Manca un database? Assenza drammatica

Manca un database? Assenza drammatica

La storia tragicomica di un lettore che dopo numerose vicissitudini telefoniche ed internettiane è riuscito a far bloccare una carta di credito. Caccia ai sistemi informativi
La storia tragicomica di un lettore che dopo numerose vicissitudini telefoniche ed internettiane è riuscito a far bloccare una carta di credito. Caccia ai sistemi informativi


Roma – Gentile Direttore, le scrivo per narrarle una disavventura occorsami ieri mentre cercavo di interagire con il sistemi informatici bancari italiani. Verso le 18:00 ricevo una telefonata da una mia cara amica in viaggio negli Stati Uniti per lavoro che mi chiede di aiutarla, perche` ha smarrito la sua carta di credito VISA ma non riesce a bloccarla.

La carta e` stata emessa dal Cassa di risparmio di Firenze ed e` una comune carta SI collegata al circuito VISA. Lei ha chiamato gia` dagli States il numero internazionale della carta SI ma ad essi non risulta. In verità risulta solo una vecchia carta emessa da una banca nel passato ed ormai disabilitata. Lei non ricorda il numero di carta e i signori della Carta SI affermano senza ombra di dubbio che la carta VISA in questione non appartiene al loro circuito e che quindi non sanno come aiutarla.
Faccio un tentativo, chiamando il numero verde carta SI in Italia ed ottengo lo stesso risultato.

Dopo un po’ di ricerche su internet trovo il sito della cassa di risparmio di Firenze, molto accattivante, dotato di tutti i servizi quali il “Trading online” per quella minima percentuale del parco buoi italiano che fino a qualche mese fa giocava a fare i trader, ma assolutamente privo di un pagina con numeri telefonici utili per assistere i clienti. Chiamarli alle 18 di sabato non mi e` venuto neanche in mente.

Allora cambio strategia e cerco un numero telefonico per contattare la VISA. Trovo un numero verde per l’Italia. Li chiamo ma il risponditore automatico di un numero verde italiano permette di selezionare solo: inglese, francese, spagnolo, portoghese e tedesco. Ma non l’italiano. Mi sembra assurdo ma non e` un problema, scelgo l’inglese e dopo un po’ di tasti premuti e musiche varie riesco a parlare con un operatore, in inglese naturalmente. Questi gentilmente mi da` un altro numero. Lo chiamo: prima parlo con una signorina in inglese poi mi passano un operatore italiano e costui mi dice sconsolato che se la carta VISA fosse stata emessa anche in Gabon loro erano in grado di bloccarla ma in Italia NO. Perché in Italia essendo nel decimo mondo informatico e corporativo bancario la richiesta va fatta al circuito di emissione.

Mi sento impotente: comunque richiamo la mia amica negli States e cercando una qualche soluzione, le faccio tornare in mente che ha uno scontrino di un acquisto fatto con quella carta. Sullo scontrino senza ombra di dubbio c’e` scritto Carta SI. Bene sono veramente infuriato, richiamo la carta SI, questa volta ho anche il numero di carta e la scadenza. Ma questo non basta.

Grazie ai grandiosi sistemi informativi bancari italiani, mi viene richiesto anche il codice ABI e CAB della banca che ha emesso la carta. Per fortuna sono in ufficio, da un altro telefono chiamo di nuovo la mia amica che ha con sé il libretto degli assegni e quindi mi fornisce questi numeri. Ora grazie al cielo la carta risulta anche nel database della Carta SI e quindi riesco a bloccarla.

Dopo un’ora di inferno usando tutte le mie risorse informatiche e logistiche sono riuscito nell’ impresa. Ma ora mi assalgono domande a cui Lei non può rispondere ma che mi fanno riflettere amaramente: se alla mia amica fosse stato rubato il portafogli per intero o non avesse avuto lo scontrino, sarei mai riuscito nell’ “epica impresa” ? Il sistema di ricerca della Carta SI usando come chiave le generalità di una persona e` cosi primitivo che in caso uno possegga più carte di credito te le mostra tutte? Oppure le loro procedure interne sono cosi ottuse che se uno non fornisce numero di carta, codice ABI e CAB della banca emettitrice, loro fanno finta di nulla e non ti aiutano dicendoti che la carta non risulta? La considerazione che si ha all’ estero di noi italiani e` cosi alta che anche un numero verde italiano mi chiede di esprimermi in inglese?

Forse e` meglio non porsi queste domande ma certamente vorrei poter conoscere il signore che ha progettato il sistema informativo della Carta SI e le procedure operative collegate per consigliargli qualche buon testo sui database e i sistemi informativi… Come diceva un mio caro docente universitario: l’ignoranza non e` una colpa, e` una disgrazia.

Lettera Firmata

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

27 01 2003
Link copiato negli appunti