Mark Zuckerberg: i pericoli sono la politica e Apple

Mark Zuckerberg: i pericoli sono la politica e Apple

Mark Zuckerberg ha dichiarato che verranno bloccati i suggerimenti dei gruppi politici e che Apple è diventato il principale concorrente.
Mark Zuckerberg ha dichiarato che verranno bloccati i suggerimenti dei gruppi politici e che Apple è diventato il principale concorrente.

Facebook ha pubblicato i risultati finanziari relativi al quarto trimestre 2020 che evidenziano un notevole incremento di entrare e utili. L'azienda di Menlo Park prevede tuttavia un futuro incerto a causa di vari fattori, alcuni dei quali sono stati illustrati da Mark Zuckerberg durante una conference call con gli analisti. In particolare, il CEO ha parlato della necessità di ridurre i contenuti politici e dei cambiamenti imposti da Apple con iOS 14.

Zuckerberg: meno politica su Facebook

Facebook ha ricevuto diverse critiche per il suo ruolo nell'assedio a Capitol Hill del 6 gennaio. In seguito alla sommossa, il social network ha bloccato l'account di Trump a tempo indeterminato e ora un comitato esterno dovrà decidere sulla sua riammissione.

Prima delle elezioni presidenziali negli Stati Uniti erano stati temporaneamente sospesi i suggerimenti dei gruppi politici. Zuckerberg ha dichiarato che questa decisione diventerà permanente e verrà estesa in tutto il mondo. Analogamente verranno ridotti i contenuti politici mostrati nel news feed, ma deve essere ancora trovata la soluzione ottimale. L'obiettivo è garantire discussioni “sane e positive”, evitando la diffusione di odio e violenza.

Zuckerberg: Apple è il nostro principale concorrente

Zuckerberg ha parlato anche del pericolo rappresentato da Apple. Come è noto, l'azienda di Cupertino ha introdotto su iOS/iPadOS 14 la funzionalità “App Tracking Transparency” che impone agli sviluppatori di chiedere agli utenti il consenso al tracciamento dei dati e di specificare in maniera chiara cosa viene raccolto dalle app (la cosiddetta “privacy nutrition label”).

Questa novità avrà sicuramente ripercussioni sui profitti di Facebook, quasi totalmente derivanti dalle inserzioni pubblicitarie. Per questo motivo, Zuckerberg ha dichiarato che Apple usa la sua posizione dominante per avere un vantaggio rispetto ai concorrenti. L'app iMessage è preinstallata su ogni iPhone, pertanto negli Stati Uniti è più utilizzata di Messenger e WhatsApp. Ecco perché oggi l'azienda di Cupertino è il principale concorrente di Facebook.

L'impatto di questo cambiamento verrà probabilmente valutato nel prossimo trimestre (Apple non ha ancora attivato la funzionalità). Nel frattempo i conti di Facebook continuano a migliorare: entrate per 28 miliardi di dollari (+33% in un anno) e utili netti per 11,2 miliardi di dollari (+53%). Su Facebook ci sono 2,8 miliardi di utenti attivi al mese, che diventano 3,3 miliardi aggiungendo Messenger, WhatsApp e Instagram.

Fonte: Facebook
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 01 2021
Link copiato negli appunti