Materia oscura, i primi risultati

Un importante esperimento scientifico a bordo della ISS fornisce i primi dati sperimentali sulla possibile esistenza della materia oscura, elusiva sostanza "invisibile" alle rilevazioni dirette ma fondamentale per l'equilibrio del cosmo

Roma – Dopo un anno e mezzo di lavoro, lo strumento scientifico noto come Alpha Magnetic Spectrometer ( AMS ) e montato sulla Stazione Spaziale Internazionale ha fornito i primi dati su quella che potrebbe rappresentare la prova sperimentale dell’esistenza della materia oscura . In alternativa, si tratterebbe di un fenomeno fisico totalmente nuovo.

Come spiega Roberto Battiston , ricercatore, professore universitario (Dipartimento di Fisica presso l’Università di Trento) e vice-responsabile del progetto AMS, il massiccio rivelatore installato nello spazio (7,5 tonnellate orbitante a decine di migliaia di chilometri orari a bordo della ISS) è in grado di catturare e misurare i raggi cosmici provenienti da “acceleratori cosmici” che a differenza di quelli terrestri sono di dimensioni ciclopiche (“grandi quanto un pezzo di galassia”, dice Battiston) e non si fermano mai.

I primi dati registrati da AMS provengono da 25 miliardi di eventi registrati in questo anno e mezzo di attività, spiega il CERN, e riguardano un fenomeno particolare che negli ultimi anni è di particolare interesse per la comunità scientifica mondiale vale a dire, spiega ancora Battiston, “l’aumento, al crescere dell’energia, della frazione di positroni, l’antiparticella dell’elettrone, rispetto agli elettroni”.

L’AMS ha dunque scoperto che il numero di positroni rispetto agli elettroni aumenta nei livelli energetici compresi fra 10 GigaelettronVolt e 250 GeV, con il tasso di crescita dell’energia che diminuisce di 10 volte fra i 20 GeV e i 250 GeV, e si appiattisce ai livelli energetici superiori.

I dati provano prima di tutto le capacità e la precisione delle misurazioni ottenibili con l’AMS, fornendo poi risultati sperimentali che sono consistenti con il numero di positroni originatisi dall’annichilimento delle particelle di materia oscura nello spazio.

I positroni misurati dall’AMS e provenienti da fenomeni energetici noti sono in quantità superiori a quanto previsto, e rappresenterebbero una prima prova non definitiva dell’esistenza della materia sconosciuta che non interagisce con quella a noi nota ma che dovrebbe costituire il 95 per cento delle materia presente nell’universo. Le misurazioni che l’AMS potrà condurre nei prossimi mesi e anni dovrebbero in tal senso fornire una risposta più precisa.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • qwerty scrive:
    e le fanciulle?
    dite che ci sono belle fighe in corea del nord?
  • qualcuno scrive:
    Stanno un po esagerando
    Ma si rendono conto di cosa stanno facendo?Utilitá dal punto di vista della propaganda zero visto che solo gli appartenenti al regime hanno acXXXXX ad internet.In compenso fanno aumentare la tensione. Se la Corea fa un'altra azione 'dimostrativa', come il siluramento di una corvetta di 2 anni fa, che succede lí?
    • Leguleio scrive:
      Re: Stanno un po esagerando
      - Scritto da: qualcuno
      Ma si rendono conto di cosa stanno facendo?
      Utilitá dal punto di vista della propaganda zero
      visto che solo gli appartenenti al regime hanno
      acXXXXX ad
      internet.Cosa non si fa per uscire dall'anonimato...E la storia suggerisce che anche un arresto clamoroso per loro va bene.
      In compenso fanno aumentare la tensione. Se la
      Corea fa un'altra azione 'dimostrativa', come il
      siluramento di una corvetta di 2 anni fa, che
      succede
      lí?Era probabilmente una risposta all'attacco a una petroliera nordcoreana da parte dei sudcoreani nel novembre 2009, nota come Battaglia di Daecheong.
      • attonito scrive:
        Re: Stanno un po esagerando
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: qualcuno


        Ma si rendono conto di cosa stanno facendo?

        Utilitá dal punto di vista della
        propaganda
        zero

        visto che solo gli appartenenti al regime
        hanno

        acXXXXX ad

        internet.

        Cosa non si fa per uscire dall'anonimato...
        E la storia suggerisce che anche un arresto
        clamoroso per loro va bene.





        In compenso fanno aumentare la tensione. Se
        la

        Corea fa un'altra azione 'dimostrativa',
        come
        il

        siluramento di una corvetta di 2 anni fa, che

        succede

        lí?

        Era probabilmente una risposta all'attacco a una
        petroliera nordcoreana da parte dei sudcoreani
        nel novembre 2009, nota come Battaglia di
        Daecheong. in Corea del Nord internet proprio non esiste. (cit)[IMG]http://i46.tinypic.com/2yy1ppt.jpg[/IMG]
        • Funz scrive:
          Re: Stanno un po esagerando
          - Scritto da: attonito
          <b
          in Corea del Nord internet <u
          proprio </u
          non
          esiste. </b

          (cit)Il sito defacciato a quanto pare è un sito di propaganda rivolto all'estero, non certo ai servi della gleba e nemmeno ai vassalli del regime nordcoreano.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Stanno un po esagerando
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: attonito

            <b
            in Corea del Nord internet
            <u
            proprio </u

            non

            esiste. </b


            (cit)

            Il sito defacciato a quanto pare è un sito di
            propaganda rivolto all'estero, non certo ai servi
            della gleba e nemmeno ai vassalli del regime
            nordcoreano.No, sfotteva il nostro "maestrina" che affermava una cosa sbagliata, pensando che fosse giusta.Internet in corea del nord c'è, ma è usato solo dal governo.
    • bubba scrive:
      Re: Stanno un po esagerando
      - Scritto da: qualcuno
      Ma si rendono conto di cosa stanno facendo?cosa vuoi che stiano facendo? prendono per il XXXX un ciccione esaltato.Capita sempre che, piu stringi la corda, piu' vieni bersagliato.Una roba analoga era successa nel 2011.
      Utilitá dal punto di vista della propaganda zero
      visto che solo gli appartenenti al regime hanno
      acXXXXX ad
      internet.eh sono un po di piu... la n.k non e' un isola. E poi vuole usare i capitalistici strumenti americani di propaganda come fb twitter e youtube... ;PPerfino la sua Prava sta in cina e non in nk.
      In compenso fanno aumentare la tensione. Se la
      Corea fa un'altra azione 'dimostrativa', come il
      siluramento di una corvetta di 2 anni fa, che
      succede
      lí?secondo te si mettono a bombardare perche gli defacciano l'account twitter? :P
    • Darth Vader scrive:
      Re: Stanno un po esagerando
      - Scritto da: qualcuno
      In compenso fanno aumentare la tensione. Se la
      Corea fa un'altra azione 'dimostrativa', come il
      siluramento di una corvetta di 2 anni fa, che
      succede
      lí?Succede che magari al posto di Pyongyang ci fanno un centro commerciale.
      • krane scrive:
        Re: Stanno un po esagerando
        - Scritto da: Darth Vader
        - Scritto da: qualcuno

        In compenso fanno aumentare la

        tensione. Se la Corea fa un'altra

        azione 'dimostrativa', come il

        siluramento di una corvetta di 2

        anni fa, che succede ?
        Succede che magari al posto di Pyongyang
        ci fanno un centro commerciale.L'unico dubbio e' se in stile cinese o americano.
        • Tua madre respira scrive:
          Re: Stanno un po esagerando
          Prima devono radere al suolo quel posto di XXXXX- Scritto da: krane
          - Scritto da: Darth Vader

          - Scritto da: qualcuno


          In compenso fanno aumentare la


          tensione. Se la Corea fa un'altra


          azione 'dimostrativa', come il


          siluramento di una corvetta di 2


          anni fa, che succede ?


          Succede che magari al posto di Pyongyang

          ci fanno un centro commerciale.

          L'unico dubbio e' se in stile cinese o americano.
Chiudi i commenti