Mandriva Linux vede la luce

Il buon vecchio Mandrakelinux cede il posto al nuovo Mandriva Linux, distribuzione che aggiorna la precedente distribuzione desktop e si prepara alle nozze con il Linux di Conectiva
Il buon vecchio Mandrakelinux cede il posto al nuovo Mandriva Linux, distribuzione che aggiorna la precedente distribuzione desktop e si prepara alle nozze con il Linux di Conectiva

Parigi – Con il lancio della versione aggiornata della propria distribuzione Linux, battezzata Mandriva Limited Edition 2005 (MLE), l’ex Mandrakesoft si lascia alle spalle l'”era Mandrake” per adottare in via definitiva il nuovo nome Mandriva .

Ciò che più ha spinto la società franco-americana a cambiare nome è la causa in corso con Hearst Corporation, una delle società americane che detengono i diritti sul celebre fumetto Mandrake the Magician. La necessità di difendersi dai reclami del grosso editore statunitense si è tuttavia coniugata, per l’ex Mandrakesoft, all’opportunità di adottare un nome che meglio palesi la nuova identità assunta dall’azienda dopo la recente fusione con Conectiva : il nome Mandriva, infatti, altro non è che la sintesi dei vecchi nomi Mandrakesoft e Conectiva.

MLE 2005, che fino all’ultima release candidate era nota come Mandrakelinux 10.2, rappresenta l’ultima distribuzione “old style” di Mandriva: lo scorso marzo la società ha infatti annunciato il lancio per fine d’anno del suo primo sistema operativo che integrerà il codice di Mandrakelinux con quello della distribuzione di Conectiva. L’intenzione di Mandriva è anche quello di portare la frequenza dei rilasci delle major release da semestrale ad annuale: il nome “Limited Edition” contraddistinguerà proprio le release minori, il cui scopo sarà sostanzialmente quello di aggiornare i pacchetti software e correggere bug e vulnerabilità di sicurezza.

L’attuale Limited Edition è difatti un aggiornamento di Mandrakelinux 10.1, di cui migliora aspetti come il rilevamento dell’hardware e la gestione delle chiavette USB. MLE 2005 include il kernel Linux 2.6.11.6, KDE 3.3.2 (con alcune applicazioni tratte dalla nuova versione 3.4, tra cui kpdf), GNOME 2.8.3, Firefox 1.0.2, GCC 3.4.3, GIMP 2.2, Cdrecord 2.01.01a21 (con supporto ai DVD+R dual-layer), OpenOffice.org 1.1.4 e MySQL 4.1.11. Le altre maggiori novità sono elencate in questa pagina .

La nuova distribuzione è al momento disponibile solo per gli iscritti al Mandrakeclub, che la possono scaricare da BitTorrent o dal Web. Gli altri utenti possono preordinarla su DVD al prezzo di 59 euro. Più avanti Mandriva rilascerà una versione pubblica di MLE 2005 che potrà essere scaricata gratuitamente da tutti.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

14 04 2005
Link copiato negli appunti