Mancata consegna Certificazione Unica (CUD): cosa fare?

Mancata consegna Certificazione Unica (CUD): cosa fare?

Cosa fare se la Certificazione Unica 2022 (ex CUD) non è stata consegnata dal datore di lavoro: prima un sollecito, poi l'eventuale denuncia.
Cosa fare se la Certificazione Unica 2022 (ex CUD) non è stata consegnata dal datore di lavoro: prima un sollecito, poi l'eventuale denuncia.

Il termine ultimo per l’invio della Certificazione Unica (un tempo nota come CUD) da parte del datore di lavoro è scaduto a marzo. Cosa può fare il dipendente, in caso di mancata consegna? Vediamo quali sono le modalità previste e come è possibile ottenere il documento da impiegare poi per la dichiarazione dei redditi.

Cosa fare se non arriva la Certificazione Unica (CUD)

Ecco quanto si legge sul sito dell’Agenzia delle Entrate: la Certificazione Unica va rilasciata al percettore delle somme, utilizzando il modello sintetico entro il 16 marzo. Le linee guida stabilite prevedono inoltre che sempre entro il 16 marzo deve essere effettuata, in via telematica, la trasmissione all’Agenzia delle Entrate, utilizzando il modello ordinario. Nell’immagine qui sotto l’aspetto del documento, che potrebbe essere stato spedito via posta elettronica all’indirizzo registrato nel database della società. Meglio controllare la casella.

Certificazione Unica 2022: il documento

Prima la raccomandata (o PEC), poi la denuncia

In caso di mancato invio, il dipendente o collaboratore ha la facoltà di chiederlo, anche se il rapporto di lavoro si è interrotto durante l’anno precedente, per dimissioni, naturale scadenza del contratto o licenziamento. Il primo suggerimento da seguire è quello di contattare, via email o telefonicamente, chi si occupa della contabilità in azienda. In assenza di una risposta, si può procedere con l’invio di una raccomandata A/R o PEC con oggetto Richiesta certificazione di cui all’art. 4, commi 6-ter e 6-quater del D.P.R. 22/07/1998 n. 322 e testo come segue.

Spettabile _____,

al fine di consentirmi di adempiere tempestivamente agli obblighi dichiarativi riguardanti il periodo d’imposta 2021, tenuto conto del fatto che la certificazione di cui all’art. 4, commi 6-ter e 6-quater del D.P.R. 22/07/1998 n. 322 (Certificazione Unica 2022 – Periodo d’imposta 2021) non mi è stata da voi consegnata entro il termine prescritto del suddetto D.P.R., chiedo di trasmettermi il modello di Certificazione Unica 2022.

In caso di mancata consegna, l’inadempimento verrà segnalato all’Agenzia delle Entrate territorialmente competente per l’applicazione delle sanzioni prevista dall’art. 8 del Decreto Legislativo 18/12/1997 n. 471, in conseguenza alla violazione degli obblighi posti a carico dei sostituti d’imposta.

Porgo distinti saluti.

In caso di ennesimo rifiuto all’invio o di mancata risposta, il dipendente o collaboratore ha la facoltà di sporgere denuncia presso un ufficio dell’Agenzia delle Entrate. La palla passerà così nelle mani del Fisco, per le aziende inadempienti sono previste sanzioni.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 4 apr 2022
Link copiato negli appunti