Meta blocca gli account senza Facebook Protect

Meta blocca gli account senza Facebook Protect

Meta ha reso obbligatoria la funzionalità Facebook Protect per alcuni account, ma l'email di avviso è stata scambiata per spam da molti utenti.
Meta ha reso obbligatoria la funzionalità Facebook Protect per alcuni account, ma l'email di avviso è stata scambiata per spam da molti utenti.

All’inizio di dicembre 2021, Meta aveva comunicato l’espansione di Facebook Protect ad oltre 50 paesi. L’azienda di Menlo Park non aveva però evidenziato le conseguenze della mancata attivazione dell’autenticazione a due fattori. Molti utenti hanno segnalato che l’account è stato bloccato.

Accesso bloccato senza Facebook Protect

I test di Facebook Protect erano stati avviati nel 2018 e proseguiti fino ai mesi antecedenti le elezioni presidenziali negli Stati Uniti. Da settembre 2021 è disponibile in alcuni paesi, mentre da fine 2021 è stata estesa globalmente. La funzionalità può essere sfruttata da candidati politici, giornalisti, attivisti e altre persone che possono essere bersaglio di attacchi informatici. Per garantire una maggiore protezione, Meta ha deciso di imporre l’attivazione dell’autenticazione a due fattori.

L’azienda di Menlo Park ha quindi iniziato ad avvisare gli utenti idonei tramite email a partire dall’inizio di marzo. Dato che il mittente del messaggio è security@facebookmail.com, molti utenti lo hanno ignorato pensando che fosse spam. Invece era reale. Poiché non è stata attivata l’autenticazione a due fattori entro il 17 marzo, Meta ha bloccato l’accesso all’account.

Gli utenti interessati hanno successivamente ricevuto un messaggio che spiega i passi da seguire per accedere nuovamente all’account. Purtroppo sembra che la procedura non funzioni correttamente.

Altri utenti hanno invece segnalato che non possono accedere all’account nonostante l’attivazione dell’autenticazione a due fattori.

Infine, ci sono utenti che non sono riusciti ad attivare la funzionalità entro la scadenza prefissata.

Al momento, Meta non ha risposto alle richieste di chiarimenti. Una cosa sembra certa: Facebook Protect è ancora in fase beta.

Fonte: The Verge
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 20 mar 2022
Link copiato negli appunti