Masterizzatori DVD, corsa ai 16x

Alcuni fra i maggiori produttori taiwanesi di masterizzatori DVD sono in gara per lanciare i primi modelli capaci di scrivere i nuovissimi supporti 16x. Sul mercato entro l'estate


Taipei (Taiwan) – Dopo il debutto dei primi masterizzatori di DVD 12x, i più grandi produttori del settore sono ora in corsa per lanciare sul mercato le prime unità 16x, capaci di scrivere un DVD in meno di 4 minuti.

Secondo il giornale asiatico DigiTimes, le aziende taiwanesi BenQ, Lite-On IT, Quanta Storage e Accesstek hanno tutte in programma il rilascio di masterizzatori di DVD 16x a doppio standard (+R/RW -R/RW) entro la fine della primavera. Seguiranno a ruota i colossi giapponesi Pioneer, NEC e Ricoh, che dovrebbero proporre la nuova velocità di scrittura fra la fine del secondo e l’inizio del terzo trimestre.

Secondo i pronostici, i produttori taiwanesi anticiperanno tutti: la ragione di questo primato è da ricercarsi, secondo DigiTimes, sia nel fatto che alcuni produttori giapponesi si sono recentemente ritirati da questo segmento del mercato, sia nel fatto che il chipmaker taiwanese Mediatek fornirà i suoi chipset 16x ai produttori locali con un certo anticipo rispetto a quelli stranieri.

Secondo Mitsubishi Electric, uno dei maggiori fornitori di componenti per i masterizzatori DVD, le unità 16x saranno in grado di scrivere 176 Mbit di dati per secondo: questo significa che la creazione di un DVD da 4,7 GB richiederà circa 3 minuti e mezzo per essere completata. Gli attuali drive 4X impiegano, per scrivere la stessa quantità di dati, poco meno di un quarto d’ora.

Lo scorso novembre Philips ha presentato i primi supporti DVD+R 16x, una velocità che la DVD+RW Alliance ha già inglobato nel proprio standard. Secondo il produttore olandese, questa velocità potrebbe rappresentare un limite invalicabile per la tradizionale tecnologia DVD.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti