pubblicitaria proporzionata di poco più di sei minuti.

Pensiamo sia abbastanza chiaro che chi ha maggiore interesse ad aumentare il numero di inserzionisti è proprio MagicSun, ecco perchè il Suo calcolo, riferito al numero di giorni necessari per arrivare alle 50.000 Lire, è matematicamente giusto ma espresso in modo fuorviante ed impreciso; infatti con il guadagno giornaliero attuale ci vorrebbero 476 giorni per accumulare le 50.000 ma per dovere di cronaca va dato il giusto peso anche alla possibilità che il guadagno giornaliero aumenti in funzione dell’impegno di tutta la nostra azienda.

Inoltre se la crescita non dovesse rispettare le aspettative siamo pronti a tutelare i nostri iscritti abbassando ulteriormente la cifra minima di pagamento o sommando in un unico conto i crediti di MagicSoft e quelli di e-Magic.

Ci auguriamo che la Sua riflessione sull’Euro sia una battuta perchè è chiaro che il problema Euro non esiste; MagicSun adeguerà i suoi database alla nuova valuta e anche se ciò non dovesse avvenire per tempo i pagamenti verso i nostri iscritti saranno fatti ovviamente in Euro (50.000 Lire = 25,82 Euro).

Anche in merito alle dichiarazioni da noi rilasciate mesi fa e da Lei correttamente riportate, la spiegazione è molto chiara e semplice: quando ci siamo accorti che un modello di business basato su un’ora di servizio al giorno non reggeva abbiamo preferito farci da parte e riflettere sul da farsi piuttosto che andare avanti alimentando false speranze senza poi riuscire a pagare i crediti maturati dagli iscritti.

Questa decisione forse ha creato un po? di malumore ma la maggior parte dei nostri iscritti ha capito e ha avuto fiducia; tutto ciò è confermato dal fatto che, nonostante tutti i problemi avuti, MagicSun può dichiarare con grande orgoglio che la percentuale di iscritti che hanno richiesto la cancellazione da giugno 2000 fino ad oggi è solo del 0,5%.

Questo dato indica che il rapporto tra MagicSun e i suoi iscritti è saldo perchè basato sulla chiarezza e la trasparenza; siamo sicuri che la strategia migliore per affrontare un mercato cosi volubile è quella di crescere costantemente tutti insieme.

Per concludere vorremmo sottolineare che il movimento del “Pay to Surf” non è un mercato a se stante ma è legato ai cambiamenti della nuova economia e più precisamente al mondo della pubblicità on-line.

Il mercato della pubblicità on-line si presenta con uno scenario molto positivo dove gli investimenti sono in forte crescita ma la crescita dei siti internet e quindi dell’offerta globale di nuovi spazi pubblicitari on-line, è proporzionalmente più grande rispetto al flusso degli investimenti.

Tutto ciò per dire che la torta cresce ma crescono ancora di più i soggetti che ne vogliono una fetta ed in questo contesto pensiamo sia di comune interesse incentivare tutti gli “attori” del “Pay to surf” non fosse altro per il fatto che il modello di business che propongono prevede un diretto coinvolgimento dell’utente finale nella ripartizione dei guadagni; non dimentichiamoci che normalmente nessuno viene pagato (neanche una lira) per la pubblicità che vede tutti i giorni su televisione, giornali, siti internet ecc.

Per il futuro, se fosse interessato ad avere notizie più dettagliate, rinnoviamo la nostra disponibilità a fornirLe tutte le informazioni possibili in via ufficiale. La ringraziamo per l’attenzione che ci ha concesso e per la possibilità di replica, La salutiamo cordialmente e con l’occasione Le auguriamo Buona Pasqua.

MagicSun S.a.s.
La direzione generale
Andrea Cadioli & Umberto Pollini

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    10 righe altrettante sciocchezze
    nelle prime dieci righe dici quasi altretante sciocchezze su voltaire. se anche per il resto dell'articolo ti sei documentato cosi', perche' continuare a leggere quello che scrivi? sono questi articoli dilettantistici che fanno il gioco dell'ordine dei giornalisti
    • Anonimo scrive:
      Re: 10 righe altrettante sciocchezze
      Il messaggio era un altro. Io faccio fatica a compredere cosa hai scritto tu invece.- Scritto da: 9000
      nelle prime dieci righe dici quasi
      altretante sciocchezze su voltaire. se anche
      per il resto dell'articolo ti sei
      documentato cosi', perche' continuare a
      leggere quello che scrivi?

      sono questi articoli dilettantistici che
      fanno il gioco dell'ordine dei giornalisti
  • Anonimo scrive:
    Qualcuno si e' mosso
    Cavolo tutti i partiti stanno correndo a mettere una pezza criticando/attenuando/interpretando in maniera piu' morbida la legge o chiedendone la abrogazione. Ma dove erano mentre la approvavavano? Martino e forza italia, bertinotti e rifondazione, chiti?non scherziamo.La Lista Bonino e' stata l'unica da sempre chiara in merito. Ha tentato di abolire l'ordine dei giornalisti. Ora ha approvato in un suo organo ufficiale e nazionale una mozione di mobilitazione. E' ora che bisogna muoversi, che bisogna aiutarli, che non si deve confondere la seta con il sintetico. Sveglia e azione.ciao
  • Anonimo scrive:
    "NOI" e "LORO"
    sono alcuni mesi che sto, mio malgrado, acquistando una pessimistica simil-coscienza-politica.Non esiste una destra o una sinistra.In alto non ci sono punti cardinali.Eppure ci sono DOVUNQUE i "noi" che facciamo, che ci rimbocchiamo le maniche, che ci impegnamo, che cerchiamo di appianare i problemi e cerchiamo di discutere per FARE.E poi ci sono i "LORO" ... che comandano, che ti mettono a disagio, che si prendono il merito, che ti fanno pagare tutto, che fanno diventare a pagamento quello che è gratis, che ti fanno lavorare quando invece dovresti vivere di rendita, che ti fanno morire, che ti rendono o lasciano schiavo, che prendono, chiedono, accettano, o "non vedono" tangenti ...Che fanno si che la tua vita che forse hai conosciuto come bella da piccino... diventi una schifezza.Ma non è "obbligatorio" !!!POtrebbe restare felice!Ma mille cose la trasformano.E non sono mai i tuoi simili a farlo.E sempre una ristretta casta di persone invisibili.lo so... ormai si va sul paranoico... sembra X-FILES ... un bel partito di "NOI" ...i vostri rappresentanti fanno quello che dovrebbero fare?dal più piccolo rappresentante sindacale o di qualsiasi categoria ... è un cesso.E la gente?capisce quanto si sta affnondando nella melma?sono tutti ciechi
Chiudi i commenti