Lo smart working sta facendo bene al mercato PC

L'ondata di acquisti generata dalla corsa allo smart working nel secondo trimestre dell'anno ha innescato un trend positivo per l'intero settore.
L'ondata di acquisti generata dalla corsa allo smart working nel secondo trimestre dell'anno ha innescato un trend positivo per l'intero settore.
Guarda 12 foto Guarda 12 foto

È stato un Q2 2020 positivo per il mercato PC, dopo un primo trimestre dell’anno chiuso sottotono rispetto al trend del 2019. Da aprile a giugno le vendite sono tornate a salire per ragioni legate in primis all’adozione su larga scala dello smart working e della didattica a distanza che ha spinto molti ad acquistare un nuovo dispositivo così da poter rimanere operativi o studiare anche tra le mura domestiche.

Mercato PC in positivo nel Q2 2020

Le unità distribuite a livello mondiale sono state 64,8 milioni secondo Gartner, facendo segnare un +2,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Diversi i numeri rilevati da IDC, seppur sempre di crescita: 72,3 milioni e +11,2%. L’industria sembra dunque aver superato le difficoltà di inizio anno dovute in parte anche all’interruzione nella catena di fornitura delle componenti per questioni da ricondurre alla diffusione di COVID-19. Ad averne beneficiato è stato soprattutto il segmento laptop, per via della maggiore versatilità della categoria.

Prendendo in considerazione i singoli brand, Lenovo continua a mantenere salda la leadership globale seguita a breve distanza da HP. Più staccata Dell al terzo posto. Giù dal podio invece Apple, Acer e ASUS. Questo il commento di Mikako Kitagawa, Research Director di Gartner.

Dopo che la catena di fornitura è stata severamente compromessa all’inizio del 2020 a causa della pandemia, parte della crescita in questo trimestre è da attribuire a distributori e canali di vendita che hanno riportato le loro scorte a volumi quasi normali.

Mercato PC: i numeri del Q2 2020 secondo Gartner

Bisognerà dunque forse rivedere le previsioni al ribasso formulate solo poco più di un mese fa. Ciò testimonia quanto il 2020 sia un anno più che mai complicato per gli analisti, chiamati al difficile compito di elaborare stime di lungo termine in un contesto imprevedibile e senza precedenti.

L’unica certezza è che lo smart working non sarà un rimedio passeggero: realtà di ogni tipo e di ogni settore stanno intravedendo le opportunità connesse all’adozione di questa formula, valutandone l’adozione anche dopo il termine dell’emergenza. Il mercato PC, così come quello dei servizi ad esso collegati, inevitabilmente si regoleranno di conseguenza.

Fonte: Gartner
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti