Microsoft cancella IE da Windows?

BigM dovrebbe poter permettere, a partire dal prossimo Windows 7, di eliminare Internet Explorer dalla dotazione standard del sistema operativo. Lo rivelerebbe una fuga di build

Sono passati 12 anni da quando, nel 1997, Microsoft integrò il browser web Internet Explorer all’interno di Windows e da allora si è sempre trattato di un legame inscindibile, a meno di compiere pericolose e sovente controproducenti operazioni di chirurgia informatica. Quell’inscindibilità potrebbe divenire storia da qui a pochi mesi , quando verrà distribuita la nuova versione del sistema operativo made in Redmond .

L’ indiscrezione emerge grazie al leak della nuova build “7048” di Windows Seven, una copia provvisoria post-beta che non sarebbe dovuta arrivare al pubblico e che puntualmente ha cominciato a circolare sul P2P grazie alla solita fonte anonima. In quella beta “pirata” ci sarebbe la possibilità di eliminare Internet Explorer 8 dal sistema operativo.

Basterebbe una spunta ai componenti di Seven installati su disco fisso, una procedura di configurazione e due reboot e IE svanirebbe dall’HD: il file iexplore.exe verrebbe cancellato, e dal sistema scomparirebbe ogni riferimento al browser Microsoft per scongiurare (augurabilmente) problemi di compatibilità con il software.

A questo punto il pensiero corre con facilità allo scontro tra Microsoft e la Comunità Europea che, sollecitata da Opera, si prepara a decidere del destino dell’integrazione fra IE e Windows. La nuova caratteristica di Seven potrebbe insomma essere facilmente letta come il tentativo di Microsoft di scongiurare l’ennesimo scontro con le norme antitrust europee , giocando d’anticipo e provando a zittire una volta per tutte i tanti detrattori che da anni si lamentano della scelta di default di IE.

Con Windows 7 Microsoft vorrebbe giocarsi le sue carte molto meglio di quanto abbia fatto con Vista, e l’approccio rimane quello dell’ascolto totale anche e soprattutto per quanto riguarda le esigenze del settore enterprise , in buona parte ancora fermo a Windows XP e poco intenzionato a fare lo switch a Vista.

Gli utenti business vogliono avere la possibilità di integrare il software di riproduzione dei DVD sul sistema? Microsoft acconsente e programma. La modalità di cifratura BitLocker-to-go per i drive rimovibili causa preoccupazioni per le possibili difficoltà di accedere ai drive da versioni precedenti di Windows? Microsoft lavora sul supporto di XP e Vista per permettere l’utilizzo dei dispositivi di storage in modalità di sola lettura.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ullala scrive:
    seguite il consiglio
    Il buon vecchio e isterico Cassandrone ha fatto centro un altra volta...La sua uscita più intelligente è il consiglio pratico e di assoluto buonsenso che ha giustamente piazzato alla fine:"Compratevi un dominio e gestitelo e "controllate" così le vostre comunicazioni, il vostro sito web, un pezzo del vostro io digitale, mantenete un millimetro quadrato di Rete libera come era alle origini.E se per voi questi discorsi "tecnici" sembrano non avere senso, chiedete ad un amico o googlate con pazienza: sono cose semplici ed economiche."Ecco fate così, fate come dice... anche se non siete magari d'accordo sul resto fate così perché questo (ci crediate o no, lo sappiate e lo capiate o no) male non vi può fare... ma bene invece si, e è un bene che fate non solo per voi ma per tutti!È l'unica arma vera che funziona e contro cui non hanno difesa!
  • pensiero prometeico scrive:
    una libertà sicura
    Una libertà non ci possono toccare,una libertà che è anche l'arma più potente di cui disponiamo.Il denaro.Senza denaro e mercato questa società scomparirebbe nel nulla, dunque non possono porvi che limiti minimi.Usando consapevolmente il denaro,siamo potenzialmente in grado di scardinare qualsiasi potentato.Pensateci, quando prendete in mano una banconota o la carta di credito ... e fate girare l'idea.
  • Might scrive:
    Senza parole
    Le lucide analisi di Calamari mi lasciano sempre sgomento.E mentre scrivo queste parole, dalla tv accesa mi rendo conto invece che l'interesse della massa è sempre incentrato sulle stesse cose, futili o morbose, come la cronaca nera, i gossip, la serie A, i reality show... e mi fermo qui, disgustato.Non so se seguirò il consiglio di Calamari riguardo a server mail e spazio web personale (la mia è mancanza di competenza ma soprattutto di impegno, lo ammetto), ma sicuramente da oggi ho qualcosa in più su cui riflettere.
  • doc allegato velenoso scrive:
    E la censura di PI?
    Quel che segue è stato postato alle 8.29 con il titolo:E la censura su PI?Faccio un altro screenshot?--Quoto al 100%.Questa è la tristissima realtà che non vede solo chi si nutre esclusivamente di tv e giornali mainstream, accuratamente "preparati" e filtrati. Per il bene nostro e dei nostri amatissimi e rimbambiti pargoli ovviamente...Anche su PI negli ultimi mesi la censura è aumentata vertiginosamente. Spariscono interi thread come se nulla fosse.La qualità degli articoli e anche dei frequentatori è in discesa da tempo ma ultimamente c'è stata un'accelerazione brutale, è come se fosse stato... assimilato.Per me, la sparizione di alcuni personaggi esageratamente e palesemente di parte dai forum è anche questo un indizio di questo nuovo "ordine".Non è più necessario intervenire costantemente per difendere l'indifendibile.Si eliminano i thread. Il dissenso non si vede. Il dissenso non esiste.Forse questo messaggio non verrà eliminato. Meglio lasciare un (uno) messaggio scomodo per dimostrare che su PI non si censura, così da poter continuare a censurare nascosti dietro alla maschera del "noi siamo indipendenti".Saluti delusiScreenshot eseguito
  • doc allegato velenoso scrive:
    E la censura di PI?
    Quel che segue è stato postato alle 8.29 con il titolo:E la censura su PI?Faccio un altro screenshot?--Quoto al 100%.Questa è la tristissima realtà che non vede solo chi si nutre esclusivamente di tv e giornali mainstream, accuratamente "preparati" e filtrati. Per il bene nostro e dei nostri amatissimi e rimbambiti pargoli ovviamente...Anche su PI negli ultimi mesi la censura è aumentata vertiginosamente. Spariscono interi thread come se nulla fosse.La qualità degli articoli e anche dei frequentatori è in discesa da tempo ma ultimamente c'è stata un'accelerazione brutale, è come se fosse stato... assimilato.Per me, la sparizione di alcuni personaggi esageratamente e palesemente di parte dai forum è anche questo un indizio di questo nuovo "ordine".Non è più necessario intervenire costantemente per difendere l'indifendibile.Si eliminano i thread. Il dissenso non si vede. Il dissenso non esiste.Forse questo messaggio non verrà eliminato. Meglio lasciare un (uno) messaggio scomodo per dimostrare che su PI non si censura, così da poter continuare a censurare nascosti dietro alla maschera del "noi siamo indipendenti".Saluti delusiScreenshot eseguito
  • doc allegato velenoso scrive:
    E la censura di PI?
    Quel che segue è stato postato alle 8.29 con il titolo:E la censura su PI?Faccio un altro screenshot?--Quoto al 100%.Questa è la tristissima realtà che non vede solo chi si nutre esclusivamente di tv e giornali mainstream, accuratamente "preparati" e filtrati. Per il bene nostro e dei nostri amatissimi e rimbambiti pargoli ovviamente...Anche su PI negli ultimi mesi la censura è aumentata vertiginosamente. Spariscono interi thread come se nulla fosse.La qualità degli articoli e anche dei frequentatori è in discesa da tempo ma ultimamente c'è stata un'accelerazione brutale, è come se fosse stato... assimilato.Per me, la sparizione di alcuni personaggi esageratamente e palesemente di parte dai forum è anche questo un indizio di questo nuovo "ordine".Non è più necessario intervenire costantemente per difendere l'indifendibile.Si eliminano i thread. Il dissenso non si vede. Il dissenso non esiste.Forse questo messaggio non verrà eliminato. Meglio lasciare un (uno) messaggio scomodo per dimostrare che su PI non si censura, così da poter continuare a censurare nascosti dietro alla maschera del "noi siamo indipendenti".Saluti delusiScreenshot eseguito
  • doc allegato velenoso scrive:
    E la censura su PI?
    Quel che segue è stato postato alle 8.29 con il titolo:E la censura su PI?Faccio un altro screenshot?--Quoto al 100%.Questa è la tristissima realtà che non vede solo chi si nutre esclusivamente di tv e giornali mainstream, accuratamente "preparati" e filtrati. Per il bene nostro e dei nostri amatissimi e rimbambiti pargoli ovviamente...Anche su PI negli ultimi mesi la censura è aumentata vertiginosamente. Spariscono interi thread come se nulla fosse.La qualità degli articoli e anche dei frequentatori è in discesa da tempo ma ultimamente c'è stata un'accelerazione brutale, è come se fosse stato... assimilato.Per me, la sparizione di alcuni personaggi esageratamente e palesemente di parte dai forum è anche questo un indizio di questo nuovo "ordine".Non è più necessario intervenire costantemente per difendere l'indifendibile.Si eliminano i thread. Il dissenso non si vede. Il dissenso non esiste.Forse questo messaggio non verrà eliminato. Meglio lasciare un (uno) messaggio scomodo per dimostrare che su PI non si censura, così da poter continuare a censurare nascosti dietro alla maschera del "noi siamo indipendenti".Saluti delusiScreenshot eseguito
  • doc allegato velenoso scrive:
    E la censura su PI?
    Quel che segue è stato postato alle 8.29 con il titolo:E la censura su PI?Faccio un altro screenshot?--Quoto al 100%.Questa è la tristissima realtà che non vede solo chi si nutre esclusivamente di tv e giornali mainstream, accuratamente "preparati" e filtrati. Per il bene nostro e dei nostri amatissimi e rimbambiti pargoli ovviamente...Anche su PI negli ultimi mesi la censura è aumentata vertiginosamente. Spariscono interi thread come se nulla fosse.La qualità degli articoli e anche dei frequentatori è in discesa da tempo ma ultimamente c'è stata un'accelerazione brutale, è come se fosse stato... assimilato.Per me, la sparizione di alcuni personaggi esageratamente e palesemente di parte dai forum è anche questo un indizio di questo nuovo "ordine".Non è più necessario intervenire costantemente per difendere l'indifendibile.Si eliminano i thread. Il dissenso non si vede. Il dissenso non esiste.Forse questo messaggio non verrà eliminato. Meglio lasciare un (uno) messaggio scomodo per dimostrare che su PI non si censura, così da poter continuare a censurare nascosti dietro alla maschera del "noi siamo indipendenti".Saluti delusiScreenshot eseguito
  • Anonymous scrive:
    Re: fragili conquiste
    approvo e condivido( così come l'articolo )
  • CCC scrive:
    gente--
    ottimo articolo che quoto parola per parola... almeno faccio salire un po' la percentuale di quelli che non rientrano fra la "gente"...
  • doc allegato velenoso scrive:
    E la censura su PI?
    Quel che segue è stato postato alle 8.29 con il titolo:E la censura su PI?Faccio un altro screenshot?--Quoto al 100%.Questa è la tristissima realtà che non vede solo chi si nutre esclusivamente di tv e giornali mainstream, accuratamente "preparati" e filtrati. Per il bene nostro e dei nostri amatissimi e rimbambiti pargoli ovviamente...Anche su PI negli ultimi mesi la censura è aumentata vertiginosamente. Spariscono interi thread come se nulla fosse.La qualità degli articoli e anche dei frequentatori è in discesa da tempo ma ultimamente c'è stata un'accelerazione brutale, è come se fosse stato... assimilato.Per me, la sparizione di alcuni personaggi esageratamente e palesemente di parte dai forum è anche questo un indizio di questo nuovo "ordine".Non è più necessario intervenire costantemente per difendere l'indifendibile.Si eliminano i thread. Il dissenso non si vede. Il dissenso non esiste.Forse questo messaggio non verrà eliminato. Meglio lasciare un (uno) messaggio scomodo per dimostrare che su PI non si censura, così da poter continuare a censurare nascosti dietro alla maschera del "noi siamo indipendenti".Saluti delusiScreenshot eseguito
    • Joliet Jake scrive:
      Re: E la censura su PI?
      Certo che se fai doppi post è ovvio che te li levano...
      • doc allegato velenoso scrive:
        Re: E la censura su PI?
        il doppio post è un errore e me ne scuso ma deriva da questo:è dall'ora del primo post (8.29) che ho ripostato il commento ogni circa 30 minuti perchè mi veniva regolarmente censurato.Tanto non gli è piaciuto il commento che dopo i primi due (ri)post mi hanno anche bannato l'ip e ho dovuto postare con altri ip. Come sto facendo anche adesso.A fine giornata il censuratore mascherato ha desistito e in un attimo di distrazione mi è scappato il doppio post.Tutto qui.Il succo però mi sembra che sia la censura su PI.Il doppio post è solamente una svista.
  • doc allegato velenoso scrive:
    E la censura su PI?
    Quel che segue è stato postato alle 8.29 con il titolo:E la censura su PI?Faccio un altro screenshot?--Quoto al 100%.Questa è la tristissima realtà che non vede solo chi si nutre esclusivamente di tv e giornali mainstream, accuratamente "preparati" e filtrati. Per il bene nostro e dei nostri amatissimi e rimbambiti pargoli ovviamente...Anche su PI negli ultimi mesi la censura è aumentata vertiginosamente. Spariscono interi thread come se nulla fosse.La qualità degli articoli e anche dei frequentatori è in discesa da tempo ma ultimamente c'è stata un'accelerazione brutale, è come se fosse stato... assimilato.Per me, la sparizione di alcuni personaggi esageratamente e palesemente di parte dai forum è anche questo un indizio di questo nuovo "ordine".Non è più necessario intervenire costantemente per difendere l'indifendibile.Si eliminano i thread. Il dissenso non si vede. Il dissenso non esiste.Forse questo messaggio non verrà eliminato. Meglio lasciare un (uno) messaggio scomodo per dimostrare che su PI non si censura, così da poter continuare a censurare nascosti dietro alla maschera del "noi siamo indipendenti".Saluti delusiScreenshot eseguito
  • doc allegato velenoso scrive:
    E la censura su Pi?
    Quel che segue è stato postato alle 8.29 con il titolo:E la censura su PI?Faccio un altro screenshot?--Quoto al 100%.Questa è la tristissima realtà che non vede solo chi si nutre esclusivamente di tv e giornali mainstream, accuratamente "preparati" e filtrati. Per il bene nostro e dei nostri amatissimi e rimbambiti pargoli ovviamente...Anche su PI negli ultimi mesi la censura è aumentata vertiginosamente. Spariscono interi thread come se nulla fosse.La qualità degli articoli e anche dei frequentatori è in discesa da tempo ma ultimamente c'è stata un'accelerazione brutale, è come se fosse stato... assimilato.Per me, la sparizione di alcuni personaggi esageratamente e palesemente di parte dai forum è anche questo un indizio di questo nuovo "ordine".Non è più necessario intervenire costantemente per difendere l'indifendibile.Si eliminano i thread. Il dissenso non si vede. Il dissenso non esiste.Forse questo messaggio non verrà eliminato. Meglio lasciare un (uno) messaggio scomodo per dimostrare che su PI non si censura, così da poter continuare a censurare nascosti dietro alla maschera del "noi siamo indipendenti".Saluti delusiScreenshot eseguito
  • doc allegato velenoso scrive:
    E la censura su PI?
    Quel che segue è stato postato alle 8.29 con il titolo:E la censura su PI?Faccio un altro screenshot?--Quoto al 100%.Questa è la tristissima realtà che non vede solo chi si nutre esclusivamente di tv e giornali mainstream, accuratamente "preparati" e filtrati. Per il bene nostro e dei nostri amatissimi e rimbambiti pargoli ovviamente...Anche su PI negli ultimi mesi la censura è aumentata vertiginosamente. Spariscono interi thread come se nulla fosse.La qualità degli articoli e anche dei frequentatori è in discesa da tempo ma ultimamente c'è stata un'accelerazione brutale, è come se fosse stato... assimilato.Per me, la sparizione di alcuni personaggi esageratamente e palesemente di parte dai forum è anche questo un indizio di questo nuovo "ordine".Non è più necessario intervenire costantemente per difendere l'indifendibile.Si eliminano i thread. Il dissenso non si vede. Il dissenso non esiste.Forse questo messaggio non verrà eliminato. Meglio lasciare un (uno) messaggio scomodo per dimostrare che su PI non si censura, così da poter continuare a censurare nascosti dietro alla maschera del "noi siamo indipendenti".Saluti delusiScreenshot eseguito
  • doc allegato velenoso scrive:
    E la censura di PI?
    Quel che segue è stato postato alle 8.29 con il titolo:E la censura su PI?Faccio un altro screenshot?--Quoto al 100%.Questa è la tristissima realtà che non vede solo chi si nutre esclusivamente di tv e giornali mainstream, accuratamente "preparati" e filtrati. Per il bene nostro e dei nostri amatissimi e rimbambiti pargoli ovviamente...Anche su PI negli ultimi mesi la censura è aumentata vertiginosamente. Spariscono interi thread come se nulla fosse.La qualità degli articoli e anche dei frequentatori è in discesa da tempo ma ultimamente c'è stata un'accelerazione brutale, è come se fosse stato... assimilato.Per me, la sparizione di alcuni personaggi esageratamente e palesemente di parte dai forum è anche questo un indizio di questo nuovo "ordine".Non è più necessario intervenire costantemente per difendere l'indifendibile.Si eliminano i thread. Il dissenso non si vede. Il dissenso non esiste.Forse questo messaggio non verrà eliminato. Meglio lasciare un (uno) messaggio scomodo per dimostrare che su PI non si censura, così da poter continuare a censurare nascosti dietro alla maschera del "noi siamo indipendenti".Saluti delusiScreenshot eseguito
  • doc allegato velenoso scrive:
    E la censura di PI?
    Quel che segue è stato postato alle 8.29 con il titolo:E la censura su PI?Faccio un altro screenshot?--Quoto al 100%.Questa è la tristissima realtà che non vede solo chi si nutre esclusivamente di tv e giornali mainstream, accuratamente "preparati" e filtrati. Per il bene nostro e dei nostri amatissimi e rimbambiti pargoli ovviamente...Anche su PI negli ultimi mesi la censura è aumentata vertiginosamente. Spariscono interi thread come se nulla fosse.La qualità degli articoli e anche dei frequentatori è in discesa da tempo ma ultimamente c'è stata un'accelerazione brutale, è come se fosse stato... assimilato.Per me, la sparizione di alcuni personaggi esageratamente e palesemente di parte dai forum è anche questo un indizio di questo nuovo "ordine".Non è più necessario intervenire costantemente per difendere l'indifendibile.Si eliminano i thread. Il dissenso non si vede. Il dissenso non esiste.Forse questo messaggio non verrà eliminato. Meglio lasciare un (uno) messaggio scomodo per dimostrare che su PI non si censura, così da poter continuare a censurare nascosti dietro alla maschera del "noi siamo indipendenti".Saluti delusiScreenshot eseguito
  • doc allegato velenoso scrive:
    E la censura su PI?
    Quel che segue è stato postato alle 8.29 con il titolo:E la censura su PI?Faccio un altro screenshot?--Quoto al 100%.Questa è la tristissima realtà che non vede solo chi si nutre esclusivamente di tv e giornali mainstream, accuratamente "preparati" e filtrati. Per il bene nostro e dei nostri amatissimi e rimbambiti pargoli ovviamente...Anche su PI negli ultimi mesi la censura è aumentata vertiginosamente. Spariscono interi thread come se nulla fosse.La qualità degli articoli e anche dei frequentatori è in discesa da tempo ma ultimamente c'è stata un'accelerazione brutale, è come se fosse stato... assimilato.Per me, la sparizione di alcuni personaggi esageratamente e palesemente di parte dai forum è anche questo un indizio di questo nuovo "ordine".Non è più necessario intervenire costantemente per difendere l'indifendibile.Si eliminano i thread. Il dissenso non si vede. Il dissenso non esiste.Forse questo messaggio non verrà eliminato. Meglio lasciare un (uno) messaggio scomodo per dimostrare che su PI non si censura, così da poter continuare a censurare nascosti dietro alla maschera del "noi siamo indipendenti".Saluti delusiScreenshot eseguito
  • doc allegato velenoso scrive:
    E la censura su PI?
    Quel che segue è stato postato alle 8.29 con il titolo:E la censura su PI?Faccio un altro screenshot?--Quoto al 100%.Questa è la tristissima realtà che non vede solo chi si nutre esclusivamente di tv e giornali mainstream, accuratamente "preparati" e filtrati. Per il bene nostro e dei nostri amatissimi e rimbambiti pargoli ovviamente...Anche su PI negli ultimi mesi la censura è aumentata vertiginosamente. Spariscono interi thread come se nulla fosse.La qualità degli articoli e anche dei frequentatori è in discesa da tempo ma ultimamente c'è stata un'accelerazione brutale, è come se fosse stato... assimilato.Per me, la sparizione di alcuni personaggi esageratamente e palesemente di parte dai forum è anche questo un indizio di questo nuovo "ordine".Non è più necessario intervenire costantemente per difendere l'indifendibile.Si eliminano i thread. Il dissenso non si vede. Il dissenso non esiste.Forse questo messaggio non verrà eliminato. Meglio lasciare un (uno) messaggio scomodo per dimostrare che su PI non si censura, così da poter continuare a censurare nascosti dietro alla maschera del "noi siamo indipendenti".Saluti delusiScreenshot eseguito
  • doc allegato velenoso scrive:
    E la censura su PI?
    Quel che segue è stato postato alle 8.29 con il titolo:E la censura su PI?Faccio un altro screenshot?--Quoto al 100%.Questa è la tristissima realtà che non vede solo chi si nutre esclusivamente di tv e giornali mainstream, accuratamente "preparati" e filtrati. Per il bene nostro e dei nostri amatissimi e rimbambiti pargoli ovviamente...Anche su PI negli ultimi mesi la censura è aumentata vertiginosamente. Spariscono interi thread come se nulla fosse.La qualità degli articoli e anche dei frequentatori è in discesa da tempo ma ultimamente c'è stata un'accelerazione brutale, è come se fosse stato... assimilato.Per me, la sparizione di alcuni personaggi esageratamente e palesemente di parte dai forum è anche questo un indizio di questo nuovo "ordine".Non è più necessario intervenire costantemente per difendere l'indifendibile.Si eliminano i thread. Il dissenso non si vede. Il dissenso non esiste.Forse questo messaggio non verrà eliminato. Meglio lasciare un (uno) messaggio scomodo per dimostrare che su PI non si censura, così da poter continuare a censurare nascosti dietro alla maschera del "noi siamo indipendenti".Saluti delusiScreenshot eseguito
  • doc allegato velenoso scrive:
    E la censura su PI?
    Quel che segue è stato postato alle 8.29 con il titolo:E la censura su PI?Faccio un altro screenshot?--Quoto al 100%.Questa è la tristissima realtà che non vede solo chi si nutre esclusivamente di tv e giornali mainstream, accuratamente "preparati" e filtrati. Per il bene nostro e dei nostri amatissimi e rimbambiti pargoli ovviamente...Anche su PI negli ultimi mesi la censura è aumentata vertiginosamente. Spariscono interi thread come se nulla fosse.La qualità degli articoli e anche dei frequentatori è in discesa da tempo ma ultimamente c'è stata un'accelerazione brutale, è come se fosse stato... assimilato.Per me, la sparizione di alcuni personaggi esageratamente e palesemente di parte dai forum è anche questo un indizio di questo nuovo "ordine".Non è più necessario intervenire costantemente per difendere l'indifendibile.Si eliminano i thread. Il dissenso non si vede. Il dissenso non esiste.Forse questo messaggio non verrà eliminato. Meglio lasciare un (uno) messaggio scomodo per dimostrare che su PI non si censura, così da poter continuare a censurare nascosti dietro alla maschera del "noi siamo indipendenti".Saluti delusiScreenshot eseguito
  • doc allegato velenoso scrive:
    E la censura su Pi? 5
    Quel che segue è stato postato alle 8.29 con il titolo:E la censura su PI?Faccio un altro screenshot?--Quoto al 100%.Questa è la tristissima realtà che non vede solo chi si nutre esclusivamente di tv e giornali mainstream, accuratamente "preparati" e filtrati. Per il bene nostro e dei nostri amatissimi e rimbambiti pargoli ovviamente...Anche su PI negli ultimi mesi la censura è aumentata vertiginosamente. Spariscono interi thread come se nulla fosse.La qualità degli articoli e anche dei frequentatori è in discesa da tempo ma ultimamente c'è stata un'accelerazione brutale, è come se fosse stato... assimilato.Per me, la sparizione di alcuni personaggi esageratamente e palesemente di parte dai forum è anche questo un indizio di questo nuovo "ordine".Non è più necessario intervenire costantemente per difendere l'indifendibile.Si eliminano i thread. Il dissenso non si vede. Il dissenso non esiste.Forse questo messaggio non verrà eliminato. Meglio lasciare un (uno) messaggio scomodo per dimostrare che su PI non si censura, così da poter continuare a censurare nascosti dietro alla maschera del "noi siamo indipendenti".Saluti delusiScreenshot eseguito
  • doc allegato velenoso scrive:
    E la censura su PI? 4
    Quel che segue è stato postato alle 8.29 con il titolo:E la censura su PI?Faccio un altro screenshot?--Quoto al 100%.Questa è la tristissima realtà che non vede solo chi si nutre esclusivamente di tv e giornali mainstream, accuratamente "preparati" e filtrati. Per il bene nostro e dei nostri amatissimi e rimbambiti pargoli ovviamente...Anche su PI negli ultimi mesi la censura è aumentata vertiginosamente. Spariscono interi thread come se nulla fosse.La qualità degli articoli e anche dei frequentatori è in discesa da tempo ma ultimamente c'è stata un'accelerazione brutale, è come se fosse stato... assimilato.Per me, la sparizione di alcuni personaggi esageratamente e palesemente di parte dai forum è anche questo un indizio di questo nuovo "ordine".Non è più necessario intervenire costantemente per difendere l'indifendibile.Si eliminano i thread. Il dissenso non si vede. Il dissenso non esiste.Forse questo messaggio non verrà eliminato. Meglio lasciare un (uno) messaggio scomodo per dimostrare che su PI non si censura, così da poter continuare a censurare nascosti dietro alla maschera del "noi siamo indipendenti".Saluti delusiScreenshot eseguito
  • allegato velenoso scrive:
    Come volevasi dimostrare 3
    Quel che segue è stato postato alle 8.29 con il titolo:E la censura su PI?Faccio un altro screenshot?--Quoto al 100%.Questa è la tristissima realtà che non vede solo chi si nutre esclusivamente di tv e giornali mainstream, accuratamente "preparati" e filtrati. Per il bene nostro e dei nostri amatissimi e rimbambiti pargoli ovviamente...Anche su PI negli ultimi mesi la censura è aumentata vertiginosamente. Spariscono interi thread come se nulla fosse.La qualità degli articoli e anche dei frequentatori è in discesa da tempo ma ultimamente c'è stata un'accelerazione brutale, è come se fosse stato... assimilato.Per me, la sparizione di alcuni personaggi esageratamente e palesemente di parte dai forum è anche questo un indizio di questo nuovo "ordine".Non è più necessario intervenire costantemente per difendere l'indifendibile.Si eliminano i thread. Il dissenso non si vede. Il dissenso non esiste.Forse questo messaggio non verrà eliminato. Meglio lasciare un (uno) messaggio scomodo per dimostrare che su PI non si censura, così da poter continuare a censurare nascosti dietro alla maschera del "noi siamo indipendenti".Saluti delusiScreenshot eseguito
  • doc allegato velenoso scrive:
    Come volevasi dimostrare... 2
    Quel che segue è stato postato alle 8.29 con il titolo:E la censura su PI?Faccio un altro screenshot?--Quoto al 100%.Questa è la tristissima realtà che non vede solo chi si nutre esclusivamente di tv e giornali mainstream, accuratamente "preparati" e filtrati. Per il bene nostro e dei nostri amatissimi e rimbambiti pargoli ovviamente...Anche su PI negli ultimi mesi la censura è aumentata vertiginosamente. Spariscono interi thread come se nulla fosse.La qualità degli articoli e anche dei frequentatori è in discesa da tempo ma ultimamente c'è stata un'accelerazione brutale, è come se fosse stato... assimilato.Per me, la sparizione di alcuni personaggi esageratamente e palesemente di parte dai forum è anche questo un indizio di questo nuovo "ordine".Non è più necessario intervenire costantemente per difendere l'indifendibile.Si eliminano i thread. Il dissenso non si vede. Il dissenso non esiste.Forse questo messaggio non verrà eliminato. Meglio lasciare un (uno) messaggio scomodo per dimostrare che su PI non si censura, così da poter continuare a censurare nascosti dietro alla maschera del "noi siamo indipendenti".Saluti delusiScreenshot eseguito
  • Gianluca Gatta scrive:
    Coincidenze (?)
    Leggete il primo capitolo del libro di Joachim Fest, Obiettivo Hitler, intitolato "La resistenza mancata", ed. Garzanti... c'è da rabbrividire pensando a ciò che sta accadendo oggi; quasi una fotocopia
    • Quotin Tarantino scrive:
      Re: Coincidenze (?)
      Giusto, ma al giorno d'oggi leggere stanca e la parola libro scatena il terrore nei poveri neuroni indifesi (anzi non parliamo di terrore, che al giorno d'oggi è una parolaccia e poi si mettono a far guerre: in epoca di upgrade forzati e soluzioni bloated, non poteva mancare l'aggiornamento da picchietto a cannone per uccidere le mosche, con gioia e applausi da parte delle scimmie ammaestrate).
  • Lorem Ipsum scrive:
    Questione di percentuali
    Come fanno notare altri, i commenti in questo articolo latitano, come in tutti gli altri i cui contenuti non siano prossimi o pari a zero.E la ragione di quello che sta' accadendo nel nostro paese e' tutta qui.E' una questione di percentuali, in italia chi ancora non ha gettato il cervello all'ammasso e' una piccolissima parte, e la maggioranza di questi e' scoraggiata, frustrata, resa impotente. Io stesso non avrai voluto scrivere questo commento, limitandomi ad informarmi velocemente sulla repubblica di Weimar, constatare le molte analogie con la situazione attuale, ed arrivare alla solita conclusione: non ce niente da fare, Loro vincono.Questo e' quello che vorrei sentir dire ad un politico, ad annozero, ballaro' o in qualunque altra trasmissione dove ancora il Regime non sia completamente arrivato:"E' risaputo che le masse possono essere manovrate e circuite con la propaganda. 6 delle 7 reti nazionali si adoperano allo scopo 23.59 ore al giorno, e la settima e' comunque di partito (filo d'alemiana, o perlomeno cosi' e' nata). Ma la tecnologia cambia, e la propaganda si adegua: il maggior manovratore e raggiratore di masse dal tempo del fascismo lo sa', o perlomeno lo hanno informato, ed e' di pochi giorni fa' una sua dichiarazione in cui esprime la volonta' di 'regolamentare' internet, ovviamente per il bene dei cittadini. Io come uomo e come politico faro' di tutto affinche' cio' non accada"credo che rimma' un sogno
    • Quotin Tarantino scrive:
      Re: Questione di percentuali
      Condivido lo stesso pensiero. Più che impotenza, come scriveva invece qualcuno altrove (sì, forse un po' anche quella: non si rizza più come una volta), quel che provo è un empatico senso di vuoto, quando il mio sguardo osserva altri esemplari di homo saccens saccens e il mio orecchio (si vede che ne ho uno solo) ne ascolta i dialoghi o più spesso i monologhi: l'ascolto è una materia ormai fuori moda, in un mondo in cui persino i tuoi gusti sono dettati dalla moda e non dalla tua natura. Chissà se dopo il ritorno ai tempi della Weimar, faremo qualche altro passettino: chi se lo vuol negare un bel tuffo nei secoli bui, pieni di nostalgia da oscurantismo medievale?
  • doc allegato velenoso scrive:
    Come volevasi dimostrare
    Quel che segue è stato postato alle 8.29 con il titolo:E la censura su PI? 8)Faccio un altro screenshot?--Quoto al 100%.Questa è la tristissima realtà che non vede solo chi si nutre esclusivamente di tv e giornali mainstream, accuratamente "preparati" e filtrati. Per il bene nostro e dei nostri amatissimi e rimbambiti pargoli ovviamente...Anche su PI negli ultimi mesi la censura è aumentata vertiginosamente. Spariscono interi thread come se nulla fosse.La qualità degli articoli e anche dei frequentatori è in discesa da tempo ma ultimamente c'è stata un'accelerazione brutale, è come se fosse stato... assimilato.Per me, la sparizione di alcuni personaggi esageratamente e palesemente di parte dai forum è anche questo un indizio di questo nuovo "ordine".Non è più necessario intervenire costantemente per difendere l'indifendibile.Si eliminano i thread. Il dissenso non si vede. Il dissenso non esiste.Forse questo messaggio non verrà eliminato. Meglio lasciare un (uno) messaggio scomodo per dimostrare che su PI non si censura, così da poter continuare a censurare nascosti dietro alla maschera del "noi siamo indipendenti".Saluti delusiScreenshot eseguito
  • Joliet Jake scrive:
    Centrato il punto
    "Ma la gente non vuol sapere, vuole sicurezza, ed è probabilmente destinata a trovarne molta più di quella che avrebbe voluto. Il problema è che la farà trovare anche a me e a voi."E' questo il problema. Ad un certo punto mi sono reso conto che era una battaglia contro i mulini a vento perchè la gente (un buon 80%) è stupida. E' un gregge di pecore che vuole solo "sentirsi" sicuro. Quelli che si rendono contono della situazione sono troppo pochi e non hanno più come in passato il supporto di organizzazioni (come partiti e sindacati) per far valere i propri diritti.Meno male che sono emigrato... :Un'immagine esemplare:[img]http://emresaglam.com/blog/images/Image/security_fence.jpg[/img]
    • pentolino scrive:
      Re: Centrato il punto
      guarda ti do ragione, ma non penso che il problema sia limitato all' italia... guarda quanto nelgi USA hanno calato le braghe in nome della "lotta al terrorismo"!
    • Quotin Tarantino scrive:
      Re: Centrato il punto
      Immagine stupenda!
  • Andrea Lai scrive:
    Mediaset e Telecom Italia
    A proposito dell'argomento, Dagospia è da un po' di giornic che sta battendo ripetutamente sull'eventualità di uno scorporo della rete Telecom Italia voluto dal governo che potrebbe andare a vantaggio di Mediaset. Sono sempre stato a favore dello scorporo della rete, ma con la situazione politica attuale ho paura che la soluzione sia peggio del problema. Il fatto è che se la rete fosse gestita da una agenzia statale, è praticamente scontato che venga gestita da amministratori scelti dal governo. Questo implica tre problemi non irrilevanti:- il rischio di un controllo diretto e informale della rete da parte del governo, senza la necessità di atti pubblici - il rischio di favoreggiamento di società in cui il governo ha interessi diretti, vedi Mediaset- il rischio di una gestione dissennata quale quella di RAI e Alitalia.Tutti e tre i rischi sopra elencati si riassumono in un rischio più generico di non fruibilità o fruibilità limitata della rete e delle risorse a cui essa da acXXXXX e quindi, in ultima analisi, al rischio della censura e della limitazione delle libertà di espressione.Allego link a Dagospiahttp://www.dagospia.com/rubrica-2/media_e_tv/articolo-4161.htm
    • pabloski scrive:
      Re: Mediaset e Telecom Italia
      il problema come al solito non è lo scorporo della rete in sè, che se fatto bene sarebbe una manna per tutti gli operatori tlcil problema è l'atteggiamento autoritario di un certo governo di cui non faccio il nome ma solo il cognome ( Berlusconi )troppi decreti legge, troppe trattative private, per loro tutto è un'emergenza ( tranne la crisi economica che secondo il capo del governo è una sciocchezzuola temporanea )....allo stato attuale, è certo che Telecom ha interesse ad opporsi al monopolio Mediaset ( che vorrebbe estendersi oltre la tv )....pertanto essendo in essere un pesante conflitto d'interessi, mai risolto peraltro, è meglio che almeno per ora Telecom mantenga il controllo della rete
  • pentolino scrive:
    Che tristezza...
    sicuramente scrivo qualcosa che qualcuno ha già scritto, ma è possibile nemmeno 20 commenti su un articolo così interessante e un tema così importante?Anche questo fatto lo trovo inquietante :-(
    • Stein Franken scrive:
      Re: Che tristezza...
      Siamo un esercito di troll :DIn realtà penso che molti siano delusi ma continuano ad andare avanti per la loro strada...
      • Pigri Hackerozzi scrive:
        Re: Che tristezza...
        Quoto, con simpatia,solo,che questo troll-Esercito è malconciohttp://www.beppegrillo.it/2009/03/ma_cose_questa.html?s=n2009-03-06emarcia ormai avanti e indietro sulla stradareggiocalabria - salerno.invece di andare a Firenze al Sashall domenica 8 marzo 2009http://www.beppegrillo.it/listeciviche/registration.htmlo prendere parte al forum
        • Quotin Tarantino scrive:
          Re: Che tristezza...
          - Scritto da: Pigri Hackerozzi
          Quoto, con simpatia,Non mi pare; mi sa che sei troppo pigro anche per citare qualcosa. Lo dici, ma non lo fai :(Bello il logo di Ubuntu con gli omini che si tengono per mano. In Italia si interpreta come omini che si stanno passando le bustarelle o che fanno felici il girotondo, mentre la barca affonda e l'orchestrina al potere continua a suonare la solita solfa.
    • Anonimo Codardo scrive:
      Re: Che tristezza...
      Così pochi commenti rispecchiano forse il senso d'impotenza che lasciano gli individui sgomenti di fronte ai poteri e agli interessi che si contrappongono alle loro libertà individuali. Dopo tutto, quanti tedeschi novant'anni fa se la sentirono di contrapporsi allo stato-molosso di Weimar?
  • eheheh scrive:
    anche nella realtà
    non solo nella rete ma anche nella realtà si rischia una weimarma è possibile che si debba inserire il codice antispam due volte anche se giusto?
    • pentolino scrive:
      Re: anche nella realtà
      - Scritto da: eheheh

      ma è possibile che si debba inserire il codice
      antispam due volte anche se
      giusto?figurati quanto lo trovo irritante io che sono registrato ed ho scritto oltre 2000 commenti... ok ogni tanto scrivo XXXXXte, ma spam penso si sia capito che non ne metto!
    • xenumifauna pompa scrive:
      Re: anche nella realtà
      - Scritto da: eheheh
      non solo nella rete ma anche nella realtà si
      rischia una
      weimar

      ma è possibile che si debba inserire il codice
      antispam due volte anche se
      giusto?Ah ecco, mi ero quasi convinto di essere improvvisamente diventato dislessico...
  • Gialappa scrive:
    SI , CERTO , CAPITA ANCORA
    la P2 ha vinto e la "storia contemporanea" nella scuola non viene più insegnata
  • attonito scrive:
    guerre puniche 3 volte, vietnam mai!
    Mi sono dovuto succhiare le guerre puniche alle elementari, medie e superiori.Mai, dico MAI, parlato di Seconda Guerra Mondiale, (il programma di storia finiva alla Prima), Corea, Vietnam, Guerra fredda, etc.Un caso?
    • pippo scrive:
      Re: guerre puniche 3 volte, vietnam mai!

      Mi sono dovuto succhiare le guerre puniche alle
      elementari, medie e
      superiori.
      Mai, dico MAI, parlato di Seconda Guerra
      Mondiale, (il programma di storia finiva alla
      Prima), Corea, Vietnam, Guerra fredda,
      etc.
      Un caso?Idem e non ero al liceo...
    • The Punisher scrive:
      Re: guerre puniche 3 volte, vietnam mai!
      Non sei il solo.Al punto che, una volta cresciuto, mi e' venuta la curiosita' di scoprire cosa era sucXXXXX documentandomi non solo con i ricordi di mio padre (classe 1925) ma anche con letteratura recente e, guardacaso, nella maggior parte estera.
      • m c scrive:
        Re: guerre puniche 3 volte, vietnam mai!
        Almeno vome letteratura, anche l'Italia si difende bene.Tanto per essere banali, cito "Se questo è un umo", "Il partigiano Johnny", "Il sergente nella neve"
    • Karmakoma scrive:
      Re: guerre puniche 3 volte, vietnam mai!
      Non so che Licei abbiate fatto ma io (donatelli Milano) in storia arrivai a fare fino alla guerra fredda (crisi di cuba) e cmq molto bene la parte della seconda guerra mondiale e per il contesto Italiano la parte relativa agli anni di piombo, in filosofia arrivai fino al pragmatismo angloamericano del 60Cambiate istituti o docenti che vi devo dire (il mio è pubblico e son dell'80 essendomi diplomato nl 99)...
      • xenumifauna pompa scrive:
        Re: guerre puniche 3 volte, vietnam mai!
        - Scritto da: Karmakoma
        Non so che Licei abbiate fatto ma io (donatelli
        Milano) in storia arrivai a fare fino alla guerra
        fredda (crisi di cuba) e cmq molto bene la parte
        della seconda guerra mondiale e per il contesto
        Italiano la parte relativa agli anni di piombo,
        in filosofia arrivai fino al pragmatismo
        angloamericano del
        60

        Cambiate istituti o docenti che vi devo dire (il
        mio è pubblico e son dell'80 essendomi diplomato
        nl
        99)...Saran cambiati i tempi, io mi sono diplomato nel 1982 e mai sono arrivato a vedere un programma di storia portato avanti oltre il primo dopoguerra, in compenso si sapeva quante volte Giulio Cesare andava al bagno.
        • Joliet Jake scrive:
          Re: guerre puniche 3 volte, vietnam mai!
          Quoto!Non sono mai riuscito ad andare oltre alla prima guerra mondiale!E per capire cosa succede nel mondo oggi, ti serve aver studiato quello che è sucXXXXX negli ultimi 50 anni, non le guerre puniche 3 volte!Basterebbe dividere le ore di storia in normale e contemporanea, dove si parte dagli inizi del '900 fino ai giorni nostri.
          • anonimo scrive:
            Re: guerre puniche 3 volte, vietnam mai!
            - Scritto da: Joliet Jake
            Quoto!
            Non sono mai riuscito ad andare oltre alla prima
            guerra
            mondiale!
            E per capire cosa succede nel mondo oggi, ti
            serve aver studiato quello che è sucXXXXX negli
            ultimi 50 anni, non le guerre puniche 3
            volte!
            Basterebbe dividere le ore di storia in normale e
            contemporanea, dove si parte dagli inizi del '900
            fino ai giorni
            nostri.Ma quante sciocchezze! A me sapere tutto quello che è sucXXXXX prima che venissi al mondo non serve proprio. Mi guardo il Grande Fratello o Amici e sono contento, che volete di più???Avete visto le tette di Cristina?
          • Pigri Hackerozzi scrive:
            Re: guerre puniche 3 volte, vietnam mai!
            sogna (la xstINA) che ti passa!!Se tavolo del pc zoppica in biblioteca* puoi sempre trovare u libro del giusto spessore, magari prima di renderlo lo sfogli e leggi il titolo "LA PELLE".Pensando che parli delle vellutate bocce della Xst scappi in bagno a leggerlo, fino alla prima pagina (come fai con i manga) e per la delusione cerchi su U2be gli spezzoni del film. Verrai assimilato oppure sarai reciclato-smaltito e infine termovalorizzato in quel di Acerra. ;)* Ma vai a fan scribd.com
    • Freud scrive:
      Re: guerre puniche 3 volte, vietnam mai!
      - Scritto da: attonito
      Mi sono dovuto succhiare le guerre puniche alle
      elementari, medie e
      superiori.
      Mai, dico MAI, parlato di Seconda Guerra
      Mondiale, (il programma di storia finiva alla
      Prima), Corea, Vietnam, Guerra fredda,
      etc.
      Un caso?Ognuno ha le sue perversioni: non tutti succhiano le stesse cose.
  • Alessio Sperlinga scrive:
    Conosci e decidi
    Sono dell'idea che:1) giusto farsi siti web e siti, posto che se ne abbiano le competenze o si veda un vantaggio nel spendere qualche centinaio di euro l'anno. Risultato: decidi tu cosa mostrare di te stesso2) non rinuncio ai vantaggi del social e dei servizi gratuiti, usandoli al minimo, ovvero - i social come punto di contatto non invasivo (su facebook e' come incontrarsi al bar), il dialogo poi puo' proseguire con altri mezzi- i servizi gratuiti per comodita', posta e servizi newsletter sparsi, test e esercizi di curiosita' (hotmail, gmail e web 2.0)Il tutto richiede un livello di competenza piuttosto alto e la capacita' di autolimitarsi
    • pentolino scrive:
      Re: Conosci e decidi
      quoto, sono assolutamente d' accordo con l' esposizione fatta da Calamari, la vedo come un descrizione molto precisa ed inquietante di quello che sta succedendo.Come te non sono d' accordo con l' estremizzazione delle soluzioni proposte, basta usare gli strumenti in maniera consapevole sapendo che tutto quello che scrivi con tali strumenti potrebbe finire in mano a qualcuno non gradito. E poi anche se mi faccio un server mail personale, attraverso quanti server sui quali non ho nessun controllo passeranno le mail che ricevo/arrivano? Certo le posso criptare con strumenti tipo pgp, ma quanti dei miei contatti saranno disposti a seguirmi in questa battaglia? Si rischia l' isolamento digitale...La situazione è preoccupante, ma non vedo grandi soluzioni di tipo tecnologico dietro l' angolo; io la mia piccola parte la faccio, da anni ormai non voto più i due schieramente principali, mi fanno schifo entrambi allo stesso modo - e dire che quando ero più giovane ero addirittura attivista di uno dei due schieramenti, anche se al tempo i partiti erano diversi.
      • Ricky scrive:
        Re: Conosci e decidi
        La storia insegna molte cose,sopratutto insegna che l'uomo e' sempre se stesso nonostante la tecnologia che avanza.Nonostante il sociale,nonostante le strutture attuali,nonostante tutto,ci sara' sempre qualcuno che verra' rapito dal potere,dal denaro e dalle sensazioni che queste cose danno.La storia insegna che concentrare troppo potere da una sola parte e' male,e' quello che stanno cercando di fare.Insegna che la liberta' di espressione e di informazione libera,svincolata da ideologie partitiche o religiose, e' fondamentale.Stanno cercando di stravolgere tutto per rendere l'informazione e la liberta' VINCOLATE al potere.Risultato:siamo al 44° come liberta' di informazione e siamo cosiderati in una democrazia semilibera.ça storia insegna che i poteri forti si devono BILANCIARE,AUTOCONTROLLARE e CONTROLLARSI A VICENDA, per evitare che uno prevalga e detti legge.infatti stanno delegittimando la giustizia togliendole potere, mezzi, sovvenzioni,personale,TUTTO, persino le biro...La storia insegna anche che il popolo CONSAPEVOLE ed ISTRUITO e' un pericolo per il potere.Infatti le scuole e gli atenei sono sotto assedio,le materia importanti come l'educazione civica e la storia o non ci sono piu' oppure sono "gestite" per non istruire troppo la gente su quello che sta' accadendo ADESSO, sotto il loro naso mentre pensano agli sms,al grande fratello,all'isola dei lepegosi e via dicendo.La storia insegna ma sono in pochi a leggerla, in un paese dove pare si legga sempre di meno.Chissa' cosa direbbe il buon Montanelli se fosse ancora vivo...in merito a tutto quello che ci sta' accadendo intorno.
        • pentolino scrive:
          Re: Conosci e decidi
          non posso dire altro che "quoto"
          • Quotin Tarantino scrive:
            Re: Conosci e decidi
            - Scritto da: pentolino
            non posso dire altro che "quoto"Ti ho beccato! Lo dici però non lo fai! (rotfl)Su su, se vuoi citare qualcosa, c'è l'apposito "Quota" sotto ogni post. (idea)Scherzi a parte, concordo anche io, anzi, I agree too!
          • pentolino scrive:
            Re: Conosci e decidi
            eh eh, non è la stessa cosa... anzi riportare pari pari l' intervento precedente mi sembra addirittura pedante! :-)
        • Colpito scrive:
          Re: Conosci e decidi
          Accidenti... e meno male che questo dovrebbe essere "solo" un quotidiano tecnico.
    • RNiK scrive:
      Re: Conosci e decidi
      - Scritto da: Alessio Sperlinga

      Il tutto richiede un livello di competenza
      piuttosto alto e la capacita' di
      autolimitarsiCosa che, in un paese come il nostro ad alta "analfabetizzazione informatica" , è praticamente impossibile per la stragrande maggioranza dei cittadini.:'(
  • doc allegato velenoso scrive:
    E la censura di PI?
    Quoto al 100%.Questa è la tristissima realtà che non vede solo chi si nutre esclusivamente di tv e giornali mainstream, accuratamente "preparati" e filtrati. Per il bene nostro e dei nostri amatissimi e rimbambiti pargoli ovviamente...Anche su PI negli ultimi mesi la censura è aumentata vertiginosamente. Spariscono interi thread come se nulla fosse.La qualità degli articoli e anche dei frequentatori è in discesa da tempo ma ultimamente c'è stata un'accelerazione brutale, è come se fosse stato... assimilato.Per me, la sparizione di alcuni personaggi esageratamente e palesemente di parte dai forum è anche questo un indizio di questo nuovo "ordine".Non è più necessario intervenire costantemente per difendere l'indifendibile.Si eliminano i thread. Il dissenso non si vede. Il dissenso non esiste.Forse questo messaggio non verrà eliminato. Meglio lasciare un (uno) messaggio scomodo per dimostrare che su PI non si censura, così da poter continuare a censurare nascosti dietro alla maschera del "noi siamo indipendenti".Saluti delusiScreenshot eseguito
    • Macchianera scrive:
      Re: E la censura di PI?
      - Scritto da: doc allegato velenoso
      Quoto al 100%.
      Questa è la tristissima realtà che non vede solo
      chi si nutre esclusivamente di tv e giornali
      mainstream, accuratamente "preparati" e filtrati.
      Per il bene nostro e dei nostri amatissimi e
      rimbambiti pargoli
      ovviamente...
      Anche su PI negli ultimi mesi la censura è
      aumentata vertiginosamente. Spariscono interi
      thread come se nulla
      fosse.
      La qualità degli articoli e anche dei
      frequentatori è in discesa da tempo ma
      ultimamente c'è stata un'accelerazione brutale, è
      come se fosse stato...
      assimilato.
      Per me, la sparizione di alcuni personaggi
      esageratamente e palesemente di parte dai forum è
      anche questo un indizio di questo nuovo
      "ordine".
      Non è più necessario intervenire costantemente
      per difendere
      l'indifendibile.
      Si eliminano i thread. Il dissenso non si vede.
      Il dissenso non
      esiste.
      Forse questo messaggio non verrà eliminato.
      Meglio lasciare un (uno) messaggio scomodo per
      dimostrare che su PI non si censura, così da
      poter continuare a censurare nascosti dietro alla
      maschera del "noi siamo
      indipendenti".

      Saluti delusi
      Screenshot eseguitoQUOTO IN TOTO!! Con il mio usulale nick non posso più scrivere: vengo immediatamente cassato/censurato. Indipendentemente da quello che scrivo. Sono stato censurato anche per un semplice "quote".Se ci avete fatto caso molta gente "preparata" quì non scrive più!!
  • Sgabbio scrive:
    Ottimo articolo e condivido.
    Questo articolo merita il primo posto, secondo me.Grazie di esistere.
  • aPenguin scrive:
    Rapporto Telecom Package/Medina Ortega
    Un po di informazioni varie.. Dategli un'occhiata:http://www.scambioetico.eu/index.php?topic=563.0Seconda lettura del pacchetto Telecom:http://www.laquadrature.net/wiki/Telecoms_Package_2nd_Reading_ITRE_IMCO_Draft_Amendments
  • francososo scrive:
    il virtuale è solo la proiezione.....
    il virtuale è solo la proiezione del reale !Ebbene però ci sarebbero molte differenze :1 ) non c'è stato un "trattato di Versalleis digitale"Però nel mondo reale della nostra Italia basterebbe nominare zingaro ,rom, ora rumeno, albanese, : rischiamo di divenire una nazione xenofobocratica !
Chiudi i commenti