Metro UI, Windows 9 è la morte sua

Le ultime indiscrezioni sulla prossima versione dell'OS Microsoft confermano la volontà della corporation di deviare da Windows 8.x, un sistema capace di perdere quote di mercato contro un OS vecchio di 13 anni
Le ultime indiscrezioni sulla prossima versione dell'OS Microsoft confermano la volontà della corporation di deviare da Windows 8.x, un sistema capace di perdere quote di mercato contro un OS vecchio di 13 anni

Non è ancora noto il “brand” con cui Windows Threshold verrà commercializzato, ma un fatto appare già abbastanza chiaro: la prossima major release di Windows rappresenterà il tentativo di Microsoft di rimediare ai problemi di Windows 8.x, un sistema operativo che avrebbe dovuto aprire una nuova era per l’ecosistema di Redmond e che è invece si piazza sistematicamente nelle parti basse della classifica degli OS preferiti dagli utenti di PC.

Le ultime indiscrezioni raccolte da Mary Jo Foley confermano che Threshold (o Windows 9, probabilmente) verrà distribuito in diverse versioni in relazione al tipo di dispositivo a cui sarà abbinato: sui PC desktop e laptop x86 l’interfaccia Metro/Modern verrà disabilitata di default , sui sistemi ibridi (tablet, convertibili) la disponibilità delle piastrelle di Metro sarà subordinata alla presenza di mouse e/o tastiera e sui gadget mobile basati su SoC ARM sarà il desktop a essere completamente assente dalla UI di sistema.

E la tanto celebrata convergenza di interfacce, sistemi di input e app universali? Storia passata, anzi acqua che Microsoft sembra intenzionata a voler far passare sotto i ponti il più presto possibile: Windows “Threshold” 9 dovrà avere le caratteristiche giuste per convincere gli utenti dei vecchi OS ad aggiornare. A Redmond il capitolo Windows 8.x lo hanno già chiuso, dice Foley, e anche se è ancora previsto un aggiornamento gratuito per l’OS i piani futuri parlano d’altro.

A confermare che Windows 8.x non stia rappresentando un successo commerciale e tecnologico per Microsoft ci sono anche gli ultimi trend di adozione del sistema , con l’ultimo OS che decresce e perde utenti a favore dell’immarcescibile Windows 7 e del vetusto Windows XP: gli utenti di PC sarebbero così allergici alle piastrelle di Redmond da preferire l’installazione di un OS vecchio di 13 anni e non più supportato dagli aggiornamenti di sicurezza.

Windows Threshold uscirà nel 2015 , e a quel punto ci saranno novità significative anche per Windows Phone: l’OS mobile, ora usato esclusivamente su smartphone, verrà accorpato al sistema precedentemente noto come Windows RT (versione depotenziata di Windows 8 per CPU ARM) e usato su gadget mobile ARM. Prima però uscirà Windows Phone 8.1 , con supporto (tra le altre cose) alla creazione di cartelle per la catalogazione delle app.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

01 07 2014
Link copiato negli appunti